Pagina 4 di 8 PrimaPrima ... 23456 ... UltimaUltima
Risultati da 31 a 40 di 74
  1. #31
    Nana Bruna L'avatar di davidem27
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Località
    41°N 16°E
    Messaggi
    118
    Taggato in
    13 Post(s)

    Re: Osservazioni cielo del Sud , Namibia Giugno 2018

    Citazione Originariamente Scritto da Salvatore Visualizza Messaggio
    stelle che si riflettevano sui fogli plastificati delle mappe...






    Al mio tre, cappottone di mazzate per Salvo....
    www.volpetta.com - Dobson 60cm f/4 powered by TeleVue - SCT 20cm f/10 powered by Takahashi

  2. #32
    Nana Bianca L'avatar di Salvatore
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Località
    Zurigo-Catania
    Messaggi
    5,234
    Taggato in
    793 Post(s)

    Re: Osservazioni cielo del Sud , Namibia Giugno 2018

    Sembra incredibile ma é vero , anche io non mi capacitavo , ma questa é la realta di trovarsi sotto un cielo veramente buio.

    Di cappottonerie ne ho ancora tante , dammi il tempo di organizzare gli appunti
    Dobson DocTelescope 24" F 4,2 ; Takahashi FCT 150 ; BD Skywatcher 200/1000. Nagler 31 e 5 mm , Delos 17,3 ; 10 e 8 mm ecc...

  3. #33
    Nana Bruna L'avatar di davidem27
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Località
    41°N 16°E
    Messaggi
    118
    Taggato in
    13 Post(s)

    Re: Osservazioni cielo del Sud , Namibia Giugno 2018

    La cosa deprimente è che 20 anni fa in Italia si vivevano situazioni simili.
    Non ho mai visto il riflesso delle stelle sulle mappe, ma Venere e Giove che fanno ombra si.
    Ho anche visto (anzi, non visto) in piena notte l'astrofilo che era a 3 metri dalla mia postazione.
    www.volpetta.com - Dobson 60cm f/4 powered by TeleVue - SCT 20cm f/10 powered by Takahashi

  4. #34
    Nana Bianca L'avatar di Salvatore
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Località
    Zurigo-Catania
    Messaggi
    5,234
    Taggato in
    793 Post(s)

    Re: Osservazioni cielo del Sud , Namibia Giugno 2018

    @davidem27 , é un peccato mortale quello che sta facendo l' IL! Sembra oramai una battaglia persa ... la gente non riesce a capire cosa si perde.


    Per quanto riguarda l' ultima frase , avrei qualcosa da dire.

    Uscito dalla stanza, con la pupilla assolutamente non adattata , per i primi 30 secondi non si vede assolutamente niente.
    Osservando il cielo questo appare lattiginoso , nero e con poche stelle come vi fosse nebbia.
    Dopo i primi 3-5 minuti la volta celeste inizia ad apparire come deve essere , stelle ovunque Via Lattea Marmorea e ricca di dettagli.
    Dopo una ventina di minuti , distinguevo per bene le sagome degli oggetti che mi stavano intorno , e anche gli altri astrofili che stavano 5-10 metri di distanza. Questo perché la Via Lattea é veramente luminosa e brillante. Sarebbe da vedere come sarebbe la situazione in sua assenza.

    Insomma quello che dice Boortle ci sta fino a quando non si ha l' occhio adattato , poi il resto é tutta altra storia.
    Dobson DocTelescope 24" F 4,2 ; Takahashi FCT 150 ; BD Skywatcher 200/1000. Nagler 31 e 5 mm , Delos 17,3 ; 10 e 8 mm ecc...

  5. #35
    Nana Bruna L'avatar di davidem27
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Località
    41°N 16°E
    Messaggi
    118
    Taggato in
    13 Post(s)

    Re: Osservazioni cielo del Sud , Namibia Giugno 2018

    La scala di Bortle per i cieli europei non ha senso.
    Ha troppi parametri che non si possono mischiare tra loro.
    Noi non abbiamo distese di altopiani a 2000 metri con città a centinaia di km da dove osserviamo.
    Quanti di noi vedono tutto l'orizzonte quando osservano? Penso un 10%...

    Bortle parla per esempio di airglow, che dopo una certa altezza sull'orizzonte non si può più vedere.
    www.volpetta.com - Dobson 60cm f/4 powered by TeleVue - SCT 20cm f/10 powered by Takahashi

  6. #36
    Nana Bianca L'avatar di Salvatore
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Località
    Zurigo-Catania
    Messaggi
    5,234
    Taggato in
    793 Post(s)

    Re: Osservazioni cielo del Sud , Namibia Giugno 2018

    Seconda serata osservativa presso il Tivoli
    Lo strumento non specificato sopra é un dobson da 508 mm di apertura con un rapporto F 4,7.

    Gli oculari usati durante il corso di tutte le osservazioni sono stati:

    -Panoptic 27mm ; 88x 0,77°
    -Panoptic 19mm ; 125x 0,54°
    -Nagler 9mm ; 265x 0,30°
    -Nagler 7mm; 341x o,24°

    * nota con le dimensioni non ci ho azzeccato , non ho preso le giuste misure per via dei nuovi oculari , quindi quelle riportate sono state corrette in un secondo momento facendo le proporzioni esatte.

    La seconda serata si é rivelata migliore rispetto alla prima . Decisamente meno velature prima del calare del buio pesto, Luce zodiacale a Ovest molto appariscente e titanica , che scende pian piano fino a scomparire del tutto con il passare del tempo , fino a riapparire gradatamente verso le 2:45 del giorno seguente a Est.

    La trasparenza é stata da subito ottima , e a partire dalle 21:00 sono stati eccellenti i valori SQM , sempre constanti all'alternarsi dei movimenti della Via Lattea. 21, 67 sul centro galattico , 21,8 lungo le parti meno luminose della Via Lattea , valore massimo di di 21, 93 fuori ( escluso GIove e Marte che se inquadrati nel campo davano valori prossimi ai 21,65).

    Sfrutto l'occasione per fare alcune foto con la mia reflex alla Via Lattea e alle nubi di Magellano , tramite scatto remoto e treppiedi gentilmente prestati da un astrofilo Inglese.

    Nel frattempo l'occhio prende confidenza con il buio :
    Il centro Galattico é imponente , la Pipe Nebula é li impressa e Frastagliata verso la parte superiore del Centro, é folgoratamente diviso da un enorme striscione nero strutturato a sua volta , M 24 da una parte con annessi M8 e M20 ben visibili , M7 , M6 , le brillantissime Alpha e Beta Centauri ( che facilitano l'individuazione del Centauro ) ,la Croce del Sud che fa da spalla al bellissimo sacco di carbone , Lambda Centauri Cluster e la Eta Carinea creano una zona arcuata di ca un decina di gradi tutta ripiena di nebulosità e zone grumose variopinte di stelline bellissima da vedere.

    Non é tempo per lasciarsi ammaliare dalla bellezza della Via Lattea, la grande nube di Magellano é li , non troppo alta ( ca una 30° di gradi) e se voglio osservarla al meglio devo fare in fretta altrimenti sarà sempre piu bassa per poi risalire verso le ultime parti della notte.

    É bellissima gia a occhio nudo , si estende per ca 5° con un rapporto 3:2 si presenta con una struttura elongata a forma molto brillante , un grumo di luce verso l'appendice che altro non é che la Nebulosa tarantola, un ciuffone nebuloso esce e avvolge la struttura. IN VD diventa praticamente luminosissima e i suoi confini si estendono per unaltro grado circa. Che spettacolo " osservare" una galassia a occhio nudo cogliendone diversi particolari .
    Passo al cercatore e punto una zona densissima , Nebulosa Tarantola e dintorni:

    La famosa nebulosa si palesa in tutto il suo splendore , ben evidente senza i filtri , appare biancastra e si sviluppa partendo da un OC centrale abbastanza denso e concentrato ( NGC 2070) composto da stelle azzure . Spiccano sei rami principali che partono dal centro , ognuno con una strutturazione a se , con una sua sfilecciatura diversa . Due fuoriscendo dalla struttura principale si incontrano verso l'esterno come a creare un meandro morto la cui nebulosità degrada dolcemte e variopinta verso l'esterno. A ovest un braccio che si estende piu prepotente ramificandosi a sua volta . Mi é gia difficile descriverla in questo modo , aggiungendo sia il filtro UHC che il filtro OIII tutta una densa massa nebulosa avvolge questa struttura con intriganti armonie di tonalità chiaroscure . Ha un estensione di circa 30-25' la zona centrale , ma muovendosi nel campo ( sopratutto con i filtri) appare unaltra ramificazione che si estende per altri 30' collegandosi con tre associazioni nebulose distinte ( una é NGC 2074 ) che di primo acchito sembrerebbero grandi ammassi aperti. É una delizia per gli occhi , ovunque la zona E attorno la Tarantula é adornata di questi addensamenti ,é ben visibile anche un OC ( NGC 2100) molto denso e compatto .
    Inizio la navigazione attorno la grande nube , sulla struttura principale a SO della nebulosa Tarantula , la zona centrale della galassia che appare piu densa di popolazione stellare , incontro diversi e numerosi ammassi aperti dove provo a spingere gli ingrandimenti per cercane la risoluzione , ma quello che mi colpisce veramente sono i globulari . Densi pallotti grumosi di luce si staccano perfettamente dalla struttura . Provo a cercare di capire quale potrebbe essere questo o quello , ma il triatlas B/C é troppo confuso ,quindi vi allego un immagine per farvi un idea di cosa si palesava sotto i miei occhi.20180623_011645.jpg
    Verso la parte NO , altre associazioni nebulose che si presentano come pallotti densi e di aspetto informe e sul quale si puo fare perfettamente star-nebula-globular-hopping.Alla fine mi metto a contare quanti oggetti si possono osservare dentro questa galassia e il risultato é impressionante. Su un soggetto simile non basterebbe una intera serata , solo averci spaziato dentro vale tutto quanto l'intero viaggio.

    Mi sposto dalla grande nube e vengo attratto da un denso grumo visibile a occhio nudo , che scopro essere 2516 nella Carena un OC ampio e meglio godibile al cercatore , composto da stelle azzurre e gialle che riempono tutto il campo di 0,77°.

    Centauro

    Omega Centauri é una sosta obbligata , starà li per una settimana e quindi me lo devo godere fino la fine

    5460 Altro OC ampio quanto i 0,77' , una catena di stelle azzurre che mi ricordano la parte iniziale della costellazione della Hydra. Salendo appena sopra dell'ammasso osservo PGC 50448 GX di buonissima luminosità 3:1 uniforme.

    5333 GX ,buona luminosità ovale 2:1 appena piu addensata di luce all'interno .Vado a cercare un gruppetto in zona a circa mezzo grado Ovest , si tratta delle PGC 49205 , 49198 ,49249,49117,49119,49115 deboli macchiette di diversa morfologia e orientamento tutte visibili anche se non proprio tutte facili.

    5266/A GX , la prima una bella spirale di 2/3 abbastanza luminosa 2:1 , la componente A la trovo una 30' tra due stelle , GX smorzata di struttura con incremento centrale scambiata per PGC 48319. Poco piu a O osservo in VD un pallotto nebuloso , che scopro poi essere la PGC.

    5206 GX bella e luminosa , Ellittica con il classico bulge condensato e alone sferoidale diffuso 3:2 di ottime dimensioni posta vicino due stelle.

    5156 GX , bello il campo, la galassia ha un gruppo piu evidente di stelline verso la parte SO dell'alone , medie dimensioni , appare di 3:2 vista di piatto con nucleo puntiforme e alone con struttura a spirale.

    5234 GX , spirale 2/3 immersa in un bel sottofondo stellare , rapporto 3:2 , presenta bulge pronunciato con nucleo puntiforme , due stelline prospettiche parte SO. Osservo due deboli galassie non riportate sulla mappa , una bella lametta soffusa 3:1 di pari dimensioni la 5234 , e un soggetto nebuloso e modesto tra due stelle . Scopro essere PGC 48106 e 48098.

    5286 GC , globulare di piccole dimensioni molto vicino a M Centauri , 6' , ma con una risoluzione pazzesca. Presenta un nucleo molto concentrato e luminoso e un alone tappezzato di fini stelline. L'andamento delle sue catene di stelle mi ricorda quello di una GX spirale. Una catena di stelle verso ovest appena fuori l'alone é visibile.

    IC 4312/4311 GX Duo di galassie che si presenta non proprio luminoso. 4312 é piu corposa e luminosa di forma sferica addensata verso il centro , 4311 é piu spenta appena marcata ma con un aspetto irregolare .Verso SE in linea con la 4312 osservo un ' altra galassia molto elongata e quasi priva di luce , si nota appena la sua presenza disturbata dalla presenza di una stella , PGC 48359.

    5307 NP , si tratta di una piccola e graziosa planetaria posta vicino a una catena di stelle, ben visibile a bassi ingrandimenti .Ad alti ingrandimenti presenta una sorta di doppio guscio interno , che si nota come un rinforzo semicircolare interno , l'aspetto esteriore é tuttavia ovale e con i filtri assume un effetto sgretolato, oltre ad apparire molto piu marcata.

    Purtroppo il Report per questioni di tempo sarà pubblicato a spezzoni ...
    Ultima modifica di Salvatore; 23-06-2018 alle 01:20
    Dobson DocTelescope 24" F 4,2 ; Takahashi FCT 150 ; BD Skywatcher 200/1000. Nagler 31 e 5 mm , Delos 17,3 ; 10 e 8 mm ecc...

  7. #37
    Nana Rossa L'avatar di Christopher
    Data Registrazione
    Mar 2017
    Località
    Vibo Valentia
    Messaggi
    363
    Taggato in
    24 Post(s)

    Re: Osservazioni cielo del Sud , Namibia Giugno 2018

    Report sensazionale, in ogni dettaglio! Immagino lo stupore che hai provato mentre osservavi, e che hai ben trasmesso.
    Domanda, tra cielo boreale e cielo australe quale preferiresti?
    Tele: newton 130/650 - Oculari: plossl 20, 10 e 4 mm; più qualche Huygens buttato chissà dove - Binocoli: un 20x50 , e poi...i miei occhi

  8. #38
    Staff • Moderatore Globale L'avatar di etruscastro
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Tarquinia (VT)
    Messaggi
    23,004
    Taggato in
    1888 Post(s)

    Re: Osservazioni cielo del Sud , Namibia Giugno 2018

    in questi giorni sono impegnato con -Occhi su Saturno- che ci aspettiamo 1000 persone, ma con calma me lo leggo...

  9. #39
    Nana Bianca L'avatar di Salvatore
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Località
    Zurigo-Catania
    Messaggi
    5,234
    Taggato in
    793 Post(s)

    Re: Osservazioni cielo del Sud , Namibia Giugno 2018

    Grazie

    Tra cielo Boreale e Australe ? A occhio nudo sicuramente il cielo Australe , é piu caratteristico con il centro galattico e le Nubi Magellaniche. Devo dirti pero che a livello di oggetti interessanti il nostro Emisfero non sta messo male , come galassie a parte qualche fantastica eccezzione anche visibile da noi , il nostro cielo forse é migliore.Abbiamo quei gioielli che sono M81 , M82 , M101 ecc , ma M83 per esempio da un cielo Australe e buio e semplicemente da tachicardia.

    Come globulari il cielo Australe ne ha 2 che valgono per tutti quelli nostri.
    E anche come nebulose planetarie non scherza mica ( M57 é anche visibile ) Poi ovviamente ci sarebbe da chiedersi come sia osservare un cielo perfetto Boreale...

    Insomma é difficile fare il confronto tra una Cosa che gia conosci , e una nuova. Direi che tutte e due sono belli.
    Dobson DocTelescope 24" F 4,2 ; Takahashi FCT 150 ; BD Skywatcher 200/1000. Nagler 31 e 5 mm , Delos 17,3 ; 10 e 8 mm ecc...

  10. #40
    Nana Bianca L'avatar di Salvatore
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Località
    Zurigo-Catania
    Messaggi
    5,234
    Taggato in
    793 Post(s)

    Re: Osservazioni cielo del Sud , Namibia Giugno 2018

    5244/5219 GX , piccola spirale di 2/3 con bulge appena accentuato posta vicino ad un trio di stelline , una 15' N é bellissima PGC 3082304 non é altro che un piccolo sferoide nebuloso di 0,5' o meno ma é cosi netto che é un piacere osservarla. Spostandosi per quasi un grado O , cerco PGC 47847. La galassia é decisamente soffusa di luminosità ma ben presente e si struttura attraverso una catena di stelle , quasi ad intersecarsi , una stella si proietta quasi al centro della sua struttura , essa appare uniforme come una strisciata lattea con rapporto 6:1 e generose dimensioni. Pochi primi sopra annoto una altra galassia che si presenta piccola ovale 3:1 e uniforme e si tratta di PGC 47981 .

    5483 GX , bella spirale frontale corposa e di medie dimensioni , rapporto 3:2 , bulge prominente e nucleo puntiforme , presenta un alone avvolgente e screziato con andamento delle spirali.

    Centaurus A 5128 . Osservazione piu approfondita e ad alti ingrandimenti .La striscia nebulosa che attraversa il bulge é tutta tagliuzzata e dismogenea , presenta un cuneo di luce che si insinua da O verso E, in questa parte la banda di polveri é piu netta e si interrompe dolcemente verso l'alone. La parte Ovest della striscia va sgretolandosi fino a perdersi subito dopo il bulge.

    5090 , 5090 A , 5090 B , 5091 ,5082 , GX Bellissimo quintetto di galassie , saltano subito all'occhio la 5090 ellittica che si presenta come un bulge corposo e prominente e la 5091 3:1 uniforme e condensata di luce che formano una coppia serrata a contatto prospettivo. , verso Ovest segue la 5082 e per un altra decina di primi la 5090 A anch'essa spirale 2:1. A sud come a formare un triangolo 5090 B spirale con nucleo piccolo e luminoso e alone " complicato". Alzando gli ingrandimenti tra 5090 e 5082 , sono ben visibili due globuli addensati di luce , PGC 46622 e 46597.

    A pochi gradi Ovest di questo , ecco un altro gruppetto interessante:
    5026 ,5011 , 5011 A ,5011 B , 5011 C , 4988 , PGC 45680 , PGC 46056 , PGC 45922 , PGC 45960 , 4950 e 4946. Qui é un apeteosi galattico , Tra due stelle luminose di color Giallo /arancio si distribuiscono le galassie principali ovvero partendo da Nord PGC 46056 , 5026 e 5011 a formare un Arco, le prime sono due spirali con nuclei addensati e l'ultima ellittica dal bulge prorompente. Tutte le altre appaiono piu deboli con differente morfologia e aspetto ,intorno un campo di 2,5° cui mi sono divertito a scovare questi deboli puffetti nebulosi.

    Proseguendo sempre verso Ovest mi imbatto in un gruppo infinito di galassie che ha dello sconvolgente e che comprende il gruppo di Abell 3526. Mi ricorda sostanzialmente la Markarian's Chain per predisposizione ,anche se le componenti sono essenziamelte molto piu deboli. 20180623_171315.jpgSpiccano per luminosità e dimensioni la 4696 e la 4709 che sono gli elementi principali di questo gruppo e si presentano come galassie ellittiche , ci sono due belle ovali tra queste due come a formare un rombo e sono 4706 a N e PGC 43374 a S. Attorno a queste sono disseminate decine di galassie di aspetto ovale orientate in tutti i modi possibili , é una gioia per gli occhi , un piacere per l' anima . Mi soffermo ad osservare ogni oggetto e a godermelo , tra uno wow e un senso di stupore. Proseguendo verso O appaiono altre tre galassie piu brillanti e sono 4650 , 4622 e 4603. Tutte interessanti e spirali , mi colpisce la 4603 che con il suo alone mosso che lascia intravedere la sua natura spirale. Qui il campo e meno popolato ma si notano 5 galassiette tra la 4622 e 4603. Una coppietta verso SE é interessante vicino una stella ,abbastanza vistose si tratta di due lamette con un nucleo appena accentuato e sono 4645 e 4645 A.

    ....Tranquillo @etruscastro , questo é ancora la seconda serata , tra le ore 22/23 , ci sono ancora diverse ore di appunti … come ti dicevo il report é veramente impegnativo e sto cercando di essere quanto piu sintetico possibile.
    Ultima modifica di Salvatore; 23-06-2018 alle 17:15
    Dobson DocTelescope 24" F 4,2 ; Takahashi FCT 150 ; BD Skywatcher 200/1000. Nagler 31 e 5 mm , Delos 17,3 ; 10 e 8 mm ecc...

Discussioni Simili

  1. Prime osservazioni con c8 maggio -giugno 2018
    Di Andrea.messa nel forum Report osservativi
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 08-06-2018, 09:51
  2. Il cielo nel mese di Giugno 2018
    Di Stefano Simoni nel forum Articoli
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 30-05-2018, 14:02
  3. Il cielo nel mese di Gennaio 2018
    Di Stefano Simoni nel forum Articoli
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 20-01-2018, 13:23
  4. Osservazioni con cielo pietoso di un principiante
    Di FreSte nel forum Report osservativi
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 15-10-2017, 08:19

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •