Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    Staff • Moderatore Globale L'avatar di etruscastro
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Tarquinia (VT)
    Messaggi
    22,142
    Taggato in
    1805 Post(s)

    DSJ Deep Sky Journal N° 109 maggio 2019 (M53)

    il numero 109 del DSJ di Astronomia.com ci porta a parlare di un oggetto conosciuto e apprezzato da molti che fa parte di una categoria di oggetti celesti che non vengono citati spesso nel giornalino astronomico di questo sito, in questo numero invece un'eccezione parlando di esso nonostante il periodo vede il pullulare di galassie di "stagione", ma lo sappiamo, il DSJ ama distinguersi e allora parleremo di ammasso globulari e nello specifico di M53 noto anche come NGC 5024.


    FOTO M53

    download.jpg
















    Scoperto nel 1775 da Johann E. Bode che all'epoca lo descrisse così: "1° ad Est della stella 42 Comae, una nuova nebulosa, che al telescopio appare rotonda e piuttosto brillante." bisognò attendere 2 anni più tardi per essere catalogato da Messier nel suo celebre catalogo che lo catalogò, osservandolo, come M79 l'altrettanto spettacolare ammasso globulare nella costellazione della Lepre; piuttosto noto quindi fin dai tempi più remoti grazie alla sua imponente Magnitudine Apparente di ben +7.7 (visibili quindi già con un binocolo moderno come una stellina non perfettamente a fuoco!) è rintracciabile alle coordinate celesti di Ascensione Retta 13h 12m 55s e di Declinazione 18° 10' 11" con una importante dimensione apparente di ben 13'; la sua distanza è stimata in circa 56.000 anni luce dalla nostra stella con un'estensione reale di 150 anni luce, appartiene alla categoria V degli ammassi globulari, quindi molto densi.


    TROVIAMO M53 CON STELLARIUM

    1.jpg












    2.jpg












    3.jpg












    Trovare M53 non è difficile data la sua luminosità importante, come abbiamo già avuto modo di scrivere poc'anzi, inoltre è attorniata da riferimenti molto luminosi anche sotto cieli inquinati come quelli delle grosse città, M53 infatti si trova a solo 1° da Diadem (alfa Com +4.30) o per orientarsi basta prendere riferimento di Arturo (alfa Boo +0.15) o Vindemiatrix (eta Vir +2.85).


    FORSE NON TUTTI SANNO CHE...


    M53 è uno degli ammassi globulari della Via Lattea più distanti da noi con i suoi 56.000 e il suo moto apparente lo porta ad avvicinarsi nella nostra direzione ad una velocità approssimativa di 80 km/s.

    Al suo interno sono state studiate circa 50 stelle variabili principalmente della famiglia di RR Lyrae e l'intero ammasso è insolitamente povero di metalli essendo composto prevalentemente da stelle di I° generazione.

    In studi accurati appare che M53 sia "disturbato" gravitazionalmente dal "vicino" globulare NGC 5053 dato che il globulare in oggetto a questo DSJ mostra dinamiche stellari, increspature e ponti di marea tipici di queste interazioni mareali gravitazionali.


    CONSIDERAZIONI OSSERVATIVE:

    M53 è uno di quegli oggetti visti e rivisti in tutto il periodo primaverile, onestamente preferisco M53 per la sua composizione e struttura al più blasonato M3 apparentemente vicino, anzi, trovo che M53 sia uno tra gli ammassi globulari più belli nel cielo boreale a gusto puramente personale, è quindi davvero difficile riportare un appunto di una serata osservativa in particolare, riporto però quella di una serata del 2013 col c11" in una serata dal seeing molto buono stimato in 7/10 con punte di SQM di 21.2

    dagli appunti:
    l'ammasso globulare risulta molto concentrato di forma quasi perfattemente sferico, le stelle periferiche sono già singolarmente separate a 155x ma è a 254x che si iniziano a separare anche quelle mediamente periferiche, salendo fino a 318x si ha una visione "pulita" fin dentro il bulge dell'ammasso, tento gli "incredibili" 510X dell'ES 11mm munito di barlow apocromatica 2x e l'immagine seppur godibile offre un capibile degrado generale.


    DSJ del mese di Maggio




    RACCOLTA DSJ DI ASTRONOMIA.COM

  2. #2
    Staff • Moderatore Globale L'avatar di etruscastro
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Tarquinia (VT)
    Messaggi
    22,142
    Taggato in
    1805 Post(s)

    Re: DSJ Deep Sky Journal N° 109 maggio 2019 (M53)

    aggiunto il DSJ N° 109 di Astronomia.com

    Buona lettura
    Etruscastro

Discussioni Simili

  1. DSJ Deep Sky Journal N° 108 Aprile 2019 (NGC 4605)
    Di etruscastro nel forum Profondo Cielo
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 22-03-2019, 10:10
  2. DSJ Deep Sky Journal N° 107 Marzo 2019 (NGC 2419)
    Di etruscastro nel forum Profondo Cielo
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 26-02-2019, 07:24
  3. DSJ Deep Sky Journal N° 106 Febbraio 2019 (NGC 2513)
    Di etruscastro nel forum Profondo Cielo
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 25-01-2019, 11:38
  4. Deep Sky Journal N° 105 Gennaio 2019 (NGC 2264/nebulosa Cono)
    Di etruscastro nel forum Profondo Cielo
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 11-12-2018, 13:09
  5. [DSJ] Deep Sky Journal N° 34 (Maggio 2014)
    Di etruscastro nel forum Profondo Cielo
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 15-04-2014, 12:33

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •