Risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: Luce rossa o...bianca?

  1. #1
    Nana Bruna L'avatar di Andrea Castagna
    Data Registrazione
    Jun 2017
    Località
    Torino
    Messaggi
    186
    Taggato in
    6 Post(s)

    Luce rossa o...bianca?

    Ciao amici, leggendo il libro Le Costellazioni Al Binocolo viene consigliato in barba a tutte le raccomandazioni ricevute fin ora che le osservazioni astronomiche è bene effettuarle consultando la cartina con un debole luce bianca, più neutra possibile.
    Questo perché, secondo l'autore, la luce rossa tende ad alterare la percezione dei colori stellari introducendo quindi dominanti diverse dal vero, effettivamente questo potrebbe avere una sua logica.

    Voi cosa ne pensate?

  2. #2
    Nana Bruna L'avatar di davidem27
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Località
    41°N 16°E
    Messaggi
    117
    Taggato in
    13 Post(s)

    Re: Luce rossa o...bianca?

    Quello che dice il libro è vero, ma soltanto fisiologicamente e se si vuole pensare alla risposta dell'occhio in visione diurna.

    Mi spiego meglio. Non è che il rosso della luce rossa altera la percezione.
    Semplicemente la luce rossa (fioca) ci fa andare al massimo la sensibilità retinica di notte.

    L'occhio umano, splendido dispositivo foto-ricettore, ha tre fasi di utilizzo:

    • Visione diurna (detta "fotopica")
    • Visione crepuscolare (detta "mesopica")
    • Visione notturna (detta "scotopica")


    Per un gioco di generazione delle proteine responsabili al funzionamento delle cellule fotosensibili (coni per i colori e bastoncelli per le scale di grigio), nel passaggio dalla visione fotopica a quella scotopica avviene uno shift nella sensibilità dei colori.
    Se, di giorno, il picco di sensibilità di luce è centrato sulla parte dello spettro elettromagnetico visibile dei 555 nanometri (giallo-verde), di notte si sposta sulla riga dei 505 nanometri (blu-verde).
    Per questa ragione, all'imbrunire, abbiamo un'alterazione della percezione dei colori.
    Colori che sono visibili sempre in visione mesopica, cioè quando funzionano sia i coni che i bastoncelli.

    Ecco, forse, perché il libro ti consiglia di non passare alla visione scotopica, pena non vedere più i colori.

    Mi viene da dire che, però, la realtà è un'altra.

    Di notte vediamo tranquillamente il colore delle stelle più luminose.

    Aldebaran, Antares, mu Cephei...sono stelle il cui colore rosso ci dimostra che i nostri coni stanno funzionando, e che siamo in regime di visione mesopica (altrimenti le vedremmo bianco e nero).

    Questo vuol dire, se i libri di anatomia e medicina e le pubblicazioni scientifiche non sparano baggianate, che il cervello attiva il funzionamento dei coni perchè riceve una luce sufficientemente luminosa per entrare in condizione di visione mesopica.
    (Delle stelle più deboli, infatti, non riusciamo a distinguerne il colore).

    Quindi non mi preoccuperei e userei comunque la torcetta rossa: è la stessa luce che proviene dalle stelle ad "accenderci" i coni!
    Oppure, fai una prova e facci sapere!
    www.volpetta.com - Dobson 60cm f/4 powered by TeleVue - SCT 20cm f/10 powered by Takahashi

  3. #3
    Nana Bruna L'avatar di Andrea Castagna
    Data Registrazione
    Jun 2017
    Località
    Torino
    Messaggi
    186
    Taggato in
    6 Post(s)

    Re: Luce rossa o...bianca?

    Grazie Davide non mi aspettavo una risposta così dettagliata, ora mi è più ben chiaro il discorso, effettivamente dovremmo vedere in bianco e nero se i coni fossero spenti, ma quindi, a parte il picco di sensibilità di cui parlavi tra giorno e notte, non esiste una specie di "bilanciamento del bianco" nella nostra vista?
    A volte per esempio (non al telescopio ma di giorno) mi è capitato di tenere un occhio chiuso per un po di tempo, e, una volta aperto vedevo di una tonalità leggermente diversa da un occhio all'altro che poi è andata a scomparire in una decina di secondi.

    è la stessa luce che proviene dalle stelle ad "accenderci" i coni!
    Il fatto che a causare l'accensione dei coni siano fotoni che hanno attraversato l'universo per migliaia se non milioni di anni è un qualcosa di assolutamente meraviglioso.

    Oppure, fai una prova e facci sapere!
    In occasione di Pasqua ho in programma delle osservazioni binoculari, ne approfitterò sicuramente per qualche esperimento!

  4. #4
    Nana Bruna L'avatar di davidem27
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Località
    41°N 16°E
    Messaggi
    117
    Taggato in
    13 Post(s)

    Re: Luce rossa o...bianca?

    Citazione Originariamente Scritto da Andrea Castagna Visualizza Messaggio
    non esiste una specie di "bilanciamento del bianco" nella nostra vista?
    Ovviamente il bilanciamento del bianco è un concetto applicabile solo per la riproduzione digitale di quello che vede l'occhio.

    Se prendi un foglio di carta bianco e lo metti sotto una lampada a filo di tungsteno (che ha un picco di emissione sui 2700 K) vedi il foglio giallino.
    Se metti il foglio sotto una striscia led bianca (4000 K) il foglio lo vedi bianco ghiaccio, leggermente blu.

    L'occhio non deve correggere il bianco semplicemente perchè il bianco lo vedi perché la superficie bianca riflette tutti i colori che riceve.
    E se la fonte emette più giallo, il bianco sarà tinto di giallo.
    Stessa cosa per qualsiasi colore.
    E' un meccanismo che abbiamo sperimentato chissà quante volte ma a cui non abbiam fatto caso più di tanto

    Poi è chiaro che il tuo virgolettato è un paragone e che volevi dire altro

    Citazione Originariamente Scritto da Andrea Castagna Visualizza Messaggio
    a volte per esempio (non al telescopio ma di giorno) mi è capitato di tenere un occhio chiuso per un po di tempo, e, una volta aperto vedevo di una tonalità leggermente diversa da un occhio all'altro che poi è andata a scomparire in una decina di secondi.
    Questo dimostra una cosa stupenda: l'indipendenza degli occhi!
    Una volta scrissi un post proprio su questo: se mentre osservi, vedi in lontananza un'auto che sta arrivando a fari spianati, per preservare l'adattamento al buio che hai conquistato a fatica, puoi semplicemente chiudere l'occhio con cui osservi e non aprirlo finché la macchina sarà sparita con le sue luci

    Citazione Originariamente Scritto da Andrea Castagna Visualizza Messaggio
    il fatto che a causare l'accensione dei coni siano fotoni che hanno attraversato l'universo per migliaia se non milioni di anni è un qualcosa di assolutamente meraviglioso.
    It's magic!
    www.volpetta.com - Dobson 60cm f/4 powered by TeleVue - SCT 20cm f/10 powered by Takahashi

Discussioni Simili

  1. Sole con filtro solare in luce bianca: dove sbaglio?
    Di Diabolik nel forum Sistema Solare
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 01-08-2018, 17:24
  2. Noaa 12529 in luce bianca ed h-alpha
    Di turi lo vecchio nel forum Sole
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 11-04-2016, 22:23
  3. Torcia luce rossa
    Di kilis nel forum Autocostruzione
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 13-03-2016, 00:53
  4. Noaa 12321 del 12 aprile, luce bianca ed h-alpha
    Di turi lo vecchio nel forum Sole
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 13-04-2015, 20:59
  5. Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 20-09-2014, 10:42

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •