Pagina 16 di 18 PrimaPrima ... 61415161718 UltimaUltima
Risultati da 151 a 160 di 178
  1. #151
    SuperNova L'avatar di Valerio Ricciardi
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Roma (di base)
    Messaggi
    3,935
    Taggato in
    394 Post(s)

    Re: Dobson 200/1200, molte domande e dubbi

    Citazione Originariamente Scritto da stefanoacquaviva Visualizza Messaggio
    Ho letto recensioni a dir poco entusiastiche riguardo a questo oculare... Grazie mille per la segnalazione. Il prezzo è importante ma mi sa che un oculare come questo è per sempre e per me la qualità e la visione dell'immagine sono fondamentali.
    ...io stavolta dissento in parte.

    Nel caso del telescopio, era il tuo primo telescopio, e molto giustamente non solo non hai voglia di fare un acquisto affrettato anche come "tipologia" di oggetto, non solo fascia di prezzo; ma inevitabilmente nel caso dello strumento principale non hai neppure abbastanza esperienza per rivolgerti all'usato senza essere supportato da un amico che possa "filtrarti" eventuali, rare ma non impossibili, sòle.

    Nel caso degli oculari, ricordati una massima non mia ma di un signore che si chiama Giovanni Bruno e fa il moderatore in un altro forum, un signore un pochino agée con tantissima esperienza in visuale (molto amante della visione con la torretta binoculare in funzione della quale è pronto ad affettare tubi di rifrattori per accorciarli a sua bisogna e riuscire a trovare il fuoco): un oculare di qualsiasi livello delle due può solo degradare meno l'immagine che riceve dallo strumento principale, giammai aggiungerci qualcosa come qualità.

    Ossia ogni volta che sul cammino ottico dei fotoni che provengono dalla stella pianeta o quello che è inserisci un altra roba che contiene pezzi di vetro variamente lavorati e assortiti, esso può solo introdurre - per quel che gli compete - aberrazioni e difetti al fronte d'onda, che può proseguire il suo cammino un poco peggiore di come è entrato.

    Detta così, sembrerebbe che l'unica soluzione sia scegliere e pagare con la pila di a cambiali di Fantozzi che compra la Bianchina solo lenti di Barlow e oculari di livello da RollsRoyscope a Bentelyview () in poi: e invece no.

    Un criterio sensato potrebbe essere: se vedi la differenza, se ti godi percettibilmente la differenza, allora volendo (e potendo) paga la differenza. Se no spenditela in un paio di fiorentine di chianina accompagnate da patate alla brace, un poco di cicorione di campo ripassato sapientemente col peperoncino senza ungerlo troppo e un calice massimo due di Brunello millesimato con la tua morosa. Perché il resto sono s... mentali e basta. O feticismo tecnologico dissimulato, ch porta alla strumentite.

    Adesso hai preso uno strumento a mio avviso ottimo e molto potente, un 200 mm f/6 è una bestia di telescopio, una misura che per generazioni era un punto di arrivo con cui c'era chi faceva ricerca, mica iniziava. Il modello che hai scelto in particolare rigorosamente IMHO ha un rapporto prezzo/dotazione/godibilità eccellente perché a parità di apertura in un Dobson la possibilità di bilanciare bene lo strumento e di frizionarlo leeeeggermente "il giusto" è basilare.

    Aspetta che ti arrivi, se vedi un puntino di polvere sullo specchio non stare subito a pulirlo collo Spic&Span e la paglietta di ferro delle pentole che massacreresti tutto, e inizia a guardare, guardare, guardare, trovare le cose in cielo.

    Ne avrai di tempo prima di dover comprare altri oculari. Quello a focale più lunga è decisamente buonino. Il 9 mm sicuramente un po' più cheap, ma non credere che non ci si veda; sulla Luna troppo vedrai con quello, la sua economicità non è legata a una "cattiva visione", ma al fatto che essendo un Plossl non avrai un campo visivo particolarmente ampio e dovrai stare piuttosto vicino con l'occhio, con riflessi sul confort e sulla facilità di mantenere centrato un oggetto, mica di quel che vedrai.

    La prima cosa sarà delle due scaricare Stellarium sul PC per pianificare le osservazioni, ed una bella App sullo smartphone se lo usi per individuare di massima gli oggetti in cielo. Poi con caaaaaalma penserai ad altro.

    La seconda forse potrebbe essere un Telrad da aggiungere al cercatore di serie, quale che si quello che ti arriverà; esso è uno strano cercatore di forma e proporzioni orrende che ti fa vedere sovrapposti ad una zona di cielo, dei sottilissimi cerchi luminosi di diametro "tot gradi", selezionabile da te. Con quello, e una mappa, potrai fare star hopping spostandoti da stelle o asterismi che riconosci verso un punto del cielo nel quale non ti sai orientare.

    Poi avrà senso iniziare a pensare a qualche altro oculare. Ricordando sempre che fra una solenne schifezza (tipo un 4 o 6 mm Svbony o Seben in plastica o la Barlow che danno coi telescopi a riflessione Seben) e una cosa "economica ma funziona!" come il 25 mm "Super25" che danno con molti telescopi SkyWatcher c'è l'oceano Pacifico; ma che fra un oggetto (inevitabilmente cinese) di prezzo medio o MASSIMO medio alto ed una cosa che è la créme de la créme e te la spediscono nella scatolina in ciliegio massello rivestita in vellutino rosso di seta e la pergamena di dedica del collaudatore di solito c'è solo la Manica, qualche volta... si e no lo Stretto di Messina, e allora paghi taaaaaanto di più per avere troppo poco di più.

    * * * * * * *

    Non preoccuparti di Huniseth, credimi è veramente un gran brav'uomo ed ha tantissima esperienza. E' solo che una volta, mentre lui (e lei) contavano sul fatto che... tanto il marito avrebbe staccato come sempre lun-ven solo alle cinque e prima delle cinque e mezza/cinque e tre quarti non sarebbe stato a casa, una volta quello in ufficio ha avuto un blackout di corrente, il capo ha lasciato tutti liberi due ore prima... è tornato a casa, li ha trovati... e purtroppo era un astrofilo, aveva un grosso Dobson e ha iniziato a picchiare Huniseth colla base in massiccio truciolare di quello. Da allora il poveretto è rimasto traumatizzato, ogni tanto quando è umido ancora gli fa male tutto testaspalleschiena e perciò consiglia solo leggeri rifrattori o Celestron C8 che hanno il tubo in lamiera abbastanza sottile e se te li sfasciano in testa fanno meno male

    Questo post contiene 4 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    INQUINAMENTO LUMINOSO - segnala impianti illegali nel territorio laziale, protetto dalla L.R. n. 23/2000: www.laziostellato.org

  2. #152
    Sole L'avatar di Scorza
    Data Registrazione
    May 2020
    Messaggi
    530
    Taggato in
    38 Post(s)

    Re: Dobson 200/1200, molte domande e dubbi

    Citazione Originariamente Scritto da Mulder Visualizza Messaggio
    Non ce l'ha con te, fa così con tutti. Lo leggo da molto prima che avessi un telescopio e che mi iscrivessi sul forum, per questo che poi ho preso un dobson . Scherzi a parte, ho imparato molto da lui come da altri "senior" del forum: c'è chi spiega i tecnicismi e la teoria, chi dà consigli terra terra molto pratici ed utili, chi vede solo la qualità ed invece ha occhio al risparmio, chi in due parole ha già detto tutto, e chi tramite frecciatine esprime il suo punto di vista. Bisogna fare di tutto tesoro, prendere un po' qua ed un po' là e trarre le proprie conclusioni in base a quelle che sono le proprie esigenze. Ognuno è utile.
    @Mulder bravo! sei un da Forum

    Questo post contiene 1 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!

  3. #153
    Staff • Moderatore Globale L'avatar di etruscastro
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Tarquinia (VT)
    Messaggi
    24,718
    Taggato in
    2052 Post(s)


    Re: Dobson 200/1200, molte domande e dubbi

    Citazione Originariamente Scritto da stefanoacquaviva Visualizza Messaggio
    Credo di aver sbagliato, inizialmente, a darti troppa confidenza. Non mi piace il modo in cui ti esprimi e te lo dico molto chiaramente: non ti rivolgere più con questo tono a me. Non sono tuo amico, non mi conosci e io non conosco te. Se ti da fastidio questo thread puoi sempre girare al largo, tanto più che scrivere che ti fanno schifo i Dobson finora non hai fatto. Mi dispiace ma ho sopportato le tue frecciatine troppo a lungo. Ho 46 anni e penso di sapere cosa faccio, e di sicuro non faccio quello che mi dicono, mi informo come tutti prima di fare un acquisto.

    Grazie.
    ragazzi, mi assento un pomeriggio e trovo questi messaggi.
    ricordiamoci che voi siete liberi di scrivere ma gli altri anche di rispondere...o di non rispondere... quindi regolatevi di conseguenza.

    detto questo finiamola con questi messaggi.
    Inoltre, non è assolutamente sbagliato aprire un thread specifico sugli oculari visto che questa discussione ha preso il largo come messaggi scritti...

    Questo post contiene 1 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!

  4. #154
    Staff • Moderatore Globale L'avatar di Red Hanuman
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Località
    Varese provincia
    Messaggi
    5,949
    Taggato in
    502 Post(s)


    Re: Dobson 200/1200, molte domande e dubbi

    Vedo troppa acredine nel forum. Diamoci una calmata. Siamo qui per divertirci e crescere...

  5. #155
    Nana Bruna L'avatar di stefanoacquaviva
    Data Registrazione
    Sep 2020
    Località
    Cavenago di Brianza
    Messaggi
    196
    Taggato in
    7 Post(s)

    Re: Dobson 200/1200, molte domande e dubbi

    Scusate, una curiosità: qualcuno qui ha esperienza con il Dobson 12 Skywatcher Flex Tube, o in generale con i Flex Tube? Come si comportano con la collimazione? Chissà perché GSO non produce le versioni collassabili dei 12... 🤔

    Questo post contiene 2 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!

  6. #156
    Nana Bianca L'avatar di frignanoit
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Monfestino MO
    Messaggi
    7,413
    Taggato in
    413 Post(s)

    Re: Dobson 200/1200, molte domande e dubbi

    Qualcosa lo abbiamo..
    https://www.teleskop-express.it/newt...mm-f4-gso.html

    https://www.astroshop.it/telescopi/o...b-goto/p,25058

    Per la colllimazione i collassabili sono meno impegnativi di quelli a traliccio, magari meno critici, a traliccio invece è inevitabile fare la collimazione dopo il montaggio, ma un utente esperto non ci mette neanche tanto perché impara come muoversi in base a come trova gli specchi, questo diventa di routine anche con tubo monolitico, prima della sessione la collimazione è la prima cosa che si controlla e non è detto che non vada ritoccata, per chi trasporta è quasi d'obbligo..

    Questo post contiene 1 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    Ultima modifica di frignanoit; 19-10-2020 alle 00:43
    Bino-10-30x60 C-VX 8"N/f5 ADV EXOS-2 - C-XLT 6"N/f5 AMS - AC 80/400 Ocu: Pl-4,6,9,12,15 Zoom-7x21 UWA-23 SWA-24 SPl-26 SPL-32 SPl-40mm Barlow-2,25/1,3x, Antonio

  7. #157
    Nana Bruna L'avatar di stefanoacquaviva
    Data Registrazione
    Sep 2020
    Località
    Cavenago di Brianza
    Messaggi
    196
    Taggato in
    7 Post(s)

    Re: Dobson 200/1200, molte domande e dubbi

    Però su quei modelli che hai linkato andiamo su una configurazione davvero troppo impegnativa (e costosa...). E' strano che GSO produca la versione collassabile (non a traliccio) del solo 16, mentre secondo me ci stava benissimo anche sul 12. Se uno lo vuole così l'unica strada è praticamente Sky Watcher...

    A breve dovrebbe essere evaso l'ordine che ho fatto del GSO 10 Deluxe, ma mi sta venendo il tremendo dubbio di cambiarlo con una versione collassabile del 12. E l'unica è quella della Sky Watcher, che oltre a costare il doppio della versione monolitica Deluxe, avrebbe anche alcuni accessori in meno, in particolar modo mi roderebbe non poco rinunciare al focheggiatore con la de moltiplica... Ho ancora tempo 1 o 2 giorni per pensarci, ma l'idea che mi sono fatto è che con il 12 sarei a posto per molti anni, probabilmente per sempre, mentre con il 10 avrei il pensiero che avrei potuto salire di diametro ancora restando in una configurazione comunque gestibilissima come ingombri...

  8. #158
    Gigante L'avatar di Mulder
    Data Registrazione
    Sep 2017
    Località
    Paitone BS
    Messaggi
    1,797
    Taggato in
    140 Post(s)

    Re: Dobson 200/1200, molte domande e dubbi

    E' strano che GSO produca la versione collassabile (non a traliccio) del solo 16,
    È un truss anche quello (3 tralicci) e non un collassabile.
    Riguardo al 12", il discorso è: vale la pena avere un telescopione da usare prevalentemente sotto cieli inquinati, oppure investire già da subito il resto del budget in ottimi oculari ed accessori utili?


    mentre con il 10 avrei il pensiero che avrei potuto salire di diametro ancora
    Se non osservi 8 ore a notte o se non è strumentite, avrai un po' di anni prima di spremerlo, ed una volta fatto, il salto sarebbe di almeno un +4".
    Ultima modifica di Mulder; 19-10-2020 alle 06:02

  9. #159
    SuperNova L'avatar di Valerio Ricciardi
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Roma (di base)
    Messaggi
    3,935
    Taggato in
    394 Post(s)

    Re: Dobson 200/1200, molte domande e dubbi

    Citazione Originariamente Scritto da stefanoacquaviva Visualizza Messaggio
    A breve dovrebbe essere evaso l'ordine che ho fatto del GSO 10 Deluxe, ma mi sta venendo il tremendo dubbio di cambiarlo con una versione collassabile del 12. L'idea che mi sono fatto è che con il 12 sarei a posto per molti anni, probabilmente per sempre, mentre con il 10 avrei il pensiero che avrei potuto salire di diametro ancora restando in una configurazione comunque gestibilissima come ingombri...
    Non è un problema di gestibilità degli ingombri e del peso, quella si risolve con la buona volontà, ma un problema di seeing.
    Non inquinamento luminoso, che è un'altra grana ma affrontabile, ma seeing, ossia di stabilità atmosferica, che è connessa al microclima della tua zona.

    Riesce difficile accettare, "visualizzare nella mente" l'idea che lo strumento più grande produca spesso immagini peggiori e ti renda meno contento; ma è la verità, purtroppo. Tu VERAMENTE hai già scelto il diametro massimo che ragionevolmente potrai goderti un numero di notti all'anno decoroso. Ma proprio il massimo.

    Pensa che io avevo qualche dubbio residuo se per caso non fosse stato più saggio consigliarti di limitarti a un 8"...

    Se ti dicessi pochi giorni fa un amico a quanto - con prelazione alla mia risposta - avendo capito che per integrare quelli del suo osservatorio non era quello "giusto", mi ha offerto cosa e ti dicessi anche che ho fatto un ragionamento ed ho a malincuore rinunciato... lui lo ha esitato sul mercato USA a un paio di migliaia di dollari in più al volo... mi prenderesti a dir poco per matto: sulla carta era ESATTAMENTE il mio strumento "ideale", non avrei saputo chiedere di più nemmeno a Babbo Natale. Ad un prezzo un terzo di quel che può facilmente spuntare sul mercato! E allora, perché?

    Te ne racconto un'altra: scena.
    Serata divulgativa dell'ARA (Associazione Romana Astrofili) all'Osservatorio di Frasso Sabino. Conferenza. Visita all'osservatorio, spiegazioni sullo strumento principale, mostrato il pendolo di Focault, poster relativi ai due asteroidi che hanno scoperto etc etc apertura del tetto etc etc
    Poi ovviamente un po' di star party con alcuni strumenti privati messi a disposizione da soci, ed altri "sociali".
    Io mi ero portato la valigia imbottita con dentro un piccolo Mak 130/2000 Celestron, uno dei miei migliori acquisti, prodotto da Bosma e da noi un poco diffuso in livrea azzurra e con scritto "Konus Motormax HM130". Ero con un amico (che poi ho fatto diventare astrofilo ) e ovviamente non ho fatto vedere gli oggetti a portata di oculare solo a me a lui, ma anche a un po' di pubblico, per fortuna non c'erano "ragazzini quasi per nulla interessati ma in compenso con le mani sporche di Nutella", negli star party in città a volte ne capitano .

    A un certo punto un socio ARA con un rispettabilissimo C8, che essendo quello di un astrofilo di lungo corso certo non sarà stato un esemplare malriuscito, non avendolo comprato un neofita, nota Saturno già basso sull'orizzonte e lo punta per farlo vedere: gli anelli di Saturno rappresentano, visti dal vivo, la prima grande emozione per chi non ha mai visto in un telescopio, sono iconici.
    Non era una gran serata astronomica, seeing scarsuccio.

    Commento di una signora che lo aveva visto sul C8 e poi chissà perché (ero a due metri e si intuiva che stavo puntando la stessa cosa) guarda dentro il mio, stavo a 160x perché avevo dentro il 12mm...
    "Ah, ma qui è più bello!"
    "Più bello rispetto a che?"
    "Rispetto a come me lo ha fatto vedere quel signore gentile là" (e accenna con la testa verso il socio col C8).
    "Perché più bello?"
    "Perché lo vedo meglio, sembra più vicino, lì pare che sta sopra l'asfalto quando la strada è calda, trema tutto! Qui sta un po' più buono."
    "Eh, signora, vede, è normale, Saturno adesso è basso sulle montagne, oggi ha fatto caldo, le montagne rilasciano calore e sale aria calda e l'immagine balla... se fosse stato molto alto sull'orizzonte lo avrebbe visto benissimo!"
    "Si, ma è basso sulle montagne pure visto da qui ma qui si vede più bene!" (test.)

    Dopo un po' per curiosità vado a vedere che oculare avesse sotto l'amico del C8. Celestron Plossl 12. Quindi, 169x. Nulla di scadente davvero, poche lenti, due soli gruppi, "giusto" per il planetario. Io avevo un Vixen Ortho 12,5. Un oculare sempre con due soli gruppi, di pretese certo un poco maggiori di un Plossl, anch'esso particolarmente vocato per l'alta risoluzione. Un po' meglio. Ma non in modo tale che potesse essere ragionevole che una signora che forse era la prima volta che guardava in un vero telescopio in vita sua notasse la differenza... è roba da Furio vederla subito, e ci vogliono comunque due tele uguali fianco a fianco sullo stesso oggetto. Un Plossl da boh? 35-40 euro usato quasi all'altezza di un Ortho Circle V che ne costa usato 70-90? Come al solito, anche si. Da una cosa buona a una cosa ottima la differenza si vede sempre meno man mano che sali.
    E niente, si, il makketto lo mostrava più pulito, meno "papposo" e indefinito, e di vedere la Cassini nel C8 proprio non era aria.

    Torniamo in macchina io e Pierfelice. Guido. Lui:
    "Abbiamo appurato che il C8 tanto famoso da quando ero ragazzo è una mezza sòla".
    Io: "Ma neanche per idea!"
    "Guarda che aveva ragione la signora, la voce dell'innocenza, quella non può certo avere simpatie per un modello, poi anche il tuo è Celestron..."
    "Ni. Il C8 è un Celestron, sul mio c'è scritto sopra Celestron, ma è un Bosma cinese. E comunque è normale!"
    "Normale che?"
    "Che stasera si vedesse meglio col mio!"
    "Ma guarda che col tuo si vedeva NETTAMENTE meglio, ci sono andato a vedere anch'io tanto quello per un po' teneva centrato Saturno che lo vogliono vedere tutti... col tuo per vari istanti ho visto la Cassini, col C8 nemmeno per idea..."
    "E certo, hai visto dove stava Saturno e quanto sole c'era stato oggi di giorno? Era tutta una termica!"
    "E allora perché tu vedevi certe cose e lui no?"
    "Perché avevo il 130! Se avessi avuto un Newton da 200 f/5 avrei visto pure peggio di lui!"
    "E che, uno più compra il telescopio grande peggio vede?"
    "Quando la serata non è ideale si! Tu prendi Saturno, mettilo alto alto sull'orizzonte in un'opposizione buona, giornata di aria ferma e caligginosa, 200x ed ecco che vince il C8 anche se il Mak tende ad avere più contrasto!"
    "E perché?"
    "Perché è più grosso di un bel po' e mostra più risolvenza! So' otto pollici buoni, mica cinque e un po'! Non è uguale!"
    "Ma hai appena detto il contrario..."
    "Dipende-dalle-condizioni-atmosferiche, più il diametro è piccolo più lo strumento è tollerante, più è grande e più ne soffre!"

    Ho reso l'idea?

    Questo post contiene 1 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    INQUINAMENTO LUMINOSO - segnala impianti illegali nel territorio laziale, protetto dalla L.R. n. 23/2000: www.laziostellato.org

  10. #160
    Pulsar L'avatar di Huniseth
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Vercelli
    Messaggi
    8,045
    Taggato in
    518 Post(s)

    Re: Dobson 200/1200, molte domande e dubbi

    Leggere Valerio è uno spasso....
    Valerio... anche tu predichi al vento... tanto continuano a consigliare dobson sempre più grandi anche ai neofiti.
    Stessa impressione ho avuto in un osservatorio, mak180 vs super apo da 132 e Meade 14 (quattordici)
    I primi due si equivalevano, ok, il rifrattore era un po più "pulito" come immagine, quindi vado al 14 tutto speranzoso di vedere chissà cosa..... invece era una ribollita di polenta....

    Poi ovviamente si prende le sue rivincite, ho visto una foto fatta recentemente da loro.....



    Questo post contiene 2 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    Interminati spazi io nel pensier mi fingo, ove per poco il cor non si spaura.
    Mak180, G.Hi 152/900, Orion 80/400, Mak127, TS70ed/474, Wega 15x70, EQ6, binoview, Tasco80

Discussioni Simili

  1. Dobson Gso 203/1200 8" Deluxe o Omegon advanced 203/1200
    Di Mikigeo nel forum Telescopi e Montature
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 01-06-2020, 09:40
  2. Dubbi collimazione dobson 200/1200
    Di Spacetime nel forum Telescopi e Montature
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 05-10-2018, 14:36
  3. Skywatcher 150/750 PDS - Domande e dubbi
    Di flaterik nel forum Telescopi e Montature
    Risposte: 23
    Ultimo Messaggio: 22-06-2018, 13:22
  4. Dubbi tra Dobson 150/1200 e Newton 150/750
    Di Barone Rosso nel forum Primo strumento
    Risposte: 20
    Ultimo Messaggio: 21-03-2016, 14:54
  5. Prima esperienza con la ASI: dubbi e domande
    Di felix75 nel forum Strumenti di ripresa
    Risposte: 25
    Ultimo Messaggio: 13-12-2014, 08:32

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •