PDA

Visualizza Versione Completa : Usare la stella artificiale



Wolfenstein
02-03-2015, 19:58
Salve a tutti,

╔ da un pˇ che mi frulla per la testa di costruire una stella artificiale per i miei tele.
Solo che leggo che bisogna stare tipo a 50m dalla stella cosa che per casa mia Ú impossibile e penso per tutti qui.
Visto che voglio fare questa cosa quando fuori piove ho bisogno di uno spazio da usare in casa.
Per andare sotto i 50m e usarla a tipo 10m esiste una soluzione?


Grazie

Angeloma
02-03-2015, 20:35
C'Ŕ un piccolo dettaglio non trascurabile: la distanza minima di messa a fuoco...

Wolfenstein
02-03-2015, 21:01
non la conosco per i miei tele :(

Giuseppeca
03-03-2015, 07:46
Dalle parti tue piove sempre?
perchŔ la tua testa Ŕ un frullio continuo:sbav:
Leggi qui
Per il calcolo della distanza deve essere usata la seguente formula:
distanza in metri = (s/tan(pr/3600))/1000
pr = potere risolutivo
s = diametro fibra ottica : 0.019 mm .
Con un telescopio da 200 mm di diametro si ha una distanza minima di lavoro equivalente a 6, 5 metri
La cosa che devi fare Ŕ di verificare se i tuoi tele vanno a fuoco con 6,5mt altrimenti devi usare una fibra da 0,50mm e avere a disposizione 18mt buon divertimento

Wolfenstein
03-03-2015, 10:39
la mia testa un continuo frollioooo???????........... si Ŕ vero ahahahahahahahah :D

sono gia in cerca di dati sulla messa a fuoco minima per i miei tele :) e vedo a quanta distanza ammonta.
Poi uso una torcia a led centrale e un buco fatto con la sola punta dell'ago e vedo che ne esce.

Giuseppeca
03-03-2015, 11:18
ne esce una ciofeca
Devi comprare la fibra ottica da 0,19mm con i tuoi tele bastano 8mt lineari per andare a fuoco

tonyven
12-05-2017, 21:46
Scusate l'ignoranza.Ma se uno volesse usare un semplice puntatore laser al posto della fibra ottica? Esiste una formula per la distanza minima della messa a fuoco del tele? Grazie

Jerry
12-05-2017, 22:23
La fibra ottica fornisce la luce di 50 micron o anche meno mentre il laser pur professionale che sia di millimetri e deve essere rotonda e bianca.
Per la distanza sicuramente la pi¨ lontana possibile per scongiurare il pericolo di flessioni di fuocheggiatori e specchi e per rendere la stella artificiale pi¨ piccola del potere risolutivo del telescopio. Ci sarebbero formule da applicare ma devo recuperarle.
Comunque la migliore collimazione Ŕ quella fatta sulla stella vera.

Angeloma
13-05-2017, 06:30
Ho visto che una stella artificiale deve (dovrebbe) essere usata su una distanza di alcune decine di metri.
Anche una cosa realizzata con le proprie mani e che non sia la perfezione assoluta, pu˛ svolgere la funzione di avere la possibilitÓ di raggiungere con la massima comoditÓ una collimazione approssimativa, da affinare poi con uno star test "sul campo".