Risultati da 1 a 3 di 3
  1. #1
    Staff • Moderatore Globale L'avatar di etruscastro
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Tarquinia (VT)
    Messaggi
    24,148
    Taggato in
    1973 Post(s)

    DSJ Deep Sky Journal N° 90 Ottobre 2017 (M2)

    Nel numero 90 del Deep Sky Journal (DSJ) di Astronomia.com parliamo di un oggetto molto conosciuto dalla comunità astrofila e molto facile da trovare in cielo e da osservare, anche con strumenti medio/piccoli, continuiamo quindi, come negli ultimi mesi, con una carrellata di oggetti semplici e in questo appuntamento parliamo dell'ammasso globulare in Aquario M2.

    FOTO M2:

    download.jpg














    Scoperto per la prima volta l'11 settembre 1746 da G.D.MARALDI e riscoperto in maniera del tutto indipendente da Messier esattamente 14 anni dopo, l'ammasso globulare M2 è rintracciabile alle coordinate celesti di Ascensione Retta 21h 33m 27s e di Declinazione -00° 49' 24" splende di una Magnitudine Integrata di +6.3 con una Luminosità Superficiale di +21.2 ha una Dimensione Apparente di 16' con una Dimensione Reale di 175 anni luce, è distante da noi la bellezza di 37500 anni luce, ha una età stimata di 13 miliardi di anni ed è catalogato come classe II.

    E' noto anche con la nomenclatura di NGC 7089 o GCL 121


    TROVIAMO M2 CON STELLARIUM:

    1.jpg











    2.jpg











    3.jpg











    Trovare M2 è relativamente semplice dato che si trova a "soli" 5° dalla stella Sadalsuud (Beta Aqr +2.9) visibile a occhio nudo, l'ammasso è già rintracciabile all'interno di un cercatore ottico da 8x50!


    FORSE NON TUTTI SANNO CHE...

    Osservare M2 regala indubbiamente grandi emozioni, dapprima perché è un oggetto discretamente "luminoso" e rende bene, come già detto, anche in diametri modesti, ma la particolarità dell'oggetto è che, in diametri generosi e con serate di buon seeing, spingendo sugli ingrandimenti è possibile risolvere gran parte del globulare.
    E' altresi importante capire quando si parla di dimensioni degli oggetti cosa aspettarsi; abbiamo già accennato alla sua Dimensione Apparente che si attesta sui 16', ma in realtà l'ammasso visualmente risulta essere decisamente più compatto, circa 12,9'.

    Incredibile anche pensare che M2 ha una Magnitudine Assoluta pari a -9.02, questo significa che l'intero ammasso è luminoso ben 500.000 volte più del nostro Sole, oppure, se il nostro Sole fosse alla distanza di M2 sarebbe luminoso solo +20.7... un oggetto visibile solo in fotografia e per di più insignificante se non fosse che, ci siamo noi!!


    CONSIDERAZIONI OSSERVATIVE

    M2 è il classico oggetto che si osserva tutte le volte si esce con il telescopio e l'oggetto è visibile, ho avuto la fortuna di poterlo osservare davvero moltissime volte nella mia "carriera" di astrofilo e con tutti i diametri, anche osservando negli strumenti degli amici di compagnia; vorrei solamente riportare una delle "ultime" osservazioni risalente al 2015 con il mio fidato CPC 11" in una serata dal seeing molto molto buono e un valore SQM DI 21.3

    dagli appunti:
    l'ammasso è stampato in cielo con una immagine decisamente ferma, già con l'oculare ES 14mm da 82° a 200x le stelle periferiche sono completamente separate, inserendo prima l'11mm ES (254x) e subito dopo l'8.8mm (318x) il globulare è ancora perfettamente godibile e si risolvono le stelle fin quasi al bulge.
    immagine mozzafiato


    UN POCHINO DI STORIA (TRATTO LIBERAMENTE DA WIKIPEDIA...)

    gdmaraldi.jpg
    Giovanni Domenico Maraldi
    (Perinaldo, 7 aprile 1709 – Perinaldo, 14 novembre 1788) è stato un astronomo italiano.
    Nel 1727 si recò a Parigi, diventando membro dell'Accademia delle scienze francese, nel 1731.

    Mentre osservava nel 1746 la cometa De Chéseaux con Jacques Cassini, scoprì due "stelle nebulose", che furono in seguito identificate come ammassi globulari, M15 e M2.

    Nel 1772, Maraldi fece ritorno in Italia, a Perinaldo, dove morì.

    Dopo la sua morte, il suo nome fu assegnato ad un cratere lunare, nel 1935.


    RACCOLTA DSJ DI ASTRONOMIA.COM

  2. #2
    Staff • Moderatore Globale L'avatar di etruscastro
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Tarquinia (VT)
    Messaggi
    24,148
    Taggato in
    1973 Post(s)

    Re: DSJ Deep Sky Journal N° 90 Ottobre 2017 (M2)

    aggiunto il DSJ N° 90 di astronomia.com

    Buona lettura!

  3. #3
    Nana Bianca L'avatar di garmau
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    olbia
    Messaggi
    6,246
    Taggato in
    487 Post(s)

    Re: DSJ Deep Sky Journal N° 90 Ottobre 2017 (M2)

    Finito i grazie...quindi..grazie.
    -MAURIZIO-
    Leggi di Murphy sul big bang: all'inizio era il nulla. Poi qualcosa ando' storto.

Discussioni Simili

  1. DSJ Deep Sky Journal N° 66 (Ottobre 2015) NGC 969-970-971-974
    Di etruscastro nel forum Profondo Cielo
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 14-09-2015, 17:46
  2. [DSJ] Deep Sky Journal N° 46 (Ottobre 2014)
    Di etruscastro nel forum Profondo Cielo
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 18-09-2014, 08:03
  3. [DSJ] Deep Sky Journal N° 45 ( Ottobre 2014 )
    Di etruscastro nel forum Profondo Cielo
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 05-09-2014, 07:42
  4. [DSJ] Deep Sky Journal N°14 (ottobre 2013)
    Di etruscastro nel forum Profondo Cielo
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 01-10-2013, 07:17
  5. [DSJ] Deep Sky Journal N°13 (ottobre 2013)
    Di etruscastro nel forum Profondo Cielo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 10-09-2013, 17:25

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •