Pagina 11 di 14 PrimaPrima ... 910111213 ... UltimaUltima
Risultati da 101 a 110 di 134
  1. #101
    Nana Bruna L'avatar di halpanweton
    Data Registrazione
    Sep 2018
    Località
    LATINA
    Messaggi
    176
    Taggato in
    16 Post(s)

    Re: Nuovi acromatici giganti da tecnosky

    1ai ha perfettamente ragione, i cinesoni non sono regalati, costano quello che valgono, se in 30 anni ancora non hanno un produttore di obiettivi rifrattori a buon livello, il motivo ci sarà, che poi, con i soldi presi a noi a.forza di vendere cianfrusaglie prodotte sulla pelle di lavoratori locali pagati 5euro al giorno e favoriti dal regimendittatoriale in cui poverini devono sottostare,può darsi che un giorno compreranno la takahashi, la vixen e la nikon. È andranno sulla luna e marte comprando qua e là tecnologia di altre nazioni.
    Zeiss 110/750, Unitron4inch, vixen 90/1300,Kenko 90/1300, vixen 200.rss f4.

  2. #102
    SuperNova L'avatar di Valerio Ricciardi
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Roma (di base)
    Messaggi
    3,845
    Taggato in
    386 Post(s)

    Re: Nuovi acromatici giganti da tecnosky

    Citazione Originariamente Scritto da 1Al Visualizza Messaggio
    avevo pensato qualcosa del genere, riguardo la tua propensione verso la roba cinese
    Propensione? Verso la roba cinese in generale, proprio no. Verso la capacità di R&D di due specifiche nazioni estremo orientali, si.
    Anche perché debbono di fatto difendersi ogni giorno da un nuovo imperialismo della RPC al confronto del quale la politica delle cannoniere di Theodore Roosevelt era zucchero d'orzo.

    Certamente io ho grande ammirazione personale per sudcoreani e taiwanesi, specie per i secondi, che su un piccolo territorio grande una volta e mezza la Sardegna se ne stanno stipati in oltre 23 milioni ed hanno conquistato settori interi di mercati comunque non a bassa tecnologia (SkyWatcher e GSO sopra tutti, ma tanto per dirne una i TeleVue di Al Nagler secondo te dove vengono costruiti col livello di specifiche che sicuramente a te piacciono tanto? A Taiwan! ... sui miei due Radian c'è inciso sul barilotto "TAIWAN ROC") e il tutto, col fiato sul collo del gigante della Repubblica Popolare che non ha mai rinunciato alle proprie ambizioni di annessione.

    Synta è riuscita addirittura ad impiantare la sua più grande fabbrica nella Cina Popolare... e il governo cinese zitto e mosca, gli conviene.

    Taiwan non è nemmeno membro dell'ONU, stante che su pressione della Cina comunista all'epoca di Mao ne è stata espulsa per accogliere l' «altra» Cina, quella grande e prepotente, e nonostante abbia avuto al mondo il tasso di contagi e vittime da CoViD19 più basso al mondo in rapporto alla popolazione, grazie a un modello organizzativo della prevenzione da manuale, l'OMS non ne ha fatto un caso di studio da proporre al resto del mondo per non irritare Xi Xin Ping...

    La Corea del Sud, poi, 50 milioni di persone su un territorio un terzo dell'Italia in una condizione di non pace-non guerra dal 1953... a parte Samsung, se penso solo che il marchio Kia è il vertice dell'indice di affidabilità nell'automotive [NB Mai avuta una, e non ne vendo] sulla base delle statistiche della Dekra, il colosso tedesco che si occupa proprio di certificazione delle specifiche, e nel settore auto anche di testing, ed ispezione a campione sui prodotti. Meglio che non ti dica quando nel ranking della tedesca Dekra arrivano finalmente, dopo Kia (sud corea), Lexus, Toyota, Infinity (giapponesi), Hyundai (aridaje con la Corea) etc etc le prime tedesche...

    Ciò non toglie che se potessi cambiare il Mak taiwanese con un Intes Micro Alter 715 De Luxe o un Alter 815 DeLuxe (le varianti col cafonissimo suffisso Deluxe sono garantite corrette ALMENO entro lambda/8 a 555 nm sul fronte d'onda in uscita... e spesso arrivano a lambda/10), lo farei all'istante nonostante l'assemblaggio e la piccola componentistica dei russi faccia rimpiangere persino le cinesate. E sapendo che dovrei un po' per volta reintubarlo.

    O un Meniscas 150/2250, accettando una piccola perdita di diametro (che si paga sempre).

    http://r2.astro-foren.com/index.php/...iscas-150-2250

    Sullo splendido Meniscas 180/1800 non mi pronuncio finché non ci guardo dentro... perché l'ostruzione di un f/10 ha un prezzo ed io i Mak li vivo come strumenti specializzati, non generalisti.
    Ultima modifica di Valerio Ricciardi; 20-09-2020 alle 17:53
    INQUINAMENTO LUMINOSO- segnala impianti illegali nel territorio laziale, protetto dalla L.R. n. 23/2000: www.laziostellato.org

  3. #103
    Nana Bruna L'avatar di halpanweton
    Data Registrazione
    Sep 2018
    Località
    LATINA
    Messaggi
    176
    Taggato in
    16 Post(s)

    Re: Nuovi acromatici giganti da tecnosky

    Rispondendo ad Angelo c, anche un bresser 127/1200 non è che pesa 2 kg,a maggior ragione il 152mm del buon Braga ,inoltre i vari ed non è che li regalano sotto l albero di Natale, quindi ,facendo 2 conti, e qui è il mio campo, vi assicuro che un cinese comunque costa di più con prestazioni analoghe ai vintage, io non so quale rifrattore di marca e obiettivo cinese che costi sotto 1000 euro può battere un kenko 90mm/1300.
    Mo sembra molto improbabile, datemi una marca l acquisterò e vedrò di persona

    Questo post contiene 1 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    Zeiss 110/750, Unitron4inch, vixen 90/1300,Kenko 90/1300, vixen 200.rss f4.

  4. #104
    SuperNova L'avatar di Valerio Ricciardi
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Roma (di base)
    Messaggi
    3,845
    Taggato in
    386 Post(s)

    Re: Nuovi acromatici giganti da tecnosky

    Citazione Originariamente Scritto da halpanweton Visualizza Messaggio
    E andranno sulla Luna e Marte comprando qua e là tecnologia di altre nazioni.
    Almeno si potrà dire che il know how altrui da cui partire lo hanno pagato...
    o almeno una parte, sono lustri che dimostrano una propensione allo spionaggio industriale micidiale.

    i Russi e gli Americani nemmeno quello... sono andati nello spazio ed han portato uomini sulla Luna e sonde per tutto il Sistema Solare prendendosi come bottino di guerra tecnologie, progetti e persino scienziati dai tedeschi sconfitti... e partendo da tutto ciò, bello e pronto.
    La foto di Wehrner Von Braun col braccio ingessato pronto a partire per gli USA l'hai vista anche tu, no?
    Sia il Redstone americano che l'R7 sovietico (quest'ultimo meno, Korolev ci mise seriamente del suo...) sarebbero arrivati dieci anni più tardi se le due potenze vincitrici non avessero fatto incetta di disegni, impianti e razzi V2 in fase di assemblaggio...

    e non solo quello... vatti a guardare il B2 Spirit, poi googla Horten Ho229 e guarda un po' da dove arriva il concetto dell'ala volante...
    Ultima modifica di Valerio Ricciardi; 20-09-2020 alle 17:54
    INQUINAMENTO LUMINOSO- segnala impianti illegali nel territorio laziale, protetto dalla L.R. n. 23/2000: www.laziostellato.org

  5. #105
    Nana Bruna L'avatar di halpanweton
    Data Registrazione
    Sep 2018
    Località
    LATINA
    Messaggi
    176
    Taggato in
    16 Post(s)

    Re: Nuovi acromatici giganti da tecnosky

    Si sa che quando si vince una guerra, si ha diritto al trofeo......
    Ok Valerio aspetterò con ansia quando nel 2025 un rifrattore ed completamente cinese venduto con montatura equatoriale eq6 compresa verrà proposto
    nuovo a 500euro. Allora ci sarà vero progresso, finora
    il progresso ha latitato parecchio..
    Ciao

    Questo post contiene 1 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    Zeiss 110/750, Unitron4inch, vixen 90/1300,Kenko 90/1300, vixen 200.rss f4.

  6. #106
    Gigante L'avatar di Angelo_C
    Data Registrazione
    Dec 2017
    Località
    Milano
    Messaggi
    1,983
    Taggato in
    176 Post(s)

    Re: Nuovi acromatici giganti da tecnosky

    Citazione Originariamente Scritto da 1Al Visualizza Messaggio
    Purtroppo di immagini in quei link non riesco a vederne nemmeno una, tutti riquadri neri.
    Mi spiace che senza le figure, tu non sia riuscito a capire il senso di quegli scritti, eppure mi sembrano limpidi quanto a chiarezza, ma pazienza, mica volevo convincerti. Visto che questo è un forum di astronomia, quei link saranno certamente utili (e probabilmente illuminanti) per chi leggerà la discussione.

    Citazione Originariamente Scritto da halpanweton Visualizza Messaggio
    Rispondendo ad Angelo c, anche un bresser 127/1200 non è che pesa 2 kg,a maggior ragione il 152mm del buon Braga ,inoltre i vari ed non è che li regalano sotto l albero di Natale, quindi ,facendo 2 conti, e qui è il mio campo, vi assicuro che un cinese comunque costa di più con prestazioni analoghe ai vintage, io non so quale rifrattore di marca e obiettivo cinese che costi sotto 1000 euro può battere un kenko 90mm/1300.
    Mo sembra molto improbabile, datemi una marca l acquisterò e vedrò di persona
    Ma come 1Al mi parla di 90/1300 e di 100/1600 e tu per far tornare i conti col peso, mi parli di 127/1200 e 150/750? E no, i confronti si fanno a parità di diametro.

    Tu mi chiedi quale obiettivo cinese sotto i 1000 € può battere un kenko 90mm/1300, a parte che il kenko in questione non mi ha mai impressionato, come ad esempio i royal astro, se rimaniamo a paridiametro, ti rispondo nessuno, ma solo perché il taglio da 90 mm praticamente non si usa più attualmente.
    Se invece ci limitiamo a quelli che ho provato personalmente e quindi parlando con cognizione di causa (basta che googlate "notte dei lunghi tubi", dei simpatici raduni con moltissimi "vintage" che facemmo negli anni scorsi), ci sarebbe l'eccellente TS 102 f/11 ED che addirittura supera l'altrettanto eccelente (e supercollaudato) SW 100 f/9 ED (entrambi appena sotto il millino), altro bell'aggeggino che rivaleggia senza problemi col kenko (e che avevo di fianco al TS "lungo") è il TS ED APO 102 f/7 (veramente gran bell'ottica), mi ricordo anche un orion 100/800 ED ma non so più se è in produzione.
    Comunque la risposta è si, si trovano.

    Questo post contiene 1 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    La Mia Strumentazione • • • Associazione Astronomica Mirasole (AstroMirasole): http://astromirasole.org • • • Pagina facebook: facebook.com/AstroMirasole/

  7. #107
    SuperNova L'avatar di Valerio Ricciardi
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Roma (di base)
    Messaggi
    3,845
    Taggato in
    386 Post(s)

    Re: Nuovi acromatici giganti da tecnosky

    Citazione Originariamente Scritto da 1Al Visualizza Messaggio
    vedo che alcune note marche odierne, sempre cinesi all'origine, costruiscono ota con abbondante uso di plastica comprese celle, viti e fuocheggiatori, mah! È già tanto che non siano di plastica anche le lenti. Il mio vintage ha anche il tappo dell'obiettivo in alluminio.
    Stai parlando di giocattoli.

    Non di telescopi, sia pure made in China (nel senso più lato, diciamo estremo oriente di area di influenza cinese e non giapponese).
    Ma quale sagra degli spettri.
    Ma chissà che patacca ti è capitata, posso solo offrirti la mia solidarietà. Un 150/750 acro? Va usato a 22-45 max 50X per campi stellari estesi, ed è uno spettacolo. Se uno lo prende per vederci le bande di Giove o la Cassini è matto.

    Tu usa una spyder per andare a rimorchiare fanciulle fragranti in Costa Azzurra e la Panda 4x4 per disimpegnarti sulle strette strade della forestale nell'Appennino e un Kangoo per consegnare i pacchi in città, e vivrai felice. Prova a scambiarle di ruolo, e parlerai malissimo dell'una e dell'altra.

    L'altro giorno ti ho citato un ED taiwanese 150/1200 da 1750 euro, e dopo aver visto le centriche ero stupefatto dal fatto che costasse solo 1750 euro. Perché senza sapere marca e modello, dopo essermi goduto Marte non ancora all'opposizione con un filtro verde chiaro a 320 X se mi avesse detto di averlo pagato ottomila non avrei fatto un plissé.

    Incidentalmente, il suo tappo a pressione non solo è in ferro satinato e non in plastica, ma è spesso 2 mm (due) e pesa da solo poco meno di un kg. Con all'interno tutto il bordo di tenuta per attrito in feltro nero incollato, nemmeno il vellutino autoadesivo con la base plasticosa.
    Infatti feci una battuta sull'inutilità di tanta robustezza. Ma quale plastica.
    Tutto lo strumento pesa oltre 10 kg OTA senza cercatore.

    Ed è stato acquistato da un astronomo professionista, laureato in astronomia all'origine, che in vita sua ha provato e posseduto oltre cento (100) strumenti, iniziando con un Celestron 14 made in USA, poi un Meade (USA) 178 ED, e dal 2001 ha un osservatorio con cupola da 6 m girevole elettricamente in cui lo strumento base è un Ritchey-Chretien ordinato a Marcon da 508 mm (20") di apertura con 4 metri di focale, del peso di 17 quintali sulla sua montatura a forcella, fissato sul pilastro in CA che scende giù nel terreno oltre quattro metri (isolato dalla struttura della cupola e dal pavimento).

    Sopra al telescopio principale ha tre grandi morsetti passo Losmandy, per gli strumenti specializzati messi in parallelo per usi per i quali il grande RC è "costituzionalmente" inadatto; e negli anni ci ha messo rifrattori americani, rifrattori cinesi, riflettori, APO, acromatici a lungo fuoco, camere di Baker-Schmidt realizzate su misura da ZEN, Ritchey-Chretien, C9 1/4", C11, Meade 10" f/6,3... Newton a fuoco corto... sempre ottimizzando in funzione delle focali e delle aperture necessarie per gli usi fotografici. Avrà cento sue foto solo di comete pubblicate sui siti della NASA.

    Quando ho iniziato a frequentare l'osservatorio il rifrattore di riferimento era un APM super acro da 203 mm f 1800, che utilizzava per le osservazioni solari in Ca-K e H-alpha, o per il pubblico a molto bassi ingrandimenti usando un particolare diagonale a specchio con la superficie riflettente rivestita in oro, non alluminio, che costituiva una sorta di fringe-killer.

    Ebbene, ragionando su una ulteriore ottimizzazione, dopo aver avuto occasione di provare questo ignobile cinese con le lenti in plastica, se l'è comprato subito. Secondo te perché è un cinesofilo col manifesto di Mao in camera, a 61 anni? Ma dai.

    Questo post contiene 3 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    INQUINAMENTO LUMINOSO- segnala impianti illegali nel territorio laziale, protetto dalla L.R. n. 23/2000: www.laziostellato.org

  8. #108
    SuperNova L'avatar di Valerio Ricciardi
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Roma (di base)
    Messaggi
    3,845
    Taggato in
    386 Post(s)

    Re: Nuovi acromatici giganti da tecnosky

    Citazione Originariamente Scritto da halpanweton Visualizza Messaggio
    Ok Valerio aspetterò con ansia quando nel 2025 un rifrattore ed completamente cinese venduto con montatura equatoriale Eq6 compresa verrà proposto nuovo a 500euro. Allora ci sarà vero progresso, finora il progresso ha latitato parecchio...
    E che so' scemi a fare un errore simile? Io mi aspetto che fra dieci anni offrano casomai a diecimila euro un prodotto che la concorrenza giapponese o americana possa offrire a non meno di diciassettemila. Allora sì che guadagni. I prodotti cheap non marginano, Sono quelli premium a cui devi puntare per avere valore aggiunto e far margine.
    Loro sono lì per guadagnare. Mica per regalare la roba. Mica per non far spendere te. Dicasi intrapresa, che nel mondo capitalista è basata sul profitto. E col telescopietto di Paperino "vorrei ma non posso" su una EQ2 motorizzata col portapile 9V nella pulsantiera stessa a due tasti e un cursore e gli oculari Svbony colla sede lenti in plastica, guadagni quasi nulla. Chi te lo fa fare?

    E' quando prendi una Gemini da dodicimila euro, te la studi e offri una sua concorrente che ai test delle riviste siti tecnici etc va allo stesso modo con EP analogo etc etc etc e magari un sw di gestione più avanzato e user-friendly... ma la vendi a settemiladuecento, che ti arricchisci.

    Mi dirai: e perché hanno fatto tanti prodotti di Paperino, sostanzialmente imitazioni a costo inferiore di roba ben più buona di tedeschi, giapponesi eccetera, o al massimo oggetti di classe mediobassa?

    Perché non c'è il problema solo della progettazione... tu prendi un po' di giovanotti, li fai laureare in ingegneria ottica o in ingegneria meccanica o elettronica, e guarda che non ci vuole la pietra filosofale per progettare per dire un rifrattore. Io ero un ragazzino di III liceo classico non troppo bravo in matematica e per via grafica ho impiegato due ore a dimensionare come diametro e posizione quattro diaframmi interni per il mio rifrattorone autocostruito. Mica lo deve fare un contadino cinese che sino al giorno prima allevava papere.

    Ma poi ci vogliono le linee di produzione, maestranze ben addestrate, saper organizzare un controllo qualità in linea che riduca il numero dei controlli approfonditi a campione che poi devi fare sul prodotto finito... ottenere una costanza qualitativa... mica si improvvisa. Ci vogliono lustri. Ma poi imparano tutti, se ci si mettono... perché i taiwanesi no?

    E infine, se la Volkswagen utilizza nelle Passat centraline di gestione motore Magneti Marelli, non è perché in Germania non si può trovare una azienda di progettazione elettronica col know-how necessario per provare a farle. Ma perché Magneti Marelli ha una esperienza mostruosa nel campo, e linee di produzione così ben rodate che può vendertele fatte, e bene, a una cifra INFERIORE a quella che spenderebbe per farsele da sole... e dopo che Marelli sulla fornitura ci ha guadagnato.

    Ti risulta che ZEN non sappia fare specchi e menischi per un grosso Maksutov con le specifiche che gli dai? Eppure Officina Stellare per il suo costosissimo e praticamente perfetto Supremo 250, un Rutten-Maksutov 250 mm f/12 allo stato dell'arte... che costa un boato... rifinito come una Bentley in ogni dettaglio... utilizzava ottiche russe col loro multi-coating e tutto quanto. Evidentemente gli conveniva, a parità di livello di correzione. Anche perché LZOS come LOMO etc fornendo i militari hanno una dimensione produttiva ben più grande del bravo ZEN... economia di scala.

    Questo post contiene 1 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    INQUINAMENTO LUMINOSO- segnala impianti illegali nel territorio laziale, protetto dalla L.R. n. 23/2000: www.laziostellato.org

  9. #109
    Nana Bruna L'avatar di halpanweton
    Data Registrazione
    Sep 2018
    Località
    LATINA
    Messaggi
    176
    Taggato in
    16 Post(s)

    Re: Nuovi acromatici giganti da tecnosky

    Non potrò permettermi questi gioielli cinesi neanche nel ª pochi soldini, dovrò allora rassegnarmi col mio zeiss 110mm/1650 tutta la vita... come mi dispiace!!!
    Probabilmente il discorso del prezzo lo hai centrato .
    Buona sera Valerio
    Zeiss 110/750, Unitron4inch, vixen 90/1300,Kenko 90/1300, vixen 200.rss f4.

  10. #110
    Pulsar L'avatar di Huniseth
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Vercelli
    Messaggi
    7,744
    Taggato in
    493 Post(s)

    Re: Nuovi acromatici giganti da tecnosky

    I cinesi mischiano roba buona e "cineseria" e forse non sanno nemmeno loro cosa stanno producendo. Meglio di un 90/1300 Kenko?
    Intanto cominciamo ad appenderlo al ramo di un albero e corichiamoci sotto per guardare un qualcosa che sia già alto in cielo, poi il cromatismo ce l'ha di sicuro, poco o tanto sempre più di un volgarissimo 100Ed skywatcher. Temo che oggi come oggi per fare di meglio bisogna spendere cifre molto alte, e la differenza la può vedere Ricciardi o Cherubino o super specialisti, che usano anche obiettivi altrettanto costosi. Per la plebaglia che vuole imitare Schiaparelli vanno benissimo i cinesi semi/apo e i makkini makkoni SkyWatcher, e ne avanza ancora.
    Poi nulla impedisce di comprarsi un bel vintage, il mio Tasco towa 80/1200 fa un figurone tutto montato in salotto.
    Interminati spazi io nel pensier mi fingo, ove per poco il cor non si spaura.
    Mak180, G.Hi 152/900, Orion 80/400, Mak127, TS70ed/474, Wega 15x70, EQ6, binoview, Tasco80

Discussioni Simili

  1. Un Consiglio dei Giganti per il Gruppo Locale
    Di Red Hanuman nel forum Cosmologia
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 17-03-2014, 07:03
  2. Scontro tra giganti..a specchi!
    Di Dead Space nel forum Primo strumento
    Risposte: 28
    Ultimo Messaggio: 08-05-2013, 07:44
  3. I figli dei giganti sono giganti
    Di Vincenzo Zappalà nel forum News
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 29-03-2013, 09:16
  4. Un folla di giganti nella Via Lattea
    Di Vincenzo Zappalà nel forum News
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 06-08-2012, 10:24

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •