Risultati da 1 a 7 di 7
  1. #1
    Pianeta L'avatar di Fra02
    Data Registrazione
    Jul 2018
    Località
    Lecce
    Messaggi
    71
    Taggato in
    1 Post(s)

    Il mio primo report “serio”: osservazioni con binocolo del 23/07/2019

    Finalmente riesco a scrivere un report osservativo degno di questo nome! Sempre sul mare del Salento, sempre con il mio fido binocolo, ma con un’impostazione diversa che ha decisamente dato i suoi frutti!
    Ecco a voi!

    Dopo la visione mistica avuta il 20 luglio sera, con la via lattea più impressionante che abbia mai visto, ho deciso di prepararmi una scaletta di oggetti da osservare. Non volevo assolutamente trovarmi un’altra volta impreparato nel caso in cui un’altra serata del genere si ripresentasse. All’ultimo momento ho deciso di abbinare a Star Walk, app che uso per orientarmi meglio in zone del cielo che ancora non conosco benissimo, un atlante stellare vero e proprio. La mia scelta è ricaduta sul Triatlas versione A: 25 carte con stelle fino alla nona magnitudine. Più che sufficienti per il mio binocolo, che ricordo essere un Nikon 8x40 con 8.2 gradi di campo visivo.
    Quando stasera tornavo a casa e ho visto un’altra volta la via lattea che tagliava tutto il cielo in due, non ho esitato e ho cominciato subito con gli oggetti. Purtroppo c’era un po’ di foschia in più rispetto a ciò che avevo trovato la sera del 20, che faceva rimbalzare di più nell’atmosfera le luci di Gagliano del Capo. Tutto questo si traduceva in un fondo cielo più lattiginoso (e quindi meno contrasto) e un seeing appena peggiore e di conseguenza una minore capacità di mettere a fuoco e risolvere stelle. Era tutto leggermente più “sgranato”. Condizioni quindi non perfette, ma comunque di tutto rispetto.
    A ogni modo, l’organizzazione si è rivelata molto efficace: sono quasi 20 i Messier, nuovi e non, che sono riuscito a osservare. E ce ne sono altri potenzialmente osservabili che ancora mancano all’appello e che, meteo permettendo, tenterò nelle prossime sere.
    Ecco la lista! Con l’asterisco segati tutti gli oggetti nuovi.

    Decido di cominciare dalla mia zona preferita del cielo estivo: il Sagittario e tutte le costellazioni nei dintorni del centro galattico, che anche questa sera appare ricco di dettagli. Una vera miniera di oggetti!
    -M8/M20/21 come al solito, spettacolare visione d’insieme. Le due nebulose nettissime, M21 diventa più evidente attraverso la visione distolta. Visibili a occhio nudo.
    -M7 l’ammasso di Tolomeo. Bellissimo, visibile a occhio nudo, con binocolo è possibile risolvere molte stelle.
    *M4* finalmente trovato! Anche questo nettissimo anche in visione diretta. Forse più piccolino rispetto ad altri.
    -M22 enorme, il più grande globulare da me osservabile. Poco da dire, veramente spettacolare.
    -M24 bella, dimensione angolare gigantesca, si apprezza la forma divisa in due lobi sferici.
    *M25* altro ammasso aperto aggiunto al repertorio. Mooolto grande, bello perchè perfettamente circolare e molto denso, tanto che prima di trovarlo sulla mappa lo avevo scambiato per un globulare...
    Non è possibile risolvere tante stelle come in quello di Tolomeo. Insieme a M24 formano una bella coppia.
    *M28* debole ma presente, sembra una stellina che non si riesce a mettere a fuoco.
    *M23* perfettamente visibile. Anche questo decisamente ampio, con una dimensione simile a M22 ma molto meno luminoso.
    *M18* questo un po’ più debole. Visibile in distolta, abbastanza ampio.
    *M17*la nebulosa Omega! nettissima, in distolta molto grande, ed è evidente la forma leggermente triangolare, simile a una fetta di pizza. Sembra dividersi verso NE in delle ramificazioni. Veramente bella.
    *M16* la nebulosa dell’Aquila che si trova...nel Serpente. Anche questa perfettamente visibile, anche se meno interessante rispetto alla vicina. Visibile la forma tondeggiante leggermente eccentrica in direzione N/S.
    *M11* l’Ammasso dell’anatra selvatica. Notato l’altra sera, ma non ero riuscito a capire cosa fosse. Luminosissimo, molto bello, non si riescono a risolvere stelle.
    *P2008/Y12* è la volta di una cometa, segnalata da Star Walk. Un po’ ostico arrivarci, ma alla fine riesco a centrare il campo dove dovrebbe trovarsi. Difficilissima, ci sono stato almeno 6/7 minuti, forse intravista in distolta come una macchiolina evanescente confrontando i pattern delle stelle. Se l’ho vista veramente col binocolo sarebbe una vera gioia!

    Che dire, il sagittario forse è la zona del cielo più bella che è possibile osservare con il binocolo: tanti oggetti, luminosi e vicini tra loro, delle volte visibili insieme nel campo visivo dello strumento, a coppie o tripletti. Ora cambio decisamente zona, mi sposto verso est: ci sono alcuni messier interessanti nel cigno, tra cefeo e cassiopea e appena sotto il cavallino. Alcuni li ritenterò nelle prossime serate.
    *M15* beccato, visibile in distolta, non facilissimo arrivarci.
    *M29* anche questo debole, appena visibile in distolta.

    Concludo con due classiconi, entrambi bellissimi.
    -M13 il grande ammasso di Ercole, il più brillante visibile da terra dopo Omega Centauri. Luminosissimo, ma più piccolo come dimensioni rispetto a M22, forse perchè leggermente meno denso. Sempre bello anche questo.
    -M31 quale miglior modo di concludere la serata se non osservare Andromeda, ormai una vecchia conoscenza. Questa sera, nonostante sia sorta da poco, è enorme e luminosissima, con la forma ellittica visibile anche in visione diretta. Ricordo perfettamente l’emozione di quando la vidi per la prima volta...


    Il mio report si conclude qui. Oltre a questi messier ne ho tentati altri, ma non sono ancora riuscito a trovarli. Tra questi ricordo M80, M39, M103, M52, con in più tutti i globulari nel serpente e nell’ofiuco. A fine serata, a ogni modo, vado a dormire veramente soddisfatto. Che avevo scritto nell’altro report a proposito del mio binocolo? Ogni sera che osservo mi stupisco sempre di più di quali siano le sue reali capacità.
    Prima cosa da fare? Stampare subito il Triatlas e prendere un’agenda per scrivere, senza dover sempre tirare fuori il telefono per scrivere su note e vedere i PDF! Allego anche uno schizzo, fatto in tre secondi, di come grossomodo appariva la nebulosa Omega, forse il messier che questa sera mi ha stupito di più. Ovviamente non era così grande, l’ho disegnata così giusto per far vedere come mi appariva la sua forma.
    Alla prossima!
    Francesco
    Immagini Allegate Immagini Allegate
    Ultima modifica di Fra02; 24-07-2019 alle 15:15

  2. #2
    Nana Bianca L'avatar di frignanoit
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Monfestino MO
    Messaggi
    5,246
    Taggato in
    245 Post(s)

    Re: Il mio primo report “serio”: osservazioni con binocolo del 23/07/2019

    Bravo, se prenderai un telescopio, non meno di 200mm, altrimenti resterai molto deluso..

    OT; la zona mi ricorda la mitica discoteca GiBò dei miei anni di gioventù, chissà se c'è ancora.. e il ponte, il famoso ponte dei tuffi da grandi altezze, che tempi..
    Ultima modifica di frignanoit; 25-07-2019 alle 00:32
    Bino-10-30x60 New-150/750 AC-50/360, 80/400 Ocu: UWA-4 SPl-6 Pl-8 UWA-10 Zoom-7,5x22,5 UWA-23 SWA-24 SPl-26 SPL-32 SPl-40mm Barlow-3/2,25/1,3x, Antonio

  3. #3
    Pianeta L'avatar di Fra02
    Data Registrazione
    Jul 2018
    Località
    Lecce
    Messaggi
    71
    Taggato in
    1 Post(s)

    Re: Il mio primo report “serio”: osservazioni con binocolo del 23/07/2019

    Citazione Originariamente Scritto da frignanoit Visualizza Messaggio
    OT; la zona mi ricorda la mitica discoteca GiBò dei miei anni di gioventù, chissà se c'è ancora.. e il ponte, il famoso ponte dei tuffi da grandi altezze, che tempi..
    Certo che c’è ancora! È quella vicino al ponte del Ciolo, quello a cui ti stai riferendo tu! Io osservo da una località lì vicino. Per il telescopio, purtroppo non so se riuscirò ad acquistarlo (temo di usarlo troppo poco). Nel caso in cui veramente riuscissi a prenderlo non ci penserei due volte: dobson da 25-30 cm.

  4. #4
    Nana Bianca L'avatar di frignanoit
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Monfestino MO
    Messaggi
    5,246
    Taggato in
    245 Post(s)

    Re: Il mio primo report “serio”: osservazioni con binocolo del 23/07/2019

    Ti conviene, perché se sei già in grado di scovare oggetti deep con 40mm, telescopi sotto i 200 non te li faranno vedere molto diversi e sarebbe uno spreco...
    Bino-10-30x60 New-150/750 AC-50/360, 80/400 Ocu: UWA-4 SPl-6 Pl-8 UWA-10 Zoom-7,5x22,5 UWA-23 SWA-24 SPl-26 SPL-32 SPl-40mm Barlow-3/2,25/1,3x, Antonio

  5. #5
    Sole L'avatar di Arcady
    Data Registrazione
    Jul 2016
    Località
    Torino
    Messaggi
    558
    Taggato in
    58 Post(s)

    Re: Il mio primo report “serio”: osservazioni con binocolo del 23/07/2019

    Complimenti per la serata e per il report, sei riuscito a osservare un sacco di oggetti!
    Mak SW 127/1500 BD - Exos 1 - Oculari: Plossl 10mm e 25 mm, ES 16mm - Barlow X-Cel-LX 2x - Filtri: Astrosolar, moon&skyglow - ASI 120 MC - Canon EOS 1300D, e tanta passione

  6. #6
    Pianeta L'avatar di Fra02
    Data Registrazione
    Jul 2018
    Località
    Lecce
    Messaggi
    71
    Taggato in
    1 Post(s)

    Re: Il mio primo report “serio”: osservazioni con binocolo del 23/07/2019

    Citazione Originariamente Scritto da frignanoit Visualizza Messaggio
    Ti conviene, perché se sei già in grado di scovare oggetti deep con 40mm, telescopi sotto i 200 non te li faranno vedere molto diversi e sarebbe uno spreco...
    Guarda, se parliamo in termini di ingrandimenti penso che qualsiasi telescopio, a parità di pupilla di uscita, dovrebbe andare meglio rispetto al binocolo: quindi più dettagli, più stelle risolte parlando degli ammassi, eccetera. Il mio dubbio è: una pupilla di uscita di 5mm per un telescopio avrà la stessa “luminosità” del mio binocolo, che pure ha 5 mm di pupilla di uscita, oppure non c’entra niente perchè il diametro cambia? (più plausibile)

  7. #7
    Nana Bianca L'avatar di frignanoit
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Monfestino MO
    Messaggi
    5,246
    Taggato in
    245 Post(s)

    Re: Il mio primo report “serio”: osservazioni con binocolo del 23/07/2019

    E no! A te adesso ti aiuta la lunghezza focale rapportata all'oculare, che ti da un ingrandimento, da qui il diametro con la pupilla di uscita 5mm?
    la luminosità è sempre la stessa, la pupilla cambia con il variare degli ingrandimenti, più alti saranno e meno sarà la pupilla, però tra quello che hai visto e quello che si vedrà in un telescopio da 80mm saranno gli ingrandimenti il vantaggio maggiore, anche con una pupilla di 5mm, le stelle saranno qualcuna in più, ma il globulare non era risolto con 40mm e non lo sarà con 80 e neanche con 120, anche se lo vedrai più grande, con 200mm invece sarà risolto e lo vedrai con tutte le sue stelline anche con una pupilla di 1,5mm
    Bino-10-30x60 New-150/750 AC-50/360, 80/400 Ocu: UWA-4 SPl-6 Pl-8 UWA-10 Zoom-7,5x22,5 UWA-23 SWA-24 SPl-26 SPL-32 SPl-40mm Barlow-3/2,25/1,3x, Antonio

Discussioni Simili

  1. Osservazioni da cieli scala Boortle 6. 5 Aprile 2019 , Hegnau
    Di Salvatore nel forum Report osservativi
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 23-05-2019, 13:08
  2. Primo strumento serio
    Di Massive nel forum Primo strumento
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 11-09-2018, 02:54
  3. Primo Acquisto Serio, Help Me!!!
    Di lucaroby8186 nel forum Telescopi e Montature
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 22-08-2018, 20:30
  4. Report prime osservazioni
    Di Giovanni_Torosani nel forum Report osservativi
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 09-08-2016, 21:14
  5. Primo report serio
    Di 4 Strings nel forum Report osservativi
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 24-05-2014, 16:39

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •