Risultati da 1 a 9 di 9
  1. #1
    Sole L'avatar di zanzao
    Data Registrazione
    Jan 2015
    Località
    Francavilla Fontana (BR)
    Messaggi
    734
    Taggato in
    247 Post(s)

    Report osservativo del 20 Marzo 2020 – dal tetto di casa

    Introduzione
    Per questo novilunio in cui siamo tutti in quarantena, volontaria o meno che sia, non potendo pensare ad una sessione sotto cieli bui mi sono dedicato a sfruttare la comoda postazione sul tetto di casa, con sqm medio intorno 19 e punta di 19,30 allo zenit.

    Ho preparato un piano osservativo ad hoc per il dobson 25cm centrato sugli ammassi aperti invernali che mi mancano dalla lista delle mie osservazioni. L’Unicorno è stato al centro delle mie attenzioni e tra gli ammassi di questa sera segnalo il bellissimo NGC 2301, un vero gioiello! Ho poi concluso con due galassie in Orsa Maggiore e tre oggetti del sistema solare, la cometa C/2019 Y4 Atlas, e due asteroidi della fascia principale in posizione favorevole, Giunone ed Euterpe.

    Poco a lato ho anche sistemato il setup astro-fotografico per continuare ad integrare la Nebulosa Medusa IC 443 che avevo cominciato due sere fa.

    Report di dettaglio
    A meno di dove diversamente indicato, le osservazioni sono state fatte con Dobson 10” Synscan e oculari ED Paragon 40mm 68° (30x), ES 20mm 100° (60x), ES 14mm (86x) 100° (86x), ES 9mm 100° (133x), Baader Morpheus 76° 6,5 mm (185x) e 4,5mm (267x).

    - Inizio osservazione ore 20:10, lettura sqm-l allo zenit 19.30, nella zona dell’Unicorno 19,08.

    - NGC 2232 (mag. 4,2), ammasso aperto in Unicorno.
    Col 20mm (60x) in un campo non particolarmente ricco si vede un gruppettino di sei stelline ravvicinate circondate da qualche stella più debole. Sopra questo gruppetto c’è un altro gruppo di cinque stelle che mi ricorda la costellazione del Cefeo. Questa è una delle due parti apparentemente staccate che costituiscono l’ammasso. La seconda zona dell’ammasso è posizionata poco distante a sinistra, cioè in direzione NO, e si presenta come un altro raggruppamento di circa dieci stelline non ravvicinate che formano un corpo centrale trapezoidale e due stelline che sii allargano da ambo i lati a dare la forma di un granchio con i bracci larghi. Forse si apprezza meglio col 40mm.

    - NGC 2302 (mag. 8,9), ammasso aperto in Unicorno.
    Osservato con oculari 20mm (60x), 14 mm (86x) e 9 mm (133x).
    Posizionato di fianco a una stellina più luminosa non appartenente all’ammasso, appare come un raggruppamento di quattro stelline ravvicinate più un’altra decina posizionate nei loro pressi. È un ammasso carino che si stacca bene in un gradevole campo visivo.

    - NGC 2309 (mag. 10,5), ammasso aperto in Unicorno.
    Osservato con oculari 20mm (60x) e 9 mm (133x).
    È un ammasso aperto molto debole che si stacca con difficoltà dal fondo cielo. Dopo un po’ di adattamento visivo si vedono una quindicina di stelline ravvicinate molto deboli con poco gradiente di luminosità tra loro tranne per una che è leggermente più evidente.

    - NGC 2345 (mag. 7,7), ammasso aperto in Cane Maggiore.
    Osservato con oculari 20mm (60x), 14 mm (86x) e 9 mm (133x).
    In un campo non particolarmente ricco si vede un raggruppamento di nove stelline non addensate che formano un rombo avente la diagonale minore costituita da un allineamento di cinque stelline. All’interno di questo rombo appaiono una decina di deboli stelline.

    - NGC 2353 (mag. 7,1), ammasso aperto in Unicorno.
    Osservato con oculari 20mm (60x), 14 mm (86x) e 9 mm (133x).
    Bell’ammasso aperto che si stacca bene dal campo stellare circostante. Appaiono circa una decina di stelline disposte su un perimetro romboidale di cui una più luminosa di colore giallo, le altre bianche. Col 9mm si apprezzano meglio le componenti più deboli sparse all’interno del rombo. In totale conto circa una ventina di stelline.

    - NGC 2311 (mag. 9,6), ammasso aperto in Unicorno.
    Osservato con oculari 20mm (60x), 14 mm (86x) e 9 mm (133x).
    Ammasso aperto molto debole e di piccole dimensioni. Col 20mm e col 14mm si stacca a malapena dal fondo cielo, che comunque in quella ona è affetto d IL. In distolta si intuisce un raggruppamento ravvicinato di stelline al limite della visibilità. Col 9mm si vede meglio e conto circa 12 stelline sparse nell’area.

    - NGC 2301 (mag. 6,0), ammasso aperto in Unicorno.
    Osservato con oculari 20mm (60x), 14 mm (86x) e 9 mm (133x).
    Bellissimo ammasso aperto, si stacca benissimo dal resto del campo stellare con delle stelline luminose che si allineano lungo due direzioni perpendicolari. A prima vista gli allineamenti principali mi ricordano la costellazione del cigno con le ali ben spiegate. Le stelline più luminose sono di colore azzurro allineate a zig-zag, al cui centro la più luminosa di colore arancione è circondata dal corpo principale dell’ammasso tondeggiante ed esteso con circa una trentina di stelline addensate. Ho contato circa una settantina di stelline.

    - Bochum 2 (mag. 9,7), ammasso aperto in Unicorno.
    Tentato con oculari 20mm (60x), 14 mm (86x), 9 mm (133x), 6,5 mm (185x) e 4,5mm (267x).
    Nello stesso campo visivo di NGC 2301 dovrebbe vedersi Bo 2. La posizione si individua facilmente sotto un trio allineato di stelline molto ravvicinate che inizialmente pensavo costituissero l’ammasso. Dalla mappa invece vedo che l’ammasso è posizionato sotto a queste stelline. Ho controllato anche ad alti ingrandimenti ed in quella zona non sono riuscito a vedere niente di niente, potrebbe essere che le indicazioni di skysafari non siano del tutto corrette e l’ammasso è centrato intorno a quelle tre stelline.

    - Dolidze 25 (mag. 7,6), ammasso aperto in Unicorno.
    Osservato con oculari 20mm (60x), 14 mm (86x) e 9 mm (133x).
    In un bel campo stellare appare un raggruppamento esteso di circa una ventina di stelline che non danno l’impressione di un ammasso. Solo nella zona centrale si vede un raggruppamento un po’ più denso di una decina di deboli stelline. In totale conto circa 35 componenti.

    - Collinder 110 (mag. 10,5), ammasso aperto in Unicorno.
    Osservato con oculare 20mm (60x).
    Ammasso esteso che non si stacca dal resto del campo stellare. E’ posizionato all’interno di un poligono di circa nove stelline luminose, nella zona dell’ammasso si vedono solo stelle sparse che sembrano non legate.

    - Collinder 96 (mag. 7,3), ammasso aperto in Unicorno.
    Osservato con oculari 20mm (60x), 14 mm (86x) e 9 mm (133x).
    Raggruppamento di circa dodici stelline disposte su un’area triangolare che non si stacca dal resto del campo stellare a dare la sensazione di ammasso. La densità stellare non aumenta neanche aumentando gli ingrandimenti.

    - NGC 2252 (mag. 7,7), ammasso aperto in Unicorno.
    Osservato con oculari 20mm (60x), 14 mm (86x) e 9 mm (133x).
    Bell’ammasso a ridosso della Nebulosa Rosetta. È mediamente esteso e ben si stacca dal campo circostante. Costituito per lo più da una quindicina di stelline disposte su una striscia allungata in direzione NS all’interno delle quali si addensano delle deboli stelline. Ne ho contate circa trentacinque, complessivamente una bella visione. Sotto questa striscia di stelline l’ammasso si disperde con un’altra decina di stelline sparse su una zona estesa che sembra non far parte dell’ammasso ma dalla mappa sono indicate come appartenenti ad esso.

    - Collinder 106 (mag. 4,6), ammasso aperto in Unicorno.
    Osservato con oculari 20mm (60x) e 14 mm (86x).
    Ammasso aperto posizionato nei dintorni della Nebulosa Rosetta. È abbastanza esteso, composto da circa una quindicina di stelline più luminose sparse e di colore bianco. Nella zona centrale c’è un leggero incremento della densità stellare e si vedono circa una ventina di stelline più deboli alcune delle quali abbastanza ravvicinate intorno a tre stelline più luminose disposte a triangolo.

    - Collinder 104 (mag. 9,6) e Collinder 107 (mag. 5,1), ammassi aperto in Unicorno.
    Osservati con oculari 20mm (60x) e 14 mm (86x).
    Coppia di ammassi aperti posizioni nei dintorni della Nebulosa Rosetta. Appaiono nello stesso campo visivo col 20mm. Come la maggior parte dei Collinder, questi ammassi non danno l’impressione di essere ammassi e non si staccano dal resto del campo stellare. Forse col 40mm si poterebbe notare un leggero incremento di densità stellare rispetto al campo circostante, ma per pigrizia non l’ho usato. L’unica zona in cui si nota un maggiore addensamento stellare è quella di intersezione tra due ammassi.
    Cr 104 è composto da circa una ventina di stelline con un allineamento verticale.
    Cr 107 è più sparso e largo. All’estremo SE c’è un asterismo che mi ricordala costellazione del Delfino.

    - Collinder 97 (mag. 5,4), ammasso aperto in Unicorno.
    Osservato con oculari 20mm (60x) e 14 mm (86x).
    Ammasso aperto posizionato nei dintorni della Nebulosa Rosetta. L’ammasso si stacca abbastanza dal resto del campo stellare anche se, tipicamente per un Collinder, le stelline che lo compongono non si addensano. Conto circa una quindicina di componenti di cui cinque più luminose su un perimetro ovaleggiante.

    --> CONTINUA
    Dobson 20" F5; Dobson Skywatcher 10" Synscan; Rifrattore TS apo Photoline 80mmF7; Oculari ES 100° 20-14-9mm, Baader Morpheus 6,5-4,5mm; Torretta Denk II, ecc

  2. #2
    Sole L'avatar di zanzao
    Data Registrazione
    Jan 2015
    Località
    Francavilla Fontana (BR)
    Messaggi
    734
    Taggato in
    247 Post(s)

    Re: Report osservativo del 20 Marzo 2020 – dal tetto di casa

    --> CONTINUA

    - NGC 2768 (mag. 9,9), galassia ellittica in Orsa Maggiore.
    Osservata con oculari 20mm (60x), 14 mm (86x), 9 mm (133x) e 6,5 mm (185x).
    Appare debole al vertice di un triangolo con alla base due stelline, la galassia si stacca bene dal fondo cielo e si presenta di forma ovale con rapporto tra gli assi di circa 1 a 3 con nucleo più evidente e luminosità che sfuma delicata verso i bordi.

    - NGC 2787 (mag. 10,5), galassia a spirale in Orsa Maggiore.
    Osservata con oculari 20mm (60x) e 9 mm (133x).
    Appare piccola e debole ma evidente. Di forma tondeggiante, leggermente ovale, con nucleo poco più denso.


    - C/2019 Y4 (mag. 4,2), (mag. 14,4 -> ???), cometa in transito in Orsa Maggiore distante circa 163 milioni di km.
    Osservata con oculari 20mm (60x) e 9 mm (133x), è molto debole ma sicuramente la magnitudine riportata da Skysafari (14,4) è sbagliata. Dal confronto con la galassia NGC 2787 di mag 10,5 appena osservata, stimo la cometa di una magnitudine intorno alla undicesima. La cometa appare come un debole e piccolo batuffolo tondo con leggero nucleo. Le condizioni del cielo non consentono di spingere per cercare cenni di chioma allungata o presenza di coda. Le previsioni comunque sono buone e forse questa cometa dovrebbe (il condizionale è d’obbligo) diventare interessante a maggio.


    - (3) Giunone (mag. 9,6), pianetino in transito in Vergine, distante 309 milioni di km.
    Osservato con oculari 20mm (60x) e 4 mm (300x).
    Ho puntato col goto NGC 4999 (mag. 13,1), non visibile, e poi con star hopping mi sono diretto verso il pianetino. Appare facile come una stella di colore bianco. Non si risolve il disco neanche a 300x e praticamente non si distingue da una normale stella. Ho riportato sul brogliaccio degli appunti la posizione rispetto alle stelle circostanti e se ne avessi la possibilità mi piacerebbe riosservarlo nelle prossime sere per notare lo spostamento relativo, ma il meteo ahimè non sembra favorevole.

    - (27) Euterpe (mag. 9,6), pianetino in transito in Vergine, distante 187 milioni di km.
    Osservato con oculari 20mm (60x) e 4 mm (300x), stessa descrizione di Giunone.
    Ho puntato col goto NGC 3976 (mag. 12,4), non visibile e poi con star hopping mi sono diretto verso Nu Vir, e poi verso la posizione del pianetino. Appare facile come una stella di colore bianco. Non si risolve il disco neanche a 300x e praticamente non si distingue da una normale stella. Ho riportato sul brogliaccio degli appunti la posizione rispetto alle stelle circostanti e se ne avessi la possibilità mi piacerebbe riosservarlo nelle prossime sere per notare lo spostamento relativo, ma il meteo ahimè non sembra favorevole.


    - Chiusura ore 12:00, quando banchi di nebbia sempre più insistenti alla fine hanno coperto completamente il cielo.
    Dobson 20" F5; Dobson Skywatcher 10" Synscan; Rifrattore TS apo Photoline 80mmF7; Oculari ES 100° 20-14-9mm, Baader Morpheus 6,5-4,5mm; Torretta Denk II, ecc

  3. #3
    Nana Bianca L'avatar di Salvatore
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Località
    Zurigo-Catania
    Messaggi
    5,506
    Taggato in
    818 Post(s)

    Re: Report osservativo del 20 Marzo 2020 – dal tetto di casa

    Ottima scorpacciata e ottime descrizioni. Anche io lo scorso mese mi sono concentrato sulla zona Unicorno (dal balcone di casa, ) ma non ho appunti specifici, quindi provvederó il prossimo anno Mentre eri in zona hai osservato la 2261 Variabile di Hubble? É un buon metro di valore per stimare la qualità del cielo.

    Io per esempio dal mio sito casalingo misuro con lo SQM valori prossimi a 18.7, che sono influenzati dai lampioni, anche puntando allo Zenith non cambia molto poiche le pareti bianche dei palazzi riflettono la luce sulla loro superficie. Comunque ad esempio il cielo ad occhio nudo mi permette di intravedere M44 in diretta, e si riescono a vedere stelle oltre la 5° MV.

    Bel colpo con i due corpi minori del sistema Solare, ne prendo nota. Mentre invece per la cometa devo per forza uscire fuori, il mio balcone punta verso S.

    Ciao
    La Mia Strumentazione
    Sempre con gli occhi verso il cielo

  4. #4
    Staff • Moderatore Globale L'avatar di etruscastro
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Tarquinia (VT)
    Messaggi
    24,531
    Taggato in
    2022 Post(s)


    Re: Report osservativo del 20 Marzo 2020 – dal tetto di casa

    belli oggetti magnificamente da te descritti... come sempre, ottimo anche Giunone il pianetino, non ne sapevo neanche l'esistenza.
    anche io domenica scorsa (con un po' Luna) ho fatto una piccola osservazione, ma non mi va neanche di trascriverlo...

  5. #5
    Sole L'avatar di Ro84
    Data Registrazione
    Feb 2019
    Località
    Cagliari
    Messaggi
    573
    Taggato in
    68 Post(s)

    Re: Report osservativo del 20 Marzo 2020 – dal tetto di casa

    I report che piacciono a me. Molto bello.
    Roberto - Strumenti: Dobson Skywatcher 203/1200; Skywatcher Startravel 80.
    Oculari: zoom Baader 8-24 Mark III + Barlow; Baader 36 asferico.

  6. #6
    Sole L'avatar di Giova84
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Località
    Caserta
    Messaggi
    802
    Taggato in
    115 Post(s)

    Re: Report osservativo del 20 Marzo 2020 – dal tetto di casa

    Grazie della condivisione! In questi tristi tempi di quarantena essere bloccati in pieno centro cittadino è una vera sofferenza...mi hai dato una boccata d'aria fresca!
    Rifrattore acro SW 120/600 e Messier MC 127/1900 su montatura altazimutale ES Twilight I; ES Dobson UL 12"; oculari MaxVision 68° 24mm, AP UWA 16mm, ES 82° 11-8,8-6,7-4,7mm.

  7. #7
    Sole L'avatar di zanzao
    Data Registrazione
    Jan 2015
    Località
    Francavilla Fontana (BR)
    Messaggi
    734
    Taggato in
    247 Post(s)

    Re: Report osservativo del 20 Marzo 2020 – dal tetto di casa

    Citazione Originariamente Scritto da Salvatore Visualizza Messaggio
    ...
    Mentre eri in zona hai osservato la 2261 Variabile di Hubble? É un buon metro di valore per stimare la qualità del cielo.
    ...
    Ciao
    No Salvatore, ho intenzionalmente evitato di soffermarmi sui classici per non perdere tempo e concentrarmi solo sugli oggetti nuovi che in quella zona sono davvero tanti.
    Dobson 20" F5; Dobson Skywatcher 10" Synscan; Rifrattore TS apo Photoline 80mmF7; Oculari ES 100° 20-14-9mm, Baader Morpheus 6,5-4,5mm; Torretta Denk II, ecc

  8. #8
    Nana Rossa L'avatar di Japponiglio
    Data Registrazione
    Jan 2017
    Località
    Varese
    Messaggi
    413
    Taggato in
    52 Post(s)

    Re: Report osservativo del 20 Marzo 2020 – dal tetto di casa

    Beh ottima scorpacciata casalinga!
    Da me, complici i furti in zona...il vicinato è diventato una pista di atterraggio in quanto a luci...niente da fare da casa :(
    Blog. Lightbridge 300-1524, ES 100° 5.5-9-14-25mm, UHC & OIII Astronomik, Nikon 10x50

  9. #9
    SuperGigante L'avatar di Gitt
    Data Registrazione
    Nov 2013
    Località
    Bovisio Masciago (MB) - Italy
    Messaggi
    2,596
    Taggato in
    985 Post(s)

    Re: Report osservativo del 20 Marzo 2020 – dal tetto di casa

    Con ritardo di sei mesi leggo finalmente questo interessante e originale (per i target insoliti) report.
    Stimolato dalle tue osservazioni, sono andato a cercare informazioni e soprattutto tante immagini per capirne di più su Bochum 2.
    Di seguito i miei commenti,

    Citazione Originariamente Scritto da zanzao Visualizza Messaggio
    - Bochum 2 (mag. 9,7), ammasso aperto in Unicorno.
    Tentato con oculari 20mm (60x), 14 mm (86x), 9 mm (133x), 6,5 mm (185x) e 4,5mm (267x).
    Nello stesso campo visivo di NGC 2301 dovrebbe vedersi Bo 2. La posizione si individua facilmente sotto un trio allineato di stelline molto ravvicinate che inizialmente pensavo costituissero l’ammasso. Dalla mappa invece vedo che l’ammasso è posizionato sotto a queste stelline. Ho controllato anche ad alti ingrandimenti ed in quella zona non sono riuscito a vedere niente di niente, potrebbe essere che le indicazioni di skysafari non siano del tutto corrette e l’ammasso è centrato intorno a quelle tre stelline.
    Secondo me è valida la tua prima sensazione: nelle immagini l'OC è costituito dalle tre stelle m.11 più luminose e da almeno altre due-tre componenti molto vicine alla stella centrale.
    Ci sono solo un paio di studi su questo ammasso ritenuto molto giovane, purtroppo non sono scaricabili e ho letto solo gli abstract.
    Giocando su Simbad con le immagini a diverse lunghezze d'onda si vedono più stelline molto a ridosso delle principali.
    Grazie per averlo segnalato.
    Dobson RPAstro 16"/f4,5 | Oculari: Hyperion 21/68°, ES 14-11-8,8-6,7/82°, Planetary ED 5-3,2/60° | Barlow: Meade APO 140 2x | Filtri: Astronomik UHC e O-III

Discussioni Simili

  1. IC 405 e IC 410 dal tetto di casa
    Di zanzao nel forum Deep Sky
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 10-02-2020, 08:36
  2. Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 23-04-2019, 17:39
  3. report osservativo 13\05\13
    Di mingo80 nel forum Report osservativi
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 17-05-2013, 00:02
  4. Report osservativo del 15-03
    Di Capello nel forum Report osservativi
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 11-04-2013, 12:26
  5. Report Osservativo 10 marzo 2013
    Di Caronte nel forum Report osservativi
    Risposte: 18
    Ultimo Messaggio: 14-03-2013, 23:20

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •