Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 30
  1. #1
    Meteora L'avatar di giallop
    Data Registrazione
    Jan 2014
    Messaggi
    11
    Taggato in
    0 Post(s)

    Tunguska evento tettonico o astronomico?

    Il perchè sono le ipotesi più accreditate:


  2. #2
    SuperNova L'avatar di Valerio Ricciardi
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Roma (di base)
    Messaggi
    3,738
    Taggato in
    369 Post(s)

    Re: Tunguska evento tettonico o astronomico?

    Anzitutto benvenuto fra noi, e ti suggerisco (prima che lo facciano i moderatori) anche di dare una piccola presentazione di te nella sezione apposita. Ci aiuterà a conoscerti meglio. Spero che ti troverai bene in questo forum, in cui la parte connessa all'utilizzo della strumentazione cerca di essere sempre algidamente distante da qualsiasi logica commerciale.

    Quel che riporti mi giunge nuovo, e molto interessante; anche perché ho proprio le Scienze geologiche come formazione. Non rammento a memoria in questo istante (una volta ti avrei risposto al volo) se a parte l'esplosione, le cronache dell'epoca riferissero o meno anche di un bolide o presunto tale, o comunque di un fenomeno visibile in atmosfera e in rapido movimento.

    Sul piano vulcanologico, un'esplosione così puntuale senza un seguito di attività effusiva o esplosiva susseguente durante almeno alcuni giorni successivi al primo evento però mi pare in generale poco probabile, vedrò (ho seguito solo la parte iniziale, al momento debbo uscire) con più calma il video almeno un paio di volte prima di pronunciarmi.

    Per quel che possono valere le mie impressioni personali, ovviamente. Potrei cercare di contattare il mio ex professore di Vulcanologia, che dovrebbe essere ormai in pensione, col quale avevo un ottimo rapporto.

    Eventi esplosivi tanto marcati, a mio avviso, provocano SEMPRE ad es. colonne di polveri e ceneri alte decine di km, visibili ad enorme distanza anche in zone molto spopolate (la Siberia era pochissimo abitata, ma non spopolata del tutto: non lo è il centro del Sahara escluse le zone con dune a barcana...).
    INQUINAMENTO LUMINOSO- segnala impianti illegali nel territorio laziale, protetto dalla L.R. n. 23/2000: www.laziostellato.org

  3. #3
    Staff • Moderatore Globale L'avatar di etruscastro
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Tarquinia (VT)
    Messaggi
    23,291
    Taggato in
    1906 Post(s)

    Re: Tunguska evento tettonico o astronomico?

    Anzitutto benvenuto fra noi, e ti suggerisco (prima che lo facciano i moderatori) anche di dare una piccola presentazione di te nella sezione apposita.
    infatti..... giusto una piccola netiquette per conoscersi meglio:
    http://www.astronomia.com/forum/foru...29-Mi-presento

  4. #4
    RenatoC
    Guest L'avatar di RenatoC

    Re: Tunguska evento tettonico o astronomico?

    Citazione Originariamente Scritto da giallop Visualizza Messaggio
    Il perchè sono le ipotesi più accreditate:..
    Ascoltare un computer che parla va oltre la mia proverbiale capacità di ascolto
    Comunque l'evento di Tunguska alla luce delle ultime ricerche è sempre più da attribuirsi ad un impatto celeste:
    http://onlinelibrary.wiley.com/doi/1...7.00742.x/full

  5. #5
    Meteora L'avatar di giallop
    Data Registrazione
    Jan 2014
    Messaggi
    11
    Taggato in
    0 Post(s)

    Re: Tunguska evento tettonico o astronomico?

    Grazie per la calorosa accoglienza

    Nel filmato sono elencati i dati, le testimoninze e le teorie che riguardano l' evento di Tunguska.
    La lettura di queste informazioni, a mio avviso, porta alla conclusione che L' evento di Tunguska è caratterizzato da manifestazioni contemporanee di origine sia celeste che tettonica.
    Naturalmente è impossibile parlare di coincidenza, deve esistere per forza un legame. Lo studio di questa relazione è la chiave alla comprensione dell'enigma di Tunguska.
    Quello che non capisco è perchè i ricercatori prendono in considerazione solo i dati che gli interessano scartando gli altri, per esempio: quando Giuseppe Longo ricercatore del CNR di Bologna è venuto a Parma per una conferenza su Tunguska gli domandai come metteva in relazione i dati tettonici con la sua teoria, questo mi liquidò chiedendomi cosa centrasse con lo studio che stava esponendo...

    Spero che Valerio possa approfondire la sua risposta.


    p.s per RenatoC: http://scenario-tunguka.blogspot.com.../posts/default

  6. #6
    SuperNova L'avatar di Valerio Ricciardi
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Roma (di base)
    Messaggi
    3,738
    Taggato in
    369 Post(s)

    Re: Tunguska evento tettonico o astronomico?

    Citazione Originariamente Scritto da giallop Visualizza Messaggio
    La lettura di queste informazioni, a mio avviso, porta alla conclusione che L' evento di Tunguska è caratterizzato da manifestazioni contemporanee di origine sia celeste che tettonica.
    Se prendi per buono il fatto, che loro affermano, che siccome lì ci sono i resti di un supervulcano a suo tempo di certo straordinariamente esplosivo, allora dato che l'evento è avvenuto lì, è stato il supervulcano; e se contemporaneamente non rinunci all'idea dell'evento cosmico.

    Citazione Originariamente Scritto da giallop Visualizza Messaggio
    Naturalmente è impossibile parlare di coincidenza, deve esistere per forza un legame. Lo studio di questa relazione è la chiave alla comprensione dell'enigma di Tunguska.
    No, proprio no, per dovere non "deve" assolutamente nulla. Questa è la sola affermazione che mi vede totalmente in disaccordo, ma proprio di base, non nel caso specifico. Esistono e possono esistere tutte le coincidenze che si possano immaginare, ed altre che non abbiamo nemmeno immaginato.
    Una volta un povero cane, in Egitto, che trotterellava a fianco del fellah suo sfigato padrone, è morto secco colpito in testa da un piccolo meteorite. Unico vivente che in tempi storici risulti aver fatto quella fine. Ora, tu dimmi che probabilità c'era che una piccola pietra di provenienza cosmica lo beccasse dritto proprio sul cranio... bé, è successo.

    Il numero dei vulcani sulla Terra fra attivi, quiescenti, in via di esaurimento e relitti fossili non più attivi è talmente elevato che le possibilità che un complesso vulcanico venga centrato da una meteora o un nucleo cometario, per grosso che sia, è quantitativamente assolutamente non marginale. Se fosse avvenuto in Islanda, invece che in Siberia, l'evento di Tunguska avrebbe avuto ben poche probabilità statistiche di capitare sui resti di una morena frontale di un ghiacciaio o sul delta di un fiumiciattolo... a momenti le uniche cose di natura sedimentaria in quella regione. Tutto il resto là è vulcanico. Per non beccare un vulcano in Islanda una meteora deve avere una mira da cecchino.

    Citazione Originariamente Scritto da giallop Visualizza Messaggio
    Quello che non capisco è perché i ricercatori prendono in considerazione solo i dati che gli interessano scartando gli altri, per esempio: quando Giuseppe Longo ricercatore del CNR di Bologna è venuto a Parma per una conferenza su Tunguska gli domandai come metteva in relazione i dati tettonici con la sua teoria, questo mi liquidò chiedendomi cosa centrasse con lo studio che stava esponendo...
    A parte il fatto che è stato ben poco educato, e non si liquida nessuna domanda di nessuno in quel modo, anche e sopratutto se meno specializzato ed esperto di te nel tuo campo...
    Si chiama "affezionarsi alla propria ipotesi di lavoro" ed è un grosso difetto per un ricercatore, mi dispiace per lui. Parlare di Teoria mi pare prematuro, è una ipotesi. Ben altre prove ci vogliono per arrivare al livello per cui si può parlare di teoria. Ah, se fosse ancora vivo il mio professore di Geologia Strutturale... Renato Funiciello... abitava pure a 200 m da casa mia...

    Ti ricordi la vecchia battuta che diceva che i chirurghi vorrebbero operare anche il mal di testa, ed i medici riterrebbero preferenziale curare con delle pillole ben scelte anche una frattura scomposta ed esposta? Ecco, una cosa del genere.
    Un geologo, di massima, si confronta con tali e tanti fenomeni endogeni ed esogeni sulla Terra - ma di natura... terrestre, ossia locale - e vede tante di quelle forze poderose in gioco, che gli mettono a disposizione tutta l'energia che si può desiderare per spiegare tanti fenomeni, da esserne facilmente condizionato.

    Una meteora per lui è in tempi attuali una... futura curiosità mineralogica, culturalmente parlando subisce il fatto di essere difficilmente informato del fatto che l'anno scorso si son scoperti una media di tre NEO al giorno (scoperti... e tutti quelli che non son stati scoperti...?). Facilmente associa il bombardamento meteorico (che ben conosce, sia chiaro) come causa di formazione remotissima dei planetoidi, non come possibile evento attuale e problematico.

    Una volta scoperte le tracce di un vulcanone cattivone (quelli che sono all'origine dei camini kimberlitici sono fra i più brutalmente esplosivi che si possano pensare. i diamanti si formano in condizioni di pressione semplicemente pazzesche) avranno detto "ma guarda tu qui che bestia di vulcano che c'è... ma quale cometa... eh eh eh ... hai a disposizione un vulcano simile, e vai pure a cercare una causa cosmica... si, vabbé, gli omini verdi... "

    Peccato che Kimberlite venga da Kimberley, in Sudafrica, massimo centro di produzione dei diamanti, ovviamente... hai per caso memoria di folle di neri sudafricani in fuga per evitare di essere travolti da flussi di lava rovente. in Sudafrica? Rammenti foto dal Sudafrica con gente che spazza dai tetti delle case spessi strati di cineriti per evitare che appesantendoli troppo gli sfondino i solai, come se ne scattano spessissimo in Indonesia e nelle Filippine? In generale: ti è forse noto il Sudafrica come un distretto oggi ricco di vulcani attivi e minacciosi?

    Insomma, per fare quel macello non ci vuole un vulcano, ci vuole un vulcano attivo. Che non si sveglia con un solo boato e poi si rimette a dormire come nulla fosse dal 1908 ad oggi per 105 anni, senza una fumarola, senza risalita di acque idrotermali, senza anomalie gravimetriche legate allo svuotamento della camera magmatica, senza protrusioni di domi lavici in successivo lento raffreddamento... Ma che cartoon è?

    Ma ci son stati questi sul St Helens, per dire una struttura che sembrava del tutto dormiente e poi si è risvegliata? Io nel 1982 giovanissimo camminai a piedi per far foto che poi pubblicai più e più volte sull'Heldfell, il vulcano "nuovo" sorto nel 1973 nell'isola di Heymaey, appena a Sud dell'Islanda (arcipelago di Vestmannaeyjar) e nove anni dopo l'evento che dal nulla creò in pochi mesi un vulcano di 1300 di altezza,il suolo... scottava, se ero stanco NON potevo sedermi per terra ma solo su un sasso abbastanza alto da esporre molta superficie per raffreddarsi.
    Ultima modifica di Valerio Ricciardi; 04-01-2014 alle 08:00
    INQUINAMENTO LUMINOSO- segnala impianti illegali nel territorio laziale, protetto dalla L.R. n. 23/2000: www.laziostellato.org

  7. #7
    Nana Bianca L'avatar di garmau
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    olbia
    Messaggi
    6,256
    Taggato in
    485 Post(s)

    Re: Tunguska evento tettonico o astronomico?

    Porca miseria che risposta.....
    -MAURIZIO-
    Leggi di Murphy sul big bang: all'inizio era il nulla. Poi qualcosa ando' storto.

  8. #8
    Meteora L'avatar di giallop
    Data Registrazione
    Jan 2014
    Messaggi
    11
    Taggato in
    0 Post(s)

    Re: Tunguska evento tettonico o astronomico?

    Molto intesressante, se non ricordo male su Voyager è andato in onda una puntata su Tunguska dove un geologo diceva di aver trovato le prove di un eruzione vulcanica.



    Molto interssante anche questa anomalia trovata sempre in siberia: http://potomski.blogspot.it/

    52686.jpg

    Cosa ne pensi?

    Spero di non stancarti, ma non è facile trovare un esperto del settore...
    Ultima modifica di giallop; 04-01-2014 alle 08:38

  9. #9
    Staff • Moderatore Globale L'avatar di Red Hanuman
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Località
    Varese provincia
    Messaggi
    5,703
    Taggato in
    475 Post(s)

    Re: Tunguska evento tettonico o astronomico?

    Mi sono astenuto dal commentare, perchè aspettavo proprio l'opinione di Valerio.
    Ora che l'ho letta, concordo in pieno. Al di là dell'esperienza in materia, la logica suggerisce che un'evento di tale portata e causato da fattori geologici non possa ragionevolmente restare unico. Insomma, l'eccezionalità e l'unicità dell'evento depone fortemente per qualcosa di diverso dall'evento geologico.
    E, secondo me, anche la disposizione dei tronchi divelti indica qualcosa provenuto dall'alto, e non dal basso....

  10. #10
    RenatoC
    Guest L'avatar di RenatoC

    Re: Tunguska evento tettonico o astronomico?

    Citazione Originariamente Scritto da giallop Visualizza Messaggio
    Ti ho risposto non con le mie (opinabili) opinioni, ma con i risultati di ricerche scientifiche di eminenti studiosi, con dati strumentali e non con fantasie. Dati che spiegano bene cosa può essere accaduto. Valerio Ricciardi ti ha risposto spiegando in modo semplice ed efficace quali sono le ragioni e gli indirizzi che portano gli scienziati ad indagare sui fenomeni(e lo ringrazio del post). Se poi tu vuoi ingenuamente continuare ad inseguire tutte le fantasie che si rincorrono in internet, padronissimo. Ma non è scienza.

Discussioni Simili

  1. EVENTO GAM - L'osservazione di Saturno
    Di Andrea Vanoni nel forum Appuntamenti ed Eventi
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 30-05-2013, 13:22
  2. cercasi telescopio astronomico
    Di semplicemente io nel forum Telescopi e Montature
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 19-03-2013, 17:17
  3. Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 14-09-2012, 17:14

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •