Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 18

Discussione: Merak e Alioth

  1. #1
    SuperNova L'avatar di paperbike
    Data Registrazione
    Nov 2013
    Località
    Roma
    Messaggi
    3,013
    Taggato in
    260 Post(s)

    Merak e Alioth

    Come promesso eccovi le altre sorelle dell'Orsa Maggiore riprese qualche settimana fa,
    Merak:( fonte Wiki) stella di sequenza principale come il Sole, ma è molto più calda e luminosa; di tipo spettrale A1, ha una temperatura superficiale superiore ai 9 000 K, il suo raggio e la massa sono quasi 3 volte quelli del Sole, mentre la luminosità è 73 volte superiore. Osservazioni nell'infrarosso suggeriscono che, come Vega e Fomalhaut, Merak sia circondata da un disco di polveri concentrato a circa 45 UA di distanza dalla stella, avente una temperatura di circa 120 K ed una massa dello 0,27% di quella terrestre.
    Merak cal 1.jpgMerak prof.jpgMerak libreria.jpg
    Nel primo grafico relativo alla calibrazione in lunghezza d'onda ho aggiunto il riempimento per meglio individuare le corrispondenze.
    A seguire il profilo finale e quello confrontato con lo spettro di libreria di Osservatorio.

    Alioth:( da Wiki )Basandosi sui dati raccolti dal satellite Hipparcos, Alioth dista dalla Terra 81 a.l. (25 pc). Essa è una stella di colore bianco, datogli dalla sua temperatura superficiale di 9 340 K. La sua classe spettrale è A0V, come quella di Vega. Alioth ha un raggio che è circa quattro volte maggiore di quello solare, mentre la sua massa è calcolata essere 3,0 ± 0,4 volte quella solare. La sua luminosità è 108 quella del Sole, superiore a quella delle stelle della sua classe (per esempio, Vega ha una luminosità di circa 37 L⊙). Questo fa pensare che Alioth, pur trovandosi ancora nella sequenza principale, si stia apprestando a iniziare il suo cammino che la porterà ad uscire da essa e a raggiungere lo stadio di gigante. Infatti quando l'idrogeno presente in un nucleo stellare comincia a scarseggiare, il nucleo, insufficientemente sostenuto dalle reazioni nucleari, comincia a contrarsi e scaldarsi, facendo gonfiare gli strati superficiali della stella e aumentandone la luminosità.
    Alioth cal.jpgAlioth profilo f.jpgAlioth libreria 1.jpg
    Nel prima grafico di calibrazione purtroppo non sono riuscito ad ottenere l'ordine 0 perfettamente centrato, ma ci siamo quasi, poi il resto è molto valido.

    Affascinante....
    ......e così scoprii la luce..... www.beyondtheligth.com
    Grag . Galleria Flickr:https://www.flickr.com/people/146316700@N05/

  2. #2
    Nana Bianca L'avatar di nicola66
    Data Registrazione
    Oct 2013
    Località
    Giugliano in Campania Napoli
    Messaggi
    6,854
    Taggato in
    681 Post(s)

    Re: Merak e Alioth

    Come al solito non ci capisco una mazza
    Però vedo con enorme piacere ,che sei molto contento dei risultati ottenuti
    Lascia che l'anima rimanga fiera e composta di fronte ad un milione di universi

  3. #3
    Nana Rossa L'avatar di Albertus
    Data Registrazione
    Apr 2018
    Messaggi
    406
    Taggato in
    18 Post(s)

    Re: Merak e Alioth

    complimenti paperbike

    anch'io ci ho capito poco ma anch'io trovo affascinanti questi studi ed è quello che vorrei fare in futuro
    un paio di domande
    sono risultati originali o hai riprodotto dati già disponibili ?
    che attrezzatura hai a disposizione ?

    grazie e saluti

  4. #4
    SuperNova L'avatar di paperbike
    Data Registrazione
    Nov 2013
    Località
    Roma
    Messaggi
    3,013
    Taggato in
    260 Post(s)

    Re: Merak e Alioth

    Ciao, ogni analisi spettroscopica è originale, riprendiamo lo spettro della stella che ci interessa lo analizziamo ed infine lo confrontiamo con quello di un osservatorio noto,dove ci sono le librerie degli spettri più comuni.Se tutto combacia si può dire che il nostro spettro è "confrontabile".
    Ora ci sarà da divertirsi con la probabile "nova" nel Perseo di magnitudine 6.2 non appena sarà bel tempo sarà il mio target...
    La mia attrezzatura è la seguente:
    Montatura Avalon Linear
    Tele RC8"carbon
    Camera QHY5LIII-178 mono
    Star Analyzer 100
    ......e così scoprii la luce..... www.beyondtheligth.com
    Grag . Galleria Flickr:https://www.flickr.com/people/146316700@N05/

  5. #5
    SuperNova L'avatar di paperbike
    Data Registrazione
    Nov 2013
    Località
    Roma
    Messaggi
    3,013
    Taggato in
    260 Post(s)

    Re: Merak e Alioth

    Vi aggiungo @nicola66 e @Albertus questo estratto della ripresa fatta di Mizar File Miza 1r.jpg dove vi ho evidenziato le righe di Balmer dell'idrogeno e l'ordine 0 che è la stella stessa. Noi analizziamo le Balmer nelle varie lunghezza d'onda e da li tracciamo poi il profinale.
    ......e così scoprii la luce..... www.beyondtheligth.com
    Grag . Galleria Flickr:https://www.flickr.com/people/146316700@N05/

  6. #6
    Nana Rossa L'avatar di Albertus
    Data Registrazione
    Apr 2018
    Messaggi
    406
    Taggato in
    18 Post(s)

    Re: Merak e Alioth

    Citazione Originariamente Scritto da paperbike Visualizza Messaggio
    La mia attrezzatura è la seguente:
    Montatura Avalon Linear
    Tele RC8"carbon
    Camera QHY5LIII-178 mono
    Star Analyzer 100
    ciao paperbike
    Mi sembra di ricordare che la Avalon produce montature equatoriali ma senza "meridian flip" a prezzi piuttosto alti, o sbaglio ?

  7. #7
    SuperNova L'avatar di paperbike
    Data Registrazione
    Nov 2013
    Località
    Roma
    Messaggi
    3,013
    Taggato in
    260 Post(s)

    Re: Merak e Alioth

    Ciao esatto, ma è una di quelle montature che una volta acquistate difficilmente vendi, anche perché indietro non ci torni puoi solo andare ad un livello superiore.
    ......e così scoprii la luce..... www.beyondtheligth.com
    Grag . Galleria Flickr:https://www.flickr.com/people/146316700@N05/

  8. #8
    SuperNova L'avatar di iaco78
    Data Registrazione
    Feb 2016
    Messaggi
    3,131
    Taggato in
    290 Post(s)

    Re: Merak e Alioth

    Io piu' leggo I tuoi post e meno capisco come interpretare questi grafici..
    Anche se ammiro molto questo tipo di lavoro...
    Ho un paio di domande...la tua analisi e' il grafico rosso...corretto?
    Il master o quello che dovrebbe esser esatto e' il blu che sovrapponi nelle ultime foto...
    Mancandomi le basi e se quanto ho scritto e' corretto, che cosa rappresentano I due assi X e Y sul quale si sviluppa il grafico?
    La scala di colori cosa rappresenta, elementi tipo idrogeno, ossigeno...
    Vedo dalle comparazioni che ci sono differenze nei due grafici (tuo e master) ma senza altri riferimenti non si possono dedurre le entita' di queste differenze...
    E poi come si fa a dire che quel master e' corretto? Cioe', si e' sicuri che sia davvero corretto?

    Scusami per le tante domande ma davvero vedo che sei appassionato di questa branca dell'astronomia e vorrei capirci qualcosa in piu', spiegato in maniera semplice...

    Ti faccio ancora I complimenti, un saluto e buona giornata...
    Osservo con: Bosma MAK 150/1800-Dobson Truss 12" ES Provo a fotografare con: Sky Rover 102 f7 Apo Astrobin gallery

  9. #9
    SuperNova L'avatar di paperbike
    Data Registrazione
    Nov 2013
    Località
    Roma
    Messaggi
    3,013
    Taggato in
    260 Post(s)

    Re: Merak e Alioth

    Ciao @iaco78, grazie per l'apprezzamento,provo a risponderti,anzi ti copio questa spiegazione che è meglio cosi' da non perdere informazioni utili : Si dice spettro di una sorgente di radiazione l'insieme delle radiazioni che la sorgente stessa emette.

    Queste giungono contemporaneamente all'osservatore perchè tutte, indipendentemente dalla lunghezza d'onda, viaggiano nello spazio con la stessa velocità. Nello spettro, le radiazioni ci giungono ordinate secondo la lunghezza d'onda; per scoprire quali siano queste radiazioni dobbiamo raccoglierne un fascio e analizzarlo, Se facciamo passare un raggio di luce attraverso una fenditura e successivamente attraverso un prisma, se ne ottiene la scomposizione nei colori semplici, cioè in uno spettro; all'uscita dallo strumento, il raggio di luce può venir proiettato su uno schermo o inviato su una lastra fotografica.

    La luce (e qualunque altra radiazione) è composta da differenti intervalli di lunghezze d'onda: l'intervallo al quale è sensibile l'occhio umano, e che chiamiamo luce, o "visibile", va da circa 4000 Å (1 Å = 10^-8 cm) nel violetto fino a circa 8000 Å nel rosso. La frequenza n (nu) della radiazione è legata alla lunghezza d'onda lambda (l) dalla relazione

    "l = c/n"

    dove c è il valore della velocità della luce pari a 300000 km/s.Un corpo incandescente, solido o liquido, o gas ad alta pressione ed alta temperatura, presenta uno spettro continuo senza righe.
    I gas luminosi, a bassa pressione e bassa temperatura, presentano alcune luminose righe in emissione; ogni elemento chimico presenta righe in emissione che gli sono caratteristiche, cosicchè dallo spettro in emissione dei gas è possibile dedurre la loro composizione chimica.
    Se attraverso un gas si fa passare la luce emessa da un corpo che presenta uno spettro continuo, si otterrà uno spettro sul cui continuo appaiono delle righe oscure (righe di assorbimento o righe di Fraunhofer) esattamente a quelle lunghezze d'onda alle quali il gas, alle opportune condizioni di eccitazione, presenterebbe righe in emissione. Questo vale anche per le stelle e il Sole, in cui i raggi di luce provenienti dalle zone più interne, devono attraversare gli strati più esterni e più freddi: in alcuni di questi (strati di inversione) si formano le righe di Fraunhofer.Alcune righe spettrali sono molto importanti in astrofisica. Tra queste, le righe dell'idrogeno, in particolare la riga detta H alpha, con lunghezza d'onda di 6563 Angstrom. Altre righe importanti sono quelle del sodio, del calcio ionizzato, ecc...
    Ci vorrebbe un libro..
    ora veniamo alle tue domande: il mio spettro è quello rosso e quello blu è dell'osservatorio, il mio corrisponde solo in parte cioè dai 3800A( A sta per Armstrong) ai 7800A che è esattamente quello che può misurare la mia strumentazione,le differenze ci stanno l'osservatorio utilizza uno spettroscopio professionale ultra collaudato ed un telescopio con uno specchio da 2,5mt,io al momento un piccolo reticolo a diffrazione ed un Rc8"
    L'asse Y è quello che ci consente di vedere i riferimenti Armostrong/pixel ed è quello più importante perché tramite un comando possiamo verificare se la calibrazione è fatta bene ,cioè possiamo confrontare se le righe di Balmer dell'idrogeno corrispondono con il lavoro fatto,quello X sinceramente non me ne sono mai curato più di tanto
    I colori lo abbiamo detto prima corrispondo alle varie lunghezze d'onda dei gas.
    Spero di averti dato delle buone risposte/spiegazioni.
    Sono in attesa che arrivi un libro tecnico sulla spettroscopia stellare
    ......e così scoprii la luce..... www.beyondtheligth.com
    Grag . Galleria Flickr:https://www.flickr.com/people/146316700@N05/

  10. #10
    SuperNova L'avatar di iaco78
    Data Registrazione
    Feb 2016
    Messaggi
    3,131
    Taggato in
    290 Post(s)

    Re: Merak e Alioth

    Grazie caro @paperbike, qualcosa e' piu' chiaro...
    Quindi se io guardo il grafico numero 2 del primo spettro, merak, sull'asse delle ascisse x vedo dei numeri che vanno dal 3600 al 7400...questa dovrebbe essere il "range" di luce visibile all'occhio umano...e' corretto?
    A diverse lunghezze d'onda (da 3600 a 7400 ) corrispondono diversi gas o metalli o materiali?......
    E se e' corretto fin qui, sull'asse delle ordinate Y vedo la "quantita'"?
    Ad esempio in maniera molto superficiale posso dire che I gas o elementi visibili nella fascia da 4000 a 4200 sono in maggiore quantita' rispetto a quelli visibili nella fascia da 6000 a 6200 ?
    Se e' di nuovo corretto sarebbe bello inserire una legenda nei grafici per capire a quali elementi corrispondono I valiori dell'asse X....sarebbe piu' semplice interpretare il grafico per gli ignoranti in materia come me...
    A cosa pensi siano dovute le differenze tra le tue analisi e il master? Strumentazione? O il cielo influisce nei risultati?
    Ti ringrazio per l'attenzione e ancora complimenti sinceri per questo lavoro...
    Osservo con: Bosma MAK 150/1800-Dobson Truss 12" ES Provo a fotografare con: Sky Rover 102 f7 Apo Astrobin gallery

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •