Risultati da 1 a 1 di 1
  1. #1
    Staff • Moderatore Globale L'avatar di etruscastro
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Tarquinia (VT)
    Messaggi
    22,756
    Taggato in
    1860 Post(s)

    DSJ Deep Sky Journal N° 114 Ottobre 2019 (NGC 7243)

    Prosegue il DSJ, il Deep Sky Journal di Astronomia.com e continuiamo anche in una carrellata di oggetti relativamente semplici che stiamo portando in evidenza in questi ultimi numeri proposti; anche in questo numero quindi parleremo di un ammasso aperto, notevolmente interessante che si trova nella costellazione della Lucertola, parliamo di NGC 7243, andiamo a scoprirlo insieme...


    FOTO NGC 7243 (immagine liberamente tratta dal web da Jim Thommes)

    NGC7243_MegFRWO25_PS4Crp.jpg















    Ammasso noto da moltissimo tempo data proprio la sua magnitudine "interessante", fu proprio il "solito" W. Herschel nel 1788 il primo a osservarlo e a catalogarlo insieme ad altri oggetti nella sua zona; l'ammasso aperto si rintraccia infatti alle coordinate di Ascensione Retta 22h 15m 08s e di Declinazione +49° 53' 54" e brilla di una Magnitudine Integrata di +6.4, la sua Dimensione Apparente risulta essere di 30' con una Luminosità Superficiale di +22.4, a parte quest'ultimo dato l'ammasso risulta essere abbastanza luminoso e "netto" pur trovandosi nei pressi dell'immenso campo stellare della Via Lattea, si trova a una Distanza stimata in circa 2600 anni luce e di Classe II 2 M con una età stimata di oltre 110.000.000 di anni.

    E' noto anche con i cataloghi C16 e Mel 240


    TROVIAMO NGC 7243 CON STELLARIUM

    1.jpg













    2.jpg












    3.jpg













    Trovare l'ammasso non è assolutamente difficile, per prima cosa perché lo si può rintracciare con un semplice star hopping iniziando proprio dalla stella alpha di magnitudine +3.76 (quindi visibile anche da cieli molto inquinati di luce) a una distanza di circa 1,5° da essa e di conseguenza dato il flusso luminoso dell'oggetto si può già scorgerlo con un generoso binocolo, un classico 12x60 ad esempio o un rifrattore da 70mm.


    CONSIDERAZIONI OSSERVATIVE

    Osservato a settembre 2016 lo descrivo come un ammasso "binoculare" viste le generose dimensioni, sicuramente è da osservare a bassi ingrandimenti ma non a bassissimi per avere un campo reale inquadrato tale da osservarlo sì per intero ma anche per avere le capacità di discernerlo dalle stelle di campo della Via Lattea.le mie osservazioni le ho effettuate (addirittura!) con CPC a 82x distinguendo facilmente almeno 15 stelle.


    RACCOLTA DSJ DI ASTRONOMIA.COM


    DSJ del mese di Ottobre


Discussioni Simili

  1. DSJ Deep Sky Journal N° 113 Settembre 2019 (NGC 654-659-663)
    Di etruscastro nel forum Profondo Cielo
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 26-08-2019, 09:34
  2. DSJ Deep Sky Journal N° 109 maggio 2019 (M53)
    Di etruscastro nel forum Profondo Cielo
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 23-04-2019, 12:12
  3. DSJ Deep Sky Journal N° 90 Ottobre 2017 (M2)
    Di etruscastro nel forum Profondo Cielo
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 06-09-2017, 19:58
  4. [DSJ] Deep Sky Journal N° 45 ( Ottobre 2014 )
    Di etruscastro nel forum Profondo Cielo
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 05-09-2014, 08:42
  5. [DSJ] Deep Sky Journal N°15 (Ottobre 2013)
    Di etruscastro nel forum Profondo Cielo
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 21-12-2013, 22:12

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •