Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 12

Discussione: Apo -Ed - Mak

  1. #1
    Nana Bianca L'avatar di Huniseth
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Vercelli
    Messaggi
    7,240
    Taggato in
    436 Post(s)

    Apo -Ed - Mak

    Più che una recensione vorrei fare qualche considerazione del tutto personale sulle tre tipologie di telescopi

    Costo: dai quasi 2000 euro di un misero 120Ed ai 3000 di un misero tripletto Fpl-53 vs 1300 euro per un Mak180

    Problema numero 1 : per il mak ci vogliono almeno 2 ore di acclimatamento, ma se la differenza di temperatura non è eccessiva dopo un'oretta si può usare con profitto - ma a voler cercare il pelo nell'uovo.
    Ostruzione - collimazione - non troppo influenti sull'osservazione

    Bene, questi sono gli handycap - dopodichè sono mazzate per tutti gli apetti da 120/130mm

    Su Urano ad esempio non c'è nemmeno storia, non metteteli mai a confronto specialmente se avete speso 3000 euro per un triplettino. - le coronarie ne risentono. Sui pianeti più grandi dipende dal seeing, di nuovo se è buono li straccia, ma se non è buono.. cosa guardate? Con un apo a 100x? Guardate la televisione che è meglio.
    Una certa differenza c'è in fotografia, il dettaglio fine è migliore negli apo. Ma già si tratta di un acquisto fatto per quello, non per il solo visuale.
    Naturalmente potete sempre prendere Ed-apo da 140/150mm, ma non è detto che facciano tanto meglio, al conto in banca fanno male di sicuro. Il mio 150/1200 f8 (ex) non aveva scampo nemmeno sul deep.
    Certo, il campo è piccolo, ma per le grandi praterie stellari sono molto meglio i binocoli e l'occhio nudo.
    Che dire. . secondo me per un visuale senza la pretesa del micropelino di dettaglio di un Taka-Tec, i mak vanno decisamente meglio e costano di meno.
    Io quando passo dal 120ed al mak180 ho sempre un momento di scoraggiamento.. se penso al costo. Pensare che lo volevo dare dentro per un WO 132Ed .. l'ho scampata bella.

    Questo post contiene 1 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    Interminati spazi io nel pensier mi fingo, ove per poco il cor non si spaura.
    Mak180, G.Hi 152/900, Orion 80/400, Mak127, TS70ed/474, Wega 15x70, EQ6, binoview, Tasco80

  2. #2
    Nana Bianca L'avatar di Salvatore
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Località
    Zurigo-Catania
    Messaggi
    5,119
    Taggato in
    782 Post(s)

    Re: Apo -Ed - Mak

    Mi sono trattenuto... pero è piu forte di me...
    Mi dispiace davvero tanto,sopratutto per quei amici che ho trovato in questo forum.Spero che rimarremo in contatto,mi farebbe davvero piacere @Marcos64 e @Gitt sopratutto.Perche so che verro bannato.

    @Huniseth secondo me sei CIECO,ostinati a credere a quel che vuoi...ma lascia vivere le persone come meglio credeno.Nessuno invoca la tua saggezza...

    Mi scuso ancora per la volgarita...ma quando ci vuole ci vuole.
    Scusa Antonio,purtroppo sono impulsivo.

    Un saluto a tutti.

    Salvo.
    Ultima modifica di Salvatore; 01-11-2015 alle 11:45
    Dobson DocTelescope 24" F 4,2 ; Takahashi FCT 150 ;Intes MN 68 ( 154/1200) ; BD Skywatcher 200/1000. Nagler 31 e 5 mm , Delos 17,3 ; 10 e 8 mm ecc...

  3. #3
    Staff • Moderatore Globale L'avatar di etruscastro
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Tarquinia (VT)
    Messaggi
    22,588
    Taggato in
    1845 Post(s)

    Re: Apo -Ed - Mak

    io in amicizia ti invito a modificare il messaggio finché sei in tempo, sarebbe davvero un peccato rovinare la tua utenza per una cosa del genere.... anzi mi farebbe proprio inca**are prendere provvedimenti su di te che ti reputo un utente TOP!

  4. #4
    Nana Bianca L'avatar di Salvatore
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Località
    Zurigo-Catania
    Messaggi
    5,119
    Taggato in
    782 Post(s)

    Re: Apo -Ed - Mak

    Mannaggia a me....

    Comunque per un po di tempo me ne sto buono...fino quando mi passa l in.....
    comunque chiedo ad @Huniseth se cortesemente potrebbe evitare di rispondere ai miei post.
    Scusate ancora...
    Dobson DocTelescope 24" F 4,2 ; Takahashi FCT 150 ;Intes MN 68 ( 154/1200) ; BD Skywatcher 200/1000. Nagler 31 e 5 mm , Delos 17,3 ; 10 e 8 mm ecc...

  5. #5
    SuperNova L'avatar di cherubino
    Data Registrazione
    Apr 2013
    Località
    Milano, Italia
    Messaggi
    3,460
    Taggato in
    400 Post(s)

    Re: Apo -Ed - Mak

    Mio caro Huni,

    leggo sovente questa tua delusione riguardo i rifrattori che hai acquistato o nei quali hai avuto modo di porre l'occhio.
    Sinceramente devo dire di non comprendere come mai tu non riesca a trovare soddisfazione dagli strumenti a lente ma posso sinceramente dirti che un mak SW da 18 cm. (per quanto sia uno strumento degnamente performante) non avvicina l'immagine offerta da un rifrattore da 5 pollici se non in condizioni di seeing realmente eccezionali.
    Questo quantomeno per quanto riguarda i pianeti che citi (con la sola eccezione forse di Marte e della Luna - ma solo davvero quanto l'aria è immobile o quasi).
    Forse gli esemplari di rifrattori che hai acquistato (ricordo bene le chiacchierate extra forum via mail fatte) si sono rivelati "bacati" in qualche modo perché altrimenti non mi spiegherei né la tua delusione "visuale" né le scarse performances fotografiche che ottieni usandoli.
    Sarebbe davvero interessante affiancarti in una sera osservativa (magari ci sarà occasione in qualche modo) per comprendere dove risieda il problema.

    Detto questo potrebbe anche essere che il tuo occhio non riesca a cogliere alcune differenze che esistono e quindi non trasmetterti il vantaggio che un rifrattore offre (è possibile davvero, non è uno scherzo).
    In questo caso penso che la migliore scelta che tu possa fare sia quella di alienare i rifrattori e tentare di ottimizzare, magari anche con laboratori di meccanica di precisione, il tuo mal 180/2700 perché, alla fine, ciò che importa non è ciò che dicono gli altri ma quello che vediamo noi! (in questo caso TU).

    Paolo

    Questo post contiene 1 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!

  6. #6
    Galassia L'avatar di Angeloma
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Località
    Camaiore - Viareggio
    Messaggi
    13,332
    Taggato in
    1010 Post(s)

    Re: Apo -Ed - Mak

    Citazione Originariamente Scritto da cherubino Visualizza Messaggio
    Detto questo potrebbe anche essere che il tuo occhio non riesca a cogliere alcune differenze che esistono e quindi non trasmetterti il vantaggio che un rifrattore offre (è possibile davvero, non è uno scherzo).
    Io sono, purtroppo, uno di questi. Mi sono reso conto che le mie capacità visive si fermano ben prima di raggiungere i limiti teorici e pratici di uno strumento qualsiasi. Ecco perché non trovo deterioramento dell'immagine osservando ad ingrandimenti spropositati: il fatto è che l'immagine è già deteriotata in precedenza, avendo il mio occhio raggiunto il massimo e per un po' non peggiora ulteriormente finché non si oltrepassa la soglia limite.

    Me lo spiegò anni fa un amico oculista: i miei occhi hanno una definizione bassa rispetto alla media.

    Questo post contiene 1 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    Newton: GSO 303/1500; 150/1400; Bresser NT-150L Hexafoc - Mak: Sw 127/1540 BD; VMC11OL - rifrattori: 50/600; 70/350; ETX70 AT; 70/700; 77/910; 90/500.

  7. #7
    SuperNova L'avatar di cherubino
    Data Registrazione
    Apr 2013
    Località
    Milano, Italia
    Messaggi
    3,460
    Taggato in
    400 Post(s)

    Re: Apo -Ed - Mak

    Che fortuna!

    Pensa che rogna ho io con il mio occhio sensibilissimo che mi obbliga a vedere tutte le aberrazioni esistenti e impone solo strumenti tendenzialmente perfetti
    Ahahahaha

    Non ho resistito alla battuta, perdonatemi!


    Paolo

  8. #8
    Galassia L'avatar di Angeloma
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Località
    Camaiore - Viareggio
    Messaggi
    13,332
    Taggato in
    1010 Post(s)

    Re: Apo -Ed - Mak

    M'immagino il giramento di bisacce...
    Perlomeno, io mi accontento con poco.
    Newton: GSO 303/1500; 150/1400; Bresser NT-150L Hexafoc - Mak: Sw 127/1540 BD; VMC11OL - rifrattori: 50/600; 70/350; ETX70 AT; 70/700; 77/910; 90/500.

  9. #9
    Nana Bianca L'avatar di Huniseth
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Vercelli
    Messaggi
    7,240
    Taggato in
    436 Post(s)

    Re: Apo -Ed - Mak

    Mi devo essere perso qualcosa perchè non leggo frasi degne di provocare una bannatura.
    Se poi anche ci fossero, io per principio non farei bannare nessuno ma mi limiterei a rispondere per tono. Se proprio mi si scriverà in privato.

    Io premetto sempre che le mie osservazioni sono fatte dal cortile di casa, che poi è da dove la maggior parte degli astrofili pigri usano i loro strumenti. Se Urano tribulo a vederlo con il 120ed e con il mak 180 lo vedo meglio, cosa devo dire? Che non è vero? La differenza non è da poco fra l'altro, non vedo come il 120 potrebbe recuperare l'handycap.
    Potrei portarlo sotto un cielo scuro, ma ci porterei anche il mak a quel punto.
    In altri post ho ben detto che sul dettaglio fine il rifrattore è migliore e stessa cosa per il fotografico. Il fatto è che differenze così minime sono da prendere in considerazione se si ha un buon budget a disposizione e grossa volontà di avvicinarsi alla perfezione, altrimenti per osservatori frettolosi ci sono strumenti altrettando validi e performanti a minor costo. Davvero pensate che un visitatore di un osservatorio riesca a cogliere le differenze fra un Mak 180 e un ASTRO-PHYSICS 130? Io stesso ho avuto qualche difficoltà.
    ora Salvatore (mi perdoni la citazione) arriva da un grosso SC che è molto diverso da un rifrattore apo per dimensioni, caratteristiche e termostabilizzazione, quindi noterà molto di più i vantaggi del rifrattore.
    Penserete mica che se avessi i soldi non mi comprerei un Tec140?

    Questo post contiene 1 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    Interminati spazi io nel pensier mi fingo, ove per poco il cor non si spaura.
    Mak180, G.Hi 152/900, Orion 80/400, Mak127, TS70ed/474, Wega 15x70, EQ6, binoview, Tasco80

  10. #10
    SuperGigante L'avatar di Gitt
    Data Registrazione
    Nov 2013
    Località
    Bovisio Masciago (MB) - Italy
    Messaggi
    2,582
    Taggato in
    980 Post(s)

    Re: Apo -Ed - Mak

    Problema numero 1 : per il mak ci vogliono almeno 2 ore di acclimatamento, ma se la differenza di temperatura non è eccessiva dopo un'oretta si può usare con profitto - ma a voler cercare il pelo nell'uovo.
    @Huniset, vorrei approfondire questo aspetto perchè per me è di primaria importanza.

    Mi spiego meglio: nelle osservazioni da casa "non programmate", del tipo "toh, c'è uno sprazzo di sereno vorrei buttare un occhio alla Luna e a qualche doppia", la possibilità di perdere poco tempo nell'allestire e acclimatare il telescopio è fondamentale per non perdere molte occasioni di osservazione.

    Secondo te, la differenza di temperatura non eccessiva quanto deve essere?
    Dove custodisci il Mak, per far sì che il delta termico sia contenuto?
    Dobson RPAstro 16"/f4,5 | Oculari: Hyperion 21/68°, ES 14-11-8,8-6,7/82°, Planetary ED 5-3,2/60° | Barlow: Meade APO 140 2x | Filtri: Astronomik UHC e O-III

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •