Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 26
  1. #11
    Meteora L'avatar di Fra991
    Data Registrazione
    Feb 2015
    Messaggi
    7
    Taggato in
    3 Post(s)

    Re: Salve a tutti, mi potete aiutare?

    Innanzitutto vorrei ringraziare tutti per le risposte, davvero, non mi aspettavo tanta disponibilità
    Rispondendo ad Enrico ,io abito a Pordenone e sto finendo il liceo scientifico ordinario.
    La mia aspirazione primaria sarebbe diventare astrofisico , e riuscire a lavorare magari un giorno per l'ESA come ricercatore. Ho trovato una soluzione come ingegneria fisica al politecnico per cercare di studiare quello che mi piace ma non rischiare di fare la fame qualora non dovessi riuscire a trovare lavoro, anche perchè , è vero che se io scelgo di conseguire la laurea in astrofisica e sono un genio non ho difficoltà nel trovare lavoro, tuttavia bisogna essere realisti ed essere consapevoli che diventare uno dei migliori in questo campo è davvero difficile. Ecco perchè ingegneria fisica potrebbe colmare la mia "sete di conoscenza" e potrebbe al tempo stesso , qualora non riuscissi a trovare lavoro nel campo della ricerca per grandi aziende(no università)come può essere ad esempio l'ESA, farmi trovare qualche lavoro al di fuori del mio campo, nell'ambito dell'ingegneria.
    Un altro punto che non ho precisato è che l'insegnamento sarebbe l'ultima cosa che vorrei fare , quindi anche per questo devo fare molta attenzione se scelgo di diventare astrofisico.
    Detto questo ho ancora le idee confuse e avrei un'altra serie di domande ...
    Tenendo sempre presente che vorrei lavorare per l'ESA nell'ambito della ricerca , secondo voi ingegneria fisica è la scelta giusta? Immagino che la facoltà più consona per riuscire a trovare lavoro per l'ESA sia ingegneria aerospaziale, però vorrei cercare di evitarla perchè si discosta dai miei interessi.
    Per la facoltà astrofisica, in quale università dovrei andare?
    Secondo voi è possibile invece di fare 3 anni di fisica e gli altri 2 di specializzazione in astrofisica , fare 3 anni di ingegneria fisica al politecnico e gli altri 2 specializzarmi in astrofisica? sempre per il motivo di non rischiare di rimanere scoperto nel lavoro una volta finita l'università.
    Anche in questo caso sarebbe doveroso farsi un dottorato ?
    Per quanto riguarda mustang che mi ha consigliato di specializzarmi all'estero , una buona idea potrebbe essere di specializzarmi in Italia facendo però un' erasmus ?
    Se avete in mente un percorso migliore di studio da consigliarmi tenendo sempre a mente le mie passioni ed i miei obbietti futuri sarei lieto di saperlo
    Per Lampo :
    Io avevo capito che l'ESA ha anche una sede centrale a Parigi , puo' essere?

  2. #12
    Staff • Autore L'avatar di Enrico Corsaro
    Data Registrazione
    Aug 2014
    Località
    Catania
    Messaggi
    1,982
    Taggato in
    296 Post(s)

    Re: Salve a tutti, mi potete aiutare?

    Citazione Originariamente Scritto da Fra991 Visualizza Messaggio
    Ecco perchè ingegneria fisica potrebbe colmare la mia "sete di conoscenza" e potrebbe al tempo stesso , qualora non riuscissi a trovare lavoro nel campo della ricerca per grandi aziende(no università)come può essere ad esempio l'ESA, farmi trovare qualche lavoro al di fuori del mio campo, nell'ambito dell'ingegneria.
    Credo che ci sia un pò di confusione in questo senso...una laurea in fisica è sempre versatile. Il problema è che è difficile trovare un posto di lavoro fisso nel campo della ricerca, anche se sei bravo o tra i migliori.
    Io personalmente al posto tuo proverei proprio fisica triennale + astrofisica di specializzazione. Se poi fisica non fa davvero per te, lo capirai già alla triennale stessa e potrai cambiare direzione nella specialistica ad esempio scegliendo un ramo ingegneristico.

    Citazione Originariamente Scritto da Fra991 Visualizza Messaggio
    Un altro punto che non ho precisato è che l'insegnamento sarebbe l'ultima cosa che vorrei fare , quindi anche per questo devo fare molta attenzione se scelgo di diventare astrofisico.
    Ovviamente l'insegnamento non è un obbligo ma è solo una via possibile nel caso in cui tu decida di rinunciare alla ricerca.


    Citazione Originariamente Scritto da Fra991 Visualizza Messaggio
    Tenendo sempre presente che vorrei lavorare per l'ESA nell'ambito della ricerca , secondo voi ingegneria fisica è la scelta giusta? Immagino che la facoltà più consona per riuscire a trovare lavoro per l'ESA sia ingegneria aerospaziale, però vorrei cercare di evitarla perchè si discosta dai miei interessi.
    Ti faccio una domanda io stavolta. Perchè proprio l'ESA? Perchè non la NASA o un qualsiasi altro centro universitario europeo o mondiale dove si fa ricerca? Ce ne sono tanti e non esiste solo l'ESA, tienilo presente. Io ad esempio lavoro in un grosso centro governativo francese di ricerca. Poi per l'ESA le possibilità sono più limitate perchè la ricerca viene essenzialmente svolta in funzione unica delle missioni spaziali dell'ESA stessa (altrimenti non ti finanziano il lavoro), quindi dal mio punto di vista sei molto più limitato. Comunque dipende molto dal campo specifico di cui ti vuoi occupare e questo lo potrai solo capire studiando fisica e astrofisica. Inoltre, bisogna anche tenere in conto se hai preferenze climatiche, e se non hai un domani problemi a trasferirti all'estero se ti offrono un dottorato (in cui tieni presente che sei pagato, un pò come se fosse un lavoro), od un contratto dopo dottorato.

    Citazione Originariamente Scritto da Fra991 Visualizza Messaggio
    Per la facoltà astrofisica, in quale università dovrei andare?
    Posso dirti che le Università di Padova e Trieste hanno ottimi istituti di astrofisica, ma anche Roma e Bologna. Sta anche un pò a te valutare poi quale possa convenirti maggiormente.

    Citazione Originariamente Scritto da Fra991 Visualizza Messaggio
    Secondo voi è possibile invece di fare 3 anni di fisica e gli altri 2 di specializzazione in astrofisica , fare 3 anni di ingegneria fisica al politecnico e gli altri 2 specializzarmi in astrofisica? sempre per il motivo di non rischiare di rimanere scoperto nel lavoro una volta finita l'università.
    Non rischi se fai fisica e astrofisica ma devi prima di tutto capire cosa desideri veramente. Ingegneria ti da un taglio professionale diverso, mirato alla produzione industriale e all'impatto sul mercato, mentre quello puramente scientifico è mirato alla ricerca, quella di base (quindi laboratorio, esperimenti, osservazioni, comprensione dei dati, verifica e sviluppo delle teorie). Sono due cose molto molto diverse. Devi capire prima bene cosa ti piacerebbe veramente fare.

    Citazione Originariamente Scritto da Fra991 Visualizza Messaggio
    Anche in questo caso sarebbe doveroso farsi un dottorato ?
    Il dottorato di ricerca è d'obbligo nel caso in cui tu vuoi perseguire la carriera della ricerca, altrimenti no, anche se è pur sempre una qualifica in più che anche a livello industriale, aziendale e organizzativo viene comunque valutata.

    Citazione Originariamente Scritto da Fra991 Visualizza Messaggio
    Per quanto riguarda mustang che mi ha consigliato di specializzarmi all'estero , una buona idea potrebbe essere di specializzarmi in Italia facendo però un' erasmus ?
    Questa è sicuramente una ottima soluzione. Tesi di laurea + erasmus in un centro universitario all'estero ti danno già una bella possibilità di allargare la tua cerchia di conoscenza, fare esperienza e farti conoscere da persone che potrebbero domani offrirti un dottorato nel loro centro universitario/di ricerca.

  3. #13
    Meteora L'avatar di Fra991
    Data Registrazione
    Feb 2015
    Messaggi
    7
    Taggato in
    3 Post(s)

    Re: Salve a tutti, mi potete aiutare?

    Citazione Originariamente Scritto da Enrico C. Visualizza Messaggio
    Ti faccio una domanda io stavolta. Perchè proprio l'ESA? Perchè non la NASA o un qualsiasi altro centro universitario europeo o mondiale dove si fa ricerca? Ce ne sono tanti e non esiste solo l'ESA, tienilo presente. Io ad esempio lavoro in un grosso centro governativo francese di ricerca. Poi per l'ESA le possibilità sono più limitate perchè la ricerca viene essenzialmente svolta in funzione unica delle missioni spaziali dell'ESA stessa (altrimenti non ti finanziano il lavoro), quindi dal mio punto di vista sei molto più limitato. Comunque dipende molto dal campo specifico di cui ti vuoi occupare e questo lo potrai solo capire studiando fisica e astrofisica. Inoltre, bisogna anche tenere in conto se hai preferenze climatiche, e se non hai un domani problemi a trasferirti all'estero se ti offrono un dottorato (in cui tieni presente che sei pagato, un pò come se fosse un lavoro), od un contratto dopo dottorato.
    Certamente, era solo un esempio dei tanti. Per la NASA sapevo però che per entrare bisogna, oltre ad essere bravissimi e fortunati ,essere cittadino americano.Quindi entrare è pressochè impossibile per noi.
    Per quanto riguarda trasferirmi all'esterno non è grosso problema, anzi è sempre bello viaggiare.

    Citazione Originariamente Scritto da Enrico C. Visualizza Messaggio
    Non rischi se fai fisica e astrofisica ma devi prima di tutto capire cosa desideri veramente. Ingegneria ti da un taglio professionale diverso, mirato alla produzione industriale e all'impatto sul mercato, mentre quello puramente scientifico è mirato alla ricerca, quella di base (quindi laboratorio, esperimenti, osservazioni, comprensione dei dati, verifica e sviluppo delle teorie). Sono due cose molto molto diverse. Devi capire prima bene cosa ti piacerebbe veramente fare.
    In primis io vorrei lavorare in un centro di ricerca importante o per conto di una grande agenzia. Come ripiego non mi dispiacerebbe lavorare in ambito ingegneristico mirato appunto alla produzione industriale.

    Citazione Originariamente Scritto da Enrico C. Visualizza Messaggio
    Il dottorato di ricerca è d'obbligo nel caso in cui tu vuoi perseguire la carriera della ricerca, altrimenti no, anche se è pur sempre una qualifica in più che anche a livello industriale, aziendale e organizzativo viene comunque valutata.
    Quindi in sintesi se io devo lavorare ad esempio per l'ESA , se lavoro come ricercatore ho bisogno del dottorato , mentre se lavoro come ingegnere no, giusto?

  4. #14
    Staff • Autore L'avatar di Enrico Corsaro
    Data Registrazione
    Aug 2014
    Località
    Catania
    Messaggi
    1,982
    Taggato in
    296 Post(s)

    Re: Salve a tutti, mi potete aiutare?

    Citazione Originariamente Scritto da Fra991 Visualizza Messaggio
    Certamente, era solo un esempio dei tanti. Per la NASA sapevo però che per entrare bisogna, oltre ad essere bravissimi e fortunati ,essere cittadino americano.Quindi entrare è pressochè impossibile per noi.
    No assolutamente , tutti possono applicare per un lavoro alla NASA, dato per assodato che abbiano i titoli accademici richiesti. La nazionalità non c'entra affatto, quindi vai tranquillo.
    E comunque tieni presente che non è perchè uno non si reputa il migliore che è impossibilitato a provare. Di posizioni di lavoro che si aprono in europa e nel mondo ce ne sono diverse, bisogna sempre tentare se si vuole riuscire, a prescindere .

    Citazione Originariamente Scritto da Fra991 Visualizza Messaggio
    In primis io vorrei lavorare in un centro di ricerca importante o per conto di una grande agenzia. Come ripiego non mi dispiacerebbe lavorare in ambito ingegneristico mirato appunto alla produzione industriale.
    Allora il CdL in Fisica fa al caso tuo .

    Citazione Originariamente Scritto da Fra991 Visualizza Messaggio
    Quindi in sintesi se io devo lavorare ad esempio per l'ESA , se lavoro come ricercatore ho bisogno del dottorato , mentre se lavoro come ingegnere no, giusto?
    Per qualunque ente di ricerca il titolo di dottorato è richiesto a prescindere (a meno che non vieni ingaggiato proprio per fare lo stesso dottorato di ricerca in quell'ente, allora vale la laurea specialistica). Per l'ingegneria dipende dal tipo di settore ma in linea di massima per il lavoro di ingegnere non occorre il dottorato di ricerca.

  5. #15
    Staff • Moderatore Globale L'avatar di etruscastro
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Tarquinia (VT)
    Messaggi
    22,610
    Taggato in
    1846 Post(s)

    Re: Salve a tutti, mi potete aiutare?

    @Red Hanuman cosa ne dici se apriamo un thread dedicato alle sue richieste e lasciamo questo per il benvenuto?

  6. #16
    Staff • Amministratore L'avatar di Stefano Simoni
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Località
    Roma
    Messaggi
    2,894
    Taggato in
    324 Post(s)

    Re: Quale facoltà scegliere dopo il liceo scientifico?

    ho spostato in Astrofisica e modificato con un titolo adeguato come da regolamento. @Fra991 magari puoi aprire un nuovo 3D nella sezione Mi presento, dedicato solo a chi vorrà darti il benvenuto

  7. #17
    Meteora L'avatar di Fra991
    Data Registrazione
    Feb 2015
    Messaggi
    7
    Taggato in
    3 Post(s)

    Re: Salve a tutti, mi potete aiutare?

    Citazione Originariamente Scritto da Enrico C. Visualizza Messaggio
    Non rischi se fai fisica e astrofisica
    Questo punto non mi è ancora chiaro... Prima mi hai risposto dicendomi
    Citazione Originariamente Scritto da Enrico C. Visualizza Messaggio
    Inutile dire che gli sbocchi lavorativi sono più rosei nel campo ingegneristico, per motivi principalmente legati all'applicabilità e al diretto impatto nel sistema industriale (e lo dico onestamente perchè mi rendo conto che nel tipo di carriera a cui si va incontro con la ricerca il percorso è lungo e difficile, ma si sa...se si vuole raggiungere un bell'obiettivo nella vita, bisogna fare sacrifici)
    oppure come
    Citazione Originariamente Scritto da Enrico C. Visualizza Messaggio
    Il problema vero e proprio nasce dopo la laurea, dove purtroppo non c'è molta, se non davvero pochissima, possibilità di proseguire la carriera
    Quindi vorrei capire perchè mi dici che non rischio?
    Da quello che ho capito se faccio fisica e astrofisica , aggiungendo il fatto che non vorrei finire ad insegnare,trovare lavoro risulterebbe abbastanza difficile, a meno che ovviamente non trovo un lavoro molto diverso da quello per cui ho studiato.
    Ecco perchè forse ingegneria fisica + astrofisica mi amplierebbe di molto la ricerca di un lavoro in Italia e anche all'estero sia in ambito di ricerca(con dovuto dottorato) sia in ambito ingegneristico .Tra poco dovrò andare a visitare il politecnico di Milano informandomi meglio ,ma nella facoltà di ingegneria fisica ti preparano oltre dal lato ingegneristico anche con ottime basi per l'appunto di fisica. Capisco che non è del tutto come fare fisica allo stato puro però si avvicina parecchio no?
    Ultima modifica di Fra991; 24-02-2015 alle 17:25

  8. #18
    Meteora L'avatar di Fra991
    Data Registrazione
    Feb 2015
    Messaggi
    7
    Taggato in
    3 Post(s)

    Re: Quale facoltà scegliere dopo il liceo scientifico?

    Citazione Originariamente Scritto da Stefano Simoni Visualizza Messaggio
    ho spostato in Astrofisica e modificato con un titolo adeguato come da regolamento. @Fra991 magari puoi aprire un nuovo 3D nella sezione Mi presento, dedicato solo a chi vorrà darti il benvenuto
    ahah okkey

  9. #19
    Staff • Autore L'avatar di Enrico Corsaro
    Data Registrazione
    Aug 2014
    Località
    Catania
    Messaggi
    1,982
    Taggato in
    296 Post(s)

    Re: Salve a tutti, mi potete aiutare?

    Citazione Originariamente Scritto da Fra991 Visualizza Messaggio
    Quindi vorrei capire perchè mi dici che non rischio?
    Da quello che ho capito se faccio fisica e astrofisica , aggiungendo il fatto che non vorrei finire ad insegnare,trovare lavoro risulterebbe abbastanza difficile, a meno che ovviamente non trovo un lavoro molto diverso da quello per cui ho studiato.

    Ecco perchè forse ingegneria fisica + astrofisica mi amplierebbe di molto la ricerca di un lavoro in Italia e anche all'estero sia in ambito di ricerca(con dovuto dottorato) sia in ambito ingegneristico .Tra poco dovrò andare a visitare il politecnico di Milano informandomi meglio ,ma nella facoltà di ingegneria fisica ti preparano oltre dal lato ingegneristico anche con ottime basi per l'appunto di fisica. Capisco che non è del tutto come fare fisica allo stato puro però si avvicina parecchio no?
    OK cerco di spiegarmi meglio. Una laurea in fisica è una delle migliori lauree che esistano in assoluto nel ramo scientifico. Nasce per poter fare ricerca ma come risultato finale dimostra di essere davvero molto versatile e ti permette comunque di trovare lavoro, anche se non nel campo della ricerca per cui è rivolta.

    Se però sai già a priori che non vorrai fare ricerca, vuoi un lavoro ben pagato e con più ampie possibilità di collocamento allora è bene scegliere ingegneria, e probabilmente quella che tu suggerisci è anche adatta visto che senz'altro sarà focalizzata all'aspetto fisico (insomma per capirci, non scegli di fare fisica se sai già a priori di non voler fare ricerca...non ha senso ).

    Da quello che leggo in internet ho trovato questo, proprio nella pagina ufficiale del Politecnico di Milano.

    In accordo con quanto previsto nella riforma degli studi di Ingegneria, è stato attivato presso il Politecnico di Milano, a partire dall’anno accademico 2001-2002, un nuovo Corso di Studi in Ingegneria Fisica della Scuola di Ingegneria Industriale e dell'Informazione (link is external). L'obiettivo è di formare laureati in possesso di una solida cultura ingegneristica di base accompagnata da approfondite conoscenze in aree applicative della fisica moderna.
    Il curriculum degli studi, in conformità con quanto stabilito dai nuovi decreti legislativi e in accordo con il modello europeo, è articolato in 3 livelli:




    Quindi anche in questo ramo avrai il dottorato di ricerca come percorso consigliato per la formazione (ma non obbligatorio).
    Questo tipo di laurea molto probabilmente ti permetterà di fare ricerca in fisica applicata, che generalmente è rivolta a sviluppi tecnologici industriali.

  10. #20
    Sole L'avatar di Lampo
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    Varese
    Messaggi
    869
    Taggato in
    4 Post(s)

    Re: Salve a tutti, mi potete aiutare?

    Citazione Originariamente Scritto da Fra991 Visualizza Messaggio
    Io avevo capito che l'ESA ha anche una sede centrale a Parigi , puo' essere?
    Sì, a Parigi ci sono gli headquarters...mi sembra un pò difficilino puntare ad entrare lì dal nulla...

    Tutta la parte scientifica invece (studio e progettazione nuove missioni) è svolta in ESTEC come ti dicevo, nel Noordwijk. Poi ci sono altri stabilimenti ma non credo possano interessarti, c'è l'ESOC in Germania che è fondamentalmente un centro di controllo dei satelliti già in orbita, c'è l'EAC a Cologne (sempre Germania) dove addestrano gli astronauti (avevo fatto anche un colloquio lì per lavorarci ma non mi hanno preso) e l'ESRIN a Roma dove fanno osservazione della Terra.

    L'ESTEC è sicuramente il centro più grosso...anzi, è praticamente un paese...

Discussioni Simili

  1. Primo telescopio... quale scegliere?
    Di Andrea 1823 nel forum Primo strumento
    Risposte: 98
    Ultimo Messaggio: 28-12-2014, 17:11
  2. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 05-02-2014, 11:20
  3. ASI120mc - NexImage5 - QHY5L-II Quale scegliere?
    Di ezio49 nel forum Strumenti di ripresa
    Risposte: 76
    Ultimo Messaggio: 03-05-2013, 16:18
  4. Quale e come scegliere
    Di Renato nel forum Primo strumento
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 22-12-2012, 22:56

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •