Pagina 3 di 5 PrimaPrima 12345 UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 45
  1. #21
    Gigante L'avatar di Angelo_C
    Data Registrazione
    Dec 2017
    Località
    Milano
    Messaggi
    1,086
    Taggato in
    88 Post(s)

    Re: Australia Occidentale, 17-18 marzo 2018

    Mica vero, ci sono moltissimi posti raggiungibili in macchina (uno su tutti il passo del sempione, che è sulle alpi e ci si porta dietro dobson da minimo 40 cm) senza insediamenti umani nelle vicinanze, anche il paesino corso di cui ho accennato è raggiungibile tramite una stada (messa anche bene) che percorre il costone della montagna, basta fermarsi su uno spiazzo a metà stada tra due paesi e sei a posto.
    Associazione Astronomica Mirasole (AstroMirasole): http://astromirasole.org • • • Pagina facebook: facebook.com/AstroMirasole/

  2. #22
    Nana Bruna L'avatar di lcipo76
    Data Registrazione
    Jan 2019
    Località
    pinerolo
    Messaggi
    163
    Taggato in
    3 Post(s)

    Re: Australia Occidentale, 17-18 marzo 2018

    si, si , ovvio e meno male , qualcosa ovviamente c'e'

  3. #23
    Nana Bruna L'avatar di Ro84
    Data Registrazione
    Feb 2019
    Località
    Cagliari
    Messaggi
    275
    Taggato in
    23 Post(s)

    Re: Australia Occidentale, 17-18 marzo 2018

    Dunque, secondo il Light Pollution Map il cielo da cui ho osservato è "Bortle 2", ossia "blu tenuo che sfuma in grigio". Di zone così in Italia ce ne sono, ma sono molto poche; la maggior parte si concentra in Sardegna (centro-orientale e sud-occidentale) e sulle isole di Linosa e versante sud di Pantelleria. Più forse qualcosina sulle Alpi, ma a condizione di sacrificare comunque la fascia sud per via dell'ingombrante presenza della Valpadana. In Corsica ce ne sono diverse, ma anche in alcune zone della Spagna e soprattutto della ex Jugoslavia, oltre che in Grecia.

    Le aree Bortle 1 sono invece solo ed esclusivamente grigio scuro, quindi basta davvero niente, anche un unico paesino illuminato nel deserto a meno di 100 km di distanza per passare da Bortle 1 a Bortle 2; ma a quel punto secondo me entrano in gioco mille altri fattori che hanno la meglio, come la trasparenza del cielo, l'assenza di umidità, l'assenza di vento in quota e del jet stream, quindi l'assenza di polvere sabbiosa desertica, e così via. Per questo dico che alla fine il "Bortle 1" lascia secondo me il tempo che trova, perché avere Bortle 1 e anche condizioni davvero eccellenti che permettano di poterlo sfruttare come tale è una situazione rarissima.
    Roberto - Strumenti: Dobson Skywatcher 203/1200; Skywatcher Startravel 80.
    Oculari: zoom Baader 8-24 Mark III; Baader 36 asferico.

  4. #24
    Nana Bruna L'avatar di Ro84
    Data Registrazione
    Feb 2019
    Località
    Cagliari
    Messaggi
    275
    Taggato in
    23 Post(s)

    Re: Australia Occidentale, 17-18 marzo 2018

    Io, per dire, mi accontento molto ma molto volentieri di osservare da un Bortle 3 (azzurro chiaro tendente al verde scuro), che è già sufficiente per essere "aggrediti" dalle stelle e per poter fare appaganti osservazioni. E anche Bortle 4 non è poi così malaccio, dato che il 95% almeno degli europei non ha mai visto neppure un Bortle 4 ed è comunque sufficiente per poter osservare decentemente senza troppe rinunce.
    Ultima modifica di Ro84; 12-03-2019 alle 14:10
    Roberto - Strumenti: Dobson Skywatcher 203/1200; Skywatcher Startravel 80.
    Oculari: zoom Baader 8-24 Mark III; Baader 36 asferico.

  5. #25
    Nana Bruna L'avatar di lcipo76
    Data Registrazione
    Jan 2019
    Località
    pinerolo
    Messaggi
    163
    Taggato in
    3 Post(s)

    Re: Australia Occidentale, 17-18 marzo 2018

    quella mappa light pollution e' impressionante

    praticamente in europa peggio dell' italia c'e' solo il belgio , olanda


    anche se per alcune zone ritengo sia troppo severe o forse non molto precisa nello stabilire i confini

    ho puntato il cursore sulla catena delle alpi dove ho dormito qualche volta in tenda e mi da un 4 di bortle
    mi sembra un poì' severo io ricordo che la via lattea era bene definita e addirittura faceva luce

    il paese dove abito io invece mi da 5 e la via lattea manco si vede

    non puo' esserci solo 1 di differenza tra dove abito e a 2000 metri dove ho dormito con la tenda

  6. #26
    Nana Bruna L'avatar di Ro84
    Data Registrazione
    Feb 2019
    Località
    Cagliari
    Messaggi
    275
    Taggato in
    23 Post(s)

    Re: Australia Occidentale, 17-18 marzo 2018

    Noi in Italia abbiamo comunque un problema serio di spreco energetico, che in quasi tutto il resto del mondo non hanno. Persino il Giappone ha più aree buie, anche a soli 150 km da quel mostro urbano che è Tokyo. E pure la Cina orientale, la zona più popolata della Cina, offre cieli mediamente migliori una volta allontanatisi da Pechino o Shanghai. Il problema siamo noi.
    Roberto - Strumenti: Dobson Skywatcher 203/1200; Skywatcher Startravel 80.
    Oculari: zoom Baader 8-24 Mark III; Baader 36 asferico.

  7. #27
    Nana Bruna L'avatar di lcipo76
    Data Registrazione
    Jan 2019
    Località
    pinerolo
    Messaggi
    163
    Taggato in
    3 Post(s)

    Re: Australia Occidentale, 17-18 marzo 2018

    vero , senza andare troppo lontano basta guardare la pianura padana , e' tutta rossa , invece se guardiamo le pianure o comunque le zone a bassa densita' demografica
    come il centro della francia della polonia , spagna germania ecc , l' IL e' forte nelle citta medio piccole ma poi sfuma subito nelle campagne in verde e addirittura in blu

    in padania rosso fisso

  8. #28
    Pianeta L'avatar di Fra02
    Data Registrazione
    Jul 2018
    Località
    Lecce
    Messaggi
    70
    Taggato in
    1 Post(s)

    Re: Australia Occidentale, 17-18 marzo 2018

    Citazione Originariamente Scritto da Ro84 Visualizza Messaggio
    Io, per dire, mi accontento molto ma molto volentieri di osservare da un Bortle 3 (azzurro chiaro tendente al verde scuro), che è già sufficiente per essere "aggrediti" dalle stelle e per poter fare appaganti osservazioni. E anche Bortle 4 non è poi così malaccio, dato che il 95% almeno degli europei non ha mai visto neppure un Bortle 4 ed è comunque sufficiente per poter osservare decentemente senza troppe rinunce.
    Per avere una misurazione diciamo più oggettiva, un bortle 3 che sqm ha di solito?

  9. #29
    Nana Bruna L'avatar di Ro84
    Data Registrazione
    Feb 2019
    Località
    Cagliari
    Messaggi
    275
    Taggato in
    23 Post(s)

    Re: Australia Occidentale, 17-18 marzo 2018

    In teoria, anche se non c'è completa corrispondenza a quanto ne so, un Bortle 3 ha un SQM circa compreso fra 21,3 e 21,5, mentre un Bortle 2 va da 21,5 a 21,7. Il massimo che un SQM può misurare sensatamente è 22,0, corrispondente al cielo perfetto.
    Roberto - Strumenti: Dobson Skywatcher 203/1200; Skywatcher Startravel 80.
    Oculari: zoom Baader 8-24 Mark III; Baader 36 asferico.

  10. #30
    Nana Bianca L'avatar di Salvatore
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Località
    Zurigo-Catania
    Messaggi
    5,090
    Taggato in
    778 Post(s)

    Re: Australia Occidentale, 17-18 marzo 2018

    20180614_004237.jpg

    Namibia Boortle 1 , SQM collaudato con altri SQM. Tipo normale. Puntato fuori la Via Lattea , all' interno i valori oscillavano tra i 21,7 e 8 pienissimi , a seconda di dove si puntava.

    Un Boortle 3 , inizia a presentare segni di IL verso gli orizzonti , ma allo Zenith é nero. Il salto lo si ottiene passando al 2 o al primo , il cielo é incredibilmente scuro , la Via Lattea sembra squarciare il cielo e moltissimi# oggetti deep saltano all'occhio.
    In più a pochi metri tutto inizia ad essere nero , senza abituati al buio non si vede una cippa. Gli orizzonti apparirano sempre scuri , cosi come alberi o oggetti sullo sfondo. In presenza della Via Lattea , che é molto luminosa si vede il terreno é un debolissimo chiarore da farti contradistinguere il terreno per un diametro di 4-5 metri.

    Sulle Alpi , passo del Sempione, Lucomagno, , Novena o Pragel (Praghel pass) é facile imbattersi su Boortle 3 , 2 al Novena o Pragel e di rado al Sempione e simile. L' altitudine sopra i 2000 metri e la schermatura delle montagne aiutano non poco ad ottenere questi risultati , quando poi cé presenza di nebbia bassa sulla pianura cé da fare i salti di gioia.

    # escludendo quei oggetti luminosi tipo M31 ,M44 ecc che si vedono discretamente anche da cieli di classe inferiore. Quindi globulari ma sopratutto molti OC da cieli di " 3 grado" iniziano a diventare notevoli!
    Ultima modifica di Salvatore; 12-03-2019 alle 18:02
    Dobson DocTelescope 24" F 4,2 ; Takahashi FCT 150 ;Intes MN 68 ( 154/1200) ; BD Skywatcher 200/1000. Nagler 31 e 5 mm , Delos 17,3 ; 10 e 8 mm ecc...

Discussioni Simili

  1. Il cielo nel mese di Marzo 2018
    Di Stefano Simoni nel forum Articoli
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 11-04-2018, 17:41
  2. Novilunio 13 Marzo 2018 Sternenberg
    Di Salvatore nel forum Report osservativi
    Risposte: 18
    Ultimo Messaggio: 23-03-2018, 21:01
  3. Comete del mese di Marzo 2018
    Di etruscastro nel forum Sistema Solare
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 21-02-2018, 16:28
  4. Viterbo 24 marzo 2018
    Di etruscastro nel forum Appuntamenti ed Eventi
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 13-02-2018, 12:29
  5. DSJ Deep Sky Journal N° 95 Marzo 2018 (NGC 2818)
    Di etruscastro nel forum Profondo Cielo
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 08-02-2018, 14:59

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •