Pagina 4 di 4 PrimaPrima ... 234
Risultati da 31 a 35 di 35

Discussione: IBIS 20x80 ED

  1. #31
    Buco Nero L'avatar di Huniseth
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Vallee
    Messaggi
    10,014
    Taggato in
    698 Post(s)

    Re: IBIS 20x80 ED

    Il tuo metodo è sicuramente funzionale, peccato non poterlo mettere a fianco del 15x70 che avevi. Mettendo gli oculari del 15x50 al Tento ?x60 pensavo di arrivare a 25x, invece mi trovo giusto i 5x in più rispetto al Wega - che comunque, nella prova che ho postato, gli danno una marcia in più.
    Interminati spazi io nel pensier mi fingo, ove per poco il cor non si spaura.
    Mak180, G.Hi 152/900, Orion 80/400, Mak127, TS70ed/474, Wega 15x70, EQ6, binoview, Tasco80

  2. #32
    Nana Bruna L'avatar di Dimitry Rufolo
    Data Registrazione
    Dec 2018
    Località
    campegine (RE)
    Messaggi
    223
    Taggato in
    4 Post(s)

    Re: IBIS 20x80 ED

    Citazione Originariamente Scritto da Angelo_C Visualizza Messaggio
    Uno che fa errori del genere o ha problemi di vista o di parkinson nel maneggiare il mouse.



    @Dimitry Rufolo
    La prova potresti farla, sono curioso anche io.
    Come vedi dalle immagini precedenti, ho fatto la stessa prova col WO 22x70 (e tempo fa anche col Vx 30x80), sul primo (in base alle distorsioni) l'ingrandimento è in una forbice (gli errori di cui parlava Huniseth) tra 21,8x e 22,1x che con la P.U. di 3,2 mm (rispetto a quella di 3,18 mm di "targa"), mi da diametri dell'obiettivo compresi tra 69,8 mm e 70,7 mm e considerato che col calibro ho misurato sugli obiettivi un diametro di 70,2 mm i conti sostanzialmente tornano.
    eh magari mi cimento anche se devo prima capire bene il metodo
    devo dire che in realtà non sò se mi interessa davvero il diametro reale a 80mm oppure il reale ingrandimento a 20x, quello che davvero mi appaga è avere il massimo rendimento cromatico/visivo/geometrico con un campo di 3° abbondanti su un binocolo da 300€...avendo provato vari 15x70, 11x70, 12x60, 10x50,8,5x32 al momento ho tra le mani il compromesso migliore tra visuale terrestre/astronomico...in sostanza io mi fido anche fosse un 18x75 ad esempio quando avevo scelto l'oberwerk de luxe 15x70 il prezzo era di 30/40€ in meno rispetto all'ibis ma volevo un binocolo più maneggevole per la caccia agli aerei ed un campo più grande, in realtà la minore correzione ai bordi ne riduceva comunque il campo e la resa cromatica non era paragonabile anche se molto buona. Vado a memoria ma la differenza di ingrandimento è reale, sulla raccolta della luce in astronomia, in effetti la differenza non è così marcata però il campo è quasi interamente sfruttabile e a mio avviso, rispetto al wega di uniseth e al mio oberwerk precedente é comunque un upgrade notevole, quindi a mio avviso il salto di qualità è molto grande e varrebbe (nel mio caso sicuramente) l'acquisto...come dicevo più sù altri utenti di un altro forum hanno fatto test coi diaframmi ed i risultati sono stati più che positivi, non ricordo di aver mai sentito parlare di diametri ed ingrandimenti non consoni a quelli dichiarati dal costruttore.
    Ribadisco il concetto che ci sarà di meglio sicuramente ma non a quel prezzo e sicuramente cadendo sui 2 punti di riferimento (almeno con la sicurezza di un test prima della spedizione) come centri di acquisto, si ricade su tecnosky o rpoptix che tratta sostanzialmente 2 marche in quella fascia di prezzo: IBIS/OBERWERK chiaramente appena si va sugli angolati...boom si salta da €840 (IBIS 15x70 HD 45° che pare sia davvero fatto bene) a 10.000 e li si aggiungono APM,KOWA etc etc

    Questo post contiene 1 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    vari tubi e binocoli in continua evoluzione

  3. #33
    Buco Nero L'avatar di Huniseth
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Vallee
    Messaggi
    10,014
    Taggato in
    698 Post(s)

    Re: IBIS 20x80 ED

    Gli angolati hanno prezzi assurdi....
    I binocoli "castrati" sono quasi la norma, addirittura lo sono alcuni binocoli da 800 euro.
    Interminati spazi io nel pensier mi fingo, ove per poco il cor non si spaura.
    Mak180, G.Hi 152/900, Orion 80/400, Mak127, TS70ed/474, Wega 15x70, EQ6, binoview, Tasco80

  4. #34
    SuperNova L'avatar di cherubino
    Data Registrazione
    Apr 2013
    Località
    Milano, Italia
    Messaggi
    3,838
    Taggato in
    447 Post(s)

    Re: IBIS 20x80 ED

    Con la doverosa premessa che a scrivere non è (e parlo di me) un esperto di binocoli pur avendone alcuni e avendone posseduti tanti (dagli zeiss 8x30 sino ai 100mm angolati o ai binoscopi da 5 pollici) vorrei offrire i miei "2 cents" riguardo il problema sollevato da @Huniseth, con il quale concordo (in parte).
    Dimostrare la effettiva possibile diaframmatura (volontaria o involontaria) in un binocolo con prismi e oculari "X" non è facilissimo, o almeno non lo è con ilgrado di precisione che "l'accademia del forum desidera".
    Detto questo, e pur concordando con Huniseth circa la possibilità/timore che molti dei binocoli in circolazione abbiano una apertura "reale" un poco diversa da quella "nominale", mi vorrei soffermare sull'effetto in osservazione che tale differenza può avere.
    Immaginando anche una discrepanza del 5% (che non è certo poco trattandosi di uno strumento ottico), questa inciderebbe (nel caso del 20x80) in una riduzione di 4 mm di apertura. Diaciamo anche 5...
    Voi credete DAVVERO di essere in grado di percepire in modo certo la differenza di raccolta di luce di un binocolo da 75mm rispetto ad uno da 80 mm.?
    E per questo non parlo di un confronto serrato tra due "semi uguali" messi di fianco e con una continua altalenanza tra uno e l'altro (che tra l'altro farebbe venire il mal di mare a chiunque), bensì nell'utilizzo "sul campo" in condizioni standard, quindi con cielo buono ma raramente così eccezionale da entarre di diritto negli "annali", e con la scomodità nell'osservazione prolungata che un binocolo non angolato impone.
    Va piuttosto, a mio avviso, valutata la resa complessiva sul campo inquadrato, l'incidenza e percepipilità della curvatura, dell'astigmatismo e della inevitabile riduzione di luminosità a bordo campo (dovuta ai prismi impiegati non sovrabbondanti quanto a dimensionamento).
    Se invece, come il nostro amico possessore del 20x80 ED, l'impiego è anche e in buona parte quello verso l'orizzonte per visioni naturalistiche e paesaggistiche a medio ingrandimento, tutte osservazioni che vengono effettuate soprattutto in condizioni di illuminazione ben più elevata di quella notturna, il problema di "qualche mm. in meno" non si pone o non lo fa in modo significativo, e così neppure la mancanza di deviatori a 45 o 90° (indispensabili o quasi per osservare le stelle ma solamente scomodi per guardare i delfini...).
    Sarà molto più importante avere un corretto dimensionamento dei diaframmi paraluce per garantire il miglior contenimento possibile della luce diffusa, e anche una scelta oculata del trattamento antiriflesso (perché l'impiego "marino" ad esempio impone una schermatura non uguale a quella di un binocolo da teatro o da impiegarsi nel deserto o in alta montagna...)
    Senza volre parlare del grado ti tropicalizzazione del sistema ottico (che non necessariamente deriva dal rivestimento gommoso esterno...)

    Paolo

    Questo post contiene 2 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    Ultima modifica di cherubino; 14-09-2021 alle 22:45

  5. #35
    Meteora L'avatar di Antonello66
    Data Registrazione
    Jul 2021
    Messaggi
    28
    Taggato in
    0 Post(s)

    Re: IBIS 20x80 ED

    Citazione Originariamente Scritto da Dimitry Rufolo Visualizza Messaggio
    Binocolo sostituito, nonostante sia venuto fuori che il problema sono solo i miei occhi (astigmatismo)
    un grande applauso a Tecnosky per la velocità e la grande professionalità dimostrata con il reso (devo dire per onore della precisione, che in una situazione analoga a questa, RP optix non è stato dello stesso "spessore").
    Sarà il punto di riferimento per i prossimi acquisti (che prima o poi tanto...avverranno )
    In compenso il nuovo modello non bascula lateralmente e quindi un piccolo upgrade alla fine c'è stato.
    Stasera torno sotto le stelle per vedere se c'è qualche cambiamento. Comunque mi è parso di capire che, in caso di astigmatismo pronunciato, o si sta sui 70mm di apertura max a fuoco centrale oppure si passa ad un diametro maggiore con messa a fuoco individuale che potrebbe correggere il problema (pensiero mio) nell'ultimo caso però con tutti i problemi di velocità di messa a fuoco sul naturalistico. Se qualcuno lo sà per certo, mi illumini

    @Huniseth
    questa testa fino al 20x80 è veramente ottima, mi è stato confermato anche da un altro utente che la usa con un bino ben più pesante, casomai facci un pensiero...Forse Pier che si è incuriosito su Binomania ne farà una recensione, staremo a vedere.
    Ciao, sono nuovo del forum, ho questo binocolo. Ti invio un MP.

    Questo post contiene 1 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!

Discussioni Simili

  1. Consigli su binocolo......ibis 20x80
    Di Domalain nel forum Binocoli
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 09-06-2021, 19:29
  2. Recensione del binocolo IBIS 25x80 ED
    Di Piergiovanni Salimbeni nel forum Binocoli
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 18-05-2021, 23:54
  3. E si torna al 20x80...
    Di Isasc nel forum Binocoli
    Risposte: 18
    Ultimo Messaggio: 02-04-2020, 10:33
  4. Vixen 20x80
    Di Raul68 nel forum Binocoli
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 30-06-2016, 22:21

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •