Risultati da 1 a 7 di 7
  1. #1
    Nana Bruna L'avatar di Save
    Data Registrazione
    Feb 2018
    Località
    Terontola, Italia, Europa, Terra, Sistema Solare, Via Lattea, Gruppo Locale, Superammasso Locale
    Messaggi
    279
    Taggato in
    25 Post(s)

    Baader Morpheus 9 mm - Sensazioni contrastanti

    Stasera ho provato diversi nuovi accessori e condotto altrettanti test comparativi sulla mia strumentazione, ma venendo subito al dunque il piatto forte era sicuramente il Baader Morpheus 9 mm 76°.

    Questo oculare lo userò sia nel Dobson che nel Maksutov-Cassegrain: nel primo per staccare al meglio gli oggetti del cielo profondo; nel secondo per raggiungere il massimo ingrandimento.

    Un'idea che mi sono fatto col tempo, magari sbagliata, è che un telescopio di medio o piccolo diametro, se regolato correttamente e di buona qualità, sopporta decentemente gli ingrandimenti fino ad arrivare ad una pupilla d'uscita massima di 0,5 mm. Scendendo oltre questa soglia l'immagine diventa molto scura e si inizia a rovinare, inoltre si palesano tutte le eventuali miodesopsie contenute nel corpo vitreo dell'occhio (io come molti ho questo problema). Con telescopi di grande diametro questo valore diventa di fatto irraggiungibile, perchè prima di arrivarci ci pensa il seeing a porre un tetto agli ingrandimenti.

    Con il Morpheus sul Mak 127/1900 ottengo una pupilla d'uscita di 0,6 mm, quindi superiore al valore limite indicato, anche se oggettivamente piccola.

    Ora, immaginate una lente dell'oculare enorme e al centro una pupilla d'uscita microscopica: capite subito la difficoltà di centrare l'occhio proprio in asse rispetto a questo puntino di luce. Se voi non ci riuscite perfettamente succede che si verifica un problema definito parallasse: in pratica avrete l'impressione di un improvviso black out e l'immagine sparirà improvvisamente.

    Nelle condizioni sopracitate il Morpheus ha esattamente questo tipo di problema, che può disturbare in misura più o meno marcata. Io personalmente lo trovo abbastanza fastidioso, soprattutto sulla Luna. Si tratta di addomesticare l'occhio a tenere la giusta posizione relativamente all'oculare. Ho notato un paio di trucchetti: appoggiare lo zigomo al paraluce in gomme aiuta moltissimo a rimanere allineati, così come tenere il secondo occhio aperto (io uso la benda da pirata ). Questo problema è presente anche in altri oculari Baader, tra cui lo Zoom, ma in misura molto meno marcata. Potrebbe essere risolto costruendo oculari ergonomici che accompagnano naturalmente l'occhio ad un giusto posizionamento, ma questo diventa tanto più difficile quanto il campo apparente è ampio: è il prezzo da pagare per i grandi campi forse, del resto ho letto di problemi analoghi anche con i Tele Vue Delos.

    Pur non avendolo ancora provato sono sicuro che nel Dobson il problema sarà molto meno accentuato, perchè in quelle condizioni di utilizzo avrò una pupilla d'uscita molto più ampia e corrispondente a 1,8 mm, il che mi consentirà un più ampio margine di spostamento. Inoltre come dicevo il problema è fastidioso soprattutto sulla Luna, mentre quando i bordi periferici sono mero spazio vuoto il problema è quasi inavvertibile, ad esempio quando si osservano pianeti, stelle doppie o oggetti del cielo profondo.

    Detto tutto questo sembra quasi che farei bene a rispedirlo al mittente.

    Eppure vi confesso che non mi era mai capitato di osservare in un oculare così spettacolare. Premetto che non sono un grande esperto di oculari, ho sempre preferito investire nei telescopi, ma vi giuro che questo oculare ha un contrasto ed una nitidezza dell'immagine di un altro livello, qualcosa di sconvolgentemente stratosferico. Stasera c'era un seeing mediocre, ma avrei tanto voluto che anche voi aveste potuto vedere Porrima, Izar o la Luna. Le stelle doppie sono impressionanti con questo oculare, appaiono proprio da manuale. La Luna, che dire, osservare a 211x con un campo reale di 0,36°! Sembra di osservare da una navicella in orbita stazionaria attorno al nostro satellite. Stando così le cose, come faccio a separarmi da cotanta perfezione ottica?

    Non sono un filosofo, però credo che ad Eraclito sarebbe piaciuto questo oculare, credo che avrebbe detto che dagli opposti si genera armonia.

    Quindi mi sa tanto che me lo terrò stretto.

    Quando ci avrò osservato abbondantemente e da più telescopi farò anche una recensione approfondita; ma intanto mi andava di raccontarvi queste prime impressioni. Notte gente.

    Questo post contiene 4 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    Ultima modifica di Save; 16-06-2019 alle 02:30

  2. #2
    Sole L'avatar di Mulder
    Data Registrazione
    Sep 2017
    Località
    Paitone BS
    Messaggi
    895
    Taggato in
    46 Post(s)

    Re: Baader Morpheus 9 mm - Sensazioni contrastanti

    succede che si verifica un problema definito parallasse
    Questo problema è presente anche in altri oculari Baader, tra cui lo Zoom
    Confermo entrambe le cose, soprattutto se subito prima hai usato un altro tipo di oculare, ma ti consolo dicendoti che continuando ad usarlo poi non te ne accorgerai nemmeno, buttando l'occhio in automatico nella posizione corretta.
    Poi confermo tutto il resto che hai scritto, non ho il 9mm ma pian piano arriverà anche quello.

    Questo post contiene 1 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    Dob Gso 10". Acro Omegon 102/660. Cassegrain TS 6". Oculari: Baader zoom+barlow; morpheus 12,5-9-6,5-4,5mm; Es 24 mm 82°; swa 32, 40mm. Bino 12X50.

  3. #3
    Staff • Moderatore Globale L'avatar di etruscastro
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Tarquinia (VT)
    Messaggi
    22,702
    Taggato in
    1857 Post(s)

    Re: Baader Morpheus 9 mm - Sensazioni contrastanti

    non ho mai provato il Morpheus perché con la Baader siamo come dei "separati in casa" ma in buoni rapporti, nel senso che per gusto personale non amo i colori flou tipici della Baader ma preferisco la maggiore "secchezza" degli ES o TV.
    ti chiedo hai queste due marche di oculari tra i tuoi per poter fare una comparazione diretta?
    altra cosa, sarebbe molto interessante capire come si comporta sul dobson, si sa che in telescopi dal rapporto focale sterminato tutti gli oculari rendono più o meno bene, ecco, sarebbe bella una comparazione minuziosa...

    Questo post contiene 1 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!

  4. #4
    Nana Bruna L'avatar di Save
    Data Registrazione
    Feb 2018
    Località
    Terontola, Italia, Europa, Terra, Sistema Solare, Via Lattea, Gruppo Locale, Superammasso Locale
    Messaggi
    279
    Taggato in
    25 Post(s)

    Re: Baader Morpheus 9 mm - Sensazioni contrastanti

    @Mulder Sono sicuro che hai ragione, tra l'altro leggendo la recensione comparativa di Davide Sigillò del 9 mm e del 14 mm viene fuori che il 9 mm è quello che soffre meno di parallasse. Però io appena provo una cosa sono molto critico, poi piano piano mi rilasso. Comunque la tua opinione, che hai quasi tutta la serie al completo, mi rassicura parecchio.

    @etruscastro Purtroppo non ho oculari ES o TV. Ho solo la Barlow Tele Vue 2x e vi farò sapere come ci si abbina, in particolare nel Dobson, dove arriverei a 278x. Secondo me usandolo nel Dobson a focale nativa di 9 mm si comporterà bene, per due ragioni: perchè gli oculari Baader hanno una ottima correzione del campo; perchè lavorerà ad un ingrandimento tranquillo. Anche l'Hyperion 24 mm 68° che fornisce un campo reale di 1,31° mostra una minima quantità di coma a bordo campo. Comunque appena farò un'uscita col Dobson farò tutti i dovuti controlli, sono più curioso di voi.

    Questo post contiene 4 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!

  5. #5
    Nana Bruna L'avatar di Save
    Data Registrazione
    Feb 2018
    Località
    Terontola, Italia, Europa, Terra, Sistema Solare, Via Lattea, Gruppo Locale, Superammasso Locale
    Messaggi
    279
    Taggato in
    25 Post(s)

    Re: Baader Morpheus 9 mm - Sensazioni contrastanti

    Come promesso provato l'oculare, seppur fugacemente, sul Dobson.

    Come previsto la fastidiosa parallasse emersa sul Mak 127, sul Dobson è quasi del tutto scomparsa. Merito sicuramente della maggiore pupilla d'uscita. Sembra quasi un altro oculare, in termini di comodità di utilizzo. Meglio così.

    Questo post contiene 1 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!

  6. #6
    Nana Bruna L'avatar di Save
    Data Registrazione
    Feb 2018
    Località
    Terontola, Italia, Europa, Terra, Sistema Solare, Via Lattea, Gruppo Locale, Superammasso Locale
    Messaggi
    279
    Taggato in
    25 Post(s)

    Re: Baader Morpheus 9 mm - Sensazioni contrastanti

    Ecco la recensione completa pubblicata sul blog.

    Niente in questo oculare è mediocre, ogni sua caratteristica è estrema. Spinto dalle recensioni lette, che raccontavano di un oculare più nitido dei cugini Tele Vue Delos e Pentax XW, costando anche meno ho deciso di tentare. L'uso principale che intendevo farne era con il Maksutov-Cassegrain 127/1900, per il quale sarebbe stato l'oculare da alta risoluzione.

    Ammetto di essermi preoccupato appena l'ho provato, perchè fin da subito ho notato una forte parallasse, la quale causava un continuo effetto blackout. Tale problema non si verifica soltanto spostandoci lateralmente rispetto al piano focale, ma anche avvicinandoci troppo ad esso. Premettendo che questo problema non risulta per tutti fastidioso nella stessa misura, dal momento che io un po' lo soffro, sono andato a leggere ulteriori recensioni dei Tele Vue e dei Pentax e quello che ho scoperto leggendo i vari forum è che tutti questi oculari mostrano il medesimo problema. Dal momento che avevo avuto soltanto oculari dal campo apparente intermedio, forse ero anche io inesperto a tal proposito, infatti dopo un paio di serate ho imparato a usare l'oculare rimanendo in asse e quindi minimizzando il problema; fra l'altro ho scoperto che coprendo l'occhio inutilizzato con una benda da pirata, l'occhio dominante si rilassa e il problema non si verifica. Poi ho riflettuto su un dato, ovvero che col Mak ottengo una pupilla d'uscita molto piccola di 0,6 mm, rispetto alla quale, considerando l'ampiezza della lente frontale dell'oculare, è difficile riuscire a centrarsi. La prova del Morpheus sul Dobson ha confortato questa ipotesi, infatti con una pupilla d'uscita di 1,8 mm la parallasse laterale presente si riduce a meno di un terzo, mentre quella assiale scompare completamente; anche usandolo con la lente di Barlow Tele Vue 2x, con la quale peraltro l'oculare si abbina magnificamente, quindi ottenendo una pupilla d'uscita di 0,9 mm, la parallasse non è eccessivamente fastidiosa. Un ultima parola sull'argomento: questo problema si evidenzia soprattutto sulla Luna, mentre per altri oggetti come i pianeti dove ai margini c'è solo spazio vuoto, se per un attimo scompare una piccola porzione di campo non ce ne accorgiamo nemmeno. Questo è l'unico difetto dell'oculare, che per il resto è eccezionale.

    Il contrasto e la nitidezza delle immagini è eccellente, veramente qualcosa di incredibile e mai visto prima. Anche i dettagli minuti appaiono con grande secchezza e sconcertante facilità. In questo senso è sicuramente un oculare per alti ingrandimenti imbattibile; senza dimenticare che su un Dobson da 25 cm diventa l'oculare principale per osservare molti oggetti del cielo profondo, fra cui galassie, nebulose diffuse, ammassi aperti di piccole dimensioni.

    Da un punto di vista ottico l'oculare presenta una media distorsione a cuscinetto, che ho evidenziato soprattutto con il Mak. L'aberrazione cromatica in asse è assente, mente lateralmente è possibile scorgerla a livelli infinitesimali. Ho riscontrato la totale assenza di luce diffusa, immagini fantasma e astigmatismo. L'estrazione pupillare a mio avviso è comoda, anche se ne avrei gradita leggermente di più. Il campo apparente dell'oculare è gigantesco e restituisce visioni di grande ariosità e libertà: soprattutto sulla Luna e sui ricchi campi stellari lo stupore è garantito.

    Da un punto di vista meccanico si capisce che l'oculare è realizzato con una precisione maniacale. Iniziando dal basso troviamo due nasi, uno da 1,25" e uno da 2", per la massima versatilità di utilizzo: le righe orizzontali incise sui barilotti assicurano una grande sicurezza e precisione nell'inserimento dell'oculare, ad un livello che non avevo finora sperimentato con gli altri oculari. La scritta dell'oculare è incavata e fosforescente di notte, di modo che i fortunati che possiedono diverse focali possano capire al volo l'oculare attualmente in uso oppure da montare. La gomma nel corpo dell'oculare ha un'ottima trama, che consente attrito sufficiente ad evitare il rischio di cadute accidentali. Il paraluce è incollato a una ghiera che si avvita in cima all'oculare ed è possibile sostituirlo con il paraluce alato sempre in dotazione. La lente apicale è davvero enorme e guardandola sotto la luce naturale vediamo alcune tonalità marrone-ocra , mentre osservando controsole si palesa un trattamento antiriflesso verde, celeste e viola. L'annerimento interno è semplicemente perfetto. Da dire che questi oculari sono anche impermeabili. La pulizia ottica delle lenti è ottima e non sono presenti impurità tra le lenti. Ho molto apprezzato il peso e le dimensioni, tutto sommato contenuti e solo di poco maggiori rispetto all'Hyperion Zoom.

    Questo post contiene 6 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!

  7. #7
    Staff • Moderatore Globale L'avatar di etruscastro
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Tarquinia (VT)
    Messaggi
    22,702
    Taggato in
    1857 Post(s)

    Re: Baader Morpheus 9 mm - Sensazioni contrastanti

    sposto in -Autorecensioni- credo sia più utile là!

Discussioni Simili

  1. Es 82° e Morpheus
    Di Mulder nel forum Accessori
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 27-07-2018, 12:58
  2. Morpheus su Nexus 100?
    Di annoluce nel forum Binocoli
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 20-07-2018, 20:38
  3. Nuovi oculari Baader Morpheus
    Di cicciohouse nel forum Accessori
    Risposte: 23
    Ultimo Messaggio: 13-09-2015, 23:16
  4. Risposte: 25
    Ultimo Messaggio: 10-11-2014, 14:37
  5. Nuovo CPC800, primissime sensazioni
    Di maxidvd nel forum Telescopi e Montature
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 09-09-2014, 12:45

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •