Pagina 1 di 4 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 38
  1. #1
    Sole L'avatar di Giova84
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Località
    Caserta
    Messaggi
    801
    Taggato in
    112 Post(s)

    Cercatore alternativo per dobson

    Su richiesta di @Gitt apro questa discussione per descrivere brevemente il sistema di puntamento predisposto per il mio dobson 12” ultralight (si fa per dire, 30kg di peso totale...ihihih!).

    Premetto che vengo da una felice esperienza con un rifrattore 120/600, che con un oculare 24mm 68° mi restituisce ben 2,7°CR: con essi, mi è sempre stato più che sufficiente il red dot tipo SkyWatcher (di una semplicità, immediatezza ed efficacia disarmanti), con cui riesco a trovare qualsiasi oggetto a portata del telescopio in pochi minuti.
    Essendomi immediatamente reso conto dell'inadeguatezza del solo red dot di serie del dobson, al limite del giocattolo, e non potendo usare quello del rifrattore per via del diverso attacco, mi sono prontamente mosso per effettuare il primo, fondamentale upgrade del mio strumento.

    Leggendo in rete e sentendo dire cose strabilianti del telrad, pensando con esso di munirmi di un accessorio economico ed efficace, ho deciso di investire su questa soluzione: ho pensato che tale strumento, concettualmente molto simile al red dot, ma più efficace per lo star hopping grazie agli anelli concentrici, sarebbe stato sufficiente a colmare il traumatico passaggio al solo grado di campo reale offerto dallo stesso oculare da 24mm in abbinamento al dobson.
    Mi sbagliavo. Almeno per me la scintilla non è mai scoccata: non metto assolutamente in dubbio le parole di chi ci si trova alla grande, ma io trovo grosse difficoltà a servirmi del solo telrad quando si tratta di centrare oggetti più ostici o comunque non prossimi a punti di riferimento di facile riconoscimento.
    Così, dopo che in diverse uscite ho perso fin troppo tempo nella ricerca degli oggetti, più che nell'osservazione, ho deciso di percorrere altre vie.

    Dopo varie valutazioni in termini di costi/qualità e, per la verità, prendendo qualche rischio relativo a possibili problemi di bilanciamento, ho deciso di ripiegare su un rifrattorino di corta focale da usare come cercatore.
    Ho allora acquistato nell'usato un Celestron Travelscope 70/400 (F5,7) e ne ho venduto tutti gli accessori, non utili alla mia causa: un Kellner 10mm, un cercatore ottico 5x24 e un prisma di amici 45°. Col ricavato ho acquistato tutti accessori economicissimi: un oculare asferico 23mm 62°, un diagonale a specchio 90° e un red dot tipo SkyWatcher, con relativa basetta (l'attacco originale del Celestron non era adeguato). Poi ho provveduto a farmi fare da un abile quanto cordiale tornitore una coppia di anelli decentrabili e una basetta ad hoc per fissare questi ultimi al morsetto tipo Bresser di cui è dotato il mio dobson.
    Ho scelto un banalissimo diagonale a specchio a visione rovesciata semplicemente perché tanto ci sono abituato e non mi causa difficoltà, a fronte della ben più alta spesa e del maggior peso che avrebbe comportato un prisma di amici 90°. Stesso ragionamento per l'oculare: ho preso il più leggero ed economico che potesse darmi il massimo di CR possibile: non sarà il massimo della correzione, ma per centrare gli oggetti che m'importa se soffre un po' di coma? Per avere di meglio sarei dovuto andare su oculari da peso e costi almeno tripli!
    Data la mia precedenza esperienza col rifrattore 120/600, inoltre, mi risulta per fortuna abbastanza superfluo un eventuale crocicchio, anche se non sarebbe affatto difficile realizzarne uno casereccio da applicare la paraluce plasticoso del al settantino; tuttavia, finché non ne sentirò l'esigenza eviterò altri interventi.

    Morale della favola, sono tornato al sistema con cui ho sempre puntato da tre anni a questa parte, cioè red dot per un primo grossolano orientamento in abbinamento a un rifrattore corto che mi offre tanto campo...e tanta felicità! La prima prova sul campo è stata infatti decisamente più performante del povero telrad, che ne esce con le ossa rotte (ma ripeto, è una mia valutazione personale, credo che ognuno abbia il diritto di trovare il sistema a sé più congeniale).

    In sintesi, i dati di riferimento sono:
    - costo complessivo (rifrattorino+accessori+anelli+basetta, sottraendo il ricavato dalla vendita degli accessori di serie) 65 euro (praticamente quanto un telrad o un meno performante 8x50 angolato);
    - campo reale a disposizione 3.5°, in cui ci sguazzo alla grandissima (quasi 1° in più di quanto fossi abituato col rifrattore);
    - peso complessivo: 1,3kg (non pochissimo, ma se avessi voluto abbinare telrad+8x50 angolato non ci sarei andato molto lontano).

    Restava la questione bilanciamento, perché ovviamente il kg in più rispetto al telrad si sentiva eccome, soprattutto a basse declinazioni: già sotto i 60° il dobson tendeva a scivolare per gravità. Facendo un po' di prove con pesi da palestra che avevo a casa, ho notato che necessitavo di 2kg in più alla mirrorbox per equilibrare il tutto. Dato che già avevo un peso collegato alla cassa, aggiungerne altri due mi trasmetteva un senso di apprensione (probabilmente ingiustificato) per lo sforzo cui la mirrorbox sarebbe stata sottoposta: in fin dei conti si tratta di semplice e non robustissimo alluminio!
    Ho allora prima sperimentato il noto sistema della catena e devo dire che funziona, con la controindicazione di avere questa appendice appesa che rumoreggia e intralcia la rotazione in azimutale dei tralicci.
    Leggendo su internet, ho allora scovato un'altra soluzione non raramente adoperata: quella del bilanciamento dinamico tramite elastici.
    Ho semplicemente preso dai cinesi, per un euro, una di quelle funi elastiche usate per bloccare i bagagli e, sfruttando due fori già presenti nella parte posteriore della rockerbox, l'ho fissata alla stessa e agganciato le due estremità alla coppia di viti più arretrate che serrano le culle alla mirrorbox: il sistema funziona perfettamente e, con ogni probabilità, se prendessi una fune un po' più “dura” potrei anche evitare il pesetto da 1kg che ho sempre dovuto adoperare (anche col solo telrad).

    Allego qualche foto, mi dispiace se scarse del sistema montato, ma ho preso le poche immagini "di repertorio" perché non ho tempo di montare lo strumento. Se qualcuno avesse bisogno di delucidazioni o altri dettagli sono comunque a disposizione.

    Questo post contiene 5 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    Immagini Allegate Immagini Allegate
    Rifrattore acro SW 120/600 e Messier MC 127/1900 su montatura altazimutale ES Twilight I; ES Dobson UL 12"; oculari MaxVision 68° 24mm, AP UWA 16mm, ES 82° 11-8,8-6,7-4,7mm.

  2. #2
    Sole L'avatar di Giova84
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Località
    Caserta
    Messaggi
    801
    Taggato in
    112 Post(s)

    Re: Cercatore alternativo per dobson

    PS. Nella foto del dobson di profilo ho evidenziato in rosso i punti di attacco e la direzione dell'elastico, perché nero su nero non si vede nulla.

    Questo post contiene 1 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    Rifrattore acro SW 120/600 e Messier MC 127/1900 su montatura altazimutale ES Twilight I; ES Dobson UL 12"; oculari MaxVision 68° 24mm, AP UWA 16mm, ES 82° 11-8,8-6,7-4,7mm.

  3. #3
    Gigante L'avatar di carlodob300
    Data Registrazione
    Sep 2016
    Messaggi
    1,594
    Taggato in
    101 Post(s)

    Re: Cercatore alternativo per dobson

    Ho anche io un rifrattorino 70/500 come cercatore + red dot..mi trovo molto bene..non ho mai sentito la necessita' del telrad anzi..

    Per il bilanciamento ho dei semplici pesi da palestra calamitati..

    Questo post contiene 1 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    Dobson SW 12" truss+binoscopio autocostruito 127/820+70/500-torretta w.o.- Oculari 24mm/82°- Baader zoom 8-24+ Barlow baader 2,25x - Filtri OIII TS baader uhc-s.

  4. #4
    Nana Bianca L'avatar di Salvatore
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Località
    Zurigo-Catania
    Messaggi
    5,450
    Taggato in
    811 Post(s)

    Re: Cercatore alternativo per dobson

    Ottimo soluzione pratica, nel vero stile dobsoniano. Vedrai che il grosso cercatore ti sará di giovamento anche quando punterai quelli oggetti e di quelle visioni al di fuori della portata del dobson.

    Come hai detto , il solo Tel-rad come cercatore ha dei veri e propri limiti , io infatti al mio ho abbinato un ottantino che fa egregiamente il suo sporco lavoro.

    Questo post contiene 2 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    La Mia Strumentazione
    Sempre con gli occhi verso il cielo

  5. #5
    Sole L'avatar di Giova84
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Località
    Caserta
    Messaggi
    801
    Taggato in
    112 Post(s)

    Re: Cercatore alternativo per dobson

    Citazione Originariamente Scritto da carlodob300 Visualizza Messaggio
    Ho anche io un rifrattorino 70/500 come cercatore + red dot..
    E infatti ho preso spunto anche da una tua discussione in merito: sei sempre un punto di riferimento in quanto ad autocostruzione!
    Soprattutto mi hai dato coraggio sulla questione bilanciamento: a leggere alcuni per equilibrare un chiletto ci voleva un paio di sherpa aggrappati alla mirrorbox...

    Questo post contiene 1 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    Rifrattore acro SW 120/600 e Messier MC 127/1900 su montatura altazimutale ES Twilight I; ES Dobson UL 12"; oculari MaxVision 68° 24mm, AP UWA 16mm, ES 82° 11-8,8-6,7-4,7mm.

  6. #6
    Gigante L'avatar di carlodob300
    Data Registrazione
    Sep 2016
    Messaggi
    1,594
    Taggato in
    101 Post(s)

    Re: Cercatore alternativo per dobson

    Guarda Giova io ne ho lette di tutti i colori..tipo che in un f5 se metti un chilo sulla sommita' devi bilanciare con 5 kg alla base..io uso il dobson col rifrattore e la torretta binoculare (tra i due 2 kg abbondanti) e sulla base ho un disco da un chilo piu' un altro da 500 grammi..ed e' bilanciato..tutto dipende da dove si trova il fulcro di rotazione e da come sono distribuite le masse..il tuo sistema nella teoria e' il piu' valido..io mi accontento dei pesetti..

    Questo post contiene 3 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    Dobson SW 12" truss+binoscopio autocostruito 127/820+70/500-torretta w.o.- Oculari 24mm/82°- Baader zoom 8-24+ Barlow baader 2,25x - Filtri OIII TS baader uhc-s.

  7. #7
    Sole L'avatar di Giova84
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Località
    Caserta
    Messaggi
    801
    Taggato in
    112 Post(s)

    Re: Cercatore alternativo per dobson

    A me il sistema di aggancio dei pesi del mio dobson non piace granché, per questo ho cercato di evitare accrocchi. Ti dirò: se trovo un elastico più robusto provo anche a eliminare l'unico pesetto necessario.
    Poi nella soluzione dell'elastico molto mi ha aiutato la struttura stessa del dobson: non ho dovuto fare praticamente nulla per installarlo...

    Questo post contiene 1 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    Rifrattore acro SW 120/600 e Messier MC 127/1900 su montatura altazimutale ES Twilight I; ES Dobson UL 12"; oculari MaxVision 68° 24mm, AP UWA 16mm, ES 82° 11-8,8-6,7-4,7mm.

  8. #8
    Nana Bianca L'avatar di frignanoit
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Monfestino MO
    Messaggi
    7,150
    Taggato in
    372 Post(s)

    Re: Cercatore alternativo per dobson

    Ottimo! io uso il 50/360 della serie leggerissimo con il S-Ploosl 26mm, il campo è appena minore, ma vedo già i pianetini piccoli e definiti, alcuni globulari come piccoli fiocchi e gli ammassi aperti mostrano già le stelle maggiori, me lo godo, le ho provate tutte compreso un 8x50, ma questo è quello che mi ha convinto di più...

    Questo post contiene 1 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    Bino-10-30x60 C-VX 8"N/f5 ADV EXOS-2 - C-XLT 6"N/f5 AMS - AC 80/400 Ocu: Pl-4,6,9,12,15 Zoom-7x21 UWA-23 SWA-24 SPl-26 SPL-32 SPl-40mm Barlow-2,25/1,3x, Antonio

  9. #9
    SuperGigante L'avatar di Gitt
    Data Registrazione
    Nov 2013
    Località
    Bovisio Masciago (MB) - Italy
    Messaggi
    2,593
    Taggato in
    984 Post(s)

    Re: Cercatore alternativo per dobson

    Allora, prima di tutto ringrazio @Giova84 per questo suo vero e proprio vademecum sul cercatore: è proprio un tutorial completo, con tanto di lista dei materiali, elenco dei costi e tutti quei dettagli che desideravo tanto sapere.
    Grazie, Giovanni, sei stato di una gentilezza squisita!

    Ora, vorrei ragionare con voi su alcuni punti che mi lasciano perplesso riguardo alla soluzione adottata da Giovanni e da molti altri amici astrofili.

    In primo luogo il discorso della visione ribaltata/invertita: per me, già mi crea qualche problema passare dalla visione raddrizzata dell'8x50 a quella ribaltata dell'oculare del dob.
    La risolvo, come tutti, credo, ribaltando le mappe: operazione facile quando gli oggetti sono in meridiano (e quindi tieni la mappa in verticale N-S), già meno quando non lo sono.
    Per me, quindi, sarebbe d'obbligo l'acquisto di un prisma a 90°, in modo che il risultato sia un cercatore RACI.

    Il secondo punto, che davvero fatico a comprendere, è come facciate senza un crocicchio.
    Intendiamoci, se l'oggetto si vede al cercatore, non è un problema. Ma, come sapete, io di solito vado a caccia di oggetti che spesso manco si vedono all'oculare, quindi figuriamoci al cercatore!!!
    Se devo puntare in un campo abbastanza fitto di stelle visibili al cercatore, come faccio a essere sicuro di aver puntato quella che mi interessa e non, diciamo, la sua vicina a 15'SW?
    Dirò di più, ultimamente sotto cieli abbastanza scuri, inizio a sentire l'esigenza di un crocicchio (debolmente) illuminato.


    Terzo punto, il discorso pesi.
    Mi sembra che il caso di @carlodob300 sia una categoria diversa dalla mia, perchè il suo è un dobson semi-truss, con una base notevolmente pesante e con bilanciamento circa a metà dell'OTA, quindi come distribuzione dei pesi completamente diverso dal mio truss "ultra"-light.

    Nei telescopi come il mio e come quello di Giovanni, il bilanciamento è circa a 1/5 tra la base della mirror box e il portasecondario.

    Quindi non è sbagliata l'affermazione "per ogni Kg che aggiungi in cima, devi metterne 5 alla base", ma va interpretato:
    ogni dobson viene progettato in modo che sia in equilibrio con un certo tipo di accessori, tra cui di solito un cercatore che ha un suo certo peso: il mio, ad es, senza cercatore e senza oculare, tende a disporsi in verticale.
    Quindi se tolgo l'8x50 e ci metto, poniamo un 70/400, devo calcolare la differenza di peso e compensare solo quella.

    Ecco, ho esposto le mie perplessità: mi piacerebbe discuterne con voi, analizzando i pro e i contro.

    Questo post contiene 3 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    Dobson RPAstro 16"/f4,5 | Oculari: Hyperion 21/68°, ES 14-11-8,8-6,7/82°, Planetary ED 5-3,2/60° | Barlow: Meade APO 140 2x | Filtri: Astronomik UHC e O-III

  10. #10
    SuperGigante L'avatar di PHIL53
    Data Registrazione
    Nov 2013
    Località
    Lido di Ostia
    Messaggi
    2,743
    Taggato in
    689 Post(s)

    Re: Cercatore alternativo per dobson

    In teoria la soluzione degli elastici come alternativa mi pareva valida: sul mio Sumerian era in effetti la soluzione adottata dal costruttore, in quanto aggiungere pesi aveva una pessima influenza sulla fluidità dei movimenti (in alt e in azimut)

    Tuttavia, facendo varie prove per controbilanciare il peso "a prua" (cercatore ottico, Telrad, oculari di un certo peso come il ES 24mm da 2") mi ero trovato in difficoltà a causa della "qualità" degli elastici, spesso incapaci di mantenere nel tempo le loro proprietà iniziali di richiamo (ho ancora in cassetto delle corde elastiche per archi prese da Decathlon !)

    Inoltre, in serate particolarmente umide, mi era sembrato che soffrissero ancora di più a recuperare la lunghezza iniziale.

    A tal punto che avevo cominciato anche ricerche tra le molle utilizzate nelle lampade da scrivania a pantografo, ma con scarso successo...

    D'altra parte il bello dei Dobson è anche lo stimolo alla creatività individuale...

    Questo post contiene 3 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    Grag - Dobson Expl. Scientific 16" - ES 82° 18mm & Meade 24mm 2" - ES 14mm & 8,8mm - Telrad - Filtri UHC - OIII - SkySafari 4 Plus

Discussioni Simili

  1. Rifrattore Cercatore per Dobson
    Di scascioli nel forum Telescopi e Montature
    Risposte: 28
    Ultimo Messaggio: 27-07-2020, 15:54
  2. cercatore acro 80/640 su dobson 12"
    Di carlodob300 nel forum Autocostruzione
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 15-02-2017, 09:23
  3. Acquisto nuovo cercatore per Dobson 8"
    Di moro1 nel forum Accessori
    Risposte: 21
    Ultimo Messaggio: 04-02-2017, 13:10
  4. Cercatore per Dobson 8"
    Di alebin nel forum Accessori
    Risposte: 27
    Ultimo Messaggio: 11-05-2015, 19:33
  5. come usare il cercatore 9x50 di serie su dobson skywatcher
    Di teo1985 nel forum Telescopi e Montature
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 08-04-2013, 17:57

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •