Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 21

Discussione: Mars 2020

  1. #1
    Staff • Autore L'avatar di corrado973
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Località
    Quartucciu (CA)
    Messaggi
    4,067
    Taggato in
    365 Post(s)

    Mars 2020

    Ecco come dovrebbe essere il nuovo gingillino incaricato di studiare Marte nella missione del 2020:
    https://s31.postimg.org/prf1bikgr/ma...20759_full.jpg

    Il nuovo rover marziano Mars 2020 sta per passare dal disegno alla realizzazione, dopo un grande processo di revisione. Lo ha annunciato la NASA durante una conferenza stampa il 15 luglio. Il lancio della missione è in programma per l'estate 2020 per raggiungere il Pianeta Rosso a febbraio 2021.

    Il rover esplorerà una regione di Marte che in passato potrebbe aver ospitato forme di vita microbiche. Il sito proposto di atterraggio è il cratere Jezero situato nell’area Syrtis Major alle coordinate 18.855°N 77.519°E. Durante l’esplorazione, che dovrebbe durare almeno un anno marziano (687 giorni), il rover sarà anche in grado di raccogliere campioni di roccia e suolo che potranno essere recuperati in una futura missione di ritorno a Terra.
    Per ridurre i costi il rover avrà l’aspetto esteriore del suo predecessore da 1 tonnellata attualmente attivo su Marte, Curiosity, dal quale erediterà gran parte della struttura e delle parte meccanica di movimento, compreso il sistema di atterraggio “Skycrane”.
    Al suo interno però ospiterà una suite di strumenti scientifici completamente inediti, che permetteranno di eseguire ricerche mai effettuate prima.

    Fonte e approfondimenti qui
    e qui
    Dobson gso 10",oculari:30mm,25mm,16mm,9mm,5mm. Barlow televue 2x,vari binocoli.
    Fotocamera bridge Panasonic FZ72 S C B2 La Sardegna col Bepop2

  2. #2
    SuperGigante L'avatar di Andrea86
    Data Registrazione
    Nov 2013
    Località
    Valdobbiadene
    Messaggi
    2,967
    Taggato in
    171 Post(s)

    Re: Mars 2020

    Tecnologia di ultima generazione.
    Aspettiamo grandi risultati dal "robottino"


    Andrea
    Osservo con: C8 su HEQ5
    Fotografo con: SW 80/600 + 70/500 Canon 450D full Spectrum su HEQ5

  3. #3
    Staff • Autore L'avatar di corrado973
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Località
    Quartucciu (CA)
    Messaggi
    4,067
    Taggato in
    365 Post(s)

    Re: Mars 2020

    C'è una notizia attinente.

    Riguarda l'ultima tecnologia che la NASA metterà in campo nella missione in oggetto.
    Si chiama Bili (acronimo per Bio-Indicator Lidar Instrument).

    Il principio alla base di Bili è quello del radar. Ma invece delle onde radio o delle microonde, per spazzare l’ambiente attorno a sé emette un fascio di luce – luce laser pulsata in banda ultravioletta, per essere precisi. Da qui il nome lidar, con il prefisso ‘li’ di light al posto del ‘ra’ radio. E l’informazione che gli torna indietro non è rimbalzata da velivoli nemici, bensì da molecole organiche.

    È comunque una tecnica che deriva da ricerche condotte in ambito militare, spiega il comunicato stampa del Goddard Space Flight Center (Gsfc) della Nasa che descrive il progetto. Solo che, mentre le forze armate Usa l’hanno sviluppata per individuare tossine e altri patogeni dispersi nell’aria nell’eventualità di un attacco biochimico, la Nasa ha intenzione di sfruttare le capacità di Bili per “fiutare” la presenza di vita nell’atmosfera marziana. Con prestazioni che lasciano a bocca aperta: tracce di molecole organiche possono venir captate anche a centinaia di metri di distanza, assicurano i ricercatori coinvolti nel progetto.

    Il funzionamento è abbastanza semplice. Montato sul braccio di un rover, Bili comincia il suo lavoro scandagliando il terreno in cerca di sbuffi di polvere. Quando ne trova, li bersaglia con la luce ultravioletta prodotta dai suoi due laser a emissione pulsante. Un’emissione che induce nelle particelle colpite un effetto di fluorescenza. Ed è proprio analizzando questa fluorescenza che gli scienziati riescono a risalire sia alla presenza di molecole organiche sia alla loro dimensione.

    «Se ci sono biofirme, possono essere rilevale nella polvere», garantisce il reicercatore alla guida del progetto, Branimir Blagojevic, del Gsfc della Nasa.

    Oltre alla possibilità di identificare le firme della vita a distanza, abilità che consentirebbe a Bili di essere utilizzato anche bordo di satelliti in orbita attorno al pianeta, gli altri grandi vantaggi del lider sono, rispetto per esempio a uno spettrometro di massa a bordo di un lander, il rischio di contaminazione pressoché nullo, l’assenza di componenti soggetti a deterioramento e la velocità con la quale può perlustrare un’area anche ampia. Il dispositivo ideale, dunque, per essere impiegato, a bordo dei futuri rover, in modo complementare a strumenti di analisi più mirati e invasivi come, appunto, gli spettrometri di massa.

    Leggi tutto
    Dobson gso 10",oculari:30mm,25mm,16mm,9mm,5mm. Barlow televue 2x,vari binocoli.
    Fotocamera bridge Panasonic FZ72 S C B2 La Sardegna col Bepop2

  4. #4
    Staff • Autore L'avatar di corrado973
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Località
    Quartucciu (CA)
    Messaggi
    4,067
    Taggato in
    365 Post(s)

    NASA, selezionati tre siti per l'atterraggio del prossimo rover marziano

    E' prematuro aprire un 3d Mars 2020 e pertanto mi limito a condividre questa notizia riguardante la missione:


    Gli scienziati della NASA hanno selezionato i tre siti finalisti per l'atterraggio del prossimo rover marziano, che decollerà alla volta del Pianeta Rosso nel Luglio 2020. Il rover raggiungerà la superficie marziana per eseguire analisi geologiche, determinare l'abitabilità, cercare tracce di vita passata, sondare la distribuzione delle risorse naturali e preparare una serie di campioni destinati ad essere riportati sulla Terra da una futura missione di andata e ritorno.
    Un anno e mezzo fa, gli scienziati avevano ridotto la lista di possibili siti per l'atterraggio del rover a otto nomi. Tra l'8 e il 10 Febbraio, gli scienziati della missione si sono nuovamente riuniti per selezionare solo tre siti, da cui in futuro verranno scelti il sito finale e un sito di riserva.

    Il primo dei tre finalisti è il cratere Gusev, teatro dell'atterraggio del rover Spirit nel 2004.
    Il secondo sito è il cratere Jezero, un ottimo esempio della natura episodica e discontinua della presenza di acqua liquida su Marte.
    Il terzo e ultimo sito corrisponde alle propaggini nord-orientali di Syrtis Major Planum.

    Leggi tutto
    Dobson gso 10",oculari:30mm,25mm,16mm,9mm,5mm. Barlow televue 2x,vari binocoli.
    Fotocamera bridge Panasonic FZ72 S C B2 La Sardegna col Bepop2

  5. #5
    SuperNova L'avatar di SVelo
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Località
    Cercola
    Messaggi
    4,513
    Taggato in
    818 Post(s)

    Re: NASA, selezionati tre siti per l'atterraggio del prossimo rover marziano

    Citazione Originariamente Scritto da corrado973 Visualizza Messaggio

    Il primo dei tre finalisti è il cratere Gusev, teatro dell'atterraggio del rover Spirit nel 2004.
    Che senso ha atterrare in un posto già esplorato?
    Non credo in nessun dio, né nell'amore, né nella giustizia, credo solo nella Scienza e nell'amicizia. Da quest'ultima vengo spesso delusa, ma continuo a crederci...

  6. #6
    Staff • Autore L'avatar di Enrico Corsaro
    Data Registrazione
    Aug 2014
    Località
    Catania
    Messaggi
    1,999
    Taggato in
    304 Post(s)

    Re: NASA, selezionati tre siti per l'atterraggio del prossimo rover marziano

    Se viene riscelto è perchè deve presentare caratteristiche importanti che necessitano di essere ri-analizzate con strumentazione differente e/o migliorata.

  7. #7
    Staff • Autore L'avatar di corrado973
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Località
    Quartucciu (CA)
    Messaggi
    4,067
    Taggato in
    365 Post(s)

    Re: NASA, selezionati tre siti per l'atterraggio del prossimo rover marziano

    Grazie Enrico,
    le caratteristiche le evidenzio :

    Dal punto di vista ingegneristico, i siti devono trovarsi in prossimità dell'equatore, precisamente tra i +30 e i -30 gradi di latitudine. Inoltre, devono trovarsi almeno 500 metri al di sotto del punto più alto della superficie, in modo da sfruttare il più possibile l'attrito atmosferico per rallentare la pericolosa discesa; qualunque rilievo sopra i 100 metri di quota rispetto ai dintorni deve essere situato almeno a un chilometro dal punto di atterraggio; le pendenze devono essere inferiori ai 25 gradi; la probabilità della presenza di rocce oltre i 55 centimetri di altezza dev'essere inferiore allo 0.5 percento. Quest'ultimo parametro può essere determinato studiando le ombre delle rocce nelle immagini scattate dall'orbita.
    I requisiti scientifici sono invece gli obiettivi stessi della missione, e cioè: il sito di atterraggio deve offrire un ambiente in passato potenzialmente abitabile; deve offrire rocce con un elevato potenziale di preservazione di impronte biologiche; deve offrire un'abbondanza, una diversità e una qualità di campioni sufficienti a rispondere alle domande-chiave di astrobiologia ed evoluzione planetaria, qualora fossero riportati sulla Terra. Lo scopo del rover, infatti, sarà quello di raccogliere un minimo di 20 campioni di materiali dalla superficie marziana, eseguire analisi preliminari e prepararli a essere portati sulla Terra tramite una futura missione di andata e ritorno ancora da progettare.
    Dobson gso 10",oculari:30mm,25mm,16mm,9mm,5mm. Barlow televue 2x,vari binocoli.
    Fotocamera bridge Panasonic FZ72 S C B2 La Sardegna col Bepop2

  8. #8
    SuperNova L'avatar di SVelo
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Località
    Cercola
    Messaggi
    4,513
    Taggato in
    818 Post(s)

    Re: NASA, selezionati tre siti per l'atterraggio del prossimo rover marziano

    Grazie @corrado973
    Non credo in nessun dio, né nell'amore, né nella giustizia, credo solo nella Scienza e nell'amicizia. Da quest'ultima vengo spesso delusa, ma continuo a crederci...

  9. #9
    Staff • Autore L'avatar di corrado973
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Località
    Quartucciu (CA)
    Messaggi
    4,067
    Taggato in
    365 Post(s)

    Re: NASA, selezionati tre siti per l'atterraggio del prossimo rover marziano

    Di nulla...

    C'è comunue da aggiungere:

    Secondo un rapporto pubblicato il 30 gennaio dall'Office of Inspector General (OIG) della NASA, il lancio rischia di essere rimandato a causa di una serie di problemi tecnici e di ritardi relativi ai vari contributi realizzati dai partner internazionali.
    Lo scoglio più grande sarebbe proprio il sistema di campionamento, il fulcro del programma, che dovrebbe raccogliere e conservare i campioni per rispedirli un domani a Terra, la cui progettazione sembra essere più complessa del previsto. "Rischia di non essere pronto per l'integrazione ed il collaudo a maggio 2019", hanno dichiarato i project manager della missione.

    Altre perplessità riguardano, invece, il designer del rover, la cui revisione è prevista questo mese nonostante manchino all'appello ancora molti elaborati progettuali.
    Gli ingegnerii hanno anche rimesso mani alle ruote nel tentativo di proteggerle dall'usura ed evitare il deterioramento osservato su Curiosity. Quelle di Mars 2020 saranno spesse il doppio, aggiungendo però 10 chilogrammi alla massa del nuovo rover. La massa complessiva dovrà, comunque, risultare inferiore ai 1.050 chilogrammi, eventualmente a discapito di altri elementi, come l'eliminazione del piccolo drone () che avrebbe dovuto fare da scout per scegliere i percorsi ottimali e scovare luoghi di interesse.

    In ultimo, altri due strumenti, The Mars Oxygen ISRU Experiment (MOXIE) e Mars Environmental Dynamics Analyzer (MEDA), hanno sofferto nelle varie fasi: il primo ha visto un aumento dei costi di oltre il 50 per cento rispetto alla stima iniziale; il secondo ha subito ritardi a causa di una "ristrutturazione finanziaria" dell'Instituto Nacional de Tecnica Aeroespacial spagnolo, responsabile per la suite.

    Fonte Alive Universe
    Dobson gso 10",oculari:30mm,25mm,16mm,9mm,5mm. Barlow televue 2x,vari binocoli.
    Fotocamera bridge Panasonic FZ72 S C B2 La Sardegna col Bepop2

  10. #10
    SuperNova L'avatar di Valerio Ricciardi
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Roma (di base)
    Messaggi
    3,719
    Taggato in
    363 Post(s)

    Re: NASA, selezionati tre siti per l'atterraggio del prossimo rover marziano

    Citazione Originariamente Scritto da corrado973 Visualizza Messaggio
    hanno anche rimesso mani alle ruote nel tentativo di proteggerle dall'usura ed evitare il deterioramento osservato su Curiosity. Quelle di Mars 2020 saranno spesse il doppio, aggiungendo però 10 chilogrammi alla massa del nuovo rover.
    Perché aumentare lo spessore e la massa? Cambiare piuttosto materiali? Son già di titanio?
    INQUINAMENTO LUMINOSO- segnala impianti illegali nel territorio laziale, protetto dalla L.R. n. 23/2000: www.laziostellato.org

Discussioni Simili

  1. Mars : Acidalia Planitia - Arabia Terra
    Di alextar nel forum Pianeti e dintorni
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 08-07-2016, 16:36
  2. Mars 2016
    Di Huniseth nel forum Pianeti e dintorni
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 23-05-2016, 12:52
  3. Mars Express
    Di Huniseth nel forum Pianeti e dintorni
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 16-04-2014, 21:42
  4. VLT super zoom NGC 2014 NGC 2020
    Di mingo80 nel forum Profondo Cielo
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 10-08-2013, 14:20

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •