Pagina 1 di 5 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 44
  1. #1
    Ipazia23
    Guest L'avatar di Ipazia23

    primo strumento, ma ambizioso

    1) Cosa voglio osservare principalmente
    c- Planetario e Cielo Profondo in quantità uguali

    2) Uso del telescopio
    a- Solo visuale inizialmente
    c- Visuale e Astrofotografia
    ma con possibilità di piccole esperienze di astrofotografia in futuro senza troppe pretese. Sono orientata verso una montatura di motorizzabile in futuro, e verso un tubo con possibilità di inserire un adattatore per camera.

    3) La cosa più importante per me è
    d- Un compromesso tra funzionalità e diametro
    la trasportabilità per me è essenziale ma non voglio rinunciare troppo al Deep Sky.

    4) Osservo più spesso:
    b- Dal giardino

    5) Il cielo da dove osservo generalmente è:
    dipende dai periodi dell'anno:
    b- Cielo di sobborgo; la Via Lattea non sempre è visibile e al binocolo osservo i DSO più "luminosi"
    abito in città, dove ho però la possibilità di trovare luoghi più o meno riparati dalle luci della città per usare "quotidianamente" il telescopio.
    c- Cielo rurale; la Via Lattea è visibile, l'IL è basso e localizzato solo in direzione delle città.
    Posso facilmente spostarmi verso la campagna per fare osservazioni occasionali, ed è per queste occasioni che sto valutando l'acquisto del telescopio.
    d- Cielo scuro; la Via Lattea è sempre visibile e si osserva per intero l'Orsa Minore. Per tutta l'estate ho la possibilità di stare in bassa montagna dove il cielo è molto scuro salvo occasioni speciali.

    6) Quando mi sposto:
    a- Non ho problemi di spazio in macchina
    ma non ho sempre la possibilità di spostarmi in macchina, perciò mi serve qualcosa di facilmente trasportabile. Per questo motivo escludo a prescindere tutti i Dobson.
    Ho bisogno di qualcosa che sia trasportabile anche in bicicletta o in treno (seppur con l'ausilio di qualcuno). Con i miei compagni di università di solito ci dividiamo fra treppiede, tubo, contrappesi e accessori ed in bicicletta si riesce a trasportare la qualunque, ma preferirei qualcosa che si possa trasportare anche in sole due persone

    7) Per raggiungere il luogo di osservazione con la mia auto:
    b- Ho un breve tragitto e pochi passi
    ma non ho sempre la macchina

    8) Posso trasportare facilmente:
    a- 10 kg facilmente, ma fino 15/16kg si può ancora fare

    9) Messa a punto:
    b- Con un cacciavite me la cavo …
    ma sono senz'altro disposta ad imparare a collimare il telescopio

    10) Quando sono sul posto:
    b- Sono disposto ad aspettare un po' per preparare la serata
    perciò sì alla montatura equatoriale!! Anzi, preferisco imparare subito ad utilizzarla, dato che prima o poi dovrò farlo

    11) Per trovare il bersaglio:
    a- Mi piace studiare una mappa
    b- So usare una mappa, ma mi piacerebbe qualcosa di automatico IN FUTURO

    12) Quando ho trovato l'oggetto:
    c- Penso non aver problemi ad inseguire il bersaglio
    penso di non avere problemi, ma chissà!!

    13) Per lo strumento senza accessori, posso spendere:
    fino a 500 euro, compresa chiaramente la montatura non motorizzata

    Questo è il questionario, ora mi presento.
    Sono una studentessa di Astronomia di 22 anni e finora il mio unico strumento astronomico è stato un binocolo 10x50. Ho spazzolato un po il cielo ma ora sono decisa a prendere il mio primo strumento.
    Mi è stato regalato uno SW 114/500 su EQ1 con Barlow x2 integrata, e per quanto sia rimasta stupita dai dettagli che sono riuscita a vedere di Giove e Saturno, l'esperienza con la montatura è stata traumatica poiché ballerina, in più il blocco sia in AR che in declinazione è esageratamente morbido perciò oltre a vibrare, al minimo tocco il telescopio di muove. Dopo quattro sere di osservazione la poca stabilità della montatura mi ha convinta a restituire l'articolo e prendere un altro strumento alzando il budget.

    Dal momento che studio Astronomia all'università sono già pratica di coordinate astronomiche, movimenti della sfera celeste, ottica geometrica e fisica ma sono completamente cruda riguardo alla strumentazione amatoriale ed al suo utilizzo: finora ho preso confidenza soltanto con il 122cm di Asiago
    Quindi mi rivolgo a voi che sarete sicuramente in grado di guidarmi nella mia scelta, che so già essere complicata.
    A rispondere alle mie esigenze in linea teorica sarebbe una configurazione compatta offerta dagli SC o Maksutov ma dando un occhio ai prezzi, per diametri discreti andiamo fuori il mio budget massimo, in più mi spaventa la lastra correttrice perché se di pessima qualità il risultato è uno spreco di denaro inutile per le prestazioni del telescopio, ma correggetemi pure se ho valutato male la situazione. (mi ha traumatizzata il mio professore di ottica... per descrivere le lenti correttrici di telescopi amatoriali che ha analizzato disse che erano state fatte da Schmidt ubriaco con fondi di bottiglia )

    Alla luce di quanto detto, ho selezionato diversi modelli che rientrano nel mio budget e che in linea teorica dovrebbero soddisfare le mie esigenze, ma io non ho modo di avere davanti questi strumenti né di provarli prima di acquistarli, perciò vi chiedo di darmi la vostra opinione e di guidarmi fra i diversi brand e configurazioni.

    I top 3 che ho visto sono:
    1)Skywatcher Telescopio N 150/750 Explorer 150P EQ3-2 a circa 500 euro
    Di questo mi preoccupa l'ingombro e preoccupa la stabilità della montatura. Per il resto invece ho visto recensioni eccezionali sulla qualità, oltre che fotografie meravigliose sia di pianeti che di DS (con la giusta strumentazione chiaramente)

    2)Skywatcher Telescopio N 130/650 Explorer EQ-2 a circa 370euro
    Mi preoccupa la montatura EQ2 visto che mi sono molto scottata con la EQ1 della SW, in più non so come renderebbe per fotografie. Peccato per la montatura perché credo che la configurazione del tuo ottico sia proprio il giusto compromesso che sto cercando. Potrei cercare il solo tubo, ed acquistare separatamente la montatura EQ3-2, ma ho visto che in questo modo arrivo attorno ai 500 euro e mi sembra uno spreco...

    3)Omegon Telescopio Advanced 130/650 EQ-320 a circa 350
    Non trovo recensioni su risoluzione e praticità, né fotografie fatte con questo telescopio, ma data la maggiore abbordabilità del prezzo sono molto tentata perché con circa 500 riuscirei a prendere telescopio completo+un buon oculare+una Barlow x3 per i pianeti. La montatura è motorizzabile, ma non trovo notizie sulla sua stabilità.

    Ciò che non mi fa prendere subito il primo SW è peso del 150 perché non vorrei perdere in mobilità, ma dall'altra parte non vorrei fare un acquisto a "ribasso", perdendo l'occasione di divertirmi molto di più nelle occasioni in cui potrò osservare sotto un cielo molto scuro.

    giusto per non precludermi niente ho visto questi altri due modelli, un po' cari ma che potrebbero andare vista la comoda trasportabilità.
    -Bresser Telescopio Maksutov MC 100/1400 Messier su EXOS-2 a 600 euro
    Con un diametro del genere e con quel rapporto focale, riesco ad apprezzare il Deep Sky? se devo andare così tanto fuori budget, vorrei per lo meno prendere qualcosa che incontri i miei gusti.

    -Skywatcher Telescopio Maksutov MC 102/1300 SkyMax BD AZ-S GoTo a 500 euro
    Stese perplessità di prima riguardo al diametro, ma di questo mi preoccupa di più l'elettronica: non ho mai avuto un telescopio e vorrei prima farmi le ossa con il manuale per imparare a puntare, per poi fare eventualmente un acquisto di potenziamento in futuro... se posso semplicemente premere due tasti per trovare quello che cerco non imparo niente!

    Scusatemi per la grande confusione ma vorrei fare un acquisto coscienzioso e non appena vedo un telescopio papabile penso poi ai possibili limiti che avrò dopo l'acquisto e non vorrei buttare via soldi dato il grosso budget che sto dedicando a questo acquisto.

    Ricapitolando quello di cui ho bisogno:
    1)Non ho sempre la possibilità di andare sotto cieli bui quindi durante l'anno guarderò spesso pianeti e oserò su oggetti molto luminosi, ma mi piacerebbe esplorare il Deep Sky quando potrò.
    2) mi serve qualcosa che sia trasportabile perchè sono una studentessa fuori sede e voglio poter usare il telescopio tutto l'anno e non soltanto quando torno a casa mia, perciò niente Dobson perché a meno di una macchina non posso portarlo né su e giù né fuori città.
    3)Vorrei uno strumento duraturo nel senso che possa riutilizzare la montatura oppure il tubo ottico, o potenziarlo in modo da avvicinarmi al mondo dell'astrofotografia senza troppe pretese. Dunque cerco qualcosa che sia motorizzabile, e che abbia predisposizione per camere fotografiche.

    Vi ringrazio infinitamente in anticipo per l'attenzione che mi dedicherete! Aspetto volentieri commenti, consigli e controproposte

    Questo post contiene 8 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!

  2. #2
    Nana Rossa L'avatar di giulio786
    Data Registrazione
    Dec 2021
    Località
    Provincia di Cuneo
    Messaggi
    325
    Taggato in
    10 Post(s)

    Re: primo strumento, ma ambizioso

    Ciao, inizio io poi seguiranno sicuramente amici molto più esperti.
    Una prima considerazione: visuale e astrofotografia sono mondi diversi.
    Per i DSO nel primo caso serve diametro, nel secondo le attuali tecnologie di ripresa consentono l’uso anche di piccoli rifrattori.
    Per l’astrofotografia il budget assume livelli molto diversi da quanto hai previsto.
    Rimaniamo sul visuale che poi è la tua preferenza primaria.
    Diametro+poca spesa = newton, con tutti i problemi di trasportabilità che hai evidenziato.
    Un’ottima alternativa, rinunciando a un po’ di diametro sono i maksutov a cui hai accennato.
    I maksutov sono un ottimo investimento per luna, pianeti, ammassi; sono trasportabili, reggono benissimo la collimazione, quando passerai ad uno strumento superiore non te ne disferai perché la loro praticità è impagabile.
    Io ho iniziato con il classico mak 127/1500, forse il diametro più utilizzato in assoluto; non richiede una montatura super robusta e ti regalerà davvero tante soddisfazioni, anche se è leggermente fuori budget.

    Questo post contiene 1 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!

  3. #3
    Gigante L'avatar di stevesp
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Località
    Lecco
    Messaggi
    1,577
    Taggato in
    79 Post(s)

    Re: primo strumento, ma ambizioso

    Mak127 con cavalletto e testa video manuale
    Se pensi a fotografare planetario puoi cambiare la montatura con una motorizzata eq o tipo azgti ma il budget serve più alto
    Per visuale deep serve il cielo scuro e poi diametro, quindi comunque bisogna trasportare l’attrezzatura fuori città e altri schemi ottici hanno un prezzo diametro più favorevole ma non li gradisci
    Per fotografare deep serve un altro livello di budget
    Fai qualche uscita con una associazione astrofili della tua zona per vedere degli strumenti amatoriali all’opera rispetto al tele professionale a cui sei abituata

  4. #4
    Ipazia23
    Guest L'avatar di Ipazia23

    Re: primo strumento, ma ambizioso

    Citazione Originariamente Scritto da stevesp Visualizza Messaggio
    Mak127 con cavalletto e testa video manuale
    Se pensi a fotografare planetario puoi cambiare la montatura con una motorizzata eq o tipo azgti ma il budget serve più alto
    Per visuale deep serve il cielo scuro e poi diametro, quindi comunque bisogna trasportare l’attrezzatura fuori città e altri schemi ottici hanno un prezzo diametro più favorevole ma non li gradisci
    Per fotografare deep serve un altro livello di budget
    Fai qualche uscita con una associazione astrofili della tua zona per vedere degli strumenti amatoriali all’opera rispetto al tele professionale a cui sei abituata
    Grazie per la risposta!
    Mi piacerebbe molto risparmiare sulla montatura e prendere un Dobson, che tra l'altro trovo molto comodo da usare, ma come faccio a trasportare per 1200km un mortaio quando torno a casa mia per le vacanze?
    Purtroppo non ci sono circoli Astrofili nella mia regione, ma ho avuto modo di usare diversi telescopi negli anni e la configurazione che ho preferito è proprio quella Dobson, che però devo purtroppo escludere per la poca praticità. Nelle notti di osservazione che ho fatto ho capito che sotto a cieli veramenrte bui ci si diverte molto anche con una piccola apertura (una notte non credevo ai miei occhi quando ho visto M13 risolto da un rifrattore da 70mm), ma essendo il mio primo strumento cerco qualcosa da poter usare "sempre".
    Mi consigli un MC da 127, ma con quale focale? Ne ho trovati molti da 127/1900, ma "virtualmente" la configurazione mi pare troppo poco luminosa... non so se poi sul campo le cose siano diverse. Mi sapresti indicare anche dei modelli di montatura adeguata? purtroppo sono proprio acerba e non conosco brand, modelli etc...

    Questo post contiene 2 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!

  5. #5
    Ipazia23
    Guest L'avatar di Ipazia23

    Re: primo strumento, ma ambizioso

    Citazione Originariamente Scritto da giulio786 Visualizza Messaggio
    Ciao, inizio io poi seguiranno sicuramente amici molto più esperti....
    Grazie per la risposta!
    Quale sarebbe la montatura adeguata? Una cosa del genere potrebbe andare? https://www.ebay.it/itm/403802466975...e&toolid=10049
    è una montatura che potrei comunque riutilizzare in futuro... soltanto che comprando separatamente un tubo ottico 127/1500 arrivo sui 700 euro assolutamente proibitivi per il mio budget, a meno di trovare scontoni esagerati. Mi hanno sconsigliato di prendere catadiottrici usati, quindi non ho nemmeno cercato.

    Ho anche trovato questo SW per il quale potrei esagerare ed uscire fuori budget, ma per quanto sia sicuramente una soluzione comoda, leggera, veloce, facile da usare, mi sembra di non imparare niente prendendo qualcosa di così automatico...
    https://www.astroshop.it/telescopi/s...s-goto/p,14987
    Ultima modifica di etruscastro; 03-08-2022 alle 09:04 Motivo: modifica quote

  6. #6
    Nana Rossa L'avatar di giulio786
    Data Registrazione
    Dec 2021
    Località
    Provincia di Cuneo
    Messaggi
    325
    Taggato in
    10 Post(s)

    Re: primo strumento, ma ambizioso

    La eq3-2 è adatta al mak 127.

  7. #7
    SuperNova L'avatar di Valerio Ricciardi
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Roma (di base)
    Messaggi
    4,190
    Taggato in
    418 Post(s)

    Re: primo strumento, ma ambizioso

    NEL MERITO DELL'ACQUISTO

    Ti compri questa (proprio questo esemplare qui)

    https://www.bresser.de/it/Angebote/M...i-Messier.html

    e ci metti sopra questo (proprio questo esemplare qui)

    https://www.bresser.de/it/Angebote/B...bo-ottico.html

    259,00 + 250 = 509,00 + spese spedizione. Preso da un sito molto serio che ti dà garanzia e tutto. Se qualcosa non va glielo tiri in testa e ti chiedono pure scusa facendo tanti piccoli inchini appena accennati come i giapponesi. L'usato da privato è fonte di grandi "trouvaille" ma un po' da ormai scafati.

    Svantaggi

    1) la Exos2 = EQ5 un poco migliorata ve la dovete cammellare e pesa più della EQ3.2/CG4/Exos1

    2) sotto i 45,2X di un oculare Celestron Super Plossl Ultima 42mm passo "normale" (31,75mm ossia 1 e 1/4") non vai, sfiori il grado di campo (un poco sotto, nulla di più)... se vuoi andare sulle mulattiere di montagna ti compri il fuoristrada e non la spyder
    Con un Mak da 4 o 5 o 6" f/12 o f/15 che sia il campo in cielo quello è, non arrivi mai a un grado (insomma: sempre poco meno di "due lune")

    Vantaggi

    1) il 127/1900, che è la riedizione con scritto sopra Bresser" e verniciato di bianco del Meade ETX 125 Luna, pianeti, doppie, ammassi globulari e ammassi aperti piccoli almeno li fa BENE, non "ci prova", e quell'esemplare (di esposizione? restituito da uno che ha preso subito un'altra cosa perché ha sbagliato acquisto? Nuovo con imballo rovinato? ...se vuoi posso chiedere) è a un prezzo da "usato sciupato"
    Conosco bene lo strumento perché l'ETX 125 l'ho avuto; da Bresser sempre "da esposizione" ho preso un 100/1400 per un mio amico che ha qualche problema motorio e di trasporto di cose pesanti, si è rivelato una bomba in rapporto al diametro, una sorpresa totale.

    2) la montatura rispetto a una Eq3.2 è di un altro livello di precisione e portata, il salto è netto e... la paghi addirittura meno di una Exos 1 nuova o di una EQ3.2

    3) Un domani ci monti su questo
    https://www.bresser.de/it/Astronomia...-GoTo-Kit.html
    e con UN ALTRO TELESCOPIO (tipo un rifrattore molto molto corretto a corta focale e di diametro anche di soli 70 mm) fai fotografia deep

    4) quando scendi a 1200 km in vacanza a meno che tu non vada in un'auto in cui hai spazio ti porti il Mak in una borsa fotografica, e in un'altra borsa una cosa del genere
    https://www.youtube.com/watch?v=D___iqe3vCM
    che in questo momento non è disponibile, ma quando su Amazon c'è costa tipo 60 euro spedito, è un po' pesante ma ti danno un'ottima faretro per il trasporto e regge pure zia Concett"ina" dopo che si è scrofanata una teglia intera di parmigiana e poi un coniglio alla cacciatora - ed è comodissimo col movimento FLUIDO alto/basso destra/sinistra

    * * * * * * * *

    PARERE GENERALE

    Non fare mugugni "tutta teoria" per la focale 1900mm invece che 1540mm perché per fotografia planetaria (un domani) non ti cambia niente perché per fotografare i pianeti si fanno brevi filmati ad alta risoluzione e non singoli scatti, poi di 1000, 1300, 1500 scatti si scartano guardandoli velocemente uno ad uno quelli che in quel microistante della storia dell'Universo per ragione di seeing sono confusi, si fa una seconda passata di selezione e scarto, una terza, quando hai finito restano 250, 300, 350 fotogrammi "migliori" che con dei software si integrano e vengon fuori quelle immagini di Giove Saturno Luna che quando le vedi dici "ma come è possibile? Nell'oculare con quello strumento lì nemmeno te lo sogni di vedere in quel modo"

    f/14,9 o F/12,1 in visuale sono esattamente la stessa cosa (provare per credere), fotograficamente la fotografia deep coi Maksutov NON si fa e basta per lo stesso motivo per cui NON si va da Ikea a comprare la poltrona con una tre volumi ma ci si fa prestare una macchina qualsiasi col portellone.

    Inizia con un kit di grande rapporto prezzo/prestazioni/qualità, guarda, guarda, guarda e non farti precocemente film relativi alla fotografia a lunga posa, perché mentre i filmati/poi foto finale di Luna e pianeti sono alla portata di "quasi qualsiasi cosa" mettendoci dietro persino... una webcam modificata con una spesa di una cinquantina di euro usata, la fotografia deep è una cosa in cui il costo delle attrezzature ha come unità di misura, se vuoi fare sul serio, le migliaia di euro invece che le centinaia... quindi tutti i discorsi tipo "adesso vorrei spendere 500/700/posso arrivare a 1000 un domani ci vorrei attaccare la reflex e fotografare le galassie" sono tutte balle, balle, balle, chiacchiere, sogni, è più probabile che finiscano il Ponte sullo Stretto entro tre anni.

    Se devi fare il meccanico ti servono le chiavi da meccanico USAG, Beta o quelle americane, costano un rene e durano tutta la tua carriera, una volta ogni tanto qualcuno non ti riporta quella che gli ha prestato e ti tocca ricomprarla... ma le chiavi sempre quelle saranno. Se compri a 150 euro un bel kit cinese supereconomico su Alibaba con sessanta chiavi di tutte le misure... poi ogni cinque bulloni ti capita quello serrato duro e ne spezzi una perché era acciaio di Paperino... il meccanico non lo fai.
    La frase "vorrei... però ho un budget disponibile di..." non si associa alla fotografia a lunga posa, come non puoi usarla se devi comprare un paracadute.

    PS/ sono stato deliberatamente mooolto diretto e assolutamente non diplomatico per farti risparmiare tempo e aiutarti a mettere meglio a fuoco "la realtà", (e risparmiarne anche io che stamattina andavo di corsa), spero che ne apprezzerai l'intento

    Questo post contiene 1 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    Ultima modifica di Valerio Ricciardi; 03-08-2022 alle 09:08
    INQUINAMENTO LUMINOSO - segnala impianti illegali nel territorio laziale, protetto dalla L.R. n. 23/2000: www.laziostellato.org

  8. #8
    Staff • Moderatore Globale L'avatar di etruscastro
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Tarquinia (VT)
    Messaggi
    27,299
    Taggato in
    2244 Post(s)



    Re: primo strumento, ma ambizioso

    io, al mio vicino di casa ho fatto prendere questo:
    https://www.amazon.it/dp/B082MMRGYR/...A7DG66T1S5M3_0

    con i soldi che avanzano dal budget ci prendi 1 o 2 oculari per completare il corredo e poi ti metterai da parte altri soldi di compleanni, natale e onomastici per una futura montatura motorizzata o magari GoTo, ma per adesso è tutta sostanza.

  9. #9
    Gigante L'avatar di stevesp
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Località
    Lecco
    Messaggi
    1,577
    Taggato in
    79 Post(s)

    Re: primo strumento, ma ambizioso

    @valerio ricciardi o il link alla montatura non funziona oppure la hanno già venduta
    Ultima modifica di etruscastro; 03-08-2022 alle 12:16 Motivo: modifica tag

  10. #10
    Ipazia23
    Guest L'avatar di Ipazia23

    Re: primo strumento, ma ambizioso

    Citazione Originariamente Scritto da Valerio Ricciardi Visualizza Messaggio
    NEL MERITO DELL'ACQUISTO...
    Grazie mille per la risposta diretta, lo apprezzo molto: non trovo il senso di fare tanti giri di parole per comunicare un pensiero, e poi in realtà sei stato molto simpatico
    e grazie del tempo che mi hai dedicato!

    Dunque, tirando le somme, un 127/19000 in visuale è la stessa cosa di un 127/1500 che è quello che mi interessa di più (e grazie per avermelo detto perché affidandomi alle mie formulette non lo avrei assolutamente pensato), perciò dato che è più economico il 1900 mi ci butto a pesce. Per il momento non mi preoccupo minimamente di come fare astrofotografia, volevo solo lasciare una porcina aperta per muovere i primi passi in futuro con l'acquisto degli strumenti adatti ed il tanto studio che richiede.

    Per la montatura invece, il link postato mi riporta solo al sito Bresser, e purtroppo non ho trovato la Exos2 in offerta al prezzo da te indicato, ma una EXOS1 a 190. Mi sapresti indicare altri siti dove cercare un usato garantito? Se non dovessi trovarla usata ad un prezzo ridotto, vale la pena prenderla nuova a 350 euro, oppure ci sono montature che ritieni equivalenti ma più economiche?

    Questa combo risponderebbe proprio alle mie esigenze: il MC è esageratamente comodo da trasportare anche in escursioni in montagna che sono solita fare, perciò me lo porterò dietro per tutta la vita! In più mi ritroverei già una montatura adeguata a molte configurazioni a cui potrò passare in futuro, con anche la possibilità di motorizzazione. Era esattamente questo ciò che intendo con " strumento potenziabile in futuro, di cui mi ritorni utile la montatura o possa comunque continuare ad utilizzare il tubo"!
    Ultima modifica di etruscastro; 03-08-2022 alle 12:17 Motivo: modifica quote

Discussioni Simili

  1. Primo Strumento
    Di Sam7 nel forum Primo strumento
    Risposte: 140
    Ultimo Messaggio: 31-12-2021, 23:57
  2. Primo strumento, 800€
    Di Ylyon nel forum Primo strumento
    Risposte: 18
    Ultimo Messaggio: 16-10-2016, 08:01
  3. Quasi primo strumento, anzi no secondo strumento ...
    Di Anton nel forum Primo strumento
    Risposte: 60
    Ultimo Messaggio: 09-11-2015, 11:43
  4. Primo strumento
    Di lucapm93 nel forum Binocoli
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 16-06-2014, 15:36

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •