Pagina 4 di 5 PrimaPrima ... 2345 UltimaUltima
Risultati da 31 a 40 di 46
  1. #31
    SuperGigante L'avatar di Vincenzo Zappalà
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    San Damiano d'Asti
    Messaggi
    2,762
    Taggato in
    1 Post(s)

    Re: Una favola quantistica: Fotino e i suoi fratelli

    Citazione Originariamente Scritto da alexander Visualizza Messaggio
    Sperando di non urtare la sensibilità di nessuno volevo anche io esprimere la mia opinione.
    Credo di essere l'unico iscritto al sito che non abbia mai alzato gli occhi al cielo (da sempre mi interessa piu la teoria che la pratica) e forse, proprio per questo, posso dare un punto di vista diverso dal solito (ovviamente del tutto personale).
    Le poche volte che entro nelle discussioni in oggetto (non si sa mai mi venga anche a me la voglia di osservare) ho sempre avuto la sensazione che le persone che vi partecipano abbiano una profondissima inclinazione alla fotografia e alle tecniche di ripresa.
    Penso ai miei amici fotografi che fotografano qualsiasi cosa bella ritengono di vedere in terra e poi penso a loro che fotografano (credo) qualsiasi cosa bella ritengono di vedere in cielo.
    Perfettamente legittimo, magari però l'incomprensione nasce da quello, magari piu' che astrofili sono fotografi del cielo che è un pò diverso...
    Se fosse cosi il problema è risolto, si parla di due discipline ben diverse e quindi basta separare il sito in 2 sezioni: fotografia e tecniche di osservazione una e l'altra astronomia...

    Ps. un tipico esempio è proprio quello della stella polare, un fotografo la guarda e la fotografa ma non sa nulla del perchè è fissa a nord e non ha bisogno di saperlo...

    Spero di non aver suscitato malumori, siate comprensivi verso uno che il cielo non lo guarda mai e che quindi magari non ha saputo interpretare bene questa discussione...
    grazie Alexander!
    magari spostiamo la discussione sull'altro post, dove proprio avrei piacere di avere suggerimenti e idee sulle varie posizioni. Qui lasciamo liberi i virtualfotini finché possono

  2. #32
    SuperGigante L'avatar di Vincenzo Zappalà
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    San Damiano d'Asti
    Messaggi
    2,762
    Taggato in
    1 Post(s)

    Re: Una favola quantistica: Fotino e i suoi fratelli

    Citazione Originariamente Scritto da manuela Visualizza Messaggio
    "da Mario" a Cantavenna, sono 2/3 anni che non vado , adesso è gestito dal figlio, Mario non c è più, ma mi ricordo quando, a fine lavoro Mario suonava la chitarra per i suoi clienti, un carattere eccezionale.
    Peraltro a Cantavenna c'è un vitigno particolare riconosciuto , il Rubino, e nella piazza ci sono le cantine sociali che vendono delle bottiglie notevoli... c'è anche un negozio che vende i prosciutti e altri salumi che fanno loro... ho detto tutto..
    No, non sono mai stato da quelle parti... potrebbe essere una bella occasione per conoscere anche il rubino (che deve essere a base barbera, se non vado errato...). Comunque, anche la Langa non è male... Ne riparliamo sicuramente

  3. #33
    Staff • Amministratore L'avatar di Stefano Simoni
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Località
    Roma
    Messaggi
    2,922
    Taggato in
    332 Post(s)

    Re: Una favola quantistica: Fotino e i suoi fratelli

    Citazione Originariamente Scritto da Vincenzo Zappalà Visualizza Messaggio
    Va bene, cercherò di non andare nemmeno più a leggere il forum da esterno. Tuttavia, avrei anche bisogno di sapere come si allevano i neofiti, se non altro per non scrivere pagine e pagine divulgative che servano solo e soltanto ai soliti noti
    Diciamo che non può ricadere solo sullo staff il discorso di veicolare gli utenti alle pagine divulgative, sebbene ci impegnamo comunque a farlo. Le risposte ai contenuti arrivano per lo più dagli utenti stessi del forum, perchè sono proprio loro a fare contenuto. Tra questi utenti ci sono anche i "soliti noti" che tu menzioni, e che interagiscono su tutto il Forum.

    Se questa è una collettività, io mi aspetterei che fossero soprattutto le persone che seguono assiduamente i tuoi articoli ad indirizzare gli altri agli approfondimenti, e invece non lo vedo quasi mai fare.

    Perchè?

  4. #34
    Nana Rossa L'avatar di alexander
    Data Registrazione
    Feb 2013
    Messaggi
    306
    Taggato in
    7 Post(s)

    Re: Una favola quantistica: Fotino e i suoi fratelli

    Citazione Originariamente Scritto da Vincenzo Zappalà Visualizza Messaggio
    grazie Alexander!
    magari spostiamo la discussione sull'altro post, dove proprio avrei piacere di avere suggerimenti e idee sulle varie posizioni. Qui lasciamo liberi i virtualfotini finché possono

    Ma come si fa a spostarla?
    mai si volta chi alle stelle è fisso. (L. Da Vinci)

  5. #35
    Nana Rossa L'avatar di Andrea I.
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Località
    Reggio Emilia
    Messaggi
    449
    Taggato in
    2 Post(s)

    Re: Una favola quantistica: Fotino e i suoi fratelli

    Citazione Originariamente Scritto da Stefano Simoni Visualizza Messaggio
    Diciamo che non può ricadere solo sullo staff il discorso di veicolare gli utenti alle pagine divulgative, sebbene ci impegnamo comunque a farlo. Le risposte ai contenuti arrivano per lo più dagli utenti stessi del forum, perchè sono proprio loro a fare contenuto. Tra questi utenti ci sono anche i "soliti noti" che tu menzioni, e che interagiscono su tutto il Forum.

    Se questa è una collettività, io mi aspetterei che fossero soprattutto le persone che seguono assiduamente i tuoi articoli ad indirizzare gli altri agli approfondimenti, e invece non lo vedo quasi mai fare.

    Perchè?
    Pienamente in accordo con te Ste. Non possiamo pretendere che faccia tutto lo staff....siete bravissimi, ma non onnipotenti. Noi utenti dovremmo mostrare davvero un po' piú di iniziativa, in proporzione alla nostra capacitá di contribuire.

  6. #36
    SuperGigante L'avatar di Vincenzo Zappalà
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    San Damiano d'Asti
    Messaggi
    2,762
    Taggato in
    1 Post(s)

    Re: Una favola quantistica: Fotino e i suoi fratelli

    Citazione Originariamente Scritto da Stefano Simoni Visualizza Messaggio
    Diciamo che non può ricadere solo sullo staff il discorso di veicolare gli utenti alle pagine divulgative, sebbene ci impegnamo comunque a farlo. Le risposte ai contenuti arrivano per lo più dagli utenti stessi del forum, perchè sono proprio loro a fare contenuto. Tra questi utenti ci sono anche i "soliti noti" che tu menzioni, e che interagiscono su tutto il Forum.

    Se questa è una collettività, io mi aspetterei che fossero soprattutto le persone che seguono assiduamente i tuoi articoli ad indirizzare gli altri agli approfondimenti, e invece non lo vedo quasi mai fare.

    Perchè?
    pienamente d'accordo! Io non mai parlato di staff, ma solo di forum... l'aiuto l'ho chiesto a tutti...

    Perchè non andiamo a chiaccherare nell'altro post e questo lo lasciamo ai virtualfotini???!!! Non vorrei sprecare un lavoro che mi è costato abbastanza...

  7. #37
    Nana Rossa L'avatar di Beppe
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Bibiana, provincia di Torino
    Messaggi
    315
    Taggato in
    13 Post(s)

    Re: Una favola quantistica: Fotino e i suoi fratelli

    Stavo pensando...
    Ma se un fotone viene rivelato, la sua funzione d'onda decade...
    Allora un evento può essere visto da un numero finito di rivelatori, pari al massimo al numero di fotoni emessi, raggiunto il quale nessun altro rivelatore potrà intercettare il fotone...
    Più che dare risposte sensate, una mente scientifica formula domande sensate (C.L.Strauss)

  8. #38
    Nana Bruna L'avatar di manuela
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Località
    provincia di como
    Messaggi
    294
    Taggato in
    4 Post(s)

    Re: Una favola quantistica: Fotino e i suoi fratelli

    Citazione Originariamente Scritto da Beppe Visualizza Messaggio
    Stavo pensando...
    Ma se un fotone viene rivelato, la sua funzione d'onda decade...
    Allora un evento può essere visto da un numero finito di rivelatori, pari al massimo al numero di fotoni emessi, raggiunto il quale nessun altro rivelatore potrà intercettare il fotone...
    non ho capito : forse volevi dire che l'onda può essere vista da un numero finito di rivelatori (uno per ogni onda), dopodichè essendo diventata particella, non può più essere rivelata come onda. O non ho capito io ?

  9. #39
    Nana Rossa L'avatar di Beppe
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Bibiana, provincia di Torino
    Messaggi
    315
    Taggato in
    13 Post(s)

    Re: Una favola quantistica: Fotino e i suoi fratelli

    Citazione Originariamente Scritto da manuela Visualizza Messaggio
    non ho capito : forse volevi dire che l'onda può essere vista da un numero finito di rivelatori (uno per ogni onda), dopodichè essendo diventata particella, non può più essere rivelata come onda. O non ho capito io ?
    Se ho ben capito io, il fotone viene trasmesso come onda e assorbito come particella. Comunque quando viene assorbito, l'onda relativa a quel fotone semplicemente scompare.

    Per esempio il sole emette uno spettro continuo di luce come una lampadina ad incandescenza molto calda. Gli elettroni degli atomi più freddi della cromosfera solare o dell'atmosfera terrestre assorbono parte di questi fotoni creando le righe di assorbimento. Se i nostri occhi fossero sensibili solo a quelle particolari lunghezze d'onda, il sole sarebbe invisibile.

    http://www.osservatoriomontebaldo.it...ielo%20800.jpg
    Più che dare risposte sensate, una mente scientifica formula domande sensate (C.L.Strauss)

  10. #40
    Staff • Moderatore Globale L'avatar di Red Hanuman
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Località
    Varese provincia
    Messaggi
    5,658
    Taggato in
    473 Post(s)

    Re: Una favola quantistica: Fotino e i suoi fratelli

    Citazione Originariamente Scritto da Beppe Visualizza Messaggio
    Se ho ben capito io, il fotone viene trasmesso come onda e assorbito come particella. Comunque quando viene assorbito, l'onda relativa a quel fotone semplicemente scompare.

    Per esempio il sole emette uno spettro continuo di luce come una lampadina ad incandescenza molto calda. Gli elettroni degli atomi più freddi della cromosfera solare o dell'atmosfera terrestre assorbono parte di questi fotoni creando le righe di assorbimento. Se i nostri occhi fossero sensibili solo a quelle particolari lunghezze d'onda, il sole sarebbe invisibile.

    http://www.osservatoriomontebaldo.it...ielo%20800.jpg
    Beppe, il fotone è SIA pacchetto d'onda CHE particella, in ogni stato in cui lo trovi o misuri.
    Quando viene rilevato complessivamente è l'effetto della sua energia che misuri, non una sua singola proprietà.
    Il comportamento di particella sta a anche in questo: o tutto viene rilevato, o nulla.
    In questo senso sta il tuo "assorbito come particella", e cioè che, quando un fotone della giusta energia si scontra con il giusto elettrone di un'atomo, allora viene assorbito e si trasforma in un qualche tipo di lavoro compiuto dall'elettrone.
    Le righe di assorbimento ci sono, ma l'energia assorbita si trasforma in altro, magari in due fotoni di energia più bassa...

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •