Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 28

Discussione: Mak 127 problematico

  1. #11
    Meteora L'avatar di eessevu
    Data Registrazione
    Sep 2019
    Messaggi
    11
    Taggato in
    0 Post(s)

    Re: Mak 127 problematico

    Posso dirti con certezza che non si tratta dello stesso tubo...lo abbiamo comprato negli stessi giorni
    A parte gli scherzi, ho parlato anche con lui ( @Dimitry Rufolo ), ma mi ha detto che il suo riusciva ad andare a fuoco in maniera decente.

    Comunque a 270€ era preso benino
    Ultima modifica di etruscastro; 16-09-2019 alle 07:42 Motivo: modifica tag

  2. #12
    Nana Rossa L'avatar di Coco
    Data Registrazione
    Dec 2017
    Località
    Lido di Ostia
    Messaggi
    309
    Taggato in
    18 Post(s)

    Re: Mak 127 problematico

    Veramente non pensavo che fosse lo stesso tubo, ma ho fatto un ragionamento un po più maligno (tipo uno stock non perfettamente riuscito e messo in vendita a un prezzo molto vantaggioso...)
    Federico, visualista - GRAG - Gruppo Astrofili Galileo Galilei - DOBSON ES 10" Truss UL II GEN Oculari: Pentax SMC XF 8,5 & 12 - XCEL LX 25 - Barlow Meade 140

  3. #13
    Pianeta L'avatar di Dimitry Rufolo
    Data Registrazione
    Dec 2018
    Località
    campegine (RE)
    Messaggi
    78
    Taggato in
    3 Post(s)

    Re: Mak 127 problematico

    ciao a tutti
    sui problemi di fuoco devo dire che non ne ho avuti di particolari e anche le prove fatte non risaltavano particolari problemi ma...
    diciamo che il sistema mak non mi ha proprio convinto!
    il mirror shift (spero sia scritto giusto) era molto presente e francamente non me lo aspettavo proprio...cmq penso che punterò al cassegrain classico GSO con focheggiatore oppure ad un rifrattore lungo ma leggero come complemento al dobson

    Questo post contiene 2 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    Dobson GSO de luxe 200/1200; MAK SW 102 - Bino Oberwerk 11x70 su Ravelli Apgl 4

  4. #14
    SuperNova L'avatar di Valerio Ricciardi
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Roma (di base)
    Messaggi
    3,663
    Taggato in
    357 Post(s)

    Re: Mak 127 problematico

    Citazione Originariamente Scritto da cherubino Visualizza Messaggio
    Non avevo letto che sei ancora in tempo per restituire lo strumento...
    RESTITUISCILO AL VOLO, non tergiversare.
    Provo a ricomparire sul forum ora che dovrei poter essere di nuovo un minimo presente...
    ...mi associo al 100% al bravissimo e sempre attendibile Cherubino, di cui voglio rimarcare le ottime doti di chiaro divulgatore delle sue esperienze.
    Se le immagini dello star test sono in qualche modo equiparabili a quelle che hai postato, intendo dire "di quella categoria di aspetto", vuol dire solo che le ottiche andrebbero rifigurate per poi rialluminare le superfici riflettenti e ritrattare il menisco con gli strati antiriflesso...
    Esemplare con ottiche non rientranti entro tolleranze decenti.
    Restituire e farsi ridare serenamente il denaro, punto. Capita!
    Dopo, metti anche un buon feedback relativo alla correttezza del rimborso.
    Ottima scusa per rimarcare in modo elegante che ti è arrivata un'oggetto "sottospecifiche".
    INQUINAMENTO LUMINOSO- segnala impianti illegali nel territorio laziale, protetto dalla L.R. n. 23/2000: www.laziostellato.org

  5. #15
    SuperNova L'avatar di Valerio Ricciardi
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Roma (di base)
    Messaggi
    3,663
    Taggato in
    357 Post(s)

    Re: Mak 127 problematico

    Aggiungerei anche che a marchio Bresser ho acquistato per un amico in offerta (oggetti che son stati in esposizione) il fratello minore del medesimo tele, ossia il piccolo e leggerissimo 100/1400, ed ha dato dei risultati in termini di nitidezza e possibilità di alzare l'ingrandimento assolutamente sorprendenti in rapporto al diametro: tranquilli e sereni 175X coll'oculare da 8 senza ancora iniziare a degradare il dettaglio. A maggior ragione, posso pensare ad un esemplare uscito male (col dubbio di controlli di qualità sul prodotto scarsini, però).

    Questo post contiene 1 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    INQUINAMENTO LUMINOSO- segnala impianti illegali nel territorio laziale, protetto dalla L.R. n. 23/2000: www.laziostellato.org

  6. #16
    Staff • Moderatore Globale L'avatar di etruscastro
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Tarquinia (VT)
    Messaggi
    22,592
    Taggato in
    1845 Post(s)

    Re: Mak 127 problematico

    Citazione Originariamente Scritto da Dimitry Rufolo Visualizza Messaggio
    cmq
    no parole stile sms

  7. #17
    SuperNova L'avatar di Valerio Ricciardi
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Roma (di base)
    Messaggi
    3,663
    Taggato in
    357 Post(s)

    Re: Mak 127 problematico

    Citazione Originariamente Scritto da Dimitry Rufolo Visualizza Messaggio
    il mirror shift (spero sia scritto giusto) era molto presente
    Questa era una caratteristica sgradevole del Mak 127/1900 Meade ETX da cui deriva il Bresser, non drammatica come entità ma evidente.
    La notai anche su un esemplare di ETX (originale, quindi blu etc etc) che ho posseduto per qualche tempo, e che non mi soddisfò completamente anche perché nonostante il rapporto focale più lungo, in teoria strategico, non riuscì mai a darmi immagini migliori del più comune Sky-Watcher 127/1540 che faceva vedere decisamente qualcosina in più sugli oggetti estesi.

    Sull'esemplare che ha testato Cherubino appare assente, e ciò mi fa pensare che vi sia una variabilità intraspecifica fra esemplare ed esemplare che va tenuta d'occhio.

    Questo post contiene 1 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    INQUINAMENTO LUMINOSO- segnala impianti illegali nel territorio laziale, protetto dalla L.R. n. 23/2000: www.laziostellato.org

  8. #18
    Pianeta L'avatar di Dimitry Rufolo
    Data Registrazione
    Dec 2018
    Località
    campegine (RE)
    Messaggi
    78
    Taggato in
    3 Post(s)

    Re: Mak 127 problematico

    @Valerio Ricciardi

    quindi non è una caratteristica di tutti i mak??? cioè se prendessi lo skywatcher 127 ne sarebbe privo???
    Dobson GSO de luxe 200/1200; MAK SW 102 - Bino Oberwerk 11x70 su Ravelli Apgl 4

  9. #19
    SuperNova L'avatar di Valerio Ricciardi
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Roma (di base)
    Messaggi
    3,663
    Taggato in
    357 Post(s)

    Re: Mak 127 problematico

    In astratto, è una caratteristica di ogni telescopio in cui la messa a fuoco avvenga variando la distanza relativa fra lo specchio primario e lo specchio secondario (che nel caso dei Maksutov-Gregory è uno spot alluminato a forma di calotta sferica sulla faccia interna del menisco, nel caso dei Rutten-Makustov è uno specchio distinto incollato al centro della faccia interna del menisco stesso o fissato al medesimo e registrabile, nel caso degli Schmidt-Cassegrain uno specchio secondario di curvatura autonoma fissato al centro della lastra correttrice a curvatura complessa che è forata, etc etc.

    E deriva da ragioni squisitamente meccaniche connesse ai giochi inevitabili di progetto, allo spessore minimo del velo di lubrificante presente fra gli assi di scorrimento che guidano lo specchio e le loro sedi, alla realizzazione del sistema di trasmissione della forza meccanica che sottintende allo scorrimento dell'elemento mobile, di norma lo specchio primario (che è sferico anche nel caso dei "veri" Maksutov).

    Posso dirti che per quanto attiene i Maksutov che ho avuto od ho io, il "mirror shift" che ho riscontrato era presente ma ragionevole e accettabilissimo in un Mak 127/1540 Sky-Watcher della prima serie ("azzurra"), più percettibile e direi proprio abbastanza fastidioso nell'ETX Meade 127/1900, praticamente nullo in un Rutten-Maksutov 150/1800 a marchio Konus ma certamente realizzato da Bosma, modestissimo e non fastidioso nei 150/1800 e 180/2700 Sky-Watcher e nel 130/2000 a marchio Celestron ma sempre realizzato da Bosma.

    Stiamo parlando, attenzione, di singoli concreti esemplari, non di tutti gli esemplari di quei modelli. In generale, si sente abbastanza spesso utenti lamentarsi del mirror shift dei Meade, così come spesso si sente di utenti sorpresi per la sua modestissima entità o addirittura assenza apparente nei Bosma.

    Curiosità: il mirror shift è nullo "per costruzione" in tutti i catadiottrici ex-sovietici nati per uso fotografico MTO 8/500, 6,3/500, 10/1000 e 10,5/1100, che sono Maksutov-Gregory modificati (perché equipaggiati di fabbrica con un gruppo moltiplicatore/spianatore posteriore che rende il campo piano sino alla diagonale del formato 35 mm di pellicola) ...in quanto la variazione di distanza fra menisco e specchio primario è ottenuta per mezzo di un elicoide finissimo a molteplici principi.

    Questo post contiene 1 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    INQUINAMENTO LUMINOSO- segnala impianti illegali nel territorio laziale, protetto dalla L.R. n. 23/2000: www.laziostellato.org

  10. #20
    Pianeta L'avatar di Dimitry Rufolo
    Data Registrazione
    Dec 2018
    Località
    campegine (RE)
    Messaggi
    78
    Taggato in
    3 Post(s)

    Re: Mak 127 problematico

    Grazie mille Valerio, informazioni utilissime e dettagliate.Vado un po' fuori ot ma hai qualche notizia anche sul cassegrain classico che ho citato più su.???

    Questo post contiene 1 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    Dobson GSO de luxe 200/1200; MAK SW 102 - Bino Oberwerk 11x70 su Ravelli Apgl 4

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •