Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    Nana Bruna L'avatar di fedele
    Data Registrazione
    Jan 2021
    Messaggi
    173
    Taggato in
    13 Post(s)

    Immerso nella volta celeste con un acromaticone 120/1000

    "Immerso nella volta celeste"- Report Osservativo completo del 19.01.2021
    Carta del Seeing cortesia del Centro di Geodesia Spaziale di Matera
    In una notte dei lontani anni 80, quando ero bambino, ci fù un improvviso blackout in tutta italia credo, o comunque su vasta scala. Era una sera fresca ed ero fuori casa. Dopo qualche secondo, vidi la mia ombra proiettata a terra. "Com'è possibile!"dissi "è sera, ed è andata via la luce". Vidi una strana luce mai vista, provenire da sopra e alzai la testa al cielo. In quel momento vidi una volta celeste ricca di luci e colori , come mai avevo visto nella mia breve vita. La via lattea era imponente. Sembrava una di quelle fotografie astronomiche gigantesche. Non vedevo in scale di grigi, ma vedevo tutto il cielo come un mare di colori. Non so quanta suggestione ci sia stata in quel momento, fatto sta che oggi riconosco in quei colori, i normali colori dell'universo. Quindi ciò che vedevo era reale e scientifico. Quella notte, mi innamorai dell'astronomia.
    Devo dire che MAI PIU' in vita mia ho rivisto il cielo in quel modo, anche nei luoghi più bui d'Italia e nelle serie di blackout. Si qualche volta ci si è avvicinati vagamente con grande soddisfazione comunque. Come l'ultima serata osservativa che ho fatto, il 19 Gennaio 2021, del tutto improvvisata.
    Venivo dall'utilizzo insoddisfatto ed improduttivo di un mese di C8HD, che mi ha regalato qualche fugace ed effimera emozione.
    Nel corso di una settimana di tempo instabile e di giornate fredde, improvvisamente quel giorno si apre una serata serena e fresca. Poca foschia nel cielo, il giusto mix di temperatura e correnti, faceva prevedere una potenziale e rara buona serata osservativa. Non avevo più con me il C8 e sono corso dal mio amico Nicola Catena a farmi prestare il suo bellissimo rifrattore Skwwatcher BD 120/1000 su una scrausa Eq5. "Eh... un acromaticone" direte voi.
    e bene....
    Mi sposto sulla Murgia Materana, in contrada Murgia Timone. Ero a ridosso di una muraglia di rocce e colline con sopra insediamenti produttivi a Nord Est credo.
    A ovest lo spettacolo di Matera, su un tramonto bellissimo e terzo.
    Monto la EQ5 in fretta e furia, senza motori, senza stazionamento, senza allineamento alla polare. Tiro fuori il telescopio e lo monto in 5 minuti. Dopo 10 minuti ero già con l'occhio sull'oculare eh... "...e USCIMMO A RIVEDER LE STELLE!".
    Nessun acclimamento, nessuna fottuta collimazione, il telescopio era già pronto all'uso. Un campo ricco di stelle che erano finalmente puntini colorati (non ancora puntini come piace a me, ma per quello è in arrivo il Takahashi) ma decisamente godibili e anni luce lontani dai ricci di mare del C8HD (ah mettetevi in pace: perfettamente collimato ma solo forse nato un po sfigato).
    Luna fanstastica sul terminatore. Presente cromatismo ma a me sinceramente non ha mai dato fastidio più di tanto, se non da problemi seri di messa a fuoco). Crateri incisi e tridimensionali.
    Mercurio inguardabile in questo tele. Si intravedeva il disco ma non era cosa. Me lo sono goduto ad occhio nudo a meno di una decina di gradi sulla città di Matera.
    Poi sono passato alla immancabile M42...uno spettacolo. Vista attraverso il buco di serratura del C8HD non mi aveva entusiasmato più di tanto. Vista qui era uno spettacolo, immersa nel campo di stelle circostanti. OK...servono i cm, ma teneteveli pure!! preferisco immensamente questo vedere al primo (se i cm sono solo 20 e rinchiusi dentro una lastra).
    Allego un breve video fatto con il tele senza inseguimento e con la QHY5III462c. Non sono ancora esperto in riprese, sto imparando quindi tutte robe grezze fatte a caso. Allego anche un paio di elaborazioni, giusto per.
    Ma al di là di questo aspetto tecnico vorrei rimarcare l'aspetto osservativo generale. Mi trovavo sull'altopiano murgiano, circondato da collinette rocciose. Sebbene ci fosse la Luna e la città tutta bella in vista, vi assicuro che il seeing e le condizioni
    erano davvero eccellenti. Nessuna luce diffusa. Tutto terzo e contrastato ad occhio nudo. Ho rivissuto in maniera MOLTO minore quella sensazione da ragazzo. Il cielo era terzo anche 3, 4 gradi sopra Matera ed intorno la luna.
    Il fondo cielo nell'acromatico era molto scuro ovunque. Ma la cosa più bella è stata la sensazione di essere al centro della volta celeste, che ruotava con le sue stelle introno a te con la cornice del paesaggio. Penso che in questo caso, come quella notte (ero circondato dalle abitazioni da una parte e campagna dall'altra), sia stato l'incorniciamento del luogo e il senso di profondità di questo con la volta celeste, ad aver amplificato la sensazione.
    I gemelli, il Cane Maggiore con Sirio lentamente emergevano da dietro le rocce. La volta ruotava e valorizzava il paesaggio e viceversa.
    Allego per completezza i risultati delle misure del seeing realizzate dal Centro di Geodesia Spaziale di Matera, cortesemente messe a disposizione dal Dott. Bianco. Dirigente Tecnologo dell'agenzia Spaziale Italiana presso il Centro di Geodesia Spaziale "Giuseppe Colombo", Matera, Italy
    la carta mostra lo sviluppo del seeing (la qualità della visione del cielo, per gli amici non astrofili) nella giornata del 19 gennaio 2021. La scala in ordinate è la qualità del cielo che decresce verso l'alto.

    https://www.asi.it/lagenzia/le-basi/matera/

    https://www.facebook.com/fedele.dema...21391862060118

    141414343_10221410402163609_1407853937413524624_o.jpg141869001_10221410359522543_2298917498569335667_o.jpg141271804_10221410359002530_4353236257013717639_o.jpg141445474_10221410358242511_6159527924121575461_n.jpg141261117_10221410358282512_6210760416525051020_n.jpg141664184_10221410375922953_2348708142064490602_o.jpg141295537_10221410389603295_6683131818055635626_o.jpg141295537_10221410389603295_6683131818055635626_o.jpg

  2. #2
    Sole L'avatar di zanzao
    Data Registrazione
    Jan 2015
    Località
    Francavilla Fontana (BR)
    Messaggi
    750
    Taggato in
    251 Post(s)

    Re: Immerso nella volta celeste con un acromaticone 120/1000

    Bel report, pieno di trasporto e passione. Ho intuito che forse non ti piacciono gli SC

    Siamo vicini di casa, magari riusciamo ad organizzare una sessione insieme.
    Dobson 20" F5; Dobson Skywatcher 10" Synscan; C8HD Nexstar; Rifrattore TS Photoline 80mmF7; Oculari ES 100° 20-14-9mm, Baader Morpheus 6,5-4,5mm; Torretta Denk II, ecc

Discussioni Simili

  1. Prova dell'acromaticone su M31
    Di robj nel forum Deep Sky
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 05-09-2019, 22:11
  2. Immerso nella natura
    Di nicola66 nel forum Il cielo ad occhio nudo
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 17-11-2017, 17:49
  3. Un fiore immerso nelle stelle
    Di Andrea86 nel forum Deep Sky
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 17-01-2016, 20:35
  4. Cos'è la meccanica celeste???
    Di Michele01 nel forum Meccanica Celeste
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 03-09-2015, 13:03

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •