Pagina 1 di 7 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 65

Discussione: Filtri astronomici

  1. #1
    Staff • Moderatore Globale L'avatar di etruscastro
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Tarquinia (VT)
    Messaggi
    24,731
    Taggato in
    2055 Post(s)


    Lightbulb Filtri astronomici

    I Filtri

    Al giorno d’oggi gli astrofili hanno a disposizione degli alleati fedeli nelle serate di osservazione, questi sono proprio i filtri per uso astronomico.

    In commercio ce ne sono moltissimi sia per l’astrofilo visualista sia per l’astrofotografo, in questa discussione tratteremo prevalentemente i filtri per uso visuale.

    Per prima cosa, i filtri in commercio sono di due dimensioni:

    1- da 31,8mm
    2- da 50,8mm quindi valutate l’acquisto in base ai vostri oculari, dato che i filtri vanno avvitati al barilotto degli oculari.

    È bene anticipare che i filtri possono migliorare l’effettiva visione di alcuni oggetti astronomici (come le nebulose) ma nessun filtro fa miracoli!!!

    Innanzitutto i filtri sono da sconsigliare su telescopi inferiori ai 150mm, dato che “taglierebbero” troppa luminosità allo strumento, è poi è da sfatare l’idea che esistono filtri capaci di annullare l’inquinamento luminoso, migliorano ma non risolvono.

    Vediamo quali sono i filtri maggiormente usati dagli appassionati:

    OIII (dove O-III sta per Ossigeno terzo, ossia l'ossigeno ionizzato 2 volte, - non 3 volte come si potrebbe credere dal "III" - tipico delle nebulose planetarie a causa della forte emissione ultravioletta della nana bianca presente al suo interno): è detto anche filtro interferenziale in quanto lascia passare solamente determinate frequenze dello spettro luminoso, proprio quelle legate alle emissioni principali delle nebulose diffuse e della nebulose planetarie, bloccando tutte le lunghezze d'onda tipiche dell'inquinamento luminoso e delle stelle.
    Il risultato è quello di avere un fondo cielo nero, le nebulose molto contrastate e chiaroscuri più decisi.
    In altre parole, è un filtro nebulare particolarmente indicato per esaltare il contrasto delle nebulose planetarie e dei residui di supernova. In genere gli O-III sono molto costosi ed estremamente selettivi (una banda passante molto stretta).

    UHC-S : è un filtro nebulare che esalta il contrasto delle nebulose e scurisce in modo evidente il fondo cielo, tagliando con efficacia molte fonti di inquinamento luminoso, molto usato dagli astrofili anche per risaltare ( a volte) galassie ed altri oggetti deep.

    UHC-E: è molto simile al filtro UHC-S ma è meno selettivo, sempre idoneo per nebulose ed inquinamento luminoso

    SKYGLOW : questo filtro è comunemente usato sia come filtro lunare ed anche usato per “abbattere” l’inquinamento luminoso (entro certi limiti) è un filtro ad alto contrasto per tutti i tipi di telescopi e per i rifrattori Apo, addirittura il sottoscritto in serate di seeing buono lo usa anche per risaltare alcuni dettagli planetari (Giove e Saturno).

    FILTRO CONTRAST BOOSTER: questo filtro non ha particolari campi dove eccelle, è un po’ tutto fare, è usato sui rifrattori acromatici per migliorare il residuo cromatico, ma anche per abbattere l’inquinamento luminoso, usato spesso come filtro lunare, lascia un colore “verdastro” nell’osservazione degli oggetti

    FILTRO POLARIZZATORE DOPPIO: questo filtro è dotato di due filtri polarizzati, ruotando una ghiera si può scegliere la giusta polarizzazione. Usato spesso per l’osservazione Lunare, e (parere personale) risalta anche i dettagli planetari ( bande equatoriale e GMR di Giove), e le fasi di Venere

    FILTRI COLORATI: Questi filtri vengono venduti generalmente a gruppi e di vario colore (rosso, verde, blu. Giallo) non hanno grosse pretese e vengono usati prevalentemente per risaltare i dettagli planetari.

    FILTRO ASTROSOLAR: Questo senza dubbio è il miglior filtro per l’osservazione solare in luce bianca. Si presenta come un foglio argentato con due pagine di materiale altamente filtrante, riduce a 1:100000 l’intensità della luce solare è totalmente sicuro per le riprese e per l’osservazione visuale, facendo attenzione , col tempo, che non si creino dei fori passanti nel materiale. E’ in vendita in diversi formati, e va auto costruito a secondo del diametro del vostro strumento. Ideale per l’osservazione di macchie solari.

    A volte insieme al filtro astrosolar è possibile accoppiare altri filtri per risaltare i dettagli della nostra stella, vediamo quali sono:

    FILTRO CONTINUUM: E’ un filtro interferenziale verde, studiato per l'osservazione e la fotografia delle macchie solari e della granulazione della fotosfera solare, ( da usare accoppiato con il filtro solare astrosolar) . Questo filtro lascia passare una stretta zona dello spettro luminoso. A questa lunghezza d'onda la granulazione della fotosfera solare e la struttura delle macchie solari possiedono il loro massimo contrasto.

    FILTRO CALCIO (K): Questo è un filtro dedicato per riprese digitali e webcam, sul Sole filtra la luce nella riga Calcio-K dello spettro solare. Il filtro mostra entrambe le righe di emissione del Calcio alle lunghezze d'onda di conseguenza, si ottiene un'immagine di colore blu scuro. Nella luce del -K- diventa visibile un'area del Sole che si trova tra la fotosfera (che può essere osservata in luce bianca) e la cromosfera che può essere osservata in luce H alfa. Il filtro evidenzia i brillamenti al di sopra dell'intera superficie solare ed attorno alle facole è possibile riconoscere aree brillanti e complesse reti di brillamenti.

    FILTRI RGB-H-ALFA-IR UV CUT- IR UV PASS: sono tutti filtri per applicazioni webcam e ccd

    N.B. in commercio esistono una miriade di filtri diversi e per diverse applicazioni.
    In questo post si è voluto ricordare SOLO i filtri più comuni ed utilizzati, fermo restando che spesso e volentieri, case costruttrici diverse danno nomi diversi ai propri filtri in commercio, anche se con leggerissime differenze tra le caratteristiche di un filtro di una marca e l’altra, sostanzialmente la qualità rimane pressochè invariata.

    Questo post contiene 7 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    Ultima modifica di etruscastro; 05-08-2012 alle 11:37

  2. #2
    Sole L'avatar di peppe
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Lecce
    Messaggi
    551
    Taggato in
    2 Post(s)

    Re: Filtri astronomici

    carissimo, vedo che ormai ci hai preso gusto
    "Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana...ma non sono sicuro della prima!" (Albert Einstein)

  3. #3
    Sole L'avatar di Lampo
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    Varese
    Messaggi
    869
    Taggato in
    4 Post(s)

    Re: Filtri astronomici

    Interessante questa carrellata di filtri...hai scritto che sotto i 150 mm li sconsigli, io ho uno skywatcher 150, dici che per il visuale qualcuno di quelli che hai citato, tipo l'OIII, potrebbero darmi buone soddisfazioni?

  4. #4
    Staff • Moderatore Globale L'avatar di etruscastro
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Tarquinia (VT)
    Messaggi
    24,731
    Taggato in
    2055 Post(s)


    Re: Filtri astronomici

    Citazione Originariamente Scritto da peppe Visualizza Messaggio
    carissimo, vedo che ormai ci hai preso gusto
    diciamo che è una cosa "studiata" a tavolino con Stefano, magari torna tutto utile anche per la nostra wiki.....
    l'importante è che voi utenti ne siate soddisfatti e apprezzate....

  5. #5
    Staff • Moderatore Globale L'avatar di etruscastro
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Tarquinia (VT)
    Messaggi
    24,731
    Taggato in
    2055 Post(s)


    Re: Filtri astronomici

    Citazione Originariamente Scritto da Lampo Visualizza Messaggio
    Interessante questa carrellata di filtri...hai scritto che sotto i 150 mm li sconsigli, io ho uno skywatcher 150, dici che per il visuale qualcuno di quelli che hai citato, tipo l'OIII, potrebbero darmi buone soddisfazioni?
    i filtri "tagliano" anche parte della luce buona che entra in un telescopio, sotto i 150mm sarebbe consigliabile non usarli, o comunque non quelli troppo pesanti come l'OIII......
    poi l'OIII è molto selettivo, forse ti consiglio (se dovesse essere il tuo primo filtro) di acquistare prima l'UHC-S, meno pesante e più sfruttabile.......

  6. #6
    Sole L'avatar di Lampo
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    Varese
    Messaggi
    869
    Taggato in
    4 Post(s)

    Re: Filtri astronomici

    Citazione Originariamente Scritto da etruscastro Visualizza Messaggio
    i filtri "tagliano" anche parte della luce buona che entra in un telescopio, sotto i 150mm sarebbe consigliabile non usarli, o comunque non quelli troppo pesanti come l'OIII......poi l'OIII è molto selettivo, forse ti consiglio (se dovesse essere il tuo primo filtro) di acquistare prima l'UHC-S, meno pesante e più sfruttabile.......
    Provero a seguire il consiglio e ti faró sapere! Comunque prima o poi...faccio la pazzia e mi prendo un 12" o 14"...o magari 16" perché no!

  7. #7
    Staff • Moderatore Globale L'avatar di etruscastro
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Tarquinia (VT)
    Messaggi
    24,731
    Taggato in
    2055 Post(s)


    Re: Filtri astronomici

    magari..... sarà la volta buona che salgo a Varese e ti vengo a trovare....

  8. #8
    Sole L'avatar di Lampo
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    Varese
    Messaggi
    869
    Taggato in
    4 Post(s)

    Re: Filtri astronomici

    Ehehe...allora lo prendo! Ieri stavo guardando in internet il Meade lightbridge 16"...impressionante! Peró il prossimo che prendo ho deciso che voglio io GoTo....dato che non esco spesso, quelle poche volte che esco voglio cominciare ad osservare un numero piu considerevole di oggetti...

  9. #9
    Staff • Moderatore Globale L'avatar di etruscastro
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Tarquinia (VT)
    Messaggi
    24,731
    Taggato in
    2055 Post(s)


    Re: Filtri astronomici

    Citazione Originariamente Scritto da Lampo Visualizza Messaggio
    Ehehe...allora lo prendo! Ieri stavo guardando in internet il Meade lightbridge 16"...impressionante! Peró il prossimo che prendo ho deciso che voglio io GoTo....dato che non esco spesso, quelle poche volte che esco voglio cominciare ad osservare un numero piu considerevole di oggetti...
    i goto sui dobson non li ho mai visti bene..... quelli della SW soffrono di "gravi" problemi di inseguimento, a settembre dovrebbe uscire la nuova serie "rivista"... i Meade GoTo non li conosco, ma far inseguire un tubone da 16" mi dà da riflettere..... informati bene...

    Questo post contiene 1 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!

  10. #10
    Staff • Amministratore L'avatar di Stefano Simoni
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Località
    Roma
    Messaggi
    3,017
    Taggato in
    366 Post(s)

    Re: Filtri astronomici

    dico la mia, tanto per aggiungere un pò di entropia...
    Secondo me non ha senso prendere un dobson motorizzato. Anche se adesso sul mercato sono usciti dei dob (che io chiamo "imborghesiti") pieni di ammenicoli, l'idea di fondo è sempre una base altazimutale e un tubo dell'apertura più grande che ci possiamo permettere. Insomma... il telescopio simbolo dello star-hopping, quello che ci fa sentire "cacciatori"

    Se in una sera voglio osservare 30 oggetti e lasciare che il tele faccia tutto da solo, secondo me il dob è da scartare.
    Questa è solo una mia opinione eh

    ps: mi sono accorto solo ora che questo topic riguarda i filtri. Per questa discussione apriamo un topic a parte!

    Questo post contiene 2 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!

Discussioni Simili

  1. Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 07-07-2012, 08:04
  2. Luna con filtri
    Di horus nel forum Accessori
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 14-06-2012, 13:00

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •