Pagina 2 di 7 PrimaPrima 1234 ... UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 70
  1. #11
    Pianeta L'avatar di paolodinca
    Data Registrazione
    Nov 2017
    Messaggi
    73
    Taggato in
    1 Post(s)

    Re: Consiglio primo strumento usato per astrofotografia

    Se non usi il telescopio a casa.. Anche un pacco batterie...
    MAK SW 150/1800 su EQ5 SW Synscan V4 - Bresser 70/700

  2. #12
    Staff • Moderatore Globale L'avatar di etruscastro
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Tarquinia (VT)
    Messaggi
    24,344
    Taggato in
    2001 Post(s)


    Re: Consiglio primo strumento usato per astrofotografia

    Citazione Originariamente Scritto da nuvolamax Visualizza Messaggio
    Cmq
    no parole stile sms

  3. #13
    Nana Rossa L'avatar di Jeck
    Data Registrazione
    Mar 2017
    Località
    Ferrara
    Messaggi
    398
    Taggato in
    27 Post(s)

    Re: Consiglio primo strumento usato per astrofotografia

    Citazione Originariamente Scritto da nuvolamax Visualizza Messaggio
    Cmq a naso, parlo di cifre del nuovo, siamo 1500 euro +400 per il telescopio, l'adattatore per camera una cinquantina di euro, mi serve altro??
    Oltre alla power tank ti servirà anche un portatile, ora o più avanti, per gestire i tempi di esposizione della reflex, scattare e quant'altro, indispensabile poi per l'autoguida, se prendi un newton ti servirà un correttore di coma, poi se prendi roba usata accertati che ci siano anche anelli di supporto e piastra vixen

    Questo post contiene 2 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!

  4. #14
    VFL
    Guest L'avatar di VFL

    Re: Consiglio primo strumento usato per astrofotografia

    @Jeck .. intanto che leggo, chiedo, sperando che possa essere utile al altri neoassunti..
    Quindi per gestire una fotocamera ( tipo ASI o altro di analogo ) dove non hai mirino o monitor, è obbligatorio collegarla ad un PC per vedere quello che inquadri? Immagino ci saranno applicazioni a corredo della macchinetta stessa. Autoguida? Come funziona?
    Grazie
    Stefano

  5. #15
    Nana Rossa L'avatar di blackstrat
    Data Registrazione
    Aug 2014
    Messaggi
    371
    Taggato in
    27 Post(s)

    Re: Consiglio primo strumento usato per astrofotografia

    @nuvolamax, non faccio astrofoto, ma conosco abbastanza l'argomento essendone affascinato ed avendo letto diverse guide.
    Come ti hanno già consigliato altri, iniziare a fare astrofoto con un C8 è pure follia! Non che sia impossibile, ci sono ottime foto scattate con C8 anche con tubi molto più grossi e lenti, come C9 e C11, ma non hai idea dei problemi di gestione che può dare una ottica tanto ingombrante, pesante e soprattutto lenta fotograficamente parlando. Fotografare a f/10 significa avere dei tempi di acquisizione lunghissimi!! Tubi del genere io li ho visti in mano solo a gente stra-esperta e con un setup da sogno che costa quanto una berlina tedesca (montatura EQ8, 20-30Kg solo di contrappesi, telescopio di guida+cam monocramatica, camera di acquisizione CCD raffreddata a cella di Peltier).

    Per un principiante, il setup migliore per iniziare è formato da un piccolo rifrattore apocromatico da 60-80mm con lenti a bassa dispersione (possibilmente in fluorite), che ha il vantaggio di essere
    - piccolo (sta nel palmo di una mano)
    - leggero (tra i 2 e i 4Kg)
    - fotograficamente veloce, in quanto a f5 o f6, quindi consente acquisizioni molto più rapide
    - privo di aberrazioni cromatiche
    - gestibile anche da montature "modeste" come EQ5

    E' vero che diametro maggiore è sinonimo di maggiore capacità di raccolta della luce, e quindi anche di foto migliori (sulla carta), ma è sinonimo anche di maggiore peso e ingombro. E quando devi gestire un tubo da 10-15Kg le cose si complicano parecchio. Non puoi elemosinare sulla montatura (devi andare minimo su una EQ6) e la gestione dei pesi diventa critica. Rischi di introdurre errori nel tracking.
    Meglio un tubo ottico più piccolo, ma ben bilanciato nei pesi, gestito in scioltezza da una montatura EQ5 e con un tracking preciso al micron, piuttosto che un tubo enorme piazzato su una montatura traballante, bilanciato male e con un tracking grossolano. Come diceva un vecchio spot, "la potenza è nulla senza controllo"...
    Ora capisci perchè l'idea del C8 per iniziare è pessima?

    Dai una occhiata a questo blog, in particolare all'articolo che ti linko qui. Ci ho trovato molte info utilissime.
    https://astrobackyard.com/beginner-a...phy-telescope/
    https://www.youtube.com/watch?v=thsIJdxBKpc


    Per iniziare potresti anche valutare, al posto del telescopio, un semplice astro-inseguitore tipo Celestron StarAdventure o iOptron SkyTracker su cui montare una reflex (possibilmente astromodificata) dotata di una lente fotografica apocromatica. Setup leggerissimo, facilmente trasportabile, che costa la metà di un setup classico telescopio+montatura equatoriale, e che ti consente comunque di prender confidenza con la foto deepsky e i software relativi.
    Questa ad es. è una foto deepsky fatta con StarAdventurer, e una banalissima Canon 600D astromodificata...
    https://www.astrobin.com/237639/?nc=user

    Questo post contiene 2 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!

  6. #16
    Nana Rossa L'avatar di blackstrat
    Data Registrazione
    Aug 2014
    Messaggi
    371
    Taggato in
    27 Post(s)

    Re: Consiglio primo strumento usato per astrofotografia

    Citazione Originariamente Scritto da VFL Visualizza Messaggio
    @Jeck .. intanto che leggo, chiedo, sperando che possa essere utile al altri neoassunti..
    Quindi per gestire una fotocamera ( tipo ASI o altro di analogo ) dove non hai mirino o monitor, è obbligatorio collegarla ad un PC per vedere quello che inquadri? Immagino ci saranno applicazioni a corredo della macchinetta stessa. Autoguida? Come funziona?
    Grazie
    Stefano
    A corredo della cam ti arriva un CD contenente i driver per poterla gestire da PC.
    L'uso di un computer portatile quando si fa astrofoto è d'obbligo!

  7. #17
    Nana Rossa L'avatar di blackstrat
    Data Registrazione
    Aug 2014
    Messaggi
    371
    Taggato in
    27 Post(s)

    Re: Consiglio primo strumento usato per astrofotografia

    Citazione Originariamente Scritto da nuvolamax Visualizza Messaggio
    ok quindi un EQ6-R con newtown 200/1000 f5 andrebbe bene?
    il problema è che trovare eq6e usate non è per nulla facile.
    Cmq a naso, parlo di cifre del nuovo, siamo 1500 euro +400 per il telescopio, l'adattatore per camera una cinquantina di euro, mi serve altro??
    Potrebbe anche andar bene, ma un newton 200/1000 è un tubone di 20 cm di diametro lungo 1 metro. Sei un neofita, probabilmente avrai difficoltà anche a fare uno stazionamento alla polare, è inutile partire con strumenti del genere che richiedono una certa esperienza.
    Fatti un giro su Astrobin, ti renderai conto che buona parte di quelle straordinarie foto che osservi sono state fatte con dei telescopi che stanno dentro uno zainetto, non con dei cannoni lunghi 4 metri

    E poi ricorda che, oltre al telescopio e alla montatura, conta tantissimo il sistema di acquisizione. Tutte le foto migliori che vedi in giro sono state fatte o con reflex astromodificate o con camere CCD raffreddate, spesso in acquisizione monocromatica utilizzando filtri a banda stretta (tecnica Hubble).

    Insomma, non concentrarti solo sul telescopio perchè non è (solo) quello che determina il risultato finale.
    Lascia perdere ottiche Newton e Schmidt-Cassegrain (C8 e soci). Cerca nell'usato un piccolo rifrattorino apocromatico da 60 o 80mm di apertura con lenti a bassa dispersione (ED) su cui spendere non più di 400-500€. Molti astrofili se ne disfanno in quanto li utilizzano spesso come telescopi di guida per ottiche ben più impegnative, quindi ne trovi tantissimi in vendita nei siti di usato astronomico, ma pure su ebay.
    Preso il rifrattore, investi tutto il resto su una montatura stabile come roccia e su un sistema di acquisizione efficiente (reflex astromodificata o camera CCD).

    Questo post contiene 4 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!

  8. #18
    VFL
    Guest L'avatar di VFL

    Re: Consiglio primo strumento usato per astrofotografia

    Grazie @blackstrat e @Angeloma. quindi ricapitolando ( con molta confusione da parte mia ) per una discreta astrofotografia da principiante:
    - meglio sarebbe un buon rifrattore veloce e non molto grande, diciamo circa ( 80/4xx ),
    - un'ottima montatura ( nel mio caso che faccio tutto da casa e la polare è sopra al tetto e quindi non la vedo, meglio una buona alt-az ? Oppure una EQ manuale da orientare un tanto al chilo? mi sto muovendo nel mondo delle boiate pazzesche, credo ),
    - ccd con software ecc. ( se debbo fare aggiornare la mia reflex, tanto vale prendere una ccd dedicata ),

    Non capisco il discorso dell'inseguitore; mi sembra una montatura motorizzata con l'attacco per la fotocamera piuttosto che la rondine per un OTA, se è così, non si può utilizzare la montatura del Mak nel caso venga accantonata?

    S

    Questo post contiene 1 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!

  9. #19
    Galassia L'avatar di Angeloma
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Località
    Camaiore - Viareggio
    Messaggi
    14,304
    Taggato in
    1110 Post(s)

    Re: Consiglio primo strumento usato per astrofotografia

    Meno elucubrazioni: astrofotografia? Montatura equatoriale e per di più adeguata allo scopo.
    Frivolezze (cazzeggio)? Va bene qualsiasi cosa con tre zampe. Anche un membro della Specie 8472.
    Immagini Allegate Immagini Allegate
    Newton: GSO 303/1500; 150/1400; Bresser NT-150L Hexafoc - Mak: Sw 127/1540 BD; VMC11OL - rifrattori: 50/600; 70/350; ETX70 AT; 70/700; 77/910; 90/500.

  10. #20
    Meteora L'avatar di nuvolamax
    Data Registrazione
    Jul 2018
    Messaggi
    14
    Taggato in
    3 Post(s)

    Re: Consiglio primo strumento usato per astrofotografia

    Riassumo:
    • Telescopio - da scegliere: niente C8, quindi o rifrattore o newton
    • Eq6r - se nuova, include già anelli di supporto e piastra vixen?
    • Batteria - (nessun problema)
    • Portatile (ce l'ho già) ma non ho capito, non basta il goto per puntare e tenere inseguto l'oggetto?
      Comunque ho capito che si può mettere a fuoco dal pc, quindi è utile al 100% direi.
    • Correttore di coma (ok, ora ne guardo prezzi e modelli)
    • Camera modificata: Ora indago tra gli usati, la Nikon D3S la uso nei miei viaggi in giro per il mondo e non posso toccarla.
      La Fuji potrei anche modificarla, ora cerco su google se fattibile.
      Ma di norma a quanti ISO si scatta?


    Riguardo gli aporifrattori il mio dubbio più grosso è (ma considerate che brancolo nell'ignoranza) che ora possiedo già catadiottrico fotografico (Nikon) 500F8 e la sensazione è quella di spendere 400 euro per un qualcosa di analogo? sbaglio?
    Perchè se ottenessi risultati vagamente simili allora piuttosto comprerei la sola eqr6 e inizirei col mio 500.

    p.s. grazie a tutti per i preziosi consigli.

    Questo post contiene 3 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!

Discussioni Simili

  1. Primo Strumento (astrofotografia)
    Di Jeck nel forum Primo strumento
    Risposte: 39
    Ultimo Messaggio: 14-06-2018, 16:53
  2. consiglio sul mio primo strumento!
    Di Andrea_V nel forum Primo strumento
    Risposte: 26
    Ultimo Messaggio: 14-11-2017, 16:17
  3. Consiglio acquisto primo telescopio usato
    Di michele87 nel forum Primo strumento
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 30-12-2015, 09:21
  4. Primo strumento - futura astrofotografia
    Di karlus nel forum Primo strumento
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 02-07-2014, 10:10
  5. Consiglio Primo strumento
    Di Teki nel forum Primo strumento
    Risposte: 43
    Ultimo Messaggio: 15-05-2014, 14:39

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •