Pagina 3 di 7 PrimaPrima 12345 ... UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 61
  1. #21
    Nana Rossa L'avatar di Gonariu
    Data Registrazione
    Jun 2021
    Messaggi
    332
    Taggato in
    29 Post(s)

    Re: Poche idee, ma molto confuse...

    Il tuo telescopio non è inutile, per iniziare non dispiace, poi molto dipende da quello che vuoi fare. Io guardo il Sole con un piccolo acromatico 80/400 (ovviamente con un filtro solare apposito, pena la perdita irrimedialbile dell'occhio per le imprudenze!!!) e faccio ogni volta il disegno di ciò che vedo su un apposito quadernone (ed in questo periodo almeno mezz'ora mi ci vuole). Non è importante solo un "bello" strumento ma anche muovere i primi passi, la voglia di fare qualcosa e la costanza.

    Questo post contiene 1 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!

  2. #22
    Gigante L'avatar di Zoroastro
    Data Registrazione
    May 2017
    Messaggi
    1,402
    Taggato in
    139 Post(s)

    Re: Poche idee, ma molto confuse...

    Se stai sul Newton dai un'occhiata alle meraviglie fotografiche di Adriano con un Dobson GoTo 250/1200 ...

    Questo post contiene 1 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!

  3. #23
    Meteora L'avatar di Parandroid Annoyed
    Data Registrazione
    May 2022
    Messaggi
    28
    Taggato in
    1 Post(s)

    Re: Poche idee, ma molto confuse...

    Citazione Originariamente Scritto da Zoroastro Visualizza Messaggio
    Se stai sul Newton dai un'occhiata alle meraviglie fotografiche di Adriano con un Dobson GoTo 250/1200 ...
    Letto tutto, non ho saltato nemmeno un post! Però io vorrei andare su un'equatoriale, passare il tempo a calibrare il tutto è una delle mie parti preferite...

    Questo post contiene 1 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!

  4. #24
    Staff • Moderatore Globale L'avatar di etruscastro
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Tarquinia (VT)
    Messaggi
    26,783
    Taggato in
    2208 Post(s)



    Re: Poche idee, ma molto confuse...

    se sei ben deciso ad intraprendere il mondo dell'astrofotografia è inutile girarci intorno, iniziamo a sbatterti il "muso" con la realtà... ci vuole una montatura stabile solo per iniziare, e per stabile non intendo eq5 ma almeno una eq6 o di pari livello di altre marche, questo è solo il primo step
    poi bisogna capire cosa vuoi fotografare per capire focale e grandezza del sensore di ripresa...
    come vedi hai appena scalfito la punta di un iceberg gigantesco, ora sta a te capire quanto vuoi fare le cose fatte per bene e quanto vuoi approfondire questo campo e, ovviamente, gli investimenti a seguire...

  5. #25
    SuperGigante L'avatar di Angelo_C
    Data Registrazione
    Dec 2017
    Località
    Milano
    Messaggi
    2,834
    Taggato in
    240 Post(s)

    Re: Poche idee, ma molto confuse...

    Citazione Originariamente Scritto da Parandroid Annoyed Visualizza Messaggio
    A questo punto vi chiedo, perchè non una EQ5 con uno SW Newton Explorer 200/1000? A me sembra che, stando a ciò che vedo sul web, con questa configurazione si possono fare cose incredibili...
    L'unica cosa incredibile di questa configurazione è in che maniera un bestione come un 200 mm f/5 monolitico, riesca a stare in groppa a una EQ5, senza che questa balli la tarantella a ogni refolo di vento.

    Ora parlando seriamente, come ha detto giustamente etruscastro, la scelta del setup fotografico è cosa da valutare con molta molta molta cura, gli approcci sono sostanzialmente due:
    • primo. Decidere quali oggetti si desidera principalmente fotografare, e da lì scegliere la focale dello strumento e le dimensioni (in mm e in pixel) del sensore (per scegliere l'opportuno campionamento), da qui si sceglierà il tipo di strumento (e relativi accessori ottici e meccanici, barlow, correttori, oag, ecc) e in base a questo, scegliere una montatura con le caratteristiche necessarie a sostenerlo degnamente (dal punto di vista fotografico). Questa prima soluzione è solitamente costosa;
    • secondo. Si fissa il budget massimo e da lì (sapendo già che ci si dovrà accontentare e scendere a compromessi) si procede alla scelta della strumentazione, solo blandamente guidati dalla preferenza sugli oggetti da fotografare (ad esempio, se ti piacerebbe fotografare galassiette di 20ª magnitudine, ma non hai i soldi per una montatura come questa e un tubo come questo, meglio soprassedere), dando la precedenza alla stabilità della montatura e solo successivamente allo strumento (e poi al resto dell'accessoristica), fotografando solo quello che permette decentemente tale setup.

    Ci si deve ricordare che se si inizia con le riprese deepsky è meglio cominciare con focali dello strumento basse, che si traducono in meno problemi per la montatura, quindi meno probabilità di buttare via il lavoro fatto. Questo mooolto spannometricamente, poi ci sono altre 1500 variabili di cui tenere conto e che scoprirai (se non sarai ancora scappato dal forum ) man mano che affronterai le varie problematiche.

    Questo post contiene 2 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    Ultima modifica di Angelo_C; 24-05-2022 alle 11:34
    La Mia Strumentazione • • • Associazione Astronomica Mirasole (AstroMirasole): http://astromirasole.org • • • Pagina facebook: facebook.com/AstroMirasole/

  6. #26
    Gigante L'avatar di stevesp
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Località
    Lecco
    Messaggi
    1,380
    Taggato in
    68 Post(s)

    Re: Poche idee, ma molto confuse...

    Altro ingrediente fondamentale è il cielo scuro, altrimenti i risultati saranno come saranno
    Quindi se il cielo è quello di centro Milano va valutato anche lo spostamento (tempo, carburante ecc) a meno che ci si specializza in banda stretta

  7. #27
    Meteora L'avatar di Parandroid Annoyed
    Data Registrazione
    May 2022
    Messaggi
    28
    Taggato in
    1 Post(s)

    Re: Poche idee, ma molto confuse...

    Citazione Originariamente Scritto da Angelo_C Visualizza Messaggio
    L'unica cosa incredibile di questa configurazione è in che maniera un bestione come un 200 mm f/5 monolitico, riesca a stare in groppa a una EQ5, senza che questa balli la tarantella a ogni refolo di vento. ...
    Tutto molto giusto, andiamo con ordine.

    Sono d'accordo, avendo letto centinaia di pareri on-line, sul fatto che una EQ5 è costantemente a rischio traballamento con quel tubo sopra. È anche vero che c'è chi la usa con (limitato) successo, accontentandosi di una certa "imprecisione". Concludo ricordando che quel tubo viene venduto in kit proprio con quella montatura, lasciando poco meno di 1/3 di carico libero, troppo poco.

    Insomma, mi manca l'esperienza per capire quanto sia rischiosa la cosa, ma volendo fare una tara dei numerosi pareri, tante gioie e molti dolori.

    Volendo percorrere un'altra soluzione, senza scomodare la EQ6: che ne pensate della HE-Q5? Mi sembra ben più stabile (max 15kg) e da quello che ho capito più precisa.

    La HE-Q5 da sola costerebbe quanto la EQ5 + tubo, dovrei valutare il sacrificio (che più scrivo, più mi sembra indispensabile).

    Altrimenti, volendo ridurre il tubo ma sempre rimanendo sui newtoniani, cosa consigliereste (visto anche il consiglio di ridurre il tubo)?

    Quali altri accessori obbligatori vanno considerati, sia per il calcolo del peso totale che dei costi?

    Grazie mille.
    Ultima modifica di etruscastro; 26-05-2022 alle 07:33 Motivo: modifica quote

  8. #28
    Meteora L'avatar di Parandroid Annoyed
    Data Registrazione
    May 2022
    Messaggi
    28
    Taggato in
    1 Post(s)

    Re: Poche idee, ma molto confuse...

    Citazione Originariamente Scritto da stevesp Visualizza Messaggio
    Altro ingrediente fondamentale è il cielo scuro, altrimenti i risultati saranno come saranno
    Quindi se il cielo è quello di centro Milano va valutato anche lo spostamento (tempo, carburante ecc) a meno che ci si specializza in banda stretta
    Questo purtroppo è assolutamente vero, e infatti io abito a Roma, ma conto di portare l'attrezzatura al paese in Abruzzo, da cui si gode di un cielo decisamente migliore, anche se potrò recarmici solo saltuariamente nei weekend. Nel resto del tempo dovrò lottare contro l'inquinamento luminoso e la coltre di smog che mi sovrasta, cercando di ottenere il massimo possibile dalla strumentazione.

  9. #29
    SuperGigante L'avatar di Angelo_C
    Data Registrazione
    Dec 2017
    Località
    Milano
    Messaggi
    2,834
    Taggato in
    240 Post(s)

    Re: Poche idee, ma molto confuse...

    Come avrai già letto, di una montatura si deve distingure il carico massimo per uso visuale e il carico massimo per uso fotografico, in visuale qualche vibrazione la si tollera, in fotografia no; io possego la EQ5 e fotograficamente parlando, per le riprese deepsky il carico massimo si ferma a non più di 5 kg, meglio (mooolto meglio) se compatti (tubo corto poche vibrazioni dovute alla "leva"), se già il tubo comincia ad allungarsi ("leva" maggiore) meglio diminuire ulteriormente il carico, io sostanzialmente la utilizzo con un apetto da 80 mm f/6 che con culla, piastra, correttore, raccorderia varia e camera, sto a 4.450 g per 665 mm di lunghezza totale e comunque qualche posa la butto (ma in tale ambito ammetto di essere ancora niubbo).
    Perché anche con l'autoguida, che "corre dietro" (correggendole) alle imperfezioni di inseguimento e alle oscillazioni di lungo periodo, le vibrazioni (oscilazioni di corto o cortissimo periodo) non riesce a compensarle, col risultato di avere del mosso o quantomeno essersi giocato il microcontrasto, che ti "ammorbidisce" tutta l'immagine.

    Comunque una regola empirica abbastanza valida, per valutare il carico fotografico e dividere per due la portata dichiarata della montatura, quindi:
    • EQ5 portata dichiarata 10 kg - portata fotografica 5 kg (meglio se "corti");
    • HEQ5 portata dichiarata 15 kg - portata fotografica 7,5 kg (meglio se "corti");
    • EQ6 portata dichiarata 20 kg - portata fotografica 10 kg (meglio se "corti").


    Poi è vero che c'è gente che riesce a caricare dette montature in modo abnorme, MA ci vuole manico, esperienza e anche fortuna, perché per caricarla oltre i limiti, la si deve bilanciare maniacalmente (ma proprio al grammo), posizionare i carichi in maniera solida e definitiva (muovi qualcosina devi ribilanciare tutto) ed è cosa che si deve saper fare (esperienza) e sperare che durante la ripresa, non arrivi una folata di vento, non passi un mezzo pesante nelle vicinanze, che all'operatore non gli scappi uno starnuto, ecc, perché il mosso è garantito.
    Ultima modifica di Angelo_C; 25-05-2022 alle 15:53
    La Mia Strumentazione • • • Associazione Astronomica Mirasole (AstroMirasole): http://astromirasole.org • • • Pagina facebook: facebook.com/AstroMirasole/

  10. #30
    Gigante L'avatar di stevesp
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Località
    Lecco
    Messaggi
    1,380
    Taggato in
    68 Post(s)

    Re: Poche idee, ma molto confuse...

    Contatta un gruppo astrofili della tua zona e fai qualche uscita con loro
    Così usi il tuo telescopio in visuale e vedi chi fotografa cosa fa e che problemi affronta

Discussioni Simili

  1. Sorvolo lunare ma molto, ma molto da vicino...
    Di Alby68a nel forum Pianeti e dintorni
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 10-03-2022, 13:09
  2. Poche pose reduci dal Pollino su M20
    Di bluvega nel forum Deep Sky
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 19-07-2016, 22:24
  3. Idee confuse
    Di KMan nel forum Telescopi e Montature
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 04-03-2015, 16:52
  4. Senza metalli si accendono poche stelle
    Di Red Hanuman nel forum Astrofisica
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 20-10-2014, 11:48

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •