Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 16 di 16

Discussione: Noise

  1. #11
    Nana Bruna L'avatar di Franco Lorenzo
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Roma
    Messaggi
    254
    Taggato in
    5 Post(s)

    Re: Noise

    Albertus,
    non c'è modo di distinguere (e differenziare) il segnale dal rumore. Il rumore di tipo casuale è generato da una molteplicità di fattori che cambiano in continuazione ed hanno la caratteristica di distribuirsi secondo una curva tipica a campana (Gaussiana). Tutte le misure che si fanno sono affette da rumore randomico. Ad esempio prendi il tavolo della cucina e con un righello misura la sua lunghezza annotandola su un taccuino. Fai dieci-venti misure e poi calcola la media e la deviazione standard con un foglio di calcolo. Le differenze che avrai misurato sono proprio generate da effetti randomici, vista, posizionamento del righello, rumore termico che allarga o restringe il righello (solo per misure molto precise).
    Saluti
    Lorenzo Franco

  2. #12
    Gigante L'avatar di Albertus
    Data Registrazione
    Apr 2018
    Messaggi
    1,050
    Taggato in
    77 Post(s)

    Re: Noise

    Saluti

    Non distinguiamo tra S e N
    Facciamo "n" misure della stella stella sotto un cielo poco inquinati
    prendiamo la media del numero totale di elettroni immagazzinati in ciascuna delle n misure
    ripetiamo lo stesso procedimento sotto un cielo inquinato
    Ricaveremo lo stesso risultato ?
    Se la riposta è si allora tutto è chiaro , in caso contrario
    Mi torna il fatto che 1/SNR sia proporzionale alla precisione con cui si misura la magnitudine della stella vale a dire alla dispersione statistica delle misure rispetto alla magnitudine vera
    la magnitudine vera della stella dovrebbe però essere proporzionale al solo numero di elettroni S , e non alla media del numero totale di elettroni immagazzinati nelle n misure
    Sotto un cielo inquinato , a parità di tutto, si arriverebbe ad una sovra stima della magnitudine della stella
    Quindi affermare che la media di N = 0 può essere giustificato in questo contesto ma non in generale

  3. #13
    Nana Bruna L'avatar di Franco Lorenzo
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Roma
    Messaggi
    254
    Taggato in
    5 Post(s)

    Re: Noise

    Albertus,
    c'è un problema. La magnitudine che misuri non è la magnitudine vera ma la magnitudine strumentale imag. La magnitudine strumentale contiene al suo interno tutte le variabili della misura, tra cui l'incertezza casuale. Tieni conto che a parità di stella ed a parità di strumentazione (telescopio+ccd), il flusso luminoso (da cui deriva la magnitudine strumentale con la relazione imag=-2.5*log10(flusso) cambia vistosamente in base alla massa d'aria e cioè all'altezza dell'oggetto sull'orizzonte. Quando la stella culmina in meridiano il flusso è massimo e quindi si ha (a parità di cielo) un flusso maggiore e quindi un migliore rapporto S/N rispetto allo stesso oggetto diciamo ad un'altezza di 30 gradi sull'orizzonte.
    Saluti
    Lorenzo Franco

  4. #14
    Gigante L'avatar di Albertus
    Data Registrazione
    Apr 2018
    Messaggi
    1,050
    Taggato in
    77 Post(s)

    Re: Noise

    saluti Lorenzo

    Dato che la magnitudine strumentale dipende anche da variabili casuali ne segue che da imag non è possibile risalire, con certezza, alla magnitudine vera della stella
    Si può valutare solo la sua precisione , vale a dire la dispersione delle misure intorno al valore vero,
    Non dubitavo dell'esattezza delle formula : sigma di mag = 1 / SNR
    Credo però che l'autore ne abbia semplificato la dimostrazione
    Il rumore (N) dovrebbe essere un gaussiana di valore medio non nullo che si potrebbe ricavare fotografando una porzione di cielo vuoto, sempre a parità di tutto il resto
    La curva viene traslata nell'origine degli assi
    il valore medio di N viene quindi , idealmente, assimilato agli atri parametri non variabili che determinano il flusso, quale , per esempio, il diametro del telescopio
    Si considera rumore (N) solo la varianza di N

  5. #15
    Nana Bruna L'avatar di Franco Lorenzo
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Roma
    Messaggi
    254
    Taggato in
    5 Post(s)

    Re: Noise

    Dalla magnitudine strumentale imag si può risalire alla magnitudine vera della stella (entro i limiti della precisione fotometrica) con le metodiche della fotometria AllSky e della fotometria differenziale standardizzata. Tutto quello che c'è da sapere è riportato e spiegato sul libro che hai citato.
    Saluti
    Lorenzo Franco

  6. #16
    Nana Bruna L'avatar di Franco Lorenzo
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Roma
    Messaggi
    254
    Taggato in
    5 Post(s)

    Re: Noise

    Citazione Originariamente Scritto da Albertus Visualizza Messaggio
    Credo però che l'autore ne abbia semplificato la dimostrazione
    Il rumore (N) dovrebbe essere un gaussiana di valore medio non nullo che si potrebbe ricavare fotografando una porzione di cielo vuoto, sempre a parità di tutto il resto
    La curva viene traslata nell'origine degli assi
    il valore medio di N viene quindi , idealmente, assimilato agli atri parametri non variabili che determinano il flusso, quale , per esempio, il diametro del telescopio
    Si considera rumore (N) solo la varianza di N
    Parti dal concetto che il rumore venga generato solo dal fondo cielo, nella realtà il rumore si annida da tutte le parti: c'è l'incertezza della misura, il rumore termico, la scintillazione atmosferica, il rumore dell'elettronica del sensore ccd, ecc..
    Pertanto il rumore non può essere isolato come dici tu e quindi non può essere sottratto secondo la tua ricetta. Ad ogni modo ti consiglierei di giocare a fare il piccolo scienziato. Fai un esperimento e cerca di dimostrare sperimentalmente quello che affermi.
    Saluti
    Lorenzo Franco

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •