Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 11
  1. #1
    Sole L'avatar di Giova84
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Località
    Caserta
    Messaggi
    713
    Taggato in
    102 Post(s)

    Ultimo, malinconico report del 2018

    Con enorme ritardo, dovuto anche ai bagordi (e relativi postumi) delle feste natalizie, particolarmente impegnative qui al Sud, pubblico questo report relativo alla serata del 7 dicembre 2018.

    Tra impegni lavorativi e familiari e meteo tutt'altro che accondiscendente, riesco a ritagliarmi una finestra osservativa per tentare la sorte col novilunio di fine anno alla vigilia dell'Immacolata, consapevole che, verosimilmente (come poi accadrà), si tratterà dell'ultima chance astronomica del 2018.

    Decido, dopo la positiva esperienza di novembre, di dirigermi verso Prato Gentile a Capracotta (quasi 1600 m.s.l.m.). Stavolta, tuttavia, le condizioni atmosferiche si rivelano poco benevole: umidità alta, ma per fortuna non invalidante (gli strumenti a fine serata saranno quasi del tutto risparmiati dalla formazione di brina); trasparenza nella norma; temperature più che accettabili (stazionaria tra i 3-4°C); nuvolosità di diffusa e in costante movimento, che inficerà il regolare svolgimento del programma osservativo. Lo sbalzo termico tra ore diurne e notturne è sensibile e ciò determina la formazione di nebbia, abbondante lungo la via, ma fortunatamente non presente sul sito osservativo.
    La Luna è abbondantemente tramontata al momento di iniziare la sessione, per cui non reca disturbo; le condizioni di IL si confermano molto buone, nonostante l'umidità che schiarisce le porzioni di cielo sovrastanti i centri abitati che circondano il sito. SQM non misurato; seeing scarso, tra III e IV livello della scala di Antoniadi.

    Inizio la sessione alle 21.00, con una volta celeste già invasa per circa un 50% da nubi continuamente sballottate da correnti d'alta quota, per cui il magro risultato che ho portato a casa, prima che il cielo si chiudesse quasi del tutto all'1.00, è frutto di una costante lotta contro nuvole e vento e di una quasi totale rinuncia a seguire il programma prefissato. Di seguito i pochi oggetti osservati:

    NGC281 (Cas; DN; osservata con 24mm + , UHC, OIII) + IC1590 (OC). Vasto ammasso aperto (35'x30'), dalla caratteristica forma a mandorla con asse principale est-ovest, composto da dieci stelle principali. La porzione occidentale dell'oggetto è abbracciata dalla componente nebulare, maggiormente in risalto nell'OIII rispetto all'UHC. Essa si sviluppa attorno al vertice, su questo lato, dell'amigdala, diramandosi in due bracci principali che descrivono una L; in particolare, la propaggine settentrionale si allarga e si curva fino ad assumere una conformazione grossomodo semicircolare.

    NGC404 (And; GX; osservata con 24mm, 11mm, 8mm). La galassia, perfetto gemello diafano di Mirach, i colloca subito a ovest della sorella maggiore e conferma l'aspetto di stella fuzzy, con bulge puntiforme e brillante e alone circolare che sfuma rapidamente.

    24/P Wirtanen (Com; osservata con 24mm + UHC). Batuffolo sfocato molto grande ed evidente, già riconoscibile nel cercatore. Ha nucleo brillante e chioma estesa a disco, non perfettamente circolare: l'impressione è che sia leggermente schiacciata lungo l'asse nord-sud e, in particolare, protesa verso sud, dove deve chiaramente collocarsi la porzione visibile della coda.

    M38 (Aur; OC; osservato con 24mm). Ammasso aperto non particolarmente brillante, ma ricchissimo di astri e connotato da una luminosità superficiale piuttosto omogenea. Esattamente al suo centro si nota una stella di colore giallo, da cui si dipartono i quattro bracci principali dell'oggetto che danno vita a una sorta di croce; di essi, spiccano per lunghezza quelli orientale e meridionale.

    NGC1907 (Aur; OC; osservato con 24mm, 6,7mm). Piccolo ammasso aperto (5') posto subito a sud di una coppia di stelle di decima magnitudine; a 64x si presenta come una piccola chiazza grigiastra, per poi diventare, a 228x, un agglomerato di astri irregolarmente circolare, con densità omogenea e modesta luminosità. Si contano, in particolare, dieci componenti principali e almeno altrettante secondarie, che descrivono tre rami, ciascuno composto da tre astri, che si protendono verso est, est-nord-est ed est-sud-est (quest'ultimo conta cinque componenti).

    M36 (Aur; OC; osservato con 24mm). Grande ammasso aperto, dalla caratteristica forma a girandola: una ventina di stelle principali e almeno altrettante secondarie tracciano cinque bracci, che si protendono in direzione ovest, est, sud e nord (2) e curvano tutti come se l'oggetto ruotasse in senso antiorario.

    NGC1893 (Aur; OC; osservato con 24mm). Ammasso aperto di dimensioni medio-piccole (12'), non molto brillante, che presenta una caratteristica foggia a cuspide di lancia: la punta è rivolta verso nord, il codolo a sud e i due ampi lati si dipartono dal vertice settentrionale verso sud-est e sud-ovest. Poche sono le componenti principali cui è affidato il compito di disegnare questa figura: quattro formano il codolo, altrettanti il segmento occidentale, tre quello orientale, più la stella che rappresenta la punta. Da segnalare che nulla si percepisce della componente nebulare circostante, IC 410.

    IC405 (Aur; DN; osservata con 24mm + UHC). Gli astri attorno ai quali si distribuisce questa nebulosa a emissione sono palesemente riconoscibili e attorno ad essi si intuisce, con filtro UHC, un evanescente alone grigiastro, che va a sfrangiarsi creando diversi effetti chiaroscurali. Questo fenomeno si nota distintamente attorno alle due stelle più luminose della regione celeste osservata (HIP 24575 e HIP24538), da cui si dipartono altri tre astri a tracciare una sorta di D: è attorno a questo nucleo che si sviluppa la porzione più visibile dell'oggetto.

    M37 (Aur; OC; osservato con 24mm). Ammasso aperto di dimensioni medio-grandi (15'), il cui centro è segnalato da una stella gialla molto luminosa, da cui si dipartono cinque bracci, che danno all'oggetto, nel suo complesso, l'aspetto di una stella sfumata e ricca, dalla luminosità superficiale omogenea.

    M44 (Aur; OC; osservato con 24mm). La resa migliore del Presepe (1°10'), forse, è da individuare non tanto del dobson con oculare 24mm (massimo campo a disposizione), quanto piuttosto nel settantino, che ne restituisce una visione complessiva e ben inserita nel fondo cielo: enorme e poco denso, di forma irregolare, è composto numerose stelle molto luminose, ma sparse su un vasto areale.

    NGC3610 (UMa; GX; osservata con 24mm, 11mm). Piccola galassia (1'30” x 1'05”), distesa in senso est-ovest, piuttosto allungata, con bulge quasi puntiforme e piuttosto brillante, attorno al quale la porzione esterna dell'oggetto va rapidamente a sfumare.

    NGC3613 (UMa; GX; osservata con 11mm). Piccola galassia (2'26” x 1'10”) che si colloca quasi perfettamente al punto medio dell'immaginario segmento i cui estremi sono due astri di decima magnitudine. Appare alquanto evanescente, disposta di tre quarti, allungata in senso ovest/sud/ovest-est/nord/est, con bulge che ha un cuore circolare, ma poi nella sua porzione periferica, dove perde di luminosità, assume una conformazione simile a quella della galassia nel suo insieme.

    NGC3619 (UMa; GX; osservata con 11mm). Questa galassia traccia, insieme alla precedente e a poche stelle, una caratteristica cuspide che ne consente il facile riconoscimento: l'oggetto in questione ne rappresenta il vertice, mentre i due segmenti obliqui convergenti verso di essa sono composti uno da una coppia di deboli stelline di undicesima e dodicesima magnitudine, l'altro, come detto nella descrizione precedente, da due astri di decima magnitudine intervallati da NGC3613. NGC3619 è posta di piatto, di forma ellittica poco eccentrica con asse maggiore nord-sud ed è connotata da una luminosità superficiale piuttosto omogenea.

    Grazie per avermi letto (anche se stavolta c'era ben poco da leggere...)
    Ultima modifica di etruscastro; 03-02-2019 alle 10:13 Motivo: modifica messaggio
    rifrattore acro SW 120/600, Messier MC 127/1900; ES Twilight I, ES Dobson UL 12"; oculari MaxVision 68° 24mm, Plossl NT 17mm, AP UWA 16mm, ES 82° 11-6,7mm, Planetary-ED 8-5mm.

  2. #2
    Staff • Moderatore Globale L'avatar di etruscastro
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Tarquinia (VT)
    Messaggi
    23,021
    Taggato in
    1891 Post(s)

    Re: Ultimo, malinconico report del 2018

    leggo con calma, come quello che ancora mi manca di @Gitt

  3. #3
    SuperGigante L'avatar di Gitt
    Data Registrazione
    Nov 2013
    Località
    Bovisio Masciago (MB) - Italy
    Messaggi
    2,585
    Taggato in
    981 Post(s)

    Re: Ultimo, malinconico report del 2018

    Complimenti, @Giova84 , anche in condizioni estremamente avverse sei riuscito a sfruttare tutto quello che si poteva fare, a osservare un buon numero nonché una notevole varietà di tipologie di oggetti, con la consueta precisione cui ormai ci hai abituati.

    Risulta chiaro che la trasparenza non fosse delle migliori e ciò ha sicuramente inciso sulla resa di alcune nebulose, ma sembrerebbe che il seeing non fosse poi così male, visto che reggeva il 6,7mm a 228x.

    Notevole anche l'osservazione del trio galattico nell'Orsa, di cui riporto la mia recente osservazione di gennaio, per il piacere reciproco di condividere i risultati delle nostre fatiche osservative:

    N3610 si presenta come una mandorla 2’x1’ direzionata NW-SE, con buona luminosità superficiale, nucleo stellare e ali appuntite. Noto una stella m.12-13 a circa 5’W. Abbastanza insignificante.

    N3613 si trova a NW, N3619 a circa 15’SE, separata dalla precedente da una stella m.10

    N3613 si mostra allungata ma non di taglio, disposta E-W, con un buon bulge luminoso molto allungato (non mi torna la catalogazione come E6, mi sembra piuttosto lenticolare barrata), ali appuntite, per una dimensione di circa 2,5’x1,2’.

    N3619 appare meno luminosa della compagna, ma più ampia, ovale disposta in senso NE-SW, con dimensioni circa 2,8’x2,4’. Distinguo un bulge tenue, nucleo appena visibile e alone ampio che guadagna in visione distolta. In fase di report ho qualche difficoltà a raccapezzarmi con le dimensioni, ma poi scopro su Simbad che i valori riportate nello specchietto riassuntivo (1,9’x1,6’) sono presi nel Near InfraRed, radicalmente diversi da quelli nel visibile (Blu RC3), molto più vicini alla mia stima visuale.
    Giova, hai in canna un report del novilunio di gennaio, oppure dobbiamo attendere febbraio per poterti rileggere?
    Dobson RPAstro 16"/f4,5 | Oculari: Hyperion 21/68°, ES 14-11-8,8-6,7/82°, Planetary ED 5-3,2/60° | Barlow: Meade APO 140 2x | Filtri: Astronomik UHC e O-III

  4. #4
    Sole L'avatar di Giova84
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Località
    Caserta
    Messaggi
    713
    Taggato in
    102 Post(s)

    Re: Ultimo, malinconico report del 2018

    Il 6,7mm sono riuscito a buttarlo dentro una sola volta su un piccolo ammasso aperto: la resa era buona, ma l'oggetto non tanto ostico. Per il resto, le stelle ballavano abbastanza.

    Interessante il confronto riguardo al trio dell'Orsa: dopotutto, se penso che lottavo contro nubi in costante movimento (ho omesso, nella trascrizione, le continue imprecazioni dovute alle ripetute interruzioni) e che avevo 4' pollici in meno, bene o male me la sono cavata...

    Purtroppo gennaio non è stato clemente: tra meteo ballerino, freddo cane e improrogabili impegni che le festività portano con sé, non sono riuscito a sfruttare il novilunio. Come sai, @Gitt, ne ho approfittato per un po' di manutenzione "conoscitiva" dello strumento, conclusasi con un nulla di fatto sull'amletico collimatore laser, ma con tanta esperienza strutturale in più...e poi con la chicca, sabato scorso, del primo bagnetto del primario, per il quale ho chiesto l'ausilio di un lavavetri d'eccezione, @alextar!
    rifrattore acro SW 120/600, Messier MC 127/1900; ES Twilight I, ES Dobson UL 12"; oculari MaxVision 68° 24mm, Plossl NT 17mm, AP UWA 16mm, ES 82° 11-6,7mm, Planetary-ED 8-5mm.

  5. #5
    Nana Bianca L'avatar di Salvatore
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Località
    Zurigo-Catania
    Messaggi
    5,241
    Taggato in
    793 Post(s)

    Re: Ultimo, malinconico report del 2018

    Bravo Giova. Me lo sono riletto appena ora come pausa caffé.
    Le tue descrizioni aono sempre coerenti e molto scorrevoli. Condivido con quanto detto da Gitt riguardo il seeing.

    Le conosco quelle serate dove bisogna mettersi a fare lo slalom tra le nuvole , ma alla fine sei riuscito a portare a casa una buona pietanza di oggetti. Quindi bravo!
    Dobson DocTelescope 24" F 4,2 ; Takahashi FCT 150 ; BD Skywatcher 200/1000. Nagler 31 e 5 mm , Delos 17,3 ; 10 e 8 mm ecc...

  6. #6
    SuperNova L'avatar di SVelo
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Località
    Cercola
    Messaggi
    4,548
    Taggato in
    828 Post(s)

    Re: Ultimo, malinconico report del 2018

    Citazione Originariamente Scritto da Giova84 Visualizza Messaggio
    e poi con la chicca, sabato scorso, del primo bagnetto del primario, per il quale ho chiesto l'ausilio di un lavavetri d'eccezione, @alextar!
    E qui ci andrebbe un'emblematica foto...
    Non credo in nessun dio, né nell'amore, né nella giustizia, credo solo nella Scienza e nell'amicizia. Da quest'ultima vengo spesso delusa, ma continuo a crederci...

  7. #7
    Sole L'avatar di Giova84
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Località
    Caserta
    Messaggi
    713
    Taggato in
    102 Post(s)

    Re: Ultimo, malinconico report del 2018

    A grande richiesta di @SVelo, ecco la foto incriminata. Si può osservare un giovane Jack Nicholson di pasottiana apparenza che, dopo i disturbi mentali conseguenti alla sua interpretazione di Jack Torrance nel celebre film Shining, si accompagna al suo terapista, che preferisce la via dell'anonimato coprendosi il volto col taccuino contenente gli appunti della seduta appena conclusa.
    Immagini Allegate Immagini Allegate
    rifrattore acro SW 120/600, Messier MC 127/1900; ES Twilight I, ES Dobson UL 12"; oculari MaxVision 68° 24mm, Plossl NT 17mm, AP UWA 16mm, ES 82° 11-6,7mm, Planetary-ED 8-5mm.

  8. #8
    Gigante L'avatar di Tucana
    Data Registrazione
    Jan 2014
    Località
    Reggio Emilia
    Messaggi
    1,218
    Taggato in
    119 Post(s)

    Re: Ultimo, malinconico report del 2018

    Dici poco da leggere, ma insomma, secondo me la serata l'hai portata a casa alla fine, nonostante i pali di traverso messi dal meteo e dalle nubi.
    Grazie della piacevole lettura.

    Ti segnalo solo che hai inserito IC 405 in Cassiopea mentre dovrebbe essere in Auriga
    Ultima modifica di Tucana; 26-01-2019 alle 17:38
    Telescopi: Rifrattore, SW 102/500 Acro, SW ED 120/900 su HEQ 5 e CPC 1100 HD. Oculari: serie TS ED, ES 18-40mm, Luminos 23-31mm, Let 28mm e TSED 35mm: Filtri nebulari Astronomik.

  9. #9
    Sole L'avatar di Giova84
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Località
    Caserta
    Messaggi
    713
    Taggato in
    102 Post(s)

    Re: Ultimo, malinconico report del 2018

    @Tucana grazie per l'incoraggiamento...certo dopo i 40 oggetti messi in fila nella precedente uscita, il bottino appare piuttosto magro...

    Ti segnalo solo che hai inserito IC 405 in Cassiopea mentre dovrebbe essere in Auriga
    segnalo a @etruscastro, così se riesce modifica lui.
    rifrattore acro SW 120/600, Messier MC 127/1900; ES Twilight I, ES Dobson UL 12"; oculari MaxVision 68° 24mm, Plossl NT 17mm, AP UWA 16mm, ES 82° 11-6,7mm, Planetary-ED 8-5mm.

  10. #10
    Staff • Moderatore Globale L'avatar di etruscastro
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Tarquinia (VT)
    Messaggi
    23,021
    Taggato in
    1891 Post(s)

    Re: Ultimo, malinconico report del 2018

    fatto!

Discussioni Simili

  1. Ultimo Marte 2018
    Di Winnygrey nel forum Pianeti e dintorni
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 15-09-2018, 15:30
  2. Ultimo Saturno 2018
    Di Winnygrey nel forum Pianeti e dintorni
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 12-09-2018, 16:59
  3. Report del 04/09/2018 ore 22
    Di DavideGallotti nel forum Report osservativi
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 05-09-2018, 18:52
  4. Garmau "Escilo" ...Futuro report del 06/04/2018
    Di garmau nel forum Report osservativi
    Risposte: 19
    Ultimo Messaggio: 23-04-2018, 14:33
  5. Report da casa - Novilunio Gennaio 2018
    Di Christopher nel forum Report osservativi
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 27-01-2018, 12:32

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •