Occultazione di Giove in piena estate

Quest’anno, a metà del mese di luglio, si verificherà un evento abbastanza raro per le nostre latitudini, l’occultazione di Giove da parte della Luna.

Nella notte tra il 14 ed il 15 luglio, in un orario scomodo, ma non per un appassionato, il pianeta Giove verrà occultato da una Luna calante, più o meno a metà strada tra l’ultimo quarto e la luna nuova.

Dicevo che l’orario è alquanto scomodo, dato che in tutte le località italiane inizierà dopo le 3 di notte, per finire alle 4 passate: se però pensiamo che l’occultazione riguarderà anche i quattro satelliti galileiani, allora si allontana definitivamente l’idea di un orario notturno difficile.

Bisogna poi pensare che si tratta della notte tra sabato e domenica e perciò adattissima per un’osservazione insieme ad altri amici ed appassionati, armati almeno di una buona fotocamera e di binocolo, senza neanche troppe preoccupazioni per la temperatura: davanti ad un evento così raro e spettacolare il sonno e i disagi passano assolutamente in secondo piano.

Come potremo vedere molto bene nei diagrammi e nel filmato, in quella notte Giove presenta i suoi satelliti in formazione bilanciata, due da un lato (Europa ed Io) e due dall’altro (Ganimede e Callisto), e verranno occultati in sequenza proprio nell’ordine in cui li ho citati.

la Luna si avvicina minacciosa a Giove
la Luna si avvicina minacciosa a Giove

In questa foto, realizzata con Stellarium per un istante precedente l’evento, vediamo infatti Giove con la sua corte di satelliti che sta per essere nascosto alla vista da una Luna minacciosa: il moto lunare porterà il nostro satellite a nascondere (occultare) dapprima Europa, poi il vulcanico Io, poi ancora il grande pianeta gassoso e da ultimi gli altri due satelliti, in istanti che si differenziano di appena pochi minuti l’uno dall’altro.

Tabella degli orari degli eventi (Ora Legale)
Tabella degli orari degli eventi (Ora Legale)

Nella nostra penisola l’evento è ben visibile ed avviene in orari differenti a seconda della longitudine e della latitudine della località di osservazione (espressi in Ora Legale!): nella tabella ho riassunto i dati forniti dal potente programma Occult 4, che per la fase di immersione fornisce solo gli istanti relativi a Giove probabilmente perché a quell’ora la Luna è ad appena 7° sopra l’orizzonte ed allora non calcola gli eventi per oggetti più deboli di una certa soglia di luminosità, se non opportunamente istruito.

Ho scelto alcune località della penisola e per località non comprese ci si può regolare ad occhio in base ai dati della tabella oppure meglio ci si può procurare “Occult 4” e utilizzarlo: che aspettate a caricarlo sul PC? E’ un po’ complicato da usare, ma davvero completo e rigoroso: nella sezione del Forum relativa al software astronomico ne parleremo senz’altro. E’ una promessa!

[wposflv src=http://www.astronomia.com/wp-content/uploads/2012/06/occgiove15luglio2012.flv previewimage=http://www.astronomia.com/wp-content/uploads/2012/06/occgiove15luglio2012c.jpg]

Invece in questo filmato, realizzato sempre grazie a Stellarium, velocizzando la visualizzazione naturale, possiamo seguire tutto l’evento e gli istanti salienti, magari mettendo il filmato a pieno schermo e ponendolo in pausa di tanto in tanto: il filmato è realizzato per Roma (le coordinate di casa mia) e volendo si può replicare semplicemente lanciando sul proprio PC quel fantastico programma.

nella stessa zona di cielo c'è anche Venere
nella stessa zona di cielo c'è anche Venere

Una volta che l’$occultazione$ del pianeta e dei satelliti è avvenuta (diciamo dalle 3:303:40 in poi) bisognerà aspettare circa tre quarti d’ora per poter osservare l’evento di emersione: è una buona occasione per osservare Venere poco più sotto, verso l’orizzonte, ma bisogna fare attenzione a non lasciarsi cogliere impreparati nell’istante in cui Europa uscirà di nuovo da dietro la Luna.

Per una simpatica coincidenza possiamo vedere dal filmato che intorno alle 3:50 c’è una stella di magnitudine 6 (HIP 20417 A) che pochissimi minuti dopo le 4 verrà occultata anche lei dalla Luna. A partire da quell’istante basterà aspettare ancora qualche minuto per assistere alla parte finale dell’$occultazione$ di Giove e dei satelliti Medicei.

Nel giro di un quarto d’ora i cinque oggetti del sistema solare usciranno da dietro la Luna in sequenza: una volta individuato il punto del lato buio della Luna in cui riapparirà Europa, di lì a pochi minuti riappariranno successivamente Io, Giove, Ganimede e Callisto.

davvero simile!
davvero simile!

Come si vede l’occasione è davvero ghiotta per essere immortalata con una buona fotocamera oppure osservata anche con un buon binocolo: con un telescopio di medie dimensioni l’evento sarà decisamente spettacolare, ma come detto basta al limite anche osservarlo ad occhio nudo per accorgersi che si avrà davanti una specie di “bandiera della Turchia”.

Qualche consiglio per le foto: la fotocamera deve essere montata su di un treppiede (attenzione a non urtarlo camminandoci intorno!) e sarebbe meglio usare una buona reflex con un teleobiettivo da almeno 200 mm: io prevedo di usare un 300 mm grazie al quale la Luna presenta un diametro cospicuo sul “fotogramma” e conto di pilotare la mia Nikon tramite un programma sul netbook, connettendo i due oggetti tramite USB. Al limite si può tentare lo scatto anche con una compatta, a patto però di metterla su di un treppiede per evitare al massimo le vibrazioni durante lo scatto.

Concludo ricordando che l’evento avviene con la Luna ad appena 7° sopra l’orizzonte orientale, per cui bisogna recarsi in un luogo dove l’orizzonte è libero da palazzi e altri impedimenti, mentre la parte finale dell’evento avviene con la Luna che nel frattempo si è portata ad una quindicina di gradi sull’orizzonte, comunque in direzione Est: utilizzando il proprio cellulare dotato di GPS non ci sono scuse tipo “ma io non so dove guardare”. Basta semplicemente osservare il cielo e a partire dalle 2:30 non si potrà non notare la Luna da poco sorta, con a fianco un punto molto luminoso, Giove.

Sarà l’occasione buona per spiegare ai propri amici con poca dimestichezza sulle questioni astronomiche qual è la differenza tra il moto della Terra su se stessa e della Luna intorno alla Terra: l’$occultazione$ avviene perché la Luna si muove lungo la sua orbita intorno a noi, mentre il fatto che tra l’inizio e la fine dell’evento si sia alzata sull’orizzonte è invece dovuto alla rotazione della Terra su se stessa. Questi due movimenti sono completamente differenti e di entità non paragonabile: mentre in un’ora un oggetto si sposta in media di 15° sulla volta celeste, la Luna invece impiega un po’ più di un giorno a percorrere questa distanza angolare. E qui il discorso si complica, ma sarete senz’altro in grado di spiegarlo senza esitazioni. Vero?

Buone osservazioni e appuntamento per la pubblicazione di foto e filmati.

Per chi è alle prime armi

Chi si sta affacciando da poco all’Astronomia o non è così esperto, potrebbe avere difficoltà a comprendere bene dove quando e come osservare l’evento.

La domanda che mi sento porre in situazioni analoghe è in genere “ma dove devo guardare?” e se dico “verso Est” molti rimangono nel dubbio.

Oramai però un qualunque smartphone è dotato del GPS e basta attivarlo e lanciare un qualunque applicativo (da scaricare gratuitamente dal market) che mostri una bussola: il gioco è fatto. Ancora meglio, consiglio di scaricarsi una delle tante applicazioni (simili a Stellarium) tra le quali spicca Google Sky Map (anche questa gratuita) con la quale trovare un qualsiasi oggetto del cielo è davvero semplicissimo!

Però comunque la Luna è un oggetto che si trova facilmente in cielo senza tanti aiuti informatici: se si trova sopra l’orizzonte, basta aprire gli occhi e guardarsi intorno! Insomma basta volerla trovare!

Ti ricordiamo che per commentare devi essere registrato. Iscriviti al Forum di Astronomia.com ed entra a far parte della nostra community. Ti aspettiamo! : )

46 Commenti    |    Aggiungi un Commento

  1. wo wo wo che figata è il compleanno della mia ragazza cena fuori,regalino sbaciucchiamento,e telescopio power no limit fino al giorno dopo! hahahahahaha che figata non vedo l'oraaaaa!

  2. evento ghiottissimo, il solo mio unico dubbio sono i 7° sopra l'orizzonte... bisogna cercarsi un'orizzonte sgombro e sperando che non ci sia la fastidiosa foschia estiva tipiva delle mie parti...... senza dubbio ci proveremo, anche perchè avremo una serata pubblica la sera stessa e quindi gli strumenti saranno già pronti......
    grazie Pier

  3. Citazione Originariamente Scritto da etruscastro Visualizza Messaggio
    evento ghiottissimo, il solo mio unico dubbio sono i 7° sopra l'orizzonte... bisogna cercarsi un'orizzonte sgombro e sperando che non ci sia la fastidiosa foschia estiva tipiva delle mie parti...... senza dubbio ci proveremo, anche perchè avremo una serata pubblica la sera stessa e quindi gli strumenti saranno già pronti......
    grazie Pier
    la foschia nooooooooo! mi ero dimenticatooooo!!!!!!

  4. Bellissimo evento! Conto di avere il telescopio per quel giorno, così da potermelo gustare al meglio!
    E che il tempo sia clemente!

  5. Anche le sere del 25 e 26 marzo u.s. si ebbe una visione molto suggestiva del cielo: la Luna a barchetta con Giove sulla punta di sinistra il 25 e Venere sulla punta di destra il 26. Anche in quel caso si verificò l'occultazione dei due pianeti da parte della Luna?
    Un'altra cosa: alla mia latitudine il fenomeno sebra verificarsi all'alba, ma col cielo ormai chiaro il fenomeno è ancora visibile?
    Grazie :-)

  6. Citazione Originariamente Scritto da SVelo Visualizza Messaggio
    Anche le sere del 25 e 26 marzo u.s. si ebbe una visione molto suggestiva del cielo: la Luna a barchetta con Giove sulla punta di sinistra il 25 e Venere sulla punta di destra il 26. Anche in quel caso ci fu l'occultazione dei due pianeti?
    Wow non la sapevo questa!

  7. Grazie per l'articolo, Pierluigi ho provato con Stellarium, comunque.. a Bologna Europa inizia ad essere occultata alle 3:24

  8. @Danilo e tutti gli interessati...
    gli orari della tabella sono quelli forniti da Occult 4, che è un programma affidabile, preciso e tutto sommato complicato da usare...
    anche io ho notato che Stellarium sbaglia di un paio di minuti ma comunque ricordo che bisogna settare la casellina che imposta la simulazione della "light speed", in modo da tener presente del cosiddetto tempo-luce, un ritardo dovuto alla distanza di Giove dalla Terra. L'introduzione di questa differenza di tempo nei calcoli comporta un allungamento dei tempi di elaborazione a causa di un algoritmo ricorsivo, ma fornisce dei risultati migliori, non teorici.
    Occult 4 lo fa per default ed inoltre utilizza gli algoritmi più aggiornati per calcolare tutte le informazioni!

    @SVelo
    mi sembra strano quello che dici... a che latitudine ti riferisci?
    l'alba si avrà in tutta Italia non prima delle 5:45 (a occhio e croce... se vuoi posso essere più preciso), mentre l'evento finisce intorno alle 4:30...