Pagina 1 di 6 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 57
  1. #1
    Pianeta L'avatar di Andrea 1823
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Località
    Ponzate, Como
    Messaggi
    46
    Taggato in
    6 Post(s)

    Considerazioni sulle puntate di Quark, La Storia dell'Universo, con Piero Angela

    Io avrei una domanda! Premetto che ne ho visto solo una piccola parte (fino al secondo quadro per intenderci)... in realtà non è la prima volta che sento parlare di "eco del Big Bang" e foto del neonato universo, però non riesco ancora precisamente a farmi un'idea di cosa rappresentino. Cioè, detto a parole semplici, com'è stata scattata questa foto e in cosa consiste precisamente l'eco?
    Dob 10" GSO Deluxe - WA TS 30mm 70° e 15mm 52°; Plossl 9mm 52° - Minolta 10x50

  2. #2
    Staff • Moderatore Globale L'avatar di Red Hanuman
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Località
    Varese provincia
    Messaggi
    5,548
    Taggato in
    462 Post(s)

    Re: Speciale Superquark sulla storia dell'Universo

    E' stata ripresa nelle microonde, e di fatto segna l'istante in cui hanno potuto accoppiarsi elettroni e protoni per creare atomi di idrogeno. Prima l'universo era troppo caldo, e le radiazioni presenti erano sistematicamente assorbite dal plasma presente, rendendo l'universo di fatto opaco. Dopo, la radiazione ha potuto liberamente muoversi nello spazio e raffreddarsi (cioè passare da alte a basse frequenze e perdere energia). Le piccole differenze di intensità e le altre informazioni ricavabili ci danno importanti indizi sia di come era l'universo non molto dopo la sua formazione, che di come sia distribuita la massa in generale. E molto altro ancora....

  3. #3
    Nana Bruna L'avatar di martin84jazz
    Data Registrazione
    Apr 2014
    Località
    Povegliano (Treviso)
    Messaggi
    199
    Taggato in
    13 Post(s)

    Re: Speciale Superquark sulla storia dell'Universo

    pure io volevo dire una cosa.
    nel documentario si è detto che all'inizio del big bang un ipotetico spettatore non avrebbe visto nulla per i primi, mi pare, 380.000 anni.
    ebbene, in questo bellissimo libro (lo sto finendo proprio in queste ore, ovviamente testo consigliatissimo),
    http://www.ansa.it/scienza/notizie/r...5e4bddbb9.html, l'autore parla pure del fatto che questo ipotetico spettatore non avrebbe neppure SENTITO nulla al momento dell'esplosione:
    in sostanza il big bang, nonostante il nome, sarebbe stato completamente silenzioso in quanto la perfetta omogeneità di distribuzione di materia ed energia non avrebbe prodotto alcuna variazione di pressione che avrebbero potuto generare suoni o rumori.

    interessante no?
    OTA: Mak 150; MONTATURA: Konus Eq-EM10

  4. #4
    Nana Bruna L'avatar di martin84jazz
    Data Registrazione
    Apr 2014
    Località
    Povegliano (Treviso)
    Messaggi
    199
    Taggato in
    13 Post(s)

    Re: Speciale Superquark sulla storia dell'Universo

    Citazione Originariamente Scritto da Red Hanuman Visualizza Messaggio
    E' stata ripresa nelle microonde, e di fatto segna l'istante in cui hanno potuto accoppiarsi elettroni e protoni per creare atomi di idrogeno. Prima l'universo era troppo caldo, e le radiazioni presenti erano sistematicamente assorbite dal plasma presente, rendendo l'universo di fatto opaco. Dopo, la radiazione ha potuto liberamente muoversi nello spazio e raffreddarsi (cioè passare da alte a basse frequenze e perdere energia). Le piccole differenze di intensità e le altre informazioni ricavabili ci danno importanti indizi sia di come era l'universo non molto dopo la sua formazione, che di come sia distribuita la massa in generale. E molto altro ancora....
    grazie Red.
    tuttavia una cosa che non riesco proprio a capire è come quella foto possa aver fotografato un'istantanea riferita a quando l'universo aveva solo 380.000 anni.
    com'è possibile che nel 2001 (dovrebbe esser l'anno in cui il satellite scattò quella foto se non erro) si sia potuto immortalare un paesaggio enormemente più antico?
    OTA: Mak 150; MONTATURA: Konus Eq-EM10

  5. #5
    Pianeta L'avatar di Andrea 1823
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Località
    Ponzate, Como
    Messaggi
    46
    Taggato in
    6 Post(s)

    Re: Speciale Superquark sulla storia dell'Universo

    @martin84jazz letta la prefazione del libro; deve essere molto interessante e non eccessivamente pesante dal punto di vista delle formule. Grazie, penso lo acquisterò il prima possibile
    Sempre riguardo al Big Bang c'è chi sostiene non sia altro che un enorme buco bianco; la cosa mi sorprende, questo significa che potrebbero esistere altri universi simili o quasi al nostro?... questo sempre che la teoria dei buchi bianchi sia veritiera
    Sulla domanda non mi espongo più di tanto, lascio la parola a chi ne sa più di me... comunque mi pare di aver letto in passato sia per un fatto relativo alla distanza in anni-luce. Con strumenti ottici all'avanguardia si è potuta ricavare questa istantanea; come una sorta di salto fotografico nel tempo. Certo questo discorso della radiazione cosmica di fondo, con fluttuazioni quantistiche e tanto altro è davvero complicato
    Molto interessante anche questo articolo della national geographic, anche se sono riuscito a comprenderlo solo in parte (http://http://www.nationalgeographic...60/?refresh_ce).
    Spero di non aver detto un numero eccessivo di scempiaggini
    Dob 10" GSO Deluxe - WA TS 30mm 70° e 15mm 52°; Plossl 9mm 52° - Minolta 10x50

  6. #6
    Staff • Moderatore Globale L'avatar di etruscastro
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Tarquinia (VT)
    Messaggi
    22,617
    Taggato in
    1846 Post(s)

    Re: Considerazioni sulle puntate di Quark, La Storia dell'Universo, con Piero Angela

    creata la discussione in -Astrofisica-

  7. #7
    Staff • Moderatore Globale L'avatar di Red Hanuman
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Località
    Varese provincia
    Messaggi
    5,548
    Taggato in
    462 Post(s)

    Re: Speciale Superquark sulla storia dell'Universo

    Citazione Originariamente Scritto da martin84jazz Visualizza Messaggio
    grazie Red.
    tuttavia una cosa che non riesco proprio a capire è come quella foto possa aver fotografato un'istantanea riferita a quando l'universo aveva solo 380.000 anni.
    com'è possibile che nel 2001 (dovrebbe esser l'anno in cui il satellite scattò quella foto se non erro) si sia potuto immortalare un paesaggio enormemente più antico?
    Vedi, la radiazione emessa in quella lontana epoca eventualmente può solo essere assorbita dalla materia, ma dall'universo non se ne può andare. Sai benissimo che l'universo contiene immensi spazi vuoti, e quindi non è impossibile che essa continui a viaggiare all'infinito, almeno fin tanto che non incontra della materia che la assorba (come quella del rilevatore che ci permette di vederla oggi).
    E tuttavia ci troviamo di fronte ad un'energia veramente astronomica, che può essere dissipata efficacemente solo da un fenomeno: l’espansione stessa dell’universo ed il redshift cosmologico.
    E’ per quello che questa radiazione, che corrispondeva a quella di un corpo nero a 3000 K, ora corrisponde ad quella di un corpo nero di 2,7 K circa.
    Ora, visto che la radiazione non può sfuggire dall’universo ma solo viaggiare all’infinito in esso diminuendo la sua temperatura, ecco che noi la possiamo vedere oggi in ogni direzione dello spazio.

  8. #8
    Staff • Autore L'avatar di Enrico Corsaro
    Data Registrazione
    Aug 2014
    Località
    Catania
    Messaggi
    1,982
    Taggato in
    296 Post(s)

    Re: Considerazioni sulle puntate di Quark, La Storia dell'Universo, con Piero Angela

    @martin84jazz Brian Gaensler l'ho conosciuto quando lavoravo a Sydney, mi è sembrato un bravo cosmologo per cui penso proprio vi possiate fidare .

    Riguardo al Big Bang, credo già Red ti abbia risposto in modo esauriente ma aggiungo. Il fatto che la vediamo ovunque è perchè si è effettivamente manifestata dentro tutto l'Universo a circa 380 mila anni dopo la sua nascita. Noi saremmo stati li in mezzo da qualche parte, solo che siamo apparsi dopo e dunque, è normale che la riusciamo a vedere, dato che esisteva già prima che noi arrivassimo.
    Devi dunque immaginare questa radiazione come qualcosa che permea tutto l'Universo, ma che a causa della sua espansione si è man mano "raffreddata", passando adesso alle frequenze tipiche del microonde.

  9. #9
    Staff • Autore L'avatar di Enrico Corsaro
    Data Registrazione
    Aug 2014
    Località
    Catania
    Messaggi
    1,982
    Taggato in
    296 Post(s)

    Re: Considerazioni sulle puntate di Quark, La Storia dell'Universo, con Piero Angela

    @Andrea 1823, purtroppo non riesco ad aprire il link che hai allegato. Puoi ricontrollarlo?

  10. #10
    Staff • Moderatore Globale L'avatar di Red Hanuman
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Località
    Varese provincia
    Messaggi
    5,548
    Taggato in
    462 Post(s)

    Re: Considerazioni sulle puntate di Quark, La Storia dell'Universo, con Piero Angela

    @Enrico Corsaro, il link giusto di @Andrea 1823 è QUESTO.

Discussioni Simili

  1. storia dell'universo
    Di garmau nel forum Appuntamenti ed Eventi
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 30-07-2012, 12:53

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •