Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 28
  1. #1
    Sole L'avatar di peppe
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Lecce
    Messaggi
    551
    Taggato in
    2 Post(s)

    Esplorare e colonizzare lo spazio. Per una civiltà aliena è inevitabile

    L'evoluzione, dopo circa 3 miliardi e 800 milioni di anni della storia della vita, ha regalato al pianeta Terra una specie che ha preso coscienza di sè. Essa si chiede perchè esiste e la curiosità e la voglia dell'uomo di superarsi ha portato allo sviluppo tecnologico e alla nascita di una civiltà tecnologica oggi in grado di stupire con le conoscenze scientifiche in possesso. Un'accelerazione tecnologica che in poco più di due secoli ha accumolato una mole di conoscenze tanto grande da portarci agli attuali 7 miliardi di persone che popolano il pianeta. E pensare che c'è stato un momento in cui la nostra specie ha rischiato di estinguersi. Per fortuna per noi non è successo.

    Solo poche generazioni hanno conosciuto la rivoluzione industriale rispetto all'arco di tempo della comparsa dell'homo sapiens. Queste generazioni hanno conosciuto una grande accelerazione di cambiamenti che quasi si fa fatica a seguirli.

    Oggi viviamo quasi al limite. Anzi, c'è chi sostiene che abbiamo raggiunto la capacità della Terra di sostenere così tante persone. Si potrebbe creare forse una crisi demografica. E allora che fare?

    Se la Terra ci sta stretta, perchè non cercare di colonizzare lo spazio?
    La fantascienza ha un'incredibile fantasia. Ricordo di aver letto un fumetto in cui si ipotizzava di costruire mondi nel sistema solare alimentati dal Sole e dai minerali che è possibile trovare sugli asteroidi. La colonizzazione di Marte forse però sembra essere l'obiettivo più fattibile (il progetto per rendere Marte abitabile è sulla carta e sembra fantascienza pura. Chissà se la tecnologia un giorno lo permetterà).

    Ma c'è un motivo molto più serio e grande che deve spingere l'uomo ad andare via: la morte del Sole. Se non si vuole finire arrosto è bene trovare delle soluzioni.

    Purtroppo, non faccio parte della generazione che ha visto lo sbarco sulla Luna. Mi sarebbe piaciuto un sacco viverle in diretta queste emozioni. Da allora progetti del prossimo obiettivo sono rimasti solo su carta o quasi e abbandonati per mancanza di fondi o altro. Personalmente mi sento un pò "derubato" delle emozioni che l'uomo potrebbe vivere da eventi come quello dello sbarco sulla Luna. Vedo immobilismo e mi chiedo se mai un giorno potrò emozionarmi anch'io di fronte a questo tipo di eventi.

    La tecnologia deve evolvere. Sono sicuro che molti strumenti verranno inventati. Soluzioni per i vari problemi dell'umanità si troveranno. Oggi sembra tutto impossibile ma un giorno si potrà dire di essere riusciti a risolvere questi problemi.
    Quello che ho scritto potrebbe portare a scetticismo. Io non la penso così. Nessuno credeva che malattie incurabili come il vaiolo venissero sconfitte ad esempio. Oggi sono un ricordo. Sono fiducioso che alla fine si troveranno cure che oggi riteniamo impensabili per le malattie del nostro tempo. Io sono sicuro che fra questi 7 miliardi di persone ci sarà "lo scienziato pazzo" che sorprenderà il mondo con un'invenzione che ci permetterà di fare cose strabilianti. Chissà quanto tempo dovrà passare. Asimov diceva che fra mille anni tutto ciò sarà realtà. Che ne dite di una bella navicella spaziale efficiente che ci porti nella periferia del sistema solare?

    Credo che il problema di esplorare lo spazio sia un problema che alla fine qualunque civiltà tecnologica dovrà affrontare. Secondo me è inevitabile.
    Ultima modifica di Red Hanuman; 31-07-2012 alle 22:34
    "Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana...ma non sono sicuro della prima!" (Albert Einstein)

  2. #2
    SuperNova L'avatar di SVelo
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Località
    Napoli
    Messaggi
    4,374
    Taggato in
    895 Post(s)

    Re: Esplorare e colonizzare lo spazio. Per una civiltà aliena è inevitabile

    la nostra specie a rischiato di estinguersi.
    Non mi dire niente, ma potresti fare un'altra modifica per metterci l'h?
    Grazie

  3. #3
    Nana Rossa L'avatar di Andrea I.
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Località
    Reggio Emilia
    Messaggi
    449
    Taggato in
    2 Post(s)

    Re: Esplorare e colonizzare lo spazio. Per una civiltà aliena è inevitabile

    Scritto pieno di spunti per riflettere, grazie peppe.
    Personalmente credo che il problema più grosso da affrontare per il nostro eventuale viaggio di colonizzazione sia quello che lo spazio, inteso come dimensione, pare non sia una costante. Come sappiamo anche la luce ha i suoi problemi a viaggiare, e risente sia dell'espansione dello spazio che della gravità; quindi anche ipotizzando un viaggio a velocità della luce saremmo comunque vittime di queste variabili e rischieremmo di finire chissa dove(almeno sulle lunghe distanze). Forse l'unica soluzione che ci permetterebbe un viaggio sicuro sarebbe la scoperta di un qualche modo per "violare" lo spazio(sempre inteso come dimensione). Certo pero che non é facile immaginare una cosa del genere! Spazio e tempo al momento paiono dei concetti talmente assoluti e inviolabili che si fa persino fatica a immaginare come siano nati, figuriamoci manipolarli! L'unica cosa che pare scalfirli é la gravità. Magari quando capiremo come questa forza lavora e in che modo riesce a modificare il tessuto spaziotemporale potremmo trovare un modo per fare lo stesso e applicarlo al nostro ipotetico viaggio! Ma questa per ora é fantascienza

  4. #4
    Staff • Moderatore Globale L'avatar di Red Hanuman
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Località
    Varese provincia
    Messaggi
    6,273
    Taggato in
    531 Post(s)

    Re: Esplorare e colonizzare lo spazio. Per una civiltà aliena è inevitabile

    Caro peppe, la vita forse ci ha scelti per essere diffusa nell'universo. E forse, esaurito questo compito, ci lascerà estinguere come i dinosauri....

    Citazione Originariamente Scritto da Andrea I. Visualizza Messaggio
    Scritto pieno di spunti per riflettere, grazie peppe.
    Personalmente credo che il problema più grosso da affrontare per il nostro eventuale viaggio di colonizzazione sia quello che lo spazio, inteso come dimensione, pare non sia una costante. Come sappiamo anche la luce ha i suoi problemi a viaggiare, e risente sia dell'espansione dello spazio che della gravità; quindi anche ipotizzando un viaggio a velocità della luce saremmo comunque vittime di queste variabili e rischieremmo di finire chissa dove(almeno sulle lunghe distanze). Forse l'unica soluzione che ci permetterebbe un viaggio sicuro sarebbe la scoperta di un qualche modo per "violare" lo spazio(sempre inteso come dimensione). Certo pero che non é facile immaginare una cosa del genere! Spazio e tempo al momento paiono dei concetti talmente assoluti e inviolabili che si fa persino fatica a immaginare come siano nati, figuriamoci manipolarli! L'unica cosa che pare scalfirli é la gravità. Magari quando capiremo come questa forza lavora e in che modo riesce a modificare il tessuto spaziotemporale potremmo trovare un modo per fare lo stesso e applicarlo al nostro ipotetico viaggio! Ma questa per ora é fantascienza
    Alcune teorie del tutto prevedono un'universo con 10 dimensioni spaziali più il tempo. La dimensioni che non vediamo sarebbero ripiegate su se stesse... Chissà, magari usando queste dimensioni, potremmo spostarci a piacere nell'universo.....

  5. #5
    Meteora L'avatar di Odoacre
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Località
    berlin
    Messaggi
    26
    Taggato in
    0 Post(s)

    Re: Esplorare e colonizzare lo spazio. Per una civiltà aliena è inevitabile

    Citazione Originariamente Scritto da peppe Visualizza Messaggio
    Ma c'è un motivo molto più serio e grande che deve spingere l'uomo ad andare via: la morte del Sole. Se non si vuole finire arrosto è bene trovare delle soluzioni.
    .
    premessa: tutte le cifre che do vanno a memoria e quindi potrei sbagliarmi, ma non abbastanza credo da inficiare il ragionamento.
    per quanto mi ricordi, il sole ha circa 5 miliardi di anni e tra altrettanti 5 miliardi finirá il proprio combustibile a base di idrogeno e passerá quindi a bruciare elio diventando una gigante rossa. considerando il fatto che la specie umana esiste da neanche 1 milione di anni e che secondo alcuni la "civiltá" non avrebbe avuto inizio che 50000 anni fa, non mi sembra verosimile la prospettiva per la quale finiremmo bruciati dal o nel sole. nel corso dei prossimi 5 miliardi di anni credo sia piú probabile per noi un futuro in cui (1) ci estinguiamo e basta, oppure (2) che ci troviamo giá da molto tempo in possesso di conoscenze sufficienti per viaggi nelle pieghe spazio-temporali, cosí come attroverso le 11+1 dimensioni della M-teoria o chissa che altro.
    personalmente propendo per il primo scenario.

  6. #6
    Sole L'avatar di Danilo
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Bologna
    Messaggi
    792
    Taggato in
    2 Post(s)

    Re: Esplorare e colonizzare lo spazio. Per una civiltà aliena è inevitabile

    Citazione Originariamente Scritto da peppe Visualizza Messaggio
    Sono fiducioso che alla fine si troveranno cure che oggi riteniamo impensabili per le malattie del nostro tempo. Io sono sicuro che fra questi 7 miliardi di persone ci sarà "lo scienziato pazzo" che sorprenderà il mondo con un'invenzione che ci permetterà di fare cose strabilianti. Chissà quanto tempo dovrà passare. Asimov diceva che fra mille anni tutto ciò sarà realtà. Che ne dite di una bella navicella spaziale efficiente che ci porti nella periferia del sistema solare?
    Sarebbe bello,ma chi può dirlo? Alla fine noi che viviamo oggi non sapremo mai cosa succederà in futuro, non ci saremo
    L'unica certezza è che tra qualche miliardo di anni le cose saranno 2:
    1) si farà il salto tecnologico, l'umanità sopravviverà a tutti i cataclismo che si verificheranno nel corso dei miliardi di anni e sarà in grado di colonizzare altri pianeti nella nostra Galassia (o altrove, chi lo sa..) dopo la morte del Sole
    2) non sarà possibile/non faremo in tempo a fare il salto tecnologico e non riusciremo a sopravvivere all'uscita dalla sequenza principale del Sole. In questo caso è probabile che ci saremo già estinti da un pezzo per altri cataclismi (cambiamenti climatici, asteroidi) o che ci saremo autodistrutti.
    Credo che nessuno sia in grado di dire quale tra i due eventi si verificherà.. farlo sarebbe, secondo me, speculazione intellettuale pura
    Io so di non sapere

  7. #7
    Sole L'avatar di Lampo
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    Varese
    Messaggi
    869
    Taggato in
    4 Post(s)

    Re: Esplorare e colonizzare lo spazio. Per una civiltà aliena è inevitabile

    Non credo l'umanità arriverà mai a prendere seriamente in considerazione questa ipotesi, semplicemnte perchè credo anch'io fermamente che tra 5 miliardi di anni l'umanità si sarà estinta da ormai qualche miliardo di anni..

    Per quanto riguarda le emozioni delle missioni Apollo nemmeno io ho avuto la fortuna di viverle, ma fai conto che allora si era nel pieno della guerra fredda e gli States avevano dato carta bianca, budget illimitato pur di giungere sul nostro satellite prima dei russi. Oggi, secondo me, ci sono dei problemi ben più grossi a questo mondo e modi più utili all'umanità per spendere migliaia di miliardi di dollari in missioni del genere! Nonostante ritenga l'esplorazione spaziale ancora di primaria importanza...

  8. #8
    Nana Bruna L'avatar di Siggiorgio
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Messaggi
    123
    Taggato in
    0 Post(s)

    Re: Esplorare e colonizzare lo spazio. Per una civiltà aliena è inevitabile

    Io penso che l'umanità sia in grado di fare passi enormi in pochissimi anni, checchè se ne dica mi pare che con il passare del tempo la condizione umana stia migliorando, secondo me l'uomo riuscirà a scoprire i più grandi segreti del Cosmo e della fisica in pochi anni ( intendo 100- meglio 200 anni). Più che l'estinzione dell'uomo così diretta penso che la vera preoccupazione sarebbe quella di sprofondare in un nuovo medioevo più intenso che faccia arretrare la scienza e la società umana di molti anni, così facendo l'uomo sarebbe sempre più vulnerabile alle catastrofi naturali e se proprio l'umanità dovesse estinguersi (ma penso che non accadrà) succederebbe proprio così. Penso che sia proprio dell'uomo porsi domande difficili e a lungo (o lunghissimo) termine, ma è proprio questa caratteristica a tenerlo in vita.

  9. #9
    Sole L'avatar di Danilo
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Bologna
    Messaggi
    792
    Taggato in
    2 Post(s)

    Re: Esplorare e colonizzare lo spazio. Per una civiltà aliena è inevitabile

    Citazione Originariamente Scritto da Siggiorgio Visualizza Messaggio
    , così facendo l'uomo sarebbe sempre più vulnerabile alle catastrofi naturali e se proprio l'umanità dovesse estinguersi (ma penso che non accadrà) succederebbe proprio così. Penso che sia proprio dell'uomo porsi domande difficili e a lungo (o lunghissimo) termine, ma è proprio questa caratteristica a tenerlo in vita.
    Visione parecchio ottimista, forse anche troppo... Io penso che sia quasi pacifico dire che entro un paio di miliardi di anni la probabilità che il genere umano si estingua sia molto superiore a quella di una sopravvivenza.
    Non possiamo ancora dire che siamo un animale longevo, invece. L'homo sapiens esiste davvero da poco tempo, relativamente alla scala dei tempi.
    Io so di non sapere

  10. #10
    Nana Bruna L'avatar di Siggiorgio
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Messaggi
    123
    Taggato in
    0 Post(s)

    Re: Esplorare e colonizzare lo spazio. Per una civiltà aliena è inevitabile

    Citazione Originariamente Scritto da Danilo Visualizza Messaggio
    Visione parecchio ottimista, forse anche troppo... Io penso che sia quasi pacifico dire che entro un paio di miliardi di anni la probabilità che il genere umano si estingua sia molto superiore a quella di una sopravvivenza.
    Non possiamo ancora dire che siamo un animale longevo, invece. L'homo sapiens esiste davvero da poco tempo, relativamente alla scala dei tempi.
    Dici bene che non siamo animali longevi, ma è proprio questo che dimostra la nostra superiorità: l'uomo esiste da pochissimo tempo, ma se in questo pochissimo tempo ha realizzato cose che nessun'altra specie in 4 miliardi di anni è riuscita a fare un motivo c'è, ed è la grandissima intelligenza del genere umano. Io sono uno di quelli che pensano che se uno vuole veramente raggiungere un obiettivo e se è pronto a metterci tutto sè stesso lo raggiungerà di sicuro ma non penso sia una visione infantile e semplicistica della verità, nessun obiettivo è troppo grande per l'uomo, le persone dovrebbero solo dimostrare quell'intelligenza in continuo miglioramento tipica dell'umanità.

Discussioni Simili

  1. Un fantasma nello spazio: le onde gravitazionali
    Di Red Hanuman nel forum Articoli
    Risposte: 66
    Ultimo Messaggio: 30-08-2012, 19:51
  2. Spazio vuoto
    Di Andrea I. nel forum Cosmologia
    Risposte: 28
    Ultimo Messaggio: 19-07-2012, 15:49
  3. Alla ricerca di vita aliena
    Di peppe nel forum Esobiologia
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 08-06-2012, 22:34

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •