Pagina 1 di 4 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 31
  1. #1
    Nana Bianca L'avatar di Huniseth
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Vercelli
    Messaggi
    7,240
    Taggato in
    436 Post(s)

    Aggiornamento diaframmatura rifrattore acromatico 150/1200

    Approfittando di una serata accettabile, evento raro in questo lungo inverno, ho provato ad osservare con il rifrattore Antares IO 150/1200

    Condizioni climatiche ; cielo sereno ma con molta umidità e non molto buio.
    Oggetti: Giove - stelle del trapezio in M42

    Diaframma usato : 100mm

    Senza diaframma - oculari 20mm - 15mm - 9mm orto barlow 2x

    La focale da 1200mm da i seguenti ingrandimenti : 60x - 80x - 130x raddoppiabili con barlow
    Giove: in tutti gli oculari è presente un fastidioso cromatismo, il pianeta è luminoso ma del tutto inguardabile, si vedono le bande ma i dettagli sono inconsistenti, oltretutto il seeing si dimostra pessimo.
    Trapezio, le quattro stelle sono ben definite anche con la barlow e 260x, forse in distolta si vedono altre stelline del gruppo. (sempre tenendo presente la serata non buona)


    Con diaframma 100mm
    Giove senza traccia di cromatismo, bande e dettagli ben visibili, colori leggermente deboli, tiene bene fino a 130x, poi si perde luminosità e il seeing la fa da padrone. Nel complesso un Giove confrontabile con il Mak180 nelle stesse condizioni climatiche. (..e mah, forse meglio)
    Trapezio
    Le 4 stelle molto nidide e nette, forse anche le altre stelline in distolta (non confermabili con certezza) ma le stelle sono più deboli rispetto a senza il diaframma.
    Il resto della nebulosa risente pesantemente della presenza del diaframma.

    Il rifrattorone conferma pregi e difetti già noti, ma ancora una volta stupisce la capacità di mostrare le stelle come capocchie di spillo, pur in condizioni climatiche non ottimali. Un gigante buono e sempre affidabile. Da tenere.

    Approfitto per mettere un link alla recensione dello strumento fatta da persona fra le più esperte in Italia, che conferma le mie impressioni. Solo per dire che anche i bistrattati acromatici da 150mm/1200 non hanno paura di confrontarsi con specchi da 200mm e anche fare di meglio.

    http://www.fis.unipr.it/~albino/docu...ntares_Io.html

    Questo post contiene 3 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    Ultima modifica di Huniseth; 05-03-2013 alle 22:39
    Interminati spazi io nel pensier mi fingo, ove per poco il cor non si spaura.
    Mak180, G.Hi 152/900, Orion 80/400, Mak127, TS70ed/474, Wega 15x70, EQ6, binoview, Tasco80

  2. #2
    Staff • Moderatore Globale L'avatar di etruscastro
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Tarquinia (VT)
    Messaggi
    22,614
    Taggato in
    1846 Post(s)

    Re: Aggiornamento diaframmatura rifrattore acromatico 150/1200

    beh... ma è pur sempre un 150mm con 1200mm di focale, poi se lo diaframmi a 100mm è quasi naturale che diventa una bomba di incisione!
    mi sorprende dalla scheda tecnica il peso: 22kg?

  3. #3
    SuperNova L'avatar di marcom73
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Roma città
    Messaggi
    3,530
    Taggato in
    16 Post(s)

    Re: Aggiornamento diaframmatura rifrattore acromatico 150/1200

    sono sempre utili questi Test ! grazie Huniseth!
    C11 - RC8 - SharpStar 65Q - AZ EQ6 GT
    Astrobin : http://www.astrobin.com/users/marmony73/

  4. #4
    Nana Bianca L'avatar di Huniseth
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Vercelli
    Messaggi
    7,240
    Taggato in
    436 Post(s)

    Re: Aggiornamento diaframmatura rifrattore acromatico 150/1200

    Il peso è comprensivo di montatura e cavalletto. La sua montatura è una pesante eq5 motorizzata che sarebbe ancora funzionante se un incapace (il sottoscritto..) non gli avesse distrutto la corona dentata. Nonostante questo funziona ancora a mezzo servizio con le manopole (anche la pulsantiera è andata...) Ho preso in seguito una Super Polaris pensando di motorizzarla ma non ho ancora trovato pulsantiera e motori (i suoi motori sono ancora buoni ma senza pulsantiera nisba..) Se qualcuno cercasse una montatura da usare solo in manuale la SP è una favola, precisa e pesa la quarta parte di una eq5 cinese.
    Comunque il peso e la lunghezza del tubo sono lo stresso notevoli e la eq6 quando lo vede cerca di scappare....

    Vero, a 100mm diventa concorrenziale ad analoghi Apo ... con la differenza che costa niente in confronto e quando serve sono pur sempre.. 150mm di apertura non ostruita...
    Interminati spazi io nel pensier mi fingo, ove per poco il cor non si spaura.
    Mak180, G.Hi 152/900, Orion 80/400, Mak127, TS70ed/474, Wega 15x70, EQ6, binoview, Tasco80

  5. #5
    SuperGigante L'avatar di medved
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    Morbegno (Sondrio)
    Messaggi
    2,335
    Taggato in
    72 Post(s)

    Re: Aggiornamento diaframmatura rifrattore acromatico 150/1200

    Citazione Originariamente Scritto da Huniseth Visualizza Messaggio

    Vero, a 100mm diventa concorrenziale ad analoghi Apo ... con la differenza che costa niente in confronto e quando serve sono pur sempre.. 150mm di apertura non ostruita...
    Questo mi sembra molto interessante, da valutare come futurissimo acquisto

  6. #6
    kili
    Guest L'avatar di kili

    Re: Aggiornamento diaframmatura rifrattore acromatico 150/1200

    Citazione Originariamente Scritto da Huniseth Visualizza Messaggio
    Il peso è comprensivo di montatura e cavalletto. La sua montatura è una pesante eq5 motorizzata che sarebbe ancora funzionante se un incapace (il sottoscritto..) non gli avesse distrutto la corona dentata. Nonostante questo funziona ancora a mezzo servizio con le manopole (anche la pulsantiera è andata...) Ho preso in seguito una Super Polaris pensando di motorizzarla ma non ho ancora trovato pulsantiera e motori (i suoi motori sono ancora buoni ma senza pulsantiera nisba..) Se qualcuno cercasse una montatura da usare solo in manuale la SP è una favola, precisa e pesa la quarta parte di una eq5 cinese.
    Comunque il peso e la lunghezza del tubo sono lo stresso notevoli e la eq6 quando lo vede cerca di scappare....

    Vero, a 100mm diventa concorrenziale ad analoghi Apo ... con la differenza che costa niente in confronto e quando serve sono pur sempre.. 150mm di apertura non ostruita...
    Saluti a tutti sono appena iscritto ho letto con interesse quanto descritto riguardo rifrattori cinesi da 150 f8 ne posseggo uno da 4 anni e posso dire ri aver fatto molte osservazioni e anche prove con altri strumenti di costo molto piu elevato.Il mio è un Skywatcher con cella regolabile splendido su stelle doppie regge il confronto con apocromatici dello stesso diametro e i dischi di hairy sono della stessa dimensione e perfettamente tondi e nitidi. Per il profondo cielo si possono osservare amassi m13 risolto benissimo ed altri con grande soddisfazione posso dire con certezza che grazie all apertura si vedono meglio che in un apo da 130 anche m51 è piu ben definita rispetto un apo di poco minore se poi osserviamo la stessa galassia con un apo da 150 cioe stessa apertura l'immagine è identica ,e fin qui non perde il confronto provate se ne avete occasione.Veniamo ora come si comporta sui pianeti,belli ben contrastati migliori che nel c8 sempre e con ogni seeing ho anche il c8 quindi ve lo posso confermare .Saturno bello sempre Giove con un po di cromatismo che varia molto in base alle condizioni del cielo ma a parte questo i dettagli ci sono nettuno urano due dischi di colore azzurrino uno e azzurrino verde pallido comunque per i due pianeti a parte il disco piccolo non si vede altro però si capisce benissimo che stiamo osservando un pianeta. Ora il paragone reispetto ad un apocromatico sempre da 150 mm posso dire che oltre i 400x il mio acro non ce la fa e anche a parita di ingrandimenti l'apo regala immaggini un po e dico un pi migliori ma se non siete esperti non è che ci vedete moltissimo diciamo che analizzando bene le immaggini nell'apo sono piu nitide ma vi poso assicurare che l'acromatico gli sta si dietro ma non di molto.Riguardo hai dettagli che sono dettati dall'apertura quando superate i 300/400 x avrete si lapossibilita di aumenterla nell'apo ma ma aumenterete solamente l'immagine perdendo in luminosita ma i dettagli rimangono sempre quelli che il vostro obbiettivo in base all'apertura vi puo dare.Spero vi piaccia la mia descrizione e vi posso assicurare che questo acro non lo vendo ma lo tengo stretto .saluti a tutti.

    Questo post contiene 4 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!

  7. #7
    SuperGigante L'avatar di medved
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    Morbegno (Sondrio)
    Messaggi
    2,335
    Taggato in
    72 Post(s)

    Re: Aggiornamento diaframmatura rifrattore acromatico 150/1200

    Molto interessante il confronto con il C8. Sostanzialmente vedo confermate le affermazioni di Paolo-Cherubino, Gasparri e una timida e indegna prova che ho fatto io confrontando un miserrimo acro 80mm f/6 con un normale newton 130/900.
    Mi piacerebbe proprio poter provare personalmente un acro 150 f/5 o un 120-130 f/5 sul deep sky per verificare se anche così corti hanno un loro carattere.

    Questo post contiene 1 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    Io so di non sapere un ca..o, ma veramente non come quello snob di Socrate
    Franco Milani:

  8. #8
    kili
    Guest L'avatar di kili

    Re: Aggiornamento diaframmatura rifrattore acromatico 150/1200

    Bene ti posso ripondere subito come possessore di sw 150/8 ho anche un amico che possiede un Ziel 150/5 che ho provato in piu occasioni ,dunque belle visioni di campi ampi ma niente di piu ripetto al fratello piu lungo che comunque con ocularri tipo panoptic ti fa veramente credere di caderci dentro quando ci guardi,nei pianeti regge pochi ingrandimenti e mostra molto piu cromatismo quindi se vuoi osservare a pochi ingrandimenti oggetti estesi ti puo dare soddisfazioni ma per pianeti luna non è lo strumento adatto io ho scelto il 150/8 dopo che ne ho provato uno uguale e avevo anche provato il 150/5 risultato migliore quello a focale piu lunga.saluti

  9. #9
    SuperNova L'avatar di cherubino
    Data Registrazione
    Apr 2013
    Località
    Milano, Italia
    Messaggi
    3,461
    Taggato in
    400 Post(s)

    Re: Aggiornamento diaframmatura rifrattore acromatico 150/1200

    ciao, Kill.

    con tutto rispetto temo che tu abbia usato degli apocromatici da 15 cm. che non funzionavano.
    Io li ho avuti praticamente tutti AP, TMB, Meade, TEC, (con l'eccezione del Takahashi FS-152: mannaggia!!) e ho avuto anche tanti "cinesoni" da 150 mm. aperti a f8 e anche a f6,6 ("vecchi" come il tuo e nuovi, marchiati Konus, Sw, TS, Antares, etc..).
    Le differenze non sono piccole, sono ABISSALI.
    Questo in alta risoluzione, poiché a basso ingrandimento (fino ai 60x circa) la differenza è davvero limitata.
    Su Giove, ad esempio, quasi metà dell'informazione nel rosso e nel blu l'acromatico te la fa perdere a 200x (perdere quasi completamente).
    Con questo: un 150/1200 acromatico, se ben lavorato e collimato, fa un ottimo lavoro, sia chiaro. Ma tra una Golf GTI e una Porsche Turbo ci passano le autostrade di mezzo...

    Paolo

    Questo post contiene 2 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!

  10. #10
    SuperNova L'avatar di cherubino
    Data Registrazione
    Apr 2013
    Località
    Milano, Italia
    Messaggi
    3,461
    Taggato in
    400 Post(s)

    Re: Aggiornamento diaframmatura rifrattore acromatico 150/1200

    Su Giove, il confronto tra un 150/1200 acromatico "semplice" e un C8 messo a lavorare come dovrebbe non si pone quasi nemmeno.
    Il C8 stravince e non è una questione di diametro, sia chiaro.
    Il mio S-C 8 pollici (che è davvero ben riuscito: ne ho avuti almeno 4 e ho tenuto questo) non regge il confronto con il Fecker da osservatorio 150/2250, ma sbaraglia un acromatico da 6 pollici a f8
    Il problema è che mettere in condizioni ottimali un S-C (anche solo da 20 cm. di diametro) non è cosa facilissima.
    Serve la sera adatta, l'acclimatamento adatto, la collimazione corretta (anzi correttissima).
    Sicuramente non è il tuo caso ma ho visto, ad alcuni star party, astrofili magnificare la visione in alcuni strumenti che erano scollimati. Di tanto? No, ma lo erano e un SC con i rapporto tra primario e secondario che lo caratterizzano è sensibilissimo alla collimazione: se non è davvero perfetta i dettagli "spariscono" e si impastano.

    E' molto difficile portare al massimo un compound, in questo i rifrattori sono molto più facili se non hanno problemi tra un elemento ottico e l'altro (e allora lì sono problemi molto seri).

    Paolo

    Questo post contiene 2 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!

Discussioni Simili

  1. Diaframmatura - test con rifrattore Acro 150/1200
    Di Huniseth nel forum Autorecensioni
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 07-01-2014, 17:39
  2. Mak 180 vs rifrattore acro 150/1200
    Di Huniseth nel forum Autorecensioni
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 27-05-2013, 15:44
  3. Rifrattore Acro Antares IO 150/1200
    Di Huniseth nel forum Telescopi e Montature
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 05-05-2013, 21:56
  4. Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 16-01-2013, 12:29
  5. Urano e Nettuno con rifrattore 150/1200
    Di Huniseth nel forum Report osservativi
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 24-09-2012, 16:36

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •