Pagina 3 di 3 PrimaPrima 123
Risultati da 21 a 25 di 25
  1. #21
    Pulsar L'avatar di Huniseth
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Vercelli
    Messaggi
    7,748
    Taggato in
    493 Post(s)

    Re: Montature degli anni '80 e di oggi

    E hai visto bene, la eq5 con sopra un 120/600 va che è una grazia. Le vintage lasciamole al museo, di davvero buone e proporzionate all'ottica che montavano praticamente non ce ne sono. La eq5 veniva venduta con i C8, i Newton da 200 e l'acro 150/1200 - Idem la praticamente identica e osannata vixen GP. Capisci da te che non è proprio il massimo, oggi come oggi.
    Interminati spazi io nel pensier mi fingo, ove per poco il cor non si spaura.
    Mak180, G.Hi 152/900, Orion 80/400, Mak127, TS70ed/474, Wega 15x70, EQ6, binoview, Tasco80

  2. #22
    Gigante L'avatar di Angelo_C
    Data Registrazione
    Dec 2017
    Località
    Milano
    Messaggi
    1,983
    Taggato in
    176 Post(s)

    Re: Montature degli anni '80 e di oggi

    Come già detto, ai tempi (per forza di cose) le montature erano generalmente curate e strutturalmente ben fatte, relativamente alla loro classe di carico.

    Il problema è che appunto, non c'era varietà di classi di carico, avevi (esagerando un po) la EQ3 o la EQ8, tutte quelle in mezzo mancavano, quindi con i telescopietti "piccoli" (che ai tempi erano praticamente normali) come 60 mm, 63 mm, 68 mm, la EQ3 d'antan andava bene, quando però la usavi con i 72 mm, 76 mm, 80 mm e 100/102 mm, cominciavano a traballare, anche in base alla lunghezza del tubo, che poteva variare anche di molto (ricordiamoci che i rifrattori partivano da circa f/12 e finivano a circa f/20), poi c'era il "genio" che su simili montature dava addirittura un 120/127 e allora era l'ecatombe.

    Quando si andava su classi di carico superiore (la EQ8 d'antan), ovviamente queste risultavano rocciose su 4" e 5", sui 6" cominciavano a mostrare la corda (in base all'f/ del telescopio, ad esempio un 152 f/15 è una bestiola di 2,2 metri).

    Questo è un tipico 5" di una volta ► NLT 2014-04 0003.jpg

    Questo è un tipico 6" di una volta ► NLT 2014-04 0010.jpg


    E aggeggi del genere, le montature le mettono in crisi, non tanto per il peso, ma soprattutto per il braccio di leva.
    La Mia Strumentazione • • • Associazione Astronomica Mirasole (AstroMirasole): http://astromirasole.org • • • Pagina facebook: facebook.com/AstroMirasole/

  3. #23
    Pulsar L'avatar di Huniseth
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Vercelli
    Messaggi
    7,748
    Taggato in
    493 Post(s)

    Re: Montature degli anni '80 e di oggi

    Eh sì.. ma in quei casi più che un braccio di leva ci vuole un paranco....
    Interminati spazi io nel pensier mi fingo, ove per poco il cor non si spaura.
    Mak180, G.Hi 152/900, Orion 80/400, Mak127, TS70ed/474, Wega 15x70, EQ6, binoview, Tasco80

  4. #24
    Nana Bruna L'avatar di halpanweton
    Data Registrazione
    Sep 2018
    Località
    LATINA
    Messaggi
    176
    Taggato in
    16 Post(s)

    Re: Montature degli anni '80 e di oggi

    In effetti tubi oltre 150 cm devo dire che non sono facili da gestire, occorre fare molta pratica con lo strumento,trovare .giusto equilibrio e ottimizzare le manopole di uso, ma.la soddisfazione è tantissima ragazzi, io non potrei mai separarmi dai miei fuoco lungo,ne posso cedere qualcuno che è doppione (per.comprarme un altro mai provato) ma i pezzi unici no, quando finirò qualcuno erediterà e farà felice un appassionato.
    Ciao a tutti Paolo
    Zeiss 110/750, Unitron4inch, vixen 90/1300,Kenko 90/1300, vixen 200.rss f4.

  5. #25
    Nana Bruna L'avatar di Gonariu
    Data Registrazione
    Apr 2020
    Messaggi
    186
    Taggato in
    37 Post(s)

    Re: Montature degli anni '80 e di oggi

    Anche io ragiono così sugli acromatici a lungo fuoco. Certamente quelli a corto fuoco avranno i loro pro, facile (o facilissima) trasportabilità, non ideali per Luna e pianeti anche se non come generalmente si crede però un acromatico a lungo fuoco è un acromatico a lungo fuoco, la differenza fra questi e gli apocromatici è poca. Sicuramente le montature di oggi sono molto migliori di quelle del passato, senz'altro, ma ne vale la pensa di cominciare con una così stabile? in in dei conti, i telescopi venduti negli anni '80 avevano delle montature instabili però chi era appassionato c'è riuscito a tirare fuori lo stesso un ragno dal buco

    Questo post contiene 1 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!

Discussioni Simili

  1. Montature
    Di sebastiano_galati nel forum Telescopi e Montature
    Risposte: 16
    Ultimo Messaggio: 18-09-2018, 14:18
  2. Montature
    Di Disnomia nel forum Telescopi e Montature
    Risposte: 23
    Ultimo Messaggio: 19-09-2015, 06:07
  3. Risposte: 50
    Ultimo Messaggio: 18-08-2012, 13:22

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •