Pagina 4 di 8 PrimaPrima ... 23456 ... UltimaUltima
Risultati da 31 a 40 di 71
  1. #31
    Staff • Moderatore Globale L'avatar di Red Hanuman
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Località
    Varese provincia
    Messaggi
    5,872
    Taggato in
    493 Post(s)


    Re: La forma dell’universo e qualche mito sul Big Bang da sfatare

    Citazione Originariamente Scritto da culturastronomia Visualizza Messaggio
    Hai scritto:

    La geometria dello spazio - tempo costituisce il palco dove si recita la commedia dell'universo.

    Come devo leggere questa frase Red?
    Una metafora scherzosa o qualcosa d'altro?
    So che non gradisci le ipotesi aliene,di simulazione,complottistiche,quindi questa tua frase mi ha colpito e interessato!
    Semplicemente, voglio dire che lo spazio - tempo è il sottofondo in cui tutto si muove e si sviluppa. La sua geometria e le sue proprietà sono determinanti per tutto il resto, prova ne sia che la velocità della luce è una caratteristica fondamentale dello spazio -tempo.

    Citazione Originariamente Scritto da culturastronomia Visualizza Messaggio
    Per quanto riguarda la geometria ti propongo due osservazioni:
    1)se il cosmo fosse un multipoliedro,multidimensionale in espansione accelerata di...facce?
    Ipotesi suggestiva, ma la presenza di "facce" di un poliedro comporterebbe variazioni improvvise di geometria, il che non passerebbe inosservato. Per quanto ne sappiamo ora, la geometria dell'universo è un continuum, qualunque essa sia..

    Citazione Originariamente Scritto da culturastronomia Visualizza Messaggio
    2)Hawking ha proposto una sorta di "geometria ETERNA" in uno dei suoi lavori,spiegando che il Nulla non era altro che un escamotage per evitare il problema dell' origine del big bang!
    Che ne pensi:un ateo come lui POSTULA L'ETERNITÀ ma lo fa laicamente usando la parola e l'idea di GEOMETRIA!
    Se fosse così,dovremmo considerare la GEOMETRIA una DIVINITÀ ETERNA E LA MADRE DI TUTTO CIÒ CHE ESISTE...
    Ecco la fonte:

    https://www.google.com/url?sa=t&sour...=1595342824337

    ****
    Certamente, dire che l'universo ha avuto un inizio, e che prima non c'era "nulla" è come spostare il problema della creazione ad un "prima"... Che di fatto non esiste. Quindi, non risolve il problema.
    Lo Stato di Hartle-Hawking è una teoria originale, ma bisognerebbe capire bene cosa vuol dire "tempo immaginario". Di solito, una soluzione del genere indica la presenza di dimensioni ignote, ma non è ben chiaro. E non è dimostrabile, al momento.

    La divinità, però, è un concetto tipicamente umano, non fisico. Ed è un oggetto di fede, non di scienza, per definizione...

    Citazione Originariamente Scritto da culturastronomia Visualizza Messaggio
    nota tecnica

    io scrivo parole e frasi regolarmente,ma quando leggo il mio post sul forum ne vedo alcune scomposte e frasi disposte in modo strano.
    Ciò è dovuto al fatto che io uso un cell?Forse il testo subisce modifiche passando dal Cell al forum oppure è il display del Cell che lo restringe?
    Segnalo a @Stefano Simoni...
    0 1 0
     

  2. #32
    Sole L'avatar di Albertus
    Data Registrazione
    Apr 2018
    Messaggi
    595
    Taggato in
    37 Post(s)

    Re: La forma dell’universo e qualche mito sul Big Bang da sfatare

    Citazione Originariamente Scritto da Red Hanuman Visualizza Messaggio

    Calcolate tutte le possibili lagrangiane, una e una sola sarà quella seguita dal fotone,


    ...
    Su questo non sono d'accordo
    Se cosi fosse non si spiegherebbe per quale ragione l'esperimento della doppia fenditura funziona anche emettendo un solo fotone per volta
    Punto dopo punto i fotoni ricostruiscono le frange d'interferenza
    Per la costruzione delle frange di interferenza è necessaria la sovrapposizione di più fotoni che percorrendo spazi diversi arrivano sfasati nello stesso punto
    Viceversa se i percorsi dei singoli fotoni fossero tali da generare le frange d'interferenza allora queste si dovrebbero formare, almeno parzialmente, anche con una sola fessura aperta
    Invece compare l'immagine frastagliata delle fenditura
    Un tale fenomeno si può spiegare assumendo che il singolo fotone percorra contemporaneamente tutti i percorsi possibili e non che scelga uno dei percorsi possibili
    Ai percorsi possibili si associano degli indici , calcolati come spiegato da te, che vengono di solito interpretati come "probabilità" ma che in realtà non lo sono, non almeno nel senso proprio del termine

    Quello descritto naturalmente è il "modello" matematico per far tornare i conti
    Come si muova un fotone o, addirittura, cosa sia un fotone in realtà non lo sa nessuno
    0 0 0
     

  3. #33
    Staff • Moderatore Globale L'avatar di Red Hanuman
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Località
    Varese provincia
    Messaggi
    5,872
    Taggato in
    493 Post(s)


    Re: La forma dell’universo e qualche mito sul Big Bang da sfatare

    Ma qui parliamo del singolo fotone, non di un gruppo di fotoni.

    Le frange si generano con più fotoni interferenti, ma il singolo fotone segue la sua lagrangiana senza interferenze, e viene "estratto" dal campo elettromagnetico.

    E, di fatti, il singolo fotone viene rilevato in un solo punto, e senza interferenze.

    Un gruppo di fotoni rappresenta un insieme di lagrangiane, la cui somma dà come risultato le frange d'interferenza.

    E' tutto qui il dualismo onda - particella. Singolarmente, un fotone e un percorso (particella). In gruppo, interferenze e frange (onda)...
    1 0 0
     

  4. #34
    Staff • Moderatore Globale L'avatar di Red Hanuman
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Località
    Varese provincia
    Messaggi
    5,872
    Taggato in
    493 Post(s)


    Re: La forma dell’universo e qualche mito sul Big Bang da sfatare

    Per capirci: questa immagine mostra l'interferenza tra elettroni, ma per il dualismo onda - particella, valgono le stesse regole dei fotoni.

    Pochi elettroni, singole rilevazioni. Molti elettroni, frange...


    150px-Double-slit_experiment_results_Tanamura_2.jpg
    1 0 0
     

  5. #35
    Staff • Moderatore Globale L'avatar di Red Hanuman
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Località
    Varese provincia
    Messaggi
    5,872
    Taggato in
    493 Post(s)


    Re: La forma dell’universo e qualche mito sul Big Bang da sfatare

    Citazione Originariamente Scritto da Albertus Visualizza Messaggio
    Viceversa se i percorsi dei singoli fotoni fossero tali da generare le frange d'interferenza allora queste si dovrebbero formare, almeno parzialmente, anche con una sola fessura aperta
    Invece compare l'immagine frastagliata delle fenditura
    Con la singola fenditura, non esiste differenza di percorso, e il fascio di lagrangiane non ha abbastanza gradi di libertà da generare frange...
    1 0 0
     

  6. #36
    Bannato L'avatar di culturastronomia
    Data Registrazione
    Jul 2020
    Messaggi
    39
    Taggato in
    1 Post(s)

    Re: La forma dell’universo e qualche mito sul Big Bang da sfatare

    I fotoni sono davvero interessanti,gli esperimenti fatti fin'ora ne mostrano le caratteristiche più interessanti.
    Nel fenomeno dell'entanglement ad esempio due fotoni in "simpatia" possono mutare reciprocamente il loro momento orbitale(spin)
    CONTEMPORANEAMENTE liberi da
    spazio e tempo:


    https://www.google.com/url?sa=t&sour...=1595359128921

    Un fenomeno che lasciava perplesso Einstein,dato che può accadere a due fotoni posti su due galassie diverse "lontane" miliardi di anni luce!
    Questo fenomeno potrebbe rivelare la contemporaneità e istantaneità dell'informazione nell'universo,indipendentemente da spazio,tempo e dimensioni?
    Forse l'universo funziona a due livelli:uno nei limiti noti della materia energia,l'altro libero da tali limiti?
    Vedete,forse sono andato un po' OT,ma queste osservazioni mi sembrano utili:se la geometria è alla base dell'universo,potrebbe esistere una geometria quantistica che permette,ad esempio,l'Entanglement?
    Bene,una buona....simpatica serata a tutti!
    Ultima modifica di culturastronomia; 21-07-2020 alle 20:27
    0 0 0
     

  7. #37
    Sole L'avatar di Albertus
    Data Registrazione
    Apr 2018
    Messaggi
    595
    Taggato in
    37 Post(s)

    Re: La forma dell’universo e qualche mito sul Big Bang da sfatare

    Citazione Originariamente Scritto da Red Hanuman Visualizza Messaggio
    Ma qui parliamo del singolo fotone, non di un gruppo di fotoni.

    Le frange si generano con più fotoni interferenti, ma il singolo fotone segue la sua lagrangiana senza interferenze, e viene "estratto" dal campo elettromagnetico.

    E, di fatti, il singolo fotone viene rilevato in un solo punto, e senza interferenze.

    Un gruppo di fotoni rappresenta un insieme di lagrangiane, la cui somma dà come risultato le frange d'interferenza.

    E' tutto qui il dualismo onda - particella. Singolarmente, un fotone e un percorso (particella). In gruppo, interferenze e frange (onda)...
    Il punto è proprio questo le frange di interferenza si formano anche emettendo un solo fotone per volta, se sono aperte le entrambe fenditure
    Non c'è nessuna interferenza tra gruppi di fotoni, ciascun fotone interferisce con se stesso
    0 0 0
     

  8. #38
    Staff • Moderatore Globale L'avatar di Red Hanuman
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Località
    Varese provincia
    Messaggi
    5,872
    Taggato in
    493 Post(s)


    Re: La forma dell’universo e qualche mito sul Big Bang da sfatare

    Qui intervengono i gradi di libertà, che aumentano con due fenditure. E comunque stai parlando dell'insieme dei fasci di fotoni, non del singolo fotone, il cui percorso è certo e determinato (una volta stabilito dove va a finire, sappiamo che la sua funzione d'onda è collassata in un solo punto, non è il singolo fotone che dà interferenza).
    Stiamo sempre al dualismo onda - particella.
    0 0 0
     

  9. #39
    Sole L'avatar di Albertus
    Data Registrazione
    Apr 2018
    Messaggi
    595
    Taggato in
    37 Post(s)

    Re: La forma dell’universo e qualche mito sul Big Bang da sfatare

    Cito dal libro QED edizione Gli Adelphi cap ||| pag 102 che riporta le lezioni di Richard Feynman

    Feynman descrive il seguente esperimento:

    Si consideri uno schermo con due fori A e B
    Da una parte c'è una sorgente di fotoni S che emette un solo fotone per volta
    Dall'altra parte dello schermo un rilevatore di fotoni D
    S A e D sono allineati
    Se il foro A è aperto e B chiuso , il rilevatore D riceve circa l'1% dei fotoni emessi da S
    Se B è aperto e A chiuso D conta ancora circa l'1% dei fotoni
    Se A e B sono aperti il rilevatore di fotoni D non riceve circa il 2 % dei fotoni come ci si aspetterebbe
    La percentuale di fotoni varia da un massimo del 4.5 % ad un minimo dello 0 % a secondo delle distanza tra A e B

    Feynman commenta questi risultati così :

    Quote

    " Io stesso mi sorprendo a dire "O andrà di qua o andrà di là"
    In realtà sto parlando di ampiezza da sommare: Il fotone ha un'ampiezza relativa ad un percorso e un'ampiezza
    relativa all'altra percorso,
    Se le due ampiezze sono opposte non arriva luce nel punto considerato anche con i fori entrambi aperti "

    Unquote

    Come si vede il fotone non sceglie un percorso estratto a caso tra tutti i percorsi possibili ,altrimenti al rilevatore D arriverebbero sempre circa il 2% do fotoni emessi da S
    Il singolo fotone si comporta "come se " percorresse contemporaneamente tutti i percorsi possibili
    Ultima modifica di Albertus; 22-07-2020 alle 08:55
    0 0 0
     

  10. #40
    Staff • Moderatore Globale L'avatar di Red Hanuman
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Località
    Varese provincia
    Messaggi
    5,872
    Taggato in
    493 Post(s)


    Re: La forma dell’universo e qualche mito sul Big Bang da sfatare

    Ribadisco: parliamo dell'esperimento a doppia fenditura, e un fascio di fotoni.

    Il singolo fotone va o da una parte o dall'altra, e in questo senso il suo percorso è inequivocabile (si comporta da particella).

    L'insieme dei fotoni con due fenditure crea le frange di diffrazione.

    Un solo fotone o una sola fenditura danno risultati esclusivamente compatibili con il comportamento particellare, e con un percorso definito.

    Continui a pensare e a percepire il discorso come se dicessimo cose diverse, ma non è così.
    0 1 0
     

Discussioni Simili

  1. Risposte: 28
    Ultimo Messaggio: 27-03-2015, 23:25
  2. Riccioli di Big Bang nello specchio dell’Orso
    Di Red Hanuman nel forum Cosmologia
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 26-10-2014, 16:55
  3. La forma dell'universo
    Di Azazel nel forum Astrofisica
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 05-11-2013, 21:35

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •