21 dicembre 2012: il mistero del calendario Maya – parte 2

Preoccupati per il 2012 e per la fine della nostra amata Terra? Niente paura, ecco spiegato il calendario Maya e il perchè la fantomatica data del 21 dicembre 2012 sia in realtà un giorno come un altro…

Calendario solare Maya

Nella prima parte di questo articolo ho esposto un metodo scientifico per rappresentare una data e facilitarne le comparazioni. Quanto scritto, all’apparenza privo di connessioni, serve per poter introdurre senza traumi il $calendario$ Maya, strumento ideato da una popolazione che sappiamo abitava nel Sudamerica, ma che è misteriosamente scomparsa all’improvviso nel pieno fulgore della propria civiltà. Da parecchie parti si legge che i Maya avevano raggiunto un alto grado di precisione nei calcoli astronomici, nella computazione del $calendario$ ed in altre attività della vita quotidiana.

Vediamo dunque un modo che avevano i Maya di rappresentare una data: praticamente è simile al metodo “matematico” che ho indicato nel precedente appuntamento, più complesso solo in apparenza.

Ad esempio il giorno 22 dicembre 2008 (20081222, che magari per leggibilità possiamo indicare con 2008.12.22) per i Maya era il “12.19.15.16.18“, che matematicamente potremmo scrivere 1219151618.

Ma vediamo quale logica si cela dietro questi numeri all’apparenza così arcani. Riferendoci alla data di esempio, e procedendo da sinistra, andiamo dal “12“, che è la parte più significativa (quella che per noi sarebbe l’anno) fino al “18” più a destra che è la parte meno significativa.

Questi 5 numeri hanno tra loro un formato differente, così come abbiamo visto per una data comune: procedendo da sinistra a destra abbiamo che il primo numero può andare da 1 a 13, il secondo ed il terzo numero sono compresi tra 0 e 19, il quarto tra 0 e 17, mentre l’ultimo (quello più a destra) ancora tra 0 e 19. Detto così sembra assolutamente astruso, ma vi invito a rivedere qual é la regola per il nostro giorno: ricordo che nel nostro caso il valore minimo è 1, ma il massimo non è a priori conosciuto, dipendendo dal valore del mese ed in più dall’anno, nel caso che sia bisestile ed il mese minore di 3… Siete ancora convinti che i Maya avessero un $calendario$ complicato?

Vediamo un’importante differenza tra il nostro $calendario$ e quello Maya.

Sappiamo benissimo che, col passare dei giorni, il numero di questi ultimi si incrementa di 1 unità. Ma nel nostro $calendario$, arrivato al massimo (31, 30, 29 o 28) viene resettato ad 1, si deve quindi incrementare di 1 il mese (fino al massimo che è 12), dopodichè si incrementa l’anno, senza limiti. E’ questo un semplice meccanismo di riporto: ogni volta che per un numero superiamo il massimo valore consentito, il numero fa “wrap around” , ovvero viene riportato al minimo consentito, mentre viene aumentato di 1 il numero “superiore”, più significativo, seguendo lo stesso meccanismo.

Noi facciamo tutto questo in modo automatico ed inconscio e siamo facilitati dal fatto che abbiamo a che fare con 3 soli numeri. Per i Maya invece le quantità sono 5: partiamo dalla prima a destra (la meno significativa) che va da 0 a 19: supponiamo che in una certa data valga proprio 19. Il giorno successivo questo numero varrà dunque 0 e bisognerà incrementare di 1 unità il numero immediatamente a sinistra, con l’avvertenza che se supera 17 va azzerato, incrementando poi il successivo più a sinistra e così via innescando una “reazione a catena“.

Qual é il giorno successivo a 5.19.19.17.19? Facile! E’ il 6.0.0.0.0: infatti a partire da destra aumentando di un giorno, i numeri successivi fanno tutti wrap around ed alla fine il 5 più a sinistra diventa 6. Come sempre a spiegarlo sembra difficile, ma provandolo con carta e penna risulterà senz’altro molto più intuitivo.

Ma, un momento… Ho detto prima che il numero più a sinistra va da 1 a 13: questo significa che, quando per effetto dei riporti precedenti questo numero supera il valore 13, deve fare wrap around e ritornare ad 1 invece di continuare con 14, 15, ecc. Detto questo, il giorno successivo al 13.19.19.17.19 sarà semplicemente 1.0.0.0.0. Trovate qualcosa di strano in tutto questo? Si tratta di una semplice regoletta matematica!

Cosa facevano i Maya quando la cifra più a sinistra cambiava? Festeggiavano, dato che per loro era come una specie di capodanno! E se fossero ancora in vita pensate farebbero diversamente quando la prima cifra da 13 ritornerà ad 1? No! Sarebbe un qualunque altro capodanno, forse paragonabile all’ingresso nel XXI secolo del nostro capodanno del 2001 e nulla più.

In questo caso si è infatti resettato un intero ciclo. Ma di quale data stiamo parlando? Qual é la prossima data che i Maya avrebbero rappresentato con 1.0.0.0.0? Scommetto che già ve la state immaginando! Eh si, guarda caso questa data coincide proprio con il 21 dicembre 2012!

Ebbene, vedete voi una connessione tra questo evento e la presunta fine del mondo? Per favore, non facciamo come quelli che arrivati al capodanno dell’anno 1000 credevano che in tale data sarebbe finito il mondo… Allora si era in pieno Medio Evo.

I commenti di questo post sono in sola lettura poichè precedenti al restyling del 2012. Iscriviti al Forum di Astronomia.com ed entra a far parte della nostra community. Ti aspettiamo! : )

344 Commenti

  1. io credo che non bisogna liquidare cosi la cosa solo perchè non si è sufficientemente informati.I Maya non hanno finito quel calendario perchè non c’era piu la pietra per scrivere…anzi…è proprio una loro profezia che indica la FINE DI UN ERA(e non credo del Mondo cm la intendete voi) e quindi del loro calendario.Il cambiamento di una società non avviene in 1 giorno e su questo siamo d’accordo,ma è un processo lungo e molto particolare.Gli eventi(positivi e negativi) degli ultimi anni ci stanno dando prova di questo e credo che non devo manco spiegarli perchè sono all’occhio di tutti.
    I Maya erano dei grandi ASTRONOMI prima di essere ASTROLOGI come anche lo stesso GALILEO alcuni secoli fa.Quindi non prendiamoli in giro solo perchè la nostra mente si rifiuta di vedere ciò che non capiamo.
    Anch’io sono d’accordo nel non cadere nel catastrofismo perchè non serve a niente anzi ci impedisce di vivere.
    La mia speranza è che il mondo cambi perchè non credo che anche voi siate molto soddisfatti di come vanno le cose…ci vuole una bella scossa alla popolazione e quindi speriamo che “dopo” questa data ci sia un ALTRA umanità…

    Il mio consiglio è solo di lasciare aperte tutte le porte, poi si vedrà in quale entrare…

  2. Ho letto pure su vari “siti” che quel giorno il Sistema Solare sarà in “allineamento” con il centro della Galassia… 😯 ma che vuol dire ❓
    eppoi, astronomicamente parlando, c’è qualcosa di vero?

  3. @Fabio
    tu dici “(e non credo del Mondo cm la intendete voi)”: non è che noi intendiamo la fine del mondo perché è una nostra idea… io ho semplicemente riportato quanto si dice da più parti.
    E ne sto prendendo le debite distanze. Non mi si dica che ho sposato l’idea balzana che il mondo finirà in quella data. Punto.
    Sono d’accordo con te quando parli del cambiamento del mondo: anche io spero che il mondo cambi prima o poi, ma non vedo alcun nesso con una data particolare, perché non ha alcun senso logico.
    Una data vale quanto un’altra, non trovi? Basta che ci sia il cambiamento.
    Ma se questa data è poco più che casuale, allora io protesto!
    Io prendo in giro i poveri Maya proprio perchè conosco quello di cui sto parlando: non esiste alcuna regola che stabilisce la connessione tra una data ed un evento, a meno che non si parli di una partita di calcio o altre amenità simili. Chi erano i Maya per poter decidere che il mondo cambierà al loro semplice schioccare delle dita? Chi mi impedisce allora di profetizzare eventi catastrofici per una qualsiasi data, inventata di sana pianta? E’ allora in questo caso che sto prendendo in giro qualcuno, soprattutto me stesso.

    @Moreno
    Assolutamente no, dal momento che è una frase senza senso.
    Se io dicessi che la Terra è allineata con il centro del Sistema Solare, non significherebbe niente: un allineamento si ha tra più di due oggetti, non tra un oggetto ed un punto.
    Prova ad allinearti con il centro della tua stanza: se ci riesci, fammelo sapere!

  4. @fabio
    sarebbe interessante che ci spieghi cos’è che non vediamo e quindi non capiamo.

    @plp
    ma la data di partenza dove sta scritta? non può essere che stiamo a fasciarci la testa quando non si è neanche sicuri di quella? in fondo anche il nostro calendario parte da una data incerta.

    una cosa che mi incuriosisce è lo strano sistema metrico, come mai il wrap around dei singoli numeri avviene in quei determinati intervalli?

  5. @carletto
    Io ho analizzato il calendario Maya matematicamente: la data di partenza non mi sembra sia nota con certezza (la nascita di Venere) ed è proprio questa incertezza che fatalmente rende ridicolo qualsiasi catastrofismo legato alla fine del ciclo…
    Sul perché del wrap around con quei valori bisognerebbe chiederlo ai Maya…
    Purtroppo non è dato saperlo. O no?!

  6. Scusate, vorrei capire una cosa: la fine del Mondo dovrebbe essere stata predetta dai Maya ma in realtà non sappiamo se avevano, appunto, finito la carta…ops…la pietra.
    Erano sicuramente dei grandi osservatori degli eventi celesti e del Mondo, anche perchè in realtà, con tutti i grandi strumenti e la grande tecnologia che abbiamo oggi, solo pochi “eletti” sanno osservare attentamente l’Universo, visto da quante cose siamo presi ogni giorno, ci dimentichiamo dell’Universo stesso.
    Da questo a dire che sapevano della Fine del Mondo ne passa molto.
    Il cambiamento ce lo possiamo costruire pian piano noi se vogliamo, con la forza della ragione, del buonsenso e di un pizzico di fantasia.
    La Fine del Mondo ce la possiamo costruire altrettanto noi con assurde Mega Guerre, logorando i nostri rapporti con gli altri, sfruttando sensa senso il Nostro Pianeta e così via dicendo.
    La Fine del Mondo ce la può dare l’Universo stesso se all’improvviso ci piomba un “sassone ” dal cielo e non lo abbiamo visto e fermato in tempo o se arriva qualche Forza strana che ancora non abbiamo scoperto.
    Su una data precisa resto senza parole, pensate quegli uomini di tanto, tanto tempo fa’.

  7. @Fabio,
    che sia interpretato bene o male, che sia stato fatto da grandi o piccoli uomini, resta un problema di fondo: perchè i Maya avrebbero dovuto sapere il giorno della fine del mondo o (fa lo stesso) del suo cambiamento?. Allo stesso modo, perchè non ci hanno spiegato l’origine dell’universo, la nascita delle stelle, delle galassie e via dicendo? Perchè non hanno sfruttato l’energia atomica, il petrolio e altre cose più o meno buone? Chi sa predirre la fine di un’era non dovrebbe avere problemi a spiegare la Natura. Poveri Maya, perchè dargli una responsabilità così grande? Non sarebbe meglio pensare ai Maya per ammirare le loro straordinarie creazioni architettoniche? Io le ho viste di persona e sono veramente magnifiche e grandiose. Ed invece tutti parlano di loro solo per misteriose assurdità e non per quello di veramente bello che hanno fatto. Come dice Mario, la fine del mondo ci sarà sicuramente o per il “sasso” o per una supernova o quando il Sole avrà finito il carburante. La fine dell’uomo molto, molto prima sicuramente. Speriamo che cambi il suo stile di vita ancora prima, con i Maya o senza i Maya.
    E poi, scusa, parlare di Galileo per dare un senso all’astrologia è veramente troppo. Propio lui che ha iniziato la ricerca scientifica ed ha cancellato la superstizione, l’ideologia e l’accettazione degli atti di fede verso natura? E no! Questo non lo permetto, proprio adesso che inizia l’anno dell’astronomia ed i 400 anni dalla sua prima osservazione al telescopio.
    Forse hai interpretato male una vecchia ed anche giusta frase: l’astronomia è l’ancella dell’astrologia. Questo è vero…ma nei tempi antichi, chi voleva fare l’astronomo doveva mangiare. Cosa c’era di meglio che inventarsi buone profezie per il suo padrone e così potersi dedicare ai suoi studi. Ciò è vero tra gli egizi, i greci (in parte), gli assiri, il medioevo, nel rinascimento e forse anche … oggi!! 😉

  8. Ecco, lo sapevo. Non ci volevano due articoli per dire che in quella data finisce il grande anno Maya.

    Mi sarebbe invece piaciuto sapere da voi scienziati *perchè* il grande anno Maya finisca proprio in quella data (quindi perchè questo inizi in una certa data di 1872000 giorni prima), visto che evidentemente non si tratta di una carenza di spazio nella roccia.

    E’ facile liquidare il tutto dicendo “non ho idea di chi sia questo pinco pallino”. Bah, perdita di tempo. Aspetto una parte 3.

  9. Che dire, anche la fine di un millenio è “la fine di un’era”, ma quello che per noi era l’ultimo anno del millenio o una cifra tonda, per il calendario ebraico o quello mussulmano erano anni qualunque. Perfino i capodanni sono celebrati in date diverse a seconda dei calendari.

    Quello dei Maya è un calendario come un altro. Se il mio calendario finisce il 2009-12-31, non vuol dire che dopo non ci sia nulla, finiscano i tempi e il mondo.

    Però sui perché di quel metodo qualcosa è data saperla 😆
    Intanto anche noi abbiamo quello strano ciclo di 7 giorni chiamato settimana e, se chiedi in giro, molti non sapranno dirti perché è così. Di certo il 7 era un numero caro alla simbologia sacra e i corpi celesti conosciuti nell’antichità che non erano “stelle fisse” (esclusa la Terra) erano 7 (li elenco in ordine “settimanale”): Luna, Marte, Mercurio, Giove, Venere, Saturno e il Sole. Da noi il giorno di Saturno è divenuto sabato, ma è ancora Saturday in inglese e similmente in altre lingue. Idem col Sole (Sunday, Sonntag…): da noi il dies solis (giorno del Sole) è stato cambiato, sempre per motivi religiosi, in dies dominicus (giorno consacrato al Signore) che in italiano è divenuto domenica.
    Una settimana è anche circa un quarto dei nostri mesi irregolari a loro volta basati sulle lunazioni.
    Aggiungiamo che gli inglesi quando pronunciano l’anno, lo scompongono in due, dividendo quindi ulteriormente i secoli dai decenni: 1984 = 19-84 = nineteen-eightyfour

    E i Maya? Innanzi tutto i Maya avevano una numerazione in base 20 (contro la nostra decimale), infatti avevano le cifre 0..19, perciò non stupisce che certe parti del del Lungo Computo vadano da 0 a 19. Dunque abbiamo (partendo dalla cifra meno significativa):

    il giorno (K’in), contato in un periodo di 20 giorni, che, per fare un’analogia (spiego meglio dopo), potremmo chiamare “mese” e questo il giorno del “mese”;
    il “mese” (Winal). 18 “mesi” = 360 giorni, circa un anno. L’anno ha un numero di giorni preciso perciò sono sempre i mesi che vanno adattatti all’anno; questo anche se il Lungo Computo è indipendente dagli anni (i Maya avevano anche altri calendari)
    “l’anno” (Tun), in un periodo di 20 “anni”
    il “ventennio” (K’atun), in un periodo di 20 “ventenni” (noi parliamo di decenni, gli anni ’80, gli anni ’90, gli anni [20]00, gli anni ’10…)
    il “secolo” (B’ak’tun), anche se è un secolo di 400 anni (20 ventenni, anziché 10 decenni). Perché in un periodo di 13 “secoli”? Di questo so che hanno anche altri calendari che contengono anche periodi di 13 giorni

    L’analogia che ho fatto col nostro modo di pensare al tempo, che riflette la nostra numerazione decimale, l’ho fatta per fare capire che, analogamente i maya facevano lo stesso in base 20: in pratica quello per loro era il modo più semplice e naturale di contare.

  10. @Framaulo,
    ma allora non hai letto le risposte precedenti? Perchè mai dovrebbero essere gli scienziati a rispondere ad una cosa che non è per niente scientifica? E’ come se tu chiedessi a noi perchè Saturno nel Sagittario causa un qualche problema psichico a chi è nato in quei giorni… Chiedilo agli astrologi, non agli ASTRONOMI. E così quelle domande falle a Jacob o gente del genere, non a noi. Pierluigi si è solo limitato a descrivere la matematica e la logica che c’era dietro un modo di leggere il tempo anticamente. Non deve certo essere lui a dirci il perchè di un collegamento (calendario-fine del mondo) che niente ha di scientifico. Al limite può mettere sul chi vive chi tende a credere a quelle “facili” profezie, tipo Nostradamus o anche peggio. 😕

  11. @Framaulo
    veramente costruttivo…
    Avrei potuto scrivere un solo articolo, oppure tre, quattro, dieci, cento articoli, ma tanto non ti sarebbe andato bene comunque…
    Il perché l’anno Maya termina in quella data mi sembra di averlo spiegato molto bene! E ho detto e ripetuto più volte che tutto dipende dalla data iniziale. PUNTO.
    Cos’altro vuoi? Se la data iniziale varia a seconda di scelte bislacche e stupide di gente che non aveva altro da fare nella giornata e a te questa cosa non va, non è un mio problema.
    Ribadisco, sottolineo e sottoscrivo che non ho idea di chi sia stato questo personaggio. Non me ne importava prima di scrivere l’articolo e non me ne importerà fino alla fine vera del Mondo.
    Perdita di tempo? Forse è una perdita di tempo rispondere a gente come te che non ha rispetto per il lavoro altrui.
    La terza parte verrà solo se lo deciderò io e solo se avrò qualche altra cosa spiritosa da dire ai miei “25 lettori”, che immagino apprezzino le mie idee.
    Non aggiungo altro.
    Chiedo solamente di essere costruttivi.
    Grazie

  12. Se la data iniziale varia a seconda di scelte bislacche e stupide di gente che non aveva altro da fare nella giornata

    Per me invece sarebbe stato interessante e costruttivo non liquidare così bruscamente questa gente bislacca e stupida. Però non insisto, prendo solo atto che la mia curiosità non sia stata saziata. Non fa niente, non c’è bisogno di crearne un caso, grazie lo stesso.

  13. I maya non hanno predetto nessuna fine del mondo…Loro avevano il proprio calendario e basta…erano degli egregi astronomi e avevano sviluppato parecchie altre arti…vi consiglio di andarvi a vedere la lastra di Palenque…
    Che poi personaggi attuali credibili o meno credibili prevedano catastrofi nel nome dei maya e un altro discorso

  14. Salve a tutti,

    la spiegazione matematica di come il calendario Maya funzioni è secondo me una semplice, ma brillante idea per far luce su qualcosa che sembrava incomprensibile e misteriosa, ed invece non lo è affatto.
    Prima di oggi l’argomento era per me oscuro, non conoscendone la chiave di lettura, oggi non più; quindi in primo luogo ringrazio chi mi mette nelle condizioni di capierne un po’ di più 🙂 .
    Inoltre mi vien da pensare che il sig. Pincop, abbia potuto credere che tutto sommato per i primi 1872000 giorni si era a posto! Qualcuno, in quel lontano futuro, avrebbe risolto il problema eventuale di ricominciare da capo.
    E per l’inzio? Ammesso che abbia una qualche utilità, capire il perchè sempre il sig. Pincop Allino abbia deciso di iniziare proprio quel giorno lì, creare un calendario è sengo della volontà di dare ordine ad un assetto che, ad un certo punto, lo richiede (esempio terra terra: oggi ho rimesso ordine nella mia stanza perchè non si capiva più nulla, perchè non ieri o domani?). Credo di non sbagliare nell’affermare che se il calendario Maya avesse avuto una struttura non ciclica, passatemi la definizione, nessuno gli avrebbe attribuito la qualità di avere messaggi più o meno nascosti sulla fine dei tempi. Persino nel nostro calendario, che pure è congegnato per andare avanti ad libitum, non appena spuntano numeri particolari, c’è chi si infogna in paure ataviche e ricorrenti.

    Sono poi pienamente d’accordo con tutti coloro che hanno espresso la loro perplessità circa la natura della fine dei tempi. Sono convinto che se mai avremo modo di accorgercene, rimarremo sorpresi da quanto erano sbagliate le nostre previsioni!
    Meditate gente, meditate 😉

  15. @Pierluigi, apprezzo il tuo lavoro decisamente più costruttivo rispetto a quei fantasmagorici “ragionamenti” su quello che potrebbe succedere nel 2012 ,da parte di gente che non ha nulla da fare se non quella di dire e scrivere scemenze per guadagnarsi un po’ di soldi. Comunque la bufala sulla terra che gira al contrario rimane la più comica. Chissà se ci faranno un film! 😆

  16. cara Silvia e cari tutti,
    la rotazione “invertita” della Terra mi fa venire in mente che ho un raccontino già pronto proprio su questo “mistero”. 💡 Forse è il caso di pubblicarlo sabato prossimo… Direi che c’azzecca in pieno!Ne avevo già preparato uno apposta sul 2012, ma il tempo non manca…il 2012 è ancora distante… 🙄

  17. Ho risolto il mistero…
    Dopo massacranti studi e ricerche, scavi archeologici, analisi di fondi di caffé e té in tazzine delle più svariate forme, analisi di foto di UFO, IFO, AFO, EFO e OFO, ho trovato la vera identità segreta di Pincop Allino.
    Non immaginerete mai.
    Si tratta di Giacobino Roberti, nativo di Voiagera, ridente località dell’America Centrale, nei pressi dello Yucatan, posta nell’esatto punto in cui è caduto l’asteroide che ha distrutto i dinosauri e i templari .
    La data d’inizio del ciclone (il lungo ciclo…) Maya, che porterà alla distruzione:
    – della Terra,
    – della Luna
    – di tre quarti di Giove
    – dell’anello M di Saturno
    è quella i cui il Roberti ha messo il primo dentino e cioè venerdì 17 novembre del 666 aC … e pioveva pure.
    Inoltre non solo la Terra inizierà a ruotare al contrario, ma Marte si fermerà completamente e Venere nascerà dalle acque. Sarà tre volte Natale e festa tutto l’anno.

    Dopo queste rivelazioni credo che dormiremo tutti più tranquillamente.
    sorrisofinalmente :mrgreen:

  18. La durata del lungo computo (5125 anni solari) coincide con il movimento di precessione degli equinozi. Finora non ho trovato alcun riferimento “scientifico” a catastrofi coincidenti con questo movimento celeste. Certo a posteriori possiamo adattare qualunque cifra a qualunque coincidenza, ma questa non è scienza. Non esistono prove archeologiche circa episodi catastrofici connessi al rinnovo del grande computo. Dai testi rinvenuti si evince solamente l’abitudine a festeggiare l’evento, nello stesso identico modo nel quale noi festeggiamo il nuovo anno alla mezzanotte tra il 31 dicembre e il primo gennaio. Trovo più interessante considerare le capacità di un popolo “antico” di eleborare calcoli “astronomici” (mi si conceda il gioco di parole). Soprattutto considerando che il nostro attuale calendario è figlio di palesi errori di calcolo. Per quanto riguarda la data del 21 dicembre 2012, sempre con riferimento a quello che ho potuto “studiare” in merito, ci ritroveremo semplicemente nel punto di solstizio volgendoci al sole con un’inclinazione dell’asse terrestre sovrapponibile a quello di 26.800 anni fa, concluderemo quindi un intero periodo di precessione. Forse a scuola dovrebbero insegnarci un po’ più d’astronomia: falsi maghi e veggenti non avrebbero un mercato così fiorente! 😆

  19. @d3m1s:
    ricordo sempre che oltre alla Precessione c’è la Nutazione, quindi i 26000 anni e rotti della prima vanno modificati con il periodo della Nutazione. Dopo un ciclo completo di Precessione il polo nord NON ritorna sullo stesso punto della sfera celeste, come avevo già accennato in un commento precedente.
    Credo che un bell’articolo a questo punto sia doveroso…
    I ciclo di 5125 anni del lungo computo NON “coincide con il movimento di precessione degli equinozi” come dici tu… 5125 rispetto a 26000 e rotti… non capisco a cosa ti riferisci!
    sorrisoequinoziale :mrgreen:

  20. @pierluigi
    Perdona la mia “leggerezza”. Ho scritto uno cosa errata in effetti. Mi riferivo alla coincidenza, in termini letterali, della fine di questo lungo computo con il periodo di precessione degli equinozi. In particolare alcuni studi verificano la curiosa corrispondeza tra il valore 5 X 5125 (era quello che dovevo scrivere prima e non solo 5125) e la durata del periodo di precessione circa 25800. Sempre in forza degli studi suddetti, il 21 dicembre 2012 era atteso con particolare trepidazione proprio per della suddetta coincidenza, il termine e l’inizio congiunti di due cicli. Ma queste sono considerazioni a posteriori, che devono ancora essere provate. Sono davvero interessato all’articolo sull’effetto combinato di precessione e nutazione. Attendo con ansia.

  21. Per quanto riguarda gli allineamenti, mi è sembrato di capire che, in quel famoso giorno, la terra sarebbe stata allineata con il sole e il centro della galassia. Ma siccome la declinazione del centro galattico è circa -28°, e il sole nel solstizio d’inverno ha declinazione minima e pari a circa -23°, questo allineamento è impossibile. Magari si potrebbero concedere 5° di errore. Ho provato comunque con stellarium a vedere se in quell’anno l'”allineamento” è meno sbagliato che in altri anni, ma non funziona.
    Ritengo dunque molto improbabile il fatto che i Maya avessero previsto un tale allineamento, considerando anche che dovrebbe avere un periodo di 5125 anni e non credo che i moto millenari della terra possano far quadrare i conti. Sbaglio?

  22. @silvio
    ti rispondo velocemente… data l’ora…
    i tuoi calcoli non fanno una piega… armato perfino di stellarium! ottimo!
    questo sì che è cercare scientificamente la soluzione di un problema!
    Comunque 5° sono tantissimi!
    E Marte nella costellazione del Leone? E Saturno nella Vergine? Vorrà dire senz’altro qualcosa… 😯 🙄 😉
    Ma poi, se anche l’allineamento fosse esatto, a spanna si ripeterebbe ogni anno, no? quindi, al solito, cosa renderebbe migliore quell’anno rispetto a (per esempio) dieci prima o dopo? Solo un calcolo a posteriori!! E la voglia di farsi tornare i conti! Sento puzza del solito imbroglio… 😉
    Comunque analizzerò il tutto con un po’ più di calma …
    sorrisodubbioso :mrgreen:

  23. Raramente qui si vedono così tanti post ad un articolo, mi ricorda quello del passaggio dell’ISS. :mrgreen:

    Evidentemente è l’argomento ‘fine di mondo’ che ci coivolge …forse siamo sempre alla ricerca di risposte che plachino la nostra ancestrale paura di morire. In fondo ciò è anche la ragione del successo delle religioni e dei programmi tipo voyager e di tutte quelle persone che ci vendono dei sogni.

    Però pensavo ai Maya a cui siamo tutti intenti ad attribuire delle capacità estreme, addirittura di aver predetto la ‘fine di mondo’ con estrema precisione.
    Magari loro, come altri popoli dell’epoca, erano invece incasinatissimi a creare un calendario che fosse utile all’agricoltura da cui dipendevano moltissimo.
    Per questo scopo i loro scienziati si sono trovati a calcolare e studiare il moto del nostro pianeta, del sole e dei corpi celesti che riuscivano a vedere, solo che sui lunghi periodi i conti non tornavano.
    Per effettuare i calcoli in modo preciso gli servivano dei punti di riferimento che non dovevano essere spostati mai da nessuno per lunghissimo tempo e quindi dovevano essere enormi e all’epoca una struttura del genere non poteva che essere piramidale.

    Non voglio essere certo quello che ha una spiegazione per tutto, ma forse al giorno d’oggi si esagera un po’ nel cercare di trovare la verità in cose lontanissime, una verità che forse neanche esiste ma di cui noi abbiamo tanto bisogno.

    imho 😉

  24. vedo ke in un giorno gia’ una marea di commenti 😀
    comunque io ripeto che il Mondo a cui mi riferisco è la popolazione della Terra e credo anche che i Maya si riferissero a questo.Difatti le ere che hanno diviso (che sono 5) vedono il cambiamento della società,quindi delle sue credenze,del suo progresso tecnologico e scientifico ecc…durante queste ere nn cè mai stato un AZZERAMENTO della popolazione terrestre o cose del genere…sapevano semplicemente(essendo grandi astronomi) che si sarebbero verificati eventi astronomici che avrebbero influito su qsta popolazione.Ora nn ditemi che gli astri nn influenzano la Terra 🙂 perchè un piccolo esempio è quello della Luna, che influisce eccome: L’attrazione che la Luna esercita sul nostro pianeta, combinata con quella del Sole, provoca deformazioni della Terra (dette maree terrestri) e genera variazioni periodiche del livello dei mari (maree oceaniche o semplicemente maree).(qsto è solo 1 esempio ma potrei parlare anche del Sole ecc…)
    Quindi le loro deduzioni di tipo “Fisico” sulla Terra e i suoi abitanti derivano da qsto.

    Invece il riferimento alla profezia “Fine del Mondo” si trova nel CODICE DI DRESDA che è uno dei tre codici Maya sopravvissuti – per puro miracolo – alla furia della conquista spagnola, che come sappiamo fece purtroppo terra bruciata dell’intera cultura Maya.Ed è proprio il Codice di Dresda a fornire lumi su come il lungo computo del tempo scandito dal calendario Maya si arrestasse consapevolmente il 21 dicembre del 2012.(nella quale loro avevano previsto il ritorno del loro Dio Quetzalcoatl). Il problema è solo come loro immaginassero questa FINE DEL MONDO…qui possiamo fare uno studio e un dibattito perchè infatti si sta ancora cercando di capire il significato delle sue 70 pagine.

    Infine dico solo questo:Che motivo avevano(viste le grandi conoscenze in ambito tecnico e scietifico) di mettere su una profezia cosi?
    Passo la palla a voi 🙂

  25. Ringrazio innanzitutto tutti per i commenti e le analisi veramente interessanti, secondo la mia personale opinione non sono daccordissimo con Carletto quando dice che i Maya erano incasinati, se fosse cosi’ non avrebbero calcolato l’eclissi di sole del 1999 con soli 33 secondi di errore, segno questo di grande competenza astronomica nonche’ matematica.
    Non sono nemmeno daccordo col fatto che non bisogni cercare la “verità” in cose lontanissime, fino a prova contraria e’ solo con lo studio del passato e con l’archeologia che siamo venuti a conoscenza di molte cose importanti.
    Sul 2012 non mi pronuncio, attualmente non c’e’ nulla di preoccupante in vista, astronomicamente parlando, il Sole e’ in uno dei periodi piu’ tranquilli mai registrati, non ci sono asteroidi o Pianeti X in avvicinamento, non ci resta che aspettare 🙂

  26. Ciao a tutti!!
    Volevo solo informarvi di una cosa che ho letto riguardo questo argomento: secondo il calendario Maya, ci sono 5 ere. La prima incomincia decine di milleni di anni fa, la seconda è cominciata in un tempo più vicino (comunque sempre di qualche millenno or sono) e così via.Alla fine di un’era inizia la seconda, poi la terza… Ogni era ha una denominazione, come L’era dell’Acqua (1° era secondo i maya) L’era della Terra (2° era) poi del $Fuoco$ e dell’Aria. Finora ho parlato di 4 ere.E l’ultima, la 5°? Secondo i Maya, la 5° era, chiamata L’Era dell’Oro, incomincia dal 3000 a.c circa e termina nel 2012, il 21 Dicembre.

    Ciaoo!!

  27. Caspita meno male che il mondo e pieno di sti astrofisici che sanno gia che nel 2012 non succedera’ niente..(aspite!!se mi date i numeri dell’enalotto li vado a giocare subito!!)

  28. @Steila,
    sbaglio o vedo una nota polemica nel tuo commento? In tal caso, posso confermarti che dal punto di vista scientifico (lo stesso sistema con cui si inseriscono i satelliti artificiali che ti permettono di usare il cellulare in tutto il mondo, di guardare la TV, e tante altre cose che fai giornalmente, magari anche il Ton Ton, di mandare sonde in tutto il sistema solare, di sapere quando capiterà un’eclisse, e via dicendo) questa è la realtà dei fatti! Chiedi agli astrologi o agli imbonitori di notizie false se sono capaci di fare lo stesso con la loro “scienza”? A parte notizie catastrofiche e tentativi di prevedere (praticamente utilizzando il dado: o è si oppure no, hai comunque il 50% di probabilità di azzeccare la previsione…)non danno altro. Se preferisci questa visione finta della realtà ti consiglio altri siti esoterici e misteriosi (ce ne sono a iosa, anche la TV fa oroscopi e cita notizie assurde). Non seguire questo: è troppo “scientificamente” limitato.
    Per finire, comunque, ecco i 5 numeri vincenti:
    23, 27, 41,64,77
    Buona fortuna ( e senza chiede rti soldi….):wink:

  29. @n.b.
    Volevo solamente dire che in realtà gli inglesi hanno smesso di suddividere gli anni, a partire dal 2000, che hanno da sempre pronunciato “the year two thousand” e non qualcosa tipo “twenty- double zero”!
    Fino a che Sua Maestà non deciderà diversamente, i sudditi continueranno a leggere l’anno.
    Dico questo perché ho un aneddoto da raccontare…
    Nel 1999 (l’anno dell’eclissi che i Maya hanno calcolato ecc ecc… devo documentarmi…) nel 1999 dicevo, seguivo un corso intensive di lingua inglese: un giorno andai dal teacher e gli chiesi in che modo lui (ma tutti gli inglesi) avrebbero chiamato l’anno 2000, ricordando il modo di spezzare le date. Lui ci ha pensato su un bel po’ e alla fine mi ha risposto “I don’t know, but the Queen will decide!” (“non lo so, ma la Regina lo deciderà!”).
    sorrisoalbionico :mrgreen:

  30. @everyone
    Con riferimento alle 5 ere Maya, ho letto in alcuni testi l’affermazione che ogni 5125 si assiste all’inversione dei poli magnetici del pianeta. Il fenomeno non dovrebbe essere in realtà molto più “lento” (centinaia di migliaia di anni)? Ad esempio questi testi associano al termine di un’era il manifestarsi di sconvolgimenti epocali. Senza alcuna prova scientifica di certo tutte queste elucubrazioni rimangono a livello di leggende medievali.

  31. @d3m1s,
    le variazioni del campo magnetico avvengono normalmente. Sia per quanto riguarda il cambiamento nelle direzione dell’asse, sia per la sua intensità. d’altra parte l’interno della terra è così “poco” riconducibile ad un modello perfetto ed uniforme, che non ci dobbiamo stupire molto. Senza contare le influenze esterne dovute soprattutto al campo magnetico solare e alle interazioni tra il nostro ed il suo. Avvengono anche delle inversioni di polarità. ne abbiamo ricostruite parecchie negli ultimi centinaia di milioni di anni, ma senza alcun periodo (tantomeno al giorno esatto!!). Comunque i tempi scala sono ben superiori a quelli descritti.
    Per finire ricordiamoci che una cosa è la polarità, la direzione e l’intensità del campo magnetico e quindi del suo asse, ed un’altra cosa è l’asse di ROTAZIONE terrestre e la durata della suddetta ROTAZIONE. Come direbbe un ben noto politico: “che c’azzecca!!!!”. Comunque leggi l’articolo su Venere e il racconto che uscirà oggi: entrambi parlano di cose simili (anche se in modo molto diverso ….) 😉

  32. il fatto è che come sempre certa gente “apre bocca per dare fiato”, speculando e sproloquiando su argomenti che non conoscono minimamente.
    Io non so quasi niente di geomagnetismo, ma se cominciassi a dire che nella data incriminata i poli magnetici (per il famoso Effetto Burundin) diventeranno tre , nel giro di 666 secondi, magari frotte di benpensanti (non mi viene altro termine) mi osannerebbero e inizierebbero a cercare di denominare il terzo Polo : Polo Est, no, Polo Ovest nemmeno, ma magari se invece di tre fossero stati 4, allora andrebbe bene…
    Come sempre mi dovrei far crescere i capelli e prendere preventivamente residenza alle isole Cayman (perché non si sa mai, nel caso venissi inseguito dagli abitanti di Tri-poli, infuriatissimi). 🙄 😆 😆
    Scusate lo sfogo ma mi sono appena imbattuto in un sito dove era mostrata la foto fatta da un tizio, nella qual foto compariva un’ombra, che subito ha pensato fosse di un alieno.
    Un tempo mi sarei inc…zato davanti a tanta stupidità, oggi no…
    C’è solo da compatire certa gente. Emarginarla, riaprire i manicomi, richiuderli dentro e buttare via la chiave.
    Certa gente perché fa così? Per mitomania, per stupidità, o per un misto delle due? Chi vuole prendere in giro?
    Forse non ha nemmeno i capelli lunghi e allora come si permette? 🙄 😯 😆
    sorrisoumbratile :mrgreen:

  33. @pierluigi
    come scrisse Qualcuno, “non ti curar di loro, ma guarda e passa”. Per usare un’espressione di mio padre: “Cos’è l’inversione dei POLLI?”. Che dire, si risponde da sè.

    @enzo
    grazie per la chiarezza.

  34. @Pierluigi, non ti arrabbiare! Certe affermazioni non meritano di essere neanche considerate, se non per farsi qualche risata! 😛

  35. @silvia
    infatti non mi arrabbio più… te l’ho promesso! 😉
    Farò grandissime e sonore risate!
    sorrisogiocondo

  36. Non potevo non scrivere dopo quello che ho appena sentito in tv: un noto presentatore ha parlato del 2012, dicendo che ci saranno grandi cambiamenti… sottolineo che questo tizio è appassionato di ufologia… ma non avevo dubbi!!! 😡

  37. @steila
    è il commento più costruttivamente stupido che abbia letto fino ad ora.Almeno gli altri, Astronomi/fili o astrologi che siano, qualcosa di interessante la hanno detta… Complimenti per il tuo intervento!

    @ pierluigi e a tutti gli altri
    chiedo scusa per la mia “sparata”, consapevole di aver sporcato con la prima parte del mio messaggio questa serie di interessantissime considerazioni.
    Ed un grazie per avermi fatto capire come funziona il calendario maya in maniera così semplice. Magari sarà proprio grazie a questo gran parlare del 2012 che si prenderà coscienza dei problemi dell’umanità e ognuno di noi inizierà a pensare in modo più universale, non limitandosi solo ad una egoistica visione di se stessi.
    Ecco, allora si che inizierà una nuova era e le profezie dei maya si saranno avverate.

  38. @ Silvia & co.,
    perchè non insceniamo una pantomima, facendo finta che in realtà il 2012 porterà qualcosa di diverso? Avremmo un mucchio di nuovi lettori e magari ci telefonerà anche jacob …. Io potrei benissimo (insieme a PLP) inventare qualche formula nuova e qualche fenomeno celeste non ancora considerato.
    E avremo anche ragione(ma non proprio il 21 dicembre, bensì il 31 … piccole variazioni ammesse nel calcolo astronomico). Infatti prevedo che comincerà il 2013, secondo più, secondo meno … Se non fossimo troppo “per bene” sarebbe facile farlo.
    Mi ricordo, tanti anni fa, a Bormio, durante l’assemblea dei planetologi italiani. Era il periodo in cui cadevano pezzi di ghiaccio dal cielo. Ad un certo punto se ne contava uno all’ora o giù di lì, con grande spazio televisivo (forse jacob era ancora su Beta Pictoris). Una sera ci telefona il responsabile italiano presso il parlamento europeo e ci supplica di dirgli cosa stava succedendo (meno male che era il responsabile … scientifico!!). Io avevo fatto una proposta: “diciamogli che i nostri studi ci hanno fatto localizzare una cometa che si sta sfaldando violentemente. Ogni anno sarebbe stato sempre peggio fino ad una vera e propria pioggia ghiacciata distruttiva (il periodo orbitale era di un anno e ci seguiva senza essere vista). Si poteva intervenire solo se si agiva in fretta. Ma, ovviamente, ci volevano molti soldi per la ricerca ….!! ” Sono ancora sicuro che i politici avrebbero abboccato e avremmo avuto un finanziamento adeguato. Salvo poi assicurare tutti, dopo tre o quattro anni, che fortunatamente la coda si era impigliata da qualche parte e la cometa aveva cambiato strada…. capite perchè mi sono messo a scrivere i racconti ? :mrgreen:
    Ovviamente si era poi deciso di non girare il coltello nella piaga e le cose si erano spente da sole…

  39. … come lacrime nella pioggia…
    Peccato! A volte bisogna cogliere al volo le occasioni! Sai quante ricerche avresti fatto con le sovvenzioni dello stato.
    Invece sono state destinate al finanziamento di trasmissioni televisive di divulgazione scientifica: Voyager su tutte.
    Ecco di chi è la colpa…
    sorrisoorahocapitotutto :mrgreen:

  40. io lo avrei infatti portato avanti!!! Ma gli altri erano troppo … seri 😥
    Perchè non rimettiamo la notizia in circolazione? magari jacob si scatena su quello e lascia stare il 2012… 😯

  41. Io non credo che ci sia da preoccuparci per il 2012, Il calendario maya può avere diverse interpretazioni, come del resto tutte le previsioni di veggenti più o meno noti. Il mondo dei Maya e delle civiltà precoòlombiane americane è finito con l’invasione dei conquistatori spagnoli, che con le armi e le malattie, l’hanno spazzato via in poco tempo. il nostro mondo ha già rischiato di finire durante la guerra fredda, quando erano pronti con le dita sui pulsanti di sparo dei missili armati di testate nucleari, abbiamo avuto fortuna che per sbaglio qualche missile non sia partito provocando la catastrofe globale.

  42. caro amico…ti ringrazio per la chiarezza con cui hai esposto il sistema matematico usato dagli ideatori del calendario noto come calendario maya…voglio solo aggiungere che 12960 anni e’ la durata di un emiciclo che il nostro pianeta compie della durata comlpessiva di 25920 anni( questo e’ il ciclo precessionale della terra), e che 12960 anni dopo l’inizio del calendario maya la terra si trovera’ in congiuntura con il centro della galassia, il centro della galassia, e’ quell’interruzione che si trova nella via lattea , una specie di buco nero e quando il sole entrera’ in quel buco, (un po’ come la palla del pelota entra nel canestro) cambiera’ atteggiamento, questo e’ quello che dicono tutte le profezie… si credo che non si sono fermati li per carenza di numeri!!!…il processo di cambiamento del sole ha una durata di 25 anni, quello che i maya definiscono il nanosecondo ed effettivamente gli scienziati 12mila960 anni dopo stanno riscontrando un cambiamento crescente della magnitudine del sole a partire dal 1987, cioe’ 25 anni prima del duemildodici…ti mando un abbraccio, ma ti avviso che anche io ho i capelli lunghi un po come quelli di cristo o di jim morrison….comunque ti voglio chiedere…tagli sempre tutto quello che tenta di crescere!?…be apparte gli scherzi cerca qualche informazione sul ciclo precessionale della terra! :)…guarda nella rete c’e’ in giro un file pdf intitolato “il codice degli dei”

  43. @O
    per quanto riguarda la precessione degli equinozi ti invito caldamente a leggere il mio articolo, pubblicato nella categoria “Sistema Solare” , con il titolo “Precessione degli Equinozi e Nutazione”. Troverai tanti chiarimenti su questo argomento e soprattutto il perché non si può dire che 12960 è metà di un ciclo eccetera eccetera.
    La Scienza con la “S” prescinde da “congiunture” (come le chiami tu) con cose strane, che viceversa il sole incontra OGNI ANNO e non quando uno decide di farle coincidere con i cicli di qualche oggetto celeste. Ricordo che qualsiasi ciclo non ha mai un periodo FISSO, su cui fare i propri calcoli. La stessa rotazione della terra è quanto di più variabile esista al mondo.
    Attenzione dunque!

  44. caro amico O,
    voglio aggiungere qualcosa a quanto detto da piellepi.
    Tu parli di “congiuntura” col centro della Galassia. Si ma congiuntura di cosa e con chi? Terra e Centro della Galssia sono solo due corpi e se vuoi una congiuntura ce ne vogliono 3. Intendi il Sole? Beh, questo capita molto spesso nei tempi scala della Terra. magari noi non ci siamo mai trovati, ma gli altri animali si… e nessuno è mai scomparso per quello (ma per altre cose più chiare e spiegabili). Ma anche lo fossimo, che vuol dire finiremo nel buco nero? Congiuntura è una cosa prospettica…mica ci muoviamo in quella direzione! Stai tranquillo non finiremo nel buco nero!! E cos’è poi il cambiamneto del Sole con un periodo di 25 anni. Mai sentito in vita mia e dire che ho fatto l’astrofisico per 40 anni.
    Questo se vuoi sapere qualcosa di reale e Scientifico. Se invece pensi che noi siamo solo un po’ “fessacchiotti”, come sembri dire quando accusi Piellepi di tagliare tutto ciò che cresce, allora questo sito non va proprio bene. meglio seguire Voyager e andare in tanti altri siti esoterici, misteriosi, occulti e via dicendo…. Il file degli Dei potrebbe interessare a Gacobbo. Noi non siamo le persone giuste ….
    Buon divertimento e buona fine del mondo!!!!

  45. Caro O, vorrei aggiungere qualcosa anch’io: innanzitutto per quale motivo uno che si “istruisce” leggendo file di dubbia provenienza dal titolo “il codice degli dei”, possa venire a leggere articoli di astronomia su questo sito SERIO in cui scrivono studiosi SERI, e avere la presunzione di confutare articoli di scienza vera. Concordo con il PROFESSORE che questo sito non fa per te, e poi un’altra cosa: chiaritevi le idee: prima dite che nel 2012 la terra inizierà a girare al contario a causa dell’inversione dei poli, poi che il sole entrerà in un buco nero (???) e che ogni 25 anni il sole cambia… mi sa che sarebbe meglio prendere in mano libri di astronomia e non di astrologia! Come si dice a Roma “ma che stai a dì”??? Continua tranquillamente a seguire voyager presentata da SERI studiosi… 😉

  46. io non capisco perché proprio nel 2012 la terra cadrà in questo buco, quando ci passa ogni anno negli stessi punti della sfera celeste. Che strano.
    Ah, ma allora vuol dire che sono delle EMERITE CRETINATE. Ma possibile che certa gente si beve tutte le cose stupide che altri lungocriniti propinano a più non posso? Lungocriniti e tagliodotati-ndo-vonno-loro, Jakob the Ripper su tutti…
    Anche il semaforo che vedo dalla finestra dell’ufficio ha un ciclo di poco meno che un minuto, che i Maya conoscevano bene e chiamavano “Bufalen” : su questo ciclo sono basate tutte le maree di stupidaggini, i giramenti di co…mete, le rotture di pa…pianeti e tutte le stron…omiche balle che girano, si fermano e tornano indietro…
    Ma per favore… 👿
    Non aggiungo altro.

  47. Eh… una volta si diceva: “l’ho letto sul giornale”, “l’ha detto la radio”, “l’ho visto in televisione” oggi si è aggiunto “l’ho letto su Internet” (che equivale a dire l’ho sentito in piazza, visto che in Internet può scrivere chiunque qualuque cosa, com’è giusto che sia, ma non va preso tutto per buono ciò che si legge, anzi…). Insomma i mezzi cambiano, ma la storia è sempre quella. Mi spiace per chi casca, meno per chi di fronte all’evidenza capisce solo quel che vuol capire o quel che gli/le fa comodo e meno ancora per chi fa disinformazione di massa.

  48. bellissime e matematicamente corrette le vostre dissertazioni..in questi giorni non ci dormo pensando al 2012..tuttavia non riesco a comprendere una cosa ..come mai nessuno scienziato ci ha parlato dell’allineamento magnetico dei poli? e poi venere quando e’ nata? e come mai i maya dei quali metiamo in dubbio tutto cio’ avevno previsto una recente eclissi di sole avvenuta con 11 secondi di ritardo?

  49. @ketty
    rispondo al volo…
    la previsione delle eclissi è un calcolo matematico (vero) di media difficoltà: se sei in grado di farlo allora puoi predire tutte le eclissi con una buona precisione e non solo una in particolare… Anni fa, quando non c’erano ancora i computer io usavo le tavole dei logaritmi… I Maya non avevano nemmeno quelle, però magari qualche mezzo lo conoscevano…
    Non stiamo mettendo in dubbio il fatto che potessero effettuare calcoli, il dubbio è sul significato di certi altri conti, che non hanno nessuna ragione fisica di esistere…
    Fissare date di partenza legate a qualcosa di non dimostrabile è un azzardo, specie se lo fai in periodi in cui nessuno può controllare quello che affermi!
    I Maya non hanno mai parlato del 2012 e di quello che secondo loro succederà (non potevano nemmeno conoscere l’anno 2012, dato che avevano un altro calendario!): tutte queste stupidaggini le hanno tirate fuori gli ” studiosi ” in tempi più recenti…
    Dormi pure tranquilla: nel 2012 non succederà nulla di differente da quello che viviamo ogni giorno.
    Tu sei ovviamente padronissima di credere a qualunque stupidaggine, ma poi non dire che non ti abbiamo avvertita! 😉

  50. sono daccordo su tutta la linea.
    del resto se adesso noi decidessimo di scrivere un calendario a partire dal 2009 in avanti, ci sarà un momento in cui per nostro volere o per cause di forza maggiore dovremo interrompere la compilazione…
    questo non vuol dire che se per esempio fossimo arrivati al 5 gennaio 3243, questa data diventerebbe automaticamente la data della fine del mondo, ma semplicemente che non si è andati avanti!
    fede

  51. ma che c’entrano sti discorsi? il calendario non parte da un punto qualsiasi e non e’ stato fissato a caso da un pinco pallino ma se non ho capito male in base a determinati allineamenti di terra,luna,sole e pianeti etc.. etc..
    Solo il fatto che si riconosca una ciclicità legata a determinati eventi fà capire che non sia una cosa casuale.
    Poi che loro lo usassero per osservare i movimenti celesti, prevedere le eclissi,capire soprattutto come veniva influenzata l’agricoltura e magari prevedere catastrofi cio’ non da diritto a prendersi gioco di loro e di cio’ che hanno capito e cercato di tramandare.
    Non capisco tutta questa altezzosità di esperti astronomi che si burlano dando degli ingenui,stolti e magari anche ignoranti a chi pone delle questioni e propone delle soluzioni.
    Vi ricordo che la storia è piena di saccenti che talune volte hanno mandato anche al rogo chi invece poi si e’ scoperto dicesse la verità! Voi vi domandate chi siete in questo caso?
    Proprio perchè voi dovreste sapere qualcosa di più dei comuni mortali che magari si fanno abbindolare da teorie strampalate dovreste con facilità e dati alla mano smentire i bugiardi e far luce sulle questioni dubbie!!
    Ma per ora ho letto pochi interventi illuminanti!
    Un saluto a tutti ….. gli umili!

  52. @simo
    noi non siamo né l’uno né l’altro…
    Tu dici che l’inizio del calendario Maya è certo, fissato: dicci allora qual é questo fantomatico inizio e noi faremo i conti (cosa che sappiamo fare bene…)
    Se invece questo inizio non è dato con sicurezza, i Maya possono essere stati scienziati bravissimi, degli Einstein ante-litteram, che prevedevano tutto e di tutti, ma non possono certo far sapere quando finirà il mondo: in realtà ribadisco il concetto che non sono stati loro a dire che il mondo finirà nel 2012, ma gli “studiosi” (tra virgolette, lo sottolineo) che “si fanno abbindolare da teorie strampalate” (ti cito…).
    Tutto qui: se a te non piacciono le nostre idee, i nostri commenti, allora perché ci leggi? Internet è pieno di siti che a te piaceranno senz’altro, dove dicono le cose che tu vuoi sentir dire. Poi aspettiamo insieme il 2012 e allora rideremo di gusto!
    Noi non siamo altezzosi… studiamo semplicemente le cose per quello che sono, senza inventare niente… e se prendiamo in giro qualcuno, pazienza… ma che era parente tuo, il pincopallino qualunque, che te la prendi così tanto?
    Chiudo dicendo che non bisogna essere Einstein per conoscere il ciclo del giorno e della notte, delle culture, tanto è vero che ci riescono tutte le tribu con un minimo di intelligenza. Ma guarda caso non prevedono fini del mondo fatte in casa…

  53. …volevo pure aggiungere che se noi da questo sito diciamo cose e mostriamo idee e ragionamenti, diciamo così, al di fuori dal coro (stonato) di centinaia di siti pseudo-scientifici ed esoterici, un motivo c’è: l’Astronomia è una Scienza che non dipende da idee balzane di gente che si sveglia una mattina e decide che il giorno X succederà qualcosa…
    Tanto per puntualizzare.

  54. @ Pierluigi
    A furia di puntualizzare entri nella polemica e non nella divulgazione della conoscenza, come penso sia il tuo intento.
    E poi se su questo sito si dovesse essere sempre daccordo su tutto…beh penso che rimmareste fra voi professori ingegneri e dottori e non penso che anche questo sia il tuo intento, almeno lo spero.
    Senza voler puntualizzare ma solo per dialogare. 😉

  55. @Ivonne
    mi trovi perfettamente d’accordo: ma cosa posso fare?!
    Se non puntualizzo qualcuno poi si domanda perché non puntualizzo… 😉
    Se puntualizzo qualcuno poi si domanda perché puntualizzo… 😉
    Questo è il bello della diretta!! 😉 😯
    sorrisosorriso :mrgreen:

  56. …………..buona giornata Pierluigi!!
    …………..puntualizziamo così daii!
    sorrisopuntino 😉

  57. Quanti commenti hai avuto Pierluì! E bravo! 🙂
    Volevo dire che sembra invece che la presunzione sia di coloro che a tutti i costi dicono che nel 2012 succederà qualcosa, e nonostante ciò sono venuti a farci visita su questo sito, ( è un sito di astronomia, non di astrologia), chissà perchè… Magari sono stati colti da dubbi improvvisi? 😉

  58. @Alessandro
    ho visto solo ora il tuo commento: il sito espanol da cui ho preso l’immagine lo chiama “calendario Maya-Azteca” e ne dà la spiegazione in spagnolo…

  59. io non credo in nessuna fine del mondo ma credo che la scienza debba affrontare i temi a lei posti con la massima serietà.
    Comunque in questo dialogo non ho trovata tanta logica ne in chi pone i coloriti quesiti ne in chi risponde….cioe’ è come se alla domanda: perche’ una automobile và a sbattere? si risponda pur meticolosamente tutto il principio di funzionamento di un automobile. (domanda astratta e risposta concreta ma priva di significato)
    per la cronaca a chi mi invita a leggere altri post su altri siti posso solo dire che ci sono capitato per sbaglio e che comunque non avendoci trovato molto di inverressante sicuramente mi guarderò dal frequentarlo. saluti…sempre e solo agli umili!

  60. Così come non è serio che il destino del mondo sia legato ai capricci di un uomo, allo stesso modo vi pare serio che i pianeti conoscano le costellazioni e decidano le sorti di noi poveri singoli individui in base ad allineamenti prospettici con stelle, che se ne stanno lassù a distanza “astronomica” una dall’altra? E’ assolutamente allucinante solo pensarci.

    scusa ma chi sarebbe ‘st’uomo che coi propri capricci regola il “destino” del mondo?!
    Volevo “solo” precisare che l’analisi dell’astrologia (con la a minuscola o maiuscola, fai tu!) é davvero molto ma molto poco esaustiva e ciò mi meraviglia; leggo spesso questo blog e mi sembra molto preciso e serio, in quanto ricco di nozioni scientifiche che aiutano la comprensione e la conoscenza; il rischio, purtuttavia, quando si tratta di argomenti così (ossia che non hanno quelle caratteristiche) é quello di finire per sterilizzare (e non intendo “pulire”!) un pò tutto (il resto).
    Insomma, prima di dire le cose bisogna conoscerle, dunque o parli (ti dò del tu se mi permetti) di ciò che veramente conosci oppure taci (senza offesa alcuna); quanto meno per rispetto nei confronti di chi, invece, lo fa (come lo fai tu, del resto, parlando di astronomia).
    Immagino che un pò tutte/i le/i frequentatrici/tori di questo sito abbiano delle idee abbastanza precise (ossia ferme) nei confronti di ciò che, secondo loro, non può essere definito scienza, dunque invito un pò tutte/i a fare lo stesso, ossia a provare a non parlare di ciò che si ignora.
    Un’ultima cosa : la psicologia fino a qualche anno fa non veniva considerata una scienza, in quanto non si di sponeva dei mezzi per poter esplorare il cervello umano ( e ancora oggi è così), dunque ciò che si osservava empiricamente non poteva aver un immediato riscontro “scientifico” ; tuttavia tutte/i sappiamo che esiste un fondamento validante in entrambi i metodi di studio (deduttivo e induttivo), anzi, in alcuni casi quello induttivo é molto più efficace e meno “dispersivo”, anche se qualcuno dirà “meno certo” in quanto carente dell’assioma di partenza sempre vero (fintantoché non si dimostra il contrario!).

    E allora, bello l’articolo, molto ricco e completo, tuttavia io avrei evitato QUELLE conclusioni. )

    saluti

  61. Vi suggerirei di leggere il libro di M.Cotterell – La profezia dei Maya. Spiega tutti i vostri dubbi sul lungo computo.
    Per quanto riguarda la storia della fine di un era e l’inizio di una nuova, (o fine del mondo così come lo conosciamo), è tutto ancora incerto, io non sottovaluterei nessuna alternativa. Esempi lampanti del fatto che il mondo sta cambiando sono all’ordine del giorno: – la scomparsa delle api, il riscaldamento globale, il fatto che la nostra civiltà è in preda alla follia, l’aumento della risonanza di Shuman (spero che si scriva così) che è la frequenza di risonanza della Terra passata da circa 8 Hz del 1985 agli attuali 12Hz, mentre per oltre un secolo essa è rimasta costantemente attorno agli 7,8Hz. Potrei continuare con molti altri esempi.
    Quello che voglio chiarire è che io non so cosa succederà nel 2012, tuttavia guardo a quello che succede oggi e non mi piace affato!

  62. noi non abiamo dubbi nè sul lungo computo né su quello che NON succederà nel 2012.

  63. caro v1nc…ecc.,
    la fine del mondo vuol dire fine della Terra? Beh, allora la montatura del riscaldamento globale, delle api, la stupidità dell’uomo, è solo un attimo in un percorso ben più lungo…. Il nostro pianeta ha visto cose ben più grandi e violente ed è sopravvissuto benissimo. Non saranno certo i maya a potergli fare qualcosa…nè noi….non crediamoci troppo importanti!!! Ci penserà il Sole, non preoccupiamoci … Noi dobbiamo solo cercare di essere meno egoisti, ottusi e inconcludenti. La fine del mondo è un’altra cosa….

  64. Ciao V1nc3nt80, l’umanità è “in preda alla follia” da quando esiste, dalle guerre, alle convinzioni più strampalate… Lo diceva anche Einstein: «Solo due cose sono infinite, l’universo e la stupidità umana, e non sono sicuro della prima.» 😆
    Per il resto la penso come enzo e pierluigi.

  65. ragazzi io non voglio dire che sia tutto vero quello che finora abbiamo capito dei maya… il mio punto di vista è che magari ci sfugge qualcosa su quello che realmente hanno voluto dirci. per me è plausibile che nel 2012 avvenga qualcosa di eccezionale, ma sono sicurissimo che non sarà la fine del mondo.
    non credo che si siano dati talmente tanto da fare solo per costruire un megacalendario che rimanga ai posteri per niente. il punto è scoprire che cos’è che volevano realmente dirci. le mie precedenti citazioni sono prese dagli eventi che stiamo vivendo nel quotidiano. è vero che nel passato ci sono stati cataclismi molto gravi, ma allora erano eventi naturali… oggi non mi sembra più così.

  66. Son felice di trovare persone come te che si preoccupano di “tutelare” le persone piu’ “deboli” (per molti motivi, non colpevolizziamole) da una strisciante superstizione. Io sono – da pochissimo – un appassionato di Astronomia (confermo e ribadisco la tua A maiuscola), anche se la mia Passione vera e’ la storia e lo studio delle Religioni, e in entrambi gli ambiti un grande problema e’ proprio l’eliminazione o quantomeno il contenimento delle superstizioni e delle credenze popolari non tramandate dalla Tradizione (anche qui con la T maiuscola) ma sostanzialmente da furbetti o da persone ben “confuse”. Personalmente proprio non credo ad un destino oramai scritto, non riesco a vederlo in nessun “segno” ne in nessuna Religione degna di tale nome. Diamo il meglio di noi stessi, e cerchiamo davvero di entrare in una nuova “era”, ma con le nostri mani (e, per chi crede con l’aiuto di Qualcuno) e con entusiasmo, senza guardare a date o segni ma alla voglia di crescere in cultura, conoscenza, e solidarieta’ verso tutte le persone che, personalmente, vedo come “fratelli”. La cultura, che sia astronomica, storica, letteraria, non va mai contro nessuna Religione ne contro nessuna societa’ degne di essere menzionate. Anzi, fa crescere in “verita’” qualsiasi Fede o qualsiasi ideale.
    Grazie ancora, Giampiero

  67. 🙂 Io sono dell’idea di Einstein, ossia: Dio non gioca a dadi con l’Universo.
    Qualcuno si è chiesto come mai ogni religione ha a che fare con il cosmo e con il Sole?
    Egizi ( Osiride, Iside, Horus, Piramidi, Sfinge ), Induista (,Krishna rappresenta il sole e Radha viene paragonata alla luce del sole) Aztechi ( Pietra Solare…La cosmogonia azteca articola in 5 grandi età dominanti il mito della genesi del mondo. Ciascuna delle cinque ere inizia e finisce con la vita del sole. La Pietra del Sole è detta anche -pietra di Tenochtitlan-
    La testa del Quinto Sole, Tonatiuh, è posta al centro della pietra, circondata dagli altri quattro soli che l’hanno preceduto e che rappresentano le quattro ere durante le quali il genere umano si estinse tragicamente)
    , Maya ( il culto del Sole ed il noto calendario), Incas ( Machu Picchu e il Tempio del Sole), Fatima ( apparizione sulla folla della Madonna e del Sole che si muove)….
    …e poi Stone Henge, che può sembrare un calendario solare, il disco solare ritrovato a Qurman e quello che sembra ancor più antico , ritrovato sull’Appennino tosco-emiliano sul Monte Bibele e che sembrerebbe un calendario astronomico-solare, ma forse ancora in parte enigmatico.
    Il Buddismo (con il Dharma : legge universale che regola il funzionamento del mondo. Buddha: il Risvegliato, Illuminato) Dio ( Luce Creatore dei Cieli e della Terra) Allah ( Creatore dei Cieli e della Terra) Maometto ( nascita segnata da immensa Luce da Oriente ad Occidente ….come il Sole che nasce ad Oriente e tramonta ad Occidente). I fondamenti dello Zen (Elsò simbolo sacro Zen, che significa cerchio e che simboleggia L’Illuminazione, la forza dell’Universo).
    E poi che dire dei dischi Solari o Aureole ai Santi?
    E che dire del nostro Natale che ha come ricorrenza il 25 dicembre con la rinascita del Sole ?
    Insomma …. che Fede e Scienza come Creazione ed Evoluzione stiano mano nella mano fin dal principio..??
    forse siamo in viaggio…e come disse Einstein, probabilmente Dio non gioca affatto a dadi!
    Un saluto.

  68. @Mi.e
    c’è una spiegazione ovvia e semplicissima: il Sole è l’astro che domina la vita di tutti i giorni, causa le stagioni e guida le epoche della semina e della raccolta. E’ ovvio che gli uomini primitivi e poi via via le maggiori civiltà vedessero in lui un punto di riferimento da adorare e da venerare come un Dio. Niente di strano o soprannaturale. Dio non gioca a dadi solo perchè senza il Sole non ci sarebbe stata vita…tutto qui!!!

  69. x enzo: sono d’accordo: certamente il Sole è l’astro che domina la nostra vita .
    Però, possibile che una forma di suggestione collettiva, abbia fatto apparire il Sole che si muoveva a tutta la folla presente nella valle a Fatima? e che c’entrava qui il Sole con la nostra religione?
    Infine, avrei una curiosità…ossia un’altra domanda 😆 …
    il magnetismo solare può attrarre un meteorite con rischi per la Terra? 🙄
    grazie e complimenti per questo vs spazio.
    Un cordiale saluto.

  70. @Mi.e
    alla prima domanda la mia risposta è SI. Basta poco per coinvolgere la massa. Ma ovviamente è una mia visione personale.
    Alla seconda è invece no. Il Sole attrae tutto il sistema solare e quindi impone le orbite dei pianeti, delle comete, degli asteroidi e ovviamente anche delle meteoriti. Ma per gravitazione non per magnetismo.

  71. @Mi.e
    sono assolutamente d’accordo con Enzo riguardo il fatto che le masse, ma anche le singole persone siano facilmente suggestionabili e vedere o convincersi di aver visto qualcosa anche se in realtà questo qualcosa non si è mai verificato, ci sono molte ricerche su questo che confermano questa tendenza del cervello umano ad “intepretare” la realtà o a fissare la propria attenzione in modo da vedere solo qualcosa e non altro.

  72. Anche io sono d’accordo e penso che inoltre ci sia anche un’altro fattore che contribuisce: più o meno gli esseri umani sono fatti tutti alla stessa maniera. Quante popolazioni saranno rimaste affascinate guardando i suoi misteriosi fenomeni, luci e aspetti del cielo che sovrastava le loro teste?
    Poi nel discorso religioni, i popoli euroasiatici qualche contatto ce l’avevano e se parliamo addirittura dei mussulmani, credono alla stessa divinità a cui credono i cristiani e gli ebrei. La religione cristiana invece si spesso sostituita alle tradizioni “pagane”: al posto dei vari dei, ci sono i santi protettori, che hanno una funzione simile, e molte feste antiche sono state rimpiazzate, ad esempio: Ferragosto (in cui si festeggiava la fine dei lavori agricoli) -> Assunzione della Madonna. Se poi guardiamo i giorni della settimana, ognuno dedicato ad un astro, abbiamo che il giorno di Saturno è stato cambiato in “sabato” (dal Shabbat ebraico) e che il giorno del Sole (il dies Solis latino, ancora Sunday in inglese, Sonntag in tedesco e in altre lingue) da noi è diventato il giorno dedicato al signore, domenica (dies dominicus).
    Ma le somglianze fra umani sono soprattutto fisiche e fisiologiche e di norma nessuno fissa il Sole (istintivamente chiudiamo gli occhi o distogliamo lo sguardo), perciò quasi nessuno ha sperimentato personalmente gli effetti di una prolungata esposizione dell’occhio alla luce diretta della nostra stella. Quando lo fa, ha delle sorpese: la retina si satura, resta una persistenza dell’immagine (guando giri l’occhio di una frazione di grado, può sembrare che sia il Sole a ruotare; l’occhio si sposta normalmente per focalizzare punti diversi dell’oggetto osservato, anche se non ce ne accorgiamo), il colore si falsa e l’immagine si può distorcere. Non c’è da stupirsi, visto che siamo simili, che si abbiano generalmente effetti simili (anche se con delle variazioni da individuo a individuo). Un link che ho trovato interessante sull’argomento: http://marcocorvaglia.blog.lastampa.it/mcor/lhovisto.html

  73. Il miracolo del Sole a cui io mi riferivo, è quello inerente a Fatima e verificatosi nel lontano 1917. Sinceramente mi rimane difficile pensare che tanta gente, compresi giornalisti e altre persone di buona cultura (oltretutto lì presenti proprio per scetticismo) siano stati così facilmente condizionabili da tre semplici e umili pastorelli. Oltretutto mi sembra più plausibile e logico che tutti fossero stati condizionati dalla visione della Madonna (in quanto tutti erano lì per questo tipo di apparizione)e di conseguenza avessero visto appunto Maria. Ma perchè il muoversi e spaventarsi per il Sole, a cui non vi era logica pensare in quel momento?
    reputo interessanti le testimonianze di alcuni presenti di allora, leggibili qui:
    http://it.wikipedia.org/wiki/Miracolo_del_sole
    Un saluto e buone festività Pasquali a tutti.

  74. Guardare il sole, senza usare filtri adeguati, l’unica cosa che si ottiene è che ci si distrugge gli occhi……..

  75. Secondo me c’è un po’ di disinformaizione generale su questo articolo e sui commenti che lo seguono.
    Innanzitutto i Maya erano grandi astronomi e questo è dimostrato dal fatto che sono riusciti a prevedere eclissi dei giorni nostri con qualche secondo di errore.
    Poi ho letto su un commento “ci allieniamo alla galassia”, non è che ci allineiamo, ma pare che il sistema solare si avvicinerà al centro della galassia, e ciò dovrebbe causare una serie di eventi come delle forti tempeste solari. Questo è stato dimostrato anche scentificamente da astronomi professionisti.
    Il 5 giugno del 2012 inizerà un transito di venere difronte al sole, l’ultimo questo secolo, questo fenomeno si ripete 2 volte ogni 100 anni circa, ed era ritenuto importante dai maya perchè corrispondeva con du cicli di 52 anni del loro calendario solkinav (non so come si scrive neanche questo) in questo caso è ancora più importante perchè è l’ultimo per i tre cicli creati dal calendario maya ovvero un ciclo da 25625 anni, uno da 5125 anni, e uno da 52 anni.
    Venere è importante anche perchè i maya dicono che alla fine del transito di venere il sole si sarebbe manifestato e avrebbe parlato, questo ci può riportare al discorso affrontato prima, ovvero la forte attività solare. Il 31 luglio 2007 la NASA ha scoperto una macchia bianca sulla superfice solare che indica una polarità inversa rispetto alle usuali macchie nere, e secondo alcuni scenziati questo potrebbe è indice dell’inizio del ciclo numero 24 di massimi solari, e conseguenti tempeste, i mpicchi massimi sono previsti per gli anni 2010, 2011, 2012.L’ultimo massimo solare si è verificato nel 2001 dove, come in ogni semplice massimo semplice solare si sono contate tra le 80 e le 100 macchie, invece per 2011, 2012 ci si aspetta tra le 100 e le 180 macchie, un ciclo dei cicli.
    Oltre a tutto questo ci sono molte altre ragioni su questa data e non solo dei maya, tutti i documenti delle antiche civiltà che studiavano l’astronomia riportano al 21 dicembre 2012 come ad una data molto particolare e in cui avverrà qualcosa che cambierà radicalmente la vita dell’uomo.
    Ognuno è libero di credere quello che vuole, ma questi sono i fatti, è comunque inutile ridicolizzare il calendario maya con uno stupido calcolo matematico che non penso ci fosse bisogno che ci venissi a raccontare tu.
    Mi spiace se ho dovuto darti queste informazioni che feriranno il tuo orgoglio di matematico ma quando ce vò ce vò.

  76. Un’altra cosina, per quelli che parlavano di religione.
    Le religioni sono tutte storielle inventate e basta su eventi astronomici fondamentale per la regolazione delle vita quotidiana. Qualcuno in commenti che ci sono sopra ha parlato delle analogie tra tutte le varie religioni e come il dio in realtà rappresenti di fatto il sole. E’ così! Bravo chi l’ha detto!
    Si chiama travaso culturale,e non c’è nulla di così mistico in tutto ciò.

  77. x Andrea: questa è la tua opinione, ma essendo opinione non è da considerarsi una certezza. Anche io sì,sono dell’idea che le religioni siano frutto degli esseri umani, ma il punto che ritengo più interessante è : come mai l’essere umano fin dall’antichità aveva esigenza di esprimere la sua Fede attraverso le più svariate religioni? attraverso la scultura, dipinti, architettura…insomma fin dai tempi più antichi. Ed in ogni espressionalità di Fede, sembra esserci sempre una correlazione al cosmo.
    D’altronde come ha già scritto qualcuno sopra, sappiamo che gli astri influenzano la Terra, sappiamo che le nostre stesse cellule sono componenti del cosmo. Ecco perchè io ritengo valida la teoria di Einstein che Dio non gioca a scacchi con l’Universo.
    E per quanto riguarda i Maya, la lastra di Palenque mi fa pensare all’Uomo in viaggio nel Tempo( ossia l’Essere umano raffigurato su quella che sembra un’astronave viaggiante), ossia quel viaggio che noi chiamiamo Evo-luz-ione ( tre parole in una 🙂 )
    Il calendario Solare Maya-Azteco, è suddiviso in 8 cerchi ( forse 8 ere?) e 5 ere ( o meglio 5 eoni?).
    Per quel che riguarda poi che nel tutto ci sia qualcosa di mistico o non mistico Andrea, tu giustamente hai espresso la tua opinione. Ma ribadisco il mio parere: un’opinione non è certezza.
    Mai essere certi su ciò che lascia spazio all’incertezza. Io ritengo che dove ci sia incertezza c’è per forza esplorazione e dove c’è esplorazione c’è sempre buon stimolo all’intelligenza umana.
    Un saluto. EMI 😉

  78. x enzo: grazie per la correzione riguardo il Sole che attrare tutto il sistema solare per gravitazione e non magnetismo.
    Io mentre scrivevo l’altro post stavo infatti pensando al magnetismo delle macchie solari. 🙂
    Un saluto. EMI

  79. @Andrea,
    1)perchè mai il Sole si dovrebbe avvicinare al centro della Galassia? Guarda che tutto quello che fa è oscillare sopra e sotto il suo piano equatoriale, ma questo lo fa con un periodo di circa 30 milioni di anni e non sembra proprio che in passato ci siano stati problemi a riguardo. Al limite può attraversare zone più o meno dense dello spazio e magari smuovere qualche cometa in più o in meno.
    2) Io ho visto un bellissimo transito di Venere qualche anno fa e non è accaduto proprio un bel niente … perchè il prossimo dovrebbe essere diverso? E poi è solo e soltanto un problema prospettico. Venere gira nello stesso modo di sempre.
    3) Non conosco la “macchia bianca” e nemmeno il suo legame con la polarità solare … In ogni modo il Sole sta subendo un minimo notevole di attività (poche macchie). Poi non sappiamo ancora se e cosa accadrà: è una stella e a volte fa un po’ quello che vuole nei limiti della sua regolarità non eccessivamente variabile.
    4) Non conosco di altre civiltà che danno il 2012 come fine del mondo. Me le puoi citare? Grazie.
    5) potevi comunque fare a meno dell’ultima parte che niente ha a che vedere con questo sito, dove un certo modo di fare non è ben recepito….
    OK?

  80. @Mi.e
    figurati..
    senti, mi togli un dubbio? Cosa intendi con “sappiamo che gli astri influenzano la Terra”. Immagino in senso fisico (perturbazioni planetarie, raggi cosmici, vento solare). In tale caso perfettamente d’accordo…. 😉

  81. @Andrea e molti altri
    Non vorrei ripetermi su quanto ho detto in precedenza…
    Tu dici “ma pare che il sistema solare si avvicinerà al centro della galassia, e ciò dovrebbe causare una serie di eventi come delle forti tempeste solari. Questo è stato dimostrato anche scentificamente da astronomi professionisti.”
    Il termine “pare” non mi suona molto bene per un evento che ancora non riesco a capire: anche se fosse che tutto il sistema solare si avvicina al centro della galassia, la sua distanza è così enorme (leggi l’altro mio articolo…) che non c’è NESSUNA differenza con quello che accade ogni giorno… Di questo fatto la gente si deve convincere: qui stiamo parlando di SCIENZA (con tutte le maiuscole) e non di astrologia 😡 👿 🙄 , laddove basta che (orrore 😈 ) un pianeta entri nella costellazione del “Facocero” per avere subito male ai piedi. Ma per carità…
    SCIENZA.
    E’ stato dimostrato scientificamente… Dicci chi sono: te ne saremo grati… ❗
    Se però si tratta di Gregg Braden & accoliti, Jakob the Ripper & Co, beh , lascia proprio perdere: è meglio che credi a noi… E’ un consiglio da amico oltre che da uomo di SCIENZA.

    Transiti di Venere: cosa c’entra? Avverrà a giugno (il 6, non il 5: SCIENZA)! C’entra con dicembre come i cavoli a merenda…
    C’è un transito nel 2117: questa data non piace a nessuno?! Nessuno offre qualcosa per una bella fine del mondo nel 2117?!
    Preferite il 10 dicembre 2368? Ma sì, è meglio!
    Qualcuno protesta…. Avete impegni per quella data? Allora basta è deciso: 10 giugno 2498, con il pianeta “Putipù” nella costellazione del “Pisquano Inferiore”, fatto mai accaduto a memoria di uomo ma neanche di donna.

    Vogliamo calare una volta per tutte un velo pietoso sul 21 dicembre 2012 ?
    Sarebbe ora di farla finita con congiunzioni improbabili, transiti in date differenti (hihihi), occultazioni, eclissi e chi più ne ha più ne metta?
    SCIENZA!

    @enzo
    neanche stavolta mi sto arrabbiando!! Anzi, mi sto divertendo un sacco!!!!

  82. @Andrea
    si tratta solo di stupidi calcoli e niente più ed in questa ottica non si può far altro che ridicolizzare…
    Mi spiace ma è così… 😉 😯

  83. mamma mia che rebelot (come dicono da queste parti!!!)
    allora facciamo un po’ di ordine:
    @ andrea
    quando citi studi scientifici è buona norma citare almeno gli autori e l’anno di pubblicazione degli studi citati, altrimenti, oltre ad incorrere nelle giuste ire del Pierluigi, rischi di fare la figura di quelli che dicono di sapere tutto e non possono dimostrare niente! Poi mi associo senz’altro a chi ti ha pregato di evitare le frasi poco gentili…. non fanno bene a nessuno e neanche alla discussione….
    quindi prima di continuare rivolgo un invito erga omnes se qualcuno ha argomentazioni sostenute da citazioni serie è pregato di farsi avanti, altrimenti parliamo di opinioni…. ma allora ha ragione EMI è tutta un’altra storia
    :mrgreen: sorrisocaotico (diritti d’autore già pagati!) 😆

  84. x enzo: intendevo quanto hai scritto ed anche in altro modo, un poco complicato da spiegare e sinceramente è una mia idea esclusivamente personale.
    Ho anche un’idea differente da Andrea sopra e dalla comune massa sul calendario Maya.
    Ho un’idea di evoluzione, come una specie di viaggio nel tempo già prestabilito, dove comunque noi abbiamo libero arbitrio nel vivere, agire, pensare, ecc. ecc. Mi rendo conto che questa mia idea può sembrarvi assurda, ma fino a prova contraria per me è valida.
    Io ammetto palesemente che non so quasi un H di astronomia e siccome siete voi gli esperti, ecco che sono qui appunto curiosa a leggere e chiedere.
    Saluti. EMI 🙂

  85. @ emi
    la tua idea non mi sembra assurda… noi siamo come formiche che cercano briciole in un vaso di terra, il giardiniere, (forse,) ha già deciso che travaserà altrove quella terra… ma la formica è comunque libera di cercare il suo cibo o di non farlo, oppure di grattarsi le antenne o chessoio… la formica ha un libero arbitrio inserito in un vaso di terra che… ma a questo punto mi chiedo e chiedo a tutti: visto che non possiamo sapere cos’abbia in testa il gierdiniere pensare che abbia già deciso quale sarà il destino del vaso o pensare semplicemente che non sappiamo nulla che diferenza fa nella nostra vita? simpaticamente 😉

  86. x paola: carino il paragone con il giardiniere. In termini biblici il tutto invece viene espresso nella parabola della vigna e del vignaiolo…ma il sunto è lo stesso. 🙂
    Buona serata. EMI

  87. @paola e Mi.e.,
    siete fantastici!! la formica e il giardiniere. mannaggia, un’altra idea fantastica per un racconto…. Forse è meglio che spenga il computer per una settimana!!! Siete dei vulcani!!! 😯

  88. x paola: se è vero che c’è comunque libero arbitrio,ci deve per forza stare differenza . Altrimenti che servirebbe la libertà di decidere come essere, come pensare e come agire?
    x enzo: bella idea ! 🙂 ma non dimenticare quello sulle macchie solari!
    emi

  89. @ emi
    personalmente penso che la più alta forma di libero arbitrio che ci è data è proprio quella di decidere quale senso dare alla nostra vita, decidere in cosa credere e comportarsi di conseguenza, che poi la nostra evoluzione tenda verso la perfezione divina o verso la massima entropia o verso la distruzione totale poco importa, noi come ho detto un’altra volta non siamo che un bagliore di un attimo nell’economia dell’universo, il senso della nostra vita è quello che noi decidiamo di dargli… quale più grande forma di libero arbitrio conosci? la formica questa scelta non ce l’ha… (almeno per quel che deduciamo dall’osservazione della vita delle formiche) 😉

  90. @paola
    mi è sfuggito qualcosa… 😥 😳
    non capisco il nesso tra il libero arbitrio ed i maya (e le sciocchezze che si scrivono a proposito)…
    Prima stavo cercando di rintuzzare gli attacchi (senza prendermela ed infatti non me la sono presa, da un bel po’ rido solamente!) di chi dovrebbe frequentare altri siti e starsene da quelle parti, dove troverà senz’altro pane per i suoi denti e poi però mi sono perso… 😉
    sorrisoboh :mrgreen:

  91. @ pier
    ho risposto ad una persona che in relazione al discorso dei Maya si era posta degli interrogativi sulla accettabilità delle jacobate, partendo da una posizione di chi sta cercando di capire anche attraverso l’atronomia qualcosa in più della vita con un atteggiamento aperto e rispettoso, quindi ho ritenuto di risponderle per quel che potevo, anche se non era proprio pertinente, ma io penso sia importante incentivare l’abitudine a ragionare se vogliamo contrastare il proselitismo di Jacob e C.. E’ vero non parlavamo di astronomia e me ne scuso ma stavo cercando di aiutare come potevo una persona a riflettere razionalmente e la riflessione razionale è alla base di tutte le scienze, anche dell’astronomia… preferisco questa strada che abbandonare la gente tra le grinfie del capellone di turno… poi se son rose fioriranno. Se questo non si può fare in questo sito me ne scuso. 🙄 … ma non posso promettere che non lo farò più 😛 mi conosco troppo bene, sarà dura tenere a freno la lingua… ma se mi dite che non devo farlo cercherò di adeguarmi 🙁

  92. Stò facendo una piccola indagine sulle persone che conosco, pultroppo stò scoprendo che “jacobbo” lo guadano in molti….. e per il fatto che è dato da una TV di stato molti gli credono…. gente che ha un livello culturale assai più alto del mio…..

  93. @ luigino
    questo è un problema che prescinde dal livello culturale, dipende invece dall’abitudine a ragionare con la propria testa (sic!)
    🙄

  94. @paola
    tranqua! 😉 non avevo capito a cosa ti riferivi perché probabilmente avevo saltato un commento!! 😉
    …E’ come quando salti una pagina in un libro: magari ti riprendi dopo un po’, ma subito non ti ci ritrovi!! 😉 😀
    @Luigino
    purtroppo è così e magari sono gli stessi che guardano il Grande Fratello, l’isola dei famosi, la talpa, Amici (ma sono finiti? a parte il primo, non ne sento più parlare… 😯 ).
    Sarebbe bellissimo se abolissero una volta per tutte la “trasmissione” di Jakob e subito a ruota vietassero tutti gli oroscopi: questi ultimi nuociono gravemente alla salute, ma a pensarci bene anche la prima non scherza…
    Quando rivedremo il mitico Piero Angela oppure il figliolo? 💡

  95. @ pier
    fffffffffffffffffff che paura… 😆 😆 😆 contentissima di aver capito male!
    (in segreto: farmi stare zitta è come togliermi…..il vino! 😆 )

  96. Quanti commenti! 😀 Si vede che è un argomento che fa discutere, direttamente o indirettamente, anche se da discutere in realtà c’è poco, anzi nulla, visto che di concreto nulla si trova dietro questa storia, a meno che non si dimostri che i maya erano in grado di prevedere… non vien detto neanche esattamente cosa avrebbero previsto ❓ Io un’idea ce l’ho: la fine del loro calendario 😆 I commenti non li ho letti tutti, però, anche se il piatto principale ha proprio l’aria di essere vuoto (il famoso fumo senza arrosto), possono essere interessanti i “contorni” o meglio la gente che si siede a tavola, attorno al suddetto piatto vuoto: come fa notare Luigino, c’è gente che crede a cose che da quelle persone non ti aspetteresti. Conosco ingegneri che credono all’astrologia, tarocchi, scie chimiche… io davo per scontato che non ci credessero e ci parlavo tranquillamente, mentre invece… è stato sorprendente. Alla fine ho concluso che è inutile discutere con chi ha una credenza o una convinzione a cui si aggrappa tenacemente, perché magari ha bisogno di crederci e crederà a quello che vuole credere (che sia una religione, l’astrologia, gli alieni fra noi, una teoria complottista o qualunque credenza). Non so se mi spiego.

  97. @ n.b.
    penso che tu abbia centrato in pieno il problema, dal mio punto di vista naturalmente, comè ho detto in un altro intervento, l’elemento discriminante è il “bisogno di assoluto” se c’è quello, paradossalmente anche la scienza può divenire una religione!
    Poi però è pur vero che al di là del credo o del non credo, se non si parte dal presuppposto del voler convincere gli altri, lo scambio è sempre utile al fine di mettere “alla prova” le proprie credenze o non credenze …naturalmente dipende anche dall’interlocutore, dalla sua capacità di usare “il cervello” e dal rispetto per le altrui idee…

  98. x pierluigi e paola: scusandomi per aver dilagato in argomentazioni poco astronomiche, ci tengo comunque a far notare che l’argomento in discussione ha come titolo “Il mistero del calendario Maya-parte2”. Quindi, come è fattibile argomentare una civiltà come i Maya ed il loro noto calendario senza cercare di comprendere questa civiltà anche nell’aspetto religioso ( dato che è scontato che un calendario rappresenti il trascorrere del Tempo ed in questo caso anche della loro divinità …ossia il Sole al centro raffigurato)??? A mio modesto parere, argomentare su questa civiltà, sulle loro alte conoscenze astronomiche, limitando il tutto ad un semplice calcolo matematico, lo ritengo piuttosto riduttivo, a svantaggio di ogni possibile completa comprensione. Poi che tutto quanto è stato postato da me o altri abbiamo sia fuori della portata scientifico-astronomica, è comprensibilmente vero, ma tutto ciò secondo me fa parte dell’argomento trattato. Le religioni, credenze c’erano ancor prima della scienza ed i Maya abbinavano gli studi astronomici “sicuramente” alla loro fede. Quindi come potremmo comprendere meglio questo popolo suddividendo le cose, se il calendario stesso è un tutt’uno di questi due temi?
    Cosa quindi c’entrava il calendario con il nostro libero arbitrio?
    C’entrava come il Tempo determinato dal calendario stesso che appunto scandisce il tempo, con il nostro viaggiare all’interno di questo.
    Se poi le mie sono assurdità, non dò per scontato di aver ragione. Ma preferirei che persone di scienza mi smentissero con argomenti scientifici anche i temi non inerenti ma comunque a questi correlati e che la smentita non avenisse per pregiudizio ma esclusivamente con scienza.
    Infine, tengo a precisare che non leggo mai oroscopi, guardo trasmissioni come Ulisse, Passaggio a Nord Ovest, Voyager e altro. Cerco di non ragionare per pregiudizio o per parte presa , e mi ritengo abbastanza capace da suddividere ciò che è credibile, possibilmente veritiero da ciò che è solo ipotesi o volutamente argomentato in modo misterioso, inverosimile per soli motivi di audience.
    Attenzione che il pregiudizio si annida a volte anche laddove si suppone di comprendere gli altri con pregiudizio stesso, anche se inconsapevolmente.
    emi

  99. @Mi.e
    il titolo dell’articolo è “il mistero del calendario Maya”, non certo “il mistero dei Maya” e già da questo (ma è nato prima l’uovo o la gallina?) il mio desiderio di sviscerare da un punto di vista matematico il calendario Maya: ho ripreso tutta la non facile matematica che c’è dietro (anche se ho dimostrato che il nostro calendario è addirittura più difficile! 😉 ) è ho dimostrato che la data fatidica non è altro che una delle tante date che si ottengono partendo da una qualunque data iniziale, sulla cui scelta opinabile si è ampiamente discusso. 😯
    Di Maya in sé per sé, le loro credenze, la loro religione, i loro riti, non mi sono mai sognato di parlare perché ne so proprio poco, mentre di matematica viceversa ne so fin troppo. 😎
    E cosa mi sono sentito dire? che trattare dal punto di vista matematico i maya era sbagliato e bla bla. Ma se era proprio il mio scopo! Altrimenti non mi sarei dilungato in wrap around, riporti, somme e altre cose che ai più sono astruse… 😯 O no?!
    Ho direttamente dimostrato con la sola forza dei numeri che la data fatidica, famosa e assurda del 21 dicembre 2012 è questo: insulsa, assurda, di nessun significato! Solamente perché la data di inizio è stata fissata in modo a sua volta insulso, assurdo e senza significato. Si parla di nascita di Venere?
    Ma ne siamo proprio sicuri??? Venere sarà nata miliardi di anni fa, come la Terra e la Luna non 5000 anni fa e non certo in una data con tanto di giorno mese ed anno (ma ci pensate? che stupidaggine!): quindi come si fa a dire che il ciclo del calendario Maya finisce proprio quel certo giorno, che viceversa qualche capellone desidera, per il suo unico tornaconto?? 😉 🙄
    Il tutto mi è da sempre sembrato come un castello di carte costruito sulla sabbia in una giornata ventosa.
    Trarre dunque da una data di significato NULLO addirittura la fine del mondo mi sembra puerile, imbecille, stupido, contorto, insomma NULLO.
    E ci rido sopra! Perché dal punto di vista della Scienza non si può far altro che RIDERE! 😆 😆 😆 😆 😆
    E continuerò a farlo fino al 22 dicembre 2012, quando non sarà successo NULLA di quello buttato lì a casaccio da presunti scienziati… 🙄 🙄 🙄

  100. x pierluigi:
    io non ritengo sbagliato trattare il calendario maya in modo matematico, ma come ho scritto sopra sono dell’idea che pretendere di comprenderlo dal solo punto matematico è riduttivo, incompleto. Il calendario stesso è figurativo, uno strumento di culto religioso, di calcolo di tempo e probabilmente futuri eventi di cui si avvaleva una civiltà molto evoluta per certi lati quanto spietata per altri.
    Quindi e salvo prova contraria, ritengo scientificamente valido il tuo calcolo matematico, ma ciò non dimostra la certa e assoluta comprensione del calendario Maya, come altrettanto penso della teoria catastrofista riguardante il 21 dicembre 2012, solo sulla base di ipotesi religiosa o astrologica.

    Un saluto.Emi

  101. Emi dice: «non leggo mai oroscopi, guardo trasmissioni come Ulisse, Passaggio a Nord Ovest, Voyager e altro. Cerco di non ragionare per pregiudizio o per parte presa , e mi ritengo abbastanza capace da suddividere ciò che è credibile, possibilmente veritiero da ciò che è solo ipotesi o volutamente argomentato in modo misterioso, inverosimile per soli motivi di audience

    A proposito di quel che ho grassettato, scusa se mi permetto, vi lascio un link per farci due risate: una buffa parodia a fumetti di Voyager, che, scherzosamente, ne mostra i cliché e i modi forzati e strampalati di associare cose fra loro.
    http://lario3.splinder.com/post/17280807/Voyager
    😆

    Tutta la serie la trovate qui:
    http://lario3.splinder.com/tag/voyager

  102. sempre @everybody
    ah! c’è anche la profezia su Nibiru e sul pianeta X ceh è molto divertente. Vi consiglio di guardarvela.
    Per le questioni religiose consiglio vivamente di guardare il documentario Zeit Geist, e trovo molto interessante anche ZeitGeist Addendum.
    Ciao

  103. Non ci credo non mi avete approvato un commento in cui vi mostravo le mie fonti. E azzittivo qualcuno…
    ma ddaiii…ormai c’è censura anche su internet…hahaha
    Ciao

  104. x Andrea: scusa, ma non arrivo a comprendere il nesso fra l’argomento Calendario Maya, Nibiru, Pianeta cromosoma X,
    Zeit Gest e Zeit Gest Aggiustato. 😯
    E’ tutto frutto delle profezie nel calendario Maya??…manca però qualche UFO! 😉
    …per ora una cosa è certa…il 21 dicembre 2012 un mio stretto conoscente compirà 43 anni. Questo è un dato sicuro, e vi garantisco che scientificamente comprovabile!! 🙂

  105. x Mi.e :
    Che tu ci creda o no io ne compiero 28!!!Uau!
    Comunque no il calnedario maya centra poco o niente. O meglio in tutte queste storie si mette in dubbio la storia per ci è stata insegnata, si parla di una civiltà prima del XI sec. a.c. ovvero prima della fine dell’ultima era glaciale, alcuni (geologi) sostengono che la sfinge sia stata costruita molto prima, tant’è vero che presenta segni di erosione provocati dall’acqua! Ma da quando nel desrto c’è tanta acqua da poter danneggiare un opera come la sfinge. Tu hai parlato di UFO, alcuni ci mettono di mezzo pure quelli, i famosi Dei potrebbero essere alieni. La stessa bibbia parla di qualcuno sulla terra prima della genesi. Insomma nel 21/12/2012 dovrebbero tornare per qualche ancestrale motivo.
    Bah…chi lo sa…ripeto che sono semplicemente affascinato da questi argomenti e da come si creino dei nessi logici tra un mistero e un altro, e evidentemente non sono l’unico, infatti se scrivi piramidi su youtube…guarda un po’ che salta fuori!
    Comunque se l’argomento ti interessa ne tratterei al di fuori di questi commenti relativi al post di Pierluigi (che mi sembra se la sia presa un pochino per le mie teorie tanto che mi è stato censurato il posto con le fonti, articoli di giornale, documentari, siti ufficiali NASA, e così via che confermavano alcune mie affermazioni, ma non voglio continuare su questa linea). Parliamone da un altra parte sarei felice di darti un po’ di link di documentari interessanti su questi argomenti (doc History Channel).
    Ciao
    AD

  106. x Andrea: disponibile a discutere e dirti come la penso sugli argomenti nei post da te riportati, ma giustamente non qui e possibilmente non nei termini di scarso rispetto con cui (leggendo indietro) ti sei confrontato con il sig. Pierluigi dello staff.
    Per quanto riguarda quanto hai scritto qui sopra, ammetto che ho delle perplessità…dagli UFO che sembra vogliano continuare a rimanere UFO fino al 21/12/2012 e chissà perchè poi?? quel giorno ricorre il compleanno di qualcuno di loro? :mrgreen: poi… al riferimento biblico di prima della genesi, quando il libro inizia con il libro della genesi ( quindi perchè prima? o dove e cosa ci sarebbe scritto per tale deduzione?)…alla corrosione impossibile della Sfinge per opera dell’acqua ( quando io non so come eravamo messi con il meteo nel tempi di allora e comunque tengo in considerazione che ci sta il fiume Nilo non tanto distante e che non credo sia stato diverso da oggi ossia.. sempre fiume d’acqua era ed è..alla caduta di qualche cosa dal cielo, con conseguenti piogge..ecc.ecc).
    Io ritengo che il calendario Maya come la stessa civiltà da cui prende nome, sia uno strumento interessante da comprendere, ma tra le ipotesi profetiche lette o ascoltate in qua ed in là , le peggiori sono sicuramente quelle che non danno spazio a migliori speranze. Un catastrofico audience insomma….
    Un saluto.

  107. @Andrea se mi leggerà…
    io me la sono presa solamente per il fatto che in questo sito siamo abituati ad un certo grado di “netiquette” e solo perché essendo di solito persone educate non accettiamo mancanza di … educazione.
    Tutto qui.
    Io non c’entro nulla con i post e la loro cancellazione: non sono il responsabile (anche se ovviamente accetto come tutti queste minime regole comportamentali). La mia presenza nello staff di astronomia.com si “limita” alla redazione di articoli e all’aiuto di quanti hanno domande da porre.
    So solo che se ci sono più di un certo numero di link in un post, allora un automatismo blocca la pubblicazione: a me è capitato già una volta…

  108. …Magari gli alieni vogliono scendere sulla terra il 21-12-2012 per dare “dù pizze” come si dice dalle mie parti, a jacob e branden(?)! 😆

  109. @Pierluigi Ok pace carote e patate.
    @Mi.e ti do la mai mail se mi mandi una mail ti mando i link dei documentari sull’egitto e sul diluvio universale girati da history channel, belli davvero.
    bubble_adr@hotmail.com

  110. Sono assolutamente d’accordo con Enzo, Pierluigi & co…

    Vorrei aggiungere solo una cosa, in riferimento a chi dice che si sta prendendo in giro i Maya: qui nessuno si prende gioco dei Maya, una civiltà molto colta, un popolo antico ma con ottime conoscenze astronomiche, e nemmeno ci si prende gioco delle tradizioni e della religione che questo popolo aveva, come tutti.
    Invece ci si sta prendendo gioco (e lo si deve fare finno alla nausea, a mio parere) di persone che oggi, atteggiandosi a scienziati, riprendono in mano le loro antiche conoscenze, le travisano, e diffondono le loro credenze, la loro religione, spacciandole per scienza.

    Ora, io dico: abbiamo migliaia di anni di studio e conoscenza più di loro. Io capirei la vostra posizione se la nostra scienza non fosse in grado, ad esempio, di prevedere le eclissi, mentre la loro sì. Ma ci riusciamo pure oggi! E in queste migliaia di anni sabbiamo imparato ben di più! Conosciamo l’universo infinitamente meglio! E sappiamo che il 21/12/2012 non succederà NIENTE di speciale. I Maya, per quella data, hanno ipotizzato il ritorno del loro dio!!!

    Vi rendete conto che credendo alla profezia dei Maya non state facendo altro che credere nella loro religione?! Se volete convertirvi alla religione dei Maya per me non c’è problema, ma che sia chiaro che questa non è scienza.

    E a chi si paragona a Galileo, invece, vorrei solo dire che lui guardava avanti… voi invece state guardando indietro… e pure nella direzione sbagliata… perchè studiare i Maya e le loro conoscienze è un conto, ed è molto interessante ed istruttivo, ma pretendere di fare della scienza riproponendo le loro credenze popolari, beh… è come se in futuro una civiltà molto più avanzata trovasse i resti della nostra, dicesse: “ma che bravi, questi sapevano un sacco di cose di astronomia”, e poi cominciassero a spaventarsi perchè tra le nostre cose trovano un libro di leggende dove si parla di una strega che ogni tanto si fa qualche scorpacciata di bambini…

    …buona giornata a tutti!

  111. Il tempo di cui si parla è molto lontano dalla nostra realtà odierna, e mi chiedo perchè mai, popoli così poco civilizzati, rozzi, grugnanti ancora dal recente abbandono delle spelonche loro abitazioni, avendo appena scoperto il fuoco e coprendo a malapena il loro corpo con pelli animali, invece di pensare alla loro sopravvivenza si affannano ad erigere templi, enormi macigni con i quali poter osservare i “solstizi” e i movimenti degli astri,scolpire figure sulle pietre…invece di dedicarsi esclusivamente alla ricerca di cibo e ricovero. Questi di cui si parla son coloro che invece istruirono l’umanità, la civilizzarono subito dopo la loro crezione, son coloro che colonizzarono la nostra Terra, son coloro che istituirono leggi e comportamenti,quelli che costruirono i grandi megaliti…e quelli menzionati sopra, non sono altro che l’ominide che “crescendo” si ritrovò tutto ciò e non fece altro che scimmiottare i precedenti Anunnaki e considerare sacro ogni luogo e cosa costruita da questi e quindi l’adorazione verso di loro nei luoghi creati da essi ed abbandonati quando lasciarono la Terra (non tutti). le religioni ci insegnano di “credere per fede”…e fin’ora ci abbiamo creduto. ma non sarebbe ora di credere anche alle cose che queste antiche civiltà ci lasciavano scolpite nella pietra e non credo solo per divertirsi o per raccontare favolette…

  112. @pm
    in riferimento a quanto hai affermato, ossia: “Conosciamo l’universo infinitamente meglio! E sappiamo che il 21/12/2012 non succederà NIENTE di speciale.”……be’, al di là delle varie interpretazioni di questo antichissimo calendario astronomico-religioso, l’affermare che non succederà niente in una data ancora lontana, mi sembra piuttosto presuntuoso, tanto quanto a chi afferma che tale data significhi catastrofisticamente la fine del mondo.
    Allora , azzardando ad interpretare, preferisco di lungo sperare che sia la fine di un mondo e non la fine del mondo!!! 😛 😉
    E poi non ho capito il discorso di convertirsi alla loro religione …ognuno può dichiararsi religioso o meno come gli pare, ma è bene fare distinzione fra religioni e Fede….avevo già riportato le tante analogie fra le tante religioni. Religioni diverse create sulla Fede, ossia dalla Spiritualità che è parte di noi da sempre e che poi possiamo chiamare anima, pensiero, capacità intellettiva, morale, inconscio, ecc. ecc….insomma ciò che non è tangibile, nè visibile, ma dimostrabile solo per comunicazione.
    E questo non fa forse riflettere? 🙄
    Come si spiega che civiltà tanto antiche, distanti fra loro e quindi anche sconosciute fra di loro, di religione diversa ma tanto simile per quei lati che ho già scritto in un precedente post?
    Il nostro non è forse un percorso o un viaggio nel cosmo?
    L’evoluzione stessa non ha avuto e non è un percorso? 😆
    E.Mi

  113. ciao a tutti…premetto che sono ateo e quindi non credo se non vedo
    ho letto su molti siti che il 21 12 20012 dovrebbe coincidere con un cambiamento d magnetismo terrestre e di una certa forte attività solare
    volevo sapere se sono cose vero o stupidaggini…
    ma io ho un idea particolare…mi sembra così strano che dei popoli così arrerati riuscissero a stabilire momenti precisi per esempio di eclissi solari(cose lette su altri siti più o meno attendibili) cm è possibile?
    noi non riusciamo a prevedere terrmoti o eruzioni cm potevano loro essre così avanti?
    un ultima cosa
    pensate agli esperimenti che fanno su mini buchi neri e cose simili
    se noi dovessimo un giorno riuscire a costruire un universo in miniatura(cosa ke stanno sicuramente cercando d fare)
    non vi viene da pensare..”e se anke noi fossimo solo un esperimento in miniatura?” ke quelli che per noi sono anni per chi c ha creato sono secondi…
    se un giorno dovessimo riuscire in un esperimento del genere non è poi così assurda questa teoria
    quindi se i maya o altre popolazioni prima di noi sapevano gia così tanto forse cè un motivo forse qualcuno gi ha lasciato qualcosa e non erano solo delle scimmie che non sapevano cosafare quel giorno!
    per favore illuminatemi 😀 grazie

  114. ciao nikoz6. Io non lo so se esiste Dio, Zeus, Brahma/Vishnu/Shiva. Può darsi. Sarebbe bello credo, ma non ho sufficienti informazioni per dire se ci sono o no, diciamo che queste divinità se ci sono, non lo danno troppo a vedere (in effetti neanche il bigfoot, lo yeti e il mostro di lochness), ma chissà? Perciò considero la posizione agnostica. Gli atei per me hanno una certezza (= “non c’è”) ma non so bene come facciano ad essere così sicuri. Un mini universo non so, ma nulla vieta che sia tutta una realtà virtuale come Matrix, per dire, e “Dio” il programmatore. 😆 Parliamo di probabilità: una cosa poco probabile, non vuol dire che sia impossibile. Da quel che (non) si è visto finora, probabilmente nessun alieno è mai giunto qua, ma non lo direi con sicurezza assoluta al 100%. Però chiaramente se le fondamenta di un ragionamento sono qualcosa di altamente improbabile, sono fondamenta molto deboli e la nostra costruzione di pensiero protrebbe crollare come un castello di carte. Quindi è importante informarsi, osservare e avere basi solide.

    La storia del 2012 invece mi sembra solo campata per aria, basata su evidenti fraintendimenti e speculazioni da due soldi. I popoli “arretrati” erano effettivamente in grado di predire le eclissi e conoscevano il ciclo di Saros, forse perché un tempo si alzava più il naso verso il cielo la notte, d’altra parte non c’era la TV e l’inquinamento luminoso… insomma si osservava di più il cielo, anzi quelle misteriose lucine ispiravano perfino religioni o le usavano i marinai o i contadini (poi in Egitto con le regolarissime inondazioni del Nilo…). Poi gente come i Babilonesi, 4000 anni fa, erano abili osservatori e probabilmente lo erano anche i Maya, pochi secoli fa. Oggi sappiamo a mala pena che ci sono delle stelle e dei pianeti da qualche parte e se vediamo Venere bassa nel cielo, che brilla di molti colori per la turbolenza atmosferica, chiamiamo i carabinieri per dire che c’è un disco volante 😆 I popoli arretrati pensavano che i pianeti erano dei, ma osservavano il loro moto nel cielo e lo sapevano anche prevedere. Be’ non so chi sia messo peggio! 😆

    Mentre gli astri si muovono in maniera relativamente regolare e prevedibile (in generale… sorvolo sul problema dei n corpi ecc, se no la facciamo complicata) e quindi puoi accorgerti con l’osservazione costante che le stesse cose si ripetono ciclicamente, i terremoti sono invece imprevedibili, per quel che ne sappiamo oggi (con buona pace di chi, recentemente, già pensava ad un complotto della Protezione Civile… è proprio l’era dei complotti questa! No, non ci sono neanche esperimenti per creare mini buchi neri, non preoccuparti: la Terra non sta per venire inghiottita per colpa di scienziati folli! :D). Per i vulcani forse qualche preallarme possiamo darlo, anche se forse non faremo in tempo a sgombrare il Vesuvio (sarebbe meglio prevenire che curare, ma…). Nel passato, gli antichi non li prevedevano neanche loro (vedi Pompei).
    Insomma sono due faccende molto diverse, come prevedere che domani sorgerà il Sole alla tal ora e prevedere che alla tal ora mi cadrà un fulmine in testa (oddio spero di no 😆 ). Mi spiego? 🙂

  115. Ciao a tutti!
    Scusate se mi “intrometto” nel discorso solo ora, ma ho letto tutti i commenti su questa famigerata fine del mondo e non ho saputo resistere.
    Non so cosa succederà il 21 dicembre 2012. C’è chi si aspetta la fine del mondo (che morbosamente ci spera, tanto per poter dire “avevo ragione io!”) e chi invece è sicuro che non succederà assolutamente niente.
    Secondo me hanno torto entrambe le parti e per un motivo molto semplice: indipendentemente dalla quantità e complessità delle nostre conoscenze e dei calcoli matematici non possiamo sapere cosa accadrà domani.
    Certo, c’è la statistica, ma quella ci da solo un’idea approssimativa di cosa potrebbe accadere con i dati che abbiamo a portata di mano in questo momento.
    Il punto è che non abbiamo tutti i dati! Le nostre conoscenze sono molto più profonde e complesse di quanto fossero 200 anni fa, ma questo non significa che siano complete o accurate. Domani un’altro Sig. Pincop Allino (magari discendente di quello Maya! 😉 ) scoprirà qualcosa di rivoluzionario che ci costringerà a rivedere completamente tutte le nostre “certezze” scientifiche. E’ già capitato diverse volte nella storia.
    Quindi ritengo che sia sciocco e dannoso dire “nel 2012 il mondo finirà perchè l’anno detto i Maya”, ma allo stesso modo è dannoso dire “sono tutte idiozie, siete un branco di ignoranti e non sapete niente di come è fatto l’Universo!”. Il punto è che nemmeno il più grande scienziato del mondo sa come è fatto l’Universo! E’ il motivo per cui lo studiamo!
    Ripeto, non supporto nè condivido l’idea che il mondo finirà il giorno x, ma mi sembra che spesso gli scienziati si chiudano nelle loro convinzioni senza investigare altre possibilità, dando semplicemente per scontato di aver ragione. E chi va contro corrente viene ridicolizzato dalla comunità scientifica che ha il “controllo” in quel periodo, indipendentemente da quanto sensate e accurate siano le sue teorie.
    Questo modo di fare esiste da millenni ed è tipico dell’uomo: si chiama religione.

  116. @ Xander
    consentimi un parere da “inesperta” : il tuo ragionamento non fa una grinza… solo che se lo utilizzassi ex se… ogni mattina dovrei chiedermi: sorgerà oggi il sole??? ed ogni sera: chissà se stasera diventerà buio… la statistica per quanto talvolta odiosa (specie quando la devi studiare… 😉 ) resta oggi la descrizione della realtà che più si avvicina alla nostra esperienza… ed ecco perchè ritengo assolutamente accettabile che il 2012 sarà un anno come gli altri…. non per “religione scientifica” ma per lo stesso fatto che ogni mattina so che è probabile al 99,9periodico% che il sole sorgerà ad illuminare la mia gioranata e mi consentirei senz’altro di non dare alcuna affidabilità a chi sostenesse ( senza portarmi prove con una percentuale di affidabilità superiore al famoso 50% (il caso)) il contrario…
    tout ca
    ti ringrazio dell’occasione che mi hai offerto per “pensare” che ritengo sia una tra le più pregevoli attività umane… 😉

    sorrisofilosoficomatematico 😀

  117. @paola

    scusa ma non ho capito l’esempio di statistica del sorgere del Sole ogni giorno.Su questo ragionamento di statistica, allora anche per la civiltà Maya, terminare un calendario in un lontano 2012 non avrebbe avuto alcun senso logico, considerato che anche loro ogni giorno prevedevano il sorgere del Sole.
    E se si trattasse di era? forse allora una statistica la si può fare su molto più lunghi termini di tempo. E se l’evoluzione è un viaggio con una partenza ed una fine, in quale tratto del viaggio ci troveremmo ora statisticamente? 😉 🙂

  118. @ mi. e.
    l’esempio del sorgere del sole è il più banale ed immediato che mi è venuto in mente, la statistica non fa che rilevare quante volte si verifica un evento x sul totale degli evnti n. il nostro cervello calcola istintivamente queste regolarità e le usa come esperienza per prevedere gli eventi futuri, per questo motivo, rispondevo a xander che la statistica non è una “costruzione” della realtà ma una visione che ne rileva le regolarità per poter fare delle previsioni altro esempio forse un po’ meno banale se guardiamo fuori e vediamo un cielo grigio plumbeo e sentiamo tuonare in lontanaza pensiamo che “molto probabilemte pioverà! come arriviamo a questa conclusione? abbiamo semplicemente fatto un calcolo statistico sulla base della nostra esperienza.
    in concluisione sulla base della comune esperienza direi che non ci sia da aspettarsi nulla di speciale o di diverso dal 2012, se diamo per scontato il fatto che i maia non erano “veggenti” e non avevano gli strumenti per poter fare un calcolo su eventuali eventi catastrofici.
    spero di essere stata un po’ più chiara… in realtà non ho ben capito la tua domanda…… 😳
    ma cmq …io sono qui per chiarire ulteriormente se vuoi 😉

  119. @paola

    forse i Maya tendevano a voler calcolare il viaggio dell’uomo nel tempo ( vedi es: calendario e ..forse anche l’uomo che viaggia nel tempo raffigurato nella lastra di Palenque). 🙄 😛
    E considerando che si può definire sia l’evoluzione cosmica che umana come un lungo viaggio, con un inzio alle origini ed un termine ,con quale metodo di statistica si potrebbe calcolare in che punto ci troviamo ora nel mentre del viaggio?
    Tengo a precisare che volendo e potendo scegliere, preferisco valutare la famosa data Maya come un termine dei tempi e non come un termine di fine dell’esistenza umana. 😆
    Noè 😉 😉

  120. @xander, è vero, non possiamo sapere certe cose come saranno o come accadranno domani. Esistono però diversi livelli di complessità: possiamo tranquillamente calcolare con grande precisione quante ore il Sole illuminerà la Terra domani (non è una questione di statistica, ma di semplice calcolo) o dove e per quanto tempo si vedrà la prossima eclisse solare e i transiti solari e le occultazioni lunari. Perfino fra le lune di Giove possiamo calcolare i transiti, le eclissi ecc. Possiamo calcolare l’orbita delle nostre sonde con altissima precisione, che altrimenti non raggiungerebbero mai il pianeta da visitare.
    Esistono invece sistemi più complessi, che contengono una quantità di variabili numerosissima. Senza scendere nei particolari e per farla semplice, possiamo dire che il meteo di domani è influenzato da tantissime cose: perfino i più potenti supercomputer devono basarsi su una approssimazione generale, che per forza di cose avrà un piccolo errore, che si propagherà nelle previsioni successive, che saranno sempre più imprecise. Eppure, nonostante l’enorme complessità, un po’ ci azzeccano.
    Allora potremmo pensare che se conoscessimo le prorietà di ogni particella in un dato momento, in tutto l’universo, e se avessimo la capacità di misurare con precisione assoluta senza alcun errore di misura, potremmo calcolare il futuro dell’universo. Questo sarà venuto in mente a molti indipendentemente. Il grande Laplace disse: « Possiamo considerare lo stato attuale dell’universo come l’effetto del suo passato e la causa del suo futuro. Un intelletto che ad un determinato istante dovesse conoscere tutte le forze che mettono in moto la natura, e tutte le posizioni di tutti gli oggetti di cui la natura è composta, se questo intelletto fosse inoltre sufficientemente ampio da sottoporre questi dati ad analisi, esso racchiuderebbe in un’unica formula i movimenti dei corpi più grandi dell’universo e quelli degli atomi più piccoli; per un tale intelletto nulla sarebbe incerto ed il futuro proprio come il passato sarebbe evidente davanti ai suoi occhi »
    Il principio di indeterminazione di Heisenberg ci dice però che questa visione deterministica non è possibile, anche se possiamo fare delle approsimazioni come nel caso del meteo.

  121. @n.b. e paola
    Il mio commento voleva evidentemente essere anche un po’ provocatorio.
    Conosco il principio di indeterminazione di Heisenberg e condivido la citazione di Laplace. Non sto dicendo che nel 2012 arriverà la fine del mondo, sto solo dicendo che gli scienziati dovrebbero essere i primi a prendere tutto con le pinze. Le formule matematiche tornano sempre, basta farle tornare. Anche le formule di Tycho Brahe erano “giuste”, salvo poi rivelarsi basate su presupposti sbagliati. E’ vero che abbiamo strumenti che ci permettono di indagare molto più a fondo nell’universo che ci circonda, ma non è detto che siano sufficienti a vedere quello che abbiamo sotto il naso nella sua interezza.
    E’ un po’ come la “Teoria del Tutto” che così tanti studiosi hanno cercato (e cercano tuttora) di formulare: i conti non tornano. Abbiamo una teoria del “molto grande” e una teoria del “molto piccolo” che prese singolamente sembrano funzionare, ma messe insieme non hanno senso! Come la relatività galileiana, che per le “dimensioni” umane è perfetta…però è solo un’approssimazione. Senza contare che ancora oggi non abbiamo capito fino in fondo cosa sia e come funzioni effettivamente la gravità, la forza apparentemente più semplice da capire, dato che ne siamo consapevoli dal momento della nostra nascita.
    Mi pare palese che c’è qualcosa che ancora non abbiamo visto, capito o preso in considerazione. E non sto parlando delle Stringhe, quelle mi sembrano un’idea decisamente stiracchiata…
    Ci mancano ancora diversi pezzi del puzzle, ed è per quello che dico che la statistica non è affidabile: ci sembra di avere tutti i dati che ci servono, ma non è detto, anzi è probabile il contrario!
    😕

  122. Xanderl, la norma nella scienza è parlare di teorie, non di “certezze” (nel senso che dicevi primq) come verità assolute, cosa che invece accade nelle religioni. Fra gli stessi scienziati possono esserci “feroci discussioni” (come quella fra Shapley e Curtis nel 1920, in cui ci si chiedeva cosa fosse la “nebulosa” di Andromeda), possono venire proposti diversi modelli per spiegare come avviene un certo fenomeno, si possono fare osservazioni, per ottenere più dati, fare prove/esperimenti, insomma verificare e alla fine si può avere un’idea più chiara e le teorie possono venire perfezionate. La certezza, se vogliamo, è quella osservativa: la fiducia che danno gli scienziati è riposta su ciò che vedono, sui dati osservativi. Oggi abbiamo la certezza, perché abbiamo potuto vedere, che quella di Andromeda, come tante altre ancora più lontane è una galassia formata da un grandissimo numero di stelle, così come la Via Lattea. Poi sì, un po’ come dici tu, abbiamo Einstein che ha perfezionato Newton e forse qualcuno un giorno sfornerà una teoria migliore, più completa, di quelle einsteiniane. Ciò nonostante non possiamo dire che le formule di Newton fossero sbagliate, nel senso “bianco o nero”, come ogni tanto sento argomentare (forse non è il tuo caso, ma ci tengo a questa cosa): ancora oggi quelle forumule si possono appunto usare tranquillamente nelle circostanze in cui gli effetti relativistici sono “trascurabili”.

    Posto dunque che qualche imprecisione c’è sempre e che non conosciamo tutto dell’universo, ma qualche idea ce l’abbiamo in quanto basata sulle osservazioni e in quanto verificata sperimentalmente (in realtà il discorso è più complesso, ma semplifichiamola così), è difficile paragonare le “certezze” degli scienziati (nel senso spiegato sopra) e le certezze di chi crede, non si sa su quali basi, che il mondo finirà nel 2012, perché in quella data finirebbe il calendario Maya.
    Notate la differenza?
    Anche io dico che non possiamo avere certezze assolute che non accadrà nulla (e mi pare d’averlo già detto in altri commenti). Possiamo infatti dire che c’è una probabilità, per quanto remota, che proprio quel giorno succeda una catastrofe, ma lo stesso lo potremmo dire per qualunque altra data.
    Invece su cosa possiamo affermare che i Maya dicessero che il 2012 sarà la fine dei tempi? L’idea è che il calendario maya finirà nel 2012, mentre gli archeologi (quelli seri) dicono che è ciclico, ricomincerà! Così come il nostro “finisce” il 31 dicembre. E non c’è alcuna indicazione fra i reperti archeologici che indichi che i maya pensassero che quel giorno sarebbe finito il mondo. Allora a chi è venuta questa idea? Ai maya o alle speculazioni di un certo Frank Waters e ai seguaci della new age? In genere, a sostegno di queste congetture, si tirano in ballo cose prive di fondamento scientifico, che al massimo possono abbindolare chi non sa di star leggendo cose infondate o di poco senso.

    Intanto la storia è zeppa di profeti che annunciano l’imminente apocalisse, dicendo che fine del mondo è vicina (o il ritorno di Cristo), prendendo spunto da una cosa o l’altra, ma immancabilmente non si verifica nulla allo scadere della data prevista. Nonostante ciò, spunta poco dopo un’altra data della fine del mondo/venuta di Cristo/arrivo degli alieni. Piuttosto sarebbe da indagare sui meccanismi social-psicologici che portano a questo ripetuto fenomeno.

    In quanto alla lastra di Palenque citata da Mie, non so se l’avete vista: quei i disegni non sono certo così chiari come si vuol far credere, allora esistono interpretazioni fantasiose più o meno suggestive, che hanno trovato più eco nel pubblico rispetto agli studi sulla simbologia maya fatti dagli archeologi.

  123. perfettamente d’accordo con n.b. La scienza ha sicuramente molti limiti, ma non sono certo i calendari maya o le loro “astronavi” di palenque a darci informazioni in più… La fine del mondo arriverà o per un asteroide, o per la fine del Sole o chissà per che cosa d’altro…ma se non lo sappiamo noi adesso, non potevano certo saperlo i Maya …. per bravi che fossero a calcolare lo scorerre del tempo e a predirre le ecilssi (cosa che sapevano fare tutti gli antichi, anche prima dei Maya!!!). Lasciate stare il 2012 e pensare a vivere nel modo migliore in questo mondo sempre più vuoto di valori veri (ci mancano anche le apocalissi mediatiche….poveri noi!!!)

  124. @n.b e enzo
    ci tengo a precisare che l’interpretazione della lastra di Palenque Maya come un viaggio dell’uomo nel tempo ( e senza una strana macchina come si poteva raffigurare il viaggio dell’uomo nel tempo?) è mia personale e quindi del tutto opinabile e criticabile. 😛
    E per l’interpretazione del calendario come fine dei tempi, ciò potrebbe appunto significare anche la fine dei tempi e quindi un nuovo inizio, appunto come prevedono gli archeologi, cioè la fine di un ciclo. 😉
    ma so bene che le interpretazioni sono tutt’altra cosa che le statistiche. 😉
    …ecco perchè avevo provato a fare la domanda sul nostro viaggio..

  125. @Mi.E.
    in forma poetica e vista dai nostri occhi può anche starci (e mi piace, anche), ma non era certo tale per i maya. per loro era una raffigurazione religiosa a cui noi abbiamo appiccicato una visione “strana”. Il povero astronauta stava facendo qualche pratica religiosa e non un viaggio nel tempo. Almeno, non penso proprio… per il resto concordo pienamente.

  126. @ tutti
    assolutamente d’accordo, n.b. e xander hanno saputo esprimere molto meglio di quanto abbia fatto io, con i miei frettolosi interventi, il “succo” della questione! 😉

    @ mi.e. la domanda sul viaggio è intrigante ma destinata a restare senza risposta perchè ritengo non siamo in possesso di informazioni sufficienti per poter avanzare ipotesi alcuna… se ci pensi bene non possiamo sapere neanche a che punto sia realmente la nostra piccola misera vita…. comunque penso sia lodevole porsi domande…anche se restano senza risposta… e continuarea riflettere, purchè lo scopo non si riduca solo a voler dimostrare ciò di cui già siamo convinti ma al contrario sia funzionale all’elaborazione di quello che osserviamo e ad aumentare le nostre conoscenze….

    @ tutti
    grazie!
    😀

  127. caro plp, ti ringrazio x la spiegazione sul calendario maya… xkè devo dire ke essendo incinta di quasi 8 mesi, la storia sulla fine del mondo, mi aveva scatenato un certo PANICO!!!! quindi secondo te, ke da quanto ho capito ti sei informato molto sui maya,posso fare finalmente sogni tranquilli??? 🙄

  128. Come spiegate, voi scienziati, il fatto che il popolo Maya avesse predetto l’eclissi del 1999, fatto accaduto, con la non veridicità della profeza del 2012?Inoltre, non è stata prevista una tempesta solare per quell’anno?

  129. @mary
    dormi tranquillissima, senza ascoltare sirene e gufi malandrini in malafede.
    La Scienza è una cosa, la disinformazione e le invenzioni non ne fanno parte.
    … e facci sapere tra un mesetto!!
    sorrisoneonato :mrgreen:

  130. @cristiana: prevedere le eclissi era una cosa alla portata perfino degli uomini del neolitico, bastava conoscere il ciclo di Saros. Per farti capire con un esempio grossolano, è come prevedere che domani mattina sorgerà il Sole.

    Riguardo alla presunta “profezia” del 2012, puoi vedere l’articolo e i commenti precedenti. Chi l’ha detto, i maya direttamente o sono le congetture di un certo Frank Waters e i seguaci della new age? A sostegno di queste cose ci sono per lo più argomentazioni infondate e/o prive di senso. L’esempio qui è: il mio calendario finisce il 31 dicembre, quindi ne deduco che quel giorno finirà il mondo/ci sarà un grande cambiamento/catastrofe/ecc. Non so se è chiara la differenza. 😀

    Riguardo alla data del picco del prossimo ciclo, c’è proprio un recente articolo di Pierluigi. 😉

  131. caro plp, grazie x avermi risp ora dormo un pò di più e ci penso meno…ma vorrei sapere se puoi togliermi un’ ultimo dubbio… visitando un’altro sito ieri, ho lettto ke i maya avrebbero indovinato altre profezie, tipo: lo tzunami e le torri gemelle! sai dirmi se è vero? se fosse cosi, credo ke x la paura partorirei prima del previsto!!!!!! vivere questi prossimi angosciati anni con il timore ke i tuoi bimbi a cui hai dato la vita, moriranno è un’ incubo…lele ha 3 anni e chris nascerà a fine agosto! risp x favore, ho molta stima di te e mi fido delle tue parole e dei tuoi studi. ma allora??? cosa deve succedere davvero nel 2012 secondo te? ciao by mary! 😯

  132. @Mary
    dormi sonni tranquilli. Se veramente avessero previsto l’attentato alle Torri gemelle pensi che la gente sarebbe andata tranquillamente al lavoro quel giorno? Non pensi che si sarebbero salvati tutti coloro che si trovavano lì?
    Idem per lo tsunami!

  133. @mary
    a quanto ha detto Silvia, aggiungo soltanto che nel 2012 non succederà nulla di quello che è stato detto da farneticanti personaggi che aspirano solo a spaventare la gente e a guadagnare soldi vendendo libri che non sono nemmeno utili per i tavoli traballanti.
    Questo perché tutte le “previsioni” riguardano eventi che a priori non possono essere previsti, perchè non seguono alcuna regola (trantomeno un calendario) e poi sono eventi veramente impossibili.
    I tuoi figli cresceranno benissimo così come cresceremo tutti quanti noi: gli unici che non cresceranno saranno quegli imbecilli che sparano queste pseudoprofezie indecenti. PUNTO.

  134. grazie plp! le tue parole mi risolevano l’anima e la speranza per un futuro migliore x i miei figli…grazie davv!!!!!!!!!!! 😆

  135. su youtube hanno messo degli articoli e addirittura un video di quello ke dovrà succedere in questo benedetto 2012!!!! come si fà a essere cosi maligni? e a divertirsi davv a spaventare la gente? allora xkè la tv non ne parla mai ? questi voyager ki sono o ki si sentono di essere? forse DIO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  136. @mary, tranquilla, su internet si può scrivere qualsiasi cosa.
    In tv il Tg Leonardo, un telegiornale di scienza vera, parlò del 2012 soltanto per smentire il tutto! 😉
    Lascia perdere jacob e i suoi seguaci, vieni invece qui tra di noi che almeno ci atteniamo alla realtà! 😀

  137. cara silvia, grazie anke a te x il conforto ke mi dai senza neanke conoscermi!!!!!!!! sono contenta di avervi scoperto tramite questo sito, xkè siete delle persone vere e serie e oggi giorno è difficile trovare gente come voi,,,grazie davvero, xkè tra gravidanza, lontananza dalla mia famiglia e queste paure sul 2012, stavo andando in depressione e non sapevo cosa fare se non piangere!!!!!!!!!!!!! resterò volentieri a far parte di questo vostro sito vero e sincero, ora, non mi sento più sola, anke se la mia famiglia dall’altra parte dell’italia mi manca molto!!!!!!!!! baci by mary 😛

  138. @mary
    Fai finta che quando leggi queste stupidaggini sul 2012, tu stia leggendo un fumetto di Superman, dei Magnifici Quattro, di Ufo Robot o di chi vuoi tu: intrigante quanto ti pare, ma assolutamente inventato e quindi innocuo.
    Ti spaventeresti mai per le gesta di Diabolik?! Spero proprio di no!!!
    Ecco… è la stessa cosa!
    La reazione migliore è riderci su… dato che ad arrabbiarsi si fa doppia fatica

  139. @Mary, grazie, ci fa veramente piacere.
    Mi raccomando, non dare più retta a tutti quei falsi scienziati pazzi, vedrai che dopo la data “fatidica” non si faranno più vedere! 😉

  140. Mi è venuto un dubbio..come si fa a sapere che l’ultimo giorno del calendario Maya cade il 21 Dicembre 2012? Sappiamo che l’intero ciclo è di 1872000 giorni, ma se non sappiamo la data di partenza, come facciamo a sapere la data a cui corrisponde la fine?

  141. @Lampo
    vedo che hai capito perfettamente qual è il punto!!
    Ti faccio vedere qual è il ragionemento, ma vado a braccio, perché non mi sono documentato più di tanto su queste altre cose: magari cercale tu qua e là in internet e poi mi dici se è vero!
    Allora è un dato di fatto che i Maya avevano imparato a seguire le eclissi ed altri eventi celesti, osservandoli e catalogandoli: ecco che avendo registrato un evento (ad esempio un’eclissi totale) per il “giorno a.b.c.d.e” (dove a, b, c, d ed e sono numeri) è abbastanza facile trovare quale potrebbe essere l’eclissi (noi siamo più bravi a calcolarle!!!) ed in base alla sua data far combaciare i due calendari! Va da sè che se per ogni altra osservazione c’era coincidenza tra la data maya e quella nostra, allora il calendario Maya è stato “fissato” bene. Con una sola data nota potrebbe essere difficile sincronizzare i due calendari, ma con due date certe i calendari diventano perfettamente incastrati!
    Non so se mi sono spiegato … 😳
    Ti ricordo solo che trasformare una data maya nella nostra è solo un calcoletto matematico: l’incognita è la data di partenza! Ma se due eventi sono noti per entrambi i calendari ecco che si possono far sincronizzare…
    Suppongo che quello che si dice, che “i Maya hanno previsto l’eclissi del 1999 con un errore bla bla” derivi dal fatto che anche loro (da bravi osservatori) conoscevano quello che per noi è il ciclo di Saros, per cui avranno fatto delle proiezioni di anni in cui ci sarebbe stata un’eclissi: ecco dunque l’11 agosto del 1999, che è senz’altro l’ennesima eclissi di un ciclo di Saros comprendente alcune eclissi che loro avevano osservato!
    Lo so, è un po’ complicato, ma pienamente legittimo!
    Ma da qui a dire tutte le altre cose sui Maya il passo è molto lungo e forzato!!
    E’ come quando ti fai tornare i conti per forza… 😉
    sorrisochefaticaccia! :mrgreen:

  142. no, il discorso sul saros è più complicato di quanto pensassi…
    Il ciclo di saros che contiene l’eclissi del 1999 è iniziato solo nel 1639 e finirà nel 3009… Questi cicli dunque non sono così lunghi da contenere anche eclissi osservate dai Maya: durano “appena” 12 o 13 secoli e contengono una settantina di eclissi…
    Però di cicli come il saros ce ne sono anche altri: magari ci scappa un articoletto mooooolto complicato e “numerico”… 😯

  143. @pierluigi

    si, ti sei spiegato + che bene, è esattamente quello che intendevo! E’ semplicemente una curiosità personale, ma dato che ne abbiamo parlato in lungo e in largo di questo calendario, ora mi sono appassionato e mò mi interessa sapere da dove salta fuori sto 21 dicembre 2012! Penso anch’io cmq che la cosa + probabile sia un qualche avvenimento astronomico (magari anche più di uno) da loro identificato appunto con un determinato a.b.c.d.e e che noi sappiamo con certezza essere accaduto il tal giorno, del tal mese del tal anno…dal quale poi si sincronizza il tutto e si arriva al fatidico giorno!

    Comunque appena riesco provo a far qualche ricerca e se scopro ti dico.

    Buona notte a tutti!

  144. @Lampo
    considera pure che in un sito serio sui Maya (che non ricordo, però) c’è anche la possibilità di conversione di date da un calendario all’altro, ma ribadisco che è un semplicissimo calcolo matematico… 😉

  145. @tutti
    grazie a tt…sono felice di aver scoperto qst sito… stavo impazzendo per sta storia del 2012. spero di riprendermi… 😛

  146. Ho letto che a breve uscirà un film basato sulla profezia Maya relativa alla data 21.12.2012. E guarda un po’…con tanto di catastrofismo, sempre ad indicare la fine del mondo.
    E poi, ammesso che ci sia veramente un concreto significato, chi è che ha stabilito che i Maya intendessero la fine del mondo con quella data?..non certo i Maya, perchè da quanto ho letto, sembrerebbe che per loro dopo tale data iniziasse l’era dell’oro ( e mi rimane difficile pensare che si riferissero al metallo!)
    @mery
    io al tuo posto, non darei ascolto a chi pensa o prevede male e magari lo fa anche per guadagnarci bene su…meglio pensare allora all’era dell’oro, inteso come un mondo pienamente evoluto, felice , dove predonimano i buoni sentimenti ed il rispetto reciproco (visto mai portasse bene? 😉 )
    Noè 😉 🙂

  147. …Ci mancava anche il nuovo programma di Enrico Ruggeri (ma non è un cantante???) intitolato “misteri” . Indovinate un po’ di cosa si occuperà nella prima puntata? 😉
    Per chi si volesse fare due risate lo faranno mercoledì prossimo su italia 1 alle 21.30. Chissà se potrà definirsi degno sostituto del nostro mitico jacob! 😆

  148. allora vogliamo parlare del fatto che tutte le mattine alle 7.45 su Rai Uno (al posto delle previsioni del tempo), a Uno Mattina Estate, c’è quel cretino di Branko con il suo oroscopo… 👿
    Decisamente in televisione stanno sempre più perdendo il senso di ciò che è serio e di quella che è la vera scienza. 😈
    Possibile che la gente ancora crede che Mercurio (che non si usa nemmeno più nei termometri) entra nella casa di Giove (Pluvio)… senza nemmeno bussare. 🙁
    Siamo nel 2009, non nel 1009… 😯
    sorrisoscusatelosfogo 😈

  149. @silvia
    ma Enrico Ruggeri non si presenta presentatore come in prima occasione. Ha già presentato altri programmi. Io non ho pregiudizi e che sia un cantante o un attore o un matematico a presentare una trasmissione televisiva, va bene.
    Grazie della info, perchè se avrò modo la guarderò e così potrò farmi la mia idea in proposito. 😉
    @pierluigi
    be’ il rapporto fra l’oroscopo di Branco ed il calendario Maya 😯 …lo vedo moooooooolto distante, anzi….pressochè impossibile! 😆 🙄

  150. …volevo sottolineare che la Scienza viene maltrattata a tutto vantaggio della pseudo-scienza, che purtroppo da sempre imperversa nelle TV di stato e non… 😉 👿
    Io l’idea in proposito già ce l’ho, ovviamente, e non guarderò di certo la “trasmissione” (con le virgolette)… 😈

  151. @ pierluigi
    non per polemica, ma solo per meglio comprendere: senza ancora aver visto una trasmissione televisiva e comunque a priori giudicarla è cosa logica-razionale o pregiudizio?
    …io un parere semmai lo darò a posteriori, non prima.
    Ma poi non ho capito… questo programma è stato forse pubblicizzato come programma a tema scientifico? Perchè dal titolo a me non lo fa pensare, ma non escludo che io sia poco informata…anzi… 🙂

  152. @pier, pensa che quando andavo in giro con un telescopietto in spiaggia, nella maggior parte dei casi i curiosi si riferivano all’astronomia come “astrologia”! Impressionante vedere quanto siano più diffuse le conoscenze sulle panzane, rispetto alle cose serie!
    Comunque sia, è evidente che l’umano, per quanto ci sia stato un progresso tecnologico e scientifico, è sempre il solito homo sapiens (un tubus) dall’età della pietra, col suo bisogno di credere a entità/forze superiori e misteriose, dal Fato agli alieni, passando per gli spiriti, miracoli ed altri eventi fuori dall’ordinario (apocalissi incluse).

  153. @Mi.e: concordo sul non essere pregiudizievoli. Dubitare invece lo ritengo più che lecito (parlo in generale, non mi riferisco a pierluigi).
    Ora, premesso che anche un cantante potrebbe avere comunque una cultura scientifica e interessi amatoriali (perché no?), se volessi fare un programma sulla medicina, davanti ad una rosa di possibili candidati presentatori, andrei proprio a scegliere il calzolaio, che non non si è mai distinto in campo medico, né ha mai dato prova di esserne interessato o avere una qualche competenza? In tal caso i telespettatori si sentirebbero presi per il sedere, no? Allora perché dovrebbero essere tutti contenti di un cantante che parla di archeologia? 😕 Spero non sia solo per la canzone “Mistero” del ’93 😆
    Chissà che non ci sorprenda. Anni fa, viceversa, mi sorprese Piero Angela, che si è dimostrato anche un bravo suonatore, ma forse questo “viceversa” è più facile e con l’andazzo di questi tempi, non sono molto ottimista 🙁

    Non so che approccio avranno, ma se invece la trasmissione non è a “tema scientifico”, allora a che pro tirare in ballo certe cose, che invece richiederebbero proprio un approccio scientifico? In quel caso resterebbe il solito cercare di propinare pseudoscienza e congetture prive di basi, ma che destano meraviglia e attirano l’attenzione degli spettatori (o che creano panico ingiustificato) e generano quindi ascolti, specie se il presentatore è famoso. Fosse piuttosto proposta come fanta…scienza, potrebbe perfino piacermi, adoro la fantascienza e il fantastico, ma qualcuno non sa distinguere la fantasia dalla realtà (o accettarla), perché forse vuole proprio crederci.

    Gli stessi giornalisti cascano acriticamente in bufale e stupidaggini clamorose.
    Temo che contribuisca anche un problema culturale. La cultura italiana (e occidentale) ha profonde radici cristiane (che si sia credenti o meno) e il povero san Tommaso viene solitamente presentato come uno stolto, un babbeo, magari anche un po’ tardo; mentre invece i “beati” chi sono? Coloro che credono senza vedere ( = ciecamente) per fede (cioè sulla fiducia, senza verificare) ciò che gli viene detto. «Sapete, un elefante rosa in fiamme, che somigliava molto a mio cugino, mi ha detto, su un cucuzzolo di un monte, che la mia è la squadra di calcio eletta e mi ha parlato della curva promessa: prepariamo le spranghe per prendercela!» 😆 Però «attenzione ai falsi profeti, perché la Verità è unica ed è naturalmente la mia, anche se non posso dimostrarlo» :mrgreen: Prima che qualche anima pia decida di lapidarmi o darmi alle fiamme o qualche altra cosa più creativa, come si faceva davvero fino a poco tempo fa (storicamente parlando), spero di non offendere nessuno se a me viene un dubbio e preciso che mi piacerebbe molto se ci fossero delle divinità o degli alieni superavanzati pronti a darci una mano e varie cose paranormali, ma… Sono come san Tommaso, quindi vogliate scusare la mia stoltezza, babbeaggine e magari mente un po’ tarda che non vede la luce.

  154. @n.b.
    certamente è lecito dubitare ( oltretutto i dubbi hanno il pregio di far riflettere!). Quello che però distingue il dubbio dal pregiudizio, è che nel dubbio c’è assenza di giudizio ma semmai come dicevo sopra spazio alla riflessione, mentre nel pregiudizio un’opinione viene comunque formulata in assenza di prova e spesso si basa sulle proprie o altre esperienze passate con conseguente condizionamento già al primo approccio di ogni nuova informazione o ancora limitata conoscenza.
    Per quanto riguarda l’esempio del calzolaio riportato, io prima ancora di giudicare idoneo o meno un cantante come presentatore di una trasmissione come Misteri o Mistero ( non so bene nemmeno il titolo 😆 ) la guardo, perchè non saprei ora definire se tratterà l’argomento data 2012 Maya in senso storico-archeologico o se in senso teorico-profetico.
    Nel caso della seconda ipotesi, non credo ci voglia una specializzazione o un super curriculum..insomma…dipende da caso in caso.
    Ritiro immediatamente quanto appena dichiarato nel caso in cui voi siate a completa conoscenza di quanto ,cosa e come verrà trattato l’argomento Maya 2012 in tale programma.
    Hai poi citato San Tommaso che pur se scettico era un curioso: e penso che la curiosità sia già un indice di elasticità mentale.. 🙂
    Io sono dell’idea che per porre limiti alla conoscenza servano prove concrete.Nel caso contrario preferibile sempre il dubbio su cui riflettere e magari su cui fare ricerca ad una presunta certezza, preconcetto o pregiudizio.
    Per quanto riguarda la Fede che implicitamente sta a significare fiducia, capisco il tuo scetticismo. Siamo abituati a vivere sulla difensiva per la carenza di onestà e di rispetto altrui e dare o avere fiducia è oggi veramente difficile. Viceversa, se ci fosse stato più rispetto ed onestà, probabilmente non ti sarebbe stato difficile averne. 😉

  155. Mi.e non so tu, ma la fiducia non la do a casaccio, ma a chi si dimostra appunto affidabile, insomma a chi se la guadagna. Ma non è esattamente un discorso d’onestà: verò, non c’è sempre, ma anche quando c’è, controllare non guasta, perché tutti possiamo sbagliarci. Anche se uno/a è sinceramente convinto/a di qualcosa, non significa affatto che la sua convinzione sia fondata o che il suo ragionamento o argomentazione non sia fallace.

    Senza curiosità non saremmo andati da nessuna parte, è un’ottima cosa specialmente se è una curiosità attiva che vuole capire realmente cosa c’è sotto, indagando ecc. e non una passiva che prende per oro colato la prima “affascinante” affermazione che legge/sente dire, senza ragionarci sopra, senza considerare l’attendibilità della fonte, verificare ciò che afferma, la coerenza, eventuale tendenziosità eccetera.

    Anche io penso che non “ci voglia una specializzazione o un super curriculum”… per dire baggianate 😛

  156. @n.b.
    Chiaramente concordo. Essere onesti non significa mica essere infallibilie ed esenti agli sbagli! 😛
    Certo che la fiducia va meritata! Ma proprio per l’esempio che hai riportato, se una persona onesta sbaglia, lo fa sempre in buona fede…che se non erro significa sempre buona fiducia..quindi e credo per logica, la fede dipende dall’onestà….per il resto, cioè quello che ci fa cercare i riscontri, verificare affermazioni, è la curiosità che induce ad ampliare ogni nostra nuova conoscenza.
    Le baggianate, invece si possono dire sia con il super curriculum che senza! 😆 😉
    …scusatemi per lo spazio preso…ma a volte certi argomenti sono troppo interessanti per il confronto e la riflessione.
    Buona giornata.

  157. Se una persona sbaglia in buona fede, la sua fiducia la pone lo stesso in una cosa sbagliata a cui crede. Logicamente, la sua affermazione sarà sbagliata indipendentemente dall’essere in buona fede o meno, di conseguenza io non darò la mia fiducia in base a quanto qualcuno è in buona fede verso le sue convinzioni.

    Poi conosci il vecchio adagio «di buone intenzioni è lastricata la via dell’inferno»? 😆 Non è la sincerità nell’affermare le proprie convinzioni, ma se il suo ragionamento di X sta in piedi e/o ciò che afferma ha veramente un riscontro reale. Ti faccio un altro esempio: ho guardato un’infinità di documenti ufologici, perché è vero, sono argomenti molto interessanti e se ci fossero davvero visitatori ET, sarei la prima persona a fare un parcheggio per dischi volanti sul tetto 😆 Ci sono persone che ne sono onestamente convinte, ma dietro tanto fumo, non ho trovato neanche l’ombra di un arrosto da masticare, idem per altri argomenti.

    Insomma ragazzi, non guardate il fumo (o peggio le scie chimiche), ma cercate l’arrosto, che è più sostanzioso! 😀

    Capisci cosa intendo Mi.e? Non è la fiducia verso la persona, ma verso ciò che dice o le sue conclusioni. La differenza è questa ed è importante.

  158. grazie Mi.è x le tue parole di conforto, ultimamente dopo le innumerevoli risp di plp e silvia ai miei dubbi e paure, la notte ora riesco a dormire meglio e vivermi con serenità la mia gravidanza senza pensare al futuro secondo i maya!!!!!!!!! beh, a volte, ci penso con timore, ma cerco di pensare alle raccomandazioni di plp e silvia e mi riprendo subito. 😳 cmq, non credo proprio ke guarderò il programma di enrico ruggeri….ho paura!! 🙄 ma xkè non si limita a fare il cantante?????? e xkè la tv incorraggia st’imbecilli? anzichè fare un programma serio dove rassicurare la gente nel mondo????’ 😈 😈 😈

  159. cara Mary sono un ragazzo di 18 anni, di astronomia astrologia scienze non ne capisco na mazza a scuola andavo male in tutto ma ti assicuro che se ci sono certi programmi(di qualsiasi argomento) ci sono solo perchè dietro c’è un sistema politico che vogliono sempre più soldi! secondo te l’isola dei famosi è tutto reale? ma non scherziamo, i cari “famosi” sono pieni di soldi e non hanno bisogno di andare a cercarsi pericoli se lo fanno e solo per egoismo e voglia di avere altri soldi e lo stesso vale x amici e grande fratello e chi più ne ha più ne metta vogliono tutti i soldi e ricorda che dietro alla tv c’è sempre la politica che oramai la si vede in ogni cosa e non gli e ne frega nulla dell’argomento e di chi presenta è sempre la solita storia apparire e avere soldi ma io sono più felice di loro perchè invece di vedere i soldi e i dati di profitto io sto sul mio balconcino povero a guardarmi un bel tramonto, e te la nascita di una bella bambina 🙂

    x tutti: mi avete fatto saltare la cena coi vostri commenti, siete molto bravi e sto imparando qualcosa 🙂

  160. @nb
    sono d’accordo ma probabilmente mio peggior difetto, mi sono espressa in modo poco comprensibile. Io non intendevo la fiducia in sè stessi, ma intendevo la fiducia di altri. Ad esempio: se tu hai fiducia in una persona io credo che continueresti ad averla in lei anche se un giorno ti raccontasse di aver vissuto u esperienza singolare tanto da sembrarti del tutto assurda. Se la persona l’hai conosciuta come onesta,sincera.. cercherai di capire il perchè della sua strana esperienza, ma non sarà subito in discussione la fiducia in quella persona. Ecco perchè dicevo che la fiducia si basa sull’onestà. Non intendevo quindi, che una persona può darsi fiducia sulle proprie convinzioni, altrimenti credo che sarebbe superba a livello patologico 😯 🙄 …ma l’acquista tramite i riscontri esterni che trova.
    Dare fiducia subito alle persone oggi più che mai ci è tanto difficile proprio perchè siamo a conoscenza di tanta interiorità negativa dell’essere umano. Ma dato che siamo anche a conoscenza della parte interiore positiva, e considerato che potremmo definirla come essenza spirituale dell’uomo, non vedo perchè dovrei escludere senza prove certe che possano esistere queste due spiritualità anche a livello cosmico. 🙄

  161. @mary
    mi spiace per questa tua suggestionabilità o propensione a lasciarti condizionare dal negativo delle cose.
    Probabilmente motivata dalle informazioni catastrofiche ricevute e fornite ad esclusivo scopo di business. Non potendo dare ancora un giudizio su come verrà trattato l’argomento maya e loro calendario nel programma tv di Ruggeri, posso solo consigliarti di rimandare a guardarlo a quando avrai maggiori e certe informazioni di escluso catastrofismo.
    Personalmente e sulla base delle informazioni ricercate e confrontate con di tipo storico-religioso, propengo più all’interpretazione positiva.
    Ti porto anche un esempio: io interpreto anche i testi biblici come una specie di calendario o viaggio nel tempo..dove appunto c’è un principio ed una fine. Ma la fine, anche se descritta come apocalisse, non la leggo mica come fine della vita degli esseri umani, bensì come cambiamento o conclusione di un lungo viaggio evolutivo, perchè raggiunto un traguardo di elevazione interiore tanto da farci comprendere la conoscenza di tutte le cose. 🙂 😉

  162. Mi.e, però anche qui “propendi” ottimisticamente… in base a cosa? Tendere a, quindi essere tendenziosi, senza prove concrete o almeno indizi a sostegno, porta ad errori di ragionamento e conclusioni affrettate. Ho visto diversa gente che tende a pensare ad una cosa perché a lui/lei sembra preferibile/vorrebbe/piacerebbe che fosse “così”, non perché è così.

    Non fermarti al ciò che ti piace, scava più a fondo 🙂 E non è detto che una cosa debba essere negativa o positiva: prima di tutto può anche non essere proprio. 😉

  163. @n.b.
    sulla base caratteriale, preferisco le persone che affrontano la vita con atteggiamento positivo, rispetto chi si trincea nella troppa diffidenza.
    Sul propendere in senso generale da una parte o dall’altra, certamente senza prove ci può stare la terza ipotesi della non esistenza.
    Sul tema della Spiritualità, da credente che sono, non posso che propendere verso un Dio costruttivo anzichè distruttivo.
    Poi ognuno può avere il suo vissuto , le sue esperienze in merito che lo portano a credere con ancor più convinzione.
    Tu quando guardi un cielo stellato, un tramonto, uno spettacolo panoramico naturale…tendi a pensare che siamo qui per caso per un passaggio con conclusione negativa, positiva o non ti chiedi proprio?
    la seconda non è bella cosa, ma per me la terza è anche peggio!!! 😉 🙂
    grazie per questo scambio di opinioni e veduta!!!!! 😆

  164. Mi.e, sul discorso fiducia, io leggendoti ho capito questo:

    – Tizio ha visto o è convinto della cosa X
    – Tizio è una persona onesta e sincera
    – Sapendo com’è Tizio, so che è in buona fede ( = “si fida” di ciò che ha visto o è sinceramente convinto di X), dunque mi fido che X è vera.

    Questo ragionamento è chiaramente fallace, perché (riprendo un po’ le tue parole, “correggendole” secondo la mia ottica): se io ho fiducia in una persona e un giorno mi raccontasse di aver vissuto un’esperienza singolare, tanto da sembrarmi del tutto assurda, proprio per questo mi farei delle domande e non mi fiderei a priori che ciò che mi sta raccontando è effettivamente come dice, anche se mi fido che lo dice credendoci. Infatti, pur avendo io fiducia nella sua onestà e buona fede, questa persona potrebbe ingannarsi o altro. Anche gli scienziati non infallibili e capita di prendere un granchio o convincersi di una cosa che non sussiste, per via di misurazioni troppo al limite o osservazioni ingannevoli (sorvolo su altre cose). Però la differenza fra scienza è fede è questa:
    http://www.postimage.org/image.php?v=aVtGzFJ
    😆

    Una persona poi, per mancanza di conoscenze, potrebbe aver male interpretato un dato fenomeno, che potrebbe avere tutta un’altra spiegazione. Oppure potrebbe avere ragionato nel modo sbagliato o frettoloso, arrivando ad una conclusione altrettanto errata. Questo restando fra persone oneste, ma che non sono neanche mitomani, né bontemponi.

    Quindi, ripeto: non c’entra nulla la fiducia verso l’onestà di una persona (di conseguenza, non c’entra neanche il discorso del “dare fiducia subito alle persone oggi” per l'”interiorità negativa dell’essere umano”), per stabilire se una cosa è attendibile o meno. Insomma, al massimo crederò, se ho fiducia in chi parla, che questa persona è sinceramente convinta di aver visto/vissuto/capito la tal cosa, ma non mi fermerò a quello, prendendo per buono quel che mi dice, quando qualcosa non mi torna. Andrò invece oltre, perché dietro un presunto fatto misterioso, può esserci una spiegazione del tutto plausibile, che il/la mio/a amico/a non aveva considerato/non sapeva o perfino una fallacia argomentativa, che porta ad una conclusione errata. Il sito del CICAP è pieno di esempi.

    Infine, ma è un altro discorso, “la parte interiore positiva”: che definisci “essenza spirituale dell’uomo”: sinceramente trovo che l’animo umano sia qualcosa di estremamente complesso e pieno di sfumature e aspetti, difficilmente classificabili con la semplice dicotomia bene e male, positivo o negativo. L’essenza dell’animo umano per me è un’insieme di cose, meglio allora rappresentato dalla moltitudine delle divinità classiche (addirittura Freud, superato o meno, aveva preso in prestito Eros e Thanatos, ma guardando i cosiddetti pagani, tanto disprezzati, mi rendo conto che avevano una religione molto meno semplicistica sotto questo aspetto e, tra l’altro, meno prona alla demonizzazione dell’altro: «se noi siamo con Dio, dalla parte del giusto e il bene, e voi siete contro di noi, ne consegue che siete spinti da Satana». Pericoloso, no? 😉 )

    Che poi esistano entità cosmiche, dei, spiriti, o altre cose non lo so (ho un atteggiamento del tutto agnostico, indipendentemente dal fatto che l’idea di una divinità superiore o visioni più o meno positive o rassicuranti mi possano piacere o meno), ma fino a prova contraria, allo stesso modo, perché dovrei credere che esistono? Dimostrami allora che NON siamo dentro una realtà virtuale tipo Matrix: anche quello non puoi escluderlo senza prove. Magari Dio è “il Grande Smanettone” 😆 è possibile anche quello, non trovi? Altre cose invece semplicemente non stanno in piedi.

    Scusa se anche ho scritto parecchio. Ti dirò: ho un’amica che crede fermamente nell’astrologia, fa perfino i tarocchi e nonostante questo è una delle mie migliori amiche 😉

  165. @n.b.
    per chiarire meglio…il mio discorso sulla fiducia che ho provato ad esprimere è questo:
    – Tizio ha visto o è convinto della cosa X
    – Tizio è dimostrato come persona onesta e sincera
    – Sapendo com’è Tizio, so che è in buona fede ( = “si fida” di ciò che ha visto o è sinceramente convinto di X), dunque mi fido di Tizio, ma, fino a prova contraria o fino a maggiori chiarimenti ed informazioni, mantengo dubbi, incredulità o perplessità di quanto ha visto Tizio o di quello che è convinto di avere visto.
    Come puoi leggere sopra, il senso del terzo punto è diverso da come tu lo avevi interpretato e poi continuando a leggere quanto hai scritto nell’ultimo post, tanto di più mi trovi d’accordo nell’andare oltre con la ricerca della reale e vera comprensione di quanto stranamente vissuto o ascoltato.
    Per quello che riguarda l’interiorità umana, anche se mi sono espressa in maniera limitativa al discorso della nostra migliore e peggiore essenza, non volevo certamente ridurre l’importanza e la complessità dell’essere umano!
    Semmai volevo sintetizzare per non prolungarmi troppo nello scrivere 😆 !
    Personalmente…riguardo le religioni, tutte sono valide se si cerca il vero e profondo senso e la logica di quanto le accomuna, nessuna è da ritenersi valida se poi mal interpretata o considerata una migliore di un’altra ( le guerre, le discriminazioni o/e prevaricazioni passate ne sono la dimostrazione).
    Per il resto sono d’accordo con i tuoi dubbi.
    Al contrario della tua amica non leggo oroscopi o libri astrologici, ma proprio perchè avendo voluto ascoltare ed avendoli letti occasionalmente in passato, ho capito che erano assurdità su cui poter al massimo..solo ridere.
    Diversamente penso del calendario Maya, su testi storici di ogni religione, su alcuni reperti archeologici, affreschi, sculture, monumenti, cielo, costellazioni, cosmo, ecc. ecc.
    Su questi temi, trovo che ci sia tanto da esplorare, comprendere, cercare e/o riscontrare …prima di avvalorare ogni intepretazione.
    Forse il tempo…ci darà una mano…chissà 😆 :mrgreen:

  166. suggerimento per gli amici Astrofili…
    perché non ci dimentichiamo una volta per tutte del 2012 e di tutte le falsità e stupidità inventate e non ci occupiamo di cose più interessanti? Ad esempio che ne dite del confronto fra i satelliti dei vari pianeti del sistema solare? 😉 E’ un’assoluta novità!! 😉
    E’ solo un esempio!
    Guarda caso si tratta di due articoli (con il terzo che sarà pubblicato prossimamente) redatti dal sottoscritto 😉 ed in essi si parla di Astronomia e non di scemenze da dimenticare! 😈 👿
    sorrisopublicrelations :mrgreen:

  167. non ho visto la puntata di NISTERO condotto da enrico ruggeri ieri sera(xkè sono una fifona!) ed’ ero curiosa di sapere cosa ne pensate voi se avete seguito la puntata che parlava proprio del 2012!!!!!!!!!!!!!!

  168. @ tutti
    la puntata di “Mistero” ha colpito ancora… altri ora hanno paura… aspettiamo il terzo articolo… grazie!!! 🙁

  169. plp x favore dicci qualcosa in proposito alla puntata di MISTERO di ruggeri…i tuoi pensieri in proposito e cosa risp la vera scienza!!!!!!!! 😈 😈 😈 😈 😈 😈

  170. @enza , @mary e tutti quelli che hanno paura 🙄
    il 21 dicembre 2012 NON SUCCEDERA’ NULLA : la terra continuerà a ruotare come ha fatto da miliardi di anni (non ha alcun motivo di fermarsi), il sole continuerà a eruttare tonnellate di particelle come ha fatto da miliardi di anni (non ha alcun motivo di fermarsi e lo farà prima, durante e dopo quella data, fregandosene altamente delle “trasmissioni” spazzatura), noi continueremo a vivere così come stiamo facendo da migliaia di anni (non abbiamo alcun motivo per non farlo, a meno che non lo vogliamo noi).
    Il mondo finirà quando lo vorrà il buon Dio, non quando lo vorranno i capelloni, Braden, Jakob, i Rogers (nuova schiatta di imbecilli).
    State tranquilli: l’unica cosa di cui dobbiamo aver paura è dell’idiozia, della scemenza, della cattiveria di queste persone che pensano solo a terrorizzare la gente. Sapendo che quel che dicono è TUTTO FALSO.
    Se la piantassero una volta per tutte…
    che tristezza…
    sorriso 🙂

  171. sto vedendo la storia della tizia rapita dagli alieni: non so se piangere o ridere.
    Comunque Rogers è bravo: come fa a non scoppiarle a ridere in faccia???
    Mi sono informato… “Si può dare di più” … un’orrenda canzone che imperversa da anni… la cantava lui…
    ma forse era meglio che continuava a gratificare le nostre orecchie con le sue stupende canzoni…
    Passo e chiudo
    sorrisosenzafaccina

  172. @tutti,
    condivino in pieno il pensiero di PLP!! Era meglio il Roger che cantava. Io non ho visto la puntata ma posso facilmente immaginarmela… Ma ragazzi perchè guardate quelle cose? NON avete niente di meglio da fare? Un bel libro, ballare, chiaccherare, qualsiasi cosa è meglio della TV… Come si fa ad aver paura per quello che dicono. Dovreste avere paura di perdere tempo con loro!!!

  173. Ma che tristezza ragazzi/e… 🙁
    Ho letto qua e là che c’è gente che è spaventatissima dopo aver visto la “trasmissione” di Rogers e invoca aiuto da chi ci capisce…
    solo che lo fa da siti idioti
    Non mi stupirei se si spaventassero pure con l’Isola dei Famosi o Amici…
    ma allora ditelo…
    certo che a leggere tutte quelle scemenze viene un forte senso di nausea: non lo faccio più.
    sorrisomicatanto 🙄

  174. grazie e meglio credere in DIO e sperare in un mondo migliore senza persone come quelle di ieri sera!!!!!!!!!!!!!!!! grazie plp e abbi pazienza con me…sono un’ insicura e una fifona!!!!!!!!!!!!!!! 😳 😳 😳 😳 😳

  175. @ Mary
    è grazie a quei due caratteri che sembri una donna così dolce e carina te sì che sei un vero mistero…un bel mistero 🙂 😳 🙄

  176. @ mary
    stai vivendo una delle esperienze più belle, forse la più bella in assoluto, (la maternità) che la vita possa regalarci, questo stato amplifica le nostre ansie e le nostra paure, non ti dare pena, pensa a viverti al meglio ogni giorno e non lasciarti avvelenare i pensieri da baggianate insulse del tipo fine del mondo… sai quante volte hanno annunciato la fine del mondo??? ma siamo ancora tutti qui vivi e vegeti… la tua esperienza è troppo bella per fartela rovinare da un branco di arrivisti… un consiglio da mamma? IGNORALI!!!!
    per te e per il tuo bambino… tutte queste paure fanno male anche a lui.
    DIMENTICA il 2012… leggi se vuoi tutti gli articoli più belli di questo sito, quelli che ti fanno vedere quanto l’universo sia grande e pieno di meraviglie!!!
    sorrisomaterno 😀

  177. @Mary
    lascia perdere Roger, evidentemente viene pagato bene per dire quelle str… a cui nn crede nemmeno lui. Almeno si tratta di un programma non stipendiato da noi poveri utenti, come nel caso di voyager, ai confini della demenza… 😆

  178. ho notato solo ora che le varie discussioni sono continuate!!!! posso dire la mia…pier ultimamente ha sfornato 2 articoli magnifici…quei classici articoli che non si possono leggere a “toccata e fuga” perche hanno bisogno di concetrazione…spostiamo una discussione li? volevo rileggerli stasera che dormono tutti e sono tranquilla….e forse mi verranno intelligenti… 😀 😀

  179. Salve a tutti!
    Dopo aver visto la puntata di Mistero, confermo che a mio gusto, che non vale molto. E ciò sia per la totale assenza di base scientifica, che per l’impostazione del programma…a mio parere per certi versi paradossalmente comico, lento ed oltretutto in molti tratti noioso. Non mi sembra comunque che dipenda dal presentatore….ma dal programma. Non ce lo vedo bene Ruggeri in quel ruolo, figuriamoci un presentatore noto come Piero Angela o figuriamoci un esperto di scienza !! :mrgreen: 😆 🙁
    Programma alquanto deludente… 🙁 🙁 🙁
    N.

  180. Davide, Silvia e Paola, un grazie dal più priofondo del mio cuore…ke ora con le vostre parole, ha trovato rifugio nella tranquillità e nella gioia della mia maternità!!!!!!!!!!!! dovrei credere e pregare più DIO ke andare dietro a questi lupi mannari affamati di denaro!!!!!!!!!!!!!! 👿 👿 👿 👿 un bacio a tutti siete meravigliosi GRAZIEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛

  181. @ Mary
    che dolce 🙄 una delle mie prime buone azioni da diciottenne 😀

    @ Tutti
    grazie di riempire la mia casella postale e soprattutto finalmente imparo qualcosa che un pò mi piace 🙂 altro che la scuola ahahah

  182. @enzo e pierluigi
    che ne pensate invece delle trasmissioni come “Atlantide” (su la 7)?
    mi piacerebbe un vostro parere…
    la puntata di ieri trattava i rotoli di papiro ritrovati nelle grotte di Qumram…a mio parere molto interessante e proposta molto bene… la trasmissione tratta in diverse puntate ogni argomento del tipo di quelli presentati da Piero Angela e figlio, ma mi interessava un vostro giudizio in merito.

  183. (oops mi sembrava di averlo inviato… 😳 )
    non le ho mai viste le trasmissioni di Atlantide, ma ho avuto solo qualche “assaggio” facendo zapping…
    Non posso giudicarle, ma la primissima impressione che ho avuto è stata positiva…

  184. mai viste….cercherò di guardarne qualcuna…. 😐 (anche perchè solo adesso col decoder posso prendere la 7…)

  185. @pierluigi
    Ho letto solo adesso l’articolo e i commenti (quasi tutti!).
    Mi pare ci sia una imprecisione… mancherebbero i cinque giorni per ogni anno che i Maya non conteggiavano. Questo porterebbe i giorni a 1.898.000 e gli anni a 5200. La data sarebbe sempre la stessa se ho ragione?
    Salitissimi e grazie
    P.s. l’eventuale santone Maya si sarebbe sicuramente giocato molto bene l’inizio del nuovo ciclo :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  186. sto girando per i vari siti e blog per cercare un esperto che mi possa dare risposte a delle mie domande sulla prossima tempesta solare o trovo siti catastrofisti o teovo siti che la negano vorrei sapere se qualcuno puo aiutarmi grazie

  187. @stellapolare
    sei arrivato nel sito giusto… leggi i nostri articoli e dimenticati i catastrofismi completamente falsi!

  188. Come mai tutte le grandi civiltà del pssato, Maya, aztechi, Egizi, Indiani, hanno inventato tutti la stessa data, ossia 2012? Un caso?
    E perché dobbiamo per forza parlare di fine del mondo?
    Perchè la paleontologia ci descrive l’evoluzione generazionale tra un fossile e l’altro come se fosse un grande “balzo” tra un tipo di ominide a l’altro, e non una evoluzione lineare? Perché la genetica ha scoperto che il DNA nitocondriale è improvvisamente cambiato da quello degli ominidi di prima di 100.000 anni fa e poi sarebbe improvvisamente cambiato come se appartenesse ad una nuova era? Perché i Maya che avrebbero inventato questo numero descrivevano perfettamente la configurazione delle stelle senza possedere nessun binocolo speciale, cosa che noi abbiamo dovuto aspettare i più moderni aggeggi per capirci qualcosa? E perchè noi continuiamo e perseguire la strada della bigottaggine, assuefatti dai tabù delle nostre stupide religioni quando, da chissà dove si staranno ammazzando dalle risate nel vederci così stupidi ancora alle prese con i nostri stupidi calcoli, automobili e Computer e per i quali abbiamo guastato completamente il nostro pianeta? La scienza avrebbe grandi strumenti per conoscere la realtà, il problema sono gli scienziati che dormono!!!!

  189. scusate… sono sempre io la solita preoccupata… che mi dite della Sonda SOHO… e del fatto che avrebbe ripreso “NIBIRU”… HELP ME!!!

  190. @ tutti…
    scusatemi ancora, so che si e’ detto di non discutere piu’ di qst cose ma di ammirare e studiare il “nostro cielo” ma non ho resistito nel porVi la domanda fatta nel commento precedente… 🙄

  191. Ciao enza,
    le immagini della SOHO sono da sempre disponibili anche in tempo reale sul suo sito: guardale, che sono bellissime e interessanti! 🙂 Eh già, tutti da tutto il mondo possono consultarle, quindi se leggi che la NASA sta nascondendo qualcosa anche riguardo a SOHO, sono balle.

    SOHO significa “Solar and Heliospheric Observatory”, è sempre puntato verso il Sole, 24/7. Grazie a SOHO, sono state scoperte e osservate anche una moltitudine di particolari comete che nel perielio si avvicinano al Sole fino a “sfiorarlo” (sungrazers).

    Purtroppo oltre ai ricercatori che studiano il Sole e agli appassionati cacciatori di comete, queste immagini vengono prese anche dai soliti che sparano cose a caso, senza sapere cosa stanno vedendo, né come funziona una camera CCD (o fanno finta di) e scambiano (o vogliono far passare per) una cometa per un siluro e una saturazione per un incrociatore alieno 😆
    Quello che oggi si vede nel campo del Lasco C3 mi sa che è il pianeta… Mercurio 😆

  192. @silvia l’avevi chiesto… ed ecco a te il film sul 2012 che uscirà nelle sale a novembre… non perdetelo!! si chiama proprio 2012….

  193. Premetto che le mie nozioni di astrofisica sono rasenti a zero, ma seguo l’argomento perchè mi affascina un totale.

    Fatto sta che un giorno “chattando” di maya e di precessioni, sono usciti fuori alcuni dotti che asserivano che il calendario dei maya è errato per una cifra che ondegga tra i 100 ed i 200 anni. Cioè secondo loro (i dotti) i maya calcolavano la durata del calendario con la precessione degi equinozi in 25625, solo che quesoto periodo ondeggia tra 25725 e 25825 anni. Se è così allora la data 2012 potrebbe essere completamente sbagliata e tutto sto gran discorso cadrebbe da solo.

    sorrisoperplesso 😕

  194. La data del 2012 è sbagliata. punto e basta. comunque.
    Ondeggiamenti, arrotodamenti e vaneggiamenti in quantità… 😈

  195. per me la storia del 2012 e una cavolata nel senso che, nel 999 d.C si diceva che la terra sarebbe finita nell anno 1000; poi e stata posticipata di MILLE anni, il 31 12 1999 il mondo sarebbe scomparso nell universo, ora arrivano i maya che dicono 21 12 2012 terra “game over” ! Non vi suona un po strana la cosa dei numeri 21 – 12 -2012? Ci sono solo 2 numeri che scambiando il loro ordine viene fuori la mistica cifra! Magari non hanno voluto continuare il loro calendario? Oppure non sono mai arrivati oltre al 2012 dato anche dal fatto che la civilta maya e scomparsa improvvisamente di punto in bianco!

  196. Non e’ proprio così, la data del 2012 si basa su nozioni scentifiche, che benchè fatte 8000 anni fa e con un margine d’errore di 200 anni, indica la fine di un ciclo. Poi questo discorso è lo stesso che si fa per il riscaldamento globale.
    C’e’ chi ci marcia, tralasciando semplicemente i dati scentifici. è comunque interessante sapere quando si conclude un ciclo astrale della durata di 25000 anni no ? 🙂

  197. purtroppo il link è venuto male…
    ci riprovo a scriverlo tra virgolette
    “www.astronomia.com/2009/02/05/precessione-degli-equinozi-e-nutazione/”
    nel caso, non cliccate sul link ma ricopiate tutto quello che appare tra le virgolette!
    😉

  198. neanche così… 😳
    compare sempre il rimando al glossario, che incasina il tutto!
    insomma cercate l’articolo nella categoria “Sistema solare”…
    😉

  199. @fabri
    anche io l’ho scoperto da poco!mi spiace soltanto di essere troppo ignorante in materia per comprendere molti argomenti e poter partecipare con competenza ai vari dialoghi!!
    comunque a proposito di 2012 in un sito ho letto che la prova che nibiru o pianeta x sta per distruggerci si trova in iraq,poiche’ la sua venuta sarebbe preceduta da una guerra!
    ma io dico….e’ una vita che tutto il mondo e’ in guerra proprio quella in iraq stava aspettando nibiru?
    ad ogni modo non mi sconvolgono i ciarlatani quanto il pensare che se esistono e’ perche’ c’e’ chi ci crede!!!!

  200. grazie x avermi illuminato su questo 2012, mi hanno raccontato talmente tante balle che alla fine ci stavo quasi credendo meno male che sono finita sul vostro sito. comunque è vergognoso il modo in cui ci marciano sopra. io non mi sono mai interessata dell argomento e non ho mai pensato alla fine del mondo in questi termini catastrofici ma è proprio vero la televisione e i finti giornaletti scientifici manipolano il cervello delle persone. non mi capacito di come certe cose possano passarle in tv. avete mai visto misteri?

  201. ciao a tutti!!! è da un pò ke non entravo più in questo sito e mi è mancato, visto ke da quando l’ho scoperto, la notte dormo finalmente!! senza incubi e paure sul maledetto 2012 😈 ti ricordi Plp di quella rompi Balle di Mary??? eccomi qui…ho partorito il mio secondo genito e mi sono tranquillizzata un pò con i tuoi consigli intelligenti! infatti è nato un bel bambolotto con gli okki kiari e i capelli neri…sono felice di questo, capisci davvero il miracolo della vita, è cosi emozionante vederlo nascere…DIO è meraviglioso, ma xkè esistono xsone ke vogliono calpestare tutto questo? terrorizzare la gente cosi e assecondare sti pazzi con la tv, ma dico, xkè???? 👿 👿 👿 vivo ancora, con un pò di timore x il 2012 voglio proteggere i miei figli, cosi piccoli ed innocenti con tanta voglia di crescere e scoprire mille cose… ma ci sono le prove in risp a questi imbecilli? risp caro plp e un bacio a tutti. ciao by Mary!!!!!!

  202. @mary
    tantissimi auguri e veramente complimenti a te e al bambolotto!!!! 😀 😉 😆
    Prove in risposta a questi imbecilli ce ne sono quante ne vuoi! 😯
    Non devi assolutamente preoccuparti! Pensa a far crescere al meglio i tuoi pargoletti e quando sarà il momento, mettili in guardia contro questa gente che non ha scrupoli. 😈 Forse perché non ha figli… perché se ne avesse, cosa mai potrebbe insegnare loro? A prendere in giro la gente?! 👿

  203. grazie plp!!! devo dire ke non è stata una gravidanza facile e me l’ha sono vista brutta anke al parto, ma ora sono felice. ciaoooooooooooooo

  204. Salve volevo sapere se qualcuno sa se i maya avessero dato solo dei “numeri” o se insieme a questi numeri avessero proprio dichiarato “la fine del mondo”…l’altro giorno alla radio si occupavano di quest’argomento e c’erano degli archeologi ke affermavano cio’ ke in pratica dice Pierluigi.quindi mi chiedevo se qualcuno magari ne sappia qualcosa in piu’.grazie

  205. @aurelia79
    qui non si tratta di “saperne qualcosa in più”…
    I Maya avevano il loro calendario e non si erano mai sognati di dire cosa sarebbe successo al termine: ma poi perché doveva per forza succedere qualcosa??? 🙄 😕
    Sono gli inventori che associano a questa fine del calendario degli eventi assolutamente assurdi: mi sembra di averlo già detto un bel po’ di volte… 😉
    Poi ad ognuno sta la possibilità di credere ad una cosa piuttosto che ad un’altra: tu sai bene come la penso io! 😉

  206. @Pierluigi
    innanzitutto grazie x avermi risposto siete sempre gentili,solo che credo di aver letto, adesso purtroppo non ricordo dove,che per imaya dopo l’era ke finira’ nel 2012 seguira’ l’era dell’acqua (e gia’ questo mi fa pensare ke non intendessero la fine del mondo)e ke loro “prevedevano” le terre sommerse d’acqua.Adesso i maya credo non avessero idea ke nel mondo ci fossero altre
    popolazioni giusto?e quindi come facevano ad immaginarsi un mondo intero????
    E poi se e’ vero ke x loro sarebbe seguita l’era dell’acqua questa quando finirebbe???Non so se mi sono espressa nel modo piu’ chiaro,ho tante idee ke mi frullano nella testa a cui non riesco a dare un ordine 😳
    P.S
    ho visto le foto dello staff di questo sito e devo dire ke siete piuttosto carini 😆 Ciao

  207. @aurelia79
    ti ripeto un consiglio già espresso più volte!
    Lascia perdere i siti non scientifici e le notizie più che sospette: noi qui non siamo i detentori del sapere, ma siamo (oltre che carini 😳 😆 ) soltanto persone che cercano il vero significato delle cose, dal punto di vista della Scienza. Io personalmente sono Ingegnere Elettronico da 25 anni e Astrofilo da 40 ed è per questo che sono così arrabbiato, sospettoso contro tutte le cretinate che vengono inventate.
    Io non leggo i siti su Nibiru, 2012, su ufo e del CUN e altre cavolate del genere… nemmeno le notizie “scientifiche” sui giornali…
    Preferisco siti della NASA, del JPL, del CICAP, della IAU, insomma della Scienza 😉

  208. Davvero un bell’articolo.
    Tutto giusto, corretto e matematicamente interessante.
    Ma inutile.
    Premetto che non credo nè alla fine del mondo nè alieni nè le balle di questo tipo. ma la metodologia maya è affascinate, e mi sembra sbagliato ridurre tutto ad un “happy new Year!”
    Certo, condivido l’introduzione sui santoni, libri scemi ecc…
    Ma i Maya mica parlvano di fine del mondo? Quando mai? E neppure di alieni o balle varie.Per loro era una coincidenza pazzesca, da tenere d’occhio! In un colpo solo finisce la quinta delle 5 ere di 5125 anni, e il giornio galattico di 25625. Mica cacchi!Una coincidenza importante, nè mistica nè ditruttiva.Ma da considerare.
    Qui, in conclusione, cosa si afferma?
    Che i Maya, contavano il tempo tramite una convenzione,e che come noi avevano delle date “particolari”
    Urka, che news!
    Si tralasciano decine di dati, dalla complessità del loro calendario, ai calcoli perfetti eseguiti per redigerlo, al fatto che nel corso dei secoli, centinaia di popolazioni lontane fra loro sia temporalmente che geograficamente, giungono tutte alla stessa data pressapoco.
    Ora, la logica ti porta a pensare che non potendo basarsi su altro, che non sul cielo, probabilmente i meccanismi alla base del conteggio temporale siano i medesimi tra i vari popoli.
    Ma possibili che tutti o quasi abbiano usato la stessa convenzione?
    che per tutti, la fine del calendario coincida con la fine dl “nostro” 2012?
    Noi, nel 2009, abbiamo popolazioni quasi confinanti che vivono una nel 2009, l’altra nel 5769 e l’altra nel 1430!
    Ci ritroviamo con tre metodologie diverse nel raggio di qualche centinaio di chilometri.
    Strano che nel 300 a.C. da una parte all’altra del globo si usasse pressochè la stessa.
    Inoltre a differenza del nostro calendario, il loro si basava su un tempo realmente definibile, da osservazioni astronomiche su una scala ben più ampia che la terra e la luna. La galassia! Eh si, si basa fermamente su quella scienza che va scritta con la lettera maiuscola. Quindi perchè denigrarlo così tanto!

    La nostra data più importante vissuta fino ad ora è stato il 2000. Cos’era in realtà? Nulla! se non per le convinzioni religiose di qualcuno, e perchè segnava la fine, e l’inizio di un periodo che per la nostra convenzione temporale è importante. E dire che la data davvero importante, l’inizo del millennio, era il 2001…ma non l’ha considerata quasi nessuno!
    ma che cosa significa un millennio a caso dal punto di vista astronomico…nulla. Tutte le cifre significative per i Maya , invece hanno un riscontro..e che riscontro…nel cielo.
    Ecco perchè è decisamente riduttivo parlare di Capodanno.

  209. Bravo Fulvio,
    ho cercato di spiegare anche io questa cosa un po’ di tempo fa con dei commenti a questo articolo, ma sono stato preso un pazzo visionario.
    Ciao
    AD

  210. @Fulvio innanzitutto e di riflesso @bruce
    Quando si fanno delle affermazioni numerologiche (più che numeriche) bisognerebbe giustificarle.
    La frase “Noi, nel 2009, abbiamo popolazioni quasi confinanti che vivono una nel 2009, l’altra nel 5769 e l’altra nel 1430!” una volta verificata, è una constatazione di differenti scelte di calendari.
    Ancora prima l’affermazione “In un colpo solo finisce la quinta delle 5 ere di 5125 anni, e il giornio galattico di 25625.” sarebbe interessante sapere in base a quali calcoli viene determinata.
    Per l’ultima affermazione “che per tutti, la fine del calendario coincida con la fine dl “nostro” 2012?” vorrei solo dire che il 21 dicembre non è la fine del nostro 2012… ma cosa sono 10 giorni in 25625 anni? No. Non è corretto!
    Per giustificare le proprie affermazioni ci vogliono dunque giustificazioni scientifiche e matematiche. Più scientifiche che matematiche, però.
    Più volte negli articoli e nei commenti ho sottolineato il fatto che a posteriori è facilissimo farsi tornare tutto!
    Io posso dire che nel mio quartiere ci sono 260 case, 27 semafori e 216 attraversamenti pedonali.
    Se sommo 260 + 27 + 216 fa 503 e questo risultato lo moltiplico per 4 (proprio il numero dei punti cardinali, non uno di più non uno di meno) cosa ottengo?
    Poco importa che nel mio quartiere ci sono 214 attraversamenti pedonali… chi se ne accorge se li ho aumentati di 2 per ottenere il fatidico 2012 finale?

    Visionari? boh non ricordo assolutamente (e 23 pagine di commenti scoraggerebbero chiunque ad andare a verificare)…
    Nessuno è obbligato a seguire il nostro sito in cui si parla di Scienza, Astronomia, Astrofisica, Cosmologia, Tecnica Aerospaziale e quant’altro.
    Tutti sono ben accetti specialmente se portano idee nuove, concrete, dimostrabili e scientifiche. In questo caso non fanno un favore a noi, ad astronomia.com, ma rendono un servigio alla Scienza, all’Astronomia, all’Astrofisica, alla Cosmologia, alla Tecnica Aerospaziale e a tutte le altre discipline.

  211. mammma che sucettibilità
    Il mio commento era ed è un critica, e la critica dovrebbe essere accettata maggiormente
    I miei docenti mi hanno sempre insegnato che sono le critiche che ti portano sulla giusta via.
    Un paio di appunti qua è la.
    Non c’è bisogno di verificare le date del 5769 e quella del 1430. In quanto sono quelle attualmente usate da Ebrei e Musulmani.
    Era solo un esempio, per cercare di far capire, come ancora al giorno d’oggi non tutti ragionino con la stessa convenzione, e, perciò, sembra strano che ciò avvennisse migliaia di anni fa.
    Inoltre mi sembra un pò strano dover spiegare in base a che calcoli sono stati determinati i numeri 5125 e 25625…
    Soprattutto dopo la mega spiegazione della parte 1…
    Perinciso 5125 è il numero dato dalla moltiplicazione delle basi massime del loro sistema per il calcolo del lungo computo, cioè 13,18,20
    Quindi, come da Sua spiegazione la moltiplicazione sarà 20*18*20*20*13=187200 giorni circa 5125 anni.
    Bè, per l’altro numero immagino che un periodo di circa 26000 anni in Astronomia sia facilmente indentificabile…
    Senz’offesa avrei voluto vedere lei fare questi calcoli e associazioni nel ‘400!
    Ciò detto, ripeto che sono assolutamente d’accordo sull’ anti-catastrofismo e via dicendo.
    certo che non ci si deve basare sulle teorie dei siti o della tv! Piuttosto alla radice. Alla storia Maya.
    Quando ho letto che ha preso spunto per confutare le tesi delle tre Piramidi dal libro Pyramid….bè,quel libro è considerato valido, per la nostra realtà, tanto quanto il Signore degli Anelli. Anzi, spesso meno. Almeno quello di Tolkien, può essere visto in visione allegorica! Non a caso su questi libri ci sono spesso cause di plagio. E questo può accadere solo se il lavoro è frutto della fantasia dll’autore.
    Certo, magari prima di scrivere “Perchè proprio Orione”, sarebbe utile chiedersi se per caso, e dico per caso Orione nella storia e tradizione Egiziana abbia qualche significato…..o magari Sirio.E sto parlando si storiografia ufficiale.
    Ciò detto , condivido comunque l’assurdità dell’idea di R.Bauval e G.Hancock.
    Mi piacerebbe comunque che ampliasse questa sezione, con magari i disegni di Nazca e i cerchi nel grano.
    Mi creda, non abbiamo poi posizioni così divergenti. Solo un diverso approccio.

    In conclusione esprimo che ho solo sottolineato, come ridurlo ad un Capodanno era un tantino riduttivo, sia per la cultura, che per le credenze e le conoscenze di quel popolo.
    Un ultimo accenno….io non mi sarei fidato. Avrei chiamato il Suo comune e mi sarei fatto dare il piano semaforico dal punto A al punto B.

  212. @Fulvio
    non intendo procedere oltre: se rispondo con il metro tipico della scienza, confutando punto per punto, che cosa mi si dice? che sono suscettibile? Ma quando mai…
    Dall’altra parte sento criticare che prendiamo per visionari coloro che propugnano idee da dimostrare…
    No. Non è corretto.
    Bisogna dimostrare quello che si dice.
    No. le frasi “Bè, per l’altro numero immagino che un periodo di circa 26000 anni in Astronomia sia facilmente indentificabile…” e “sarà 20 * 18 * 20 * 20 * 13=187200 giorni circa 5125 anni.” contengono la parola “circa” : non si può dimostrare qualcosa con “circa”.
    Sui 26000 anni invito a ri-leggere il mio articolo sulla precessione e sulla nutazione e sul perché NON si possono fare conti precisi con le durate dei cicli.
    Lo spunto del libro Pyramid non mi è certo servito per indicare cosa penso del mancato allineamento delle Piramidi rispetto alle stelle di Orione e l’ho dimostrato ampiamente disegni e foto alla mano, non come fanno certuni che dicono “l’allineamento c’è” e basta.

  213. Continua a sembrami che al posto di rispondere sui punti, confutarli, si nasconda dietro precisismi, che sa benissimo, non sono pertinenti. Immagino che dopo tutta l’arringa che ha fatto, l’abbia studiato il calendario originale.E sappia altresì di che epoca storica stiamo parlando.
    Poi caspita, io gestissi un sito, o ne facessi parte, cercherei di rispondere un pò più gentilmente. Con meno tono di superiorità, e magari cercando di spiegare le proprie motivazioni.
    E non mi dica che non può rispondere esaustivamentea tutti, perchè mi pare che risponda spesso e ampiamente. basterebbe cambiare un pò i contenuti.
    Tornando la discorso.
    Sa benissimo a cosa mi riferivo. Il “circa” era per semplicità, e meno calcoli
    ( ho anche omesso apposta uno zero, ma nonostante la sua fervida attenzione matematica non l’ha neppure notato mentre lo riportava)
    ma nn si preoccupi, non la disturberò più
    Credevo di trovare un contraddittore preparato e pronto,lei è preparatissimo di matematica ma non sa nulla della storia e delle tradizioni degli argomenti che va a trattare.
    preferisco chi si, difende giustamente le priprie posizioni, ma è un minimo aperto al confronto.
    Ho letto i post precedenti….chiunque esprima un minimo di dubbio o qualche osservazione è un visionario, e se la prende perchè viene criticato!
    Così non vale!
    Riduce tutto a calcoli. manca un pezzo così.
    Lei è esattamente comele persone che denigra tanto nei suoi articoli. Solo al contrario. La scienza al posto della mistica e così via.
    Fermamente convinto di tutto,senza porsi mai un dubbio. Avrà ragione nel 99% dei casi.Ma non sul 100.
    Buonasera

  214. @Fulvio
    Se io entrassi sul tuo sito ed esordissi commentando un tuo articolo così: “Davvero un bell’articolo. Ma inutile“, come la prenderesti? Magari secondo il tuo punto di vista può essere inutile davvero, ma c’è modo e modo di comunicare la propria linea di pensiero, non credi?

    Ritengo che le risposte “suscettibili” di pierluigi siano dovute anche a questo.
    Non basta dare del Lei per essere educati…

  215. Per rimanere in tema…questa proprio mi mancava!!!

    “Dalla leggendaria torre di Babele ai grattacieli di New York, tutto ciò che l’uomo costruisce in verticale rappresenta una sfida. Per i Maya del 1800 a. C. l’obiettivo era riuscire a comunicare con dio, ed è per questo che hanno costruito le loro incredibili piramidi. Secondo una ricerca internazionale pubblicata sul New Scientist, i gradini funzionavano come uno strumento musicale: progettati per provocare la diffrazione del suono dei passi di chi li percorreva, riproducevano un rumore simile a quello delle gocce di pioggia che cadono in una pozzanghera. Destinatario del messaggio musicale il dio della pioggia Chaac, venerato nelle zone del Messico con scarse precipitazioni.

    Per capirlo, gli studiosi Jorge Cruz della Professional School of Mechanical and Electrical Engineering di Città del Messico e Nico Declercq del Georgia Institute of Technology negli Stati Uniti hanno confrontato le frequenze sonore che si producono salendo i gradini del Castillo, nel complesso archeologico Maya di Chichen Itza, con quelle della Piramide della Luna a Teotihuacan, nel Messico centrale. In entrambi i siti hanno registrato i suoni sentiti alla base quando qualcuno sale i gradini, osservando in tutti e due i casi una somiglianza con il rumore e la frequenza delle gocce di pioggia.”

    Va beh tutto, ma mò pure la diffrazione sonora dei gradini per ricreare il rumore della pioggia… Mah…

  216. @Pierluigi e in copia al mitico Fulvio
    Concordo pienamente cio’ che dice Fulvio, che si e’trovato nella stessa mia situazione quando ho “osato” dire che fosse riduttivo il suo approccio al calendario maya. Signori scenziati di questo sito, Se fossero stati tutti come voi nel passato, oggi penseremmo che la terra e’ piatta e che il sole gira intorno alla terra.
    Arripipjateve!

  217. @bruce
    Riprenditi tu, e soprattutto metti un link al commento dove tu “hai osato contraddirci” perchè non lo trovo, mi sono riguardato tutti i commenti sia di questo articolo che del precedente.

  218. @ chi vuole prenderla meno sul serio
    sincerly non vedo errori nei congiuntivi, inoltre scrivo velocemente e spesso faccio errori di battitura, questo perche’ qui si lavora! Solo che veramente e’ cosi’ divertente guardare le vostre reazioni, che almeno quei 30 secondi ai commenti a questo articolo li devo dedicare.hahahaah!!!
    Fantastici ragazzi, siete fantastici, ma una curiosita’ quanti anni avete?E’ interessante per ffare uno studio sociologico!uhahah.

  219. Secondo me ci state rimettendo tutti 😈 😈 😈
    Datevi una regolata se no vi mando sull’isola 😈 😈 :mrgreen:

  220. Sono molto impressionato 😯 dal clamore che ruota intorno a questa geniale 💡 trovata, utilissima vendere libri, fare audience nei programmi televisivi 😉 e attecchire nel cuore superstizioso di molti Italiani 😳
    Meteoriti che incombono 😯 profezie e coincidenze terrificanti 😆 portano aumenti consistenti nelle entrate dei notai 😡 per aumento esponenziale dei testamenti :mrgreen:
    E quel che piu’ sorprende e’ che in un Paese dove la maggioranza delle persone si ritengono Cattolici, davvero i “Praticanti” siano davvero ben pochi se si continua a tenere la carota in tasca e credere a tutte le storielle che si sentono in giro. Deprimente 😯

  221. Perchè la fine del mondo?
    I Maya non hanno mai parlato di fine del mondo. Sono quelli che scrivono libri che hanno inventato questa storia. Fanno soldi su verità fasulle.
    I Maya dividevano il tempo in ere o epoche. La nostra, la piu’ cupa della storia, finirà nel dicembre del 2012. Quella che inizierà il 22 12 2012 è l’era dell’oro dell’umanità.
    Molte delle antiche religioni dividevano il mondo in ere.
    Ogni era finiva con una immensa distruzione che sconvolgeva la terra, resettando il sapere dell’umanità.
    Maya:
    il primo mondo e il sole vengono mangiati da 4 giaguari.
    il secondo distrutto da tempeste e uragani.Gli uomini si imbarbariscono e diventano scimmie.
    il terzo dal fuoco.
    il quarto un diluvio.
    Buddisti:
    Sono passati sette soli, tutti distruti da vento fuoco e acqua.
    Aborigeni:
    Sei soli sono periti.Siamo nel settimo.
    Ecc…
    Ma per tutti questi popoli o tribu il mondo era quella piccola partte di terra che li circondava. Quindi un terremoto, un incendio, un’eclisse di sole o un diluvio di modeste dimensioni poteva essere ricordato come un fatto disastroso accaduto nel passato e poi raccontato come leggenda alle generazioni future.

  222. è pauroso sentire tutti questi commenti sulla fine del mondo!!! ma qual’è la verità??? sono confusa… qualcuno mi può risp x favore!!! 🙁 🙁 🙁

  223. La verità, cara mary, è che, fra qualche miliardo di anni, il Sole creerà un po’ di scompiglio dalle nostre parti. Credo che per allora prenderò casa su Titano, anche se dicono che ci sia un po’ di foschia e non si vedrà bene la Galassia di Andromeda che collide con la Via Lattea.
    Ho sentito che pure il vecchio Giacob ormai non ci crede più al 2012. Chissà cosa si inventerà ora per vendere libri? Ma ormai diventa vicedirettore di Rai 2: chissà che non abbia più bisogno di terrorizzare la gente con quelle storielle. Non resta che fare direttore di Mediaset anche Ruggeri, così che gli italiani potranno preoccuparsi di cose più serie che di catastrofi immaginarie.

  224. @fulvio
    interessante leggerti….complimenti! ritengo interessantissimo quanto hai scritto e mi piace chi ha mente aperta e curiosa a tutto mantenendo la giusta dose di razionalità e spirito critico. Però a mio modesto parere, si percepisce un po’ troppa durezza e scarsa tolleranza nelle tue righe, e ciò nonostante i termini impeccabili sul piano dell’educazione e del rispetto.
    Avrei una curiosità…tu riesci a leggere in termini di “tempi” o “ere” qualche riscontro fra calendario maya e l’Apocalisse biblica?sai per caso come leggerci il calcolo dei tempi? 70 volte 7? 😉

    Io comunque ribadisco che non sono propensa a pensare in termini catastrofici, anche se comprendo bene che per quanto di peggio viviamo o veniamo a conoscenza ( anche grazie a mezzi tecnologici e/o informativi che tempo indietro non avevamo) pensare in modo catastrofico venga quasi cosa naturale.
    Io però ho Fede….e vorrei che tutti pensassero in modo più positivo..
    Se i Maya parlavano di era del 5°Sole come era “ORO” che coinciderebbe con l’era dell’Acquario….e se l’Acqua è un elemento di battesimo..di purificazione…(diluvio universale purificativo? :mrgreen: 😉 ) ed è uno dei 4 elementi ( di cui siamo anche pienamente composti)
    …ma perchè dobbiamo pensare unidirezionalmente in modo catastrofico???
    Ma allora se vogliamo proprio pensare…pensiamo Universale, ossia Uni-Verso che Sale ..
    …magari perchè coscientemente, moralmente migliore! 🙂 😉

    …pierluigi..leggendomi ricorda che la virtù dei forti è la pazienza ! :mrgreen:
    Saluti

  225. n.b. all’inizio leggendo la tua risp x me, mi hanno impaurire con la storia del sole e dei pianeti… non era qyesta la risp ke volevo, ma và bene yguale, visto ke il succo è ke gira tutto intorno ai soldi!!!! ma plp mi diceva ke ci sono le prove ke sono bagianate… x tranquillità, posso sapere quai sono queste prove o conferme ke il 21 DIC 20012 sarà un giorno come un’altro??? mi disp, ma con 2 bimbi piccini piccini, ho bisogno di continue conferme!!!!!!!!!!! eisp plp baci grazie

  226. @mary
    è molto semplice: gli eventi catastrofici inventati da certa gente senza scrupoli, non possono essere previsti e parecchi di questi non hanno nessuna corrispondenza fisica e scientifica: sono assolutamente inventati.
    Tutto qui.
    Goditi tutte le giornate con i tuoi bimbi senza preoccuparti minimamente del calendario!

  227. @mary, nemmeno i fisici e gli scienziati ci capiscono più niente, nel senso che, ogni volta che affermano di aver scoperto qualcosa dopo un po’ arriva qualche secca smentita. Prima i ghiacci si sciolgono, poi scoprono che al polo sud, c’e’ stato un’incremento della massa ghiacciata. Ho letto un’articolo tempo fa che parlava della desertificazione degli oceani, che secondo alcuni stava avanzando portando alla morte i mari del mondo, poi leggo sul sito di NatGeo, che il riscaldamento dei mari sta portando ad un’incremento esponenziale dei coralli, che come molti sanno sono fonte di vita !
    resto dell’idea che il mondo è una creatura viva, e come tutte tende ad evolversi e l’umanità … e’ poco più che parassita, dobbiamo imparare a conviverci e rispettarla 😉

  228. @MaximillianPs,
    bravo e complimenti per il tuo modo critico di approccio!! Se vuoi leggere i vari articoli sul riscaldamento globale che ho scritto in questo sito, vedrai che la penso come te 😉

  229. Grazie 🙂
    tristemente, ho capito che proprio coloro si innalzano a protettori dell’ambiente, e continuano a profetizzare lo scioglimento dei ghiacciai, in realtà sono mossi da motivi, politici o per soldi…. come molti ormai. 😐

  230. la cosa che mi sfugge è……….la nostra attuale civiltà ha un calendario che potrebbe continuare all infinito
    quello maya no……che motivo avevano di mettere un calendario ciclico con una scadenza cosi ampia??erano pazzzi???
    era piu immediato farne uno ciclico della durata di un anno solare o di una stagione o al massimo di un 50 anni diciamo?

  231. Hanno calcolato la durata di un’anno galattico, alla fine del lungo computo la il nostro sistema termina un giro intorno alla galassia (o è la galassia che compie una rivoluzione non ricordo) e secondo le loro credenze ogni cambio di un ciclo così importante portava grandi cambiamenti, e di conseguenza hanno pensato di lasciare queste informazioni ai posteri perchè sapessero quanto è importante questo evento…e quanto lo sarà, lo sapremo tra un paio d’anni

  232. io non sono d’accordo che il numero rappresentativo a sinistra andasse da 1 a 13, ma da 0 a 13… supponendo che ci fosse lo 0 a sinistra qualcuno direbbe che qualsiasi numero moltiplicato per 0 da 0… ma in realtà si possono leggere come addizzioni… e probabilmente il primo numero a destra va da 1 a 19 in quanto il giorno zero non esiste… nel primo caso i gg del “capodanno maya” da 1872000 diventerebbero di 2016000… praticamente 144000 giorni in piu che equivalgono a circa 394 anni… mentre nel secondo caso sommandolo al primo i gg in piu sarebbero 43200 circa 118 anni in piu… questa in sostanza è il numero dei gg mancanti se si leggesse il calendario maya al contrario… se il 2012 sarà un anno normale… passeremo l’enigma ai sopravvisuti del 2121…

  233. Ciao vorrei far notare un errore di calcolo, nell’articolo infatti scrivete:

    Qual é la prossima data che i Maya avrebbero rappresentato con 1.0.0.0.0? Scommetto che già ve la state immaginando! Eh si, guarda caso questa data coincide proprio con il 21 dicembre 2012!

    la data Maya 1.0.0.0.0 in realtà non è il 21.12.2012 ma il 28.03.2407

    il 21.12.2012 finirà il 12 ciclo baktun e comincerà il 13esimo e ultimo ciclo che finirà il 27 Marzo 2407 e il 28 Marzo 2407 il calendarià Maya ripartirà da 1.0.0.0.0

  234. @Matteo
    errore di calcolo?! dici davvero? e allora tutto questo can-can che hanno montato sul 2012?!
    Comunque sia, io non ho fatto il calcolo, ma solo riportato quelle che sono le nozioni e i dati che trovi dappertutto…
    E neanche nel 2407 succederà nulla di quanto potranno affermare pseudo-scienziati qualche anno prima… 😕

  235. @pierluigi

    non volevo certo dire che ti sei sbagliato 😉 quantomeno nè più nè meno ti tutti gli altri 😛

    il calcolo comunque è “relativamente” semplice e tu stesso lo hai riportato corretto:


    Detto questo, il giorno successivo al 13.19.19.17.19 sarà semplicemente 1.0.0.0.0.

    il particolare che a tutti “sfugge” è che ora sta finendo il DODICESIMO ciclo e non il TREDICESIMO quindi finisce la 12esima era maya e comincia la 13esima era maya.

    e comunque sia si, alla fine della 13esima era maya il calendario ripartirà da 1 e non succederà nulla 🙂

    il gran casino che stanno facendo ora è, come sempre, economico. Quante migliaia di libri stanno vendendo su questo argomento ??? Film ??? programmi di discussione ??? siti internet ??? ecc…

    è business….solo ed esclusivamente business 😉

    ricordo ancora quando tutti avevano “paura” del 2000 per l'”Y2k” che avrebbe dovuto bloccare tutti i pc del mondo e creare un disastro economico e finanziario…prima ancora c’è stato l’anno 1000…1000 e non più 1000…ora c’è il calendario maya…

    sono curioso di vedere il 23 dicembre 2012 (il 22 non conta perchè è il giorno “fuori dal tempo”) cosa si inventeranno 😉

  236. @MaximilianPS:

    secondo il calendario Maya l’anno galattico o meglio l’era dei pesci finisce il 21.12.2012

    ma questo non implica che debba per forza succedere qualcosa 😉

    se succede qualcosa di “positivo” meglio se no pace 😛

  237. Ho sentito ke nel 2012 Un pianeta x o nibiru si skianterà sulla terra ma non lo vedete ke si avvicina? Per fortuna ke il nostro calendario finisce ogni 365 +o- giorni se durva più tempo sai ke 00 fare sti discrosi ogni 10 anni solari. Grazie cmq allo staf per la chiarezza e al pazienza con cui spiegano e rispiegano tutto.
    Per gli altri non continuate ad intuzzare sulla fine del mondo o quello che accadra nel 2012 nessuno lo può prevedere e nessuno lo ha previsto come nessuno ha mai predetto niente. Questo è un sito di Astronomia con rispetto parlando.

  238. Ho appena comprato la macchina nuova, e tutti gli anni alla fine di novembre mi scadrà il bollo… Nel novembre 2012 che faccio? Aspetto un attimo prima di pagarlo?

  239. ho letto un’articolo sù un’altro sito ke parla del 2012 dove racconta ke nel 2012 non finirà il mondo, ma ke la NASA ha lanciato un’allarme x una tempesta solare ke colpirà la terra e sarà un disastro xkè non funzionerà più niente di tecnologico ed’elettronico, ma ke x 20anni vivremo come nel MEDIOEVO!!!!!!!!!!!!!!!! A.S.S.U.R.D.O!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! 😈 😈 :twisted : e il bello è ke dicono ke nel 2036 si ripeterà la stessa cosa… poveri noi, sti bastardi ci usano x i loro scopi economici… cosa ne pensi a riguardo plp??? un forte abbraccio a tutti SIETE GRANDI!!!!!!!!

  240. @ mary
    beh una tempesta elettromagnetica era stata predetta anche da enzo per il fatto delle macchie solari (poche ma “potenti”) quindi non mi sembra giusto additare anche la NASA come manipolatrice di menti… per gli effetti che avrà non so, può darsi che magari esagerano, ma se una tempesta è davvero forte per un pò addio pc! dovremmo ritornare ai piccioni viaggiatori invece che parlarci qui nei forum! XD

  241. Per quanto riguarda super bolle, o eruzioni solari, Il numero medio di macchie solari presenti sul Sole non è costante, ma varia tra periodi di minimo e di massimo. Il ciclo solare è il periodo, lungo in media 11 anni, che intercorre tra un periodo di minimo dell’attività solare e il successivo minimo. La lunghezza del periodo non è strettamente regolare ma può variare tra i 10 e i 12 anni. L’ultimo massimo si ebbe nel 2001. Il successivo era quindi atteso attorno al 2012. ma così come il sole si sta comportando, non so se questa aspettativa verrà mantenuta.

    AD OGNI MODO PREVEDERE QUANDO E QUANTO INTENSA SARA’ UN’ERUZIONE SOLARE
    E’ PARI AD AVERE LA PRETESA DI PREVEDERE QUANDO E QUANTO FORTE ERUTTERA’ L’ETNA !

    Non sono un’astronomo (meledetto me quando non ho studiato quand’era ora) ma seguo l’argomento e stelle/scienza da un bel pò ma dubito fortissimamente che esista un documento ufficiale NASA che annunci una cosa simile. Anche perché scatenerebbe panico sui mercati e tra la popolazione.

    [OT]
    Non prendertela se te lo dico, ma se fanno la “tastiera italiana” e se questa è dotata di ben 101 tasti un motivo ci sarà. Ora, dato che “plp” può essere l’acronimo di tutto e niente rispondere all’ultima domanda sarà dura.
    [/OT]

  242. @mary e @MaximilianPS
    [OT]
    “plp” sono io! Sono le mie iniziali, anche se Pierluigi è tutto attaccato…
    “pp” da solo non mi piaceva e dunque ho scelto “plp” diventato poi “piellepi” in alcune email…
    [/OT]
    @mary
    ti consiglio di leggere l’articolo del buon enzo
    http://www.astronomia.com/2009/07/04/perche-non-dobbiamo-aver-paura-del-2012/
    dove viene spiegato tutto quello che c’è da sapere sul 2012.
    La NASA non ha mai lanciato alcun allarme del genere, che viceversa è stato “letto” da qualcun altro, interpretando male le parole scritte in un articolo di due scienziati della NASA.
    @MaximilianPS
    tutto giusto quello che dici! 😉

  243. La NASA la previsione l’ha fatta eccome. O meglio, ha fatto un’analisi di quello che accadrebbe se si verificasse nuovamente un evento già accaduto in passato, l’ultima volta nel 1859, noto come “Evento Carrington”.
    Il problema sarebbe appunto l’alto livello tecnologico della nostra epoca, che collasserebbe quasi totalmente.
    Lo scenario è stato elaborato al computer e casualmente ( moh non venga il solito ad insultarmi perchè ho messo la data, ma non è colpa mia se per la NASA il rischio più alto è per quell’anno!è solo la data della simulazione.) è stato simulato per il 2012, anno in cui si prevede un’intensa attività solare, da parte di alcuni scienziati NASA, altri ritengono che il massimo arriverà per il 2011.
    Anche se la NASA stessa, ritiene altamente improbabile che un evento di tale portata si possa riverificare nei prossimi 500 anni.

    Qui sotto trovato i link che spiegano un pò tutto.

    http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplrubriche/giornalisti/grubrica.asp?ID_blog=69&ID_articolo=2766&ID_sezione=138&sezione=Anteprime%20dagli%20Usa

    http://science.nasa.gov/headlines/y2008/06may_carringtonflare.htm

    http://www.nasa.gov/vision/universe/solarsystem/10mar_stormwarning.html

  244. @tutti,
    attenzione… non mischiamo previsioni con probabilità!! fare una previsione per una certa data ed una certa ora è solo fantascienza o anche peggio. Dire che sotto certe condizioni al contorno ci si potrebbe aspettare qualcosa, prima o poi, è scienza. Quando il Sole è al minimo vi sono prove che potrebbero crearsi tempeste solari anche violente. Dire che la tempesta avverrà il 21 dicembre 2012 è una jakobata!!!
    :mrgreen:

  245. @ Enzo

    Totalmente d’accordo.

    La connessione al 2012, tra l’altro c’è solo perchè L’Accademia delle Scienze Americana, che ha materialmente eseguito l’analisi per conto della NASA, ha simulato questo per il 2012, mi sembra Aprile, neanche Dicembre. Ma avrebbe potuto tranquillamente scegliere domani o il 2310.
    Poi la Fox ha montato il caso, e la NASA ha, come scritto in precedenza, sottolineato che è altamente improbabile che un evento simile si ripeta nell’arco di 500 anni. E comunque non prevedibile.

    P.S.
    Non ho messo tutti i Link, ma sul sito della NASA anche se tutti in inglese, ce ne sono altri molto interessanti, basta cercare “sunstorm”

  246. io vado più sul pragmantico e non mi faccio turnbare dalla “numerologia”.perdonate il mio approccio facilotto..

    i maia era grandi astrologi?, OK
    i maia non hano finito la pietra, e hanno previsto, una fine di un ciclo?,ok
    i maya sono spariti sena lasciare traccia?, ok,

    allroa mi chiedo:
    se sono spariti e non hanno lasciato traccia come mai non hanno un calendario che il giorno delle loro fine avesse previsto la catastrofe o la “loro” fine dele mondo (cos’ come loro la intendevano) ??

    e poi, se erano cos’ illuminati, come interpretavano scientificamente i sacrifici umani che regolarmente effettuavano per ingraziarsi gli dei?

    bho, tutti ci speriamo, ma lla fine non cambierà un bel niente.

  247. A forza di leggere mi sto confondendo, da quello che ho letto in giro pare che l’asse di rotazione del sole sia inclinato, come lo è quello della Terra.
    Quanto ci mette il sole a compiere una rotazione su se stesso ?
    Secondo una teoria, il nostro sistema solare non ruota su un piano, piatto, e la rotazione “precessionale” del sole, porta tutti i pianeti ad andare su e giu in base all’inclinazione dell’asse del sole..

    //nota sto cercando di spiegarlo ma non so se sto usando i termini giusti, pero’ datemi una mano a capire se e’ corretto).

    sostanzilamente secondo questa teoria quando il nostro sistema dal basso si eleva, va a creare uno delle attrazioni gravitazionali nella fasica di kuiper, attirando/smovendo, gli asteroidi che sono generalmente stazionari.

    Pare, che maia egizi ed altre civiltà orientali, avessero tale conoscenza, e per essere certi che le generazioni future fossero a conoscenza di questo pericolo hanno creato un calendario ciclico a lunghissimo raggio. (non ricordo credo 30.000 anni) poi andro’ a rileggere.

    Fatto sta, che secondo alcuni scienziati, pare che la sfinge egizia, fosse stata costruita subito dopo l’avvento di un grosso cataclisma, (l’impatto dell’asteriode K/T) la teoria parla di una cometa che si sarebbe schiantata sul marte, proprio a causa dell’evento di cui sopra, sollevando chilometri di crosta terrestre, la quale poi sarebbe caduta, sotto forma di meteore/meteora sulla terra.

    A monito per le generazioni future gli egizi erissero la sfinge, colorata di rosso, e nominata Hors dell’ Est (Marte), mentre i maya crearno il calendario del lungo computo

  248. @MaximilianPS
    Padronissimo di credere a tutto quello che leggi in giro in siti scientifici e non: sta a te cercare il confronto tra quello leggi qua e là e soprattutto valutare se quanto leggi è vero o sono teorie campate per aria.
    Il Sole, come qualunque oggetto nel cosmo, ruota e perciò ha un asse di rotazione (lapalissiano!) e non esiste nessuna regola o legge che stabilisca quanto debba essere inclinato questo asse (rispetto a cosa? ci vuole sempre un riferimento!): la sua rotazione varia da 27 giorni all’equatore a più di 31 giorni andando verso i poli. Questo è semplicemente dovuto al fatto che il Sole è fluido, non un corpo solido. Tutte le stelle fanno così.
    Ogni pianeta ruota intorno al Sole sul proprio piano orbitale variamente inclinato rispetto a quello che per riferimento è quello terrestre (l’eclittica): non esiste alcuna rotazione “processionale” del Sole, quindi non capisco cosa significhi che i pianeti vanno in su o in giù…
    Gli oggetti della fascia di Kuiper vengono attratti (anche se gli effetti sono molto piccoli date le distanze in gioco) in qualsiasi momento: per quale motivo dovrebbero risentire di più del movimento dal basso verso l’alto? Ammesso che si capisca cosa significhi!!
    E poi che significa che sono “stazionari”? Un satellite può essere “geostazionario”, oppure il moto apparente di un pianeta può diventare stazionario, prima di diventare retrogrado… Altri termini con la parola “stazionario” non ne conosco.
    Perciò le eventuali conoscenze dei Maya e degli Egizi a cosa si applicano?
    Magari volevi indicare la “precessione degli equinozi” (con strettamente connessa la “nutazione”, che tutti sempre dimenticano), che è riferita all’asse della Terra e non del Sole: è tutto un altro concetto (di cui ho parlato in un mio articolo tempo fa) e sul quale maya e egizi avevano sì conoscenze, non certo approfondite come possiamo averle noi che abbiamo un’infinità di strumenti a nostra disposizione.
    Infine, sfingi in bianco e nero o a colori, esistenti o non, comete, Marte: sono tutte ipotesi basate quasi sempre su teorie non comprovabili oppure basate su illusioni ottiche. In questo caso vale quanto ho detto all’inizio sulla scelta dei siti (o libri o documentari) esoterici o parascientifici piuttosto che scientifici.

  249. Il fatto che il calendario maja coincida con il nostro è un dato di fatto, visto che l’ultima eclisse scritta sul loro calendari si è svolta nel 1999 se non vado errando, è si è manifestata con un errore di circa pocchi secondi (coincidenza?). Il fatto che avessero finito la pietra per scrivere questo mi lascia molto perplesso. Sono molti i fatti che coincidono con le profezie di altri personaggi. Io penso che la nostra civiltà stia andando perso un autodistruzione, tutto può cambiare ma per modificare in meglio l’andamento della nostra civiltà ci vorrebbero dei secolo, oppure mettere un punto e dicominciare da capo. Ecco perchè probabilmente la terra si sta riprendendo quello che l’uomo per secoli ha danneggiato.

  250. ho “toppato”, rileggendo l’articolo dice che è tutto il sistema solare ad avere un movimento ondulatorio mentre ruota intorno al centro della galassia, così mentre ruota andiamo su e giù ovvero, sopra e sotto “lo zenit” del centro della galassia, e nel momento in cui il sistema solare si allinea su questo ipotetico zero, sia la fascia di kepler, che quella du kuipert vengono scosse”…

  251. io sono uno che di solito crede a tutte le teorie più strambalate che esistato…ma quella dei maya per me è un verza sciocchezza…non credo minimamente che il mondo finisca il 21 dicembre 2012, ne mi stupisco dell’elevata conoscenza di questo antico popolo, del resto non erano i soli a sapere come funzionavano le cose(in astronomia), pensiamo ai sumeri per esempio, sapevano che la terra girava intorno al sole e non viceversa, che eravamo parte di una galassia, e che c’erano 10 pianeti nel sistema solare!
    incredibile da credere, è vero, come facevano con gli strumenti di allora? eppure un modo ci sarà pure stato, senza tirare in ballo razze aliene venute a istruirci!!! 😯

    vi posto uno dei siti dove c’è un’articolo, con foto dei presunti 10 pianeti.

    http://www.margheritacampaniolo.it/nibiru.htm

    questo è solo uno dei tanti…

    qui comunque non è più astronomia ma teorie con qualche piccolissima prova.
    ad ogni modo il 21 dicembre 2012 sarò a guardare il cielo con un bel prosecchino in mano e quando arriverà il 22 urlerò al mondo :” ve l’avevo detto che non sarebbe successo nulla!!!” 😛

  252. Cito
    “Il sole compie un’orbita completa intorno al piano galattico in 250mln di anni.
    esso non viaggia in forma pianeggainate bensì altalenante con un movimento simile all’ondulazione dei delfini; esso si immerge al di sotto del piano galattico per poi, ciclicamente tornate alla superficie e ricominciare daccapo. Il punto più basso e quello più alto vengo percorsi in 60mln di anni e solo dopo 30mln si risale attraveroso il “denso” piano galattico.
    Le dense unbi di Ordi e la fascia di kuiper condividono lo stesso destino del sistema solare e gli influssi energetici che attivano o comunque turbano l’equilibrio delle comete ivic ontenute si fanno sentire maggiormente nel momento del passaggio attravero il piano più denso della galassia.Si trattadelle nebulose compatte meglio note come “nubi molecolari giganti” Il passaggio attraverso il GMC avviene con intervalli regolari di 30mln di anni ed anno effetti attivanti e turbativi nei confronti della nuber di Oort dove risiedono, dormienti, più di 100miliardi di “corpi celesti”… L’energia attiva proiettili in grado di scagliarsi dal fuori della nubee iniziare la loro folle corsaverso l’interno del sistema solare influenzate dalla gravità solare.

  253. infatti sul sito di mediaset ci sono solo le battute di villaggio e poco altro
    niente di effettivamente interessante … comincio ad odiare medisaset seriamente 😡

  254. ciao a tutti!!! è da un bel pò ke nn vi scrivevo più… 🙁 ora anke se è molto tardi, mi ritrovo qui a scrivere xkè…stò male è sono molto triste…ho paura…TANTA…MALEDETTO 2012!!!!!!!!! nessuno mi capisce e mi ascolta…stò entrando in depressione…AIUTATEMI VI PREGO, ho bisogno di poter parlare con qualcuno ke nn mi prenda in giro 🙁 🙁 🙄 piango x i miei figli!!! di giorno di solito sono tranquilla, ma come si fà sera…comincio a stare male e ad’agitarmi… mio marito nn mi capisce! visito spesso il vs sito xkè mi fà sentire meglio e sù youtube ho visto molte volte il video-smettita 2012 delle iene ke hanno intervistato parekki scenziati!!! ❓ ❓ 🙁 VI prego parlate con me, nn mi lasciate sola…HO PAURA…è facile cadere in depressione è difficile uscirne se sei solo! 🙄

  255. Grazie Pierluigi x avermi suggerito di leggere l’articolo di Enzo “xkè nn bisogna avere paura del 2012!” l’ho letto proprio ora…bello, interessante e tranquillizzante…MOLTO MEGLIO della solita cammomilla!!! era da un bel pò ke non visitavo astronomia.com e quindi nn avevo letto la tua risp x me! grazie di vero cuore…ci stò male davv x stà storia (2012) baci 🙄

  256. Altre fonti da me consultate sostengono che il 21.12.2012 sarà 13.00.00.00.00 e non 1.00.00.00.00 … chi ha ragione ?

  257. non so quanto possa essere importante…
    in alcuni siti che permettono la conversione di una data nostra a quella del calendario Maya, ho provato a mettere una data molto in là nel tempo (nell’anno 4012) e la prima cifra è 18… 😯
    dunque è proprio il meccanismo a funzionare male: da 0 a 12 oppure da 1 a 13, ma tanto poi si arriva a 18 ed oltre…
    a maggior riprova che si tratta solo di numeri e non di “previsioni” ! 🙄

  258. Be la data di per se dice poco e niente, ricordatevi che chi ha tirato fuori la data del 21.12.2021 era uno studioso universitario 68ttino, che pretendeva di fondere droghe come l’lsd allo shamanismo !

    Sicuramente stiamo entrando in una fase di grandi cambiamenti, ma la data di perse è molto poco credibile

  259. ma che razza di argomentazione è scusa? milioni di persone al mondo credono a Dio e alla bibbia… vaglielo a dire che erano un gruppetto di pinco pallini che si sono inventati tutto un giorno perchè avevano litigato con la compagna, non sapevano cosa fare o erano annoiati… gran bella spiegazione… hai risolto il mistero del 21 12 2012! grande! 😕

  260. @Franco: Non prendertela era per tranquillizzare anche Mary 🙂

    Però sta di fatto che questa cosa di per se è vera.
    Nel senso che la data di partenza è stata “concepita” da degli universitari, che per loro stessa ammissione hanno tratto delle conclusioni sotto l’effetto dell’LSD.
    La ricerca, se non ricordo male, era partita proprio dalle tecniche che usavano gli Sciamani, per le cure e le “predizioni”, da li si arrivò al calendario Maya e all’assunzione della data di inizio del calendario, che fino a quel momento era sconosciuta.

  261. Chiarissime le spiegazioni del calendario Maya. Mi sorge però un dubbio in seguito alla lettura della seguente asserzione trovata nel sito:
    http://xoomer.virgilio.it/esongi/maya.htm
    “Data di partenza è considerata il 13.0.0.0.0 (che equivarrebbe allo 0.0.0.0.0, se il baktun cominciasse da 0 anziché da 1), coincidente con quella conclusiva, oltre la quale il ciclo ricomincia.”
    Da quanto avevo capito dal V/ articolo tale data dovrebbe essere la 1.0.0.0.0;
    infatti,
    aggiungendo un giorno alla data 13.19.19.17.19 (ultimo g. del vecchio ciclo)
    …………………………………………+ ___________1 giorno
    si dovrebbe avere……………………… 1. 0. 0. 0. 0 (primo g. del nuovo ciclo)
    Sbaglio io?
    Grazie

  262. Beh secondo me hanno scritto questo calendario con il senno di poi, nel senso “Chi sa se ci arriviamo al 2012!?” quindi si saranno semplicemente risparmiati questo lavoro inutile. Infatti se vedete il calendario di windows arriva al 31 dicembre 2099, ma non è detto che in quel giorno avverrà la fine del mondo.
    Quello di linux arriva fino ad una data che rappresenterà un overflow del programma del calendario, ma non è detto che quella data sia la fine del mondo, se non altro quella di quella versione del programma del calendario 😀
    non ci impalliamo inutilmente. Siamo homo sapiens sapiens, manteniamo il nostro nome e ignioriamo le scimmie depilate che ci pervadono 😆

  263. E’ già stato detto in tutti i luoghi e in tutti i laghi 😉 , ma anch’io proverò una forte sensazione quando il giorno 21 12 2012 la reazione delle persone catastrofiste o fataliste sarà di profonda delusione, nell’appurare che non sarà accaduto niente di sostanziale (fortunatamente nel male, disgraziatamente nel bene) sul nostro amato pianeta…
    … tutte le teorie, i libri, gli articoli saranno solo un mucchio di parole insensate e finalmente il nuovo “Maya Business” finirà. Forse questa è l’unico vero cambiamento 🙄

  264. IL calendario Maia funziona bene, come dimostrato e spiegato,
    ed arriva alla data del Dicembre 2012. Andando a ritroso solo per questa era dell’ oro, fatta di millenni, non si sa’ da dove si parte, e non c’e’ storia che ne confermi chi era l’ uomo che faceva ecc ecc.
    Se torniamo con i conti delle ere MAia, all’ era dell’ acqua del fuoco della terra e dell’ aria, non abbiamo nessun punto storico umano, se non paragoni geologici o adirittura secondo l’ evoluzione di darwin, quaindi solamente scientifici. Loro a questo punto, devono aver puntato il calendario a qualcosa di preciso, che non sappiamo, oppure come diciamo qui, l’ hanno puntato su un evento X, e l’ hanno coltivato con la credenza. Perche’ tanto, a loro non faceva nulla, se non prorpio per uso di datario storico, e avrebbero aspettato pure loro il 2012, per un cambio di qualcosa, ma erano molto lontani dalla data. Sentivo che gli ultimi geni della materia, dicono che e’ sbalgiato, che si deve spostare di mezzo secolo, se non di uno intero, ma poi lo stesso, a conclusioni arrivate, sposta solamente di un anno.
    L’ unica cosa da fare, e’ aspettare sereni il 2012, e poi si vedra’…. e anche il 13 😎

  265. scusate ma y maya non hanno mai parlato della fine del mondo
    pero semplicemente della fine di una era.
    pertanto basta con speculazioni, concentriamoci in cosi piu’ serie
    tipo come evitare di dstruggere il mondo , como lo abbiamo fatto sino ad ora

    ne alineazione di pianeti o buchi neri, pero semplicemte autodistruzione
    sara’ la fine del mondo causata da noi stessi.

  266. Un cambiamento possibile? bene, la democrazia in tutti i popoli della terra! e non vi sembra un grosso cambiamento? finalmente abbolità la schiavitù, eguali diritti per tutti. e forse questo cambiamento non è già in atto prorio in questi giorni? provate a pensare alla Cina, all’India, alla Corea dove le persone non sono più sfruttate come bestie… Noi per primi non avremmo la crisi ecomica, ninete più rivolte e soppressioni. grande sviluppo intellettuale e tecnologico.. niente più guerre, le energie volte ad un ambiente e una vita migliore, più ricerca sceintifica, sconfitta del cancro e di molte altre malattie, scoperte astronomiche e magari viaggi spaziali.. ed è solo l’inizio.. non è forse un cambiamento abbastanza GRANDE?, una nuova era ?

  267. I discorsi esoterici su la fine del mondo sono molto affascinanti e intriganti. Ma fino a prova contraria l’ unica certezza che la scienza ci dà al momento è che: sì avverrà la fine del mondo ma tra circa cinque miliardi di anni quando il nostro sole comincierà a morire. quindi io starei tranquillo…… ma sempre ben informato su quello che accade intorno a noi…. ciao

  268. @Stefano
    Alcuni articoli li scrivo io, altri li scrive Enzo, altri Stefano, altri Francesca, altri Gabriella…
    Comunque sotto al titolo appare sempre il nome del “colpevole” 😉
    Finora non mi è mai capitato di scrivere articoli a quattro mani, ma non è escluso che prima o poi succeda…

  269. Quello che scrivi ha poco di sensato, al pari di quelli che profetizzano l’apocalisse nel 2012. La data di inizio e di fine del calendario maya non è casuale. Tutte le grandi civiltà hanno avuto come data di inizio del proprio calendario un evento simbolico e reale. Sicuramente il 3114 a.c (inizio) sarà stata una data fondamentale per i maya (non uscita a caso da un pinco pallino come dici tu), e vista la loro estrema precisione nei calcoli astronomici quella data potrebbe essere legata ad un qualche evento galattico. Però sono ipotesi…i maya ed il 2012 meritano studi e approfondimenti…non riducibili ai due conti da ragioniere che fai tu.

  270. caro ezio,
    a parte i “ragionieri” come dici tu, speriamo di riuscire a studiare finalmente questo straordinario evento galattico così ben conosciuto dai maya (e non da noi). Dobbiamo fare in fretta: il 2012 sta arrivando e noi siamo qui a chiaccherare di sciocchezze come i buchi neri, i quasar, la nascita e la morte delle stelle… :mrgreen:
    Cerchiamo di essere logici…suvvia!!!! 😛 e lasciamo Giacobbo ai suoi libri “fantastici”… 😈

  271. Povero Pierluigi, quando scrisse questo articolo, non si aspettava che avrebbe dovuto sorbirsi due anni di commenti. Anzi, qualcosa mi dice che fino al 21 dicembre 2012 non avrà pace. Pacca virtuale sulla spalla e complimenti per la pazienza.

  272. grazie Al Ien
    esperienza insegna che bisogna accettare consigli, critiche, plausi, ecc tutti allo stesso modo…
    Quando avevo scritto l’articolo, oltre all’arida matematica che c’è dietro al calendario Maya (ricordo che avevo pure scritto che assomiglia tanto ad un “indirizzo IP”), volevo dare un’interpretazione simpatica dell’argomento…
    Se uno avesse la forza e la costanza di rileggersi i 300 commenti, troverà persino amici lettori che probabilmente sono discendenti diretti dei Maya, dato che si sono quasi risentiti di quanto io ho detto! 😯
    Magari se Allino Pincop lo avessi chiamato in un altro modo… che so… Kukla Batul … allora sarebbe sembrato quasi vero! 🙄

    PS Io penso che il 21 dicembre 2012 i commenti non finiranno …
    A costo di scriverne io uno alle 00:01 del 22 dicembre in cui dirò…
    eh no… ve lo dirò allora!! :mrgreen:

  273. secondo me è una notizia come la fu quella che barak obama doveva rivelarci qualcosa sugli ufo..il mondo in trepida attesa poi quel giorno il caro presidente degli usa aveva ben altre questioni molto importanti da risolvere…
    secondo me è come l’anno mille. gli antichi pensavano fosse la fine del mondo

  274. Scusate un momento…ma se il problema è la sincronizzazione del calendario maya con i nostri giorni, il sistema più facile non è quello di prendere come data di riferimento qualche eclissi od evento astrale piuttosto che presumere l’inizio dei tempi ? 😉

  275. @MaximilianPs
    sì hai ragione, ma il fatto è che non esiste alcun “problema”, nè di sincronizzazione nè di altro.
    La sincronizzazione è utile per vedere quanto e se erano precise le osservazioni (non i calcoli) dei Maya…
    I Maya avevano un calendario “matematico”, ciclico che dopo un certo numero di anni ricomincia daccapo da 0. Credo che a nessun Maya sia mai interessato cosa sarebbe potuto accadere nel giorno del “reset” del loro calendario… Probabilmente il contadino medio Maya non sapeva nemmeno che il calendario andava azzerato…
    Eppoi “perché” doveva proprio succedere qualche cosa?
    E’ tutto qui il succo del ragionamento. Sincronizzazione o meno…

    Noi abbiamo un calendario “continuo”… Quando finisce una pagina la giriamo e troviamo il mese successivo. L’unica disgrazia che può capitare è che quando arriviamo a dicembre girando il calendario troviamo il muro… E allora ne compriamo uno nuovo…
    Ma anche se non lo compriamo poi non è che casca il mondo…

    In Astronomia esiste il “giorno giuliano”, un conteggio continuo di giorni a partire dal 1 gennaio del 4713 aC.
    Ci interessa sapere perché è stata scelta quella data di inizio, apparentemente senza alcun motivo? No! l’importante è seguire la convenzione e basta…
    Se qualcuno poi dicesse (però con un valido motivo!) che tale conteggio dovrebbe arrivare a 3333333 per poi riazzerarsi (magari perché così i computer non vanno in avaria… la butto lì a vanvera…), credete che il giorno corrispondente del Calendario Burfalmechino (4 goloto 3423) sia da considerarsi il momento della fine del mondo? I Burfalmechini sono avvisati: che non inizino a sparare profezie a vanvera!

  276. Oddio Paolo, spero proprio che dopo il 21-12-2012, di fronte all’evidenza, pardon la non evidenza (anche se la legge di Murphy e sempre in agguato e il 21-12-2012 inciamperò dalle scale rompendomi l’osso del collo 😀 ) non ci sia da discutere ulteriormente sull’effettiva attendibilità delle presunte previsioni Maya. Al massimo mi aspetto, con probabilità prossima al 100%, un “toh, è il 13 dicembre e siamo ancora qua” e magari anche “e ieri non è successo nulla di apocalittico o rivoluzionario, un giorno di gioie e drammi come tutti gli altri”.

  277. Uffff….. ci sono riuscito…….
    Son 4 giorni che vi leggo……
    Questa del 2012 non potevo perdermela……
    Innanzitutto voglio farvi i più sinceri complimenti per il sito!!!
    Finalmente ho trovato qualcosa di “dotto” e interessante da leggere.

    Sono “appassionato” da sempre , sin da bambino, di astronomia;
    ho sempre tenuto il “naso all’insù”, purtroppo per vari motivi, non ho mai approfondito questa passione…… ma non è mai troppo tardi… chissà che a 39 anni suonati…. 😯

    Ho divorato da bambino gli atlanti di mio padre con le prime foto “sfocate” dei pianeti del sistema solare….. ricordo (per citare un particolare “buffo”) che nella didascalia dei satelliti di Urano c’era scritto “100 ??”, con 2 punti interrogativi , come ad intendere “parecchi…ma BHO?”.

    In seguito crescendo ho letto di tutto (e con tutto intendo anche “il mistero di Orione” ed “il piantea degli dei”, giusto per citarne un paio 😆 ).
    Sono testi che mi hanno appassionato e tenuto compagnia per diversi anni……..
    Ho alternato “focus” (Haimè), a “le scienze”

    Qualcuno storcerà un po’ la bocca….. bhè…. se può migliorare la mia situazione ho anche letto “dal big bang ai buchi neri” e “L’universo in un guscio di noce” di Hawking (il secondo con non poche difficoltà 😥 )

    Diciamo che sono un “curioso” per natura e dove posso, approfondisco.

    Finita la mia presentazione rinnovo i complimenti per la chiarezza di esposizione degli articoli e per la pazienza che avete e che (spero) avrete anche con me 🙂 , inoltre vorrei tranquillizzare Mary…….. cresciamo i nostri figli con l’amore che meritano, stai tranquilla che il nostro caro e vecchio sole sorgerà anche il 22…… e ci darà una mano (se non è nuvoloso 😉 )

  278. ahahahah!!Ciao a tutti,veramente simpatico AlexJox e mi associo anch’io alle sue affermazioni…dopo aver letto tutti questi commenti e calcolando che sono le 2.05 del mattino mi sorge una domanda.. il codice di desdra potrebbe essere una “bibbia”dei maya e il loro calendario un “semplice”calendario??? 🙄 mah…ho letto da qualche parte(non chiedetemi dove,forse un sito sul codice dei maya)dove si faceva riferimento a un numero di 144.000 cicli,che appunto terminerebbero proprio il 21 dic.2012.Però leggendo la Bibbia mi sono accorta che anche nel Apocalisse viene citato questo numero(RIVELAZIONE7:4),non è strano?!una coincidenza?? 😐 ma esiste veramente questo conteggio dei cicli??chiedo a voi xchè mi sembrate molto afferrati in materia!!grazie 😀

  279. Vengono attribuite delle dicerie ai maya e agli aztechi… cose che non sono state mai dette da loro, ma da noi. Gli unici due messaggi lasciati riguardano la fine del lungo conto, ed il codice desdren (che a quanto pare non parlerebbe del 2012 ma del 28 ottobre 2011 e parla solo della “caduta del dio della prosperità” e dunque dell’economia).
    I maya pensavano che il tempo fosse circolare, uroborico ed il 21 o 22 dicembre 2012 il tempo ripartirebbe d’accapo. Parlano di forti terremoti, saranno dicerie, ma al momento si stanno risvegliando i vulcani più potenti del mondo.
    La cosa che invece da rilievo a questa data, è che diverse culture e religioni la indicano e ciò fa pensare.

  280. “il codice desdren (che a quanto pare non parlerebbe del 2012 ma del 28 ottobre 2011 e parla solo della “caduta del dio della prosperità” e dunque dell’economia).”

    Gianluca hai qualche link di riferimento ?

  281. MaximilianPs mi spiace ma i riferimenti li ho persi… basta andare all’ultima pagina del codice dresden e paragonare i simboli delle date… con un po di pazienza. Il 21 12 2012 appare solo su un pezzo di pietra e indirettamente sul calendario maya, mentre il dresden indica il 28 Ottobre 2011. Sul mio sito nella sezione risorse è presente il codice dresden ricostruito… puoi trovarlo anche su famsi

  282. Infatti l’evento che ritengo più interessante al momento e’ il passaggio di YU55, che il 9 ed il 10 novembre passerà abbastanza vicino alla terra, che siete esperti (chi più di voi 🙂 ) si vedra’ ?

  283. ma cosa indica precisamente il lungo computo? per capirci il giorno indica il tempo che la terra impiega per fare un giro in torno a se stessa l’anno intorno al sole… ma un ciclo completo del lungo compito che indica? perchè i maya avevano necessità di misurare questo tempo?

  284. @mirko
    è una convenzione adottata dai Maya, non necessariamente legata a fatti o vicende, così come noi ad esempio abbiamo il quadrimestre, il trimestre o la settimana
    quest’ultima non è legata ad alcun evento astronomico ma è maledettamente comoda per regolamentare le nostre attività…

    tutto sommato anche noi abbiamo una specie di “lungo computo”, dato che pure noi consideriamo i secoli e i millenni: ma se rifletti un attimo, neanche questi hanno alcuna corrispondenza con eventi astronomici!
    😉

  285. io ho paura adesso… non è che accadrà veramente questa tragedia, confesso che io sono molto giovane per morire… 🙁 ( non vi immaginerete quanto giovane!!!) 😥 ho paura!!! stanno cambiando troppe cose!!!

  286. posso fare una domanda al creatore??? se si, ecco: da dove prendi tutte queste informazioni? ( capisco se non mi puoi rispondere)
    grazie, ciao. 😆

  287. Il 21 dicembre 2012 è la data del calendario gregoriano in cui, secondo aspettative e profezie diffuse attraverso siti web, libri e documentari televisivi, si dovrebbe verificare un evento, di natura imprecisata e di proporzioni planetarie, capace di produrre una significativa discontinuità storica con il passato: una qualche radicale trasformazione dell’umanità in senso spirituale oppure la fine del mondo. L’evento atteso viene collegato temporalmente alla fine di uno dei cicli (b’ak’tun) del calendario Maya. Questi scenari non hanno trovato supporto da parte della comunità scientifica internazionale e, in particolare, né da parte della comunità.

  288. @nancy22 😳
    purtroppo leggo solo ora il tuo commento e immagino (o forse sbaglio…) che tu ti riferisca a me come “creatore (dell’articolo)”: non ho nessun problema a rispondere, ovviamente.
    Le informazioni di questo articolo, così come per tutti i miei articoli hanno parecchie fonti: anni di studio, passione, libri e ovviamente internet…
    La fonte più importante è la conoscenza dovuta alla passione: io non scriverei mai un articolo, che so, di cosmologia (pur essendo un argomento che fa parte dell’Astronomia) dal momento che non ne sono assolutamente ferrato.
    Scrivere un articolo richiede che il “creatore” sappia poi rispondere a tutte le domande che gli amici possano porre: questo è un impegno che tutti noi redattori sottoscriviamo implicitamente non appena pubblichiamo qualcosa.
    Ciò è ben diverso dall’atteggiamento di un articolista di un giornale qualsiasi: questa persona scrive (parecchie volte di concetti che nemmeno conosce e di solito capita con articoli pseudo-scientifici) ben sapendo che l’interattività con i lettori è praticamente nulla.
    Qui invece no , è tutto il contrario…

    Ho risposto alla tua domanda? hai altri dubbi? 😉

    PS purtroppo il motivo per cui non mi sono accorto del tuo commento è dovuto al fatto che nella home page in basso a destra c’è un elenco forzatamente limitato di commenti nuovi, per cui basta una giornata in cui un certo articolo richiami parecchi commenti, che gli altri scompaiano subito alla vista: ancor di più se l’articolo come questo è abbastanza datato (3 anni e passa!) ed allora i commenti nuovi non sono così frequenti come a ridosso della data di pubblicazione…

  289. Scusate un chiarimento ma il 21 Dicembre 2012 corrisponde all’1.0.0.0.0 oppure al 13.0.0.0.0 ? Perchè ho visto entrambe le versioni in siti differenti.
    Roberto

  290. matematicamente parlando è l’ 1.0.0.0.0 , come scrivo nell’articolo…
    per quel che serve…

  291. Pierluigi, in effetti sono d’accordo con te. Però i siti che calcolano la data Maya partendo dalla nostra sono concordi con il 13.0.0.0.0, ed anche Wikipedia dice così. Da qualche parte poi ho letto che il 13 verrebbe considerato come zero (0) e quindi ecco il motivo. Pare che l’11 agosto 3114 a.C. coincidesse con il 13.0.0.0.0 e così dicono dovrebbe essere per il 21 dicembre 2012. Comunque la sostanza non cambia.
    In ogni caso, complimenti per l’articolo che mi pare chiarissimo.

    Roberto

  292. Scusa Pier, tanto per ridere, ma considerato che i Maya conoscevano lo zero, il primo giorno dopo il 13.19.19.17.19 dovrebbe essere lo 0.0.0.0.1.
    Ovviamente, se usavano numerare come noi…. :mrgreen:

  293. Tempo fa avevo postato questo calcolo: Per puro spirito matematico provate a seguirmi e ditemi dove sbaglio.
    Il ciclo Maya è dato da 13X20×20×18×20=1.872.000 giorni;
    18×20=360 rappresenta l’anno Maya, a cui bisogna aggiungere 5 giorni che i Maya consideravano particolarmente sfortunati. In totale sono altri 26000 giorni che portano il nostro totale a 1.898.000 che diviso x 365 porta a 5200 anni.
    La data d’inizio del calendario Maya (prendiamola per buona!) è 14 agosto 3114 a.c. aggiungendo 5200 arriviamo intorno al 2086 :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
    Visto che se ne parla di nuovo vorrei qualche commento 😉

  294. non capisco perché aggiungi altri 26000 giorni, non previsti nel computo delle varie cifre che compongono il calendario Maya…
    senza di quelli i conti (più o meno) tornano…
    😕

  295. @pierluigi,
    l’anno solare Maya era di 20*13=360, ma i Maya sapevano benissimo che i conti non sarebbero tornati e avevano i cinque giorni sfortunati in cui “si chiudevano in casa”, però questi cinque giorni esistono e bisogna tenerne conto. Quindi o dividiamo 1.872.000 per 360 ed abbiamo 5200 anni, oppure se vogliamo dividere per 365 come sarebbe giusto bisogna prima aggiunger i giorni non conteggiati da Maya ed arriviamo a 1.898.000 giorni che divisi fa sempre 5200 😉

  296. Ripeto… e solo un puntiglio matematico…
    O non tengo conto dei 5 giorni e divido per 360, o ne tengo conto e divido per 365. Non sono sicuro al 100% per questo avrei piacere che qualcuno mi facesse capire dove è l’errore 😉
    Sicuramente il conteggio si potrebbe migliorare tenendo conto della durata esatta dell’anno solare con anni bisestili ecc.
    Grazie comunque della pazienza 🙂

  297. il fatto è che la data fantomatica del 21 dicembre si ottiene partendo dalla data iniziale (fantomatica anche quella!) e sommandoci il periodo previsto dal computo matematico di cui ho parlato nell’articolo…
    l’errore tuo sta nell’aggiungere questi giorni in più non previsti dal computo iniziale e che ovviamente fanno slittare la data della (fantomatica) fine del mondo 😯
    tutto qui… 😉

  298. Infatti la risposta è proprio nel tuo articolo molto preciso e ne riporto una parte:
    “Vi state domandando da cosa deriva il numero 1872000 a cui mi riferivo pocanzi? E’ il prodotto tra i valori massimi che possono assumere i vari numeri visti finora, con l’accortezza che per le prime 4 cifre che iniziano da zero, il massimo valore va aumentato di 1: se dicessi che è la base numerica con cui si esprimono le varie cifre, complicherei ulteriormente quanto già detto!

    Perciò moltiplichiamo (procedendo da destra verso sinistra) 20, per 18, per 20, ancora per 20 e da ultimo per 13 (dato che il numero più a sinistra va da 1 a 13): otteniamo dunque 1872000 (circa 5125 anni), il numero di giorni che forma il cosidetto “Lungo computo” del calendario Maya.”
    Se noi consideriamo 20*18 la durata dell’anno (mancano cinque giorni!) 20*20*13=5200 sono gli anni :mrgreen:

  299. @pierluigi,
    hai rinunciato o ti è venuto il dubbio? :mrgreen: Mi piacerebbe un commento del grande Enzo 🙂

  300. caro gaetano,
    posso dirti sinceramente cosa ne penso? Non mi importa un accidenti del calendario Mya e della relativa fine del mondo. Di loro apprezzo molto di più le stupende realizzazioni architettoniche…. 😯

  301. Caro Enzo,
    grazie, come sempre, per la pronta risposta 🙂
    Ma la mia è solo curiosita matematica (purtroppo ho il pallino dei numeri :mrgreen: ) e l’appello era al matematico che c’era prima dell’astronomo. Quanto al resto non ho nessun interessi per i catastrofisti di qualunque genere ivi compresi G.W.isti 😆

  302. caro gaetano,
    ovviamente scherzavo. però, in realtà, non ho mai seguito tutta la sequenza dei numeri del calendario e non saprei proprio cosa rispondere. Dovrei mettermi a studiare…ma non ne ho tanta voglia 😛

  303. Salve a tutti, vorrei fare una banale considerazione riguardo il ciclo del calendario maya, innanzitutto per quanto riguarda la data di inizio intorno al 3100 a.c.. Come e’ stato scritto in precedenza perche’ tale data dovrebbe essere stata fissata arbitrariamente senza sapere l’inizio del ciclo? puo’ benissimo essere stata fissata dai maya stessi per indicare l’inizio della loro civilta’ cosi’ come fu per gli aztechi quando secondo la leggenda videro un’aquila lottare con un serpente su un cactus su un’isola di un lago e li’ fondarono una citta’ ed ebbe inizio la civilta’ azteca. quindi nel caso dei maya il calendario inizierebbe con 1.0.0.0.0 in un arbitrario giorno della loro storia che corrisponde al verificarsi di un importante evento per esempio appunto la fondazione di una citta’. inoltre per quanto riguarda il grande computo di 5000 anni moltiplicato per le 5 ere che da’ una somma di circa 26000 anni…. mi sembra un po’ difficile pensare che sia un caso quando proprio il ciclo di precessione ha una durata simile. ok, si e’ parlato anche della nutazione ma con le tecnologie di allora evidentemente non potevano essere in grado di misurare variazioni cosi’ piccole, al contrario invece del moto precessionale che come scritto in un articolo su questo stesso sito puo’ essere rilevato da una generazione all’altra, quindi tramandato e calcolato. e appunto la loro grande capacita’ di misurazione (magari le piramidi servivano anche come strumento di misura?) puo’ aver permesso di calcolare un ciclo completo di precessione che e’ stato poi inserito nel calendario come il piu’ grande ciclo misurabile (intendo dire cio’ che corrisponde al nostro anno ma su una scala temporale molto piu’ estesa). questa e’ la mia modesta opinione naturalmente mantenendo le debite distanze da tutto cio’ che riguarda le varie previsioni catastrofistiche o illuminate fatte a posteriori e i vari santoni, ciarlatani, maghi e preti vari che ci sono in circolazione. e’ un semplice calendario su scala temporale molto piu’ vasta! la domanda che sorge spontanea allora e’: ma a cosa serve un calendario con un ciclo di 26000 anni? semplice anche la risposta: e’ il segno della conoscenza e della raffinata capacita’ di osservazione dei moti celesti a cui sono giunti (insieme ad altri popoli antichi che avevano gia’ notato anch’essi il fenomeno della precessione, quindi non un caso isolato) e che e’ stato pero’ spiegato scientificamente da copernico solo molto tempo dopo, nel ‘500. se io so che il sole ritorna nello stesso punto dopo un anno quello e’ il periodo piu’ lungo che riesco a misurare e quindi il mio calendario dura un anno, ma se riesco a misurare un ciclo ancora piu’ lungo grazie alle stelle allora il mio calendario dura 26000 anni. chiaro no? :mrgreen:

  304. SagittariusA
    ottima analisi, ma ho qualche nota da aggiungere…
    evidentemente i Maya avevano una data iniziale di riferimento, a partire dalla quale far funzionare il loro calendario: il problema (se di problema si tratta) è di farla corrispondere esattamente ad una data nel computo del nostro calendario. Qualsiasi incertezza nella determinazione di tale data iniziale si riflette poi in tutti i cicli, compreso quello famoso del 21 dicembre.
    se avessero usato un’eclissi di Sole, un evento certo e noto, allora sarebbe abbastanza facile, ma con eventi tipo la nascita di un pianeta, come si fa ad essere esatti e matematici? 😯
    sui 26000 anni ribadisco il concetto espresso nel mio articolo sulla precessione e nutazione: non si può definire un valore esatto per la durata di questo ciclo, data la sua estrema variabilità. Ogni tentativo di associare un valore qualsiasi (vicino a 26000) a posteriori a qualcosa di noto è assolutamente vano, anche se può essere suggestivo! 😉

  305. @pierluigi

    Secondo quanto ho letto nei post precedenti non e’ difficile far corrispondere il loro calendario con il nostro, grazie appunto alla indicazione delle eclissi (come quella del 1999, ma anche di altre addirittura non visibili dai Maya, come viene citato da altri utenti).
    Per quanto riguarda la precessione, d’accordissimo sulla variabilita’ della durata del ciclo di precessione, ma a questo punto mi sorge una domanda: qual e’ l’intervallo (in termini temporali) di questa variazione e quindi quanto incide sulla durata e conseguente misurazione del ciclo? te lo chiedo (a proposito, posso darti del tu? 😎 ) da perfetto ignorante perche’ non ne ho idea. Per rendere meglio il concetto ti faccio un esempio riprendendo sempre il paragone tra il nostro calendario e il loro: il nostro anno dura circa 365 giorni 6 ore 9 minuti (periodo orbitale della terra) infatti ogni 4 anni aggiungiamo un giorno per aggiustarlo, in realta’ ogni anno “perdiamo” quei minuti che pero’ non vengono compensati nel nostro calendario perche’ probabilmente lo scarto e’ talmente basso da non essere preso in considerazione; correggimi se sbaglio. Questo ragionamento possiamo riportarlo anche al calendario Maya? Ossia si puo’ considerare la variabilita’ del ciclo di precessione, in relazione alla sua durata, sufficientemente bassa da poter essere esclusa nel computo? Tant’e’ che si parla di un ciclo molto lungo quindi l’incidenza di tale variabilita’ dovrebbe essere ancora piu’ bassa rispetto ad un ciclo piu’ corto come quello del nostro anno. Spero di essere stato chiaro nell’esporre i miei dubbi 🙂

  306. la questione “calendario” è tutta basata su scelte fatte all’inizio e che nel corso degli anni si rivelano non perfette e dunque richiedono modifiche in corso d’opera
    ma alla lunga anche queste modifiche hanno bisogno di ulteriori variazioni…
    Tutto questo porta alla creazione di un cosidetto “modello” per il calendario, modello puramente matematico che a posteriori riesce in qualche modo a correggere gli errori che via via si accumulano. Un modello, come tutti i modelli che si creano nelle Scienze, non è assolutamente un qualcosa di legato fisicamente all’oggetto in esame: è una sua approssimazione che meglio si avvicina ai dati (sperimentali) disponibili sull’oggetto da studiare.
    Il calendario basato sul ciclo solare è un modello che permette di misurare il tempo (il nostro tempo) con una precisione nella maggioranza dei casi sufficiente: laddove non sia possibile allora si utilizzano modelli e mezzi più sofisticati.
    Nel campo delle Scienze e dell’Astronomia in particolare, non esiste mai nulla di preciso, esatto, simmetrico, regolare, ma tutto è impreciso, soggetto ad errori, influenzabile da agenti esterni, poveramente simmetrico ed abbastanza irregolare: il moto della Luna intorno alla Terra oppure della Terra intorno al Sole, sono ad esempio quanto di più irregolare e complesso esista nel campo dello scibile. Per fortuna (e per non impazzire più di tanto) davanti ad un processo naturale irregolare si può procedere per approssimazioni successive, partendo da un primo modello grossolano (l’anno dura 365 giorni) al quale applicare delle variazioni (1 giorno in più ogni 4 anni), via via sempre più piccole ma importanti anche loro .
    Il calendario Maya non è altro che un altro modello di misura del tempo, basato su altri numeri e principi rispetto al nostro e comunque bisognoso anche lui di correzioni man mano che l’evento si manifesta.
    Studiando le Scienze si scopre perciò che NESSUN evento, processo, manifestazione della natura è modellizzabile con formule semplici: ne sanno qualcosa gli studenti del primo biennio di Ingegneria alle prese con piani inclinati su cui scivolano con attrito improbabili slitte che non tengono però conto dell’aerodinamica, della turbolenza dell’aria attraverso la quale sfrecciano, della scabrosità del piano inclinato su cui “scivolano”, del peso non uniforme della slitta stessa, che dunque crea reazioni differenti da punto a punto ecc ecc.
    Non se ne esce.
    Tornando al computo del Tempo e alla durata dell’anno legata alle irregolarità del ciclo di Precessione, c’è da dire che anche di questo ultimo fenomeno naturale esiste un complicatissimo modello matematico pieno di formule trigonometriche che non fa altro che simularne il più possibile il comportamento (a posteriori) e solo cercando di darne una previsione, sulla quale già si sa esistere un’incertezza.
    Capisci perché sogghigno quando sento parlare di ciclo di precessione di 26000 anni (precisi!) e mi rotolo dalle risate quando sento dire che moltiplicandolo per 3.14, estraendo la radice cubica ed aggiungendo il numero di piante che si trovano nel bosco ai margini del Lago di Titicaca si ottiene proprio il numero dei capelli dell’inventore del calendario Maya…
    Peccato che fosse calvo…