Pagina 5 di 6 PrimaPrima ... 3456 UltimaUltima
Risultati da 41 a 50 di 60
  1. #41
    SuperNova L'avatar di SVelo
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Località
    Cercola
    Messaggi
    4,330
    Taggato in
    771 Post(s)

    Re: Simpatiche iniziative per questo fine settimana!

    SABATO 6 GENNAIO ORE 10.30
    CIMITERO DELLE FONTANELLE
    Il cimitero delle Fontanelle si trova all'estremità occidentale del vallone naturale della Sanità, appena fuori dalla città greco – romana, nella zona scelta per la necropoli pagana e più tardi per i cimiteri cristiani. Il sito conserva da almeno quattro secoli i resti di chi non poteva permettersi una degna sepoltura e, soprattutto, delle vittime delle grandi epidemie che hanno più volte colpito la città ed accoglie circa 40.000 resti di persone, vittime della grande peste del 1656 e del colera del 1836. E' noto anche perché vi si svolgeva un particolare rito, detto delle "anime pezzentelle", che prevedeva l'adozione e la sistemazione in cambio di protezione di un cranio (detta «capuzzella»), al quale corrispondeva un'anima abbandonata (detta perciò «pezzentella»).

    Il tour comprende:
    - contestualizzare il cimitero nel territorio; - origini e nascita del cimitero; - eventi e catastrofi (peste e colera); - "lo scolatoio"; - leggende e storie del luogo; - i riti delle "capuzzelle" e il culto dei morti; - la risata e la morte, il dolore e l'amore, la superstizione e S. Vincenzo Ferrer.

    Numero chiuso.Prenotazione obbligatoria.
    L'appuntamento è a Via Fontanelle 80 (all'ingresso della struttura);
    alle ore 10.30;
    Il contributo associativo è di 6 euro a partecipante

    -------------------------------------------------
    SABATO 6 GENNAIO ORE 18.30
    GHOST TOUR: LA SERA DEI FANTASMI
    L'associazione OLTRE I RESTI Vi accompagnerà alla scoperta dei FANTASMI di Napoli tra vicoli e case infestate. Lungo il percorso racconteremo di leggende popolari, di delitti amorosi, di spiriti vaganti, di creature mostruose che hanno segnato la storia della città. Partendo da Piazza San Domenico Maggiore con il fantasma di Maria D'Avalos e la storia della famiglia Gray, passando agli Spiriti di Spaccanapoli, tra fatture nere e bianche, si risalirà verso il Decumano Maggiore e passo dopo passo si rivivranno le vicende di Bianchina di Palazzo Spinelli, dei Gemmelli assassini e della "Criatura" di San Pietro a Majella.

    Di seguito l'itinerario:
    - i Fantasmi a Napoli;
    - Piazza San Domenico e la tragedia di Maria d'Avalos;
    - il Medaglione della famiglia Gray;
    - Fattura Nera e Bianca;
    - il Cavallo di fuoco;
    - i Gemelli assassini;
    - Bianchina a Palazzo Spinelli;
    - la Pietrasanta e il cinghiale indemoniato;
    - 'A criatura.

    Numero chiuso. Prenotazione obbligatoria.
    L’appuntamento è a Piazza San Domenico Maggiore all’ingresso della Chiesa di San Domenico davanti alla scala;
    alle ore 18.30;
    il contributo associativo è di 6 euro a persona.
    ----------------------------------------------

    DOMENICA 7 GENNAIO ORE 10.30
    CASTELLO DI BAIA E MUSEO ARCHEOLOGICO
    Situato in un'area di notevole importanza strategica, fu eretto su di un promontorio (51 m s.l.m.) naturalmente difeso a est da un alto dirupo e a ovest dalla profonda depressione data dalle caldere di due vulcani chiamati "Fondi di Baia" (facenti parte dei Campi Flegrei), con l'aggiunta di mura, fossati e ponti levatoi, il castello risultava praticamente inespugnabile. La sua posizione - dalla quale si dominava tutto il Golfo di Pozzuoli fino a Procida, Ischia e Cuma - consentiva un controllo molto ampio della zona, impedendo tanto l'avvicinamento di flotte nemiche, quanto eventuali sbarchi di truppe che avessero voluto marciare su Napoli con un'azione di sorpresa alle spalle. Tra storie e leggende, arte ed archeologia, Vi porteremo alla scoperta del Castello di Baia e delle sue origini: da Villa di Cesare, a sede dell'orfanotrofio nella II Guerra Mondiale, oggi ospita il Museo Archeologico dei Campi Flegrei. Di seguito l'itinerario:
    - origini del Castello Aragonese da Cesare alla II Guerra Mondiale;
    - Baia e il suo panorama, il porto antico dal belvedere;
    - il mosaico di Magira ed Alexander;
    - la sala dei calchi di gesso ed i Tirannicidi;
    - la sezione Cuma, con tombe, statue, metope e triglifi;
    - sezione Rione Terra con le decorazioni del Capitolium;
    - la testa di Athena Lemnia;
    - sezione Pozzuoli con ritrovamenti dell'Anfiteatro neroniano;
    - la grotta del Wady Minahy.


    Numero chiuso e prenotazione obbligatoria.
    L'appuntamento è all'ingresso del Castello di Baia/ Museo Archeologico Campi Flegrei (fuori dalla struttura, prima di salire);
    a Via Castello, 39 (lungo la strada ci sono parcheggi a pagamento o spazi dove parcheggiare);
    alle ore 10,30 (la durata del tour è di 2 ore).
    Il contributo associativo è di 6 euro a persona.
    Gratis per i bambini fino a 6 anni.

    Preghiamo tutti di essere puntuali
    ... quanta stelle 'n cielo! Che Luna! E c'aria doce! (S. Di Giacomo) Rifrattore TS 80/900 Foch. 1.25" EQ3-1 cerc. 6x30 oculari MEADE 25, PL 12,5, K 9 Barlow 3x

  2. #42
    SuperNova L'avatar di SVelo
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Località
    Cercola
    Messaggi
    4,330
    Taggato in
    771 Post(s)

    Re: Simpatiche iniziative per questo fine settimana!

    SABATO 13 GENNAIO ORE 10.15
    CATACOMBE di S.GENNARO e S. GAUDIOSO
    Una storia millenaria che vive nel sottosuolo di Napoli, un viaggio alla scoperta dello stretto legame di fede tra la città e il suo patrono San Gennaro. Le Catacombe di San Gennaro sono disposte su due livelli non sovrapposti, entrambi caratterizzati da spazi estremamente ampi; questo grazie alla lavorabilità e alla solidità del tufo. Il nucleo originario delle Catacombe di San Gennaro risale al II secolo d.C. Si tratta, probabilmente, del sepolcro di una famiglia gentilizia che poi donò gli spazi alla comunità cristiana. Sotto la Basilica di Santa Maria della Sanità, centro nevralgico del Rione, sorge quello che era il secondo cimitero paleocristiano più importante della città, ovvero le Catacombe di S. Gaudioso. Il sito conserva pregevoli affreschi e mosaici del V e VI secolo in cui sono presenti molti simboli particolarmente diffusi nella prima età cristiana, come il pesce, l'agnello, la vite con i tralci, nonché testimonianze seicentesche di sepolture nobiliari e del clero.

    Il tour comprende:
    - Origini delle catacombe di San Gennaro
    - Sant'Agrippino e San Gennaro
    - Ambulacro di San Gennaro con mosaici ed affreschi
    - Cripta dei vescovi
    - La basilica Maggiore e la basilica minore sotterranea
    - Ambulacri con mosaici e tomba di Nonnosa
    - Pitture pompeiane e fonte battesimale
    - Quodvultdeus
    - San Gennaro fuori le mura Basilica esterna
    - Basilica Santa Maria Maggiore della sanità
    - Origini delle Catacombe di San Gaudioso
    - Gli scalatori e gli affreschi dei morti
    - Leggenda del Gran Capitano
    - Il palazzo del Sanfelice e il palazzo dello Spagnuolo
    - Leggende degli spiritelli nella sanità

    Numero chiuso.Prenotazione obbligatoria.
    L'appuntamento è a Via Tondo di Capodimonte, 13 (ingresso chiesa);
    alle ore 10.15;
    Il contributo associativo è di 13 euro a partecipantee comprende ticket + visita guidata.



    -------------------------------------------------
    DOMENICA 14 GENNAIO ORE 10.30
    NAPOLI LUNTANA: S.LUCIA e CASTEL DELL'OVO
    Sull'antico Isolotto di Megaride sorge imponente il Castel dell'Ovo. Una delle leggende napoletane farebbe risalire il suo nome all'uovo che Virgilio avrebbe nascosto all'interno di una gabbia nei sotterranei del castello. Il luogo ove era conservato l'uovo, fu chiuso da pesanti serrature e tenuto segreto poiché da "quell'ovo pendevano tutti li facti e la fortuna dil Castel Marino". Da quel momento il destino del Castello, unitamente a quello dell'intera città di Napoli, è stato legato a quello dell'uovo. Le cronache riportano che, al tempo della regina Giovanna I, il castello subì ingenti danni e la Regina fu costretta a dichiarare solennemente di aver provveduto a sostituire l'uovo per evitare che in città si diffondesse il panico per timore di nuove e più gravi sciagure. L'uovo pare sia ancora lì...
    Di seguito l'itinerario:
    - Il Colosso di Giove o Gigante del Palazzo;
    - Cesario Console;
    - Santa Lucia, il Borgo e i provenzali;
    - la Chiesa di Santa Lucia a Mare e la Santa;
    - Palazzo dell’Aquila Nera e M. Clotilde Adelaide di Borbone;
    - Fontana del Gigante o dell’Immacolata;
    - Chiatamone e leggenda di Colapesce;
    - il Castrum di Lucullo e il Castel dell’Ovo;
    -'a 'nzegna.

    Numero chiuso. Prenotazione obbligatoria.
    L’appuntamento è all’ingresso del Castello
    alle ore 10.30;
    il contributo associativo è di 6 euro a persona.
    ----------------------------------------------

    VENERDI' 26 GENNAIO ORE 20.30
    TOMBOLA TEATRALIZZATA CON CENA
    Una Tombola Teatralizzata all'insegna del divertimento e del teatro, tra ironia e fatti surreali, con un tuffo nella Napoli di Ruccello, De Filippo, Viviani e Basile.
    In un turbinio tra gioco della tombola e personaggi e macchiette; il tutto accompagnato a piatti gustosi dal sapore partenopeo.
    La cena dunque, si alternerà al gioco della TOMBOLA, dove si vinceranno premi, con quaterna, quintina e tombola. Chiaramente i vincitori dovranno pagare pegno per ritirare la meritata vincita !!!


    Cena e Tombola presso il ristorante O' curniciello
    Menù (adulti e bambini)
    ANTIPASTO A PIATTO (fritturine varie);
    BOSCAIOLA con funghi, piselli e prosciutto;
    SGALOPPINA ALLA SORRENTINA;
    PATATE AL FORNO;
    DOLCE DELLA CASA;
    BIBITA a testa (birra, acqua o bibita, oppure 1/2 litro di vino a coppia).



    Il contributo associativo è di 23,00 euro a partecipante e comprende: cena + tombola.
    I posti disponibili sono 22 e la partecipazione prevede una prenotazione obbligatoria. L'appuntamento è a Piazza Nazionale, 88;
    all'ingresso della scuola IC Miraglia-Sogliano;
    alle ore 20.30.
    ... quanta stelle 'n cielo! Che Luna! E c'aria doce! (S. Di Giacomo) Rifrattore TS 80/900 Foch. 1.25" EQ3-1 cerc. 6x30 oculari MEADE 25, PL 12,5, K 9 Barlow 3x

  3. #43
    SuperNova L'avatar di SVelo
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Località
    Cercola
    Messaggi
    4,330
    Taggato in
    771 Post(s)

    Re: Simpatiche iniziative per questo fine settimana!

    VENERDI' 12 GENNAIO ORE 18.30
    GHOST TOUR: LA SERA DEI FANTASMI
    (10 POSTI DISPONIBILI)

    L'associazione OLTRE I RESTI Vi accompagnerà alla scoperta dei FANTASMI di Napoli tra vicoli e case infestate. Lungo il percorso racconteremo di leggende popolari, di delitti amorosi, di spiriti vaganti, di creature mostruose che hanno segnato la storia della città. Partendo da Piazza San Domenico Maggiore con il fantasma di Maria D'Avalos e la storia della famiglia Gray, passando agli Spiriti di Spaccanapoli, tra fatture nere e bianche, si risalirà verso il Decumano Maggiore e passo dopo passo si rivivranno le vicende di Bianchina di Palazzo Spinelli, dei Gemmelli assassini e della "Criatura" di San Pietro a Majella.

    Di seguito l'itinerario:
    - i Fantasmi a Napoli;
    - Piazza San Domenico e la tragedia di Maria d'Avalos;
    - il Medaglione della famiglia Gray;
    - Fattura Nera e Bianca;
    - il Cavallo di fuoco;
    - i Gemelli assassini;
    - Bianchina a Palazzo Spinelli;
    - la Pietrasanta e il cinghiale indemoniato;
    - 'A criatura.

    Numero chiuso. Prenotazione obbligatoria.
    L’appuntamento è a Piazza San Domenico Maggiore all’ingresso della Chiesa di San Domenico davanti alla scala;
    alle ore 18.30;
    il contributo associativo è di 6 euro a persona.
    ... quanta stelle 'n cielo! Che Luna! E c'aria doce! (S. Di Giacomo) Rifrattore TS 80/900 Foch. 1.25" EQ3-1 cerc. 6x30 oculari MEADE 25, PL 12,5, K 9 Barlow 3x

  4. #44
    SuperNova L'avatar di SVelo
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Località
    Cercola
    Messaggi
    4,330
    Taggato in
    771 Post(s)

    Re: Simpatiche iniziative per questo fine settimana!

    SABATO 20 GENNAIO ORE 10.15
    La 3ª AMPOLLA del SANGUE di S.GENNARO
    e le ANIME DANNATE
    Oltre i Resti in collaborazione con l’associazione Getta La Rete, vi porterà alla scoperta dell’antico Complesso di Vergini, e della TERZA AMPOLLA con il SANGUE di SAN GENNARO con tanto di autentica, busto d’oro e preziosi. Tra i meandri delle Catacombe e la Chiesa dei Crociferi, nelle Cappelle e nel Refettorio con opere di pregio artistico, si farà un cammino tra la spiritualità e il carisma dell’ordine di San Vincenzo de’ Paoli per ritrovarsi nella rivoluzione architettonica con opere di Luigi Vanvitelli; ma soprattutto vedremo il dipinto con l'impronta delle mani di un'ANIMA DANNATA ritornata dagli inferi.

    Il tour comprende:
    - Origini del Borgo dei Vergini e aree della necropoli greco- romana;
    - Complesso dei Vincenziani e il superiore Galilei;
    - Cripta e antico convento del ‘300 dei Padri Crociferi;
    - Sala dell’Assunta e sagrestia;
    - Refettorio e la grande tela settecentesca di Cenatiempo;
    - Tomba della benefattrice Contessa di Staremberg;
    - Chiesa S. Vincenzo de’ Paoli opera di Luigi Vanvitelli;
    - Cappella delle Reliquie;
    - il quadro con l'impronta delle mani di un'ANIMA DANNATA;
    - il Miracolo del Borgo con la Terza Ampolla di San Gennaro.

    Numero chiuso.Prenotazione obbligatoria.
    L’appuntamento Via Vergini, 51 ingresso Complesso dei Vincenziani;
    alle ore 10.15;
    Il contributo associativo è di 11 euro a partecipantee comprende ticket + visita guidata.



    -------------------------------------------------
    SABATO 20 GENNAIO ORE 15.40
    MUSEO della FOLLIA: da GOYA a MARADONA
    Una grande mostra itinerante, curata da Vittorio Sgarbi, che ci propone un percorso eterogeneo di oltre 200 opere tra dipinti, fotografie, sculture, oggetti e istallazioni multimediali sul tema della follia. Diverse sezioni con opere inedite di grandi maestri come Francisco Goya, Francis Bacon, Antonio Mancini, Vincenzo Gemito, Antonio Ligabue ed altri “la cui mente, attraversata dal turbamento, ha dato vita ad un’arte allucinata e visionaria”. Poi ancora documenti dell’inchiesta sugli ospedali psichiatrici giudiziari e tante altre sezioni tra cui una su “I pazzi politici”, sui manicomi e politica nel periodo fascista e altre sui ritratti e le opere di ex pazienti di manicomi.
    Di seguito l'itinerario:
    - Il turbamento dell’uomo nella pittura;
    - Filippo CIFARIELLO l’assassino pittore;
    - i Ritratti della follia di Antonio Mancini;
    - da CARAVAGGIO a MARADONA, la realtà umana;
    - il disegno e la fotografia, Aragozzini e Sandri;
    - le linee della creatività di Carlo Zinelli;
    - dalla pittura alla scrittura su Van Gogh di Francis BACON;
    - l’incubo di Francisco GOYA e gli animali di LIGABUE;
    - anime e volti, tra umanesimo e pietà di Pietro Ghizzardi;
    - gli assenti di Sclocchini;
    - Libertà, Arte follia e dolore da M. Tobino a F. Basaglia;
    - la sostanza intima di un uomo: VENTURINI;
    - il Corno, Tutti Santi di Cesare Inzerillo;
    - lo sfaldamento e il peccato originale di Fausto Pirandello
    - le donne di Telemaco Signorini;
    - In questo bar non si fa credito di E. Robusti;
    - la FOLLIA è ARTE e l’Arte è Follia.

    SOLO 25 POSTI. Prenotazione obbligatoria.
    L’appuntamento è all’ingresso della Chiesa di S. Maria Maggiore a Via dei tribunali 377;
    alle ore 15.40;
    il contributo associativo è di 14 euro a persona ed è comprensivo di
    ticket + visita guidata + whisper (radio guida).



    ---------------------------------------------------
    DOMENICA 21 GENNAIO ORE 10.45
    CARAVAGGIO e le 7 OPERE al PIO MONTE della MISERICORDIA
    Il Pio Monte della Misericordia è un'istituzione benefica, tra le più antiche, della città di Napoli. La sua sede è nell'edificio (palazzo e chiesa) situato nel centro antico della città, lungo il decumano maggiore (via dei Tribunali). L'edificio ospita le Sette opere di Misericordia (1607), celebre dipinto del Caravaggio. Il periodo della Controriforma fa da cornice storica alla nascita di questa prestigiosa istituzione, nata per volontà di un gruppo di giovani nobili che, a partire dal 1601, erano soliti riunirsi tutti i venerdì all'Ospedale degli Incurabili per mettere in atto un programma di opere assistenziali e caritatevoli. Nel 1602 fu fondato un ente che prese il nome, appunto, di Pio Monte della Misericordia.

    Di seguito l'itinerario:
    - origini della Fondazione e chiesa del Pio Monte della Misericordia;
    - dipinto di Caravaggio, simbolismi e il dramma della vita;
    - dipinti degli altri caravaggisti e le 7 opere della Misericordia;
    - cortile;
    - quadreria e sale del Pio Monte;

    - la famiglia Tocco con le opere di Beltrano;
    - Francesco De Mura: opere e donazioni;
    - il Baglione eil Coccorante;
    - il S. Antonio Abate di Jusepe de Ribera;
    - Sala del Governo Vecchio.


    L’appuntamento è a Piazza Riario Sforza (Via dei Tribunali, 253);
    alle ore 10.45.
    Il contributo associativo è di 11 euro a persona ed è comprensivo di
    ticket + visita guidata.

    ----------------------------------------------
    VENERDI' 26 GENNAIO ORE 20.30
    TOMBOLA TEATRALIZZATA CON CENA
    Una Tombola Teatralizzata all'insegna del divertimento e del teatro, tra ironia e fatti surreali, con un tuffo nella Napoli di Ruccello, De Filippo, Viviani e Basile.
    In un turbinio tra gioco della tombola, personaggi e macchiette; il tutto accompagnato da piatti gustosi dal sapore partenopeo.
    La cena dunque, si alternerà al gioco della TOMBOLA, dove si vinceranno premi, con quaterna, quintina e tombola. Chiaramente i vincitori dovranno pagare pegno per ritirare la meritata vincita !!!


    Cena e Tombola presso il ristorante O' curniciello
    Menù (adulti e bambini)
    ANTIPASTO A PIATTO (fritturine varie);
    BOSCAIOLA con funghi, piselli e prosciutto;
    SGALOPPINA ALLA SORRENTINA;
    PATATE AL FORNO;
    DOLCE DELLA CASA;
    BIBITA a testa (birra, acqua o bibita, oppure 1/2 litro di vino a coppia).



    Il contributo associativo è di 23,00 euro a partecipante e comprende: cena + tombola.
    I posti disponibili sono 10 e la partecipazione prevede una prenotazione obbligatoria. L'appuntamento è a Piazza Nazionale, 88;
    all'ingresso della scuola IC Miraglia-Sogliano;
    alle ore 20.30.
    ... quanta stelle 'n cielo! Che Luna! E c'aria doce! (S. Di Giacomo) Rifrattore TS 80/900 Foch. 1.25" EQ3-1 cerc. 6x30 oculari MEADE 25, PL 12,5, K 9 Barlow 3x

  5. #45
    SuperNova L'avatar di SVelo
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Località
    Cercola
    Messaggi
    4,330
    Taggato in
    771 Post(s)

    Re: Simpatiche iniziative per questo fine settimana!

    SABATO 27 GENNAIO ORE 10.30
    I SEGRETI DELLA MASSONERIA

    In un viaggio nei vicoli del Centro Storico di Napoli l'associazione OLTRE I RESTI Vi accompagnerà alla scoperta dei SEGRETI della MASSONERIA attraverso i luoghi che furono le LOGGE di un tempo. Con l'aiuto di immagini e fotografie verranno mostrati i segreti nascosti nelle Cappelle, i Simboli Massonici nascosti sulle facciate dei siti e il Santo GRAAL.
    Di seguito l'itinerario:
    - origini della MASSONERIA;
    - San Domenico Maggiore Cappella Rota (interno);
    - la nascita dell'Accademia;
    - Cappella Sansevero immagini e simboli (esterno);
    - Mausoleo Pontano e il Santo GRAAL;
    - il numero perfetto;
    - il fuoco che infiamma, simboli e segreti;
    - Via del Sole e Via Artemide;
    - l'Accademia del Sannazaro.

    Numero chiuso. Prenotazione obbligatoria.
    L'appuntamento è a Piazza S. Domenico Maggiore (davanti alla scalinata);
    alle ore 10.30.
    Il contributo associativo è di 6 euro a persona.
    -------------------------------------------------
    DOMENICA 28 GENNAIO ORE 10.15
    Catacombe e Chiesa di S.Pietro ad Aram
    Un luogo tutto da riscoprire nella Via del Rettifilo, dove passò San Pietro e fondò la Comunità Cristiana di Napoli. Il Sacro Altare e la Cripta dei primi cristiani oggi custodiscono il Cuore della Sacralità della Città Partenopeae dei suoi primi Santi Patroni: Santa Candida e Sant'Aspreno.

    Di seguito l'itinerario:
    Cripta:
    Coemeterium e capuzzelle;
    Pozzo di S. Candida;
    Sacello-Ipogeo di S. Candida;
    Maioliche dell'800 con scene sacre;
    Affreschi del'700;
    Luogo di sepoltura di S. Candida e i primi 6 cristiani napoletani.
    Chiesa:
    Ara Petri Vestibolo e altare di S. Pietro e Porta Santa del Giubileo;
    Facciata laterale dell' Arte della Lana;
    Basilica S. Pietro ad Aram (interno);
    Mausoleo Baldassarre Ricca;
    Cristo al Limbo del Ciampelli;
    Sagrestia e cranio di S. Candida;
    Dipinto del Giubileo.
    Curiosità: qui furono battezzati i primi cristiani napoletani da S. Pietro in persona, tra cui S. Candida e S. Aspreno, primo vescovo di Napoli.
    Prenotazione obbligatoria.
    L'appuntamento è a Corso Umberto I, N° 292 (all'ingresso della Chiesa);
    alle ore 10.15 (tutti puntuali per gentilezza).
    Il contributo associativo è di 8,00 euro a persona ed è comprensivo del contributo-restauro per la chiesa.
    ... quanta stelle 'n cielo! Che Luna! E c'aria doce! (S. Di Giacomo) Rifrattore TS 80/900 Foch. 1.25" EQ3-1 cerc. 6x30 oculari MEADE 25, PL 12,5, K 9 Barlow 3x

  6. #46
    SuperNova L'avatar di SVelo
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Località
    Cercola
    Messaggi
    4,330
    Taggato in
    771 Post(s)

    Re: Simpatiche iniziative per questo fine settimana!

    SABATO 3 FEBBRAIO ORE 10.15
    GRANDE ARCHIVIO e SS. SEVERINO E SOSSIO
    Nato nel periodo napoleonico (dicembre 1808) per concentrare in un sol luogo gli antichi archivi del Regno, ha vantato alla direzione illustri nomi, quali: Michele de Dominicis, Giuseppe Ceva Grimaldi Pisanelli di Pietracatella, Antonio Spinelli di Scalea ed altri, nonchè maestranze notevoli.


    Di seguito l'itinerario:

    • Origini della Chiesa Ss. Severino e Sossio e del Monastero Grande Archivio;
    • Cappelle ed opere (da Marco Pino a De Mura, Criscuolo e Marullo);
    • Belisario Corenzio e la sua tomba;
    • Cappella Sanseverino e la storia dei tre figli sepolti;
    • Cappella Medici di Gragnano;
    • Sacrestia di Onofrio De Lione;
    • Storia del Grande Archivio di Napoli;
    • Chiostro del Platano con Affreschi di A. Solario;
    • Sala Capitolo o Catasti con affreschi e allegorie di B. Corenzio;
    • Refettorio o Sala Filangieri con gli atti del Regno di Napoli;
    • Vita dei Santi Severino e Sossio;
    • Leggende e segreti dell’Archivio;
    • Fontana del Sellaria.


    L'appuntamento è a Via Bartolomeo Capasso all'ingresso della chiesa dei SS. Severino e Sossio;
    alle ore 10.15.
    Il contributo associativo è di 11,00 euro a partecipante e comprende:Ticket per il Touring Club che gestisce la struttura + visita guidata.
    Il Grande Archivio ha richiesto l'elenco nominativo dei partecipanti, pertanto al momento della prenotazione cortesemente forniteci NOME E COGNOME DI CIASCUN RICHIEDENTE. Sarà possibile prenotare fino alle ore 12,00 del 1° febbraio, perchè l'elenco andrà spedito alla struttura e non potremo aggiungere ulteriori nominativi. Vi preghiamo pertanto di non chiederci di aggiungere persone oltre la data del 1° febbraio ------------------------------------------------------
    DOMENICA 4 FEBBRAIO ORE 10,30
    ALLE ARMI ! ARRIVANO I LONGOBARDI
    La mostra i "Longobardi. Un popolo che cambia la storia", ricostruisce le sfide economiche e sociali affrontate da un popolo che nel 568 varcò le Alpi guidato da Alboino per riunificare l'Italia. Fu fermato però dall'opposizione del papato e da Carlo Magno che conquistata l'Italia, mise fine al loro regno del Nord con capitale a Pavia nel 774. Ma nel Sud i Longobardi sopravvissero come entità autonoma con il ducato di Benevento che con Arechi nel 774 divenne un principato che comprendeva tutta l'Italia meridionale fino alla Calabria. Nel IX secolo, città come Salerno e Capua si staccarono da Benevento e assursero al ruolo di capitali autonome dei propri ducati... e Napoli? La città partenopea non fu mai Longobarda, rimase fedele a Bisanzio e visse come ducato dinastico dal IX secolo e per tre secoli, di assoluta indipendenza, forse tra i più longevi della propria storia, e soprattutto guidato da napoletani e non da principi venuti da lontano.
    Di seguito l'itinerario:
    - origini ed arrivo in Italia dei Longobardi (MOSTRA);
    - il sincronismo dal pagano al sacro cristiano;
    - tombe e scoperte funerarie;
    - il vissuto medioevale e le tradizioni;
    - usi e costumi del medioevo;
    - oggetti d'arredo e l'oreficeria longobarda;
    - la longobardia Minor;
    - i ritrovamenti campani.

    Numero chiuso. Prenotazione obbligatoria.
    L'appuntamento è all'ingresso del Museo Archeologico (davanti alla scalinata centrale);
    alle ore 10,30; Si richiede puntualità.
    Il contributo associativo è di 8 euro a persona e comprende visita guidata + RADIOLINE.
    -------------------------------------------------
    SABATO 10 FEBBRAIO ORE 18.30
    SALIGIA: I 7 VIZI CAPITALI

    L’anima si confronta con se stessa attraverso le virtù e i vizi capitali, e noi, attraverso uno spettacolo in un sito storico, riproporremo la natura umana che prenderà corpo e si racconterà. Ci ritroveremo faccia a faccia con le profondità dell’uomo, infimo dalle gravi colpe che nella morale filosofica e cristiana cede e pecca. Da Aristotele a De Sade, da S. Agostino a Dante, passando da Kant ed Oscar Wilde, tra sguardi e scene teatrali, con simbolismi e miti, dalla tragedia alla vita, saremo immersi in un vortice di emozioni, promuovendo una crescita interiore, nobile e spirituale che ci riporterà alla realtà che distrugge e consuma l’uomo del presente. In questo percorso teatrale incontreremo personaggi e vissuti attraverso I 7 VIZI CAPITALI: SALIGIA:
    • Superbia reale o presunta (attore);
    • Avarizia, quale insoddisfazione (attore);
    • Lussuria, irrefrenabile attaccamento al piacere (attore);
    • Invidia, vero male della tristezza (attrice);
    • Gola l’abbandono ai piaceri(attrici);
    • Ira, violenza al senso di giustizia (attore);
    • Accidia, inerzia e indolenza alla vita (attrice).

    +
    Ricco buffet di rustici + dolci + bibite.

    Numero chiuso. Prenotazione obbligatoria
    L’appuntamento è all'ingresso di Castel Capuano ex tribunale di Napoli (difronte Via dei Tribunali);
    alle ore 18.30;
    il contributo associativo è di 13 euro a persona e comprende spettacolo + buffet di dolci e rustici.
    ... quanta stelle 'n cielo! Che Luna! E c'aria doce! (S. Di Giacomo) Rifrattore TS 80/900 Foch. 1.25" EQ3-1 cerc. 6x30 oculari MEADE 25, PL 12,5, K 9 Barlow 3x

  7. #47
    SuperNova L'avatar di SVelo
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Località
    Cercola
    Messaggi
    4,330
    Taggato in
    771 Post(s)

    Re: Simpatiche iniziative per questo fine settimana!

    SABATO 10 FEBBRAIO ORE 11.00
    DA DE NITTIS A GEMITO
    Da De Nittis a Gemito.
    I napoletani a Parigi negli anni dell’Impressionismo
    La mostra, allestita a Palazzo Zevallos Stigliano di Napoli, che da sempre ospita la permanente, le opere della Gentileschi e l’ultimo capolavoro di Caravaggio, in questa occasione ci catapulterà nella bellezza dell’800 italiano e francese con l’IMPRESSIONISMO. I pittori e gli scultori napoletani presenti a Parigi nella seconda metà dell’Ottocento, fisicamente o attraverso le opere inviate ai Salon e alle Esposizioni Universali, sono stati più̀ numerosi di quelli provenienti da qualsiasi altra parte d’Italia. La mostra ripercorre lo sviluppo della pittura napoletana alla luce di tale fenomeno che ha interessato i generi più̀ amati di quel tempo, il paesaggio, le marine, la veduta urbana e soprattutto la cosiddetta “pittura della vita moderna”, di cui gli Impressionisti e Giuseppe De Nittis sono stati i maggiori interpreti.

    Di seguito l'itinerario:
    - Storia di Palazzo Zevallos Stigliano con curiosità;
    - Scalone nobile;
    - Mostra permanente - Pinacoteca:
    - Sala degli Amorini;
    - Sala degli uccelli;
    - Sala Pompeiana;
    - Sala della fedeltà;
    - Martirio di Sant'Orsola (Caravaggio);
    - Sansone e Dalila (A. Gentileschi).
    - l’impressionismo italiano e francese;
    - De Nittis: vita e opere;
    - Antonio Mancini e l’800 napoletano;
    - Vincenzo Gemito e il grande “Pescatore”;
    - Napoli e il romanticismo.


    La partecipazione alla visita è a numero chiuso e prevede una prenotazione obbligatoria
    L'appuntamento è a Via Toledo, 185;
    all'ingresso del Palazzo Zevallos di Stigliano (Banca Intesa S. Paolo)
    alle ore 11,00.
    Il contributo associativo è di 10 euro a persona ed è comprensivo del ticket di ingresso alla struttura ed alla mostra.
    ------------------------------------------------------

    SABATO 10 FEBBRAIO ORE 18.30
    SALIGIA: I 7 VIZI CAPITALI

    L’anima si confronta con se stessa attraverso le virtù e i vizi capitali, e noi, attraverso uno spettacolo in un sito storico, riproporremo la natura umana che prenderà corpo e si racconterà. Ci ritroveremo faccia a faccia con le profondità dell’uomo, infimo dalle gravi colpe che nella morale filosofica e cristiana cede e pecca. Da Aristotele a De Sade, da S. Agostino a Dante, passando da Kant ed Oscar Wilde, tra sguardi e scene teatrali, con simbolismi e miti, dalla tragedia alla vita, saremo immersi in un vortice di emozioni, promuovendo una crescita interiore, nobile e spirituale che ci riporterà alla realtà che distrugge e consuma l’uomo del presente. In questo percorso teatrale incontreremo personaggi e vissuti attraverso
    • I 7 VIZI CAPITALI: SALIGIA:
    • Superbia reale o presunta (attore);
    • Avarizia, quale insoddisfazione (attore);
    • Lussuria, irrefrenabile attaccamento al piacere (attore);
    • Invidia, vero male della tristezza (attrice);
    • Gola l’abbandono ai piaceri(attrici);
    • Ira, violenza al senso di giustizia (attore);
    • Accidia, inerzia e indolenza alla vita (attrice).
    • +
      Ricco buffet di rustici + dolci + bibite.

    Numero chiuso. Prenotazione obbligatoria
    L’appuntamento è all'ingresso di Castel Capuano ex tribunale di Napoli (difronte Via dei Tribunali);
    alle ore 18.30;
    il contributo associativo è di 13 euro a persona e comprende spettacolo + buffet di dolci e rustici.
    ------------------------------------------------------------------ DOMENICA 11 FEBBRAIO ORE 10,30
    PARCO VERGILIANO con Leopardi e Virgilio
    Il Parco Vergiliano a Piedigrotta è sito in salita della Grotta, nella zona di Piedigrotta, ed è famoso perché contiene le spoglie di Giacomo Leopardi e di Virgilio.Vanta anche la presenza della Crypta Neapolitana, detta anche Grotta di Pozzuoli, imponente galleria d'epoca romana che collega Mergellina con Fuorigrotta.

    Di seguito l'itinerario:
    - origine del luogo;
    -Tomba di Giacomo Leopardi;
    - Crypta Neapolitana;
    - Priapo e le orge;
    - Mitra e i misteri;
    - la Madonna Odigitria - o Piedigrotta;
    - Cenotafio di Virgilio;
    - Cocceio;
    - leggende di Virgilio Mago.


    Numero chiuso. Prenotazione obbligatoria.
    L'appuntamento è all'ingresso della Metropolitana di Mergellina (al Corso Vittorio Emanuele, 4);
    alle ore 10,30.
    Il contributo associativo è di 6 euro a persona per adulti e bambini a partire dai 6 anni.
    ... quanta stelle 'n cielo! Che Luna! E c'aria doce! (S. Di Giacomo) Rifrattore TS 80/900 Foch. 1.25" EQ3-1 cerc. 6x30 oculari MEADE 25, PL 12,5, K 9 Barlow 3x

  8. #48
    SuperNova L'avatar di SVelo
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Località
    Cercola
    Messaggi
    4,330
    Taggato in
    771 Post(s)

    Re: Simpatiche iniziative per questo fine settimana!

    DOMENICA 8 APRILE ORE 10.30
    LA CASINA DELLE DELIZIE VANVITELLIANA
    Oltre i Resti Vi porterà alla scoperta di un piccolo paradiso del parco del Fusaro di Bacoli. Uno dei siti di caccia prediletti da Ferdinando IV di Borbone, dove nascosto in un boschetto tra viottoli e sentieri, come un’oasi che sorge al centro del Lago Fusaro, sul cui specchio d’acqua emerge come un fiore lacustre, la Casina Vanvitelliana fa sognare ogni visitatore. La casa, costruita su un’isola naturale al centro del lago, é un meraviglioso gioiello architettonico settecentesco progettato da Carlo Vanvitelli, figlio del famoso architetto della Reggia di Caserta, Luigi Vanvitelli e come uno scrigno nasconde e racconta segreti del periodo borbonico sulla terra di Titani. Di seguito l'itinerario: - storia ed origini del Fusaro,
    - il mondo dei Titani;
    - la caccia dei Borbone;
    - il giardino degli amori e dei segreti;
    - il luogo delle delizie;
    - sul ponte della musica;
    - da Pinocchio ad oggi.

    Piazza Gioacchino Rossini,2 Bacoli (ingresso esterno del Parco)
    alle ore 10,30;
    il contributo associativo è di 10 euro a persona e comprende visita guidata+ ticket alla struttura.
    https://it.wikipedia.org/wiki/Casina_Vanvitelliana
    ... quanta stelle 'n cielo! Che Luna! E c'aria doce! (S. Di Giacomo) Rifrattore TS 80/900 Foch. 1.25" EQ3-1 cerc. 6x30 oculari MEADE 25, PL 12,5, K 9 Barlow 3x

  9. #49
    SuperNova L'avatar di SVelo
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Località
    Cercola
    Messaggi
    4,330
    Taggato in
    771 Post(s)

    Re: Simpatiche iniziative per questo fine settimana!

    SABATO 26 MAGGIO, LE "PASSEGGIATE GNOMONICHE UAN" SONO AL MUSEO ARCHEOLOGICO DI NAPOLI.
    Appuntamento alle 11:15 al botteghino del Museo Archeologico; la partecipazione e' aperta a tutti. Per la visita e' necessario acquistare il biglietto d'ingresso al Museo, pari a 12 Euro (intero) e 6 Euro (ridotto), gratuito per i minori di 18 anni.
    Secondo appuntamento delle "Passeggiate Gnomoniche" promosse dalla Sezione Gnomonica dell'UAN. Dopo la visita agli orologi solari della Reggia e del Parco di Portici, Sabato 26 sara' il Museo Archeologico Nazionale di Napoli ad ospitare gli interessati, Soci e non. Con la guida di Antonio Coppola ed Edgardo Filippone, i partecipanti potranno visitare gli orologi solari conservati nel Museo, tra questi il famoso "prosciutto di Portici", per poi passare nel salone della Meridiana per attendere il passaggio del Sole al mezzogiorno vero solare che, per quella data, cadra' alle 13 di Ora Estiva, quando la macula transitera' sulla linea meridiana; sara' possibile anche misurare l'immagine del Sole e determinarne le dimesioni apparenti, in base al tempo di transito dell'immagine al meridiano stesso. L'UAN offre al pubblico questo evento in modo del tutto gratuito.

    DOMENICA 27 MAGGIO, L'UAN AL MUSEO DI PIETRARSA PER "GIOVE BACIA LA LUNA".
    Manifestazione aperta al pubblico con pagamento del biglietto d'ingresso a tariffa unica di 3 Euro acquistabile la sera stessa alla biglietteria del Museo Ferroviario di Pietrarsa, Via Pietrarsa, Napoli, con ingresso dalle 19:30 e conclusione dell'evento alle 23:30.
    In occasione della congiunzione della Luna con Giove, il Museo di Pietrarsa ospita un evento dedicato all'osservazione del cielo organizzato con la collaborazione gratuita dell'UAN. Saranno effettuate osservazioni con i telescopi dell'UAN della Luna e di Giove, la guida all'osservazione di stelle e costellazioni, proiezioni multimediali e la presentazione del telescopio remoto "Colacevich" dell'UAN installato nell'Osservatorio Astronomico di Capodimonte con osservazioni via Internet. Sara' inoltre possibile visitare la collezione museale ferroviaria. (Forse io ci andrò)
    ... quanta stelle 'n cielo! Che Luna! E c'aria doce! (S. Di Giacomo) Rifrattore TS 80/900 Foch. 1.25" EQ3-1 cerc. 6x30 oculari MEADE 25, PL 12,5, K 9 Barlow 3x

  10. #50
    SuperNova L'avatar di SVelo
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Località
    Cercola
    Messaggi
    4,330
    Taggato in
    771 Post(s)

    Re: Simpatiche iniziative per il fine settimana!

    VENERDI' 29 GIUGNO ORE 18.45
    Serata tra le Stelle: Osservatorio Astronomico di Capodimonte (PARCHEGGIO INTERNO GRATUITO)
    L'Associazione Oltre i Resti vi accompagnerà in un meraviglioso viaggio alla scoperta dell'Osservatorio Astronomico di Capodimonte che si erge sulla collina di Miradois, un'altura vicina alla reggia di Capodimonte a circa 150 m sul livello del mare, dominando lo splendido panorama della città e del golfo di Napoli. L'Osservatorio nasce nel gennaio 1807 per volontà di Giuseppe Bonaparte nell'antico monastero di San Gaudioso a Caponapoli, e rappresenta la più antica istituzione scientifica napoletana. Nel 1812 per volontà di Gioacchino Murat e dell'astronomo Federigo Zuccari fu posta la prima pietra del nuovo edificio di Capodimonte progettato nelle eleganti forme neoclassiche da Stefano Gasse. I lavori di fabbrica si conclusero nel 1819 e la sera del 17 dicembre fu effettuata la prima osservazione astronomica.
    Di seguito l'itinerario:
    - lezione al planetario
    - visita al cerchio meridiano ed edificio monumentale
    - osservazione al telescopio.
    Solo 70 posti disponibili. Prenotazione obbligatoria.
    L'appuntamento è a Salita Moiariello, 16;
    alle ore 18,45 con PARCHEGGIO INTERNO GRATUITO.
    Il contributo associativo è di 13 euro a partecipante ed è comprensivo del ticket per la struttura e del parcheggio interno.
    ... quanta stelle 'n cielo! Che Luna! E c'aria doce! (S. Di Giacomo) Rifrattore TS 80/900 Foch. 1.25" EQ3-1 cerc. 6x30 oculari MEADE 25, PL 12,5, K 9 Barlow 3x

Discussioni Simili

  1. Luna piena di qualche settimana fa
    Di TheDoctor nel forum Pianeti e dintorni
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 26-02-2017, 06:19
  2. Dopo una settimana dalla consegna...
    Di Colsarius nel forum Telescopi e Montature
    Risposte: 48
    Ultimo Messaggio: 03-10-2016, 16:26
  3. Settimana Nazionale dell’Astronomia
    Di corrado973 nel forum Appuntamenti ed Eventi
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 17-04-2016, 07:10

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •