Pagina 3 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 31
  1. #21
    Sole L'avatar di Albertus
    Data Registrazione
    Apr 2018
    Messaggi
    728
    Taggato in
    56 Post(s)

    Re: La legge di Pulvirenti contro la legge di Hubble

    guarda che non stavo dando ragione a Pulvirenti
    Sono stato semplicemente colpito dal grafico riportato nel suo video

    I do per scontato che in astrofisica ci possano essere , per ovvi motivi, divergenze anche notevoli tra i dati sperimentali e i calcoli teorici ma, almeno qualitativamente , ci dovrebbe essere un accordo
    Per cui rinnovo la domanda
    Lo spostamento verso il rosso delle linee di assorbimento dell'idrogeno delle stelle remote suscitò una grande clamore nella comunità scientifica del tempo in quanto non erano spiegabili col solo effetto Doppler
    Si giunse persino ad ipotizzare che le altre galassie fossero composte da elementi chimici diversi da quelli presenti nella parte di universo prossimo a noi
    Naturalmente si trattava di un ipotesi estrema dato che è difficile pensare che elementi diversi dall'idrogeno e dall'elio possono dar luogo a reazioni nucleari del tutto simili a quelle che si verificano nel nostro sole e nelle stelle vicine
    In seguito, a mia conoscenza, la teoria della relatività ristretta prima e quella generale dopo sciolsero ogni dubbio.
    Anche le stelle più remote sono fatte di idrogeno ed elio basta fare i conti giusti
    Secondo il grafico di Pulvirenti, invece, sembrerebbe che la velocità di allontanamento delle stelle più remote sia ancora un mistero anche se si tiene conto del rallentamento del tempo e dell'espansione dell'universo.
    E' vero o non e vero ?

  2. #22
    Staff • Moderatore Globale L'avatar di Red Hanuman
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Località
    Varese provincia
    Messaggi
    5,978
    Taggato in
    508 Post(s)


    Re: La legge di Pulvirenti contro la legge di Hubble

    Allora...
    Immagino che tu ti riferisca al grafico nel video, perché il sito linkato non è più raggiungibile (almeno per me).

    Il punto è che il primo grafico mostrato NON è un insieme di dati, ma un confronto tra... Che?
    Capisco che si può correlare una velocità ad un redshift, ma sull'asse delle ordinate (y) troviamo c (velocità della luce) e suoi multipli, mentre sulle ascisse c'è un valore pari a potenze di 10... Di che? Non si capisce!

    Di solito, il redshift si misura col parametro z, così calcolato:



    Dove è la lunghezza d'onda di assorbimento caratteristica di un elemento rilevata in uno spettro, è la stessa lunghezza d'onda misurata sulla Terra.

    Dal che, ne deriva che z è un numero puro, positivo per un redshift e negativo per un blueshift.

    In ogni caso, non possiamo rilevare uno z che indichi una velocità maggiore di quella della luce, perchè in quel caso l'oggetto per definizione sarebbe inosservabile (la sua luce non ci potrebbe mai raggiungere).

    Di cosa parla, dunque, Pulvirenti? Lo sa solo lui. E tu gli dai retta?

    Non c'è alcun mistero sulla velocità delle stelle più remote, che viene determinata semplicemente con il redshift e z. Semmai c'è una diatriba sul valore della costante di Hubble, che lega la distanza di un oggetto alla sua velocità di recessione.

    In questo caso, z si calcola some segue:



    Ove H0 è è la costante di Hubble, D è la distanza e c è la velocità della luce.

    Sul secondo grafico non mi esprimo, c'è soltanto un confronto tra Hubble e la "teoria" di Pulvirenti, ma nessun dato.

    Ci sono anche diatribe sulla interpretazione dei Redshift, che non sempre corrispondono con quanto previsto da Hubble, ma il rilevamento di z non è così semplice, e scostamenti ci possono essere.

    E' il caso di perderci ancora tempo?
    Ultima modifica di Red Hanuman; 05-12-2020 alle 18:22

  3. #23
    Sole L'avatar di Albertus
    Data Registrazione
    Apr 2018
    Messaggi
    728
    Taggato in
    56 Post(s)

    Re: La legge di Pulvirenti contro la legge di Hubble

    non mi torna del tutto
    Il red shift cioè il parametro adimensionale z di certe stelle remote è cosi elevato che farebbe supporre che la stella si muova a velocità superiore a quella della luce in apparente contraddizione con la teoria della relatività ristretta
    In realtà la stella si muove rispetto allo spazio a velocità inferiore a quella della luce ma lo spazio si espande e quindi la lunghezza d'onda della radiazione elettromagnetica subisce un ulteriore stiramento

  4. #24
    Meteora L'avatar di lennyus
    Data Registrazione
    Jul 2016
    Messaggi
    15
    Taggato in
    2 Post(s)

    Re: La legge di Pulvirenti contro la legge di Hubble

    Citazione Originariamente Scritto da Albertus
    non mi torna del tutto
    Il red shift cioè il parametro adimensionale z di certe stelle remote è cosi elevato che farebbe supporre che la stella si muova a velocità superiore a quella della luce in apparente contraddizione con la teoria della relatività ristretta
    In realtà la stella si muove rispetto allo spazio a velocità inferiore a quella della luce ma lo spazio si espande e quindi la lunghezza d'onda della radiazione elettromagnetica subisce un ulteriore stiramento
    Infatti è quello il problema.
    Mettendo da parte la "teoria" di Pulvirenti, nell'articolo di Capozziello e company da me citato sopra si dice che in alcuni casi z risulta così alto che la velocità della luce dovrebbe essere superluminale o subluminale, e loro tentano di spiegare il problema con la non conservazione della energia del fotone, che conseguentemente viene considerato massivo.
    La somma tra il redshift dovuto all'espansione e quello dovuto alla non conservazione dell'energia del fotone, che può essere anche negativo (quindi blueshift), darebbe il redshift rilevato.

    Un'altra possibile spiegazione data dai 4 scienziati dell'articolo in questione è immaginare l'elettromagnetismo di Maxwell come non-lineare, ma questa diversa soluzione sarà fatta oggetto di un successivo articolo, almeno a quanto dichiarano.
    Ultima modifica di lennyus; 05-12-2020 alle 20:01

  5. #25
    Staff • Moderatore Globale L'avatar di Red Hanuman
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Località
    Varese provincia
    Messaggi
    5,978
    Taggato in
    508 Post(s)


    Re: La legge di Pulvirenti contro la legge di Hubble

    Citazione Originariamente Scritto da Albertus Visualizza Messaggio
    non mi torna del tutto
    Il red shift cioè il parametro adimensionale z di certe stelle remote è cosi elevato che farebbe supporre che la stella si muova a velocità superiore a quella della luce in apparente contraddizione con la teoria della relatività ristretta
    In realtà la stella si muove rispetto allo spazio a velocità inferiore a quella della luce ma lo spazio si espande e quindi la lunghezza d'onda della radiazione elettromagnetica subisce un ulteriore stiramento
    Rientra senz'altro nei possibili errori di misurazione. La luce non può raggiungerci se non riesce a compensare l'espansione dello spazio. E' un dato di fatto...

  6. #26
    Gigante L'avatar di Richard1
    Data Registrazione
    Nov 2017
    Messaggi
    1,593
    Taggato in
    139 Post(s)


    Re: La legge di Pulvirenti contro la legge di Hubble

    Mi chiedo come mai nessuno prende in considerazione l'idea di @Valerio Ricciardi.
    Esistono teorie consolidate, accettate dalla Comunità scientifica.
    Qualcuno propone nuove teorie. Ben vengano, mica siamo nel Medioevo. Ma le nuove teorie non dovrebbero essere postate sul forum di questo sito. Non è il luogo. Non ha senso che il nostro @Red Hanuman debba perder tempo a difendere le teorie universalmente accettate. Non sono da difendere, ma semplicemente sono quelle e basta. Ha più senso che se uno nasce davvero genio e riesce a proporre qualcosa di nuovo e di VERO lo dimostri alla Comunità Scientifica, nei modi e con le forme necessarie.
    Se si riesce a dimostrare all'intero mondo che 2+2 non fa 4 ma fa 3, verrà accettata quella teoria.
    Foucault, davanti a tutta la Comunità Scientifica che gli dava contro, ha DIMOSTRATO che aveva ragione lui. Ma lo ha fatto con i giusti modi!
    Celestron CPC 800, SW Mak 127/1500, binocolo 12x50

  7. #27
    Meteora L'avatar di lennyus
    Data Registrazione
    Jul 2016
    Messaggi
    15
    Taggato in
    2 Post(s)

    Re: La legge di Pulvirenti contro la legge di Hubble

    Citazione Originariamente Scritto da Richard1 Visualizza Messaggio
    Mi chiedo come mai nessuno prende in considerazione l'idea di @Valerio Ricciardi.
    Esistono teorie consolidate, accettate dalla Comunità scientifica.
    Qualcuno propone nuove teorie. Ben vengano, mica siamo nel Medioevo. Ma le nuove teorie non dovrebbero essere postate sul forum di questo sito. Non è il luogo. Non ha senso che il nostro @Red Hanuman debba perder tempo a difendere le teorie universalmente accettate. Non sono da difendere, ma semplicemente sono quelle e basta.
    Richard io ho riaperto la discussione non per dar credito alla teoria di Pulvirenti, ma per sottolineare il fatto che il fotone non massivo non è una cosa così assodata. Difatti l'articolo da me citato è stato accettato per la pubblicazione, dopo appena dieci giorni, in The European physical journal C.
    Voglio dire che quand'anche fosse massivo, non mette e non toglie nulla alla teoria di Pulvirenti, pur creando notevoli problemi sia alla relatività che al modello standard.

  8. #28
    Gigante L'avatar di Richard1
    Data Registrazione
    Nov 2017
    Messaggi
    1,593
    Taggato in
    139 Post(s)


    Re: La legge di Pulvirenti contro la legge di Hubble

    Ottimo, la pubblicazione in European physical journal C. è un ottimo inizio. Quando la Comunità Scientifica avrà accettato (perchè sono state dimostrate) nuove teorie saremo felici del fatto che le avevi già esposte nel nostro forum. Attendiamo fiduciosi.
    Celestron CPC 800, SW Mak 127/1500, binocolo 12x50

  9. #29
    Sole L'avatar di Albertus
    Data Registrazione
    Apr 2018
    Messaggi
    728
    Taggato in
    56 Post(s)

    Re: La legge di Pulvirenti contro la legge di Hubble

    Citazione Originariamente Scritto da Red Hanuman Visualizza Messaggio
    Rientra senz'altro nei possibili errori di misurazione. La luce non può raggiungerci se non riesce a compensare l'espansione dello spazio. E' un dato di fatto...
    Un dubbio
    Lasciamo perdere l'ulteriore complicazione dell'espansione dello spazio
    Si consideri, ipoteticamente, una stella che viaggia a velocità superiore a quella della luce
    Perchè la luce della stella non dovrebbero raggiungerci ?
    La luce non subisce l'effetto trascinamento della sorgente quindi i fotoni emessi in un certo istante viaggiano in tutte le direzioni alla velocità c

  10. #30
    Staff • Moderatore Globale L'avatar di Red Hanuman
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Località
    Varese provincia
    Messaggi
    5,978
    Taggato in
    508 Post(s)


    Re: La legge di Pulvirenti contro la legge di Hubble

    Banale. Ti cito almeno due motivi, validi nel caso di allontanamento da noi:

    1) lo spostamento verso il rosso sarebbe tale che la luce sarebbe totalmente invisibile a qualsiasi lunghezza d'onda, di fatto l'intera energia del fotone sarebbe spesa nel tentativo di raggiungerci
    2) non potendo superare la velocità della luce, non potrebbe mai colmare il gap di distanza che ci separa

    Penso che basti.

    Nel caso di avvicinamento, il discorso sarebbe opposto: blueshift e energia dei fotoni in aumento verso le altissime frequenze.

    Per tutti gli altri casi, va fatta una disamina con la componente di spostamento rivolta verso di noi.

Discussioni Simili

  1. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 30-10-2018, 08:01
  2. Legge di pogson
    Di dario98 nel forum Astrofisica
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 16-02-2015, 10:01
  3. Legge di Gravitazione Universale
    Di voyager nel forum Meccanica Celeste
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 01-04-2013, 23:56
  4. Legge di Hubble
    Di Orizzonte degli eventi nel forum Astrofisica
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 19-05-2012, 21:16

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •