Risultati da 1 a 3 di 3
  1. #1
    Pianeta L'avatar di Fra02
    Data Registrazione
    Jul 2018
    Località
    Lecce
    Messaggi
    71
    Taggato in
    1 Post(s)

    The Moon Day: una serata magica

    È la sera del 20 luglio. Esattamente 50 anni fa Neil Armstrong comunicò a Houston “The Eagle has landed”, e si realizzava una delle conquiste più grandi della storia dell’umanità. Proprio nell’orario in cui l’Apollo 11 atterrò decido, come tante altre serate, di tirare fuori il mio fido binocolo Nikon, un Action EX 8x40. L’obbiettivo è il solito: Sagittario e dintorni, con le sue nebulose e ammassi stellari, tra i pochi oggetti deep sky luminosi abbastanza da essere alla portata del mio strumento.

    Complice l’assenza della Luna, che sfortunatamente non continuerà per tutta la nottata, e l’inquinamento luminoso decisamente inferiore rispetto a Lecce (sono a mare), appena esco fuori di casa e spengo le luci il cielo mi sembra veramente nero, ma le stelle che riesco a vedere sono comunque solo quelle più luminose. Una serata nella norma insomma.

    Ma basta appena qualche minuto per far sì che le pupille si dilatino per iniziare a vederne sempre di più. Cominciano ad apparirne di nuove, da tutte le parti, sempre più piccole. E appena mi giro verso sud, come direbbe @Salvatore, mi cade la mascella a terra. La Via Lattea è lì che mi guarda, traccia un arco luminosissimo lungo tutto il cielo, ma nella zona del sagittario è veramente impressionante: è enorme, all’interno riesco a vedere tante ramificazioni scure come se fosse una fotografia. Giove e Saturno sembrano dei fari luminosissimi, quasi danno fastidio. Anche nella zona del triangolo estivo, alta sul mare, lo spettacolo è incredibile. Capisco subito che sarà una serata eccezionale, diversa da tutte le altre che ho fatto nella mia località: è il cielo più bello che io abbia mai visto qui. E allora via con gli oggetti!

    Dopo un giro “senza meta” con il binocolo all’interno del centro galattico, con stelle e nuvole oscure a perdita d’occhio, punto Laguna (M8) e Trifida (M20). Sono bellissime, al binocolo sono luminosissime in visione diretta, formano una specie di triangolo con un’altra stella più luminosa. Forse riesco a scorgere anche un piccolo globulare segnalato da Star Walk nelle vicinanze di M20. Inutile dire che in distolta erano impressionanti.

    Subito dopo è la volta di M22, anche lui nettissimo. Sembra una specie di nebbia granulosa, densa al centro e più rarefatta ai bordi. Molto bello, non oso immaginare come si veda al telescopio. Salendo da questo bel globulare, andando verso lo Scudo trovo M24, la grande nube stellare. Questo è decisamente un oggetto binoculare: la dimensione angolare notevole, almeno a prima vista, mi sembra impossibile da contenere all’interno del campo visivo di un dobson di grande diametro. Nel nikon, invece, si apprezza la sua forma: due lobi sferici attaccati insieme, e direzionati ENE/OSO. Qui risolvo tante stelle.

    Sempre girando senza meta, per puro caso salta ai miei occhi un ammasso aperto a metà strada tra Shaula e Kaus Australis, che non avevo mai notato in altre serate. Riempie l’intero campo visivo del binocolo, e riesco a risolvere tante stelle anche nel centro: sembra veramente un’osservazione al telescopio. Ho appena visto M7, l’ammasso di Tolomeo. Bellissimo, sicuramente da rivedere.

    Cambio zona, altro giro tra le stelle questa volta intorno a Deneb: complice la visione binoculare sembra di galleggiare nello spazio in un’infinità di stelle, con lo sfondo di un cielo che sembra nero pece, anche per via della maggiore altezza sull’orizzonte rispetto al sagittario.

    Decido di fermarmi per qualche minuto, e ricomincio a osservare la via Lattea senza strumento. E in distolta, con mio grandissimo stupore, riesco a intravedere due nebulosità nella zona corrispondente a Trifida e Laguna. Non ci credo, quasi stropiccio gli occhi, provo altre due, tre volte, ma sono sempre lì. Così come l’ammasso di Tolomeo, esattamente nella posizione dove dovrebbe essere. Ho appena visto tre oggetti messier a occhio nudo, qualcosa che non mi era mai capitato e che mai avevo ritenuto possibile a mare. Ho sempre considerato l’ osservazione di oggetti del genere (tranne Andromeda chiaramente), come qualcosa di estremamente raro, “roba da Pollino” praticamente. E invece, forse grazie al vento di Tramontana che ha allontanato la foschia proveniente dal mare e ha abbassato l’umidità, ho passato una serata di osservazione bellissima. Certo, decisamente modesta rispetto ai report di mostri sacri del forum, ma per me meravigliosa.

    Concludo con la Luna, appena sorta. Al binocolo è sempre bellissima: dettagli netti sulla linea d’ombra, la cosa su cui forse mi piace di più soffermarmi. Proprio su quel bordo riesco a intravedere il Mare Tranquillitatis, e penso nuovamente a quegli eroi che, con un’impresa colossale, riuscirono a ispirare un’intera generazione, “venendo in pace a nome di tutta l’umanità” come recita la targa portata dalla Terra, e che lì rimarrà per sempre.

    Credo proprio che con questo mostriciattolo di binocolo potrò togliermi ancora qualche bella soddisfazione...
    Saluti, Francesco
    Ultima modifica di Fra02; 22-07-2019 alle 17:27

  2. #2
    Nana Bianca L'avatar di Salvatore
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Località
    Zurigo-Catania
    Messaggi
    5,100
    Taggato in
    781 Post(s)

    Re: The Moon Day: una serata magica

    Ciao Fra02, grazie per aver condiviso la tua bella esperienza. Fa piacere sentire che non sono l' unico ad aver perso la mascella

    Report così fanno emozionare, non é importante con cosa si osservi, basta anche il semplice occhio nudo per gioire di fronte alla bellezza del cielo.
    Hai fatto bene, serate così rare (non del tutto) bisogna sfruttarle come hai fatto tu.

    Mi pare di capire che l' oggetto vicino M20 dovrebbe essere M21. In zona cé un globulare, ngc 6544 ma si trova vicino ad M8 in corrispondenza di M21.
    Dobson DocTelescope 24" F 4,2 ; Takahashi FCT 150 ;Intes MN 68 ( 154/1200) ; BD Skywatcher 200/1000. Nagler 31 e 5 mm , Delos 17,3 ; 10 e 8 mm ecc...

  3. #3
    Pianeta L'avatar di Fra02
    Data Registrazione
    Jul 2018
    Località
    Lecce
    Messaggi
    71
    Taggato in
    1 Post(s)

    Re: The Moon Day: una serata magica

    Esattamente: li ho appena rivisti ieri sera (report vero in arrivo) globulare e nebulosa erano praticamente appiccicati, ma l’ammasso era leggermente meno visibile, diventava più evidente in distolta.
    Mi fa piacere sentire le tue parole!

Discussioni Simili

  1. Serata magica
    Di nicola66 nel forum Il cielo ad occhio nudo
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 26-07-2016, 06:41
  2. serata magica in compagnia
    Di nicola66 nel forum Pianeti e dintorni
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 06-04-2016, 15:16
  3. Notte magica
    Di nicola66 nel forum Report osservativi
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 24-02-2016, 18:46
  4. Magica notte
    Di nicola66 nel forum Deep Sky
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 01-11-2015, 09:01

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •