Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 17
  1. #1
    Staff • Moderatore Globale L'avatar di Red Hanuman
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Località
    Varese provincia
    Messaggi
    5,875
    Taggato in
    493 Post(s)


    È crollato il realismo locale

    Ottenuta a Delft, in Olanda, la prima verifica sperimentale loophole-free (senza scappatoie) di violazione della disuguaglianza di Bell. I risultati, pubblicati su Nature, rappresentano una convalida senza precedenti degli aspetti più controintuitivi della meccanica quantistica...
    leggi tutto...

  2. #2
    Staff • Moderatore Globale L'avatar di etruscastro
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Tarquinia (VT)
    Messaggi
    24,401
    Taggato in
    2009 Post(s)


    Re: È crollato il realismo locale

    in termini cosmici, che significato ha questa scoperta?
    un fenomeno che accade in un punto x dell'universo noi potremmo osservarlo in un punto y distante e non riconducibile ad esso solo per uno stato di entanglement?

  3. #3
    Gigante L'avatar di DarknessLight
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Messaggi
    1,467
    Taggato in
    209 Post(s)

    Re: È crollato il realismo locale

    Per chi fosse interessato, questo è un buon video che spiega l entanglement quantistico https://youtu.be/QEQWNOxxfa8 dura 4 minuti

    A quanto pare Einstein aveva torto riguardo l impossibilità di non-località dei fenomeni quantistici. A quanto pare esiste la possibilità concreta di trasmettere informazioni a velocità istantanea.
    Una delle possibili interpretazioni del fenomeno dell entanglement è l ipotesi dell universo olografico, secondo la quale le distanze tra le particelle correlate sono solo apparenti. Quindi non è che viene superata la velocità della luce, bensì a quanto pare i due sistemi sono collegati attraverso reti invisibili in un universo bidimensionale, che noi però percepiamo come tridimensionale.
    In effetti molti studi dimostrano che le informazioni contenute in un volume di spazio possono essere racchiuse tutte sulla superficie di quello stesso volume. Tra questi anche lo studio dell entropia dei buchi neri. Quindi si tratta di un forte indizio che dimostra la possibilità di avere solo un universo apparentemente tridimensionale e separato da distanze, ma in realtà bidimensionale e compatto, in cui particelle apparentemente distanti interagiscono istantaneamente.
    ...Splende in un luogo oscuro...

  4. #4
    Staff • Moderatore Globale L'avatar di Red Hanuman
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Località
    Varese provincia
    Messaggi
    5,875
    Taggato in
    493 Post(s)


    Re: È crollato il realismo locale

    @etruscastro, non parliamo di una scoperta, ma di una conferma di quello che è l'entanglement quantistico.
    Einstein non credeva nella meccanica quantistica così come si veniva delineando (anche se è stato proprio lui uno dei fondatori) perchè cozzava e cozza tutt'ora terribilmente con la relatività.

    Di fatto, due particelle entangled sono a tutti gli effetti in uno stato di "sovrapposizione correlata": detto in parole povere, se due particelle A e B possono esistere in due stati soltanto (solo su o solo giù, per esempio) e sono correlate fra loro, fintanto che non viene determinato lo stato di almeno una di loro il loro stato è sovrapposto (su e giù contemporaneamente per entrambe).
    Ma quando leggiamo lo stato di una delle due, esso può essere solo uno dei possibili (su o giù).

    Il punto che Einstein non accettava è che, una volta misurato lo stato della particella A (immaginiamo sia su) istantaneamente anche la particella B non è più in sovrapposizione, ma si trova nello stato restante (quindi, giù).
    Questo implica che la meccanica quantistica non segue le leggi della RG, perchè altrimenti la comunicazione dovrebbe svolgersi al massimo alla velocità della luce, e non in modo istantaneo.

    Visto però che la meccanica quantistica dava risultati esatti, per mantenere capra e cavoli Einstein dovette supporre l'esistenza di condizioni nascoste (variabili nascoste) che guidavano in modo deterministico e in accordo con la RG la meccanica quantistica.
    Ma Bell, col suo teorema, dimostrò che questo era impossibile già a livello teorico.
    Mancavano solo conferme sperimentali, che mano a mano sono venute. Purtroppo, tutti gli esperimenti risentivano di alcuni "bachi", che quest'ultimo esperimento ha chiuso definitivamente.

    Se volete saperne di più, ne abbiamo parlato già QUI, QUI e QUI.

  5. #5
    Gigante L'avatar di DarknessLight
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Messaggi
    1,467
    Taggato in
    209 Post(s)

    Re: È crollato il realismo locale

    - Il Principio di località afferma che oggetti distanti non possono avere influenza istantanea l'uno sull'altro.

    - Il Realismo locale è la combinazione del principio di località con l'assunto realistico che tutti gli oggetti debbano oggettivamente possedere dei valori preesistenti per ogni possibile misurazione prima che queste misurazioni vengano effettuate.

    - Il Realismo è la convinzione che esista una realtà indipendentemente dai nostri schemi concettuali.


    Domanda: se crolla il principio di località, semplicemente posso affermare che l informazione si propaga più velocemente della luce.
    Ma se crolla il principio realista, quali conclusioni posso trarre? Sarebbe a dire che senza realismo non esiste una realtà oggettiva indipendente dall osservatore?
    Mi interesserebbe avere qualche opinione al riguardo se possibile.
    Ultima modifica di DarknessLight; 23-10-2015 alle 08:11
    ...Splende in un luogo oscuro...

  6. #6
    Staff • Moderatore Globale L'avatar di Red Hanuman
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Località
    Varese provincia
    Messaggi
    5,875
    Taggato in
    493 Post(s)


    Re: È crollato il realismo locale

    IMHO, possiamo dire solo che esiste un ventaglio di possibilità realistiche e realizzabili con diverse probabilità. Dopo di che, quale delle probabili realtà diventa effettivamente reale dipende dalle nostre interazioni col mondo.
    Per quanto ho capito, Kant concepiva la realtà non come qualcosa di oggettivo e indipendente da noi, ma come una nostra costruzione. L'uomo come creatore di universi. Direi che non aveva idea di quanto avesse ragione....

  7. #7
    Nana Rossa L'avatar di bertupg
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    San Giorio di Susa (TO)
    Messaggi
    469
    Taggato in
    69 Post(s)

    Re: È crollato il realismo locale

    Citazione Originariamente Scritto da Red Hanuman Visualizza Messaggio
    L'uomo come creatore di universi. Direi che non aveva idea di quanto avesse ragione....
    o forse sì?

  8. #8
    Nana Rossa L'avatar di ciclociano
    Data Registrazione
    Apr 2014
    Località
    Duino Aurisina-TS
    Messaggi
    437
    Taggato in
    36 Post(s)

    Re: È crollato il realismo locale

    E aggiungerei, senza scomodare le filosofie orientali, IL LIBERO ARBITRIO di biblica memoria?
    Luciano. Osservo e provo a fotografare con Skywatcher 200 f8 su IOptron cem60HP. Altre ottiche - Travel Dobson 150-f8

  9. #9
    Nana Rossa L'avatar di SANDRO
    Data Registrazione
    Feb 2013
    Località
    TARQUINIA
    Messaggi
    396
    Taggato in
    30 Post(s)

    Re: È crollato il realismo locale

    Citazione Originariamente Scritto da DarknessLight Visualizza Messaggio
    Una delle possibili interpretazioni del fenomeno dell entanglement è l ipotesi dell universo olografico, secondo la quale le distanze tra le particelle correlate sono solo apparenti. Quindi non è che viene superata la velocità della luce, bensì a quanto pare i due sistemi sono collegati attraverso reti invisibili in un universo bidimensionale, che noi però percepiamo come tridimensionale.
    Prendo a prestito questa frase di Dark per fare una mia personale precisazione, punto di vista ovviamente.
    E' più logico pensare ad un universo multidimensionale che noi vediamo in 3D piuttosto che reti invisibili di un universo bidimensionale. Le reti sono invisibili proprio perchè non appaiono nelle nostre dimensioni ma agiscono attraverso le altre a noi sconosciute. Questo potrebbe dimostrare anche perchè alcune delle nostre leggi fisiche non sono complete e pertanto coerenti nel descrivere la realtà come ci appare.
    Ultima modifica di Red Hanuman; 24-10-2015 alle 21:02
    Dobson Skywatcher 10" truss goto. LXD 55 SN 8' trattamento UHTC. Sito: www.astrofili-tau.org

  10. #10
    Gigante L'avatar di DarknessLight
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Messaggi
    1,467
    Taggato in
    209 Post(s)

    Re: È crollato il realismo locale

    Anche questo è vero... Se non sbaglio infatti la supersimmetria SuSi prevista dalla teoria delle stringhe prevede l esistenza di un universo a 11 dimensioni

    Accidenti! Per me quattro sono già troppe
    Ultima modifica di DarknessLight; 25-10-2015 alle 02:12
    ...Splende in un luogo oscuro...

Discussioni Simili

  1. Un Consiglio dei Giganti per il Gruppo Locale
    Di Red Hanuman nel forum Cosmologia
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 17-03-2014, 06:03

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •