Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 14
  1. #1
    SuperGigante L'avatar di Vincenzo Zappalā
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Localitā
    San Damiano d'Asti
    Messaggi
    2,762
    Taggato in
    1 Post(s)

    Astronauti poco affidabili

    E’ difficile smettere di parlare dei buchi neri, soprattutto quando nel forum arrivano domande e richieste di ulteriori chiarimenti. Alcuni, addirittura, vorrebbero una trattazione matematica esatta. Tutto ciō mi fa certo piacere. Tuttavia, dobbiamo ricordarci che in questo sito si fa divulgazione il pių possibile ampia e semplice. Non posso quindi inserire trattati di relativitā generale e di metriche speciali per definire i vari concetti....
    leggi tutto...
    Ultima modifica di Red Hanuman; 10-03-2013 alle 18:28

  2. #2
    Nana Rossa L'avatar di davide1334
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Localitā
    emilia
    Messaggi
    394
    Taggato in
    12 Post(s)

    Re: Astronauti poco affidabili

     
    grande enzo,instancabile,veramente....qua piano piano ci sta materiale per un altro libro eh....

    a livello puramente teorico ovviamente,se l'astronave riaccendesse i motori in pieno spazio-tempo deformato,chessō in a4,ipotizzando assurdamente che il carburante non sia un problema ,potrebbe riuscire fra mooooooooooolto tempo a tornare sulla terra?

  3. #3
    Meteora L'avatar di Wolfy
    Data Registrazione
    Mar 2013
    Messaggi
    10
    Taggato in
    0 Post(s)

    Re: Astronauti poco affidabili

    La trattazione matematica era riferita a me, chiedo scusa a tutti.. non volevo escludere nessuno da questo argomento cosė interessante!
    Ancora grazie mille Enzo, ho letto l'articolo con molto piacere e sei riuscito a chiarirmi alcuni dubbi ancora una volta

  4. #4
    Nana Rossa L'avatar di AlexanderG
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Localitā
    Roma
    Messaggi
    306
    Taggato in
    0 Post(s)

    Re: Astronauti poco affidabili

    Caro Enzo, il concetto di singolaritā, personalmente, non mi piace per niente, ma questi sono gusti, non certo scienza.
    La domanda che ti faccio, invece, non la considero cosė banale: una volta che una stella inizia a collassare in un buco nero, e quindi OLTRE il proprio orizzonte degli eventi, cosa cambia, all'esterno, se la sua dimensione č appena sotto l'orizzonte degli eventi o invece prossima a diventare una singolaritā?
    Hai fatto qualche accenno ai campi magnetici di un buco nero rotante, e bene, al continuo collassare della ex-stella (massa che non varia, rotazione che -forse- aumenta) il campo magnetico rimane lo stesso?
    Il punto dove voglio arrivare č capire se ciō che accade "dentro" l'orizzonte degli eventi possa in qualche modo influenzare ciō che accade "fuori".

    Grazie come sempre
    Alex.

  5. #5
    SuperGigante L'avatar di Vincenzo Zappalā
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Localitā
    San Damiano d'Asti
    Messaggi
    2,762
    Taggato in
    1 Post(s)

    Re: Astronauti poco affidabili

    Citazione Originariamente Scritto da davide1334 Visualizza Messaggio
     
    grande enzo,instancabile,veramente....qua piano piano ci sta materiale per un altro libro eh....

    a livello puramente teorico ovviamente,se l'astronave riaccendesse i motori in pieno spazio-tempo deformato,chessō in a4,ipotizzando assurdamente che il carburante non sia un problema ,potrebbe riuscire fra mooooooooooolto tempo a tornare sulla terra?
    Se guardi il suo cono di luce, vedi che vi č ancora la possibilitā di uscirne senza raggiungere la velocitā della luce. Ovviamente dovrebbe arrivarci molto vicino... E intanto da noi il tempo passa....

  6. #6
    SuperGigante L'avatar di Vincenzo Zappalā
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Localitā
    San Damiano d'Asti
    Messaggi
    2,762
    Taggato in
    1 Post(s)

    Re: Astronauti poco affidabili

    Citazione Originariamente Scritto da AlexanderG Visualizza Messaggio
    Caro Enzo, il concetto di singolaritā, personalmente, non mi piace per niente, ma questi sono gusti, non certo scienza.
    La domanda che ti faccio, invece, non la considero cosė banale: una volta che una stella inizia a collassare in un buco nero, e quindi OLTRE il proprio orizzonte degli eventi, cosa cambia, all'esterno, se la sua dimensione č appena sotto l'orizzonte degli eventi o invece prossima a diventare una singolaritā?
    Hai fatto qualche accenno ai campi magnetici di un buco nero rotante, e bene, al continuo collassare della ex-stella (massa che non varia, rotazione che -forse- aumenta) il campo magnetico rimane lo stesso?
    Il punto dove voglio arrivare č capire se ciō che accade "dentro" l'orizzonte degli eventi possa in qualche modo influenzare ciō che accade "fuori".

    Grazie come sempre
    Alex.
    caro Alex,
    una volta che la stella riempie il proprio orizzonte degli eventi, quasiasi sua manifestazione intrinseca non puō pių essere trasmessa all'esterno. Che sia appena dentro o sia giā ridotta a singolaritā, le caratteristiche dell'orizzonte degli eventi non cambiano. Quello che puō cambiare č invece la rotazione dello spazio-tempo che dipende dal momento angolare della singolaritā in sč. Non la deformazione spazio temporale, perchč quella č legata solo alla posizione dell'orizzonte degli eventi. La materia non subisce direttamente situazioni diverse, ma č lo spazio-tempo che la obbliga a cambiare il proprio aspetto (ricordi che il disco rotante puō dare informazioni sulla rotazione dello spazio-tempo rotante e quindi sul tipo di buco nero). Sono informazioni indotte e non dirette. Lo stesso fa il campo magnetico: lui sarā quello della materia che circonde l'orizzonte, ma le caratteristiche saranno influenzate dalla variazione dello spazio-tempo dovuta alla presenza del buco nero. Insomma, massa collassante e spazio esterno possono interagire solo per interposta persona. Ossia tramite le caratteristiche della rotazione spazio temporale. Una volta raggiunta la singolaritā niente puō pių cambiare.
    A meno che il buco nero non ingoi altra massa, la quale fa variare l'orizzonte degli eventi e magari anche la rotazione della singolaritā e quella dello spazio-tempo. Insomma, č un continuo divenire, senza alcuna informazione diretta.

  7. #7
    Nana Rossa L'avatar di AlexanderG
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Localitā
    Roma
    Messaggi
    306
    Taggato in
    0 Post(s)

    Re: Astronauti poco affidabili

    Citazione Originariamente Scritto da Vincenzo Zappalā Visualizza Messaggio
    caro Alex,
    una volta che la stella riempie il proprio orizzonte degli eventi, quasiasi sua manifestazione intrinseca non puō pių essere trasmessa all'esterno. Che sia appena dentro o sia giā ridotta a singolaritā, le caratteristiche dell'orizzonte degli eventi non cambiano. Quello che puō cambiare č invece la rotazione dello spazio-tempo che dipende dal momento angolare della singolaritā in sč. Non la deformazione spazio temporale, perchč quella č legata solo alla posizione dell'orizzonte degli eventi. La materia non subisce direttamente situazioni diverse, ma č lo spazio-tempo che la obbliga a cambiare il proprio aspetto (ricordi che il disco rotante puō dare informazioni sulla rotazione dello spazio-tempo rotante e quindi sul tipo di buco nero). Sono informazioni indotte e non dirette. Lo stesso fa il campo magnetico: lui sarā quello della materia che circonde l'orizzonte, ma le caratteristiche saranno influenzate dalla variazione dello spazio-tempo dovuta alla presenza del buco nero. Insomma, massa collassante e spazio esterno possono interagire solo per interposta persona. Ossia tramite le caratteristiche della rotazione spazio temporale. Una volta raggiunta la singolaritā niente puō pių cambiare.
    A meno che il buco nero non ingoi altra massa, la quale fa variare l'orizzonte degli eventi e magari anche la rotazione della singolaritā e quella dello spazio-tempo. Insomma, č un continuo divenire, senza alcuna informazione diretta.
    OK, quindi, se ho capito bene, correggimi (insultami) se sbaglio: Se fossimo in grado di MISURARE in qualche modo la rotazione dello spazio-tempo nei pressi del buco nero, saremmo anche in grado di desumere alcune informazioni circa l'interno dell'orizzonte degli eventi, corretto?
    In sostanza dovremmo essere in grado di "vedere" l'infermo senza doverci finire dentro

    Grazie ancora,
    Alex.

  8. #8
    SuperGigante L'avatar di Vincenzo Zappalā
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Localitā
    San Damiano d'Asti
    Messaggi
    2,762
    Taggato in
    1 Post(s)

    Re: Astronauti poco affidabili

    Citazione Originariamente Scritto da AlexanderG Visualizza Messaggio
    OK, quindi, se ho capito bene, correggimi (insultami) se sbaglio: Se fossimo in grado di MISURARE in qualche modo la rotazione dello spazio-tempo nei pressi del buco nero, saremmo anche in grado di desumere alcune informazioni circa l'interno dell'orizzonte degli eventi, corretto?
    In sostanza dovremmo essere in grado di "vedere" l'infermo senza doverci finire dentro

    Grazie ancora,
    Alex.
    direi proprio di sė. O, meglio: da ciō che si vede nell'ergosfera (ossia la materia che gira) si puō risalire a che tipo di buco nero esiste all'interno. Come puoi notare nell'articolo su "tutto quello che vorreste sapere..."
    In altre parole, un buco nero manda informazioni all'esterno in base a come deforma lo spazio-tempo circostante. Le particelle esterne possono descriverci questa deformazione spazio-temporale. Cosa capiti dentro rimane un mistero matematico, ma si puō risalire alla massa interna. comunque hai ragione...

  9. #9
    SuperGigante L'avatar di Vincenzo Zappalā
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Localitā
    San Damiano d'Asti
    Messaggi
    2,762
    Taggato in
    1 Post(s)

    Re: Astronauti poco affidabili

    Citazione Originariamente Scritto da AlexanderG Visualizza Messaggio
    OK, quindi, se ho capito bene, correggimi (insultami) se sbaglio: Se fossimo in grado di MISURARE in qualche modo la rotazione dello spazio-tempo nei pressi del buco nero, saremmo anche in grado di desumere alcune informazioni circa l'interno dell'orizzonte degli eventi, corretto?
    In sostanza dovremmo essere in grado di "vedere" l'infermo senza doverci finire dentro

    Grazie ancora,
    Alex.
    potresti rileggere questo:
    http://www.astronomia.com/2013/03/05...fondo-al-buco/
    che dice proprio quello che pensi tu...

  10. #10
    Nana Rossa L'avatar di AlexanderG
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Localitā
    Roma
    Messaggi
    306
    Taggato in
    0 Post(s)

    Re: Astronauti poco affidabili

    Citazione Originariamente Scritto da Vincenzo Zappalā Visualizza Messaggio
    potresti rileggere questo:
    http://www.astronomia.com/2013/03/05...fondo-al-buco/
    che dice proprio quello che pensi tu...
    Fantastico grazie

Discussioni Simili

  1. Un poco ( molto poco ! ) di hi-res.
    Di GALASSIA60 nel forum Pianeti e dintorni
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 06-01-2013, 16:59
  2. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 14-09-2012, 07:56

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •