Pagina 1 di 4 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 35
  1. #1
    Sole L'avatar di musiker64
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Località
    Napoli, Roma
    Messaggi
    523
    Taggato in
    10 Post(s)

    Decisione presa: inizio astrofotografia.

    Buonasera a tutti. In un'altra discussione chiedevo informazioni riguardo costi e strumenti per iniziare a cimentarmi in astrofotografia "senza pretese". Per ovvi motivi (economici) inizierò "step by step", cioè acquistando la strumentazione (no usata) poco per volta. Inizierò dal telescopio e vorrei costruire un setup abbastanza "portatile" senza tuboni 300/1500..... Avrei deciso per un piccolo rifrattore ED o semiApo e sto valutando tra lo SW 80ED o il fratello minore 72ED. So che da poco è uscito anche un 82, ma ne so poco a riguardo. Avete consigli?

    Questo post contiene 1 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    Dobson GSO 200/1200 - Oculari Explore Scientific 6,7 mm 82° Explore Scientific 14 mm 82°

  2. #2
    Nana Bianca L'avatar di frignanoit
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Monfestino MO
    Messaggi
    6,973
    Taggato in
    344 Post(s)

    Re: Decisione presa: inizio astrofotografia.

    Io non mi interesso di fotografia, ma penso sia chiaro ormai un punto fondamentale, la montatura, io inizierei da questo, una buona montatura, poi il tubino che sia 80, 72, 65 è l'ultimo dei pensieri.. fidati che quando hai la montatura dopo qualcosa sopra ce lo metti..
    Bino-10-30x60 C-VX 8"N/f5 ADV EXOS-2 - C-XLT 6"N/f5 AMS - AC 80/400 Ocu: Pl-4,6,9,12,15 Zoom-7x21 UWA-23 SWA-24 SPl-26 SPL-32 SPl-40mm Barlow-2,25/1,3x, Antonio

  3. #3
    Nana Rossa L'avatar di npole
    Data Registrazione
    Jan 2018
    Messaggi
    335
    Taggato in
    18 Post(s)

    Re: Decisione presa: inizio astrofotografia.

    Come ti ha detto frignanoit, devi cominciare dalla montatura... ti sembrerà strano, dire ma se uso uno tubo da 3 Kg. non ho bisogno di una montatura che ne supporti uno da 10 Kg., non è proprio così, nel senso che non è solo una questione di pesi.
    Detto questo, per cominciare con l'astrofotografia e tubi e montature leggere, il minimo indispensabile è una HEQ5, ma tieni presente che prima o poi (se la passione resterà) la dovrai cambiare, quindi la montatura per eccellenza (sempre nel campo dell'astrofotografia entry level) è una EQ6, questa plausibilmente potrà soddisfarti per diverso tempo o forse per sempre (se la passione non ti divorerà e comincerai a passare ai "mostri").
    Tenendo presente questo, una EQ6 pesa.. pesa tanto (esistono soluzioni equivalenti più leggere ma che si fanno pagare molto di più), quindi il discorso setup leggero e astrofotografia non va esattamente a braccetto, "devi" accettarlo.

    Riassumendo: se vuoi prendere proprio il minimo indispensabile, HEQ5 (e limitatamente anche una AVX) + un tubo adatto, se vuoi un setup per cominciare col piede giusto: EQ6. In pratica metti in conto (nuovo) già 1000€ o 1500€ di montatura, poi pensa al tubo... e visto che stiamo parlando di fotografia: la camera (e qui la spesa può essere umana o raggiungere "il cielo", a seconda di cosa vorrai fotografare).

    Riassumendo: per cominciare con l'astrofotografia che abbia i requisiti per poter essere definita tale (perché tecnicamente puoi pure appoggiare il cellulare sull'oculare... sempre "fotografia" sarebbe) un budget minimo indicativo è attorno ai 1800€, ma per avere qualcosa di realmente adatto (ma sempre moooolto amatoriale) il budget minimo è il doppio (3500€). Io non sono tra quelli che consigliano il "top del top", anzi dico a tutti di cominciare con budget modesti per esseri sicuri che questo hobby li appassioni (io stesso ho cominciato così), ma la realtà è questa: è un hobby molto costoso (come del resto lo è la fotografia in generale, anche non associata all'astronomia, basta guardare quando costano le lenti prime...).

  4. #4
    Sole L'avatar di musiker64
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Località
    Napoli, Roma
    Messaggi
    523
    Taggato in
    10 Post(s)

    Re: Decisione presa: inizio astrofotografia.

    La EQ 6 è decisamente indispensabile anche per "aggiornamenti ottici" futuri. È anche vero che l'astrofotografia "itinerante" è un po' un paradosso visto che, pur usando magari un tripletto da 3 kg, il resto della strumentazione ingombra e pesa comunque.... I costi sono ovviamente da tenere in considerazione: in futuro cercherei comunque di "volare basso" e senza idee tipo Borg, Takahashi, eccetera! Per il visuale uso due Dobson (quello che ho in firma e un 150/1200 di mio nipote) e solo il pensiero di mettere, in futuro, un tubone del genere su una EQ6 mi fa venire i brividi anche per un fattore logistico e di ingombro. Preferirei un rifrattorino max 85-90 di apertura e non oltre i 6-700 di focale. Anche perché, magari in viaggio, potrei avere un tele per visuale mordi e fuggi da poter mettere anche su un Manfrotto.

    Questo post contiene 1 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!

  5. #5
    Sole L'avatar di Nicobugi
    Data Registrazione
    Feb 2018
    Località
    Borgoricco
    Messaggi
    761
    Taggato in
    67 Post(s)

    Re: Decisione presa: inizio astrofotografia.

    io ho un rifrattore da 65mm su Heq5 (a cui però ho fatto la conversione a cinghie e sostituito il treppiede con quello di una eq6) e ci faccio praticamente di tutto, dalle nebulose estese alle galassie (a largo campo, che amo, ovviamente) e personalmente non ho mai pensato ad un upgrade, ma questo vale per me.. ovviamente

    Questo post contiene 1 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    TSapo65q,Heq5pro,
    Qhy183m,Asi120mm,filtri LRGB HA OIII SII

  6. #6
    Sole L'avatar di Albertus
    Data Registrazione
    Apr 2018
    Messaggi
    521
    Taggato in
    27 Post(s)

    Re: Decisione presa: inizio astrofotografia.

    Citazione Originariamente Scritto da npole Visualizza Messaggio
    .
    Riassumendo: se vuoi prendere proprio il minimo indispensabile, HEQ5 (e limitatamente anche una AVX) + un tubo adatto, se vuoi un setup per cominciare col piede giusto: EQ6.
    Quello delle montature è un argomento che mi ha lasciato sempre perplesso
    Cerco mi spiegarmi
    Quando lavoravo ed ero il responsabile commerciale di una ditta che produceva strumentazione elettronica di misura, la differenza tra lo strumento entry level del catalogo e il top di gamma era evidente :
    precisione, risposta in frequenza, risposta all'impulso etc
    Nel caso delle montature la differenza più eclatante sembrerebbe essere il carico massimo sopportabile che però non sembrerebbe essere un parametro di primaria importanza in astrofotografia dato che spesso si consiglia di usare piccoli apo da 72 o 80 mm
    Se non è il peso allora che cosa distingue una AVX da un eq5 da una eq6 ?
    Supponiamo che le tre montature siano perfettamente stazionate, equilibrate, abbiano lo stesso sistema di auto guida e la stessa camera CCD
    Facciamo una fotografia delle stesso oggetto celeste con le 3 montature

    in tutti i 3 casi
    a) la rotazione di campo in pixel sia inferiore a 1, nessun mosso
    b) parità del rapporto segnale rumore

    Le 3 fotografie sono indistinguibili ? ovvero esistono altri parametri che determino la qualità dell'immagine ?

    Supponiamo che i due parametri di cui sopra siano esaustivi
    Il rapporto segnale / rumore e la rotazione di campo dipendono dal tempo di esposizione il quale a sua volta dipende dalla magnitudine dell'oggetto celeste
    A questo punto
    E' possibile fornire dei consigli con un maggior contenuto "quantitativo" ?
    Tipo
    Se vuoi fotografare oggetti fino a magnitudine xxx allora ti basta una AVX, altrimenti...
    In altre parole
    Cosa posso fare con una EQ6 che non potrei fare con una AVX ?

    Questo post contiene 2 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!

  7. #7
    Nana Rossa L'avatar di npole
    Data Registrazione
    Jan 2018
    Messaggi
    335
    Taggato in
    18 Post(s)

    Re: Decisione presa: inizio astrofotografia.

    Fondamentalmente la differenza è relativa a due parametri. Stabilità della montatura: la montatura (e il telescopio) non devono ovviamente vibrare in stazionamento (gioca molto il peso e la solidità del cavalletto); e precisione di inseguimento, in quest'ultimo caso una trasmissione che possa "inseguire" l'oggetto in modo preciso e fluido è di primaria importanza.
    Cosa ha una EQ6 che non ha una HEQ5 o una AVX? Oltre ad una meccanica che supporta un peso maggiore (che è una differenza ovvia), ha un cavalletto e una testa massicci (se paragonata alle altre due) che le consentono una maggiore stabilità statica, oltre ad avere una trasmissione (a cinghia) che consente un inseguimento con minori giochi meccanici (rispetto ad esempio agli ingranaggi elicoidali). E' semplicemente costruita in modo differente, come lo sono le montature da migliaia o decine di migliaia di euro (perché ricordiamoci che la EQ6, pur essendo una buona montatura, ricade sempre nel campo dell'utilizzo amatoriale).

    Tutto questo si riassume in: una montatura di qualità, ti consentirà di aumentare i tempi di posa, perché evidentemente riuscirà ad inseguire l'oggetto in modo più preciso prima che sopraggiungano i suoi limiti meccanici. E' un aspetto fondamentale nella fotografia deep sky. Naturalmente se fotografi la Luna o fai planetario, non ti accorgerai della differenza visto che i tempi sono così brevi da non essere influenzati dalla precisione della montatura.

    Questo post contiene 1 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!

  8. #8
    SuperNova L'avatar di iaco78
    Data Registrazione
    Feb 2016
    Messaggi
    3,499
    Taggato in
    339 Post(s)

    Re: Decisione presa: inizio astrofotografia.

    Ciao @Albertus
    Io posso solo farti un paragone tra la mia precedente IEQ45 Pro e l'attuale AZ-EQ6 che sono due montature equiparabili come prestazioni.
    La IEQ45 pro e' una montatura fantastica, un payload equivalente alla EQ6 , un peso ridotto e un disegno ergonomicamente parlando molto migliore della EQ6 e che la rende preferibile in caso di spostamenti e continui montaggi. Problema.....O ci spendi tanto tempo per equilibrare tutto alla perfezione (modificando anche I pesi durante le calibrazioni della guida perche' non andava) oppure l'inseguimento non e' efficace...fatto cio' facevo 10 minuti (con CMOS al tempo) senza nessun problema...
    La AZ-EQ6 e' un trattore, al primo montaggio fatto, una equlibratura alla piu' o meno e andava alla meraviglia....

    Probabilmente la riduzione di massa della IEQ45 ha influenza sulla stabilita' nonostatnte le prestazioni siano le stesse di una EQ6 a patto di fare un lavoro di preparazione certosino....
    Per farla breve credo che tutte le montature hanno dei pregi e dei difetti comparate con altre, quello che e' importante e' fare esperienza diretta sul campo, capire quali sono I punti deboli e lavorare su quelli...poi tutte queste montature di fascia bassa, se caricate il guisto e appunto preparate al meglio , lavorano e fanno tutto quello di cui abbiamo bisogno ai nostril livelli...

    Riguardo la domanda del post non posso che esser daccordo con il piccolo rifrattore per iniziare, il classico 80 mm o simili...anche li, non ' che ci siano differenze abissali,
    Uno schema ottico accettabile per il portafoglio, un buon focheggiatore solido sono tutto quello che si deve cercare nella OTA...

    Questo post contiene 1 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    Ultima modifica di iaco78; 23-05-2020 alle 03:58
    Osservo con: Bosma MAK 150/1800-Dobson Truss 12" ES Provo a fotografare con: Sky Rover 102 f7 Apo Astrobin gallery

  9. #9
    Sole L'avatar di Albertus
    Data Registrazione
    Apr 2018
    Messaggi
    521
    Taggato in
    27 Post(s)

    Re: Decisione presa: inizio astrofotografia.

    saluti a tutti

    questa risposta mi fa già più senso
    In altre parole
    Con entrambe le montature si possono ottenere all'incirca gli stessi risultati per quanto riguarda la qualità dell'immagine però richiedono cure e attenzioni diverse
    Faccio un parallelo con il mondo dell'alta fedeltà
    Ai miei tempi c'era chi andava sostenendo di saper distinguere il suono di un CD player da 100 euro da uno da 1000 euro
    Balla colossale (se non truffa) , non ci riuscirebbe neanche Marcello Muti
    Tuttavia il cd player costoso probabilmente ti dura tutta la vita, con quello economico dopo un po' di tempo lo sportellino comincia a scricchiolare, il piattello a vibrare e cosi via
    Differenze ci sono ma non sono quelle che il cliente si aspetta o che gli si vuol far credere
    l'utente si aspetterebbe una netta differenza anche per quanto riguarda la qualità del suono e da subito dal primo ascolto

    Mi chiedo, potremmo essere nella stessa situazione anche nel mondo dell'astronomia amatoriale ?
    Affermazione tipo la trasmissione a cinghia e meglio di quella ad ingranaggi, sono corrette ma mi lasciano indifferente tranne forse per il rumore che comunque non c'entra niente con la qualità dell'immagine fotografica
    E se gli ingranaggi fossero sufficienti ?

    L'unico confronto valido tra diverse montature deve far riferimento ai risultati, tipo :

    Se vuoi fotografare oggetti celesti di magnitudine da …. a …. allora è consigliabile una montatura del tipo ….con una montatura economica tipo….arrivi solo ad oggetti di magnitudine fino a ...

    Io però non ho mai letto consigli di questo tipo ma solo dichiarazioni di principio
    un dubbio mi assale

    Questo post contiene 1 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!

  10. #10
    Nana Rossa L'avatar di npole
    Data Registrazione
    Jan 2018
    Messaggi
    335
    Taggato in
    18 Post(s)

    Re: Decisione presa: inizio astrofotografia.

    Non potresti avere una indicazione circa gli oggetti fotografabili con una determinata montatura, esclusivamente in base alla loro magnitudine, perché è un parametro che indica esclusivamente la loro luminosità e non il risultato che ti prefiggi di ottenere o la tecnica fotografica che utilizzerai, che dipendono dalla totalità dell'attrezzatura e dalle condizioni in cui ti troverai a fotografare.
    Avrebbe senso una domanda del tipo: ho questo tubo, ho questa camera, ho questi accessori, sono sotto questo cielo, faccio light da 5 minuti piuttosto che 10, voglio fotografare questi oggetti celesti, ecc. ecc. ...quale montatura potrebbe essere adatta allo scopo?
    C'è chi fotografa la Luna, c'è chi fotografa galassie, c'è chi fa light da 30s per una serie di ragioni e c'è chi ne fa da 10m magari allo stesso oggetto per altre ragioni, c'è chi scatta in RGB, c'è chi scatta coi filtri, e via discorrendo; quindi il peso dell'attrezzatura non è certamente l'unico parametro che si considera quando si sceglie la montatura "giusta", e nemmeno avrebbe senso una tabellina che indica la montatura adatta per fotografare oggetti di una certa magnitudine, senza considerare tutti gli altri parametri di cui sopra.
    Se con una montatura più economica bastasse porre più attenzione nel suo utilizzo e setup per ottenere gli stessi risultati di una montatura che costa il doppio, il triplo o dieci volte tanto, ti assicuro che chiunque non "butterebbe" soldi inutilmente, li investirebbe in altro modo. E' poi scontato dire che se hai una macchina fotografica e ci fotografi esclusivamente la Luna, probabilmente otterresti gli stessi risultati mettendola su un cavalletto "Cinese", piuttosto che montandola su una EQ6, ma questo è solo un esempio tra le migliaia di "combinazioni" possibili, quindi il discorso iniziale: sapendo cosa vuoi fare, con cosa vuoi farlo e in che modo vuoi farlo, allora è possibile tirare le somme per scegliere la montatura "giusta".
    Normalmente si "dice": parti con una EQ6 per partire col piede giusto, ma non perché sia la scelta giusta in assoluto, ma semplicemente perché fornendo i dettagli di cui sopra, spesso (e non a caso) la montatura ideale allo scopo è proprio la EQ6.

    (quanto sopra poi molte volte viene influenzato dal discorso "budget"... ma questo è un altro discorso)

    Questo post contiene 1 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!

Discussioni Simili

  1. Decisione oculari
    Di Vincenzo000 nel forum Accessori
    Risposte: 44
    Ultimo Messaggio: 22-11-2018, 17:41
  2. Un inizio per l'astrofotografia
    Di Mich001 nel forum Pianeti e dintorni
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 05-07-2018, 16:45
  3. Inizio astrofotografia
    Di Tucana nel forum Strumenti di ripresa
    Risposte: 60
    Ultimo Messaggio: 05-09-2016, 17:32
  4. Decisione sulla strumentazione!
    Di horsemandj nel forum Primo strumento
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 12-07-2014, 23:00

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •