Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 19 di 19
  1. #11
    Pianeta L'avatar di vpardi
    Data Registrazione
    Jun 2018
    Località
    Truccazzano (MI)
    Messaggi
    62
    Taggato in
    2 Post(s)

    Re: Un vecchio piccolo newton da 10cm su Luna. Marte e Saturno

    Grazie Paolo, conoscevo già la tua bella recensione di questo piccolo newton ma è sempre interessante rileggerla

  2. #12
    Pianeta L'avatar di vpardi
    Data Registrazione
    Jun 2018
    Località
    Truccazzano (MI)
    Messaggi
    62
    Taggato in
    2 Post(s)

    Re: Un vecchio piccolo newton da 10cm su Luna. Marte e Saturno

    Aggiungo due foto di ieri sera di Marte e Saturno, realizzate questa volta utilizzando oltre alla Barlow Mizar ETL-2 anche una Meade Apo #140 per raggiungere ingrandimenti maggiori del disco del pianeta. Serata tersa, ma seeing peggiore rispetto a quello dell'altra sera.

  3. #13
    SuperGigante L'avatar di iaco78
    Data Registrazione
    Feb 2016
    Messaggi
    2,881
    Taggato in
    255 Post(s)

    Re: Un vecchio piccolo newton da 10cm su Luna. Marte e Saturno

    Marte e' molto bello e dettagliato...
    Osservo con: Bosma MAK 150/1800-Dobson Truss 12" ES Provo a fotografare con: Sky Rover 102 f7 Apo Astrobin gallery

  4. #14
    Pianeta L'avatar di Diabolik
    Data Registrazione
    Jul 2018
    Messaggi
    99
    Taggato in
    5 Post(s)

    Re: Un vecchio piccolo newton da 10cm su Luna. Marte e Saturno

    No, scusate, adesso entro in depressione.
    La domanda sarà sicuramente cretina (da neofita assoluto non posso che farne di cretine...) ma la faccio lo stesso.
    Domanda: ma ciò che "vede" il tuo obiettivo è lo stesso di ciò che "vedevi" tu con i tuoi occhi? Ovvero, il frutto della post-produzione migliora di poco un qualcosa che, sostanzialmente, era già così quando nell'oculare ci mettevi le palle degli occhi tuoi?

    Lo chiedo perchè io continuo, con un 114/1000 e una marea di oculari + Barlow 2x (combinazioni che sto provando TUTTE ALLA DISPERATA) a vedere:

    - Giove: una palla bianca sfocata che "frigge";
    - Marte: una pallazza arancione anch'essa ad un buon livello di frittura;
    - Saturno: quello che mi dà più soddisfazione, ma che diavolo, vedo appena il pallino con l'anello attorno.....

    Occhio: la tua risposta rischia di gettarmi nella più nera disperazione...

    Osservo da un sito in montagna a 1450mt slm...



  5. #15
    SuperGigante L'avatar di iaco78
    Data Registrazione
    Feb 2016
    Messaggi
    2,881
    Taggato in
    255 Post(s)

    Re: Un vecchio piccolo newton da 10cm su Luna. Marte e Saturno

    @Diabolik
    Lo strumento utilizzato dall'autore del post e' un Signor Newton, un ottimo strumento.
    In piu' c'e' una certa esperienza in ambito fotografico.....
    Detto cio' sul planetario in fotografia e' un po piu semplice vedere i dettagli perche sono migliaia di fotogrammi sommati assieme e non risentono molto l'effetto del seeing...ma i dettagli quelli sono..in osservazione come in fotografia...
    Bisogna imaparare ad osservare, non e' che metti l'occhio nell'oculare e vedi i dettagli... a volte inizi a scorgere i dettagli dopo 5 minuti di osservazione continua di un pianeta e negli attimi senza turbolenza...
    Poi ci sta' il discorso strumento e ottimizzazione ma li si va OT ci sarebbe da fare una discussione a parte...
    Osservo con: Bosma MAK 150/1800-Dobson Truss 12" ES Provo a fotografare con: Sky Rover 102 f7 Apo Astrobin gallery

  6. #16
    Pianeta L'avatar di vpardi
    Data Registrazione
    Jun 2018
    Località
    Truccazzano (MI)
    Messaggi
    62
    Taggato in
    2 Post(s)

    Re: Un vecchio piccolo newton da 10cm su Luna. Marte e Saturno

    @Diabolik
    Sul planetario, tutto sommato, quello che si vede nell'oculare è quello che si riesce a far vedere (in maniera più marcata ed evidente) in foto. Attenzione però che l'osservazione planetaria richiede esperienza, pazienza e un buon seeing, oltre che una strumentazione adeguata.
    Dato che descrivi Giove e Marte come due palle che ribollono, penso che il seeing nelle tue serate osservative non sia stato favorevole. A questo va aggiunta la strumentazione. Tra un 114 e il mio 100mm c'è pochissima differenza di diametro, tuttavia ho avuto modo di confrontare nella stessa sera il mio newton con un classico 114 su EQ2 e devo ammettere che la differenza era piuttosto evidente, ma non abissale, a vantaggio del 100mm, che si avvantaggia di uno specchio ben lavorato e accoppiato a buoni oculari. A proposito, che tipo di oculari utilizzi? Poi si aggiunge anche la montatura, se si osserva in un tele più stabile, anche se il seeing è un po' ballerino, si riesce meglio a concentrarsi sui dettagli nei rari momenti di calma atmosferica; se invece si muove tutto, diventa assai arduo scorgere dettagli. Poi c'è il discorso della collimazione, mi capita spesso di buttare un occhio nei telescopi di amici o conoscenti e vedere come gli specchi siano evidentemente scollimati (chi più, chi meno), ciò porta a una perdita di contrasto e di dettaglio che invece deve essere la priorità quando si osserva un pianeta. Alla collimazione segue a ruota l'equilibro termico del telescopio. Se porto fuori il tele, ci sta che nella prima mezz'ora l'immagine frigga un po' di più del dovuto. così come se mi metto ad osservare sul cemento o asfalto che rilascia il caldo accumulato durante il giorno, oppure punto pianeti appena sopra i tetti delle case prospicenti la mia, o ancora, se sono sul balcone e tengo aperta la portafinestra alle mie spalle. tutte situazioni che renderanno l'aria più agitata. Cerca un bel prato e fai acclimatare bene lo strumento. Infine, ma è l'elemento più importante, conta l'esperienza di chi osserva, saper cosa cercare e interpretare correttamente le deboli differenze di contrasto e luminosità delle superfici planetarie.
    tutto questo per dire di non allarmarti e cerca con calma di verificare i vari punti, vedrai che un po' alla volta i dettagli planetari salteranno fuori!

  7. #17
    SuperNova L'avatar di cherubino
    Data Registrazione
    Apr 2013
    Località
    Milano, Italia
    Messaggi
    3,449
    Taggato in
    396 Post(s)

    Re: Un vecchio piccolo newton da 10cm su Luna. Marte e Saturno

    Marte è veramente bello, vpardi!
    I miei complimenti.

    Paolo

  8. #18
    Gigante L'avatar di Winnygrey
    Data Registrazione
    Sep 2015
    Località
    Genova
    Messaggi
    1,082
    Taggato in
    47 Post(s)

    Re: Un vecchio piccolo newton da 10cm su Luna. Marte e Saturno

    Mi piace un sacco questo Marte! Anche Saturno non male! Quindi alla fine hai utilizzati due barlow insieme?

  9. #19
    Pianeta L'avatar di vpardi
    Data Registrazione
    Jun 2018
    Località
    Truccazzano (MI)
    Messaggi
    62
    Taggato in
    2 Post(s)

    Re: Un vecchio piccolo newton da 10cm su Luna. Marte e Saturno

    Grazie Paolo e Winnygrey, è stata anche la fortuna probabilmente di trovare un po' di calma atmosferica durante uno dei video.

    @Winnygrey
    Sì, ho usato sia la Barlow 2x Mizar che quella Meade assieme

Discussioni Simili

  1. La Luna con il piccolo MIZAR SP-100SL (newton 100/600)
    Di cherubino nel forum Pianeti e dintorni
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 12-10-2016, 18:20
  2. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 26-07-2016, 14:26
  3. Saturno , Luna e Marte
    Di corrado973 nel forum Il mondo notturno
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 15-07-2016, 21:26
  4. Saturno-Marte-Luna di ieri
    Di Gianluca97 nel forum Il mondo notturno
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 22-10-2014, 19:42
  5. Congiunzione Saturno-Marte-Luna
    Di Gianluca97 nel forum Eclissi, Transiti e Occultazioni
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 25-09-2014, 12:08

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •