Pagina 5 di 7 PrimaPrima ... 34567 UltimaUltima
Risultati da 41 a 50 di 70
  1. #41
    Nana Bruna L'avatar di altazastro
    Data Registrazione
    Apr 2019
    Località
    Torino
    Messaggi
    225
    Taggato in
    16 Post(s)

    Re: tempo di esposizione senza autoguida

    Rispondo al saluto di @iaco78 e aggiungo che evidentemente abbiamo delle esperienze diverse.

    Tutte le foto che si vedono sulla mia pagina Astrobin sono stati ripresi dal balcone del mio appartamento in una zona centrale di Torino.

    L'app Clear Outside mi dà un SQM di 17.77 e una Bortle Class di 9.

    Considerando che fino ad un recentissimo lavoro su M33 non avevo sommato mai per più di due ore, bisogna anche mettere in conto, quando si guardano quelle immagini, che il tempo di integrazione medio è intorno all'ora.

    Certo che uso filtri per le nebulose, ma non per le galassie, e considera che per quest'ultime finora il tempo d'integrazione medio era relativamente basso rispetto a quanto si vede in giro.

    Quindi la mia personale esperienza è che dal balcone di casa in città si riesce a fare non poco con le pose brevi.

    Poi il sunto finale dell'articolo che ho indicato ad Albertus è che la differenza tra pose brevi e pose lunghe è minima sotto cieli con forte IL e massima sotto cieli scuri, ma il mio vissuto mi dice che comunque si possono ottenere risultati che danno (almeno a me) soddisfazione con pose brevi nella situazione in cui vivo, che poi è quella che a me interessa.

    La vera prova che mi piacerebbe fare una volta è di mettere sul mio balcone un'equatoriale con autoguida di buona qualità, usando però le mie ottiche e le mie camere di ripresa ed integrando per non più di un'ora e poi confrontare il risultato con lo stesso soggetto ripreso con la stessa ottica e la stessa camera e per lo stesso tempo totale da quel balcone con la mia AZ-GTi.

    Così vedremmo la differenza di risultato dovuta solo al fattore pose lunghe o pose brevi nella mia situazione operativa reale.

    Perché io esercito il mio hobby dalla realtà del mio balcone e mi piace esercitarlo con ogni comodità da lì, se vivessi in una villa sotto un cielo anche solo Bortle 4/5 probabilmente avrei un osservatorio permanente con equatoriale ed autoguida, ma così non è.

    Per me il sunto del discorso è che non contesto la superiorità in termini assoluti della tecnica "ortodossa" o tradizionale, ma che per il mio contesto personale le pose brevi in altazimutale sono soddisfacenti e, di nuovo dato il contesto (IL, integrazioni relativamente brevi), non credo nemmeno che la differenza con le pose lunghe sia notevole, ma, ripeto, mi piacerebbe verificarlo, solo che al momento non ho in mente di comprare un complesso equatoriale più autoguida.
    Ultima modifica di altazastro; 22-01-2021 alle 10:39

  2. #42
    Sole L'avatar di stevesp
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Località
    Lecco
    Messaggi
    641
    Taggato in
    36 Post(s)

    Re: tempo di esposizione senza autoguida

    Citazione Originariamente Scritto da Albertus Visualizza Messaggio
    In una posa lunga il segnale crescerebbe linearmente col tempo
    C’è anche la saturazione del segnale (le stelle per esempio) per cui è lineare all’inizio e poi si appiattisce

  3. #43
    Sole L'avatar di Albertus
    Data Registrazione
    Apr 2018
    Messaggi
    875
    Taggato in
    61 Post(s)

    Re: tempo di esposizione senza autoguida

    Vedo che la pensi come me
    La teoria va bene ma alla fine della fiera quello che conta è l'esperienza
    Il punto è di dare un giusto peso ai numeri
    Ho chiesto in molte occasioni di pubblicare delle foto comparative, non solo nel caso di pose brevi vs pose lunghe .
    Purtroppo senza successo
    Nel nostro caso è vero che sotto un cielo nero o un cielo inquinato e filtro a banda stretta i calcoli mostrano che con pose lunghe si ottiene un S/N maggiore che con pose brevi a parità di tempo di integrazione
    La differenza però non è eclatante almeno di usare valori di rumore ambientale e flusso luminoso poco realistici
    Premesso che la qualità si vede nei dettagli ma i dettagli ci devono essere ,la domanda è :

    La differenza di qualità tra le due immagini è tale da essere percepibile dall'occhio umano ?

    Solo con un confronto tra foto dello stesso oggetto scattate sotto lo stesso cielo si può rispondere al questa domanda
    Ultima modifica di Albertus; 22-01-2021 alle 14:16

  4. #44
    SuperNova L'avatar di paperbike
    Data Registrazione
    Nov 2013
    Località
    Roma
    Messaggi
    3,184
    Taggato in
    272 Post(s)

    Re: tempo di esposizione senza autoguida

    Forse perché le notti buone sono talmente poche che quando si decide di fare qualcosa si fa quello che più si è portati a fare, e farlo nel migliore dei modi, per gli esperimenti credo non ci sia molto tempo a disposizione,se pensi che è quasi un mese che piove ininterrottamente e le altre sere c'è la luna piena, ovviamente, io se devo fare uno sessione di spettroscopia vado subito al sodo non mi metto a fare altro.
    ......e così scoprii la luce..... www.beyondtheligth.com
    Grag . Galleria Flickr:https://www.flickr.com/people/146316700@N05/

  5. #45
    Pulsar L'avatar di Huniseth
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Vallee
    Messaggi
    8,672
    Taggato in
    590 Post(s)

    Re: tempo di esposizione senza autoguida

    Mancando riferimenti la discussione non procede e quindi si resta con le esperienze personali.
    Riprendi da Torino e da un balcone, credo che le pose lunghe siano per te poco redditizie perchè raccolgono luce diffusa, quindi se hai trovato il modo di avere buoni risultati buon per te, nessuno ha nulla da ridire. Penso anche che persino con una raffreddata avresti difficoltà con pose lunghe, però faresti pose brevi molto buone.
    Poi ragazzi.... non so che dire, io vedo che se riprendo M42 con 30 secondi a mala pena vedo il centro e non so se con 100 pose brevi riesco a vedere di più, mentre con 5 minuti esce la nebulosa gigante - Poi per riferimento, una ripresa di 30 minuti raffreddata mi da un'immagine singola più pulita di una da 5 minuti senza. - con cielo da bassa padana periferica.
    Interminati spazi io nel pensier mi fingo, ove per poco il cor non si spaura.
    Mak180, G.Hi 152/900, Orion 80/400, Mak127, TS70ed/474, Wega 15x70, EQ6, binoview, Tasco80

  6. #46
    Sole L'avatar di Albertus
    Data Registrazione
    Apr 2018
    Messaggi
    875
    Taggato in
    61 Post(s)

    Re: tempo di esposizione senza autoguida

    Saluti a tutti

    Non importa quello che vedi tu, l'importante e l'informazione che è memorizzata nei registri del CCD/CMOS
    E' normale che con un posa di 30 sec di M42 vedrai ben poco ma l'informazione c'è
    E come registrare un voce a bassissimo volume
    Se riproduci il nastro grezzo sentirai solo un fruscio
    Però se lo ripulisci del rumore di fondo e amplifichi il segnale la voce salta fuori
    Questo fa l'accoppiata stacking + streching
    Stando a a quanto scrivi sembrerebbe che tu non creda addirittura che con molte pose brevi , neppure con un centinaio, si possa fotografare M42
    Potrai sostenere che la qualità della foto di M42 ottenuta con una solo posa sia migliore, a parità di tempo totale, di quella che si otterrebbe con tante pose brevi
    Questo ci potrebbe anche stare sebbene secondo i calcoli dovrebbe essere la stessa cosa
    Ma sembra che tu metta persino in dubbio che con pose brevi, si possa ottenere un immagine di M42
    E allora altazastro come ha fatto ?

  7. #47
    Pulsar L'avatar di Huniseth
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Vallee
    Messaggi
    8,672
    Taggato in
    590 Post(s)

    Re: tempo di esposizione senza autoguida

    Non metto in dubbio niente, le ultime riprese che facevo erano tutte multiple e poi elaborate. Solo che ne facevo una decina, max una ventina, e tutte con esposizione che mi facesse già vedere qualcosa. Ora come ora proverei il nuovo sistema, magari in estate. Quello che non mi torna-va è come fa a venire l'immagine finale come se fosse una foto a lunga posa - comincio a capire.

    PS - ma allora, se con la Luna o pianeti già sommo migliaia di frame, perchè fanno pena lo stesso?
    Interminati spazi io nel pensier mi fingo, ove per poco il cor non si spaura.
    Mak180, G.Hi 152/900, Orion 80/400, Mak127, TS70ed/474, Wega 15x70, EQ6, binoview, Tasco80

  8. #48
    Sole L'avatar di stevesp
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Località
    Lecco
    Messaggi
    641
    Taggato in
    36 Post(s)

    Re: tempo di esposizione senza autoguida

    Comunque se non c’è molto segnale lo stretch e tutti i SW di post produzione non fanno miracoli ( soprattutto con uno poco capace come me al comando del mouse)

  9. #49
    Pianeta L'avatar di Adriano_SW
    Data Registrazione
    Sep 2020
    Messaggi
    78
    Taggato in
    3 Post(s)

    Re: tempo di esposizione senza autoguida

    Citazione Originariamente Scritto da altazastro Visualizza Messaggio
    Quindi la mia personale esperienza è che dal balcone di casa in città si riesce a fare non poco con le pose brevi.
    ...
    Perché io esercito il mio hobby dalla realtà del mio balcone e mi piace esercitarlo con ogni comodità da lì, se vivessi in una villa sotto un cielo anche solo Bortle 4/5 probabilmente avrei un osservatorio permanente con equatoriale ed autoguida, ma così non è.
    Concordo pienamente.
    Aggiungo che ho vissuto a Torino (zona Lungopo Antonelli) per molti anni ed ora che sono da tanti anni in Brianza addirittura rimpiango la "limpidezza" di quel cielo notturno.

  10. #50
    Nana Bruna L'avatar di altazastro
    Data Registrazione
    Apr 2019
    Località
    Torino
    Messaggi
    225
    Taggato in
    16 Post(s)

    Re: tempo di esposizione senza autoguida

    Dipende anche quanto tempo fa eri a Torino: ancora fino ai primi anni 90 a guardare verso la collina da Lungo Po Antonelli dovevano esserci molte meno luci di adesso.
    Ma poi lo sappiamo tutti come va con l'IL: dovessimo rivisitare dopo 20 o più anni posti che ci ricordavamo bui, chissà cosa troveremmo.
    Io ho conosciuto gente in un'associazione di astrofili di Torino che mi ha raccontato che faceva deep con il 114/900 tra fine anni 70 e primi anni 80 praticamente da appena dietro la Gran Madre.

    P.S.
    Scusate per l'off topic Amarcord.
    Ultima modifica di altazastro; 23-01-2021 alle 00:14

Discussioni Simili

  1. Numero di scatti / tempo di esposizione
    Di fabbrax nel forum Deep Sky
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 04-10-2019, 11:27
  2. Simulatore d'esposizione in tempo reale
    Di francler nel forum Software Generale
    Risposte: 28
    Ultimo Messaggio: 13-11-2018, 13:49
  3. autoguida senza st4
    Di Robyssion nel forum Telescopi e Montature
    Risposte: 19
    Ultimo Messaggio: 10-04-2017, 23:37
  4. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 11-06-2015, 22:08
  5. Tempo massimo di esposizione
    Di Alfiere nel forum Deep Sky
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 24-06-2014, 13:03

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •