Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 63

Discussione: Notizie dall'UAN

Visualizzazione Ibrida

  1. #1
    SuperNova L'avatar di SVelo
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Località
    Cercola
    Messaggi
    4,427
    Taggato in
    795 Post(s)

    Astrouanews

    10 AGOSTO: "ASPETTANDO LE PERSEIDI" PER "MANDOLINI SOTTO LE STELLE"
    Nel cuore della Citta' di Napoli, in Piazza del Plebiscito, giovedi' 10 agosto 2017 dalle ore 21:30 l'Unione Astrofili Napoletani propone, all'interno della manifestazione "Mandolini sotto le Stelle" organizzata dal Comune di Napoli, l’evento "Aspettando le Perseidi", giunto quest'anno alla sua quarta edizione. La settimana di San Lorenzo, infatti, e' tradizionalmente associata al prodursi del fenomeno noto come "lacrime di San Lorenzo", associato allo sciame di meteore delle Perseidi (vedi nota piu' in avanti). Dalla postazione dell'UAN, identificabile facilmente per il gazebo blu, Soci dell'associazione guideranno il pubblico al riconoscimento delle costellazioni e delle stelle piu' luminose del cielo estevo e, grazie ai propri telescopi, all'osservazione dei pianeti Giove e Saturno e poi con la Luna, che sorgera' intorno alle ore 22:00. Alle ore 24:00 le luci di Piazza del Plebiscito saranno temporaneamente spente, cosi' da dare ai partecipanti la possibilita' di osservare le stelle cadenti, provenienti in direzione della costellazione del Perseo. Ai partecipanti l'UAN offrira' una mappa celeste del mese di agosto, per stimolare l'osservazione del cielo anche sotto in posti meno segnati dall'inquinamento luminoso oltre che dalla citta'. La partecipazione e' libera e gratuita.

    12 AGOSTO: OCCHIO... ARRIVANO LE PERSEIDI!
    L'UAN ha organizzato un evento pubblico ad ingresso libero presso il Lido Gallo di Varcaturo, grazie alla disponibilità offerta dai gestori dello stabilimento balneare, per seguire l'apparizione delle meteore associate allo sciame delle Perseidi nella sera del massimo di attivita', che quest'anno e' previsto nella notte tra il 12 ed il 13 agosto. Dalle ore 21:00 a mezzanotte il pubblico potra' seguire nell'area ristoro dello stabilimento un intervento con videoproiezione dal titolo "Siamo fatti di stelle cadenti", che sara' ripetuto alle 22:00 ed alle 23:00, mentre all'esterno potra' eseguire osservazioni guidate dai Soci presenti del cielo d'agosto con l'aiuto di carte celesti, che saranno distribuite gratuitamente ai partecipanti, per rintracciare la costellazione del Perseo e le costellazioni del cielo estivo; inoltre, gli stessi potranno osservare Giove, Saturno e la Luna con i telescopi dell'UAN.

    PROSSIMI EVENTI PER IL PUBBLICO
    Agosto
    Mer 09, osservazioni nella Solfatara, evento in via di definizione
    Gio 10, "Mandolini sotto le stelle: aspettando le Perseidi" in Piazza del Plebiscito
    Sab 12, "Occhio... cadono le Perseidi" al Lido Gallo, Lago Patria

    Settembre
    Gio 07, Visita Serale Astronomica in OACN (prenotazione obbligatoria all'OACN)
    Gio 21, "Luna e Musica" in OACN (prenotazione obbligatoria all'OACN)
    Ven 29, "Notte dei ricercatori" in OACN
    Sab 30, VII AstroUAN_Meeting in OACN
    Gio 26, "Luna e Musica" in OACN (prenotazione obbligatoria all'OACN)
    Ultima modifica di etruscastro; 28-08-2017 alle 14:52 Motivo: messaggio moderato!
    ... quanta stelle 'n cielo! Che Luna! E c'aria doce! (S. Di Giacomo) Rifrattore TS 80/900 Foch. 1.25" EQ3-1 cerc. 6x30 oculari MEADE 25, PL 12,5, K 9 Barlow 3x

  2. #2
    SuperNova L'avatar di SVelo
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Località
    Cercola
    Messaggi
    4,427
    Taggato in
    795 Post(s)

    Dalla newsletter dell'UAN

    ESOPIANETI ED ESOBIOLOGIA
    =========================
    NANE ROSSE A GOGO. La maggior parte delle stelle sono nane rosse: piccole, fredde, con una evoluzione estremamente lunga. Ambiente ideale per chi e' a caccia di mondi extrasolari di tipo roccioso, purtroppo emettono radiazioni molto energetiche, in grado di "sterilizzare" i pianeti vicini. Insomma, non proprio l'ideale per lo sviluppo della vita (http://bit.ly/2uOwl1T).

    CATENE DI CARBONIO NELLA NUBE DI ORIONE. Un gruppo di astronomi ha trovato, in un ammasso stellare molto simile a quello in cui si formo' il Sole, tracce di cianopoliini: molecole prebiotiche come il cianoacetilene, un precursore della citosina (http://bit.ly/2uRB9DH).

    UN NUOVO CONTEGGIO DEI PIANETI ERRANTI. I pianeti di tipo gioviano che hanno perso il legame con la propria stella e che ora vagano nello spazio sono appena un quarto delle stelle piu' comuni: lo ha stabilito un nuovo censimento, riducendo di quasi 10 volte la stima precedente (http://bit.ly/2ude9x5).
    ... quanta stelle 'n cielo! Che Luna! E c'aria doce! (S. Di Giacomo) Rifrattore TS 80/900 Foch. 1.25" EQ3-1 cerc. 6x30 oculari MEADE 25, PL 12,5, K 9 Barlow 3x

  3. #3
    Nana Rossa L'avatar di Christopher
    Data Registrazione
    Mar 2017
    Località
    Vibo Valentia
    Messaggi
    363
    Taggato in
    24 Post(s)

    Re: Dalla newsletter dell'UAN

    Non ho più grazie @SVelo, quindi ti ringrazio qui!
    Avrei una domanda, l'alto numero di nane rosse nella nostra galassia dipende da un preciso fattore? O solo la vita lunga rispetto alle stelle di altre classi permette loro di "sembrare" numerose?

  4. #4
    SuperNova L'avatar di SVelo
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Località
    Cercola
    Messaggi
    4,427
    Taggato in
    795 Post(s)

    Re: Dalla newsletter dell'UAN

    Sicuramente @Red Hanuman ti risponderà
    ... quanta stelle 'n cielo! Che Luna! E c'aria doce! (S. Di Giacomo) Rifrattore TS 80/900 Foch. 1.25" EQ3-1 cerc. 6x30 oculari MEADE 25, PL 12,5, K 9 Barlow 3x

  5. #5
    Staff • Moderatore Globale L'avatar di Red Hanuman
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Località
    Varese provincia
    Messaggi
    5,522
    Taggato in
    455 Post(s)

    Re: Dalla newsletter dell'UAN

    Citazione Originariamente Scritto da Christopher Visualizza Messaggio
    Non ho più grazie @SVelo, quindi ti ringrazio qui!
    Avrei una domanda, l'alto numero di nane rosse nella nostra galassia dipende da un preciso fattore? O solo la vita lunga rispetto alle stelle di altre classi permette loro di "sembrare" numerose?
    Ci sei quasi arrivato.
    È ovviamente più difficile avere le condizioni ideali per la formazione di una stella di tipo O che per una di tipo M, perché serve molta più massa, e non è detto che una nube interstellare ne contenga abbastanza.
    Poi una nube molto massiccia è molto più probabile che si frammenti generando, invece di un'unica stella grande, un certo numero di stelle più piccole.
    Anche la formazione di stelle grandi è problematica, perché nel momento in cui si accede la fornace nucleare la radiazione luminosa spazza via la materia nei dintorni, impedendo ulteriori accrescimenti.
    Per finire, una stella di classe O impiega poco tempo a formarsi ed a morire, mentre per le stelle di classe M il tempo di formazione e di vita nella sequenza principale è dell'ordine di decine di miliardi di anni almeno.
    L'insieme di queste condizioni porta ad avere le seguenti abbondanze stellari.(all'incirca):
    Classe O - 1 su 3 milioni
    Classe B - 1 su 800
    Classe A - 1 su 160
    Classe F - 1 su 33
    Classe G - 1 su 13
    Classe K - 1 su 8
    Classe M - 3 su 4.

  6. #6
    SuperNova L'avatar di SVelo
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Località
    Cercola
    Messaggi
    4,427
    Taggato in
    795 Post(s)

    Re: Dalla newsletter dell'UAN

    ESOPIANETI ED ESOBIOLOGIA
    =========================
    KRONOS, LA DIVORATRICE DI PIANETI. Ricercatori della Princeton University dopo osservazioni e confronti hanno dedotto che i mutamenti osservati nella stella Kronos potrebbero essere il risultato di "una grande abbuffata" di pianeti. Come il titano che mangiava i suoi figli, Kronos avrebbe "divorato" pianeti rocciosi per l’equivalente di 15 masse terrestri (http://bit.ly/2hXdNX7).
    ... quanta stelle 'n cielo! Che Luna! E c'aria doce! (S. Di Giacomo) Rifrattore TS 80/900 Foch. 1.25" EQ3-1 cerc. 6x30 oculari MEADE 25, PL 12,5, K 9 Barlow 3x

  7. #7
    SuperNova L'avatar di SVelo
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Località
    Cercola
    Messaggi
    4,427
    Taggato in
    795 Post(s)

    Varie dall'UAN

    SISTEMA SOLARE
    ==============
    QUANT’E' CHIARO IL CHIARO DI LUNA? L’ente metrologico statunitense NIST vuole fare della Luna il campione non solo dei poeti ma di tutte le fotocamere dei satelliti di sorveglianza terrestre, in modo che siano calibrate alla stessa maniera (http://bit.ly/2isjzUE).

    NUOVA RICERCA PER GLI IMPATTI LUNARI. Un osservatorio astronomico professionale in Grecia ha iniziato a registrare lampi di luce generati quando frammenti di detriti interplanetari colpiscono la Luna (http://bit.ly/2l7sagw).

    FOBOS ELETTRIZZATA DAL SOLE. Potenti eruzioni solari potrebbero caricare elettricamente alcune aree di Fobos, una delle due lune di Marte, fino a centinaia di volt. Cosi' ha calcolato una simulazione della NASA che ha studiato l’accumulo di elettricita' statica causato dal vento solare ed i possibili effetti negativi su equipaggiamenti elettronici o astronauti che dovessero sbarcarvi (http://bit.ly/2yIY1t3).

    HO3, ASTEROIDE BIZZARRO CHE PAREVA SPAZZATURA. Arriva dall’Arizona, dal Large Binocular Telescope (LBT), il grande telescopio binoculare con due specchi primari da otto metri e mezzo ciascuno, gestito per un quarto anche dall’INAF, la conferma che l’oggetto 2016 HO3 e' davvero un Near Earth Object (http://bit.ly/2gBqcTV).

    SATURNO: LA FORZA LUNARE TIENE A BADA L’ANELLO A. Il materiale polveroso che forma l'anello piu' brillante del sistema del sesto pianeta e' tenuto insieme grazie a un lavoro di squadra. Tutto merito della sette lune Epimeteo, Mimas, Pandora, Prometeo, Atlante, Pan e Giano (http://bit.ly/2yJc9Ck).

    GHIACCIO NOCIVO E TOSSICO: TITANO E' DA EVITARE. Rilevata la presenza di una nube tossica di ghiaccio composta da una miscela chimica di acido cianidrico e benzene: le due sostanze chimiche sembrano essersi condensate contemporaneamente formando particelle di ghiaccio, piuttosto che stratificarsi l'una sull'altra (http://bit.ly/2zGd2K8).
    ... quanta stelle 'n cielo! Che Luna! E c'aria doce! (S. Di Giacomo) Rifrattore TS 80/900 Foch. 1.25" EQ3-1 cerc. 6x30 oculari MEADE 25, PL 12,5, K 9 Barlow 3x

  8. #8
    SuperNova L'avatar di SVelo
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Località
    Cercola
    Messaggi
    4,427
    Taggato in
    795 Post(s)

    Notizie dall'UAN

    NEBULOSE, STELLE ED AMMASSI
    ===========================
    SCOPERTA UN'ALTRA STELLA VARIABILE DALL'OSSERVATORIO "NASTRO VERDE". Nello Ruocco, proprietario dell'Osservatorio "Nastro Verde" di Sorrento, ha comunicato la scoperta di un'altra stella variabile. Si tratta di 2MASS J22333278+5040263, nella costellazione della Lucerola, di 17a magnitudine cosi' come risulta dal catalogo fotometrico APASS dell'AAVSO.
    La stella e' una binaria ad eclisse; le due stelle che costituiscono il sistema ruotano intorno al comune baricentro eclissandosi reciprocamente in circa 6 ore e calando la luminosita' complessiva del sistema di una magnitudine. Il sistema binario e' stato classificato come variabile ad eclisse W UMa e inserita nel database VSX-AAVSO visibile al link http://bit.ly/2l9KgOD.

    FUSIONE DI DUE STELLE DI NEUTRONI ED E' NUOVA ASTRONOMIA. L'evento spettacolare della fusione di due stelle di neutroni e' stato un grande evento scientifico ed e' diventato un grande evento mediatico, del quale ne sentiremo parlare a lungo, anche in considerazione dell'elevatissimo numero di ricercatori coinvolti in piu' Osservatori ed in piu' Paesi. Sull'evento sono stati pubblicati articoli scientifici che vedono la presenza di Astronomi italiani e, in particolare, dell'Osservatorio Astronomico di Capodimonte. Il contributo di astronomi dell'OACN e' presente in due articoli pubblicati il 16 ottobre 2017 sulla prestigiosa rivista "Nature". Nel primo, "Spectroscopic identification of r-process nucleosynthesis in a double neutron-star merger", e' riportata l'identificazione del processo di nucleosintesi di nuovi elementi piu' pesanti del ferro a seguito della fusione delle due stelle di neutroni. Alla stesura dell'articolo hanno partecipato gli Astronomi dell'OACN Fedor Getman, Aniello Grado, L. Limatola, Massimo Capaccioli (gia' Direttore dell'OACN) e Pietro Schipani. Nell'altro articolo, "A kilonova as the electromagnetic counterpart to a gravitational-wave source", sono riportate le osservazioni ed il modello fisico dell'oggetto risultante dalla fusione delle due stelle di neutroni, una "kilonova blu". In questo articolo sono Autori afferenti all'OACN gli astronomi M. T. Botticella e Massimo Della Valle, Direttore dell'Osservatorio. Mi fa piacere inoltre segnalare che tra gli Autori di questo articolo e' presente un nostro "cervello in fuga", l'astronomo napoletano Luca Izzo, gia' Socio dell'UAN, oggi in forza all'Instituto de Astrofísica de Andalucia, Granada, Spagna (http://bit.ly/2gvstg1).

    ALMA E ROSETTA TROVANO IL FREON-40 NELLO SPAZIO. Alcune osservazioni effettuate con ALMA (Atacama Large Millimeter/submillimeter Array) e con la missione Rosetta dell'ESA hanno rivelato la presenza del composto organoalogenato Freon-40 nel gas che circonda una stella neonata e vicino ad una cometa. I composti organoalogenati vengono formati da processi organici sulla Terra, ma questa e' la prima volta in cui si osservano nello spazio interstellare. La scoperta suggerisce che i composti organoalogenati possano essere indicatori della presenza di vita meno sicuri di quanto si sperasse, ma potrebbero comunque rappresentare una componente significativa della materia da cui si formano i pianeti. Questo risultato, che e' stato pubblicato dalla rivsita Nature Astronomy, sottolinea la difficolta' di trovare molecole che possano indicare la presenza di vita al di fuori della Terra (http://bit.ly/2zGjkcx).


    GALASSIA, GALASSIE E COSMOLOGIA
    ===============================
    LAMPI GAMMA PER STUDIARE LA STORIA DELL’UNIVERSO. Sfruttare i lampi di raggi gamma (Gamma Ray Burst, GRB) per ricostruire la storia dell’espansione dell’Universo. E' questo l’obiettivo di un gruppo internazionale di ricercatori a guida INAF (http://bit.ly/2irq4qN).
    ... quanta stelle 'n cielo! Che Luna! E c'aria doce! (S. Di Giacomo) Rifrattore TS 80/900 Foch. 1.25" EQ3-1 cerc. 6x30 oculari MEADE 25, PL 12,5, K 9 Barlow 3x

  9. #9
    Staff • Moderatore Globale L'avatar di etruscastro
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Tarquinia (VT)
    Messaggi
    22,436
    Taggato in
    1823 Post(s)

    Re: Notizie dall'UAN

    @SVelo ti ho unito le due discussioni e spostato di sezione.

  10. #10
    SuperNova L'avatar di SVelo
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Località
    Cercola
    Messaggi
    4,427
    Taggato in
    795 Post(s)

    Re: Notizie dall'UAN

    Grazie @etruscastro, effettivamente ero un po' indecisa sulla giusta collocazione, evidentemente non mi sono saputa regolare
    ... quanta stelle 'n cielo! Che Luna! E c'aria doce! (S. Di Giacomo) Rifrattore TS 80/900 Foch. 1.25" EQ3-1 cerc. 6x30 oculari MEADE 25, PL 12,5, K 9 Barlow 3x

Discussioni Simili

  1. Notizie da Marte
    Di Willy nel forum Astronautica
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 08-07-2019, 15:32
  2. Notizie da Venere
    Di corrado973 nel forum Planetologia
    Risposte: 18
    Ultimo Messaggio: 16-01-2018, 20:41
  3. Notizie da Io
    Di corrado973 nel forum Planetologia
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 21-10-2016, 12:42
  4. Ottime notizie per il futuro delle sonde gestite dall'ESA
    Di Pierluigi Panunzi nel forum Astronautica
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 23-11-2014, 16:53

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •