Risultati da 1 a 10 di 40

Visualizzazione Ibrida

  1. #1
    Gigante L'avatar di tony70xx
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,252
    Taggato in
    4 Post(s)

    Power tank autocostruita

    Mi serviva una power tank per alimentare montatura e pc e me la sono costruita con una batteria da 18 amp. Per me é bellissima, poi visto che funziona anche ........ ancora meglio!!

    allego qualche foto ....

    image.jpg
    Immagini Allegate Immagini Allegate

  2. #2
    Nana Bianca L'avatar di garmau
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    olbia
    Messaggi
    6,256
    Taggato in
    485 Post(s)

    Re: Power tank autocostruita

    Materiale?
    Schema di esecuzione...(come hai fatto a farla)?
    Costi?
    Ti serve anche il carica batteria?
    Resto in attesa....mi interessa parecchio.
    Maurizio

  3. #3
    Gigante L'avatar di tony70xx
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,252
    Taggato in
    4 Post(s)

    Re: Power tank autocostruita

    Batteria 40 euro
    interruttore 3 euro
    portafusibile e fusibile 3 euro
    2 prese accendino 6 euro
    valigetta finto alluminio 25 euro
    carica batteria 40 euro (ce ne sono anche a prezzi inferiori, l'ho preso buono)

    Dovresti giá avere
    cavo elettrico
    saldatore e stagno
    pistola termo collante e colla
    polistirolo


    Il carica batteria non l'ho inserito nella valigetta per non aumentare il peso, quando carico basta che attacco le pinzette ai poli della batteria accessibile dal coperchietto basculante anteriore.

    devo ancora mettere una Luciana a led (non ce la avevo).

    l'assemblaggio è relativamente semplice: sagomare il polistirolo per non far muovere la batteria all'interno della valigetta e, dopo essersi accertato della misure .... Incollarlo nella valigetta.
    Per lo schema elettrico ........ Il positivo deve passare per il fusibile e l'interruttore e poi si sdoppia per raggiungere le 2 prese accendino, la massa va direttamente dalla batteria sdoppiato alle prese.
    Un po' di manualità per fare i fori per le prese accendino, porta fusibile e interruttore.
    il costo totale è di poco superiore ai 100 euro (compreso il carica batteria che rimane a casa)
    peso totale 7,5 kg circa.
    La valigetta oltre alla maniglia ha anche la tracolla.

  4. #4
    Nana Bianca L'avatar di garmau
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    olbia
    Messaggi
    6,256
    Taggato in
    485 Post(s)

    Re: Power tank autocostruita

    Grazie, premettendo che sono totalmente ignorante in materia avrei da porti altre domande
    Il fusibile da quanto deve essere e dove viene posto e che tipo di fusibile é (a barilotto o del tipo per vetture)?
    Hai usato anche anche dei morsetti a cappuccio?
    Invece delle saldature è possibile utilizzare dei morsetti capicorda?
    Il negativo non passa per l'interruttore andando, sdoppiandosi , direttamente alle prese?
    Con una carica quante ore di autonomia hai?
    Con il power tank cosa alimenti oltre il tele?
    Che è una luciana e a che serve?
    Maurizio

  5. #5
    Staff • Moderatore Globale L'avatar di etruscastro
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Tarquinia (VT)
    Messaggi
    23,706
    Taggato in
    1934 Post(s)

    Re: Power tank autocostruita

    eccellente lavoro Tony, davvero ben fatta....

  6. #6
    Gigante L'avatar di tony70xx
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,252
    Taggato in
    4 Post(s)

    Re: Power tank autocostruita

    Sinceramente l'autonomia non l'ho testata fino in fondo ma se calcoli che la power tank celestron, quella da 17 amp dicono che basta per portatile e montatura parecchie ore, anche questa da 18 dovrebbe durare parecchio. Solo la montatura consuma poco, con 18 amp ci fai come minimo 20 ore di utilizzo.
    Il fusibile è a barilotto, per il valore dipende da quello che ci attacchi io ho messo un 2 amp. (Se li supero si brucia naturalmente). Devi calcolare che la montatura ha già un suo fusibile, come il jack per il portatile che sono adeguati al loro assorbimento, tu dovresti mettere un fusibile di poco superiore all'assorbimento massimo che intendi sfruttare.
    Ho saldato tutto ma si possono usare anche i fast (jack). Saldati mi danno più sicurezza.
    Per il fusibile e l'interruttore passa solo il positivo, la massa è diretta (sdoppiata) fino alle prese.
    Luciana è un invenzione del mio iPad che corregge le parole come preferisce, io avevo scritto "lucina a led".
    Se hai parecchie cose da alimentare (più portatili, ccd, ecc. ecc.) per parecchie ore ti servono più amp. ma devi tenere presente che questa 18 amp pesa 6,5 kg ..... se mi servissero più amp io acquisterei un gruppo elettrogeno (si prendono piccoli sui 100 euro) piuttosto che usare 2, 3 batterie d'automobile come ho letto che alcuni fanno (ma avete idea di qua to pesano 3 batterie d'auto?? È quanto costano??).
    Come dicevo mancano ancora una lucina e soprattutto un amperometro analogico (sembra facile trovarli!!!), utilissimo quest'ultimo per monitorare la carica durante l'utilizzo.

    Per Etruscastro ......... l'ho preparata apposta per la serata del 12 ............

Discussioni Simili

  1. power tank....o succedaneo?
    Di garmau nel forum Telescopi e Montature
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 27-07-2012, 22:19
  2. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 05-07-2012, 21:10

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •