PDA

Visualizza Versione Completa : Sito osservativo in provincia di Cuneo: Gias Bandia



Ogu
10-08-2017, 12:54
Segnalo il sito per chi volesse vivere un’avventura in mezzo alla natura alpina con tenda e telescopio. Secondo le Mappe dell’ IL, le Alpi Cozie meridionali sono l’ultima zona buia del Nord-Ovest italia, con in più il Sud esente da IL.

GoogleMaps (https://www.google.it/maps/place/44%C2%B023'06.3%22N+7%C2%B005'22.2%22E/@44.3807698,7.0874253,2951m/data=!3m1!1e3!4m5!3m4!1s0x0:0x0!8m2!3d44.38508!4d7 .08951)

Il posto è situato a Ovest di Cuneo sul fondo della Valgrana, 10 km dopo il santuario di Castelmagno. La valle è famosa per i colli Fauniera e d’Esischie, tappe del Giro d’Italia. Il sito in particolare è ai lati di una strada bianca che porta al rifugio della Gardetta.

Non è un colle di collegamento, in quanto la strada poco oltre il Fauniera rigira su se stessa e torna indietro attraverso una valle parallela, il Vallone dell’Arma. Per tale motivo la strada non è in buone condizioni e il manto stradale è in più punti disconnesso. Ciononostante ho visto passare tranquillamente camper e roulotte.

Consiglio vivamente di salire via Caraglio e proseguire per Valgrana: la strada fino a Castelmagno è una buona strada di montagna. Una volta superato il santuario a quota 1660 finiscono i boschi e si apre il lungo vallone roccioso. La strada è stretta ad una sola corsia (con rientri di sicurezza), ma l’ampia visuale permette di scorgere il sopraggiungere di altre auto e quindi di regolarsi di conseguenza.

25365 via verso il Fauniera

Al colle Fauniera si supera la statua di Pantani e si prosegue in una stretta gola di roccia (valle della Morte) fino a un tornante che immette nella valle discendente. Si svolta a destra per valicare un piccolo colle argilloso e ci si immette nella valle disabitata del Gias Bandia. La strada da qui diventa sterrata mantenendo quota 2400m: bisogna solo avere accortezza a non toccare col fondo dell’auto: una normale citycar 2WD da 15cm d’altezza non ha particolari problemi nell’affrontare il percorso.

25366 strada bianca

La postazione migliore da cui osservare si trova a ridosso di un recinto di una vecchia polveriera, visibile da Maps come una sagoma quadrangolare. Qui è presente un parcheggio dove lasciare l’auto e montare la tenda nel pratone adiacente. Non essendo parco naturale, il bivacco è permesso anche di giorno, con l’accortezza di parcheggiare l’auto a ridosso della pista. Per i camper, è presente una postazione libera a ridosso di un gruppo di casermoni della IIGM: qui ogni anno si ritrovano diversi camperisti in vacanza con le famiglie. Attenzione: la copertura telefonica è ballerina. Sull’altopiano non c’è campo, bisogna fare 30 minuti di passeggiata per aggirare una cima e cogliere la rete francese, sia telefonica che internet.

Ah, Il sito è trafficato da … mucche!

25367 pano

25368 vista dall'alto con la zona di sosta

Naturalmente l’altopiano è raggiungibile solo nel periodo estivo fino a metà Settembre, fino a quando i pascoli non si trasferiscono giù nelle malghe a fondovalle, ed anche in estate l’attrezzatura da portare è quella tipica invernale (si raggiungono i 0°C facilmente, una notte il telo del dobson si era completamente cristallizzato).

Gli alberghi e le aziende agricole che offrono opportunità di pernottamento sono a Castelmagno, 40 minuti di strada fino all’altopiano. Il rifugio della Gardetta non è invece raggiungibile con auto normali.

Per una panoramica del luogo rimando al collegamento su Astrofriends. Riassumendo, ecco le potenzialità che offre il sito:


Non essendo un valico, non risente di forte vento e il seeing è il più delle volte ottimo;
Ottima la trasparenza, essendo a oltre 2400m di quota;
La schermatura delle cime circostanti limita IL e la risalita di umidità pomeridiana dalla pianura (il Fauniera è invece perennemente avvolto da nubi grigie);
Valle disabitata aperta in direzione Sud fino a -40° di visibilità effettiva
Posizione geografica non soggetta a perturbazioni stazionarie ma solo di passaggio (in entrata dalla Francia).

Anjiloh
10-08-2017, 13:01
bello questo posto:thinking:

Salvatore
10-08-2017, 13:46
Ti tengo aggiornato .

Davvero incantevole come posto :sbav:

etruscastro
10-08-2017, 14:33
ottimo grazie!

Gitt
10-08-2017, 15:41
Un paradiso, farò l'impossibile l'anno prossimo per esserci!:razz:

Nitro76
11-08-2017, 13:25
Ottimo sito osservativo.
Quest'anno mi risulta impossibile muovermi, ma l'anno prossimo :sbav:......

Ogu
11-08-2017, 14:19
Ottimo, intanto la voce gira, così da organizzarsi per tempo per l'anno prossimo.
Quest'anno farò una ricognizione nei giorni di luna nuova. Se ci saranno aggiornamenti vi terrò informati. Ciao

Salvatore
11-08-2017, 14:38
Ciao Paolo , io per il corrente Novilunio potrei essere disponibile.
L' unica cosa che mi frena sono le 7 ore di viaggio. Verrei con mia moglie a patto di trovare disponibili i miei per fare da babysitter alle mie figlie. Vediamo che passa il tempo. ;)

Arcady
21-08-2017, 18:48
Molto interessante, grazie Ogu! Martedì e mercoledì sarò ad Alba, che ho visto che è a circa 2 ore e mezza di macchina. Qualcuno pensa di andarci in questi due giorni (forse Salvatore)? Magari potrei venire anch'io:)

Salvatore
22-08-2017, 11:25
Arcady purtroppo non sono riuscito a raggiungere il nostro amico Ogu , che forse in questo momento si trova li , scollegato dal mondo intero. Potrei provare a contattarlo , ma non ti assicuro niente .
Fammi sapere.

Ciao

Arcady
22-08-2017, 11:34
Va bene grazie mille, in ogni caso non ti preoccupare, sarà per un'altra volta;)

Checco Lauro
22-08-2017, 11:50
Sito molto bello come tutto l'altopiano della gardetta, tra l'altro vale la pena anche visitarlo durante il giorno per il panorama mozzafiato :) inoltre segnalo la presenza di luoghi ancora più bui nell' alta val maira essendo ancora più distanti dalla pianura però sono difficilmente raggiungibili con telescopi di grosse dimensioni

Ogu
26-08-2017, 23:41
Arcady Sono tornato ieri, durante la settimana degli astrofili mi è parso di sentirli arrivare e poi andare, ma si sono fermati all'inizio dell'altopiano: c'eri anche te?

Ogu
27-08-2017, 00:05
inoltre segnalo la presenza di luoghi ancora più bui nell' alta val maira essendo ancora più distanti dalla pianura però sono difficilmente raggiungibili con telescopi di grosse dimensioni
Si giusto, Acceglio mi pare si chiami il paese. Ho letto bei commenti per ora solo da parte di astrofotografi: come dici, grazie alla maggior lontananza dalla pianura il cielo ne guadagna in oscurità. Però mi ha sempre fermato l'accessibilità (un camping solo in fondovalle, non so se la strada continui fino agli altipiani) e le alte cime che ostruiscono parte di visuale. Tu ci sei stato? Hai qualche informazione per un ulteriore sito nella zona?

Arcady
27-08-2017, 08:40
Arcady Sono tornato ieri, durante la settimana degli astrofili mi è parso di sentirli arrivare e poi andare, ma si sono fermati all'inizio dell'altopiano: c'eri anche te?

Purtroppo no, i miei alla fine non hanno potuto portarmi:sad:

Checco Lauro
22-09-2017, 13:07
Si giusto, Acceglio mi pare si chiami il paese. Ho letto bei commenti per ora solo da parte di astrofotografi: come dici, grazie alla maggior lontananza dalla pianura il cielo ne guadagna in oscurità. Però mi ha sempre fermato l'accessibilità (un camping solo in fondovalle, non so se la strada continui fino agli altipiani) e le alte cime che ostruiscono parte di visuale. Tu ci sei stato? Hai qualche informazione per un ulteriore sito nella zona?
In realtà il camping é già a 1700metri d'altezza e sebbene non sia un altopiano é già alla fine della vallata, per altro lunghissima. La strada dopo é sterrata fino alle sorgenti del maira, ci vado spesso di giorno e vedo ogni volta macchine che transitano, anche utilitarie. In cima la visione non é comunque così ampia ma il buio ripaga senz'altro ed il sud é aperto (consiglio il sito solo d'estate, penso non sia immaginabile arrivare d'inverno nemmeno con un fuoristrada) poi intorno ai sviluppano catene montuose imponenti con moltissimi colli dai 2500/3000 metri di quota non raggiungibili con telescopi ovviamente, però perfetti per notti di astrofotografia a largo campo con reflex e per ammirare il cielo ad occhio nudo/binocolo