Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 21
  1. #11
    Pulsar L'avatar di Huniseth
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Vercelli
    Messaggi
    7,699
    Taggato in
    489 Post(s)

    Re: Barlow: "quell'inutile oggetto indispensabile"

    Bisogna sperimentare, a volte cose fatte per uno scopo vanno bene anche per altre, vedi la pillolina azzurra...
    Di oculari ne ho, dai ploss agli ortoscopici fino ai 24mm zeiss, quindi l'occhio allenato ce l'ho abbastanza, e quei due accidenti di obiettivi (parlo del gruppo completo, il nasone delle telecamere industriali, hanno la lente frontale da circa 32mm alla quale ho aggiunto un vaso da 31,8, mentre l'occhio lo metto dalla parte opposta) vanno davvero bene, nitidi, con campo ampio ed escursione zoom da favola. Come detto, l'accrocchio non è bello da vedersi e non va a fuoco su tutti i tele, ma il Baader non li vale di sicuro. Sono obiettivi tedeschi professionali.
    Il Baader è troppo grosso e pesante, e poi lo zoom non soddisfa per niente, quindi visto che li ho preferisco i miei piccoletti ploss.
    Altra sperimentazione, ho rimediato un Tento 20x60, mancante di un oculare, il binocolo l'ho rimesso in servizio usando una coppia di oculari di un altro 20x60, risultato ottimo - mi è rimasto quindi l'oculare originale da solo - ficcato dentro un naso da 31,8, equivale a circa un 12mm normale, ebbene, straccia i ploss e lo uso fisso sul rifrattore in terrestre - i casi sono due, o gli oculari classici li fanno senza studiarci troppo o i russi hanno lavorato molto bene in passato.

    Questo post contiene 1 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    Ultima modifica di Huniseth; 20-09-2020 alle 22:10
    Interminati spazi io nel pensier mi fingo, ove per poco il cor non si spaura.
    Mak180, G.Hi 152/900, Orion 80/400, Mak127, TS70ed/474, Wega 15x70, EQ6, binoview, Tasco80

  2. #12
    Nana Bianca L'avatar di frignanoit
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Monfestino MO
    Messaggi
    7,283
    Taggato in
    398 Post(s)

    Re: Barlow: "quell'inutile oggetto indispensabile"

    Uno zoom può essere pratico nel Deep Sky, perché quando vedi qualcosa poco si può in un attimo verificare quanto lo vedi aumentando gli ingrandimenti, resta il problema nella ricerca, se in manuale, il campo a bassi ingrandimenti è ristretto, con il 200/1000 a 24mm se arriva a 44º è 1º a 41x, ingrandimenti già alti e un campo troppo risicato, se andiamo su un 80/400 a 24mm siamo a16x con un campo inquadrato di 2,75º e non c'è storia, arriviamo vicino 1º a 50x, qui può funzionare..

    Questo post contiene 1 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    Bino-10-30x60 C-VX 8"N/f5 ADV EXOS-2 - C-XLT 6"N/f5 AMS - AC 80/400 Ocu: Pl-4,6,9,12,15 Zoom-7x21 UWA-23 SWA-24 SPl-26 SPL-32 SPl-40mm Barlow-2,25/1,3x, Antonio

  3. #13
    Pianeta L'avatar di Izar75
    Data Registrazione
    Jul 2020
    Messaggi
    32
    Taggato in
    0 Post(s)

    Re: Barlow: "quell'inutile oggetto indispensabile"

    Innanzitutto grazie a tutti per le risposte!
    Come previsto, ho fatto 8 domande e ora ne avrei altre 20 , ma credo di aver capito anche un sacco di cose nuove.

    Riassumo:
    - non esistono barlow acromatiche nè aprocromatiche [...] queste diciture sono esclusivamente commerciali
    - la barlow 5x va bene per il fotografico e per focali corte.
    - la barlow da 2" non ha senso perchè tanto si usa con oculari dal diametro piccolo, quindi comunque 1,25
    - la differenza fra quella da 10 euro (che abbia un minimo di decenza costruttiva e non sia finta) e quella da 200 euro a volte non è così immediata e che per trovare differenze fra quelle di medio costo ci vuole un occhio molto esperto, e buono
    - la Baader Q-2,25/1,3x che costa 50€ è un tripletto... [...] offre buone prestazioni e non ha nulla da invidiare alla XCel che costa il doppio, quindi in generale, come per gli oculari normali, vale la regola che più specchi = miglior visione, anche se 'trattengono' un po' di fotoni e quindi potrebbero essere meno luminose (ma qui dipende dalla qualità dei materiali e delle lavorazioni, giusto?)
    - e che "la prima cosa che devi valutare è la lunghezza focale del telescopio [...], quindi quanti ingrandimenti puoi al massimo produrre con il tuo telescopio? vale la pena una barlow se con un oculare da 6mm ottieni 200x?"..

    Quindi, sulla base di tutto questo, mio caso specifico:

    sul mio Dobson 1200, se prendo una 2x e diventa 2400, usando una 10 mm ottendo un 240x, che se su un massimo (inutilizzabile) di 400x quindi direi che ci sta.
    Se il 10 mm che ho è meglio del 5,6 mm che ho attualmente, va bene prendere una barlow (che posso usare anche su altri oculari) invece di prendere un 5,6 dedicato. Spendi di meno, l'ingrandimento è lo stesso, e la barlow la puoi utilizzare anche su altri oculari.
    Ma dato che sono entrambi oculari "in dotazione", e che non credo il mio 10 mm sia tanto meglio del mio 5,6, l'unica cosa che otterrei con una barlow sarebbe di ingrandire ma perdere della luce, senza però migliorare la definizione dell'immagine.
    Quindi in questo caso non ne vale assolutamente la pena, giusto?


    Se invece prendo un buon 6,7 mm (da 82°, come dicevo in un altro post), con ottica migliore, estrazione oculare migliore e campo apparente più ampio, e una barlow 2x, arrivo a 358x di zoom, è troppo e quello che ingrandisce lo perderei comunque in dettaglio per colpa del seeing, oppure come dice Mulder...

    la sua barlow è quell' inutile oggetto indispensabile che poco fa, abbinata all'oculare da 6,5mm a 430X, mi ha mostrato il miglior Marte che abbia mai visto al telescopio
    ..che per la cronaca sarebbe ESATTAMENTE il motivo per cui prenderei una buona barlow (planetario in generale e alcuni oggetti deep sky).



    E già che ci siamo chiedo direttamente a lui:

    Citazione Originariamente Scritto da Mulder
    Arriva la sera che mentre osservo Giove con l'oculare a focale più corta che ho ed è perfetto, quasi lo tocco, ma è piccolino... Perchè non provare a toccarlo spingendo ancora, ed a questo punto perchè rischiare di rovinare tutto con un accessorio che "forse" potrebbe far diventare un sogno un incubo? Meglio andare sul sicuro..
    Non capisco se stai consigliando di provare con una barlow, ma una che ne valga la pena, o mi stai dicendo che rischio di non vedere niente di meglio (come infatti succede con l'attuale barlow da - penso - 10€ che ho ricevuto col telescopio) e di avere pure la delusione doppia di aver buttato soldi per niente?

    Questo post contiene 5 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!

  4. #14
    Sole L'avatar di gianluca74
    Data Registrazione
    Apr 2020
    Località
    Fine del Lago Maggiore
    Messaggi
    626
    Taggato in
    28 Post(s)


    Re: Barlow: "quell'inutile oggetto indispensabile"

    Citazione Originariamente Scritto da Mulder Visualizza Messaggio

    Lo so che vi metteterete a ridere, ma ho 2 obiettivi zoom di telecamere industriali dismesse, sono più piccoli del Baader, hanno una notevole escursione zoomatica, e si vede meglio.
    Ci mancherebbe di mettersi a ridere, il mondo è bello perché è vario ed ognuno ha i suoi gusti e preferenze, e guai a non esporli. Probabilmente qualcuno lo vedrà come comico e probabilmente qualcuno lo vedrà come fonte di ispirazione.
    Io di sicuro la seconda!
    Sempre affascinato dai lampi di genio che ti fanno provare "usi impropri" di cose che poi si rivelano funzionare!

    Per il resto leggo con molto interesse.
    Anche io possessore della barlow Baader presa in bundle con lo zoom.

    Questo post contiene 1 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    Newton 200/900, EQ5 Synscan, MTO 1000 modifica mia, Baader Zoom 24-8mm, Barlow Baader 2.25x, ASI224 Color e un po' di altra roba sia utile che inutile Io su Astrofriends

  5. #15
    Gigante L'avatar di Mulder
    Data Registrazione
    Sep 2017
    Località
    Paitone BS
    Messaggi
    1,683
    Taggato in
    129 Post(s)

    Re: Barlow: "quell'inutile oggetto indispensabile"

    la Baader Q-2,25/1,3x che costa 50€ è un tripletto
    La 2,25 dello zoom è un tripletto, la Q è un doppietto; ha il vantaggio di avere un doppio fattore di ingrandimento, è ben recensita nell'uso su oculari semplici ma è allergica agli oculari a largo campo, dove pare che vignetti parecchio.

    offre buone prestazioni e non ha nulla da invidiare alla XCel
    La X-cel è tra le buone, forse la più buona tra le buone, ma letti vari pareri contrastanti non la inserirei tra le ottime.

    Non capisco se stai consigliando di provare con una barlow, ma una che ne valga la pena
    Esatto, penso di averlo scritto...
    Quando ho preso il primo telescopio gli avevo abbinato una barlow, sui 50€; da buon neofita quando la usavo vedevo che c'era qualcosa che non andava ma pensavo che fosse legato all'ingrandimento, alla collimazione, agli oculari... Arrivata la 2,25, la prima ha finito per fare da prolunga, da accessorio di collimazione, da fermacarte nel cassetto ( forse gli usi per cui era stata progettata tranne quello per cui l'avevo presa), e non mi sognerei nemmeno di regalarla...

    Questo post contiene 4 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!

  6. #16
    Pulsar L'avatar di Huniseth
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Vercelli
    Messaggi
    7,699
    Taggato in
    489 Post(s)

    Re: Barlow: "quell'inutile oggetto indispensabile"

    Sicuramente lo sapete.. ma se mettete la barlow, possibilmente corta, anche ricavata chisssacome, PRIMA del diagonale, avrete un simpatico e divertente barlowone....
    Ho una barlow 1,5x .. direte, un po pochino... e già, solo che è una normale barlow 2x apo che la Vixen ha gentilmente prodotto con parte ottica svitabile e filetto standar dal tubo portaoculare - in pratica, il diagonale funziona come se fosse il tubo della barlow, più è lungo e distante dalla parte ottica e più ingrandisce.

    Questo post contiene 1 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    Interminati spazi io nel pensier mi fingo, ove per poco il cor non si spaura.
    Mak180, G.Hi 152/900, Orion 80/400, Mak127, TS70ed/474, Wega 15x70, EQ6, binoview, Tasco80

  7. #17
    Gigante L'avatar di Mulder
    Data Registrazione
    Sep 2017
    Località
    Paitone BS
    Messaggi
    1,683
    Taggato in
    129 Post(s)

    Re: Barlow: "quell'inutile oggetto indispensabile"

    Esatto. Il valore di ingrandimento di una barlow può variare. È grossomodo uguale al valore X che ha stampigliato se la si usa direttamente all'oculare come è da progetto; se si avvicinano le lenti della barlow all'oculare il valore X diminuisce, se si allontanano l' X aumenta. Una barlow 3X, ad esempio, dipendentemente da come usata, può avere un fattore X che varia da 2,5 a 4,5.
    Per capire a quanti X stia lavorando una barlow basta calcolare il campo inquadrato che si osserva con un oculare; se a tal oculare gli si aggiunge una 2X il campo si dimezza, con una 3X diventa un terzo, e così via.
    La resa migliore la si ha se usata come da progetto.

    Questo post contiene 2 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    Ultima modifica di Mulder; 22-09-2020 alle 05:05

  8. #18
    Pianeta L'avatar di Izar75
    Data Registrazione
    Jul 2020
    Messaggi
    32
    Taggato in
    0 Post(s)

    Re: Barlow: "quell'inutile oggetto indispensabile"

    Citazione Originariamente Scritto da Mulder Visualizza Messaggio
    La X-cel è tra le buone, forse la più buona tra le buone, ma letti vari pareri contrastanti non la inserirei tra le ottime.
    Se devo spendere 130€ e non è nemmeno 'ottima', piuttosto vado sulla Televue che mi hai consigliato nell'altro post a 150€.

    Mentre la ES originale da sito costa 89€ (+ spedizione)... com'è rispetto alle altre due qui sopra?


    Ah, e c'è ancora una domanda a cui non avete risposto, che però continuo a essere qualcosa che non riesco a capire..

    7 - Cosa cambia tra una ES 2x da 140€, una celestron Luminos da 2,5X a 110€ e una ES 3x a 150€?
    Se la 2,5x costa di meno perchè è un altro produttore, e possono esserci differenze tecniche, perchè una 2x in rapporto costa molto di più di una 3x se il produttore e quindi (presumo) anche la qualità è la stessa? Non dovrebbe costare 0,5 volte di più?

  9. #19
    Sole L'avatar di Coco
    Data Registrazione
    Dec 2017
    Località
    Lido di Ostia
    Messaggi
    631
    Taggato in
    49 Post(s)

    Re: Barlow: "quell'inutile oggetto indispensabile"

    Tanto per mettere altra carne al fuoco:
    https://www.adrianololli.com/articolo.asp?ID=2402


  10. #20
    Pulsar L'avatar di Huniseth
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Vercelli
    Messaggi
    7,699
    Taggato in
    489 Post(s)

    Re: Barlow: "quell'inutile oggetto indispensabile"

    Io ho la xcell e per quanto ne posso capire è veramente buona, davvero sembra di non averla. Ed ha un ENORME vantaggio sulla Televue, è CORTA, l'altra è lunghissima (e credo che sia per quello che va bene, ma io non la prenderei, quella corta è meglio utilizzabile) Che poi sia così superiore alla xcell non posso dire, dovrei provarle ma ho sinceramente non ho delle gran aspettative di differenze mirabolanti.
    Interminati spazi io nel pensier mi fingo, ove per poco il cor non si spaura.
    Mak180, G.Hi 152/900, Orion 80/400, Mak127, TS70ed/474, Wega 15x70, EQ6, binoview, Tasco80

Discussioni Simili

  1. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 21-10-2020, 11:11
  2. Giove collection .. con barlow "inconsuete"
    Di Huniseth nel forum Pianeti e dintorni
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 15-04-2015, 23:42
  3. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 27-08-2013, 18:36

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •