Pagina 10 di 15 PrimaPrima ... 89101112 ... UltimaUltima
Risultati da 91 a 100 di 141

Discussione: Immagine Eso (2)

  1. #91
    Staff • Autore L'avatar di corrado973
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Località
    Quartucciu (CA)
    Messaggi
    4,076
    Taggato in
    365 Post(s)

    Re: Immagine Eso (2)

    Buongiorno a tutti:

    potw1746a.jpg

    Con una dimensione di 300’000 anni-luce, tre volte il diametro della Via lattea, questa bolla colorata di gas ionizzato è la più grande mai scoperta. Quest’enorme bolla contiene 10 galassie individuali ed è situata in una regione particolarmente densa di un gruppo di galassie chiamato COSMOS-Gr30, ad una distanza di 6.5 miliardi di anni-luce dalla Terra. Scelto per la sua alta densità di galassie, questo gruppo è estremamente variegato - alcuni galassie stanno attivamente formando delle stelle mentre altre sono passive, alcune galassie sono brillanti mentre altre sono deboli; alcune sono massicce mentre altre sono piccole.

    https://www.eso.org/public/italy/images/potw1746a/
    Dobson gso 10",oculari:30mm,25mm,16mm,9mm,5mm. Barlow televue 2x,vari binocoli.
    Fotocamera bridge Panasonic FZ72 S C B2 La Sardegna col Bepop2

  2. #92
    Staff • Autore L'avatar di corrado973
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Località
    Quartucciu (CA)
    Messaggi
    4,076
    Taggato in
    365 Post(s)

    Re: Immagine Eso (2)

    potw1747a.jpg

    Questa foto della settimana mostra un’enorme nube di gas attorno al distante quasar SDSS J102009.99+104002.7, ripreso dallo strumento MUSE (Multi Unit Spectroscopic Explorer) sul telescopio VLT (Very Large Telescope) di ESO all’osservatorio Paranal. I Quasar sono i centri luminosi di galassie attive, essi sono mantenuti attivi dalla caduta di materiale nel buco nero centrale supermassiccio. Questo quasar e la nube nei suoi dintorni si trovano ad un redshift maggiore di 3, il che significa che sono visti come erano circa 2 miliardi di anni dopo il Big Bang. La nube di gas (o nebulosa) che circonda il quasar è conosciuta agli astronomi come ELAN (“Enormous Lyman-Alpha Nebula”). Questi tipi di nebulosa sono strutture massicce di gas formate nell’universo primordiale, esse possono aiutare gli astronomi a capire come il momento angolare - che spiega la rotazione osservata delle galassie più recenti - sia stato creato nell’universo. Grazie allo strumento rivoluzionario MUSE è ora possibile osservare queste rare nubi di gas in modo più dettagliato di prima.

    https://www.eso.org/public/italy/images/potw1747a/
    Dobson gso 10",oculari:30mm,25mm,16mm,9mm,5mm. Barlow televue 2x,vari binocoli.
    Fotocamera bridge Panasonic FZ72 S C B2 La Sardegna col Bepop2

  3. #93
    Staff • Autore L'avatar di corrado973
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Località
    Quartucciu (CA)
    Messaggi
    4,076
    Taggato in
    365 Post(s)

    Re: Immagine Eso (2)

    Aggiorno con un quadro di 4 asteroidi e con relativa e preziosa spiegazione...

    potw1749a.jpg

    Queste immagini sono state riprese dallo strumento SPHERE (Spectro-Polarimetric High-contrast Exoplanet REsearch) di ESO, installato sul telescopio Very Large Telescope (VLT) di ESO all’osservatorio Paranal in Cile. Queste viste con dettagli impressionanti svelano quattro dei milioni di corpi rocciosi nella fascia principale degli asteroidi, un anello di asteroidi tra Marte e Giove che separa i pianeti rocciosi interni del sistema solare dai pianeti esterni gassosi e ghiacciati.


    In senso orario dall’alto a sinistra, gli asteroidi mostrati sono 29 Amphitrite, 324 Bamberga, 2 Pallas e 89 Julia. Chiamato in onore della dea greca Atena, 2 Pallas misura circa 510 chilometri. È il terzo più grande asteroide nella fascia principale e uno dei più grande asteroidi del sistema solare. Esso contiene circa il 7% della massa totale dell’intera fascia degli asteroidi - così pesante che una volta era classificato come pianeta. 89 Julia è un terzo della dimensione di 2 Pallas, si pensa che sia stato nominato in onore di santa Giulia di Corsica. La sua composizione sassosa lo ha condotto alla classificazione di asteroide di tipo S. Un altro asteroide di tipo S è 29 Amphitrite, che è stato scoperto solo nel 1854. 324 Bamberga, uno dei più grossi asteroidi di tipo C nella fascia degli asteroidi è stato scoperto ancora più tardi: Johann Palisa lo individuò nel 1892. Oggi si capisce che gli asteroidi di tipo C potrebbero essere corpi del sistema solare esterno che seguono la migrazione dei pianeti giganti. Come tali, essi possono contenere ghiaccio nel loro interno.


    Malgrado che la fascia degli asteroidi sia spesso raffigurata nella fantascienza come un posto di violenti collisioni, pieno di grandi rocce troppo pericolose da navigare anche per il più bravo pilota di nave spaziale, in realtà essa è molto sparsa. In tutto, la fascia degli asteroidi contiene solo il 4% della massa della Luna, con circa la metà contenuta nei suoi quattro più grandi residenti: Cerere, 4 Vesta, 2 Pallas e 10 Hygiea.

    Fonte ESO
    Dobson gso 10",oculari:30mm,25mm,16mm,9mm,5mm. Barlow televue 2x,vari binocoli.
    Fotocamera bridge Panasonic FZ72 S C B2 La Sardegna col Bepop2

  4. #94
    Staff • Autore L'avatar di corrado973
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Località
    Quartucciu (CA)
    Messaggi
    4,076
    Taggato in
    365 Post(s)

    Re: Immagine Eso (2)

    L'immagine ESO che vi linko oggi va aperta direttamente dal sito. Giocando col mouse capirete di aver di fronte qualcosa di strabiliante...


    https://www.eso.org/public/italy/ima...ons/potw1752a/

    Dobson gso 10",oculari:30mm,25mm,16mm,9mm,5mm. Barlow televue 2x,vari binocoli.
    Fotocamera bridge Panasonic FZ72 S C B2 La Sardegna col Bepop2

  5. #95
    Staff • Autore L'avatar di corrado973
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Località
    Quartucciu (CA)
    Messaggi
    4,076
    Taggato in
    365 Post(s)

    Re: Immagine Eso (2)



    potw1801a.jpg

    spettacolari nastri di gas e polvere avvolti attorno al centro perlato della galassia a spirale barrata NGC 1398. Questa galassia si trova nella costellazione di Fornax (la fornace), ad una distanza di circa 65 milioni di anni-luce.

    https://www.eso.org/public/italy/images/potw1801a/
    Dobson gso 10",oculari:30mm,25mm,16mm,9mm,5mm. Barlow televue 2x,vari binocoli.
    Fotocamera bridge Panasonic FZ72 S C B2 La Sardegna col Bepop2

  6. #96
    Nana Rossa L'avatar di Dinamo
    Data Registrazione
    Jul 2016
    Località
    Vicenza, Veneto
    Messaggi
    465
    Taggato in
    78 Post(s)

    Re: Immagine Eso (2)

    Che spettacolo!!!
    Se fossimo soli l'immensità sarebbe proprio uno spreco.

  7. #97
    Sole L'avatar di Arcady
    Data Registrazione
    Jul 2016
    Località
    Torino
    Messaggi
    560
    Taggato in
    58 Post(s)

    Re: Immagine Eso (2)

    Meravigliosa!
    Mak SW 127/1500 BD - Exos 1 - Oculari: Plossl 10mm e 25 mm, ES 16mm - Barlow X-Cel-LX 2x - Filtri: Astrosolar, moon&skyglow - ASI 120 MC - Canon EOS 1300D, e tanta passione

  8. #98
    Staff • Autore L'avatar di corrado973
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Località
    Quartucciu (CA)
    Messaggi
    4,076
    Taggato in
    365 Post(s)

    Re: Immagine Eso (2)

    Attinente questo bellissimo video di Daniele Gasparri nel deserto di Atacama...

    https://www.youtube.com/watch?v=A2LWAXQY4FU
    Dobson gso 10",oculari:30mm,25mm,16mm,9mm,5mm. Barlow televue 2x,vari binocoli.
    Fotocamera bridge Panasonic FZ72 S C B2 La Sardegna col Bepop2

  9. #99
    Nana Rossa L'avatar di Dinamo
    Data Registrazione
    Jul 2016
    Località
    Vicenza, Veneto
    Messaggi
    465
    Taggato in
    78 Post(s)

    Re: Immagine Eso (2)

    Molto suggestivo!
    Mi piacerebbe fare una bella vacanza nei dintorni un giorno
    Se fossimo soli l'immensità sarebbe proprio uno spreco.

  10. #100
    Staff • Autore L'avatar di corrado973
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Località
    Quartucciu (CA)
    Messaggi
    4,076
    Taggato in
    365 Post(s)

    Re: Immagine Eso (2)

    Buongiorno a tutti,

    potw1805a.jpg

    Tutto al centro di quest’immagine, ripresa con lo strumento VIMOS, montato sul telescopio Very Large Telescope (VLT) di ESO, potete appena intravedere la forma blu debole e sfuocata della lontana galassia, conosciuta come la galassia nana irregolare del Sagittario.

    Scoperta nel 1977 con il telescopio Schmidt di ESO di 1 metro all’osservatorio La Silla di ESO, la galassia nana di forma irregolare si trova approssimativamente a 3 milioni di anni-luce di distanza nella costellazione del Sagittario (il centauro che tende un arco). Essa è il membro più distante del gruppo locale di galassie, di cui fa parte la Via lattea. Al contrario delle galassie normali, le galassie nane sono tipicamente più piccole e ospitano un numero relativamente piccolo di stelle. Gli strattoni gravitazionali delle galassie vicine possono spesso disturbare le forme (sferica o a disco) di queste fragili galassie - questo stesso processo potrebbe essere responsabile per la forma leggermente rettangolare di questa particolare galassia nana.

    Fonte ESO
    Ultima modifica di Red Hanuman; 29-01-2018 alle 09:02
    Dobson gso 10",oculari:30mm,25mm,16mm,9mm,5mm. Barlow televue 2x,vari binocoli.
    Fotocamera bridge Panasonic FZ72 S C B2 La Sardegna col Bepop2

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •