Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 30
  1. #11
    Pianeta L'avatar di Matteo
    Data Registrazione
    May 2012
    Messaggi
    82
    Taggato in
    4 Post(s)

    Re: Scoperto il futuro dell'umanità

    Va bene che la società odierna non sarà il massimo e sicuramente presenta grosse pecche ma parlare di involuzione mi sembra davvero eccessivo.. In quale modo i nostri antenati sarebbero stati superiori a noi? Non riesco proprio ad immaginario.. Le società di una volta erano molto più violente e scorrette di quanto non lo siano ora..

    Vi immaginate un ragazzino che anziché giocare ad uno sparatutto va ad assiste ad uno spettacolo gladiatorio o ad un esecuzione in piazza? Forse è meglio la Playstation...

  2. #12
    Nana Bruna L'avatar di teto
    Data Registrazione
    Nov 2012
    Messaggi
    119
    Taggato in
    0 Post(s)

    Re: Scoperto il futuro dell'umanità

    Citazione Originariamente Scritto da Matteo Visualizza Messaggio
    Va bene che la società odierna non sarà il massimo e sicuramente presenta grosse pecche ma parlare di involuzione mi sembra davvero eccessivo.. In quale modo i nostri antenati sarebbero stati superiori a noi? Non riesco proprio ad immaginario.. Le società di una volta erano molto più violente e scorrette di quanto non lo siano ora..

    Vi immaginate un ragazzino che anziché giocare ad uno sparatutto va ad assiste ad uno spettacolo gladiatorio o ad un esecuzione in piazza? Forse è meglio la Playstation...
    analizziamo quello che ha scritto Vincenzo

    "Insomma, i media, i consigli per gli acquisti, la finanza, la tecnologia esasperata costruita solo per un divertimento senza alcuno scopo intellettivo, la politica, le passioni e gli stimoli sempre più limitati, la ricerca di un ritorno immediato senza cercare di lanciare il pensiero oltre il giorno dopo, sono segni che non lasciano speranze. Anche l’homo sapiens sapiens sta regredendo inesorabilmente."

    i media: lasciamo perdere, basta vedere soltanto Voyager e Mistero
    i consigli per gli acquisti: seguire le mode
    la finanza: questo capitalismo selvaggio che porta solo crisi finanziarie
    la tecnologia esasperata costruita solo per un divertimento senza alcuno scopo intellettivo: gli iphone
    la politica: NO COMMENT, ma non solo quelle italiane, prendiamo per esempio gli americani, tra repubblicani e democratici qual'è la differenza? Se abitassi negli USA sarei astenuto a vita
    le passioni e gli stimoli sempre più limitati: non ne parliamo, ormai gli unici stimoli sono il calcio e il calcio
    la ricerca di un ritorno immediato senza cercare di lanciare il pensiero oltre il giorno dopo: la logica del profitto, ecc...


    Inoltre tu hai scritto "Vi immaginate un ragazzino che anziché giocare ad uno sparatutto va ad assiste ad uno spettacolo gladiatorio o ad un esecuzione in piazza? Forse è meglio la Playstation..."

    Paradossalmente fa più danni un bambino che gioca alla playstation che uno che assiste ai combattimenti al colosseo perchè le risorse per costruire questi aggeggi elettronici (inclusi i computer) le prendi dall'Africa (causando guerre economiche) e vengono poi lavorate da schiavi cinesi ( http://slaveryfootprint.org/#sthash.uqAHvntX.dpbs )

  3. #13
    Nana Rossa L'avatar di AlexanderG
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Roma
    Messaggi
    306
    Taggato in
    0 Post(s)

    Re: Scoperto il futuro dell'umanità

    Perdonatemi,
    ma io non concordo.
    Evoluzione non significa miglioramento, ma adattamento ai cambiamenti, e questo non lo dico io, ma Sir Charles Darwin circa un secolo e mezzo fa.
    Ora, a me sembra più che elementare il fatto che più una "cosa" è semplice, e più è "adatta" a diverse situazioni.
    Un pallone da calcio usato in Serie A, difficilmente potrà essere usato per una partita di basket, anche se tra dilettanti; lo stesso vale per un pallone da basket o altri... un pallone di gomma acquistato al negozio di casalinghi vicino casa, invece, ha molte più possibilità di "adattarsi" ai diversi sport; in sostanza se gli utilizzatori di questa palla decidono di passare dal calcio al basket, probabilmente il pallone "semplice" ha più probabilità di "sopravvivere" rispetto ad un pallone "professionale", ovvero "evoluto".
    Detto ciò, quindi, mi sembra ovvio che gli acari domestici che sono sopravvissuti alla "migrazione" verso le condizioni "primitive" sono quelli meno "specializzati", cioè, proprio, quelli più primitivi.

    Ciao,
    Alex.

  4. #14
    Bannato L'avatar di Black Dwarf
    Data Registrazione
    Feb 2013
    Messaggi
    92
    Taggato in
    0 Post(s)

    Re: Scoperto il futuro dell'umanità

    la vita si adatta all'ambiente e al tempo stesso lo plasma.
    oggi l'epigenetica ha scoperto che è una relazione biunivoca...l'ambiente plasma la vita (umani compresi) ma noi umani possiamo scegliere che tipo di ambiente crearci.
    non è vero che siamo più stupidi di una volta, sono cambiate soltanto le condizioni al contorno che noi stessi poi abbiamo creato. le pseudoricerche scientifiche che vorrebbero asserire che l'intelligenza va diminuendo sono cretinate tra l'altro indimostrabili visto che nessuno ha mai sperimentato su un neanderthal.
    un neanderthal, ma anche un contadino di 100 anni fa non riuscirebbe a vivere nel nostro ambiente e viceversa, sono solo ambienti differenti che richiedono abilità differenti.
    i bambini di oggi sono bravissimi con il computer ma scarsi fisicamente e nell'intelligenza manuale perche sono abilità meno richieste...tutto qui.
    è meglio non screditarci troppo per due motivi:

    1.così facendo peggioriamo le cose e cadiamo nell'autocommiserazione, siamo intelligenti, ci evolviamo e in un modo o nell'altro dobbiamo cambiare molte cose come società...io non mi arrendo.

    2.solo la società moderna ha concepito cose rivoluzionarie in senso posivito come i diritti degli animali, delle donne, l'abolizione della schiavitù, i diritti dei lavoratori e l'ecologia che diventa sempre più sentita (vedi TAV). una volta la società era composta da scimmioni schiavi che nemmeno concepivano la parola "diritto" e l'unica cosa che sapevano fare era baciare madonne o altre divinità che dir si voglia.

    perciò acaro o non acaro io e soltanto io mi scelgo la mia evoluzione.

  5. #15
    Nana Bruna L'avatar di luigino
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Località
    Porcari (Lucca)
    Messaggi
    109
    Taggato in
    0 Post(s)

    Re: Scoperto il futuro dell'umanità

    Nella società odierna l'uomo si deve adattare, impara a fare un lavoro che è una frazione, o un tassello che unito a tanti altri tasselli o frazioni fanno il prodotto finito, il quale esce dalla fabbrica, è bello, funzionale almeno alla vista, più o meno duraturo. Ma il singolo individuo da solo in pratica non sa fare niente.
    Tutto quello che gli serve per vivere lo trova nei mercati o super mercati, i prodotti da usare gli sono indicati dai media, ma anche lo stile di vita, i modi di pensare vengono tutti dettati dai media. Alla cima della piramide c'è il danaro, nella sua vita l'uomo realizza che più di questo danaro riuscirà ad avere, anche lavorando molto, più soddisfazioni (anche queste dettate più o meno dai media) potrà togliersi.
    Com'era l'uomo 70 o 80 anni fa? C'era la civiltà rurale, quella che oggi è dalla maggior parte delle persone ritenuta assai inferiore alla odierna; in realtà l'uomo rurale che viveva dove oggi vivo io oltre sapeva tra l'altro coltivare la canapa ed il lino, nelle case c'erano i telai con i quali tessevano le stoffe con le quali facevano biancheria e vestiti, noi abbiamo nel nostro guardaroba ancora lenzuoli di canapa tessuti 70 0 80 anni fa. C'era l'agricoltura biologica, quella che oggi è ricercata e che molti non sanno neanche cosa vuol dire (biologica) Con gli scariche delle fogne non s'inquinavano i fiumi come facciamo ancora oggi: Comunque oggi l'uomo è molto più progredito! Non c'è confronto...

  6. #16
    SuperGigante L'avatar di Vincenzo Zappalà
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    San Damiano d'Asti
    Messaggi
    2,762
    Taggato in
    1 Post(s)

    Re: Scoperto il futuro dell'umanità

    cari tutti,
    penso che si capisca benissimo che la notizia sull'acaro è frutto di una ricerca scientifica, mentre l'estrapolazione all'uomo è solo una provocazione personale....
    Tuttavia, se guardiamo solo la mente umana, non vi è assolutamente stata un'evoluzione dal tempo dei greci. Pensate solo ad Eratostene: non solo accettava completamente l'ipotesi della Terra rotonda ma era anchee capace di misurarla. Chi di voi ne sarebbe capace oggi avendo a disposizione solo un bastone e un dromedario? Ed Eratostene non era certo il solo. Mancava solo la tecnologia, ma le idee di quei tempi sono state riprese e messe in pratica (Ipparco & co.) dopo migliaia di anni. E che dire dei dipinti preistorici? Alcuni di essi hanno una componente "artistica" di linea, di armonia, di sintesi che l'arte moderna si sogna alla lontana...

    No, la mente è, al limite, rimasta inalterata...

  7. #17
    Bannato L'avatar di Black Dwarf
    Data Registrazione
    Feb 2013
    Messaggi
    92
    Taggato in
    0 Post(s)

    Re: Scoperto il futuro dell'umanità

    Citazione Originariamente Scritto da luigino Visualizza Messaggio
    Nella società odierna l'uomo si deve adattare, impara a fare un lavoro che è una frazione, o un tassello che unito a tanti altri tasselli o frazioni fanno il prodotto finito, il quale esce dalla fabbrica, è bello, funzionale almeno alla vista, più o meno duraturo. Ma il singolo individuo da solo in pratica non sa fare niente.
    Tutto quello che gli serve per vivere lo trova nei mercati o super mercati, i prodotti da usare gli sono indicati dai media, ma anche lo stile di vita, i modi di pensare vengono tutti dettati dai media. Alla cima della piramide c'è il danaro, nella sua vita l'uomo realizza che più di questo danaro riuscirà ad avere, anche lavorando molto, più soddisfazioni (anche queste dettate più o meno dai media) potrà togliersi.
    Com'era l'uomo 70 o 80 anni fa? C'era la civiltà rurale, quella che oggi è dalla maggior parte delle persone ritenuta assai inferiore alla odierna; in realtà l'uomo rurale che viveva dove oggi vivo io oltre sapeva tra l'altro coltivare la canapa ed il lino, nelle case c'erano i telai con i quali tessevano le stoffe con le quali facevano biancheria e vestiti, noi abbiamo nel nostro guardaroba ancora lenzuoli di canapa tessuti 70 0 80 anni fa. C'era l'agricoltura biologica, quella che oggi è ricercata e che molti non sanno neanche cosa vuol dire (biologica) Con gli scariche delle fogne non s'inquinavano i fiumi come facciamo ancora oggi: Comunque oggi l'uomo è molto più progredito! Non c'è confronto...
    non sono d'accordo. è cambiato solo il modo in cui si adopera l'intelligenza e il saper fare.
    se prendiamo una persona di 80 anni fà e la metti davanti a un computer nemmeno riesce a concepire cosa è e perche cavolo per spegnerlo si deve andare su arresta il sistema invece di staccare la spina. parlo sul serio...c'è un articolo interessante su le scienze di dicembre se non sbaglio. parla proprio di questo argomento e a conti fatti parliamo soltanto di diversi modi di specializzare il cervello tutto qui.
    quella volta come dici tu tessevano stoffe e si facevano tutto per conto loro certo, oggi non serve ma abbiamo ben altre conoscenze e capacità ed anche nel singolo. conosco persone con competenze pazzesche e comunque abbiamo la possibilità di scelta. scegliere se rimanere allo stato "da stadio" (buzzurro che parla solo di calcio) o sfruttare la nostra vita per diventare poliedrici. e ti dico che è divertente e apre la mente a livelli che una volta se li sognavano. poi non bisogna fare l'errore madornale di quantificare l'evoluzione umana solo in termini di puro Q.I. perche noi non siamo computer ma esseri viventi che basano la loro esistenza sulla filosofia, sul concepire cose e viverle. cosa significa questo? rispondo a questa domanda con un parallelo pratico: negli ultimi cento anni l'umanità è cambiata moltissimo proprio a livello filosofico e nel modo in cui si percepisce, oggi siamo proprio nel bel mezzo di un cambiamento epocale. tutte le nostre certezze vengono messe in crisi (finalmente) e sappiamo che dobbiamo approcciarci al mondo con i "sentimenti" invece che con l'avidità. dobbiamo integrarci nel mondo e cooperare tra di noi invece di stuprare e sfruttare la terra e gli altri esseri umani.
    detto questo se tu tornassi indietro di 80 anni in quell'idillio bucolico che hai descritto scopriresti che ti toccherebbe faticare come un mulo per fare ricco un "padrone" latifondista (le multinazionali di allora) senza diritti e senza obiettare nulla. senza assistenza e finche ti và bene ok altrimenti schiatti e zitto.
    parliamo di ambiente? quale ambiente? il concetto di maltrattamento di animali nemmeno passava per la mente delle persone e fondamentalmente erano soltanto oggetti da sfruttare. ma d'altronde gia le persone di quel tempo erano oggetti da sfruttare no? non c'erano diritti!
    non inquinavano? ovvio non c'era la tecnologia! mica non lo facevano per virtuosismo! e difatti non appena sono sbocciate le varie applicazioni tecnologiche quelle stesse persone hanno fatto a corse per fuggire da quella realtà e darsi al consumismo in barba a tutto e tutti.
    i problemi che viviamo oggi sono il frutto delle mentalità del passato cosa ti credi?
    le persone di quella volta vedevano la vita in questo modo: c'è solo la "fatica" (occhio ai termini..non lavoro ma fatica!), i soldi e ancora la fatica...e basta. questa è la vita.
    ed è proprio sulla base di questa mentalità rozza e animalesca che si sono create le fondamenta di questa società schizzoide.
    oggi dobbiamo disperatamente andare avanti e se è così difficile è solo perche questa è una società maledettamente gerontocratica. largo ai giovani.

    ah visto che hai citato la coltivazione biologica...quella volta come oggi non capivano una mazza di come si dovrebbe veramente coltivare per vivere bene, erano solo bestie da soma.
    il cambiamento vero arriverà quando si sostituiranno le colture tradizionali con la permacoltura, allora si che l'umanità farà un passo avanti pazzesco.
    prova a spiegare come funziona la permacoltura a un vecchio contadino di 80 anni! io l'ho fatto e neanche riesce a concepirlo!

    perciò passi avanti sono stati fatti, dobbiamo solo fare in modo che siano più condivisi.

    Vincenzo a quanto pare i tuoi articoli ispirano non poco! siamo passati dagli acari alla filosofia morale!

  8. #18
    SuperGigante L'avatar di Vincenzo Zappalà
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    San Damiano d'Asti
    Messaggi
    2,762
    Taggato in
    1 Post(s)

    Re: Scoperto il futuro dell'umanità

    Citazione Originariamente Scritto da Black Dwarf Visualizza Messaggio

    Vincenzo a quanto pare i tuoi articoli ispirano non poco! siamo passati dagli acari alla filosofia morale!
    in fondo è proprio per questo che l'ho inserito... Aiutare nuovamente a pensare e riflettere...

  9. #19
    Nana Bruna L'avatar di luigino
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Località
    Porcari (Lucca)
    Messaggi
    109
    Taggato in
    0 Post(s)

    Re: Scoperto il futuro dell'umanità

    Citazione Originariamente Scritto da Black Dwarf Visualizza Messaggio
    non sono d'accordo. è cambiato solo il modo in cui si adopera l'intelligenza e il saper fare.
    se prendiamo una persona di 80 anni fà e la metti davanti a un computer nemmeno riesce a concepire cosa è e perche cavolo per spegnerlo si deve andare su arresta il sistema invece di staccare la spina. parlo sul serio...c'è un articolo interessante su le scienze di dicembre se non sbaglio. parla proprio di questo argomento e a conti fatti parliamo soltanto di diversi modi di specializzare il cervello tutto qui.
    quella volta come dici tu tessevano stoffe e si facevano tutto per conto loro certo, oggi non serve ma abbiamo ben altre conoscenze e capacità ed anche nel singolo. conosco persone con competenze pazzesche e comunque abbiamo la possibilità di scelta. scegliere se rimanere allo stato "da stadio" (buzzurro che parla solo di calcio) o sfruttare la nostra vita per diventare poliedrici. e ti dico che è divertente e apre la mente a livelli che una volta se li sognavano. poi non bisogna fare l'errore madornale di quantificare l'evoluzione umana solo in termini di puro Q.I. perche noi non siamo computer ma esseri viventi che basano la loro esistenza sulla filosofia, sul concepire cose e viverle. cosa significa questo? rispondo a questa domanda con un parallelo pratico: negli ultimi cento anni l'umanità è cambiata moltissimo proprio a livello filosofico e nel modo in cui si percepisce, oggi siamo proprio nel bel mezzo di un cambiamento epocale. tutte le nostre certezze vengono messe in crisi (finalmente) e sappiamo che dobbiamo approcciarci al mondo con i "sentimenti" invece che con l'avidità. dobbiamo integrarci nel mondo e cooperare tra di noi invece di stuprare e sfruttare la terra e gli altri esseri umani.
    detto questo se tu tornassi indietro di 80 anni in quell'idillio bucolico che hai descritto scopriresti che ti toccherebbe faticare come un mulo per fare ricco un "padrone" latifondista (le multinazionali di allora) senza diritti e senza obiettare nulla. senza assistenza e finche ti và bene ok altrimenti schiatti e zitto.
    parliamo di ambiente? quale ambiente? il concetto di maltrattamento di animali nemmeno passava per la mente delle persone e fondamentalmente erano soltanto oggetti da sfruttare. ma d'altronde gia le persone di quel tempo erano oggetti da sfruttare no? non c'erano diritti!
    non inquinavano? ovvio non c'era la tecnologia! mica non lo facevano per virtuosismo! e difatti non appena sono sbocciate le varie applicazioni tecnologiche quelle stesse persone hanno fatto a corse per fuggire da quella realtà e darsi al consumismo in barba a tutto e tutti.
    i problemi che viviamo oggi sono il frutto delle mentalità del passato cosa ti credi?
    le persone di quella volta vedevano la vita in questo modo: c'è solo la "fatica" (occhio ai termini..non lavoro ma fatica!), i soldi e ancora la fatica...e basta. questa è la vita.
    ed è proprio sulla base di questa mentalità rozza e animalesca che si sono create le fondamenta di questa società schizzoide.
    oggi dobbiamo disperatamente andare avanti e se è così difficile è solo perche questa è una società maledettamente gerontocratica. largo ai giovani.

    ah visto che hai citato la coltivazione biologica...quella volta come oggi non capivano una mazza di come si dovrebbe veramente coltivare per vivere bene, erano solo bestie da soma.
    il cambiamento vero arriverà quando si sostituiranno le colture tradizionali con la permacoltura, allora si che l'umanità farà un passo avanti pazzesco.
    prova a spiegare come funziona la permacoltura a un vecchio contadino di 80 anni! io l'ho fatto e neanche riesce a concepirlo!

    perciò passi avanti sono stati fatti, dobbiamo solo fare in modo che siano più condivisi.

    Vincenzo a quanto pare i tuoi articoli ispirano non poco! siamo passati dagli acari alla filosofia morale!
    Uno studente nato 80 anni fa se si potesse mettere in una scuola di oggi senz'altro apprenderebbe di più di molti studenti di oggi in quanto avrebbe un'applicazione nello studio senz'altro superiore, perché 80 anni fa si esigeva dagli studenti un impegno superiore a quello che si esige oggi.
    Spera di trovare nei supermercati tutto quello che hai bisogno, lo spero pure io, ma l'equilibrio in cui viviamo oggi è anche peculiare, siamo soggetti come in passato a eventi catastrofici come la seconda guerra mondiale, dove dalle città le persone più evolute sono sciamate nelle campagne ed hanno mangiato quello che "le bestie da soma" come le chiami tu levavano dalla terra. Se un evento del genere succedesse oggi, dalle città potrebbero sciamare le masse umane, ma troverebbero molto poco da mangiare, i supermercati esauriscono in fretta le scorte.... Gli animali erano amati molto di più da (quelle bestie da soma) come le chiami tu, la mucca che faceva il latte e aiutava nei lavori dei campi era considerata come un membro della famiglia. Viviamo la civiltà degli idrocarburi! bisogna vedere quanto questi dureranno. In grandi aree del pianeta esistono ancora queste civiltà rurali, perché oggi gli uomini non devono più vivere in equilibrio con la natura? Questa civiltà tecnologica che lascia milioni di giovani senza occupazione a te ti sembra una grande evoluzione? (le bestie da soma) come le chiami tu facevano molto lavoro fisico, oggi siccome il lavoro fisico non si fa più o si fa poco, si va in palestra, o si diventa obesi, fa parte dell'evoluzione umana? Comunque a me piace rispettare i mie avi che tu (chiami bestie da soma) se oggi siamo al mondo lo dobbiamo a loro. Ti saluto.

  10. #20
    Nana Rossa L'avatar di AlexanderG
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Roma
    Messaggi
    306
    Taggato in
    0 Post(s)

    Re: Scoperto il futuro dell'umanità

    Citazione Originariamente Scritto da Vincenzo Zappalà Visualizza Messaggio
    cari tutti,
    penso che si capisca benissimo che la notizia sull'acaro è frutto di una ricerca scientifica, mentre l'estrapolazione all'uomo è solo una provocazione personale....
    Tuttavia, se guardiamo solo la mente umana, non vi è assolutamente stata un'evoluzione dal tempo dei greci. Pensate solo ad Eratostene: non solo accettava completamente l'ipotesi della Terra rotonda ma era anchee capace di misurarla. Chi di voi ne sarebbe capace oggi avendo a disposizione solo un bastone e un dromedario? Ed Eratostene non era certo il solo. Mancava solo la tecnologia, ma le idee di quei tempi sono state riprese e messe in pratica (Ipparco & co.) dopo migliaia di anni. E che dire dei dipinti preistorici? Alcuni di essi hanno una componente "artistica" di linea, di armonia, di sintesi che l'arte moderna si sogna alla lontana...

    No, la mente è, al limite, rimasta inalterata...
    Di menti come Eratostene, la nostra storia ne ha viste ben poche: forse Einstein, Darwin, Da Vinci e pochi altri...
    Oppure Eratostene si è solo trovato nel posto giusto a momento giusto; magari, se fosse nato nel secolo scorso, oggi sarebbe stato "solo" un brillante planetologo che scrive su astronomia.com
    Sicuramente un paio di millenni non sono molti per l'evoluzione di una specie, ma credo che mediamente qualche piccolo passo in avanti l'abbiamo fatto... anche con la mente

Discussioni Simili

  1. Ne vale la pena? E' ora di uscire allo scoperto..
    Di Vincenzo Zappalà nel forum Articoli
    Risposte: 35
    Ultimo Messaggio: 22-11-2012, 21:33
  2. Il futuro della Terra
    Di Vincenzo Zappalà nel forum News
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 16-10-2012, 19:44
  3. Futuro mezzo americano
    Di neil_94 nel forum Astronautica
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 30-05-2012, 14:13

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •