Pagina 30 di 39 PrimaPrima ... 202829303132 ... UltimaUltima
Risultati da 291 a 300 di 389
  1. #291
    Pulsar L'avatar di Huniseth
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Vercelli
    Messaggi
    7,744
    Taggato in
    493 Post(s)

    Re: Primo acquisto conoscenza zero....

    Premetto che non mi piacciono i newtoniani, in particolare i 130/650 -
    Quella recensione dello Ziel il buon Ferreri deve averla fatta dopo un pranzo di matrimonio di quelli pesanti, con cantatina finale.
    Un 90 a fuoco lungo, e dico almeno 900mm f10, non teme confronto con un 120/600 f5, a meno che non abbiano pulito la lente con la carta vetrata quella grossa.
    Sfugge che la bellissima corona bleu attorno alla Luna non è l'unica conseguenza del cromatismo, ma anche il resto è impastato da cromatismo, non si vede il blu ma guasta la nitidezza complessiva (e se guardate bene, il blu c'e anche nei crateri.) Stessa cosa in terrestre, se non siete convinti confrontate con un fuoco lungo o un apo (altrimenti che li fanno a fare?)
    Ok, andromeda non è da Mak, e poi che altro? Gli ammassi li buttiamo e ci accontentiamo di guadare delle palline poco più che stelliformi? Poca roba non è visibile per intero in mak127 -
    Non posso dire se gli 80/400 attuali sono equivalenti ai vecchi, chissà.
    Interminati spazi io nel pensier mi fingo, ove per poco il cor non si spaura.
    Mak180, G.Hi 152/900, Orion 80/400, Mak127, TS70ed/474, Wega 15x70, EQ6, binoview, Tasco80
    0 0 0
     

  2. #292
    Nana Bruna L'avatar di Gonariu
    Data Registrazione
    Apr 2020
    Messaggi
    186
    Taggato in
    37 Post(s)

    Re: Primo acquisto conoscenza zero....

    E' chiaro che Ferreri si riferiva ai particolari più piccoli che col 120/600 della Ziel si potevano scorgere sulla Luna, essi sono come quelli di un 90 mm a lungo fuoco (per rifrattore a lungo fuoco io intendo uno la cui lunghezza focale in cm è uguale o maggiore del quadrato dell'obbiettivo in cm).

    Questo post contiene 2 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    0 0 0
     

  3. #293
    Pulsar L'avatar di Huniseth
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Vercelli
    Messaggi
    7,744
    Taggato in
    493 Post(s)

    Re: Primo acquisto conoscenza zero....

    In linea teorica il 120 ha più risoluzione di un 90, questo è pacifico, quindi particolari minuti il 120 li vede e il 90 no - ma bisogna avere l'occhio esercitato per vederli, non basta uno sguardo e via. Bisogna però vedere nitidamente, e quindi il 90 vede dettagli che ci sono anche nel 120 ma che non si vedono perchè sono impastati di cromatismo - e altro, un obiettivo da 120 dovrebbe essere già lavorato benino e non è facile come il 90. Provare per credere, mettiamo a fianco il towa 80/1200 e il 120/600 e vediamo che succede.
    La formuletta è indicativa, quello è il minimo per un cromatismo non fastidioso, ma presente, più si aumenta la focale e meglio è.
    Interminati spazi io nel pensier mi fingo, ove per poco il cor non si spaura.
    Mak180, G.Hi 152/900, Orion 80/400, Mak127, TS70ed/474, Wega 15x70, EQ6, binoview, Tasco80
    0 1 0
     

  4. #294
    Nana Rossa L'avatar di Scorza
    Data Registrazione
    May 2020
    Messaggi
    412
    Taggato in
    27 Post(s)

    Re: Primo acquisto conoscenza zero....

    Non sono d'accordo chi asserisce che un 120/600 Acromatico riesce ad arrivare a 200X su Giove è Saturno, il cromatismo impasterebbe la visione dice bene @Huniseth che il cromatismo non è solo alone.

    Questo post contiene 1 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    NEWTON 150/750 SU EQM35 PRO GO TO, BINOCOLO OLYMPUS 10X50 , ASI 120MC-S
    0 0 0
     

  5. #295
    Nana Bruna L'avatar di Gonariu
    Data Registrazione
    Apr 2020
    Messaggi
    186
    Taggato in
    37 Post(s)

    Re: Primo acquisto conoscenza zero....

    @Huniset: un rifrattore acromatico rende secondo le sue prestazioni teoriche in alta risoluzione solo se è a lungo fuoco quindi se è soddisfatta la relazione f ≥ D^2, è giustissima la tua affermazione che, soddisfatta questa relazione, quanto più è lunga la focale del rifrattore meglio è corretta l'aberrazione cromatica. Se tale relazione non è soddisfatta la lente obiettivo non potrà mai raggiungere le sue prestazioni teoriche per il motivo che hai detto tu, quindi la resa ottica sarà come quella di un rifrattore coll'obiettivo più piccolo. Per questo motivo ho ritenuto plausibile l'affermazioni di Walter Ferreri che un 120/600 renderebbe quanto un acromatico a lungo fuoco da 90 mm ma di che focale? Adesso fanno acromatici da 90mm del tipo 90/900 e 90/1000 che sono un po' al di sopra del limite minimo per cui il residuo comincia a diventare trascurabile (per un 90 mm la focale deve essere almeno di 81 cm); certo non ci sono più acromatici da 90 mm come il Polaris 90L 90/1300 che, sebbene ingombrante, era più corretto cromaticamente dei 90/900 e dei 90/1000. Dei Towa 80/1200 ho letto in internet una bellissima recensione del Konus Rigel 80/1200 (ottica Towa) che ne parla molto bene ma c'è un diaframma interno troppo grande per cui di fatto è un 76/1200. Il problema del Konus Rigel è la sua montatura troppo ballerina! Ti posso dire che ce l'ha un mio zio che praticamente non l'ha mai usato e stavo meditando di chiedergli a quanto me lo venderebbe. Tornando al 120/600, ho letto che mettendo il filtro fringe killer della Baader Planetarium migliora su Luna e pianeti, ti metto il link:

    https://www.astroshop.it/telescopi/m...ope-80/p,59569

    Domanda: perché non fanno più rifrattori a lungo fuoco come un tempo? Solo per l'ingombro? Ma qui uno si fa i conti!
    @Scorza: ho letto sia nella prova eseguita sul 120/600 da Walter Ferreri sia nel link appena postato sopra che non conviene andare oltre 150X anche col filtro fringe killer; questione di gusti? Non so, i patiti degli ingrandimenti sparati ci sono stati sempre!

    Questo post contiene 3 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    Ultima modifica di Gonariu; 10-09-2020 alle 10:47
    0 0 0
     

  6. #296
    Nana Rossa L'avatar di stevesp
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Località
    Lecco
    Messaggi
    385
    Taggato in
    16 Post(s)

    Re: Primo acquisto conoscenza zero....

    @Belseker se posso chiedere, in che provincia abiti per non avere una associazione astrofili disponibile?
    0 0 0
     

  7. #297
    Nana Bruna L'avatar di Belseker
    Data Registrazione
    Aug 2020
    Messaggi
    182
    Taggato in
    41 Post(s)

    Re: Primo acquisto conoscenza zero....

    in pratica un rifrattore dalla bassa focale non renderà sui pianeti o ad alti ingrandimenti ma solo a bassi ingrandimenti ovvero nel deep sky però renderà come un newton dello stesso diametro giusto?
    da come ho capito sui rifrattori dovrei andare almeno su 60/600 o 60/900 meglio ancora - 70/700 o 70/900 meglio ancora e così via...

    però sul rifrattore bresser nano 80/640 essendo un f8 non potrebbe essere una valida alternativa?
    il tubo è leggero e la montatura ha piedi in acciaio in altazimutale e credo che il tubo è corto...

    quindi riepilogando e se ho capito bene i rifrattori compatti vanno bene per spazzolare il cielo adatti a bassi ingrandimenti
    dovrei escludere i rifrattori compatti come possibilità di un tutto fare (sempre entro i loro limiti) correggetemi se sbaglio....

    Con i newton con focale tra f6 o meglio f8 sono un tutto fare, più si scende con la focale (tipo f5 o f4) e più sono adatti per visuale a campi estesi ma se non ho capito male con un newton f5 o f4 aggiungendo una barlow sarebbe possibile spingersi con gli ingrandimenti quindi sarebbe in questo caso adatto per un tutto fare un newton 114/500 aggiungendo una barlow per poter spingere con gli ingrandimenti anche se sarebbe scomodo per via della pupilla d'uscita il che significa stare attaccati all'oculare?

    discorso inverso per i catadiottrici ottimi per i piani ma limitati per il deepsky ma solo per via del ristretto campo inquadrato (ritorniamo all'esempio che mi ha posto l'utente @Angelo_C e che ringrazio infinitamente )
    ma bene o male se ci si accontenta dei suoi limiti si puo usarlo nel deepsky

    chiarito questo punto, secondo voi quali sono quei strumenti (senza GoTo) più economici (che siano di 100 di 200 di 300 o di 400 o di 500€) che sono i più compatti (non inteso come compattezza assoluta ma compattezza relativa) con montatura stabile che permette la giusta visualizzazione per avere un buon compromesso per vedere sia deepsky che planetario come punto di partenza?


    @stevesp
    provincia di campobasso, sono fuori regione le associazioni astrofile più vicine poi se le conoscete ben venga...

    Questo post contiene 4 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    0 0 0
     

  8. #298
    Gigante L'avatar di Mulder
    Data Registrazione
    Sep 2017
    Località
    Paitone BS
    Messaggi
    1,690
    Taggato in
    130 Post(s)

    Re: Primo acquisto conoscenza zero....

    sarebbe scomodo per via della pupilla d'uscita il che significa stare attaccati all'oculare?
    No, quella è l'estrazione pupillare e dipende da come è lo schema ottico dell'oculare. La pupilla d'uscita è il diametro dell'immagine che esce dall'oculare e che diventa sempre più piccola e "buia" con più si aumentano gli ingrandimenti.

    secondo voi quali sono quei strumenti (senza GoTo) più economici (che siano di 100 di 200 di 300 o di 400 o di 500€) che sono i più compatti (non inteso come compattezza assoluta ma compattezza relativa) con montatura stabile che permette la giusta visualizzazione per avere un buon compromesso per vedere sia deepsky che planetario come punto di partenza?
    Ri-ribadisco: prima pagina, secondo messaggio, secondo telescopio menzionato(terzo link). Tubo sulla spalla sinistra, rockerbox nella mano destra, valigetta oculari ed accessori alla morosa. "Secondo me" è questa la risposta a tutti i punti della tua domanda.
    0 1 0
     

  9. #299
    Gigante L'avatar di Angelo_C
    Data Registrazione
    Dec 2017
    Località
    Milano
    Messaggi
    1,982
    Taggato in
    176 Post(s)

    Re: Primo acquisto conoscenza zero....

    Relativamente alla domanda che mi hai fatto una decina di post fa, come dice giustamente Huniseth, di oggetti celesti che superano il grado di estensione angolare, ce ne sono veramente pochi, spannometricamente, direi che più del 95% degli oggetti celesti visibili in 127/130 mm di diametro, stiano dentro il campo di un mak.



    Qui sento tanto parlare di cromatismo dei rifrattori (e intendo solo quelli a doppietto tipo fraunhofer) "corti", ma il problema principale di questi rifrattori in alta risoluzione (ovvero agli ingrandimenti necessari per doppie, Luna e pianeti) e la sferica, non il cromatismo, infatti i rifrattori, più hanno un rapporto focale spinto, più le loro lenti devono avere una curvatura maggiore e questo progettualmente pone una grandissima difficoltà e correggere decentemente l'aberrazione sferica per tutti i colori.
    Per dirla in maniera grezzissima, il cromatismo toglie "solo" parte dell'informazione, basta un filtro giallo (quindi eliminando l'informazione portata dal blu e parzialmente dal rosso) e già migliori le cose; ma è la sferica che letteralmente "distrugge" l'immagine, "rompendola" ad alti ingrandimenti.

    Detto questo, secondo me (e ripeto, secondo me), il diametro è sempre il diametro, la magnitudine raggiungibile da 80 mm (anche se a rifrazione) è ovviamente molto minore di quella raggiungibile da 127/130 mm (anche se a specchio ed ostruiti), questo in poche parole, vuol dire (a meno di non andare sulle Ande, in Namibia o posti simili) che potrai percepire un terzo degli oggetti celesti rispetto a quelli possibili col diametro maggiore e anche nel planetario, ti giochi il 60% della risoluzione (diametro più piccolo = risoluzione inferiore).

    Insomma, penso che tu abbia capito, che un telescopio che vada bene per tutto non c'è, ogni scelta è un compromesso e personalmente (e ripeto, personalmente) ritengo che il rifrattore acromatico di piccolo diametro e medio rapporto focale (io considero quelli tra fra f/7 e f/10, come medio rapporto focale), sia il classico ne carne ne pesce, non abbastanza "lungo" da poter arrivare ai limiti teorici (causa sferica, come detto sopra), ma nemmeno abbastanzsa "corto", da costituire l'opitum per i campi larghi e la trasportabilità.

    Come già detto, se sei disposto a scendere a compromessi sul cielo profondo, rinunciando alla visione completa e ottimale, di quei pochi oggetti celesti particolarmente estesi, la scelta giusta (sempre secondo me) è il mak 127.

    Questo post contiene 7 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    Ultima modifica di Angelo_C; 10-09-2020 alle 13:35
    La Mia Strumentazione • • • Associazione Astronomica Mirasole (AstroMirasole): http://astromirasole.org • • • Pagina facebook: facebook.com/AstroMirasole/
    0 0 0
     

  10. #300
    Nana Rossa L'avatar di stevesp
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Località
    Lecco
    Messaggi
    385
    Taggato in
    16 Post(s)

    Re: Primo acquisto conoscenza zero....

    Adram e Lux Universi Termoli e Campobasso
    0 1 0
     

Discussioni Simili

  1. Voglia di conoscenza: tanta. Esperienza: zero
    Di Marco Bortolami nel forum Mi presento
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 01-08-2020, 18:13
  2. primo telescopio. nessuna conoscenza sullo strumento
    Di Azashi nel forum Primo strumento
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 06-09-2018, 10:18
  3. Mi Presento - Piacere di fare la Vostra conoscenza
    Di Antonio963 nel forum Mi presento
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 20-03-2017, 08:16
  4. Primo acquisto (primo amore) Celestron AstroMaster 76EQ
    Di francesca.gale1 nel forum Primo strumento
    Risposte: 26
    Ultimo Messaggio: 21-06-2015, 18:30
  5. Ciao e piacere di fare la vostra conoscenza.
    Di Goldrake nel forum Mi presento
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 11-10-2014, 19:37

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •